Domenica, 21 Luglio 2024
 Luca Mereu

Luca Mereu

INTERVISTA - Da vero capitano il cervello del Moderna Mirafiori mostra grinta e risolutezza e si racconta in questa entusiasmante annata, che vede la sua squadra lottare a pieno titolo per le posizioni di vertice.
 


Il girone B di Under 17 Provinciale di Torino ha vissuto una prima parte di stagione davvero interessante, con tante squadre a lottare per le posizioni di vertice. Tra queste, il Moderna Mirafiori è assoluta protagonista e gli intenti del gruppo sono chiari, come dimostrano le parole del capitano Luca Armandi.

"Il nostro obbiettivo è arrivare primi. C'è un certo distacco dalla prima in classifica e siamo un bel gruppo compatto ad inseguire (5 squadre in 2 punti n.d.r.), ma noi ci crediamo e siamo pronti a dare tutto quello che abbiamo una volta che ripartirà la stagione. Dopo un inizio fortissimo abbiamo un po' rallentato e ci siamo dovuti compattare dopo le due sconfitte consecutive subite con Psg e Vianney. Ma ci siamo parlati e siamo coscienti che possiamo farcela, ci crederemo fino all'ultimo. Intanto potremo accorciare recuperando la gara con il Lesna Gold".

In campo qual è il tuo compito?
"Sono io che gestisco il gioco, ricopro più o meno il ruolo alla Pirlo, registra arretrato che difficilmente spinge in attacco. La mia forza è la buona tecnica di base, la capacità di giocare con entrambi i piedi e la visione di gioco. Possiedo anche un buon tiro da fuori e ho una gran forza, favorita da una buona stazza. Inoltre da capitano cerco sempre di trasmettere la grinta giusta ai miei".

Su cosa devi lavorare principalmente?
"Nell'ultimo anno sono cresciuto calcisticamente, ma sicuramente i tre aspetti sui quali devo mettermi maggiormente sotto sono la velocità, il piazzamento in campo e il colpo di testa. Io comunque non smetto mai di impegnarmi".

Cosa vuol dire essere capitano?
"E' una bella responsabilità. Io sono qui ormai da due anni, si può dire sono un veterano della squadra e sua parte integrante, devo cercare di far sentire a loro agio tutti".

Chi ha lasciato un segno nella tua crescita?
"Sono partito giocando a 5 nel Top Five, poi ben 4 stagioni al Bacigalupo. Lì sicuramente la persona a cui devo maggiormente dir grazie è Claudio Ivaldi, sia dal punto di vista calcistico che umano. E' stato bello e importante ritrovarlo qui al Moderna, dato che segue i 2007".

Impossibile non pensare a questi anni tribolati.
"E' stato davvero complicato, per tutti e sotto tantissimi aspetti. L'ho sicuramente vissuta male, soprattutto all'inizio, ma ormai posso dire di essermi abituato, anche se il calcio in primis è mancato davvero tanto. Assieme a scuola e amicizie è una priorità ed è mancato a tutti, per noi è anche un'importante valvola di sfogo. Non ho mai pensato di abbandonare, la voglia di tornare a giocare era troppa".

Ami tutto del calcio?
"Penso si dia troppo peso ai soldi, si perde il vero senso del gioco".

Speranze e sogni?
"Nell'immediato vincere il campionato. Personalmente poi segnare sarebbe un bell'obbiettivo, questa stagione sono ancora a secco. Se poi dovessi scegliere dove giocare, beh, sono tifoso della Juventus. Altrimenti l'Arsenal è una realtà che mi piace o anche la Bundesliga, un bel campionato. Inoltre, come tanti tecnici che giocavano nella mia posizione, penso a Guardiola, Xavi e Pirlo o Allegri e Conte, sarebbe interessante anche provare ad allenare".

IL FATTO - Durante la partitella di allenamento dei ragazzi di Licio Russo il ragazzo ha accusato un malore e si è accasciato a terra. Pronti i soccorsi e ambulanza in campo. Ora è ricoverato alle Molinette.
 


Momenti di paura al campo Beppe Viola, dove la Rappresentativa Regionale di Licio Russo si stava allenando. Durante la partitella, al 15' della ripresa Adriene Sandjo è caduto a terra. Immediato il soccorso al giocatore da parte dello staff medico, con l'ambulanza che è arrivata al campo è ha portato il ragazzo all'ospedale Molinette. La situazione è monitorata dal medico della Rappresentativa Massimo Capricci e l'ultimo bollettino segnala il giocatore in coma farmacologico, sottoposto a ossigenazione a membrana extracorporea, ma con il cuore che batte. La prognosi resta riservata e si attendono sviluppi. Ci stringiamo tutti sperando il meglio per lui.
Commosse le parole del presidente del Cit Turin Angelo Frau: "Adrien ha subito un arresto cardiaco in campo, ora è in coma farmacologico, la situazione non è semplice, ma manteniamo la speranza che ce la faccia. È un ragazzo splendido, un super atleta, sembra un bronzo di Riace... Un episodio che fa capire di che ragazzi parliamo: ieri sera alla festa della società gli abbiamo fatto avere una busta con qualche euro, si è illuminato e mi ha detto: mi compro i libri! Era così, giocava e studiava, sempre con cura, educazione, rispetto. 18 anni sono troppo pochi.."

INTERVISTA - Capitano e bandiera del Vanchiglia, il mediano tuttofare granata sta vivendo una splendida stagione. Si racconta e ci racconta la sua crescita e questa entusiasmante stagione, che sta vedendo il club di via Ragazzoni primeggiare nel girone C.
 


Una vita da mediano cantava Ligabue, ma Jacopo De Andreis è questo e molto altro. Vera anima del suo Vanchiglia, di cui è capitano e simbolo e da vero capitano parla quando gli chiediamo della sua ininterrotta militanza tra le file granata.

"Sono molto attaccato a questi colori, si può dire che sono una vera e propria bandiera, avendo disputato fino a questo momento tutta la mia carriera qui. E' molto bello perché l'ambiente è ottimo e in squadra siamo un gruppo di 4 o 5 ragazzi che hanno fatto tutta la trafila assieme, ci conosciamo benissimo e siamo molto affiatati. Il fatto di essere capitano di questa squadra da 5 anni è un riconoscimento bellissimo. Cerco di dare il buon esempio in campo, di aiutare i nuovi ad integrarsi, ma tutti noi dello zoccolo duro è come se avessimo la fascia al braccio".

In tanti anni al Vanchiglia devi aver trovato tanti validi allenatori.
"E' difficile pensare ad un singolo nome. Sono stato allenato da tante persone e questo spesso può essere visto come una cosa negativa, perché ci vuole tempo per farsi conoscere, per integrarsi e cambiare molto può non essere facile. Io però l'ho sempre vissuta come una cosa bella, perché ognuno mi ha dato qualcosa. Quando ero piccolo, ai Pulcini, ricordo mister Aldo, poi Antonio Cuccarese agli Esordienti, un gruppo davvero forte e molto difficile da battere. Con lui ricordo disputammo il torneo Dalla Riva e fu un'esperienza molto bella, dove potemmo affrontare squadre del calibro di Genoa, Sassuolo e dove ricevetti il premio come miglior giocatore della mia squadra. Ricordo con piacere Federico Calò e non posso dimenticare Edoardo Zaccarelli, che mi ha guidato nella mia prima esperienza ai campionati Regionali. Ora sono molto contento di essere seguito da Giorgio Tonino. E' arrivato la scorsa stagione e ci sta dando tanto, dal punto di vista calcistico, ma anche umano. Inoltre offre a tutti la possibilità di giocare e questo è molto importante, credo che un bravo allenatore debba riuscire a dare il giusto spazio a tutti, è fondamentale, soprattutto alla nostra età".

