Giovedì, 23 Maggio 2024
Matteo Curreri

Matteo Curreri

4^ GIORNATA – Quarto k.o. di fila per i ragazzi di Abbate, non basta la seconda rete stagionale di Gazoul


Continua la striscia negativa che accompagna l’Alessandria dalla prima uscita della stagione. I grigi capitolano ancora, questa volta tra le mura amiche. A imporsi infatti è il Brescia, capace di portare a casa la vittoria nonostante lo svantaggio iniziale. Sì, perché a sbloccare il risultato ci pensano i grigi al minuto 27 con Marwane Gazoul , al secondo centro stagionale dopo quello al Genoa in Coppa Italia. Un gol che corona un primo tempo meglio interpretato dall’Alessandria, ma che non basta per ottenere i primi tre punti della stagione. Il risultato finale sarà infatti beffardo e lascerà ai grigi soltanto rimpianti. Un uno due micidiale tra 77’ e 79’ ribalta completamente il risultato in favore delle rondinelle. Prima tocca a Manu realizzare la rete del pari, poi dopo due giri di lancette Iddrissou certifica il successo ospite. C’è spazio poi per un’altra nota negativa per l’Alessandria, che lascia il campo al triplice fischio in dieci uomini per via dell’espulsione di Cavallieri per doppia ammonizione al 90’. Non si arresta dunque il momento no dei ragazzi di mister Matteo Abbate. Quattro sconfitte consecutive in altrettante partite.

ALESSANDRIA-BRESCIA 1-2
RETI: pt 27’ Gazoul (A), st 32’ Manu (B), st 34’ Iddrissou (B)

MERCATO JUVENTUS – Il terzino classe 2005 sarà agli ordini di mister Francesco Pedone


La Juventus  mette a segno un altro acquisto per le sue formazioni giovanili. Si tratta del terzino destro classe 2005 Randy Obam Bandolo, proveniente dal club francese Nancy. Si tratta di un giocatore che fa della rapidità e dell’apporto offensivo sugli esterni  il suo maggiore punto di forza. Tanto da registrare, anni orsono,  37.7 km/h di velocità in un test effettuato in allenamento. La nuova firma bianconera fa già parte del giro delle nazionali giovanili transalpine, nonostante le sue origini camerunesi, e ora si metterà a disposizione della Juventus Under 17 di Francesco Pedone, a riposo per questo turno di campionato dopo aver ottenuto quattro punti nelle prime tre uscite.

2^ GIORNATA – Trionfo per 3-1 sui Blues ad opera di Soulé, Mulazzi e del subentrato Galante. Juve capolista con 4 punti. Prossimo impegno europeo a San Pietroburgo contro lo Zenit


La Juventus di Andrea Bonatti cancella lo zero dalla voce “vittorie” in Youth League, con un 3-1 casalingo sul Chelsea. Un successo che conferma gli ottimi segnali lanciati dall’affermazione del weekend scorso contro l’Inter e che dà adito alle speranze di qualificazione dei bianconeri. Bonatti manda in campo alcune pedine della scorsa stagione, ora in Under 23, schierando dal primo minuto il portiere Giovanni Garofani, Fabio Miretti e Matias Soulé. L’argentino ci mette decisamente poco a riambientarsi. È sua infatti la prima conclusione del match, ovviamente di mancino, che viene spedita in calcio d’angolo. L’ex Velez è ispiratissimo e al 27’ sfrutta un lancio perfetto di Muharemovic dalle retrovie, per infilarsi tra due centrali e concludere con un dolcissimo pallonetto che si trasforma nell’1-0 Juve. Il Chelsea accenna a una reazione con i tiri entrambi sventati da Garofani di Haigh e Hall, che fanno da preludio al raddoppio bianconero, giunto allo scadere della prima frazione. Nasce tutto da Miretti, il quale serve Chibozo che a sua volta fa sponda di petto per Mulazzi. L’esterno nato a Torino calcia col destro e insacca all’angolino basso. Alla ripresa, i ragazzi di Bonatti si gettano alla ricerca del tris che chiuderebbe di fatto i giochi. Ma il portiere dei Blues su un tiro di Soulè al 51’ e un palo colpito da Omic al 68’, rendono l’operazione più complicata del previsto. Così il pathos della gara è destinato ad alzarsi una volta per tutte. La rete infatti la trova il Chelsea e porta la firma del subentrato Wareham al minuto 73. Freddo l’inglese in area piccola a battere Garofani. Al 79’ si rischia il pasticcio totale, se non fosse per Nzouango che salva in extremis sulla linea di porta un gol praticamente già fatto. Vera e propria sliding door. La spinta giusta per il gol definitivo 3-1, che arriva a due minuti dal 90’. Turco, oggi assente giustificato dal tabellino, serve Galante che controlla e trova un destro che va ad infilarsi sul secondo palo. Niente da fare Sharman-Lowe e per il Chelsea. La Juve riscatta il pari ghiacciato di Malmö e ottiene i primi tre punti della sua Youth League. La squadra di Bonatti con quattro punti si porta in vetta al girone.

