Giovedì, 09 Febbraio 2023
Matteo Curreri

Matteo Curreri

PLAY-OFF – Gli errori dagli undici metri di Yildiz e Anghelè costano caro ai bianconeri, dopo una gara terminata sullo 0-0 e in 9 contro 11 per le espulsioni di Dellavalle e Nonge. Alla squadra di Montero resta soltanto il campionato


In casa Juventus Under 19 sostenere che non si sprizzi di gioia in questa frazione di stagione è più che un eufemismo. Venerdì scorso la manita offerta dalla Fiorentina a Vinovo, quest’oggi la prematura eliminazione dalla Youth League. A varcare l’accesso agli ottavi della competizione europea sono i belgi del Genk, ai calci di rigore, dopo lo 0-0 maturato nei novanta minuti di gioco. Un match in cui i bianconeri si ritrovano a stringere i denti e sopportare la doppia inferiorità numerica. Dopo cinque minuti dall’intervallo, il direttor di gara mostra a Dellavalle il cartellino rosso. Stessa uscita di scena che riguarda il compagno Nonge, per un’ingenuità. L’arbitro lo punisce per una simulazione con il giallo: era il secondo. Nonostante le avversità, è comunque la Juventus ad avvicinarsi più al gol con il palo colpito al minuto 76 da Anghelè da fuori area. Dal triplice fischio che sospende una partita conclusasi a reti bianche nei suoi tempi regolamentari, si passa alla lotteria spietata dei penalty. Per la Juve inizia anche bene. Van De Perre si fa ipnotizzare da Daffara, ma subito dopo è Anghelè a vanificare tutto grazie alla prodezza dell’altro estremo difensore. Savona, Maressa e Bonetti fanno centro, non Kenan Yildiz che al sesto e decisivo rigore colpisce il palo. Il suo errore costa l’eliminazione dalla coppa europea, dopo quella di qualche settimana fa da quella nazionale per mano del Napoli. Resta il campionato, dove i bianconeri sono in lizza per i playoff scudetto. Servirà trovare in fretta un cambio di tendenza.

GENK-JUVENTUS 4-3 d.c.r. (0-0)

15^ GIORNATA – Le due reti del cipriota più i timbri di Gabellini e Ceica permettono ai granata di reagire dalla serie di sconfitte fermatasi a cinque. In programma, la prossima giornata, la trasferta di Venezia


Il Torino esce dal tunnel in grande stile. Dopo cinque incontri senza successi, quest’oggi la squadra di Asta in gran spolvero fa suoi i tre punti ai danni dell’Inter seconda in classifica. Una vittoria netta per i granata, il risultato è eloquente: 4-1, che gli consente di salire a quota 22 punti, pur mantenendo la quinta piazza. Il dominio torinista carbura già dalle fasi iniziali della prima frazione. A sbloccare il match è infatti Gabellini al 12’. Prologo del Savva show che si materializza tra il 16’ e il 43’, con la doppietta che permette ai suoi di andare all’intervallo avanti di tre reti. Nella ripresa la supremazia della squadra di Asta trova conferme nella rete siglata al 70’ da Ceica. Il punto sull’incontro è di marca interista con il gol della bandiera messo a segno al 90’ da Giuseppe Mazzola. Nel prossimo turno l’Under 18 granata farà visita al Venezia penultimo con 10 punti.

 

TORINO-INTER 4-1
RETI: pt 12’ Gabellini (T), pt 16’, pt 43’ Savva (T), st 25’ Ceica (T), st 45’ Mazzola (I)

11^ GIORNATA – Per la capolista del Girone A del campionato Under 15 arrivano tre punti che aumentano il distacco con il Renate secondo in classifica (non disputato l’incontro con la Pro Vercelli). L’U17 della Pro viene fermato sul pari a Renate, allontanandosi dalla vetta. 0-0 tra Alessandria e Lecco U17, sconfitte le formazioni U17 e U15 del Novara