Con lui stai anche sperimentando un nuovo ruolo.
"Si, quest'anno giocando a 4 a centrocampo spesso sto facendo l'ala. Sebbene debba ancora crescere in tecnica, sfrutto la mia velocità e la mia resistenza, dovendo fare avanti e indietro continuamente. Ho buona capacità difensiva e sto migliorando nelle finte. In genere punto l'uomo e sterzo bruscamente, per disorientarlo, nulla di troppo difficile, ma mi riesce bene. Il mio ruolo naturale però è al centro, come mediano o mezzala destra, abile a coprire e capace di inserirmi negli spazi. Non ho mai segnato tanto, ma questa stagione sono già a 5 reti. Il mio ideale di giocatore è Gattuso, un vero mastino".

La prima parte di stagione è stata esaltante. Speranze per il futuro?
"Sono molto contento di come sia andato il girone di andata. Dimostra quanto stiamo lavorando bene, l'allenamento e il gruppo funzionano. Sappiamo che sarà difficile, Alpignano e Lucento sono due squadre toste, ma non dobbiamo sottovalutare nessuno. Sono sicuro che nella seconda parte daremo anche di più. Intanto disputeremo un torneo con l'obbiettivo di vincerlo, poi alla ripartenza dovremo essere bravi a proseguire la striscia positiva, riscattandoci magari con Rosta e Alpignano, le uniche gare che non abbiamo vinto all'andata".
"Personalmente appoggerò la squadra come sempre e spero di ricevere una chiamata per la Rappresentativa Regionale di categoria. Ero stato convocato nella settimana rinviata per neve, ma alla fine non si è fatto nulla. Tutto sommato è stato un bene visto che ero infortunato! Per la prossima mi farò trovare pronto, spero mi chiameranno, sarebbe la prima volta per me."

Il sogno ovviamente è il professionismo.
"Spero di ricevere attenzioni anche dalle squadre professioniste. Non ho mai avuto esperienze simili, se non da piccolo quando fui visionato dal Torino. Da tifoso, ovviamente andare alla Juventus sarebbe il massimo, una passione trasmessami da mio padre. Se invece dovessi pensare all'estero, mi affascina l'Arsenal, grazie ad Henry. So di aver vissuto poco della sua carriera, ma le immagini e i filmati che ho visto di lui mi hanno catturato. Un grandissimo giocatore, per altro passato anche dalla Juve, sebbene con poca fortuna".

Questi anni non vi hanno certo aiutato però.
"E' stata molto dura per tutti noi, soprattutto la scorsa stagione. Per me, come per molti altri, il calcio è al primo posto. Certo ci sono gli amici, le uscite, i videogiochi, ma quando hanno chiuso tutto è stata una mazzata. Penso che la scelta di due anni fa sia stata corretta, nonostante la pesantezza. Ma quella dello scorso anno ha fatto malissimo a noi tutti. Questa stagione mi pare gestita molto meglio, sono contento si stia tornando alla normalità e sono convinto che la strada dei vaccini e dei controlli che stanno attuando sia quella giusta, speriamo di non fermarci più. E' stato anche un bene non abbiano fermato la serie A, ma credo sarebbe stato impossibile e dannoso economicamente".

Cambieresti qualcosa nel mondo del pallone?
"Vorrei si sentisse parlare meno di razzismo, nel calcio professionistico e non. E' un problema della società, il calcio non può cambiare tutto, però si può dare il buon esempio. Ricordo due anni fa prima della pandemia in una nostra gara ci fu una dirigente avversaria che insultò un giocatore. Facemmo uno striscione nella partita dopo e si respirò un'aria molto bella, ma bisogna essere altresì molto severi con queste persone. Vanno punite severamente e le società calcistiche devono essere inflessibili quando succedono episodi simili".

Parlando di aspetti più leggeri, hai dei riti con i quali ti prepari alla gara?
"Non sono mai stato troppo scaramantico nel calcio, però questa stagione ho preso l'abitudine di fare il riscaldamento senza la fascia di capitano. La tiene il mio dirigente e come finisco me la restituisce. Ormai è diventato un rito e visti i risultati che stiamo ottenendo, non lo interrompiamo!".

Un saluto finale?
"Naturalmente a tutto il Vanchiglia e alla famiglia, ma ci tengo soprattutto a fare un grande in bocca al lupo a Idris Ceraj, che ha terminato la stagione. Aveva un infortunio da inizio anno, sembrava poco serio e se lo è trascinato a lungo. Due partite fa si è dovuto fermare e si è scoperto avere problemi al crociato. E' veramente una cosa brutta che fa star male. Idris è uno dei compagni che è da sempre con me, vice capitano e una gran persona. Vederlo agli allenamenti con le stampelle fa male, gli auguro davvero tutto il meglio e che possa tornare presto tra noi".

LA MARCATORI / 13^ GIORNATA - Al netto delle partite ancora da disputare (solo Mascarello potrebbe avvicinarsi), il podio è ben definito e in questa giornata solo Re, Marotta e Omoregbe hanno fatto un passo avanti. Campanella (Cheraschese) vola con un poker, mentre superano o raggiungono la doppia cifra Cesano (Vanchiglia) e Panetta (Alpignano). Esordio ottimo per Sankosaj nella Cheraschese e di Bader nel LG Trino, con tanto di gol vittoria nella sfida salvezza all'Alicese. Lascaris con un trio assolutamente devastante.
 


23 RETI: Tucci (Lucento)

19 RETI: Amaradio (Novese)

18 RETI: Stocchino (Lascaris)

15 RETI: Re (Chieri), Viglietta (Fossano), Mascarello (Pecetto)

14 RETI: Fregnan, Marotta (Lascaris), Omoregbe (Sparta Novara)

13 RETI: Hachmaoui Yasser (Rosta)

12 RETI: Spina (Alpignano), Piai (Bra), Bajardi, Luxardo (Cbs), Gobbo (Charvensod), Mosca (Ivrea)

11 RETI: Campanella (Cheraschese), Occhiogrosso (Lucento), Sussetto (Re), Cesano (Vanchiglia)

10 RETI: Panetta (Alpignano), De Santo (Città di Cossato), Bodino (Cuneo Olmo)

9 RETI: Robbiano (Acqui), Pozzan (Aygreville), Petruzzo (Bruinese Giaveno), Sanna (Casale), Bergese (Cbs), Crimi (Città di Baveno), Mancin (Città di Cossato), Di Ciancia (Pinerolo), Fouah (Volpiano)

8 RETI: Mello Rella (Biellese), D'Ambrosio (Borgosesia), Stress (Borgovercelli), Massaro (Cbs), Gazzera (Charvensod), Querce (Cheraschese), Dellaferrara, Massone (Derthona), Altieri (Juventus Domo), Delbosco (Mirafiori), Bongiovanni (Pinerolo), Siviero (RG Ticino), Lauriola (Volpiano)

7 RETI: Kaceli (Area Calcio), Bombieri (BSR Grugliasco), Boccalatte, Boscolo (Casale), Taga (Cenisia), Castagna, Mellace (Chieri), Cena O., Masciandaro (Chisola), Romeo M. (Città di Cossato), Tosatti (Crescentinese), Moschetta (Ivrea), Fodor (Ivrea Banchette), Umilio (Lascaris), Magrì (Mirafiori), Gaspardino (Pro Eureka), Omoruyi (Sparta Novara)

6 RETI: Colombo, Ranzani (Acc. Borgomanero), Morganti (Acqui), Celpica, Fakir, Lanfranco, Viel (Asti), Basciu (Biellese), Perdicaro (Casale), Nicola (Castellazzo), Xhelilaj (Cbs), Fezulla (Cenisia), Servidio (Charvensod), Sankosaj (Cheraschese [5 Bra]), Mammarella (Chieri), Esslaoui (Città di Cossato), Moustafa, Zanirato (Gassino), Cipullo (Lascaris), Cirillo (Lucento), Odasso (Monregale), Dagostino (Nichelino Hesperia), Balzarotti (Quincinetto Tavagnasco), Sartore (Rivarolese), Piovero (Settimo), Di Matteo (Venaria)