GRUPPO H
JUVENTUS-CHELSEA 3-1
RETI: pt 27’ Soulé (J), st 45’ Mulazzi (J), st 28’ Wareham (C), st 43’ Galante (J)
JUVENTUS: Garofani, Savona, Nzouango, Muharemovic, Turicchia (st 47’ Maressa), Mulazzi, Omic, Miretti (st 21’ Bonetti), Iling-Junior (st 32’ Hasa), Soulé (st 32’ Galante), Chibozo (st 21’ Turco). A disp. Senko, Citi, All. Bonatti
CHELSEA: Sharman-Lowe, Hughes, McClelland, Badley-Morgan (st 1’ Mothersille), Brooking, Webster (st 9’ Stutter), Hall (st 38’ Castledine), Thomas, Haigh (st 1’ Flabema), Soonsup-Bell (st 27’ Wareham), Vale. A disp. Bergstrom, Gee All. Myers

1^ GIORNATA - Tantissimi gol alla giornata inaugurale del nuovo torneo per i giocatori del 2004. Nel girone A vittorie corsare per Torinese e Lucento, nel gruppo B cinquina personale di Polito nel 6-0 dell'Accademia Pertusa sull'Aviglianese. Nel girone C Azzurra, Pinasca e Villafranca si impongono con il medesimo risultato di 4-2, nel D doppio Barbieri trascina l'Arquatese


Inizio scoppiettante nel campionato Under  18 regionale. Non sono di certo mancati i gol in questo primo turno. A cominciare dal Girone A, in cui balza subito all’occhio la roboante vittoria dell’Arona per 16-1 contro il San Giacomo. Nell’anticipo del sabato la Torinese si è invece imposta per 1-3 sul campo del Barcanova grazie alla doppietta di Masella e al sigillo di Andrignolo. Vittorie anche per il Gattinara (1-3 in casa del Bellinzago), il Carrara (di misura 3-2 contro il Quincinetto Tavagnasco, con le firme di Salomone, Virone e Serravallo) e il Lucento (poker esterno sul Rebaudengo, con doppio Centurelli, Lala e Barcam). Pari, uno dei due di giornata, tra Stambinese e Torri Biellesi.

Nel Girone B, partendo ancora dalle goleade, si impone per 11-1 il Giavenocoazze contro il Don Bosco Rivoli,  il Pertusa domina l’Aviglianese con un tennistico 6-0  (in cui spiccano le 5 marcature personali di Polito, completate dal gol di Leonetti) e il Mirafiori ottiene un successo fuori casa per 2-7 contro il Borgata Cit Turin. Vincono entrambe 3-1 Collegno Paradiso con il Cenisia (sul tabellino dei marcatori Guastella, Mema e Ujica) e Crocetta con il Football Club Mirafiori, con tripletta di Armitano. Termina 3-2 in favore del Beiborg la sfida che li ha contrapposti al Barracuda.

