Lunedì, 29 Maggio 2023

PRO VERCELLI – La squadra di Melchiori continua a muovere la classifica e con il successo per 2-1 si porta a meno uno dal primo posto. Vince in rimonta l’Under 15 di Leardi per 3-1, mentre viene sconfitta l’Under 16 in casa dalla Pro Sesto


Ottime notizie per Pro Vercelli Under 17 e 15 contro il Seregno. Arrivano per entrambe due importanti successi che permettono di ambire a un piazzamento di altissima classifica. L’Under 17 continua a macinare risultati utili consecutivi, imponendosi sui lombardi con il risultato di 2-1. Sblocca il risultato Rezzaro all’8’ della ripresa. Il vantaggio dura però appena un minuto per via del gol del pari del Seregno firmato Giglio. Ci pensa poi Coppola a riportare i suoi in vantaggio al minuto 31 con la rete del 2-1 finale. I ragazzi di Melchiori si portano così a meno uno dalla Pro Sesto capolista. È di sole tre lunghezze invece la distanza che separa l’Under 15 di Leardi dalla vetta del Girone A. Dopo i tre punti guadagnati con la Pro Patria, ne arrivano altrettanti contro il Seregno. Un successo che matura in rimonta, avendo chiuso la prima frazione in svantaggio di una rete per via del gol ospite di Bamba. Nella ripresa Borghi, Foti e Megna ribaltano tutto per il 3-1 finale. Quarto k.o. in campionato invece per l’Under 15, sconfitta tra le mura amiche dalla Pro Sesto. La rete di Seck arriva troppo tardi: Marson, Grossi e Orsato siglano le reti che permettono agli ospiti di chiudere avanti di tre e che al triplice fischio valgono l’1-3 definitivo. 

Under 17 Serie C – Girone A - 7^ giornata 
PRO VERCELLI-SEREGNO 2-1 
RETI: st 8’ Rezzaro (P), st 9’ Giglio (S), st 31’ Coppola (P)

Virtus Entella-Renate 6-2 
Pro Patria-Fiorenzuola 3-2 
Lecco-Pro Sesto 0-2 
Piacenza-Giana Erminio 0-1

Under 16 Serie C – Girone A -  5^ giornata 
PRO VERCELLI-PRO SESTO 1-3 
RETI: pt 4’ Marson (PS), pt 29’ Grossi (PS), pt 41’ Orsato (PS), st 11’ Seck (PV)

Renate-Lecco 1-3
Seregno-Pro Patria (Rinviata a data da destinarsi)

Under 15 Serie C – Girone A -  7^ giornata 
PRO VERCELLI-SEREGNO 3-1 
RETI: pt 6’ Bamba (S), st 13’ Borghi (P), st 15’ Foti (P), st 39’ Megna (P)

Lecco-Pro Sesto 4-2 
Piacenza-Serengo 3-1
Pro Patria-Fiorenzuola 0-1 
Virtus Entella-Renate 2-0

9^ GIORNATA – L’Arona manda k.o. la Strambinese con un 4-2 che vale il primo posto a pari merito proprio con gli avversari odierni. La Bruinese si disfa con una “manita” dello Sportinsieme Piobesi, mentre l’Acqui ne fa 6 alla Valenzana. Dieci reti nello spettacolare match Pro Villafranca-Duomo Chieri


Lo scontro al vertice del Girone A tra Arona e Strambinese se lo aggiudicano i padroni di casa per 4-2. La doppietta di Negri più le marcature di Lancellotti e Cavazza permettono all’Arona di raggiungere gli ospiti in vetta a quota 19. Il Gattinara, staccato di un punto, capitola per la seconda volta consecutiva per mano del Quincinetto Tavagnasco. Risultato finale di 1-3 con Yon protagonista di due reti. Successo casalingo del Bulè per 3-1 contro il Reba ultimo in classifica, così come per le Torri Biellesi con il Barcanova sconfitto 2-0 dai gol di Rosso e Chiocchetti. Il fattore campo non influisce invece nel match Lucento-Torinese, in cui la squadra ospite vince 0-4 grazie ai gol di Okfir, Valverde, Gioia e Masella. Ottava vittoria consecutiva della Bruinese capolista del Girone C. La vittima di questo week-end è lo Sportinsieme Piobesi, sconfitto 1-5 dalle reti di Mantovan (doppietta), Caroppo, Carabba e Purita. Dietro la capolista, lo scontro San Secondo-Villafranca va agli ospiti. Successo per 1-2 firmato Mardedi e Leotta che gli permette di volare in seconda piazza solitaria. Finisce 1-1 la sfida tra Carrù Magliano e Atletico Racconigi, con i rispettivi gol di Lubatti e Megliocco. Vittoria esterna del Pinasca in casa del Piossasco per 2-3: decidono la doppietta di Gilli e la rete di Ribetto. Nella zona bassa di classifica l’Infernotto, guidato dalla tripletta di Bonansone, fa il colpaccio in casa del fanalino di coda Onnisport con il risultato 1-4. Sospesa per nebbia dopo un quarto d’ora di gioco Azzurra-San Benigno. Acqui in fuga nel Girone D. Quest’oggi non ha pietà della Valenzana, sconfitta con un pesantissimo 6-0. Ora la capolista è a più quattro sulle inseguitrici. Tra queste l’Arquatese, sconfitta per 3-1 dal Monferrato. Decisive le reti di Albertin, Falzone e Rapisarda. Si ferma la corsa dell’Alba, stoppato sull’1-1 dai padroni di casa dell’Alessandria Lions. Casetta risponde all’alessandrino Vergano. Spettacolo puro in Pro Villafranca-Duomo Chieri, terminata sul risultato di 5-5. Da segnalare la tripletta chierese di Meneghini. Tutt’altro registro invece in Academy Canale-Turricola Terruggia che finisce a reti bianche. In coda muove la classifica l’Atletico Fraschetta, che oggi ottiene la prima vittoria della stagione sconfiggendo 3-2 il Bergamasco. 

