Giovedì, 09 Febbraio 2023
Matteo Curreri

Matteo Curreri

6^ GIORNATA -  Il Casale sbanca Pinerolo 1-4 con i gol di Brasolin, Sanna, De Francisci e Boscolo. Successi di misura di Chieri e Fossano. Chisola, PDHAE, Derthona e Asti sconfitti dalle liguri. Il Borgosesia vince in casa del Sant’Angelo


E’ un turno di Juniores Nazionali che ha messo di fronte diverse squadre piemontesi contro le rivali liguri. Il Derthona ha incassato cinque reti in casa del Ligorna, che resta capolista del Girone A a quota 16, mentre l’Asti è stato sconfitto 3-1 dalla principale inseguitrice cioè il Sestri Levante, più staccato con 13 punti. Dietro di un punto c’è il Chieri, che ne fa tre in casa del Bra col risultato di 0-1 a firma di Gentileschi nella ripresa. Al quinto posto c’è il Chisola, anch’esso sconfitto da una ligure, cioè il Vado. Illusorio il gol di Fregnan dopo 14 punti, ci pensano Saracco e Berruti a invertire l’incontro in favore degli ospiti. Casca nella trappola anche il Pont Donnaz, in casa della Fezzanese. Il risultato è netto con un 3-0 che vede la firma di Roncarà con una doppietta. Oltre al Chieri gioiscono infatti soltanto due piemontesi, Casale e Fossano. I primi sbancano Pinerolo 1-4 grazie ai timbri di Brasolin, Sanna, Defrancisci e Boscolo, mentre basta un gol agli altri per imporsi 0-1 sul campo della Pro Vercelli con Tarsitano al 23’.

Nel Girone B, il Borgosesia riscatta l’ultima sconfitta con un successo esterno sul Sant’Angelo. Vittoria per 1-2, Di Biase e Crimi per i piemontesi. Va decisamente peggio al Gozzano che dal terreno di gioco del Città di Varese ne esce con le ossa rotte 4-1.

 

GIRONE A
BRA-CHIERI 0-1
RETI: st 28’ Gentileschi
CHISOLA-VADO 1-2
RETI: st 14’ Fregnan (C), st 21’ Saracco (V), st 26’ Berruti (V)
FEZZANESE-PDHAE 3-0
RETI: pt 3’, pt 37’ Roncarà, st 17’ Rosati
LIGORNA-DERTHONA 5-1
RETI: pt 20’ Laudanno (D), pt 35’ Francesia (L), pt 38’ Marella (L), pt 41’ Basciano (L), pt 42’ aut. Praglia (L), st 27’ Basciano (L)
PINEROLO-CASALE 1-4
RETI: pt 6’ Brasolin (C), pt 22’ Sanna (C), st 12’ Defrancisci (C), st 14’ Boscolo (C), st 18’ Bolzonella (P)
PRO VERCELLI-FOSSANO 0-1
RETI: pt 23’ Tarsitano
SESTRI LEVANTE-ASTI 3-1
RETI: pt 15’ Animato (S), pt 20’ Abbonizio (A), pt 35’ Animato (S), st 20’ rig. Pische (S)

GIRONE B
CITTÀ DI VARESE-GOZZANO 4-1
RETI: pt 21’ Settimo (C), st 6’ Casamassima (C), st 29’ Ovalle (C), st 33’ De Martiis (G), st 34’ Valmori (C)
SANT’ANGELO-BORGOSESIA 1-2
RETI: st 8’ Di Biase (B), st 45’ Spedini (S), st 49’ Crimi (B)

Arconatese-Castellanzese 3-4
Caronnese-Alcione 0-3
Castanese-Fanfulla 2-4
Crema-Varesina 2-3
Legnano-Giana Erminio 2-2
 

5^ GIORNATA - La squadra di Gardano va sotto di tre reti alla mezz'ora. Ci pensa Messina con una doppietta e Bazzan a ristabilire la parità, dopo il gol nel primo tempo di Emanuello


Un pareggio che sa di vittoria per la Pro Vercelli in casa del Lecco. Il risultato finale di 4-4 è già di per sé esplicativo per quanto concerne un incontro dalle innumerevoli emozioni. Il Lecco l'aveva chiusa alla mezz'ora della prima frazione. Prima Oliva dopo nove minuti, il raddoppio di Frattini al 13, il tris di Marulli al 28, intervallato dalla rete ospite di Emanuello al quarto d'ora e il poker di nuovo con Oliva per una gara apparentemente a senso unico. La Pro e soprattutto Messina non ci stanno. È quest'ultimo a siglare la rete della speranza al 45' e il meno uno nel recupero. Bazzan infine completa l'opera a sette dalla fine per un pareggio di gran carattere per la formazione di Massimo Gardano. La Pro Vercelli sale a quota 4 punti e nel prossimo turno affronterà tra le mura amiche il Piacenza.