Girone C più combattuto. Soltanto l’Atletico Racconigi “esagera” sull’Onnisport con il risultato di 7-1: doppietta di Piasco e Cuni, reti di Rattalino, Grizzafi e Piacenza. Tre partite terminano 4-2 in favore di Azzurra, Pinasca e Villafranca, rispettivamente contro Piossasco, Bruinese Giaveno e Infernotto. Il San Secondo si impone fuori casa per 3-5 sul San Benigno: protagonisti Grimaldi (doppietta), Roconi, Onnis e Solari da una parte, Mellano (due gol anche per lui) e Revelli dall'altra. Termina in pareggio Carrù-Piobesi.

Infine il Girone D che presenta pesanti vittorie esterne. Come quella dell’Acqui per 2-8 sull’Academy Canale (poker di Cadario, bis di Martino, reti di Mascarino e Morganti), oppure quelle di Pro Villafranca (3-7 sull’Atletico Fraschetta) e Lions (2-4 tra le mura amiche del Bergamasco, con doppio Vergano, Lo Castro e Rubba). L’Arquatese sbanca poi Alba con il risultato di 1-2 grazie allo scatenato Barbieri, mentre rispettano il fattore campo le gare che premiano Turricola Terruggia (4-1 al Monferrato) e Duomo Chieri (2-1 con la Valenzana grazie a Balzo e Gerbi).

GIRONE A
ARONA-SAN GIACOMO 16-1
BARCANOVA-TORINESE 1-3
BULE’ BELLINZAGO-GATTINARA 1-3
CARRARA 90-QUINCINETTO TAVAGNASCO 3-2
G.A.R. REBAUDENGO-LUCENTO 1-4
STRAMBINESE-TORRI BIELLESI 3-3

GIRONE B
ACCADEMIA PERTUSA-AVIGLIANESE 6-0
BEIBORG-BARRACUDA 3-2
BORGATA CIT TURIN-A.S.D. MIRAFIORI 2-7
COLLEGNO PARADISO-CENISIA 3-1
CROCETTA-FOOTBALL CLUB MIRAFIORI 3-1
GIAVENOCOAZZE-DON BOSCO RIVOLI 11-1

GIRONE C
AZZURRA-PIOSSASCO  4-2
CARRU’-SPORTINSIEME PIOBESI 2-2
PINASCA-BRUINESE GIAVENO 4-2
ATLETICO RACCONIGI-ONNISPORT 7-1
SAN BENIGNO-S.SECONDO 3-5
VILLAFRANCA-INFERNOTTO 4-2

GIRONE D
TURRICOLA TERRUGGIA-MONFERRATO 4-1
ACADEMY CANALE-ACQUI 2-8
ALBA-ARQUATESE 1-2
ATLETICO FRASCHETTA-PRO VILLAFRANCA 3-7
BERGAMASCO-ALESSANDRIA LIONS 2-4
DUOMO CHIERI-VALENZANA 2-1

SERIE A/B – Sconfitte per Torino U18 e U17, mentre sorridono all’esordio U16 e U15 granata. L’Alessandria fa la voce grossa con l’U17, un pari e una sconfitta con il Cagliari per U16 e U15. Pari interno della Juve U17. Goleada dell’U15 bianconera contro il Monza nel segno di Stefano Merola