Rallenta la corsa al primo posto della Pro Vercelli nel campionato Under 17. Mentre il Sangiuliano City capolista strappa altri tre punti, la formazione di Stefano Melchiori deve accontentarsi di un pareggio in casa del Renate. Il risultato finale di 1-1 matura grazie alla rete dei lombardi di Disca da penalty al 13’ della prima frazione e alla risposta della Pro Vercelli all’11’ della ripresa a firma di Tartaro. Il distacco è ora di tre lunghezze, le stesse che separano le bianche casacche dall’Alessandria terza classificata, anch’esso in grado di strappare un solo punto dal match casalingo con il Lecco: 0-0 il risultato finale. Undicesima sconfitta consecutiva invece per il Novara fanalino di coda, quest’oggi battuto dalla Pro Patria 0-2 con reti di Fiorella (rigore) e Di Coste.
Inanella il secondo successo consecutivo l’Alessandria Under 15 capolista del Girone A. Tabaku nel primo tempo e Boccetta nel secondo decidono l’incontro terminato 2-1 per via della rete ospite del momentaneo pari di Nova. In campo anche Novara e Pro Patria. L’esito per gli azzurri non differisce da quello maturato dai più grandi. K.o. di 0-2, protagonista Alushi con la doppietta personale. Non disputato l’incontro tra Renate e Pro Vercelli.

 

Under 17 Serie C – 11^ giornata
ALESSANDRIA-LECCO 0-0
NOVARA-PRO PATRIA 0-2

RETI: st 5’ rig. Fiorella, st 30’ Di Coste
RENATE-PRO VERCELLI 1-1
RETI: pt 13’ rig. Disca (R), st 11’ Tartaro (P)

Under 15 Serie C – 11^ giornata
ALESSANDRIA-LECCO 2-1
RETI: pt 29’ Tabaku (A), st 23’ Nova (L), st 38’ Boccetta (A)
NOVARA-PRO PATRIA 0-2
RETI: pt 10’, pt 30’ Alushi
RENATE-PRO VERCELLI (Non disputata)

 

SERIE A e B  – Soltanto i bianconeri di Benesperi conquistano i tre punti grazie alla doppietta di Boasio. Il Toro subisce due sconfitte con poker con le sue Under 17 e Under 16 rispettivamente contro Fiorentina e Spezia. Pareggi per Juventus Under 16 e Torino Under 15


Il turno di riposo non ha per niente giovato al Torino Under 17. Dopo tre gare senza sconfitte, i granata quest’oggi sono rimasti travolti dalla valanga innescata dalla Fiorentina. Un netto 0-4 in favore dei viola frutto in particolare di una prestazione superlativa di Tommaso Rubino, autore di una tripletta siglata tra primo e secondo tempo. Sua la rete che dopo sei giri di lancette sblocca l’incontro, così come il raddoppio giunto al 3’ di ripresa. Nessuna rete fino ai minuti di recupero, quando giungono altre due marcature ospiti di Bertolini e del solito Rubino che quest’oggi porterà il pallone a casa.
Segue lo stesso filone la domenica dei granata Under 16, che in casa dello Spezia escono sconfitti 4-1. Si tratta del secondo passo falso consecutivo per la formazione di Marco Veronese dopo quello dello scorso turno patito a Cagliari. La gara odierna comincia con i migliori auspici. Carreri alla mezz’ora porta avanti suoi e gli permette di andare all’intervallo avanti di una rete. Nella ripresa il ritorno dello Spezia è spietato con ben quattro reti, di cui due messe a segno da Brio. Completano il tabellino Viola e Arrighi. Prende una pausa anche la Juventus dopo il colpo messo a segno a Como. Nella gara casalinga con il Cagliari la banda di Claudio Rivalta non va oltre un pareggio a reti bianche. I tre punti li consegue l’Under 15 bianconera, alla quarta vittoria di fila che gli permette di restare appaiato in vetta in compagnia del Genoa. Protagonista Boasia con la doppietta realizzata tra 24’ e 30’ del primo tempo. Inutile la rete sarda di Piro. Passando invece al lato Torino, la formazione di mister Della Morte non sa altro che pareggiare. Si tratta del terzo messo in fila con quello ottenuto oggi nella visita allo Spezia: 1-1 finale, il vantaggio granata di Bonacini viene vanificato dal timbro spezzino di Climi.