LECCO-PRO VERCELLI 4-4
RETI: pt 9' Oliva (L), pt 13' Frattini (L), pt 16' Emanuello (P), pt 28' Marrulli (L), pt 31' Oliva (L), pt 45' Messina (P), pt 46' Messina (P), st 38' Bazzan (P) 

5^ GIORNATA – Gli azzurri mancano il quarto successo consecutivo nello scontro al vertice con i lombardi. In gol De Simone per la formazione di Semioli


Termina 1-1 l’incontro che ha visto quest’oggi fronteggiarsi Novara e Pergolettese nello scontro al vertice tra due squadre che si presentavano rispettivamente con 11 e 10 punti in classifica. Agli azzurri non è riuscito l’aggancio alla quarta vittoria consecutiva. La formazione di Semioli si è dovuta accontentare di un pareggio frutto della rete del 35’ della prima frazione dell’azzurro De Simone e della rete della mezz’ora della ripresa siglata dagli ospiti con Tacchinardi, che ha vinto il confronto col portiere dagli undici metri. Il Novara nel prossimo turno affronterà il Trento lontano dalle mura amiche.

NOVARA-PERGOLETTESE 1-1
RETI: pt 35’ De Simone (N), st 29’ Tacchinardi (P)

6^ GIORNATA – I grigi usufruiscono di due rigori per fare sua la prima vittoria della stagione ai danni del Cittadella e si portano a quota cinque punti in classifica, abbandonando così la penultima posizione


Son servite sei giornate di campionato all’Alessandria per far suoi i primi tre punti della stagionale. I grigi riescono quest’oggi a fare bottino pieno nell’incontro casalingo con il Cittadella. 2-0 finale per la formazione di Fulvio Fiorin, maturato grazie alla trasformazione di due calci di rigore. A sbloccare il risultato ci pensa Pellitteri dopo dieci minuti di gioco. Bastano due minuti per un altro giro dagli undici metri. Questa volta tocca a Gazoul spiazzare il portiere per il 2-0 definitivo. L’Alessandria si rende così protagonista di un balzo in classifica dalla penultima posizione alla momentanea undicesima (in attesa degli altri incontri di giornata) a quota cinque punti. Nel prossimo turno i grigi proveranno a confermare le buone impressioni odierne nel testa a testa, di nuovo tra le mura amiche, con il Como.

ALESSANDRIA-CITTADELLA 2-0
RETI: pt 10’ rig. Pellitteri, pt 12’ Gazoul

 

9^ GIORNATA – La doppietta di un ispirato Kevin Bruno e il timbro finale di Flavio Russo valgono la terza sconfitta negli ultimi quattro incontri per la formazione di Scurto. I granata piombano di colpo fuori dalla zona playoff