5 RETI: Battaglia, Orlando L. (Acc. Borgomanero), Bosio (Acqui), Bonadonna (Alicese Orizzonti), Bertello (Area Calcio), Bagarotti (Arona), Rao (Aygreville), Abbonizio, Benestante (Bacigalupo), Pasta R. (Borgosesia), Domiziano, Mawete (Bra), Rottino (Bruinese Giaveno), Bertolotti (Caselle), Rizzo (Castellazzo), Napoli (Cenisia), Ferrari (Città di Baveno), Ciuccio (Città di Cossato), Bruggiafreddo F., Camara (Cuneo Olmo), Zanatta T. (Derthona), Novali (Giovanile Centallo), D'Attilo, Murgiano (Mirafiori), Airoldi (Nichelino Hesperia), Macagno (Pedona), De Giorgi, Maulucci (Pinerolo), Creminelli, Leoncavallo (RG Ticino), Consolaro, Morabito (Rosta), Alba (San Giacomo Chieri), Curti (Saviglianese), Aquilia (Sparta Novara), Alfa, De Andreis (Vanchiglia), Scavazza (Verbania), De Paoli (Virtus Ciriè), Petrov (Virtus Mercadante), Piscitelli (Volpiano)

4 RETI: Kalimov, Orlando M. (Acc. Borgomanero), Baretta (Acqui), Piva (Alicese Orizzonti), Giancola, Irimia (Alpignano), Argenti, Olivero (Arquatese), Fassino (Bacigalupo), Balmassedda (Borgaro Nobis), Barone (Borgovercelli), Ciminelli, Fotia, Mainardi (BSR Grugliasco), Carnà, Saggese (Carignano), Zoboli (Casale), Pomero (Caselle), Bionaz (Charvensod), Carrero, Rinaldi (Cheraschese), Caschetto, Finocchiaro (Chisola), Lucchina (Città di Baveno), Morana (Collegno Paradiso), Orlando (Fossano), Risso (Giovanile Centallo), Capillo (Ivrea), Giorgis (Juventus Domo), Ballacchino (Lascaris), Lando (Nichelino Hesperia), Varini (Novese), Viglietti (Pedona), Pipoli (Pinerolo), Nicola, Pauliu, Vinau (Pozzomaina), Imbruglia (RG Ticino), Icardi (Rosta), Roera (Saluzzo), Serra (San Domenico Savio), Cucos (San Giacomo Chieri), Minniti (SCA Asti), Storniolo (Settimo), Amhrar, Ceraj, Tarsitano (Vanchiglia)

3 RETI: Dhaffar, Faraudello (Alicese Orizzonti), Gamberoni, Guzman, Laureana (Alpignano), Franchin (Arona), Ferrofino (Asti), Money (Aygreville), Bottone, Spilinga (Biellese), Guasti (Borgaro Nobis), Milan (Borgosesia), Ghirardelli (Borgovercelli), La Scala, Udrea (Bra), Carlomagno, Casetto, Palminteri (Bruinese Giaveno), Casetta (BSR Grugliasco), Diodati (Carignano), Baldini, Fusaro, Zanfini (Castellazzo), Branca, Di Giovine, Tarollo (Cbs), Scalambrin, Vizzi (Cenisia), Cavallero (Cheraschese), D'Avolio, Desopo, Mongelluzzi (Chieri), Ansari, De Fazio, Piovan (Chisola), Rivera (Cit Turin), Ferramosca (Città di Baveno), Valente (Collegno Paradiso), Mudaro (Crescentinese), Bozza, Ceretto (Cuneo Olmo), Orsi, Rossini, Tortora, Usai (Derthona), Delmastro, Fantini, Rinaldi (Fossano), Banin, Torchio (Garino), Bertola (Giovanile Centallo), Pelutti (Juventus Domo), Obase (Lascaris), Autiero, Ferrara, Zanoni (LG Trino), Igbinakenzwa, Virelli (Lucento), Stafa (Monregale), Cafà A., Scalambra (Nichelino Hesperia), Campodonico, Persano (Novese), Teobaldo (Pecetto), Paparo, Souare, Tetaj (Pro Eureka), Giusti, Viotto, Vitale (Quincinetto Tavagnasco), Baudino (Rivarolese), Boiero (Saluzzo), Bella, Preka (San Domenico Savio), Pertile (San Giacomo Chieri), Dezzani, Scozzaro (SCA Asti), Chirone (Settimo), Arcuri, Bianco, Cantone (Vanchiglia), Gerardo (Venaria), Ferrari, Ormenaj (Verbania), Formisano (Virtus Ciriè), Tagliarino (Virtus Mercadante), Borin (Volpiano)

2 RETI: Beccaria (Acc. Borgomanero), Laiolo, Sahraoui, Socci (Acqui), Prevelato (Alicese Orizzonti), D'Introno, Degioanni, Rotolo, Seminerio (Alpignano), Musso, Rigoni, Vozza (Area Calcio), Lettieri, Hylali, Trapella (Arona), Cerutti, Gjioni (Asti), Esquisito, Gorraz (Aygreville), Bolzon, De Luca, Privileggio (Bacigalupo), Bascri, Bellio, De Ruvo, Micheletti, Saporito (Biellese), Garbin (Borgaro Nobis), Guizzetti, Salsa G., Shani (Borgosesia), Bottalico (Borgovercelli), D'Apice, Neziroski (Bra), Cilenti, Di Santis, Gentile (Bruinese Giaveno), Pitzalis, Sanfilippo, Trivero (BSR Grugliasco), Maioglio A., Pezeta, Scutera, Varallo (Casale), Merolla, Traina (Caselle), Gaina (Cenisia), Lucianaz (Charvensod), Gallone, Guida (Chieri), D'Anna, Gramuglia, Trimarchi (Chisola), Picerno (Cit Turin), Capparelli, Manara (Città di Baveno), Inocco, Romeo A. (Città di Cossato), Gjeka, Gonzales, Zingarelli (Collegno Paradiso), Davin, De Lorenzis, Guarascio (Crescentinese), Aby, Botasso, Bruggiafreddo S., Chesta (Cuneo Olmo), Gotta, Perez (Derthona), Gerbaudo, Tallone L. (Fossano), Cravero, Galla, Meli, Penna (Gassino), Bruno, Paino, Parola (Giovanile Cenatallo), Orlando (Ivrea), Butera, Musto (Ivrea Banchette), Carnovale, Ghezza, Pizzi (Juventus Domo), De Luca, Rio (Lascaris), Gamra (LG Trino), Buffone, Rigatto (Lucento), Bonfanti, Fiore, Galvagno (Monregale), Bottazzi, Lahlimi, Raso, Unkponmwan (Nichelino Hesperia), Caneva, Daffonchio, De Paola, Lugano, Omosule, Ottonello (Novese), Cabitza, Cane, Coviello, Vercelli (Pecetto), Boffini, Bruno (Pedona), Donati (Pinerolo), Buzulica, Nirta, Pagliuca (Pozzomaina), Ignico, Lancellotta (Pro Eureka), Biazzetti, Iacchi, Poma Vargas, Re Rosa, Rolland (Quincinetto Tavagnasco), Astori (RG Ticino), Roscio (Rivarolese), Costantino, Marini (Rosta), Melchion (Saluzzo), Gervasio, Montini, Pelassa (San Giacomo Chieri), Francesetti, Marenco, Moujehaid, Zavattero (Saviglianese), Cerchio (SCA Asti), Dicrea (Settimo), D'Amico, Zoppello (Sparta Novara), Abas, Benestante, Bonanno (Vanchiglia), Albano, Lombardo (Venaria), Bionda, Pazzini, Primerano (Verbania), Caldieri, Gilotto (Virtus Ciriè), Fierro (Virtus Mercadante), Anastasio, Breda A., Remondino (Volpiano)