GIRONE A 
ARONA-STRAMBINESE 4-2
RETI: pt 4’, pt 6’ Negri (A), st 5’ Bravo (S), st 7’ Lancellotti (A), st 33’ Cavazza (A), st 37’ Gozzano (S)
BULÈ BELLINZAGO-G.A.R. REBAUDENGO 3-1
RETI: Brustia, Giubertoni, Cardani (B), Gaye (R)
GATTINARA-QUINCINETTO TAVAGNASCO 1-3
RETI: Tricerri (G), 2 Yon, Ferrando 
LUCENTO-TORINESE 0-4 
RETI: Okfir, Valverde, Gioia, Masella 
TORRI BIELLESI-BARCANOVA 2-0
RETI: st 13’ Rosso, st 50’ Chiocchetti 
Riposa: Carrara 90

GIRONE C 
AZZURRA-SAN BENIGNO (Sospesa) 
CARRÙ MAGLIANO-ATLETICO RACCONIGI 1-1 

RETI: pt 36’ Megliocco (A), pt 38’ Lubatti (C) 
ONNISPORT-INFERNOTTO 1-4
RETI:Macchia (O),  3 Bonansone, Gioello (I)
PIOSSASCO-PINASCA 2-3 
RETI: 2 Salvi (PIO), 2 Gilli, Ribetto (PIN)
SAN SECONDO-VILLAFRANCA 1-2
RETI: Azzolina (S), Mardedi, Leotta (V)
SPORTINSIEME PIOBESI-BRUINESE 1-5 
RETI: Stardero (S), 2 Mantovan, Caroppo, Carabba, Purita (B) 

GIRONE D 
ACADEMY CANALE-TURRICOLA TERRUGGIA 0-0 
ACQUI-VALENZANA 6-0 

RETI: pt 17’ Ruci, pt 24’ rig. Cadario, pt 45’ Martino, st 3’ Dealexandris, st 20’ Garello, st 34’ Bortoletto
ALESSANDRIA LIONS-ALBA 1-1 
RETI: Vergano (L), Casetta (A)
ATLETICO FRASCHETTA-BERGAMASCO 3-2 
RETI: 2 Ragusa, Caniosi (A), Allai, Oanea
MONFERRATO-ARQUATESE 3-1
RETI: pt 44’ Albertin (M), st 18’ Falzone (M), st 32’ Rapisarda (M), Leonardi (A)
PRO VILLAFRANCA-DUOMO CHIERI 5-5 
RETI: Diop, Margotta, Girotto, Bocchio, Terzuolo (P), 3 Meneghini, Mele, Caldaresi

9^ GIORNATA – Non basta la rete di Anton ad evitare il k.o. I granata capitolano 1-2 per via delle reti azzurre di Hysaj e Ambrosino e si fanno scavalcare in classifica proprio dai partenopei