Gli strascichi del derby si fanno ancora sentire. Il Torino incassa il terzo k.o. nelle ultime quattro uscite, dovendo quest’oggi alzare bandiera bianca contro il Sassuolo di Emiliano Bigica. 3-0 in favore degli emiliani, trascinati dalle prodezze di Kevin Bruno (doppietta) e la rete messa a segno da Flavio Russo.
L’incontro assume fin da subito tinte neroverdi. Sono i padroni di casa a prendere le redini dell’incontro e a creare più occasioni. Il Torino prova a colpire in ripartenza con i suoi giocatori offensivi, ma fatica a rendersi realmente pericoloso anche per via di qualche errore piuttosto elementare in impostazione. Intorno al quarto d’ora di gioco i granata si rendono più propositivi seguendo in particolare le iniziative di Ansah e Weidmann. La squadra di Scurto riesce ad acquisire maggiori porzioni di campo. Il Sassuolo continua però a macinare opportunità. Al 31’ Bruno sventaglia un cross da destra diretto sul secondo palo dove Baldari si ritrova solo a svettare di testa, senza riuscire a inquadrare lo specchio. Al 34’ matura il vantaggio dei padroni di casa. Traore verticalizza verso il fondo dell’area di rigore per Kumi che a sua volta appoggia dietro per Kevin Bruno. Il neroverde piazza un mancino dolce che va ad infilarsi all’incrocio dei pali.
Toro sotto di una rete all’intervallo. Scurto prova a invertire la situazione inserendo Dell’Aquila al posto di D’Agostino. L’ex Spal si rende subito intraprendente, non tanto da rivoluzionare un incontro che si fa sempre più di marca neroverde. Bastano dieci minuti per giungere al raddoppio, nuovamente a firma di Bruno. Break di Baldari in area di rigore. I suoi dribbling vengono frenati dal rientro di Dembele e N’Guessan. Sulla palla vagante si presenta però prima di tutti Bruno che scarica il mancino verso la porta di Passador e grazie anche all’ausilio di una deviazione il pallone termina la sua corsa in rete. Passano soltanto tre minuti per il colpo che di fatto chiude il discorso partita. Lancio dalle retrovie di Pieragnolo verso l’area di rigore. Flavio Russo, rispetto a una passiva difesa del Torino, è l’unico a crederci. Calcia da posizione defilata e indovina la rete del 3-0 Sassuolo. Scurto tenta le mosse disperate Caccavo, Ruiz e Ciammaglichella, senza però scuotere anche emotivamente un pomeriggio sia per risultato che in termini di prestazioni piuttosto deludente. Il Toro paga i risultati negativi dell’ultimo periodo con la momentanea estromissione dalle prime sei posizioni, quelle valevoli per il discorso playoff.

 

 

SASSUOLO-TORINO 3-0
RETI: pt 34’, st 10’ Bruno, st 13’ Russo  
SASSUOLO: Zacchi, Pieragnolo, Casolari, Kumi, Russo (st 29′ Leone), Baldari (st 29′ Sasanelli), Romagna, Toure, Mandrelli (st 19′ Loeffen), Cannavaro, Bruno (st 29′ Foresta). A disp.  Theiner, Sacchetti, Loeffen, Leone, Lolli, Zafferri, Foresta, Cinquegrano, Ryan, Zaknic, Loporcaro, Sasanelli. All. Bigica
TORINO:  Passador; Dembelé, N’Guessan, Dellavalle, Antolini; Gineitis (st 17′ Ciammaglichella), Ruszel (st 14′ Ruiz), D’Agostino (st 1′ Dell’Aquila); Weidmann (st 17′ Opoku) Ansah (st 14′ Caccavo), Jurgens. A disp. Hennaux, Brezzo, Gaj, Wade, Rettore, Caccavo, Dell’Aquila, Corona, Ciammaglichella, Dalla Vecchia, Savva, Ruiz, Njie, Opoku. All.  Scurto

9^ GIORNATA – La squadra di Montero domina fin dai primi istanti. Nel primo tempo in gol Hasa, Anghelé, Hujsen con l’ennesimo penalty e Yildiz protagonista di un personale coast su coast. Nel secondo tempo il timbro definitivo lo mettono Nicolò Turco e Mbangula