Under 17 Serie A e B – 18^ giornata
TORINO-FIORENTINA 0-4
RETI: pt 6’, st 3’ Rubino, st 45’ Bertolini, st 49’ Rubino

Under 16 Serie A e B – 12^ giornata
JUVENTUS-CAGLIARI 0-0
SPEZIA-TORINO 4-1

RETI: pt 33’ Carreri (T), st 9’ Brio (S), st 23’ Viola (S), st 35’ Brio (S), st 41’ Arrighi (S)

Under 15 Serie A e B – 12^ giornata
JUVENTUS-CAGLIARI 2-1
RETI: pt 24’, pt 30’ Boasio (J), pt 35’ Piro (C)
SPEZIA-TORINO 1-1
RETI: pt 10’ Bonacina (T), st 26’ Climi (S)

20^ e 17^ GIORNATA – La capolista esce sconfitta 4-2 dall’incontro con le bianche casacche. Il Chisola si sbarazza del Fossano 3-1, mentre al Derthona basta una rete di Laudanno per avere la meglio sul Bra. Sconfitte pesanti per il resto delle piemontesi. Asti e Pont Donnaz subiscono addirittura sei reti


La ventesima giornata del Girone A di Juniores Nazionali si apre con una novità rappresentata dalla sconfitta del Chieri in casa della Pro Vercelli. Le bianche casacche rifilano un poker alla capolista, trascinate dalle reti di Iaria e Di Ciancia nella prima frazione, Coppola e Ferreri nella ripresa. Inutili le reti chieresi di Mastrapasqua e Patruno. E’ un turno però povero di soddisfazioni per le piemontesi. Le uniche formazioni che possono ritenersi soddisfatte sono Chisola e Derthona. I primi escono vincenti 3-1 dall’incontro col Fossano. Inizia tutto con la rete allo scadere del primo tempo con Bagnulo. Nella ripresa ci pensano Fregnan e D’Avolio a rendere il risultato ancora più corposo, dopo la rete fossanese di Formagnana. Si passa dunque alla vittoria di misura del Derthona in casa del Bra, grazie al gol siglato a due dalla fine da Laudanno. Per il resto soltanto sconfitte per le piemontesi: tutte pesanti a livello di passivo. Il Casale capitola 4-1 in casa del Sestri Levante; le stesse reti incassate dal Pinerolo ospitante la Sanremese. Per ultimi i k.o. entrambi per 6-1 subiti da Pont Donnaz e Asti per mano rispettivamente di Ligorna e Fezzanese.
Nel Girone B Gozzano e Borgosesia non se la passano meglio. I primi subiscono cinque gol sul campo della Caronnese (vane le reti di Pizzi e Pappalettera). Più soft ma comunque dolorosa la trasferta del Borgosesia in casa della Castanese con l’1-0 finale in favore della squadra ospitante.

 

 

GIRONE A
BRA-DERTHONA 0-1
RETI: st 43’ Laudanno
CHISOLA-FOSSANO 3-1
RETI: pt 45’ Bagnulo (C), st 23’ rig. Fregnan (C), st 42’ Formagnana (F), st 50’ D’Avolio (C)
FEZZANESE-ASTI 6-1
RETI: pt 7’ Roncarà (F), pt 29’ Viel (A), st 10’ Lunghi (F), st 11’ Roncarà (F), st 27’ Lunghi (F), st 42’ Pisani (F), st 45’ Battini (F)
LIGORNA-PDHAE 6-1
RETI: pt 9’ Ardigò (L), pt 26’ Yoccoz (P), pt 29’, pt 45’ Paggini (L), st 8’ Ardigò (L), st 25’ Stagliano (L), st 49’ Caruso (L)
PINEROLO-SANREMESE 0-4
RETI: pt 12’ Camerino, pt 18’ Anzalone, st 16’ Gaglioti, st 32’ Corbella
PRO VERCELLI-CHIERI 4-2
RETI: pt 22’ Mastrapasqua (C), pt 26’ Iaria (P), pt 42’ Di Ciancia (P), st 2’ Coppola (P), st 10’ Ferreri (P), st 27’ Patruno (C)
SESTRI LEVANTE-CASALE 4-1
RETI: pt 2’ Martorana (S), pt 12’ Varallo (C), pt 14’, pt 40’ Pische (S), st 7’ Moltedo (S)

GIRONE B
CARONNESE-GOZZANO 5-2
RETI: pt 16’ aut. Bracchi (C), pt 17’ Pizzi (G), pt 25’ Garbin (C), st 23’ Pappalettera (G), st 24’, st 27’ Frontini (C), st 44’ Garbin (C)
CASTANESE-BORGOSESIA 1-0
RETI: pt 20’ Collodoro

17^ GIORNATA – La doppietta del giocatore azzurro permette ai suoi di tornare a far punti dopo un periodo di tre sconfitte consecutive che aveva gettato ombre sul percorso stagionale della squadra di Semioli. Nel prossimo turno c’è la Pergolettese