Il Toro mette fine alla striscia di risultati utili, uscendo quest’oggi sconfitta nello scontro di zona play-off con il Napoli. Gli azzurri si confermano squadra dall’ottimo rendimento in trasferta, ottenendo la quarta vittoria esterna del suo campionato grazie alle reti di Hysaj e Ambrosino che valgono l’1-2 finale. Inutile il gol di Anton a evitare la terza sconfitta interna della stagione, che conferma invece le maggiori difficoltà dei ragazzi di Coppitelli tra le mura amiche. I primi minuti del match tengono fede alle aspettative della vigilia. Il Toro mette in campo aggressività e foga nel recupero palla, mentre il Napoli è più basso e prova a farsi vedere in contropiede. Nei padroni di casa Baeten è un fattore non da poco. Si mette in proprio con continue sgroppate sull’out di destra e appare quasi scalmanato nel linguaggio del corpo.  È sua la prima occasione della partita, quando al 3’ conduce palla a destra per poi entrare in area e calciare da posizione defilata sul primo palo, dove il portiere azzurro è reattivo a spedire in corner. Il Napoli è però molto insidioso. Al 6’ Ambrosino alza un cross da destra in area di rigore, in cui Cioffi sovrasta il marcatore per incornare verso la porta difesa da Milan. Il portiere granata fa un vero e proprio, per poi compiere un banale errore, nell’azione successiva, su una conclusione di Barba. Milan blocca, ma il pallone gli scivola dalle mani; Hysaj non prova compassione ed è lesto sul tap-in che vale lo 0-1. Il Napoli ha possibilità di abbassare i ritmi. Fa possesso in ampiezza, ma Baeten è testardo e nella prima fase di tempo è come implacabile. Al 14’ è lui a guadagnare un’interessante punizione, con una sgroppata delle sue, sedabile soltanto col fallo. Da posizione centrale si presenta Angori che calcia col mancino a uscire e colpisce la traversa. Sfortuna, ma non c’è bisogno di abbattersi. Sull’angolo seguente Baeten chiama in causa con uno stacco di testa Idasiak che respinge. Anton si ritrova il pallone tra i piedi e sulla ribattuta fa 1-1. Il gol serve a ristabilire il contesto iniziale, con il Toro che nuovamente fa la partita. Al 26’ c’è anche la possibilità per completare la rimonta. Garbett calcia in porta, ma viene murato. Akhalaia si ritrova da due passi la sfera tra i piedi e manda clamorosamente sul fondo. L’ex Inter prova a farsi perdonare al 37’, quando serve in area di rigore Angori che, forse con troppa fretta, indirizza con la punta verso la porta con l’azzurro Costanzo che salva sulla linea. La parità non si schioda fino al quarto d’ora della ripresa. Il finale di prima frazione in crescendo dei granata non trova conferme nel secondo tempo. Il Napoli è meglio organizzato e approfitta dell’eccessiva foga offensiva degli avversari. Al 60’ il Toro porta sei uomini nella metà campo ospite. I ragazzi di Frustalupi resistono però agli attacchi avversari e ripartono con determinazione. Di Dona riceve palla sulla fascia destra e mette al centro un cross per Cioffi, il cui stacco di testa colpisce prima la traversa e poi il palo. La difesa granata si perde però Ambrosino che è reattivo sulla respinta e spedisce in rete il gol dell’1-2. Il Toro, colpito nell’orgoglio, produce poco o nulla per impensierire i partenopei. Anzi, è il Napoli a rischiare di fare il tris con Sakho che spalle alla porta si ritrova a tu per tu con Milan, ma il cui tiro viene murato dall’estremo difensore. I granata sono più pericolosi nel finale. A uno dal 90’ Baeten non approfitta del cross al bacio da sinistra di Rosa e spedisce fuori il suo colpo di testa. L’ultima chance si sviluppa sull’asse Baeten-Caccavo. Il belga ara nuovamente la zona destra della metà campo avversaria, serve il neo entrato che in girata cerca il palo più lontano, dove si tuffa anche Idasiak a salvare i suoi e mettere il punto sull’1-2 finale. 

TORINO-NAPOLI 1-2
RETI: pt 7’ Hysaj (N), pt 15’ Anton (T), st 15’ Ambrosino (N)
TORINO: Milan, Dellavalle, Anton, Reali (st 38’ Maugeri), Angori, Garbett, Savini, Di Marco (st 23’ Caccavo), Baeten, Akhalaia (st 13’ Rosa), La Marca (st 38’ Antolini). A disp. Vismara, Pagani, Gymah, Amadori, Barbieri, Lindkvist, Giorcelli. All. Coppitelli
NAPOLI: Idasiak, Barba, Hysaj, Costanzo (pt 41’ Manè), Marchisano, Saco, Spavone, De Marco (st 1’ Di Dona), Cioffi (st 44’ Gioielli), D’Agostino (st 28’ Vergara), Ambrosino (st 28’ Mercurio). A disp. Boffelli, Giannini, Marranzino, Spedalieri, Toure. All. Frustalupi

8^ GIORNATA – Tre pareggi nel Girone A, dove vincono Saluzzo (2-4 sull’Imperia) e HSL Derthona (2-0 sul Casale) e il Fossano subisce 9 reti dal Sestri Levante capolista. Nel Girone B il Novara vince fuori casa contro il Varese, mentre il Gozzano ne fa 4 al Vis Nova Giussano