La Juventus era chiamata al riscatto ed ecco che in questo anticipo del venerdì sono arrivate risposte parecchio confortanti. Un rotondo 6-0 ai danni di un Cagliari mai in partita e in balia di una formazione di Montero in grande spolvero, che fin dall’inizio si guadagna il controllo incontrastato della partita. Inizio scoppiettante di partita. Dopo qualche secondo colpisce immediatamente un legno. Anghelè si rende protagonista di una progressione palla al piede sul versante destro. Entra in area e apre il piattone che va a sbattere sulla parte esterno del palo. Il vantaggio bianconero è solo rimandato al quinto minuto di gioco. Lo slalom di Yildiz per il servizio su Hasa. L’italo-albenese controlla e da fuori area scocca un destro potente che viene deviato maldestramente dal portiere del Cagliari e va ad infilarsi in rete per l’1-0 in favore dei padroni di casa. Immediato il raddoppio, che giunge dopo soli sei giri di lancette, quando Anghelè viene servito in area di rigore, controlla e col mancino va a piazzare il pallone all’angolino basso. La Juventus, nonostante il doppio vantaggio, rimane molto propositiva e per non farsi mancare nulla in questo inizio splendido di match al 18’ guadagna anche un calcio di rigore. Si presenta lo specialista Hujsen che con freddezza spiazza il portiere e fa cinque su cinque in stagione dagli undici metri.
La Juve continua a macinare occasioni da reti. Al 24’ va vicina al poker con Stefano Turco che di testa prova a piazzare sul palo più lontano un cross proveniente da sinistra. Legno soltanto sfiorato e quarta rete da rimandare di sette minuti per assistere al lampo di genio di Kenan Yidiz: coast to coast bruciante dell’ex Bayern Monaco che dalla propria metà campo, si libera degli ultimi due difensori in velocità e di fronte al portiere non si scompone. Sesta rete in campionato in un inizio di stagione semplicemente favoloso del turco-tedesco.
Il secondo tempo si apre con un Cagliari più coraggioso. La prima occasione del secondo tempo capita sui piedi di Konatè che tenta l’acrobazia a pochi passi dalla porta difesa da Daffara e manda alto. Il portiere bianconero è attenta su un paio di altre conclusioni degli ospiti, ma è evidente come in campo non ci sia più storia. Con lo scorrere dei minuti la Juventus conquista sempre più campo e anche alcune punizioni da zone pericolose. Al 74’ ci prova dal limite Dorattioto, la cui conclusione va a colpire in pieno il palo. All’81’ la ciliegina sulla torta a firma Nicolò Turco. Azione corale dei bianconeri che si conclude col servizio di Anghelé per Turco che dal versante destro dell’area di rigore apre il sinistro per piazzare all’angolo opposto il pallone della manita. Non finisce qui. Al 90 la Juve rende il risultato tennistico con un gran gol di Mbangula: bordata diagonale del belga che con una bordata impressionante va a siglare il 6-0 definitivo. Segnale al campionato di una Juventus che momentaneamente guarda tutti dall’alto, in attesa della gara del Frosinone.
 

JUVENTUS-CAGLIARI 6-0
RETI: pt 5’ Hasa, pt 11’ Anghelé, pt 19’ rig. Hujsen, pt 31’ Yildiz, st 36’ N.Turco, st 45’ Mbangula
JUVENTUS: Daffara, Turco S., Citi, Huijsen (st 1’ Dellavalle), Rouhi (st 27’ Morleo); Doratiotto, Nonge (st 8’ Ledonne), Hasa (st 33’ Domanico), Mbangula; Anghelé, Yildiz (st 8’  Turco N.).  A disp. Scaglia, Valdesi, Strijdonck, Ripani, Maressa, Mancini. All. Montero. 
CAGLIARI: Lolic; Zallu, Palomba, Veroli, Idrissi (st 1’ Sulis); Mameli (st 1’ Konate), Carboni, Cavuoti; Masala (st 1’ Caddeo), Griger (st 15’ Kosiqi), Vinciguerra (st 35’ Pulina).  A disp. Iliev, Conti, Pintus, Cogoni, Deriu, Arba, Renna. All. Filippi. 

2^ GIORNATA – Bianconeri in vetta dopo il successo per 4-1 sui grigi con doppietta di Paonessa. Per i granata i tre gol di Salvai valgono la prima gioia stagionale


E’ un secondo turno di campionato molto soddisfacente per Juventus e Torino nei rispettivi derby piemontesi con Alessandria e Pro Vercelli. Giornata che mette due giocatori come protagonisti il bianconero Paonessa e il granata Salvai. Il primo si rende protagonista dei due primi gol che mettono in discesa l’incontro conclusosi 4-1 con Mosca a firmare il tris e Acrocetti per la quarta realizzazione, prima del gol della bandiera dell’alessandrino Russo. Per la Juventus è vetta a quota sei, più staccato il Torino a quota quattro frutto del pareggio della prima giornata e della vittoria odierna per 1-3 sul campo della Pro Vercelli. Come già anticipato è Salvai a prendersi la scena con la tripletta che al 10’ permette ai suoi di pareggiare il gol del vercellese Tornari dopo tre minuti, poi il sorpasso al 28’ e al quinto della ripresa il sigillo definitivo per l’1-3.