Il Torino Under 18 di Antonino Asta incappa in un’altra sconfitta, dopo quella all’esordio contro il Parma. I granata perdono 4-1 contro una Lazio guidata da uno straordinario Legnante, autore di una tripletta tra primo e secondo tempo. Nei biancocelesti va in gol anche Napolitano, mentre è inutile ai fini del risultato la rete ospite su penalty di Cesari al 35’ della ripresa. Non va di certo meglio all’Under  17 di Attila Malfatti, sconfitta in trasferta dal Sassuolo con un secco 3-0. Arriva così il primo k.o. stagionale, dovuto alle reti neroverdi di Fontana, Caragea e Perini. Primo punto in campionato invece per la Juventus U17 . I bianconeri di Francesco Pedone ottengono un pareggio casalingo per 1-1 contro la Cremonese. Non basta infatti la rete del 18’ di Anghelè. I lombardi mettono la gara in equilibrio sino al triplice fischio con il gol del 39’ di Ricci. Notizie positive dalle Under 17 arrivano dall’Alessandria, uscita vittoriosa dall’impegno esterno contro la Fiorentina. I ragazzi di Fabio Rebuffi vincono 1-2, nonostante lo svantaggio iniziale firmato Presta al 16’: Boido al 52’ e Gerarca al 69’ regalano ai grigi la prima affermazione nel torneo. Per quanto riguarda invece l’Under 16 alessandrina, all’esordio stagionale, arriva un pari interno per 1-1 contro il Cagliari. Ardau su rigore al quarto d’ora del secondo tempo risponde al vantaggio grigio del 47’ di Biggi. I sardi riescono a imporsi di misura invece nel match in Under 15: 0-1 che giunge al 43’ con Bisogno. Il Toro batte la Samp in entrambe le categorie. All’Under 16 basta la rete di Desole del 4’ della ripresa, mentre l’Under 15 sconfigge i blucerchiati 2-0 con le reti di Spadoni al 6’ e Syll al 50’. La Juventus Under 15 domina il Monza 1-6. Assoluto protagonista Merola che si porta a casa il pallone, per via delle quattro reti che regalano ai suoi un fantastico successo all’esordio. In gol per i bianconeri anche Giardino e Lontani. Al contrario, l’Under 16 capitola a Monza per 3-2 dopo aver recuperato uno svantaggio di due reti grazie all’uno due micidiale di Pugno al 53’ e Scienza al 54’. Dietro l’angolo però c’è la beffa che giunge puntuale dopo soli cinque giri di lancette con il gol, che decreta la sconfitta bianconera, di De Crescenzo.

UNDER 18 SERIE A/B - 2^ giornata
LAZIO-TORINO 4-1
RETI: pt 11’ rig. Legnante (L), pt 22’ Napolitano (L), st 7’, 20’ Legnante (L), st 35’ rig. Cesari (T)

UNDER  17 SERIE A/B - 2^ giornata
FIORENTINA-ALESSANDRIA 1-2
RETI: pt 16’ Presta (F), st 7’ Boido (A), st 24’ Gerarca (A)
JUVENTUS-CREMONESE 1-1
RETI: pt 18’ Anghelè (J), st 39’ Ricci (C)
SASSUOLO-TORINO 3-0
RETI: st 11’ Fontana, st 31’ Caragea, st 36’ Perini

UNDER 16 SERIE A/B - 1^ giornata
ALESSANDRIA-CAGLIARI 1-1
RETI: st 2’ Biggi (A), st 15’ rig. Ardau (C)
TORINO-SAMPDORIA 1-0
RETI: st 4’ Desole
MONZA-JUVENTUS 3-2
RETI: pt 11’ Contiero (M), pt 19’ Lamorte (M), st 8’ Pugno (J), st 9’ Scienza (J), st 14’ De Crescenzo (M)

UNDER 15 SERIE A/B - 1^ giornata
MONZA-JUVENTUS 1-6
RETI: pt 7’ rig. Merola (J), pt 19’ Giardino (J), pt 22’ rig., pt 34’, st Merola (J), st 15’ Principe (M), st 20’ Lontani (J)
TORINO-SAMPDORIA 2-0
RETI: pt 6’ Spadoni, st 5’ Syll
ALESSANDRIA-CAGLIARI 0-1
RETI: pt 43’ Bisogno
 