È una fuga senza sosta quella del Sestri Levante. I liguri dopo 8 giornate si confermano a punteggio pieno infierendo con 9 reti su un Fossano già reduce da tre passi falsi consecutivi. Vero e proprio dominio sul Girone A, a cui contribuiscono anche le inseguitrici. Oggi il Bra non va oltre lo 0-0 contro il Ligorna e il Chieri va k.o. in casa della Lavagnese per 2-1. I ragazzi di Viola si fanno scavalcare in classifica dal Vado, oggi capace di rifilare un poker al PDHAE. Stesso numero di reti che il Saluzzo segna in casa dell’Imperia. Per i ragazzi di Grippo, doppietta di Beka più Passarelli e Costa. Vittoria casalinga invece per l’HSL Derthona sul Casale: 2-0 con protagonista Marinelli, autore di una doppietta. Terminano in parità Asti-Rg Ticino (1-1) e Pro Vercelli-Sanremese (0-0). Nel Girone B buone notizie arriva da Gozzano e Novara. I primi vincono 4-1 contro il Vis Nova Giussano, mentre gli azzurri sbancano Varese 1-2 grazie alla doppietta di Brucoli. Va peggio invece al Borgosesia, sconfitto 1-4 dalla Castellanzese. 

GIRONE A 
ASTI-RG TICINO 1-1 
RETI: st 1’ Catarisano (A), st 15’ rig. Bellino (R)
FOSSANO-SESTRI LEVANTE 0-9 
HSL DERTHONA-CASALE 2-0 

RETI: pt 39’, st 33’ Marinelli 
IMPERIA-SALUZZO 2-4 
RETI: 2 Cosentino (I), 2 Beka, Passarelli, Costa 
LAVAGNESE-CHIERI 2-1 
RETI: Peretto (C)
LIGORNA-BRA 0-0 
PRO VERCELLI-SANREMESE 0-0
VADO-PDHAE 4-0

GIRONE B
BORGOSESIA-CASTELLANZESE 1-4
RETI: pt 22’ Diongue (B) 
CITTÀ DI VARESE-NOVARA 1-2
RETI: 2 Brucoli (N) 
GOZZANO-VIS NOVA GIUSSANO 4-1
RETI: 2 Ndao, Disisto, Molinari (G)

Arconatese-Folgore Caratese 2-0
Casatese-Sangiuliano City 0-2
Crema-Fanfulla 0-0 
Legnago-Alcione Milano 0-4 
Leon-Caronnese 2-2

8^ GIORNATA – Non bastano alle bianche casacche le reti di Bardo e Dall’Olio. Il Padova vince sulla Pro Vercelli 2-3 e la raggiunge in classifica a quota 11


Dopo tre risultati consecutivi, la Pro Vercelli capitola tra le mura amiche nel match dell’ottava giornata con il Padova. Risultato finale di 2-3 in favore dei veneti che, grazie alle reti di Miccoli, Sartori e Campion, rendono vane le marcature vercellesi di Bardo e Dall’Olio. Terzo k.o. stagionale e secondo casalingo per i ragazzi di Gardano che rimangono fermi a quota 11, raggiunti in classifica proprio dagli avversari odierni. La Pro Vercelli riposerà nell’ultimo turno del girone d’andata e ritornerà in campo il 4 dicembre nel match interno con il Lecco. 

PRO VERCELLI-PADOVA 2-3 
RETI: Bardo, Dall’Olio (PV), Miccoli, Sartori, Campion (PA)

Feralpisalò-Legnago Salus 3-1
Lecco-Südtirol 1-0
Pro Sesto-Modena 1-2 
Riposa: Albinoleffe 

9^ GIORNATA – I grigi pareggiano contro il Monza dopo essere andati in svantaggio al riposo negli spogliatoi. Ci pensa Insolito a regalare il terzo pareggio della stagione


L’Alessandria pareggia per la seconda volta consecutiva 1-1. Come accaduto nell’ultimo turno, i grigi chiudono in svantaggio la prima frazione per poi rimediare nella ripresa. La rete maturata al 66’ di Insolito permette ai ragazzi di Abbate di neutralizzare il gol siglato dal Monza al 39' con Ferraris e di ottenere il primo punto lontano dalle mura amiche. Un risultato che muove una classifica ancora deficitaria, dovuta ai numerosi k.o. e al pesante zero alla voce vittorie. I grigi restano in penultima piazza ma a pari punti con il Como, oggi stoppato fuori casa dall’Entella che sabato prossimo sarà proprio ospite dell’Alessandria.



MONZA-ALESSANDRIA 1-1
RETI: pt 39’ Ferraris (M), st 21’ Insolito (A)

Cittadella-Pordenone 1-3
Reggina-L.R. Vicenza 1-2
Udinese-Brescia 3-1
Venezia-Parma (Rinviata a data da destinarsi)
Virtus Entella-Como 3-0
Riposa: Cremonese

9^ GIORNATA – C’è un problema trasferta per i ragazzi di Bonatti? Il Diavolo stende la Juventus 3-1 e certifica il terzo k.o. lontano da casa del campionato. A una settimana dal big match con la Roma, la vetta rischia sempre più di allontanarsi