Il Novara, dopo tre scivoloni consecutivi, ritorna a muovere la classifica. Un pareggio per la formazione di Franco Semioli, inseguito successivamente a due doppi svantaggi. Contro la Triestina gli azzurri di fronte al proprio pubblico si accontentano di un 2-2 che può rappresentare una forma di ripartenza, in particolare per la reazione da squadra indicativa in vista del prossimo impegno in casa di una Pergolettese terza avanti soltanto di due lunghezze. Gara subito in salita per il Novara quella disputatasi nel sabato pomeriggio contro gli alabardati. Iacovoni dopo tre minuti trova il vantaggio ospite ed ecco al quarto d’ora il primo squillo di La Vecchia da penalty, in questo caso vero uomo della provvidenza. Sua è infatti anche la rete che alla mezz’ora della ripresa segna il 2-2 finale in risposta a un nuovo vantaggio giuliano nel finale di prima frazione a firma di Iljazi.

 

 

NOVARA-TRIESTINA 2-2
RETI: pt 3’ Iacovoni (T), pt 14’ rig. La Vecchia (N), pt 39’ Iljazi (T), st 29’ La Vecchia (N)

15^ GIORNATA – Quarto successo consecutivo in favore della formazione di Massimo Gardano, che viaggia a vele spiegate. La vetta dista soltanto quattro lunghezze e l’obiettivo e non fermarsi. Il grande stato di forma trova conferme negli interpreti con Romano nel primo e Rutigliano nel secondo tempo a garantire grazie alle loro doppiette i tre punti


E’ una Pro Vercelli inarrestabile nel campionato Primavera 3 dal nuovo start dopo la sosta natalizia. Quattro vittorie negli ultimi quattro incontri per la formazione di Massimo Gardano. Quattro come le reti rifilate, nella gara disputatasi ieri, dalla bianche casacche alla Lucchese. Non c’è alcun dubbio su chi indicare come protagonisti del netto poker che conduce la Pro al secondo posto a quota 29, a quattro lunghezze dal Renate capolista: ieri è stata la giornata di Matteo Romano e Mattia Rutigliano. Un tempo a testa, per concedersi entrambi una doppietta. Apre le marcature Romano dopo cinque giri di lancette da calcio di rigore, poi ci pensa lui stesso a siglare la rete del raddoppio al 18’ per il 2-0 che accompagna le due squadre oltre l’intervallo. Dopo un quarto d’ora di ripresa finisce nel tabellino Rutigliano, il quale rincara la dose per il poker definitivo al minuto 69. Risultato, il 4-0 finale, che alimenta sogni di gloria. Nel prossimo turno serviranno ulteriori conferme di uno stato di forma finora eccellente in questo brevissimo scorcio di 2023. L’avversario è di quelli che invita a rimanere sull’attenti. La Pro ospiterà infatti il Lecco quinto in classifica, distante soltanto due punti.

 

PRO VERCELLI-LUCCHESE 4-0
RETI: pt 5’ rig., pt 18’ Romano, st 14’, st 24’ Rutigliano

17^ GIORNATA – La squadra di Fiorin si fa beffare negli ultimi minuti dell’incontro dalla rete del lagunare Remy e si fa raggiungere a quota 11 da Pordenone e Reggiana. Con quest’ultimi il prossimo appuntamento casalingo


L’Alessandria dopo il pari interno della scorsa giornata riassapora il gusto amaro della sconfitta. Ad avere la meglio sui grigi in questo diciassettesimo turno di Primavera 2 è il Venezia padrone di casa. Un passo falso di misura per la squadra di Fulvio Fiorin. A decidere l’incontro è infatti la rete giunta all’83’ a firma di Remy. Si tratta del terzo scivolone esterno consecutivo per l’Alessandria che, in concomitanza dei pareggi di Reggiana e Pordenone, ritorna a condividere l’ultima piazza del torneo a quota 11 punti. Nel prossimo turno la sfida interna proprio con la Reggiana, in cui i grigi proveranno a conquistare una vittoria che manca addirittura dal 29 ottobre scorso.