1 RETE: De Biasi, Gattoni, Mandelli, Mori, Zaramella (Acc. Borgomanero), Fava, Soave, Travo (Acqui), Peric (Alicese Orizzonti), Debilio, Ferrarese, Franco, Rashed (Alpignano), Bongiovanni, Giovanetti, Petressi Y., Reverdito (Area Calcio), De Nora, Funicelli, Sandoval, Tavian (Arona), Feleqi (Arquatese), Baldi, Delaude, Manicone, Paolin, Prato, Russelli (Asti), Betemps, Presti, Tercinod (Aygreville), Balic, Milanesio, Naourak, Saggese, Zerbo (Bacigalupo), Guglielminotti (Biellese), Gregorutti, Mancino, Marasea, Parisi, Rossin (Borgaro Nobis), Bizzaro, Bredariol, Isgrò (Borgosesia), Platè, Ponzi, Siviero (Borgovercelli), Di Federico, Verderone (Bra), Ciquera (Bruinese Giaveno), Brocci, Marchetti, Risso (BSR Grugliasco), Giannatempo, Rettondini (Carignano), Ballarino, Malpassuto, Sandrone, Xhaferri (Casale), De Vito, Fontana, Rando (Caselle), Abati, Amantia, Nasri, Piccinini, Vona (Castellazzo), Brusa, Colantuono, Garofalo, Viberti (Cbs), Ballici, Benso, Luly, Palazzo, Picciano (Cenisia), Borrelli, Boussik, Cugnac, Mendez, Paico (Charvensod), Colombano, Matija, Mischiati (Cheraschese), Campagnoli, Voci (Chieri), Cena V., Rotella, Sbiera, Sparascio (Chisola), Anastasia, Dessì, Di Lorenzo (Cit Turin), Frigerio, Giannino, Iaci, Montagnolo, Vergani (Città di Baveno), Miola (Città di Cossato), Bodo, Bongiorno, Contestabile, Fantini, Jacob, Roasio (Collegno Paradiso), Aissous, Bellini, Cavallotti, Ghannay (Crescentinese), Maganza, Sandrija (Cuneo Olmo), El Oualid, Simohmed, Zanatta F. (Derthona), Actis, Crosetti, Formagnana, Parola, Shita (Fossano), Cece, Cordero, Dell'Aquila, Dresti, Fiandaca, Tumeo (Garino), Bertipaglia, Runco (Gassino), Bergesio, Bottero, Corino, Girello, Guarino, Minini (Giovanile Centallo), Brizzi, Pallaro, Rondoletto, Stratta, Tosi (Ivrea), Apicella, Buat, Giuffria, Fusaro, Montinaro (Ivrea Banchette), Dresco, Genova, Ricchi (Juventus Domo), Albertini, Birtolo, Cannizzaro, Costa, D'Alessandro, Turola (Lascaris), Arionello, Bader, Gianessi, Miceli, Vallin (LG Trino), Borgo, Borracino, Corcione, Palumbo (Lucento), Bonello, Carrà, Ciaravino, De Martino, Ilgrande, Jazouli (Mirafiori), Giffoni, Valinotti, Valmir (Monregale), Leva, Linciano, Vejsitti (Nichelino Hesperia), Bisio, Montobbio, Ottazzi, Stasi (Novese), Corino, Graziano (Pecetto), Arnaudo, Botta, Castellino, Formento, Montanaro (Pedona), Benigno, Cruciani, El Kassab, Gastaldello, Piano, Raimondi (Pinerolo), Acsinte, Cerruti, Milante (Pozzomaina), Bonamigo, Carlini, Nicoletti, Palestro, Trivieri, Vittone (Pro Eureka), Baroli, Bentivoglio, Manetti, Matta, Urban (RG Trino), Bruna, Fasullo, Lerose, Peraglie A., Prelipcian, Samoila D., Ubertallo (Rivarolese), Biasci, Crivat, D'Amico, Hachmaoui Yassine, Ventuti (Rosta), Bertello, Bertola, Bonnin, Bruto, Paire, Pilotto, Pitzus (Saluzzo), Kociu, Lagrasta, Meta, Rossi, Stabile, Zlatkov (San Domenico Savio), Elkabdany, Goffi, Sarasino (San Giacomo Chieri), Ahmetovic, Chelarescu G., Chelarescu M., Cukaj, Garino, Kola, Simondi (Saviglianese), Lo Re, Yassir, Zavattero (SCA Asti), Barollo, Bataresh, Cambareri, Ruella, Tavilla (Settimo), Alliata, Andriani, Balossini, Boffino, Dal Moro, Martone (Sparta Novara), Ferroni, Pastore, Somarae (Vanchiglia), Coda, Costa, Darrando, Mey, Mintah, Tinirello (Venaria), Amato, Di Vico, Gulfo, Mariona, Negri, Vianoli (Verbania), Bruna, Cuccia, Guarini, Lo Cascio, Ponzin, Sapetti, Zanella (Virtus Ciriè), Amen, Kharassane, Martinelli, Olanrewaju, Tamir (Virtus Mercadante), Bettas, Braghette, Duò, Femia, Isolato, Rognetta, Tomaselli (Volpiano)

LA MARCATORI / 13^ GIORNATA - Salgono quasi tutti i migliori, ma il trascinatore della Cheraschese arriva alla sosta con un certo margine sugli inseguitori. Doppiette per Leo e Perez. Altomonte e Vitale restano in scia. Doppia cifra raggiunta per le coppie di Arona e Pinerolo. Bene anche Di Biase (Accademia Borgomanero) e Vargas (Volpiano). Giornata da incorniciare per Agu (Pinerolo) e Sandrija (Cuneo Olmo), autori di un poker ciascuno.
 


19 RETI: Deljallisi (Cheraschese)

15 RETI: Guida (Chieri), Leo (Chisola)

14 RETI: Giacona (Biellese), Altomonte (RG Ticino), Vitale (Vanchiglia)

13 RETI: Perez (Derthona)

12 RETI: Stojmenovshi (Bra), Argento (Cbs), Trombini (Lucento), Boffino (Sparta Novara), Ferrari (Verbania)

11 RETI: Bagarotti, Corradino (Arona), Pussetto (Pinerolo), Lazzaron (Volpiano)

10 RETI: Di Biase (Accademia Borgomanero), Faretta (Borgosesia), Andreello (Pinerolo), Vargas (Volpiano)

9 RETI: Paolin (Asti), Alfinito (Borgaro Nobis), Mazzoni (Bra), Maioglio F. (Casale), Girardi (Charvensod), Achino, Racca (Chisola), Ceglia (Città di Baveno), Adragna (Ivrea), Veglia (Lucento), Benedettino, Gaion (Novese), Kola (Saviglianese), Odello (Volpiano)

8 REI: Zunino (Acqui), Rotolo (Alpignano), Nota (Cheraschese), Bergia (Giovanile Centallo), Brizzi (Ivrea), Pizzi (Juventus Domo), Villano (Mirafiori), Ricci (Novese), Sbarra (PDHA Evançon), Trogu (Rosta), Ferrero A. (San Domenico Savio)

7 RETI: Guzman (Alpignano), Ferrante (Borgaro Nobis), Brondino (Bra), Cencig (BSR Grugliasco), Dalmasso A. (Caraglio), Agostini, Gaye, Massaro (Casale), De Ferdinando (Cit Turin), Puppio (Città di Cossato), Castelli (Gassino), Boniello (Giovanile Centallo), Simonetti (Lascaris), Viale (Pedona), Nirta (Pozzomaina), Lenzi, Pappalettera (Sanmartinese), Lucca (Volpiano)