PRO VERCELLI U17 e U15– Ottimo esordio dei ragazzi di mister Leardi che si impongono per 0-3 sulla Giana Erminio. L’U17 subisce un amaro poker


Esordio stagionale per le formazioni Under 15 e Under 17 della Pro Vercelli  dai sentimenti decisamente opposti. Contro la Giana Erminio, i più piccoli, guidati in panchina da mister Riccardo Leardi, iniziano alla grandissima. Un netto 0-3 inflitto ai padroni di casa, che lascia ben sperare per il prosieguo della stagione. Sblocca il match Pigato al minuto 24, poi tocca a Foti al 35’ siglare la rete del raddoppio, che permette ai suoi di chiudere la prima frazione avanti di due lunghezze. Matella al 9’certifica il successo con il gol del tris. Prima uscita da dimenticare invece per l’Under 17 di Stefano Melchiori. La Giana Erminio cala il poker sulle bianche casacche con uno scatenato Ronchi, autore di una tripletta tra primo e secondo tempo, a cui si aggiunge il gol di Cornetti alla mezz’ora di gioco. Inutile la rete vercellese di Turrini al 14’ della ripresa.

UNDER 15 SERIE C - GIRONE A
GIANA ERMINIO-PRO VERCELLI 0-3
RETI: pt 24’ Pigato, pt 35’ Foti, st 9’ Matella

Piacenza-Seregno 0-1
Pro Sesto-Pro Patria 5-0
Renate-Fiorenzuola 4-1
Lecco-Virtus Entella 2-1


UNDER 17 SERIE C - GIRONE A
GIANA ERMINIO-PRO VERCELLI 4-1
RETI: pt 10’, pt 20’ Ronchi (G), pt 30’ Cornetti (P), st 14’ Turrini (G), st 37’ Ronchi (G)

Lecco-Virtus Entella 2-2
Piacenza-Seregno 5-0
Pro Sesto-Pro Patria 2-2
Renate-Fiorenzuola 4-0

3^ GIORNATA – I grigi si fanno rimontare dopo essere stati avanti di due reti. Sono 15 reti subite in tre partite di campionato


Vera e propria festa del gol nell’incontro che ha messo di fronte all’altra Cremonese e Alessandria. I grigi cercavano risposte convincenti in campionato, dopo il successo in Coppa contro il Genoa.  Invece i ragazzi di Abbate devono fare i conti con il terzo k.o. in altrettante uscite. Eppure a sbloccare il risultato è l’alessandrino Tommaso Morando dopo neanche un giro di lancette. Ottime premesse, ma già vanificate al 5’ con il gol del pari di Quarena, che rimette la gara in parità. I grigi non ci stanno e al 24’ sono avanti per 1-3, grazie al fortunoso autogol di Cherubini al 20' e alla rete firmata da Fabbrucci. Gara in discesa per l’Alessandria? Niente affatto. Al 40’ Quarena sigla la sua doppietta personale e dà ossigeno ai suoi sul meno uno. La prima frazione non finisce qui e la Cremonese ottiene non solo il pari, ma addirittura ribalta la situazione prima con Rocchetta al 44’ poi un minuto dopo con Arpini. La gara va così nelle mani dei lombardi che chiudono il discorso partita al 54’ per via del gol di Lauciello, che vale il 5 a 3 finale. Fin troppo evidenti i problemi difensivi dell’Alessandria. Sono già 15 le reti subite in sole tre gare di campionato. Serve una svolta immediata.