 

 

JUVENTUS-ALESSANDRIA 4-1
RETI: pt 9’ rig., pt 15’ Paonessa (J), pt 20’ Mosca (J), st 23’ Acrocetti (J), st 24’ Russo (A)
PRO VERCELLI-TORINO 1-3
RETI: pt 3’ Tornari (P), pt 10’, pt 28’, st 5’ Salvai (T)

6^ GIORNATA – I granata conquistano il terzo successo consecutivo. Decisive le reti del primo tempo messe a segno dai due torelli. Per quanto riguarda la Juve, gara con il Sassuolo spostata al 9 novembre 


Giornata positiva per il Torino nel campionato Under 17 Serie A e B. Quest’oggi la formazione di Aniello Parisi ha conquistato i tre punti ai danni del Bologna primo classificato. Lo sgarro alla capolista è frutto delle reti di Rossi e Perciun per il risultato finale di 2-1. Accade tutto nella prima frazione. Toro avanti dopo sei minuti di gioco con Simone Rossi. Gattor rimette la gara sulla parità al 35’. L’1-1 ha però breve durata, perché al 43’ ci pensa Sergiu Perciun a ribadire in rete il timbro che vale i tre punti. Per i granata si tratta del terzo successo consecutivo che momentaneamente (in attesa del recupero) li piazza al terzo posto, in compagnia della Fiorentina, a quota 10 punti.

 

TORINO-BOLOGNA 2-1
RETI: pt 6’ Rossi (T), pt 35’ Gattor (B), pt 43’ Perciun (T)

Empoli-Modena 4-1
Pisa-Genoa 0-0
Sampdoria-Parma 0-2
Sassuolo-Juventus (mercoledì 9 novembre)
Spezia-Napoli 1-1

8^ GIORNATA – I bianconeri non riescono a tenere il passo del Frosinone schiantandosi con i felsinei 4-2. Per i granata un pari per 1-1 dopo due sconfitte consecutive


L’ottava giornata di Primavera 1 registra il primo scivolone in campionato della Juventus di Paolo Montero. Ai bianconeri non riesce il controsorpasso ai danni del Frosinone in vetta alla classifica. La trasferta di Bologna finisce 4-2 in favore dei padroni di casa. Sconfitta che si sviluppa in particolare nella prima frazione di gioco. Dopo dieci minuti i felsinei sbloccano l’incontro con Ebone, bravo a recuperar palla successivamente a un batti ribatti in area e insaccare in rete. La Juventus ci impiega due giri di lancette a rimettersi in carreggiata con Mancini che batte il portiere in scivolata su assist da destra di Hasa. Al 18’ è ancora nuovo vantaggio Bologna. Pyythia infila Scaglia per il momentaneo 2-1 dopo il fraseggio con Ebone. Un duro colpo per la Juventus che al 34’ si ritrova sotto di due lunghezze. Ci pensa Corazza a siglare il gol del più due con un destro a giro che va ad infilarsi all’incrocio dei pali. Il poker è servito al 38’ con Amey che di testa riesce a trasformare in gol un’opportunità da calcio d’angolo.
Nel secondo tempo la Juve accorcia le distanze con Mbangula. Il belga, servito da Mancini, tira dal limite dell’area e spedisce il pallone all’angolino alto. Può essere il prologo di un forcing fruttuoso dei bianconeri nell’arco della ripresa. Le occasioni che si presentano alla squadra di Montero non vengono però sfruttate e devono fare i conti con il primo passo falso nei confini nazionali.

Non sorride nemmeno il Torino, che quest’oggi ritrova punti con il Napoli ma accontentandosi di un pareggio interno. L’incontro dei granata di Scurto si conclude col risultato di 1-1, maturato tutto nella seconda frazione di gioco. La prima racconta di un match incolore in cui i granata costruiscono con continuità, senza però trovare l’affondo decisivo. Nella ripresa il Toro guardagna dopo 22 minuti l’opportunità per mettere la freccia, che si presenta dagli undici metri. Se la guadagna Dell’Aquila e si presente lui stesso dal dischetto. La sua conclusione è angolata ma non trova la giusta forza e il portiere azzurro Boffelli è attento ad allontanare i pericoli. L’ex Spal non demorde e al 73’ arriva il vantaggio granata, con la sua firma. Cross teso di Jurgens verso l’arra di rigore su cui Dell’Aquila arriva prima di tutti per insaccare in rete. La situazione favorevole per i padroni di casa dura appena cinque minuti. Il Napoli guadagna una punizione sulla trequarti granata. Cross in mezzo dove c’è Acampa che colpisce in rete battendo Passador. Il finale complica il momento del Torino con Anton che si ammonire per la seconda volta. L’inferiorità numerica non preclude ai granata di resistere e strappare un punto d’ossigeno dopo due k.o. consecutivi.