6 RETI: Gillardo (Acqui), Lettieri (Arona), Cia (Asti), Lunardi (Bra), De Luca (Cbs), Gerbore (Charvensod), La Monica (Chisola), Tagliaferri (Città di Baveno), Mazzoni (Città di Cossato), Ferrero (Collegno Paradiso), Sandrija (Cuneo Olmo), Pregnolato (Garino), De Luca, Sconfienza (Lascaris), Linciano (Nichelino Hesperia), Fedele (PDHA Evancon), Agu (Pinerolo), Suquet (Quincinetto Tavagnasco), Tonino (Rivarolese), Martelli (Sparta Novara)

5 RETI: Bacchetta (Accademia Borgomanero), Luparelli (Acqui), Gatti (Arona), Ferrari (Bacigalupo), Foglia Taverna (Biellese), Marotti (Borgosesia), Simonelli (Bruinese Giaveno), Dalmasso S. (Caraglio), Cancellieri (Casale), Caprara (Cbs), De Pasquale, Delsanto (Cheraschese), Mancini, Mastrototaro (Chieri), Tizzani (Cit Turin), Ceta (Giovanile Centallo), Cara, Zani (Juventus Domo), Kingidila (Lascaris), Almondo, Pirrotta (Lucento), Pastiu (Mirafiori), Unkponmwan (Nichelino Hesperia), Vola (Quincinetto Tavagnasco), Eterno, La Spisa (RG Ticino), Arneodo, Manavella (Saluzzo), Chelarescu (Saviglianese), Bondouc, Colombo (Sparta Novara), Echinoppe (Venaria)

4 RETI: Brusati, Dume (Accademia Borgomanero), Lanza A. (Acqui), Franza (Albese), Bitto (Alpignano), Derelitto, Palaia, Reverdito (Area Calcio),Sansone (Arona), Manicone (Asti), Calefato (Biellese), Bofalo (Borgaro Nobis), Bonda (Borgosesia), Calzone A., Napoli (Borgovercelli), Caratelli (Bra), Dell'Elba (Bruinese Giaveno), Schiavone (Casale), Esposito (Caselle), Di Filippo, Spinelli, Valentini (Chieri), Pardi (Cit Turin), De Martiis, Pingitore (Città di Baveno), Maccario L. (Cuneo Olmo), Cutrano, Lombardi (Derthona), Mondino (Fossano), Savio N. (Gassino), Bisi (Lascaris), Qanaj (Lucento), Cerbone (Nichelino Hesperia), Lazier (PDHA Evançon), Bruni (Pro Eureka), Lazzari (RG Ticino), Battaglia (Rivarolese), Davi (Rosta), Conti (San Giacomo Chieri), Randazzo (Sanmartinese), Zampedri (Saviglianese), Aram, Incarbone, Paradiso, Roggero (Vanchiglia), Medelin (Venaria), Burruano, Lista (Volpiano)

3 RETI: Bianchi, Mandelli (Accademia Borgomanero), Carnevale, Guidi, Leccese, Rashed (Alpignano), Messina (Area Calcio), La Fleur (Asti), Chirillà, Sarkis (Bacigalupo), Biassoli, Gariazzo M., Stella (Biellese), Boggione, Di Girolamo, Greco (Borgaro Nobis), Aloi (Borgosesia), Damatirca, Tizzani, Toscano (Bruinese Giaveno), Hysa (Caraglio), Maioglio A. (Casale), Delli Carri, Nocilia (Caselle), Minetti, Tiru (Castellazzo), Pettè, Pia, Posse (Cbs), Davisod, Orfani, Poletti (Charvensod), Costamagna (Cheraschese), Castagna, Macrì (Chieri), Meriacre, Pepe (Chisola), Di Lorenzo (Cit Turin), Simonetti (Città di Cossato), Aissous (Crescentinese), Daniele, Maccario L. (Cuneo Olmo), Botto, Galdiolo, Hilal (Derthona), Giraffa (Fossano), Ciullo, Cordero, Dell'Aquila, Vetrella (Garino), Cappellano (Gassino), Barone, Pinto (Giavenocoazze), Baudino, Boena (Giovanile Centallo), Garda (Ivrea Banchette), Diverio, Houkid (Juventus Domo), Bajrami, Dhari, Randazzo (Monregale), Marrese (Nichelino Hesperia), Guttero (Pedona), Galassi, Gentile, Iorio, Zaccagnino (Pianezza), Cena, Zanzone (Pro Eureka), Iamonte, Moore (Quincinetto Tavagnasco), Alizoti, Ienuso (RG Ticino), Dogliero (San Domenico Savio), Cotto, Zito (San Giacomo Chieri), Ago (Sanmartinese), Rainero (Saviglianese), Alfinito (Settimo), Baccin, Mesiti (Sparta Novara), Costea, Monday, Puleo (Spazio Talent Soccer), Coda (Venaria), Marino (Verbania)

2 RETI: Bona, Filippini, Gallo R. (Acqui), Bonino, Lebbiati, Voghera (Albese), Algarotti (Alpignano), Fassino, Gulini, Rigoni (Area Calcio), Caputo, Marotta (Arona), Coda Cap, Gariazzo F., Piletta (Biellese), Mancino, Tridico (Borgaro Nobis), Isgrò (Borgosesia), Crivellari, Fath, Maule, Tutino (Borgovercelli), Nzuzi (Bra), Pecchioli (Bruinese Giaveno), Catoggio, Polizzi, Tripodi (BSR Grugliasco), Yassine (Caraglio), Maffei, Mazzucco (Casale), Fileccia, Lioce, Polizzi, Vergara A. (Caselle), Chafai, Gijnaj (Castellazzo), Abela, Barna (Cbs), Canova, Grimaldi, Surra (Cheraschese), Cafa, De Lucia, Fasone, Lorini, Manfredi (Chieri), Castellaro, Fantone, Petrea, Vada (Chisola), Cassiani, Sacco (Cit Turin), Terrini (Città di Baveno), Negm, Ronzani (Città di Cossato), Braconcini, De Luca, Fava, Gavioli, Lovano (Collegno Paradiso), Canuto, Davin, Ghigliotti (Crescentinese), Caraglio, Ntongo, Saretti (Cuneo Olmo), Chifu, Dell'Ernia, Somrany (Derthona), Giordano (Fossano), Pasquinucci (Garino), Croin D. (Giavenocoazze), Beshku, Bonetto (Giovanile Centallo), Dorato, Fonte, Scarpetta (Ivrea Banchette), Borsella (Juventus Domo), Caputo, Italiano, Malavasi (Lascaris), Brun, Buda, Galliani, Maida (Lucento), Gatto, Novara, Santoro (Mirafiori), Ferrero (Monregale), Di Pasquale, Merkaj, Noviello (Nichelino Hesperia), Garlando, Pace (Novese), Melis (PDHA Evancon), Biafora (Pedona), Duarte, Laveglia, Scatena (Pinerolo), Cerruti, Iovino, Pagliuca, Pauliuc (Pozzomaina), Caforio, Canales, Filomeno (Pro Eureka), Colombo, Gianola, Giovanetto, Melis (Quincinetto Tavagnasco), Fracassi (RG Ticino), Tassone (Rivarolese), Moletto, Zappalà (Rosta), Fassina, Palumbo, Riviera, Sanino (Saluzzo), Ferrero L. (San Domenico Savio), Clari, Pierobon (San Giacomo Chieri), Ferrò (Sanmartinese), Saitta (Saviglianese), Panetta, Picco, Ponte M. (SCA Asti), Carola (Settimo), Bertelegni, Fattone (Sparta Novara), Borrione (Spazio Talent Soccer), Romano (Vanchiglia), Carretta (Venaria), Amato, Scorzelli (Verbania), Alba, Landi, Passuello, Romeo (Volpiano)