 

VENEZIA-ALESSANDRIA 1-0
RETI: st 38’ Remy

17^ GIORNATA – Una rete toscana allo scadere della prima frazione prima dei due squilli messo a segno nella ripresa condannano la squadra di Scurto al k.o. esterno. Diversi errori dei granata, tra cui i due rigori (uno centrato, l’altro errato dallo stesso Degli Innocenti) fischiati entrambi dal direttore di gara nel secondo tempo. Toro al terzo posto a quota 30


Se nella serata di ieri la Juventus è incappata nella valanga viola di fronte al proprio pubblico, sul lato Torino il pomeriggio odierno lascia sensazioni analoghe a quelle dei cugini. Un pesante passo falso per la formazione di Scurto in casa dell’Empoli: 3-0 in favore dei toscani e soprattutto brutte avvisaglie sullo stato di forma dei granata, ben in partita nella prima frazione, poco concentrati nella ripresa. Le difficoltà in costruzione della squadra di Scurto si denotato già delle prime battute dell’incontro. L’Empoli difende alto e frena le iniziative granata, perlopiù affidate ai singoli (Weidmann in particolare). Un primo tempo tutto sommato equilibrato si conclude invece con il primo strappo empolese. Il colpo di testa di Marianucci si rivela fatale per Servalli ed è il prologo di una trama che dopo l’intervallo si tinge completamente di azzurro, anche su suggerimenti di marca granata. E’ un errore di Dembele, dopo un solo minuto dal rientro sul terreno di gioco, a confezionare il raddoppio avversario. Suo il retropassaggio errato verso il portiere che di fatto regala a Nabian la possibilità ben sfruttata di spingere in rete il pallone del momentaneo 2-0. Poi tocca a Silva al 54’ creare pensieri a Servalli con un fallo su Ekong in area di rigore. Degli Innocenti è freddo a spiazzare l’estremo difensore granata dagli undici metri. Infine, N’Guessan tocca con la mano e per l’arbitro non c’è modo di evitare il secondo fischio della punizione massima. Servalli questa volta intuisce il penalty di Degli Innocenti e almeno per lui c’è qualcosa da salvare di quest’incontro da dimenticare per la formazione di Scurto, scavalcata dal Lecce in classifica e ora al terzo posto. Nel prossimo turno l’opportunità di riscattarsi nella gara casalinga con il Cagliari.

EMPOLI-TORINO 3-0
RETI: pt 44’ Marianucci, st 1’ Ekong, st 8’ rig. Degli Innocenti

17^ GIORNATA – La formazione bianconera subisce la valanga viola. Doppietta per Berti, completano il tabellino Vigiani, Toci e Distefano. Per i padroni di casa in gol il solo Hasa nella prima frazione


La Juventus chiude il girone d’andata con un passo falso dal pesante passivo. Nell’anticipo della 17^ giornata, i bianconeri di Paolo Montero capitolano sotto i colpi della Fiorentina col risultato di 1-5. Un match che alla vigilia rappresentava un importante scoglio per quanto riguarda la lotta playoff. Ora i bianconeri si ritrovano momentaneamente al quinto posto, col rischio concreto di poter scivolare fuori dalle top 6 che si contenderanno lo scudetto. Gara in salita dopo un quarto d’ora per i padroni di casa. Berti dà il via alle marcature dagli sviluppi di corner con un diagonale potente su cui Vinarcik non può nulla. Bastano soltanto cinque giri di lancette ai viola per raddoppiare i conti. Merito di Vigiani, autore di un’ottima prodezza balistica con una conclusione al volo da fuori area di destro. La Juventus reagisce a dieci dall’intervallo con il suo 10. Hasa pennella su punizione superando la barriera e battendo successivamente il portiere avversario Martinelli. Nella ripresa Berti firma la doppietta personale dopo quattro minuti. Complice un errore di Valdesi su un retropassaggio. Toci recupera palla fino a costringere Vinarcik all’uscita e a servire Berti, bravo a insaccare con un pallonetto. Il poker viola giunge al minuto 74. Protagonista Distefano, il quale si rende protagonista di un’azione personale sul versante centrale di campo. Dribbling e assist per Toci che deve soltanto spingere il pallone in rete. Dopo il gesto di generosità è Distefano a chiudere i conti. Un’altra serie di dribbling prima di infilare Vinarcik con un diagonale preciso. Dopo tre minuti di recupero il direttore di gara manda le due squadre negli spogliatoi sull’1-5 finale. Nel prossimo turno la gara casalinga con il Sassuolo, intervallata dalla trasferta europea di Genk.

 

JUVENTUS-FIORENTINA 1-5
RETI: pt 15’ Berti (F), pt 20’ Vigiani (F), pt 35’ Hasa (J), st 4’ Berti (F), st 29’ Toci (F), st 41’ Distefano (F)