CREMONESE-ALESSANDRIA 5-3
RETI: pt 1’ Morando (A), pt 5’ Quarena (C), pt 20’ aut. Cherubini (A), pt 24’ Fabbrucci (A), pt 40’ Quarena (C), pt 44’ Rocchetta (C), pt 45’ Arpini (C), st 9’ Lauciello (C)

1^ GIORNATA – Le bianche casacche sbloccano il match al 26’, ma vengono raggiunti dopo poco più di dieci minuti


Inizia con un pareggio la stagione della Pro Vercelli nel campionato Primavera 3. I ragazzi di Massimo Gardano si fanno infatti raggiungere dai padroni di casa del Lecco, che costringono le bianche casacche ad accontentarsi dell’1-1. Accade tutto nella prima frazione. La Pro sblocca il match al minuto 26’ con il gol del numero 9 Dario Grechi. Vantaggio dei piemontesi che sarà però breve e illusorio. Ci pensa infatti il lecchese Matteo Bianchi al minuto 38 a ristabilire l’equilibrio, che durerà fino al triplice fischio. Nel prossimo turno, in programma per sabato 2 ottobre alle 15, la Pro Vercelli ospiterà tra le mura amiche la Feralpisalò.

LECCO-PRO VERCELLI 1-1
RETI: pt 26’ Grechi (P), pt 38’ Bianchi (L)

4^ GIORNATA – La Juventus ottiene un successo esterno sull’Inter per 0-2 grazie alle reti del bomber e di Turicchia. Toro rimandato all’appuntamento con i Campioni d’Italia: Di Marco illude, poi ci pensano Fazzini e Ekong a regalare i tre punti ai toscani.


È ancora Nicolò Turco a prendersi le luci della ribalta di questo turno di Primavera 1. Terza rete in quattro uscite nel torneo, di cui l’ultima decisiva ai fini del successo esterno della Juventus per 0-2 sul campo dell’Inter. Vittoria meritata per i bianconeri, oggi privi di Chibozo per una squalifica che lo vedrà fuori per altri due incontri. La gara vede l’Inter guidare le prime battute del match, con gli ospiti proiettati verso un atteggiamento attendista. I ragazzi di Bonatti sono però organizzati e chiudono gli spazi alle offensive avversarie. Nonostante queste premesse, è la Juventus a portarsi in vantaggio. Il forcing sulla catena di destra dà infatti i risultati sperati al minuto 25’. Ottimo pressing corale dei bianconeri che costringono Carboni all’errore in costruzione, il quale serve involontariamente Mulazzi, che si porta sul fondo, sterza e serve Turco al centro dell’area di rigore: il piattone sinistro spiazza l’estremo difensore nerazzurro e vale il parziale 0-1. La trama del match cambia radicalmente. Ora è la Juventus a dettare i ritmi del gioco e al 34’ arriva il raddoppio firmato Turicchia, oggi al rientro dall’infortunio: l’ex esterno del Cesena si rende protagonista di un ottimo uno due con Iling che lo serve a tu per tu con il portiere per poi trovare la via del gol. Nel secondo tempo la Juventus deve fare a meno di Turco, uscito per infortunio, sostituito da Galante.  I ragazzi di Bonatti gestiscono con tranquillità il vantaggio. L’Inter non crea grandi pericoli, mentre i bianconeri arrivano molto spesso dalle parti di Botis. Il neo entrato Galante lavora molto bene sull’out di destra e serve prima Omic al 56’, con l’austriaco che calcia sul fondo, poi al 68’ detta la transizione che lo porta a servire Sekularac in area di rigore, ma il suo tiro viene murato dalla difesa. All’85’ lo svizzero ha ancora una chance di testa. Il risultato è però lo stesso: palla fuori. Al triplice fischio i bianconeri possono così festeggiare la seconda vittoria in campionato, che riscatta le due prestazioni negative contro Atalanta e Napoli. Dopo tre successi consecutivi tra Primavera 1 e Coppa, il Torino di Federico Coppitelli riassapora il gusto amaro della sconfitta. I granata perdono 1-2 contro i Campioni d’Italia dell’Empoli, nonostante fossero i padroni di casa ad aver siglato il primo gol. Il Toro infatti passa in vantaggio al 4’ con Di Marco, che trova la rete dopo la respinta del portiere empolese. Si tratta però di una marcatura illusoria. All’11’ l’Empoli si rimette in partita con Fazzini, bravo a sfruttare il servizio dalla trequarti di Baldanzi e a superare Milan. Nei restanti minuti della prima frazione, entrambe le squadre si rendono pericolose. L’Empoli tra i due tempi sale però in cattedra e al 57’ completa la rimonta.  Ancora protagonista Fazzini, il quale serve Ekong che calcia e fortunatamente, grazie a una deviazione di Pagani, batte Milan. Il forcing granata non porterà i suoi frutti e dopo 5 minuti di recuperò, l’arbitro decreta la seconda sconfitta in campionato del Torino.
 