1 RETE: Gattoni, Merlin, Mete, Stefanuto, Torsetta (Accademia Borgomanero), Badano, Barison, Berta, Bobbio, Nanetto (Acqui), Crema A., Gocevski, Novara (Albese), Alihajii, Baschirotto, Esposito, Garnone, Rizzato, Sciarrotta (Alpignano), Arabia, Balocco, Krstovski, Martino, Rainero (Area Calcio), Bignoli, Cometto, Hilal (Arona), Andreis, Bisi, Repetto G., Saphar K., Storace (Arquatese), Bo, Degli Agli, Del Monte, Fakir, Freilino (Asti), Garaglio, Giuffrida, La Terra, Miccichè, Usurelu (Bacigalupo), Ghedini (Biellese), Cacucciolo, Negro, Pizzicoli (Borgaro Nobis), Cambieri, Gabardi, Martelli (Borgosesia), Busci, Palestro, Rametta (Borgovercelli), Sapori, Savu, Stafa (Bra), Casetta, Comito, Romano (Bruinese Giaveno), D'Errico, Di Francesco, Malih (BSR Grugliasco), Beltramo, Faramia, Rei (Caraglio), Castelli, D'Alto, Luzzi, Milano (Casale), Beatrici, D'Alterio, Guzzardo, Melis, Perta, Silvagni, Vergara L. (Caselle), Cazzullo, Farace, Fusaro, Lippelli (Castellazzo), Carboni, Macrì, Pappalardo, Stiari (Cbs), Cutano, Pacuku, Rosset, Seminara (Charvensod), Likaj (Cheraschese), Alfieri, Pistelli, Rizzo (Chieri), Gironda, Serratore (Chisola), Campanile, Cossetti, Della Corte, Sanna (Cit Turin), Pirazzi, Russo (Città di Baveno), De Mitri, Pignataro, Rosin, Tomasoni (Città di Cossato), Bertero, Di Ciccio, Di Santo, Scrigna (Collegno Paradiso), Benvenuto, Cadoni, Frigo, Perotti, Rametta (Crescentinese), Garelli, Singi, Sorbera (Cuneo Olmo), Chiossa, Meminaj, Milanese (Derthona), Berardo, Vinai (Fossano), Martelli (Garino), Canova, Marchioretto (Gassino), Dell'Uomo, Ienco (Giavenocoazze), Bertola, Mistretta, Pellegrino (Giovanile Centallo), Fiorenza, Melis, Mordenti, Osmani, Pesando (Ivrea), Comin, Corbetto, Karkoury, Lanzetta (Ivrea Banchette), Sini, Ticozzi (Juventus Domo), Bernardinis, Favilla, Mammoletti, Nabih, Naso, Obase, Peinetti, Ponzano, Rubini (Lascaris), Bisceglia, Gerace, Vesce (Lucento), Contini, Di Filippo, Giacovelli, Redoglia, Tagliento (Mirafiori), Aimone, Ascheri, Bessone, De Michelis, Sagnelli (Monregale), Bartolucci, Berrite, Kakocaj, Sthyllza (Morevilla), Imbrogno, Tullio (Nichelino Hesperia), Cepollina F., Defavari, Nicorelli (Novese), Peracca (PDHA Evançon), Bertero, Dutto, Haxha, Klaris, Revello, Rosato (Pedona), Abrate, Birtolo, Luongo (Pianezza), Barna, Giglio, Zhury (Pinerolo), Albertini, Buzulica, Carnevale, Daria, De Cola (Pozzomaina), D'Alessandro, Rebotti, Sado, Tornello (Pro Eureka), Brusoni (Quincinetto Tavagnasco), Rattazzi, Rondini, Sati, Scolfaro, Shehu (RG Ticino), Bettas, Ferraro, Gallo, Leone, Vallero (Rivarolese), Fazzari, Usai (Rosta), Agu, Badino, Sasia (Saluzzo), Bresciani B., Bresciani D., Carrino, Gambino, Hysa, Montrucchio, Ndiaye, Selqueti, Stabile, Vuksanaj, Zero (San Domenico Savio), Avataneo, Ceciliati, Ferrero, Franceschi, Malai, Minchiante, Silvestri, Vergnano (San Giacomo Chieri), Bellini, Elladori, Scaglia (Sanmartinese), Isoardi, Thioune (Saviglianese), Magari, Mustacciu (SCA Asti), Burba, Campaniello, Cannone, De Luca, Randazzo (Settimo), Candellone, Ceka, Locatelli, Loiacono, Morabito, Perri, Rivoltella (Sparta Novara), Bright, Gonzales, Rossi, Tang (Spazio Talent Soccer), Bracciani, Carè, Gamba, Nissen (Vanchiglia), Avenati, Battaglia, Lorenzi, Mintah, Rasello, Ricciardi (Venaria), Martinella, Piana, Stella (Verbania)

13^ GIORNATA - Tre il numero di giornata nel girone A. Che gol in casa Volpiano. Bene il Settimo. Tucci re della classifica marcatori. Bagarre salvezza nel girone C.
 


GIRONE A

Fine turno di andata vibrante in questo girone A e con ancora due caldissime sfida da recuperare si può dire è stata un'ultima giornata davvero interessante, che ha reso ancora più chiaro quanto equilibrato sia questo raggruppamento.
Nella super sfida tra le due battistrada Città di Cossato e Sparta Novara alla fine vige l'equilibrio. 3-3 il finale, in un incontro scoppiettante e ricco di capovolgimenti di fronte, con Ciuccio a mettere la parola fine alla disfida dopo che Omoregbe aveva acceso le speranze di vittoria degli ospiti nella ripresa.
Poteva essere un'occasione d'oro per il Borgosesia per chiudere l'anno in seconda piazza e portarsi a -2 dalla capolista. Ma la Biellese di Casadei ha scombinato i piani disputando un'eccellente gara, con Micheletti e Mello Rella assoluti trascinatori. Proprio il 15 di casa, entrato dalla panchina, ha regalato i 3 punti ai bianconeri, ribaltando gli avversari nel finale dopo che la gara era stata sospesa 25 minuti per infortunio al padrone di casa Bottone, che si è sentito male dopo un colpo alla testa. Soccorso in campo e poi da un'ambulanza, è stato portato via per accertamenti, ma sembra sia tutto a posto.
In attesa del Verbania, punti preziosi per staccare le zone calde della classifica e tenere a debita distanza anche il Città di Baveno, che ha avuto la meglio dell'Arona, non senza patemi. Ospiti che non danno seguito alla strepitosa vittoria della scorsa tornata e tornano ultimi in solitaria a seguito della vibrante vittoria del LG Trino sul campo dell'Alicese Orizzonti. Sfida infinita tra due squadre alla caccia di punti importanti per conquistare i play out e ne vien fuori così un incontro per cuori forti, che premia gli ospiti consentendogli di agganciare gli avversari odierni e restare in scia del duo Juventus Domo-Crescentinese. Encomio per Bader, attaccante arrivato dal Junior Pontestura e subito a segno con la pesantissima rete che ha deciso la partita.
Proprio granata e i bianco amaranto si sfidavano in un'altra delicata sfida salvezza, ma non c'è stato nessun vincitore e a festeggiare maggiormente possono essere i padroni di casa, capaci di rimontare dopo essere andati sotto 3-1.