Molti più dubbi che certezze per la Juventus, in vista del decisivo scontro di Youth League di martedì prossimo con il Chelsea. La trasferta di Milano segna infatti un altro passo indietro nelle gare lontano da casa per i ragazzi di Bonatti, sconfitti 3-1 in un confronto che alla vigilia presentava, almeno sulla carta, tutt’altri presupposti. I favori del pronostico, dettati dal distacco notevole in classifica, vengono invece smentiti dalla doppietta di Nasti e dalla meravigliosa rete di Capone. Dopo il fischio d’inizio gli interpreti bianconeri si fiondano come missili verso l’area rossonera per svolgere un pressing che, almeno nei primissimi giri di lancette, porta a qualche incertezza nella difesa avversaria. Le occasioni le crea però il Milan. Capone al 3’ aggancia al limite dell’area un lancio dalle retrovie e manda di poco alto un destro a giro. I rossoneri ci mettono poco a disfarsi della maschera di squadra passiva per dominare la prima metà di tempo con maggiore intensità e convinzione. La lenta manovra bianconera si scontra infatti con il muro dei centrocampisti avversari. Le palle perse in zone proibite sono dunque una logica conseguenza. Ledonne, per sua sfortuna, cade nella trappola. Lo scippo subito dal centrocampista scaturisce la ripartenza che porta al servizio in area per Nasta, il quale addomestica col destro per poi sparare un mancino che bacia la traversa e supera la linea di porta. La Juve si trova così costretta a inseguire dopo soli otto minuti. I padroni di casa, galvanizzati dal vantaggio, sono in pieno controllo del match. Capone e Nasti si divertono in zona offensiva. I loro ripetuti scambi nello stretto fanno impazzire una traballante retroguardia bianconera. La Juve crea, quasi casualmente, l’occasione per rimettersi in partita. All’11’ Turicchia crossa sul secondo palo per Chibozo che spizza e serve Sekularac. Lo svizzero calcia di prima intenzione e sfiora il palo alla destra di Jungdal. Pericolo scampato per il Milan, mentre la Juve, magari per solidarietà, cerca di crearsene altri. Un’altra palla persa, questa volta da Bonetti, rischia di rivelarsi anche in questo caso fatale, con Nasti che si fionda sul pallone e dalla trequarti scocca un destro rasoterra che accarezza il legno alla destra di Senko. La Juventus necessita come il pane di velocizzare la manovra. Latitano i suoi interpreti capaci di saltare l’uomo. Chibozo è come ingabbiato dalla pressione avversaria ed è un po’ fuori dal gioco. Appena si accende diventa però, come a suo solito, micidiale. Al 35’ prima ridicolizza sull’out sinistro un avversario con una finta, poi serve Iling. Il beninese scatta sul fondo, dove riceve di nuovo palla in un preciso uno due con l’inglese, e serve al centro l’assist per il gol di Cerri che rimette il risultato in parità. La Signora prende fiducia, porta più uomini nella metà campo di un Milan che sembra aver esaurito le batterie. Sono i rossoneri a concedere questa volta qualche spiraglio alle scorribande avversarie. La banda Bonatti chiude così il primo tempo in crescendo, con buoni propositi per la ripresa. Al ritorno in campo il ritmo è altissimo. I capovolgimenti, su entrambi i fronti, mostrano due squadre già lunghe e smaniose di mettere la freccia. Con lo scorrere dei minuti il Milan ritorna ai livelli di inizio primo tempo e al 54’ si riporta in vantaggio. I ragazzi di Giunti costruiscono sulla destra, poi Tolomello entra dentro il campo come un tornado e inventa una palla verticale per Nasti che si disfa della flebile marcatura di Citi e infila col destro il gol del 2-1 in favore dei padroni di casa. Bonatti cerca fin da subito di rimettere i suoi in carreggiata adottando un triplo cambio. Fuori Cerri, Sekularac e Ledonne per far posto a Turco, Maressa e Rouhi. L’entrata del bomber bianconero rischia quasi immediatamente di dare i suoi frutti al 61’. Chibozo serve in profondità sull’out di destra Turco che entra in area, salta Stanga, ma al momento del tiro viene recuperato alle spalle dal velocissimo Obaretin. Il forcing bianconero diventa da quel momento in poi abbastanza velleitario, mentre il Milan dimostra ancora di essere in grande giornata. Al 74’ Senko mantiene i suoi a galla su una bordata mancina di Di Gesù, ma qualche istante più tardi il portiere ungherese può soltanto raccogliere il pallone dalla rete e inconsciamente fare i complimenti a Capone per l’affresco che chiude definitivamente i giochi. L’attaccante rossonero pennella quasi da fermo un tiro a giro di pura precisione da cui sviluppa una traiettoria dolce che va a infilarsi all’incrocio dei pali. Cartolina di un match da dimenticare che segna il terzo k.o. dei bianconeri lontano da Vinovo. Il sogno di giocarsi lo scontro diretto del prossimo week-end con la Roma a distanza ridotta diventa così un proposito non confermato dai fatti. Dall’altra parte, il Milan si conferma invece squadra ostica con le grandi. Il Diavolo aveva già messo al tappeto proprio i giallorossi e quest’oggi può festeggiare anche la fine del tabù casalingo che li condizionava da inizio stagione. I rossoneri si presentavano però all’appuntamento odierno da seconda peggior difesa del torneo e terzo peggior attacco del campionato. Il risultato finale di 3-1, non può che suscitare riflessioni profonde nell’amareggiata compagine bianconera. 