 

INTER-JUVENTUS 0-2
RETI: pt 25’ Turco, pt 34’ Turicchia
INTER: Botis, Zanotti, Hoti, Fontanarosa, Carboni (st 38’ Pelamatti), Casadei, Grygar (st 24’ Goffi), Fabbian (st  11’ Nunziatini), Iliev (st  12’ Owusu), Jurgens (st  11’ Peschetola), Abiuso. A disp. Rovida, Calligaris, Cortinovis, Matjaz, Silvestro, Moretti, Mirarchi. All. Chivu
JUVENTUS: Senko, Savona, Nzouango, Muharemovic, Turicchia, Mulazzi, Omic, Bonetti (st 33’ Citi), Iling-Junior (st 33’ Maressa), Hasa (st 20’ Sekularac), Turco (st 1’ Galante). A disp. Scaglia, Daffara, Fiumanò, Dellavalle, Doratiotto, Ledonne, Mbangula, Strijdonck. All. Bonatti

TORINO-EMPOLI 1-2
RETI: pt 4’ Di Marco (T), pt 11’ Fazzini (E), st 12’ Ekong (E)
TORINO: Milan, Pagani (st  18’ Amadori), Savini, Di Marco (st 22’ Lindkvist; st 42’ Barbieri), Baeten, Garbett, Angori, Reali, Dellavalle, Rosa (st  22’ Akhalaia), Zanetti (st 18’ La Marca). A disp. Vismara, Fiorenza, Maugeri, Anton, Gyimah, Giorcelli, Antolini. All. Coppitelli
EMPOLI: Hvalic, Rizza, Degli Innocenti, Pezzola, Fazzini, Villa (st 43’ Ignacchiti), Baldanzi, Evangelisti, Ekong (st 43’ Magazzu), Boli (st 29’ Morelli), Bonassi (st 27’ Rossi). A disp. Biagini. Heimisson, Fini, Logrieco, Renzi, Indragoli, Dragoner, Cassai. All. Buscè

TRENDADUESIMI DI FINALE – Il Torino ottiene il terzo successo consecutivo tra campionato e coppa. L’Alessandria sconfigge il Grifone e riscatta le batoste in Primavera 2.