ALICESE ORIZZONTI-LG TRINO 3-4
RETI: pt 15' Zanoni (T), 22' Ferrara (T), 30' Miceli (T), st 21' e 36' Dhaffar (A), 35' Bader (T), 46' Piva (A)

BIELLESE-BORGOSESIA 2-1
RETI: st 17' rig. Guizzetti (BG), 50' e 52' Mello Rella (B)
ESPULSO: st 44' Ubaldini (B)

CITTA' DI BAVENO-ARONA 3-2
RETI: pt 1' e 20' Crimi (C), 35' e st 20' Bagarotti (A), st 9' Giannino (C)

CITTA' DI COSSATO-SPARTA NOVARA 3-3
RETI: pt 17' Romeo M. (C), 26' rig. Aquilia (S), 30' Omoruyi (S), 43' Romeo A. (C), st 8' Omoregbe (S), 19' Ciuccio (C)

CRESCENTINESE-JUVENTUS DOMO 3-3
RETI: pt 22' Altieri (J), 42' e st 26' Giorgis (J), st 25' Aissous (C), 30' Davin (C), 31' Cavallotti (C)

BORGOVERCELLI-VERBANIA rinviata
RG TICINO-ACCADEMIA BORGOMANERO rinviata


GIRONE B

Niente en plein per il Lascaris di Balice. Con una prestazione di gran cuore il Quincinetto Tavagnasco impone il pari alla corazzata avversaria e può fregiarsi del vanto di essere la prima compagine ad uscire imbattuta contro il colosso bianco nero e per giunta in rimonta. Tanti applausi e un punticino importante per la lotta salvezza.
Sempre interessante la lotta per la seconda piazza, con Volpiano e Ivrea che scattano avanti lasciandosi dietro il VDA Charvensod. Il Volpiano strapazza la Virtus Ciriè con un'ottima prova, in una gara tutt'altro che scontata, visti i 7 risultati utili consecutivi da cui arrivavano gli avversari. Solita mole di azioni da gol create per le foxes, con le belle reti di Borin e Fouah a rubare la scena nella ripresa. L'Ivrea invece ha bisogno dell'ultimo minuto per avere la meglio del VDA Charvensod, in un caldissimo scontro diretto divertente e ricco di gol. 3 lunghezze di vantaggio proprio sugli avversari odierni e la ripresa vedrà subito la sfida con il Volpiano, per mettere subito in chiaro chi delle due sarà la più accreditata ad agguantare le fasi finali.
E' lotta vera anche per evitare i play out e gran merito va alla Rivarolese, che piega il Gassino nella ripresa e accorcia la classifica. La 7^ piazza appartiene proprio ai rosso blu, ma ora solo 3 punti li distanziano dagli avversari odierni. 4 invece dal Settimo, che espugna Venaria rimontando lo svantaggio iniziale firmato da Gerardo, travolgendo i cervotti nel secondo parziale e lasciandoli bloccati al terzultimo posto. Quarta vittoria stagionale e prima a domicilio, per la salvezza diretta ci sono anche loro.

VENARIA-SETTIMO 1-3
RETI: pt 18' rig. Gerardo (V), st 17' Piovero, 28' Dicrea, 36' Cambareri

QUINCINETTO TAVAGNASCO-LASCARIS 3-3
RETI: pt Giusti (Q), 28' Ballacchino (L), st 12' rig. Marotta (L), 15' Cipullo (L), Balzarotti (Q), Iacchi (Q)

RIVAROLESE-GASSINOSANRAFFAELE 2-0
RETI: st Baudino, Sartore

VOLPIANO-VIRTUS CIRIE' 4-1
RETI: pt 16' Piscitelli, 34' Braghette, 44' rig. Gilotto (C), st 1' Borin, 38' Fouah

VDA CHARVENSOD-IVREA 3-4
RETI: pt 10' e 25' Capillo (I), 15' e 30' Gazzera (C), 38' Stratta (I), st 35' Servidio (C), 45' Brizzi (I)

BORGARO NOBIS-PRO EUREKA rinviata
CASELLE-IVREA BANCHETTE rinviata


GIRONE C

Nessun problema per le prime tre della classe e con ogni probabilità il leitmotiv del girone di ritorno sarà del tutto simile a quello di andata, con il Vanchiglia a guidare e Lucento e Alpignano ad inseguire, pronti a giocarsi le loro carte.
Granata che partono con il freno a mano tirato, in casa del fanalino Cit Turin, vanno sotto e agguantano il pari solo grazie ad una autorete. Da lì però va tutto in discesa e la rete di Cesano prima del duplice fischio indirizza la gara.
In scioltezza anche l'Alpignano con il Cenisia, mentre nell'anticipo del sabato fatica il Lucento in Val d'Aosta. Un combattivo Aygreville tiene bene un tempo, neutralizza Tucci e si conquista il pari nel primo tempo. Nella ripresa però basta un guizzo e al 9' è calcio di rigore, che il leader della marcatori non sbaglia. Per lui rete anche nel finale per chiudere definitivamente i giochi e così fanno 23 al giro di boa.
Negli scontri diretti per la salvezza hanno la meglio Bruinese Giaveno, con un perentorio poker al BSR Grugliasco che vale il sorpasso e il Mirafiori, che espugna il campo della Virtus Mercadante e si regala la seconda vittoria consecutiva.
Infine si chiude alla grande il mese perfetto del Bacigalupo, che violando il fortino del Rosta grazie a De Luca si porta a casa la 4^ vittoria consecutiva ed è lanciatissimo verso le zone sicure della classifica. Alla ripresa l'Alpignano dovrà fare molta attenzione.

AYGREVILLE-LUCENTO 2-4 giocata 18/12
RETI: pt 3' rig. Tercinod (A), 5' Igbinakenzwa (L), 7' Occhiogrosso (L), 22' Presti (A), st 9' rig. e 43' Tucci (L)

ALPIGNANO-CENISIA 3-0
RETI: st 6' Panetta, 10' Irimia, 47' Spina

BRUINESE GIAVENO-BSR GRUGLIASCO 4-0
RETI: pt 10' Casetto, 11' Carlomagno, 27' Petruzzo, st 21' Di Santis

CIT TURIN-VACHIGLIA 1-6
RETI: pt 11' Anastasia (C), 36' o.g. Giannastasio, 42' e st 27' Cesano, st 21' rig. Amrhar, 30' rig. Abas, 40' Cantone

VIRTUS MERCADANTE-MIRAFIORI 0-2
RETI: st 7' Delbosco, 42' Magrì

ROSTA-BACIGALUPO 0-1
RETE: pt 7' De Luca

COLLEGNO PARADISO-POZZOMAINA rinviata

13^ GIORNATA - Campanella show, la Cheraschese sale. Bagel del Chisola che chiude l'anno da seconda. Il San Giacomo sfiora la vittoria nel girone E. Occhio al Casale.
 


GIRONE D

Chiude l'anno alla grande il Fossano, ma la Saviglianese ha dato battaglia sul campo della capolista e tenuto egregiamente il campo, salvo inchinarsi nel finale a Rinaldi e Luca Tallone subito dopo essere rimasta in 10. Il titolo di campione d'inverno (già matematico da diverse giornate) è stra meritato per i ragazzi di Chiapella, che al giro di boa possono vantare anche la miglior difesa della categoria.
Seconda piazza in solitaria per il Chisola, che strapazza una Monregale anche sfortunata, essendo costretta a giocare con l'uomo in meno dal 15' del primo tempo per il rosso comminato ad Ancois. Vinovesi che staccano di due lunghezze il Pinerolo, bloccato in casa del Giovanile Centallo. Padroni di casa autori di una prova maiuscola, ma i 3 punti sfuggono e così rosicchiano un solo punticino alla Saviglianese, prima delle squadre salve. Per la truppa di Barberis, comunque imbattuta in queste prime 13 tornate, sarà importante ricaricare le pile, alla ripresa subito sfida da dentro o fuori con il Chisola.
Poco dietro sale il Cuneo Olmo, che aggancia momentaneamente il Bra a 25 punti dopo il 4-2 rifilato al Pedona. Agli ospiti non basta il vantaggio di Viglietti e pesa sull'economia della gara il rigore tirato fuori dallo stesso Viglietti nel finale di primo tempo, sul risultato di 2-1 per i padroni di casa. Per la bella squadra del tecnico Prece la seconda piazza può non essere un'utopia, nel girone di ritorno tutti dovranno fare i conti anche con loro.
Sta risalendo la china la Cheraschese e oggi ha approfittato della sfida al fanalino Carignano per aggiustare la differenza reti. Protagonista assoluto Tommaso Campanella, autore di un poker, ma da segnalare anche la rete all'esordio del neo acquisto Sankosaj, arrivato dal Bra.
Chiude la giornata il pari tra Area Calcio e Garino, che non smuove le acque, ma almeno permette agli ospiti di chiudere l'anno con un punticino in più, per altro colto in rimonta.