MILAN-JUVENTUS 3-1
RETI: pt 8’ Nasti (M), pt 35’ Cerri (J), st 9’ Nasti (M), st 29’ Capone (M)
MILAN: Jungdal, Coubis, Obaretin, Stanga, Bozzolan (pt 1’ Kerkez), Di Gesù, Tolomello, Alesi (st 30’ Bright), Capone, Nasti (st 30’ Rossi), El Hilali (st 30’ Traore). A disp. Desplanches, Pseftis, Polenghi, Nsiala, Bjorkund, Eletu. All. Giunti
JUVENTUS: Senko, Savona, Nzouango, Citi, Turicchia, Sekularac (pt 12’ Maressa), Ledonne (pt 12’ Rouhi), Bonetti, Iling-Junior, Chibozo, Cerri (pt 12’ Turco). A disp. Scaglia, Ratti, Doratiotto, Dellavalle, Mbangula. All. Bonatti

RECUPERO 7^ GIORNATA – Una rete per tempo consente ai granata di imporsi per la prima volta in stagione tra le mura amiche. I grigi non avevano invece mai perso lontano da casa


Il riscatto dei ragazzi di Veronesi è presto servito. Dopo il k.o. interno dello scorso turno con l’Empoli, l’Under 17 granata trova, sempre tra le mura amiche, i tre punti nel recupero della settima giornata contro un’Alessandria che in trasferta non aveva ancora conosciuto la sconfitta. Il risultato finale di 2-0, maturato grazie alle reti di Njie e Tahiri, consente ai torelli di festeggiare la prima affermazione casalinga della stagione. Fin dalle prime battute il match registra una maggiore veemenza da parte dei padroni di casa. Il forcing viene premiato al 25’, quando Jarre inventa un filtrante per Njie. Il numero 11 ringrazia per l’invito e con freddezza spedisce il pallone in rete per il parziale 1-0. Secondo centro in campionato per l’ala gambiano-svedese. Il Toro ha poi la possibilità a cavallo tra prima e seconda frazione di rendere più rotondo il proprio vantaggio. Le imprecisioni sotto porta dei ragazzi di Veronesi rischiano di trasformarsi in rimpianti al minuto 69. L’Alessandria ha l’occasione di rimettere la gara in parità dagli undici metri. Sul dischetto si presenta Boido, quest’anno in rete già in cinque occasioni. Questa volta gli manca però il killer instinct: il suo penalty finisce altissimo. Pericolo sventato per il Torino, che trasforma la paura in gioia al minuto 82. Veronesi sostituisce Jarre per Tahiri. Un cambio a dir poco azzeccato, perché il subentrato recupera palla su una sbavatura al limite dell’area grigia, calcia col destro e insacca per il gol del definitivo 2-0. Seconda vittoria stagionale per i granata, capaci anche di mantenere la porta inviolata per la prima volta in stagione. Per l’Alessandria si tratta invece del quarto stop del suo campionato. Appuntamento con il riscatto già dalla prossima domenica nella trasferta con lo Spezia. 


TORINO-ALESSANDRIA 2-0
RETI: pt 24’ Njie, st 36’ Tahiri 
TORINO: Brezzo, Gaj, Serra, Maset, Broccanello; Jarre (st 33’ Tahiri, st 47’ Ceica), Colletta, Dalla Vecchia; Njie (st 24’ Lavecchia), Krulich, Capac. A disp. Lando, Omorogbe, Gallea, Prete, Nitri, Ferreri. All. Veronese.
ALESSANDRIA: Motta; Laureana (st 1’ Boscaro), Cappai (pt 20’ Silvestri), Marasco, Miglietta (st 28’ Bincoletto); Zani (st 1’ Miccio), De Ponti (st 1’ De Francisci); Ascoli, Borgia (st 28’ Sacco), Gerarca (st 13’ Brasolin); Boido. A disp. Gerlero, Aiachini, Miccio. All. Rebuffi.
 