Il tabellone dei prossimi sedicesimi di finale metterà di fronte Alessandria e Torino. Merito di un mercoledì di Coppa estremamente positivo per le due compagini. I granata di Coppitelli si impongono infatti per 3-0 nel match casalingo contro la Virtus Entella, confermando l’ottimo stato di forma messo in mostra nelle vittorie con Milan e Pescara. L’Alessandria aveva invece bisogno di ossigeno dopo il poker incassato contro il Pordenone e quest’oggi i ragazzi di Abbate sono andati oltre le aspettative: 0-2 in casa del Genoa che equivale a una botta emotiva non da poco.
Ampio turnover per il Torino nella gara contro l’Entella. Chi viene chiamato in causa non delude comunque le aspettative. Come Lado Akhalaia, finora impegnato per 126’ in campionato, oggi autore della rete che sblocca il match al 17’. L’attaccante ex Inter sfrutta il servizio di Garbett e a tu per tu con il portiere trova il gol con un rimpallo fortunoso ma efficace per regalare ai suoi il vantaggio. I granata sono determinati a chiudere in fretta la sfida e nel corso della prima frazione vanno più volte vicini al raddoppio. Coppitelli è costretto a sostituire al 26’ Anton per infortunio.  Al suo posto subentra Stenio Zanetti. Il brasiliano si posiziona sulla fascia sinistra e al 61’ segna il 2-0: super azione personale del carioca che semina la retroguardia avversaria per poi calciare verso la porta del portiere ligure che, a sua volta, respinge il pallone, ma non può far niente sul tap-in dell’ex Cruzeiro. Per i granata c’è poi spazio per il gol al 76’ del definitivo 3-0 che porta la firma di Della Valle, già decisivo nella vittoria di sabato scorso contro il Pescara. Il portiere anche in questo caso riesce a intuire la traiettoria del colpo di testa del difensore granata, ma a batterlo sarà ancora decisiva la ribattuta su cui Della Valle mette la parola fine al discorso partita.
Giornata da incorniciare anche per l’Alessandria di Michele Vegliato, oggi in panchina in sostituzione di mister Abbate, contro il Genoa di Luca Chiappino. I grigi mettono in campo tanta attenzione difensiva, più che necessaria dopo le 13 reti subite in sole 3 uscite. L’atteggiamento viene ripagato già al termine della prima frazione, che termina a reti bianche e funge da prologo di un secondo tempo dalle grandi soddisfazioni. Alla ripresa, Vegliato manda in campo Gazoul al posto di Suppa. Una mossa che si rivelerà azzeccatissima. Al 60’ infatti l’arbitro indica penalty in favore dei grigi e l’ex Novara spiazza il portiere, siglando la rete del vantaggio. Gazoul prenderà poi una traversa che manterrà in vita i padroni di casa, insistenti alla ricerca del pari fino alla rete del raddoppio dell’89’: tocca infatti a Barisone spegnere le speranze di rimonta genoane e regalare il passaggio del turno ai suoi con una conclusione di potenza che batte il portiere. Torino e Alessandria saranno impegnato nei rispettivi turni di campionato contro Empoli e Cremonese.

 

TORINO-VIRTUS ENTELLA 3-0
RETI: pt 17’ Akhalaia, st 16’ Zanetti, st 32’ Della Valle
TORINO: Vismara, Anton, Della Valle, Reali, Amadori, Lindkvist, Maugeri, Garbett, Antolini, Rosa, Akhalaia. A disp. Fiorenza, Milan, Savini, Baeten, Gyimah, Barbieri, Angori, Chiarlone, Giorcelli, Caccavo, Zanetti, Gheralia. All. Coppitelli
VIRTUS ENTELLA: Rinaldini, Tassotti, Coly, Di Maro, Langella, Antonioni, Costa, Prosdocimi, Andreazza, Mazzotta, Banfi. A disp. Bartolozzi, Babliuk, Di Mario, Crognale, Cucciniello, Matarozzi, Maresca, Thioune, Tosi, Trocino, Santocito, Dolce. All. Melucci

GENOA-ALESSANDRIA 0-2
RETI: st 15’ rig. Gazoul, st 44’ Barisone
GENOA: Corci, Dellepiane, Cenci (st 36’ Le Mura), Biaggi, Konig, Cagia, Calvani, Ghigliotti (st 30’ Boci), Boiga (st 15’ Bamba), Parodi (st 30’ Accornero), Bornosuzov. A disp. Mitrovic, Ascioti, Besaggio, Bolcano, Magliocca, Gjini, Lipani, Bifini. All. Chiappino
ALESSANDRIA: Dyzeni, Gregori, Cavallieri, Ghiardelli, Nobile, Favia, Morando(st 33’ Fabbrucci), Pellegrini, Filipi (st 22’ Mazzucco), Suppa(st 11’ Gazoul), Oberti (st 22’ Castiglione). A disp. Marchielli, Cocino, Ricca, Fabbrucci, Ventre, Barisone, Licco, Piccardo, Insolito. All. Vegliato