 

BOLOGNA-JUVENTUS 4-2
RETI: pt 10’ Ebone (B), pt 12’ Mancini (J), pt 18’ Pyythia (B), pt 34’ Corazza (B), pt 38’ Amey (B), st 11’ Mbangula (J)
TORINO-NAPOLI 1-1
RETI: st 27’ Dell’Aquila (T), st 32’ Acampa (N)

GIRONI A/B – Primo pareggio per la formazione di Loria nell’incontro con la Pro Vercelli. Toma con una doppietta dà i tre punti all’Asti. Acuti esterni di Chisola a Fossano e Pinerolo a Sanremo. Finiscono in parità Casale-Sestri Levante, Derthona-Bra e PDHAE-Ligorna


Dopo tre successi in altrettante partite il Chieri non riesce a fare bottino pieno. La Pro Vercelli ferma la formazione padrona di casa sul risultato di 1-1 frutto del rigore chierese trasformato da Bonelli e della risposta ospite di Cavallotti. La formazione di Loria si fa raggiungere in classifica a quota 9 dall’Asti, vittorioso 2-0 sulla Fezzanese grazie alla doppietta di Andrea Toma che certifica una cammino fin qui perfetto tra le mura amiche con tre successi su tre.
A 9 si trova anche il Chisola, protagonista di una vittoria lontano da casa di 1-3 sul campo del Fossano. Si tratta del secondo colpo esterno della stagione, maturato con la rete di Caschetto nel primo tempo e le reti della ripresa di Cena e Ansari. Si impone fuori casa anche il Pinerolo con la Sanremese. 1-3 finale, in gol Margaglione, Mininni e Mastrogiacomo.
Terminano in parità tre incontri. Casale-Sestri Levante si chiude sul risultato di 1-1 nonostante a passare avanti per primi sono i piemontesi con Boccalatte, la risposta ligure nella ripresa. Derthona-Bra finisce 2-2 dopo il doppio vantaggio dei padroni di casa con la doppietta di Massone. Il Bra risponde prima con Mawete su rigore poi il pari a firma di Luwana. Stesso risultato di Pont Donnaz-Ligorna, in gol per i valdostani Yoccoz e Calliera.
Non ci sono buone notizie per le piemontesi dal Girone B. Se il Gozzano riesce quanto meno a fare punti con la Caronnese (1-1 finale in gol Lettieri), al Borgosesia va decisamente peggio con il k.o. per 0-4 subito per mano della Castanese. Si tratta della seconda sconfitta stagionale.

 

GIRONE A - 5^ giornata
ASTI-FEZZANESE 2-0
RETI: pt 13’rig., pt 35’ Toma
CASALE-SESTRI LEVANTE 1-1
RETI: pt 30’ Boccalatte (C), st 25’ Nenci (S)
CHIERI-PRO VERCELLI 1-1
RETI: pt 1’ rig. Bonelli (C), pt 25’ Cavallotti (P)
DERTHONA-BRA 2-2
RETI: pt 36’, st 5’ Massone (D), st 13’ rig. Mawete (B), st 17’ Luwana (B)
FOSSANO-CHISOLA 1-3
RETI: pt 31’ Caschetto (C), pt 40’ rig. Margaria (F), st 22’ Cena (C), st 47’ Ansari (C)
PDHAE-LIGORNA 2-2
RETI: pt 20’ Yoccoz (P), pt 26’, pt 27’ Francesia (L), st 47’ Calliera (P)
SANREMESE-PINEROLO 1-3
RETI: pt 44’ Margaglione (P), st 8’ Mininni (P), st 35’ Mastrogiacomo (P), st 43’ Santonocito

GIRONE B - 4^ giornata
BORGOSESIA-CASTANESE 0-4
RETI: pt 20’ rig. Preatoni, pt 39’ Franchi, st 16’, st 36’ Garavaglia
GOZZANO-CARONNESE 1-1
RETI: st 13’ Sozzi (C), st 31’ Lettieri (G)

Alcione-Arconatese 4-2
Castellanzese-Crema 3-1
Fanfulla-Legnano 2-0
Giana Erminio-Città di Varese 0-2
Varesina-Sant’Angelo 2-0