8^ GIORNATA – Il Gattinara si fa superare dai suoi giustizieri della Strambinese. 11 reti separano la capolista Bruinese dal fanalino di coda del Girone C. L’Acqui, con la vittoria di oggi, rimane in vetta al D


La Strambinese interrompe la striscia di vittorie del Gattinara, imponendosi con il risultato 3-1. Le reti di Gozzano, Sassano e Caiola non solo sconfiggono la capolista, ma consentono anche di attuare il sorpasso in vetta al Girone A. L’Arona con sei reti si prende gioco del G.A.R. Rebaudengo fanalino di coda. Vince anche la Torinese contro le Torri Biellesi per 2-1, mentre finiscono in pari le gare Carrara 90-Bulè Bellinzago (1-1) e Quincitava-Lucento (3-3). Nel girone B spiccano le vittorie roboanti di Cenisia, Pro Collegno e Mirafiori. I primi vincono in casa del Barracuda 1-5, trascinati dalle quattro reti di Cherubini. La Pro Collegno vince 0-6 sull’F.C. Mirafiori, mentre va meglio alla squadra dello stesso quartiere che si sbarazza del Don Bosco Rivoli 7-1. Vincono di misura Collegno Paradiso e Giavenocoazze rispettivamente contro Borgata Cit Turin e Crocetta. Termina 1-1 Beiborg-Accademia Pertusa. Continua la corsa inarrestabile della Bruinese nel Girone C. La vittima della settima vittoria consecutiva è il fanalino di coda Onnisport, sconfitto con un pesantissimo 11-0. Per la capolista, poker di Mantovan e tripletta di Caroppo. Staccate di tre punti San Secondo e Villafranca. I primi ne fanno sei in casa dell’Infernotto, guidati dalla tripletta di Grimaldi, mentre è più sofferta la vittoria del Villafranca, che si impone di misura 4-3 contro il Piossasco. Con lo stesso risultato ma fuori casa, il Carrù Magliano sbanca il campo del Pinasca. Un solo gol separa anche San Benigno e Sportinsieme Piobesi, in cui hanno prevalso le reti dei padroni di casa. All’Atletico Racconigi basta la sola marcatura di Cravero per sconfiggere l’Azzurra. Nel Girone D l’Acqui mantiene la vetta battendo il Bergamasco 0-5. Subito dietro l’Arquatese, che vince, nella sfida ad alta quota contro i Lions, 2-1 con le reti di Masti e Denzi. Iten rza posizione figura l’Alba, oggi giustiziere del Pro Villafranca. 3-1 finale frutto delle reti di Casetta, Cabella e Rilievo. Vittoria esterna per 0-1 del Monferrato sulla Valenzana: la decide Bellacicco al 9’ della ripresa. Il Turricola Terruggia serve 4 reti all’Atletico Fraschetta e infine la sfida Duomo Chieri-Academy Canale finisce 3-3. Per i padroni di casa ancora in gol Balzo con una doppietta.

GIRONE A
CARRARA 90-BULÈ BELLINZAGO 1-1
RETI: Barbanera (C), Salsa (B)
G.A.R REBAUDENGO-ARONA 1-6
RETI: pt 5’ Cavazza (A), st 13’ Latorraca (A), st 18’ Negri (A), st 27’ Leone (A), st 33’ Ferrario (A), st 38’ aut. Martini (R), st 43’ Ferrario (A)
QUINCINETTO TAVAGNASCO-LUCENTO 3-3
RETI: 2 Pacelli, Ferrando (Q), 2 Osayi, Centurelli (L)
STRAMBINESE-GATTINARA 3-1
RETI: Gozzano, Sassano, Caiola (S), Savio (G)
TORINESE-TORRI BIELLESI 2-1
RETI: Okfir, Obinu (TO) Divita (TB)
Riposa: Barcanova

GIRONE B
BARRACUDA-CENISIA 1-5
RETI: Lettito (B), 4 Cherubini, Bellini (C)
BEIBORG-ACCADEMIA PERTUSA 1-1
RETI: st 33’ Polito (P)
BORGATA CIT TURIN-COLLEGNO PARADISO 2-3
RETI: 2 Mema, Marinelli (C)
CROCETTA-GIAVENOCOAZZE 0-1
RETI: pt 41’ Chiaramello (G)
F.C. MIRAFIORI-PRO COLLEGNO 0-6
RETI:
MIRAFIORI-DON BOSCO RIVOLI 7-1
RETI: Colletto, Beoletto, Rizzo, Brodella, Natale, Micca, Amerio (M)

GIRONE C
ATLETICO RACCONIGI-AZZURRA 1-0
RETI: Cravero
BRUINESE-ONNISPORT 11-0
RETI: pt 10’, pt 12’ Mantovan, pt 23’ Caroppo, pt 33’ Sarabba, pt 39’ Caroppo, pt 43’ Saccone, st 6’ Caroppo, st 15’ Selvaggio, st 16’ Mantovan, st 21’ Mantovan
INFERNOTTO-SAN SECONDO 1-6
RETI: 3 Grimaldi, rig. Onnis, Solari, Bosio (S)
PINASCA-CARRÙ MAGLIANO 3-4
RETI: Mellano, Gilli, Ribetto (P) 2 Lubatti, rig. Pechenino, Ouakki, (C)
SAN BENIGNO-SPORTINSIEME PIOBESI 3-2
RETI: 2 Pellegrino, Bouamor (S), Stardero, Dal Pio (P)
VILLAFRANCA-PIOSSASCO 4-3
RETI: Salvi, Longo, Rivetti (P)

GIRONE D
ALBA-PRO VILLAFRANCA 3-1
RETI: Casetta, Cabella, Rilievo (A), Borcea (P)
ARQUATESE-ALESSANDRIA LIONS 2-1
RETI: Masti, Denzi (A), Locastro (L)
BERGAMASCO-ACQUI 0-5
RETI: pt 10’, pt 39’ Ruci, pt 42’ Indovina, st 9’ Garello, st 25’ Arecco
DUOMO CHIERI-ACADEMY CANALE 3-3
RETI: 2 Balzo, Meneghini (D), Sottero, Sabiti, Varetto (A)
TURRICOLA TERRUGGIA-ATLETICO FRASCHETTA 4-1
RETI: Prato (A)
VALENZANA-MONFERRATO 0-1
RETI: st 9’ Bellacicco

SERIE A e B – Sconfitte sia Toro che Juve Under 17. Oltre il pesante 4-0 dell’Under 16, l’Alessandria pareggia con la Samp in Under 15. Bottino magro per la Juve contro il Cagliari. Successo esterno convincente del Toro Under 16 con la Cremonese, che si vendica con un 5-1 rifilato all’Under 15


Le torinesi fanno entrambe un passo indietro per quanto riguarda le loro rispettive Under 17. La Juventus sembrava aver ritrovato certezze dopo le vittorie contro Fiorentina e Sampdoria. Anghelè con il suo sesto gol stagionale rimane comunque una sicurezza, ma non sufficiente ad evitare la sconfitta in casa del Sassuolo. I neroverdi passano al 10’ della ripresa con Leone, poi la risposta del bomber bianconero. A due minuti dalla fine i padroni di casa trovano il gol del definitivo 2-1 firmato Moriano. Terza sconfitta in campionato per i ragazzi di Francesco Pedone. Perde di misura anche il Torino e si tratta del primo scivolone da quando Marco Veronese siede sulla panchina granata. All’Empoli basta la rete di Diodato del 68’ per condannare i padroni di casa al quarto k.o. del suo torneo. Una vittoria e una sconfitta roboante per Under 16 e Under 15 granata contro la Cremonese. I più grandi ottengono la prima affermazione esterna della stagione, sconfiggendo i grigiorossi 1-3 con le reti di Scarfiello, Raballo e Di Paolo, mentre va peggio ai ragazzi di La Rocca che subiscono un pesante k.o. per 5-1. Battuta di misura invece la Juventus Under 15 contro il Cagliari. Contro i sardi Scienza, con un gol all’ultimo respiro, sigla il gol che permette all’Under 16 di pareggiare 1-1. Finisce in pari anche il match tra Samp e Alessandria Under 15: Merlo e Biglia rispondono alla doppietta di Rosciglioni. Grande vittoria dell’Under 16, sempre sui blucerchiati. I grigi si impongono con il risultato di 4-0, maturato in un primo tempo al limite della perfezione. In gol Gemello, Gusberti, Podda e Salomon.

Under 17 Serie A/B – 9^ giornata 
SASSUOLO-JUVENTUS 2-1
RETI: st 10’ Leone (S), st 12’ Anghelè (J), st 43’ Moriano (S)
TORINO-EMPOLI 0-1 
RETI: st 23’ Diodato 

Bologna-Cremonese 2-1
Fiorentina-Genoa 3-3 
Parma-Spezia 2-2 
Sampdoria-Pisa 2-0
Riposa: Alessandria

Under 16 Serie A/B – 6^ giornata 
CREMONESE-TORINO 1-3
RETI: pt 32’ Lottici (C), pt 40’ Scarfiello (T), st 6’ Raballo (T), st 14’ Di Paolo (T)
JUVENTUS-CAGLIARI 1-1
RETI: st 16’ Grandu (C), st 47’ Scienza (J)
SAMPDORIA-ALESSANDRIA 0-4
RETI: pt 16’ Gemello, pt 24’ Gusberti, pt 29’ Podda, pt 41’ Salomon 

Monza-Genoa 3-3
Spezia-Como (Gara sospesa)

Under 15 Serie A/B – 6^ giornata 
CREMONESE-TORINO 5-1
RETI: pt 15’, pt 19’ Della Rovere (C), pt 21’, pt 30’ Faye (C), st 15’ Gai (T)
JUVENTUS-CAGLIARI 0-1 
RETI: pt 26’ Pierangeli
SAMPDORIA-ALESSANDRIA 2-2
RETI: pt 18’ Rosciglioni (S), st 7’ Merlo (A), st 10’ Rosciglioni (S), st 25’ Biglia (A)

Monza-Genoa 0-0
Spezia-Como1-0