FOSSANO-SAVIGLIANESE 2-0
RETI: st 37' Rinaldi, 46' Tallone L.
ESPULSO: st 37' Alì (S)

CARIGNANO-CHERASCHESE 1-9
RETI: pt 3', 7', 15' e 43' Campanella, 27' Mischiati, 33' Saggese (CA), st 19' e 45' Carrero, 22' Rinaldi, 39' Sankosaj

CHISOLA-MONREGALE 6-0
RETI: pt 18' e 45' Masciandaro, 30' Sparascio, st 6' Finocchiaro, 37' Ansari, 43' La Monica
ESPULSO: pt 15' Ancois (M)

CUNEO OLMO-PEDONA BORGO 4-2
RETI: pt 5' Viglietti (P), 20' Chesta, 32' Botasso, st 20' Bruggiafreddo F., 28' Camara, 35' Macagno (P)
NOTE: pt 40' Viglietti (P) fallisce calcio di rigore

GIOVANILE CENTALLO-PINEROLO 1-1
RETI: pt 10' Bertola (G), 30' De Giorgi (P)

POLISPORTIVA GARINO-AREA CALCIO ALBA ROERO 1-1
RETI: st 10' Musso (A), 30' Cordero (G)

SALUZZO-BRA rinviata

GIRONE E

Nel menomato girone E il Chieri mette pressione alla Cbs strapazzando a domicilio il Derthona e issandosi momentaneamente in vetta in solitaria. Dietro vince anche il Casale, che fino all'ultimo vorrà poter dire la sua per le prime due posizioni. Oggi ci è voluto comunque un bell'impegno per piegare un Acqui frizzante e mai domo, che ripartirà con la piena convinzione di avere tutte le carte in regola per salvarsi evitando i play out.
Pari e patta tra San Giacomo Chieri e Castellazzo, ma tanto rammarico per i padroni di casa, saliti sul 2-0 grazie ad Alba e ripresi solo nel finale da Zanfini, dopo che Amantia aveva accorciato in apertura di ripresa. Nelle retrovie sembra tutto molto delineato, nonostante un girone ancora da giocare, ma ci sarà bagarre per agguantare almeno la possibilità di giocarsi gli spareggi.

SAN GIACOMO CHIERI-CASTELLAZZO 2-2
RETI: pt 10' e 30' Alba (S), st 7' Amantia (C), 40' Zanfini (C)
ESPULSO: st 45' Zanfini (C)

CASALE-ACQUI 3-2
RETI: pt 43' Sanna (C), 44' Sandrone (C), 45' rig. Bosio (A), st 19' Maioglio A. (C), 44' Sahraoui (A)

SG DERTHONA-CHIERI 1-4
RETI: pt rig. Mammarella, st Castagna, Massone (D), Re, Mongelluzzi

ARQUATESE VALLI BORBERA-NICHELINO HESPERIA rinviata
ASTI-CBS rinviata
SAN DOMENICO SAVIO-NOVESE rinviata
PECETTO-SCA ASTI rinviata

13^ GIORNATA - Nessuna sorpresa nei gironi B, D ed E. Vincono tutte le favorite. Per Pianezza, VDA Charvensod, Cuneo Olmo e Novese bei punti in ottica salvezza. Deljallisi chiude l'anno da leader della marcatori a quota 19 reti.
 


GIRONE B

Lascaris campione d'inverno, in virtù del successo nello scontro diretto con il Volpiano dopo che oggi entrambe hanno trionfato, chiudendo la prima parte di stagione a 36 punti e facendo il vuoto dietro.
Bianconeri che calano il poker sullo Spazio Talent Soccer, che si difende con le unghie nel primo parziale, ma capitola nella ripresa. Suda il Volpiano, che contro un battagliero Venaria è costretto a mettere in gioco tutto il suo potenziale e dopo il 2-1 nel primo parziale riesce a chiuderla soltanto nel finale. Onore ai cervotti, autori di un incontro gagliardo pur se rimaneggiati in difesa, ma gli ospiti si sa essere una vera corazzata.
Nelle retrovie pesante vittoria in rimonta del Pianezza sul fanalino Settimo, che con De Luca assapora i 3 punti e il virtuale aggancio al Gassino, ma viene ribaltato nel secondo tempo, con gli ospiti che agganciano così la Rivarolese. Oggi sconfitta dal VDA Charvensod, che fa suo il secondo, bollente scontro diretto di giornata portandosi a -2 dalla 7^ piazza.
Classifica molto corta, con anche Quincinetto Tavagnasco e Caselle che devono guardarsi le spalle. Oggi si sono spartite la posta le due compagini, in un 2-2 scoppiettante, ma che danneggia un po' entrambe.

SETTIMO-PIANEZZA 1-2
RETI: pt 37' De Luca (S), st 10' Galassi (P), 22' Abrate (P)

LASCARIS-SPAZIO TALENT SOCCER 4-0
RETI: pt 22' e st 9' Sconfienza, st 33' Kingidila, 35' Nabih

QUINCINETTO TAVAGNASCO-CASELLE 2-2
RETI: pt 6' rig. Vola (Q), 24' Esposito (C), st 8' Moore (Q), 25' Dellicarri (C)

VDA CHARVENSOD-RIVAROLESE 3-1
RETI: Orfano, Girardi, Poletti (C); Tassone (R)

VENARIA-VOLPIANO 1-3
RETI: pt 5' Landi, 11' rig. Medelin (VE), 34' Alba, st 50' Vargas

PDHA EVANCON-BORGARO NOBIS 2-2
RETI: pt 6' Di Girolamo (B), st 20' Perracca (P), 30' Lazier (P), 35' Bofalo (B)

PRO EUREKA-GASSINOSANRAFFAELE rinviata

GIRONE D

La Cheraschese chiude come meglio non poteva questo strepitoso girone di andata, trionfando sull'ostico Giovanile Centallo con un perentorio 4-0. I ragazzi di Scarzello erano comunque certi del titolo di campione d'inverno e tengono a debita distanza Bra e Pinerolo, oggi devastanti. I giallorossi stendono il Pedona con una cinquina, anche se gli ospiti recriminano per qualche fischio eccessivo o mancato, con anche Guttero, fino a lì migliore in campo dei suoi, finito a fare accertamenti in ospedale dopo un brutto colpo subito al 20' del primo tempo. Il Pinerolo invece schianta la Saviglianese, con un risultato esagerato che fa specie, vista la qualità dell'avversario. Agu ruba la scena con un poker e la corsa a due con il Bra continua.
Nelle retrovie Fossano e Monregale chiudono l'anno con un punto a testa e senza reti, mentre ben più divertente è il 3-3 che chiude la prima parte di stagione di Area Calcio e Albese. Un bel derby, che vede i padroni di casa ribaltare l'immediato vantaggio ospite e portarsi sul 3-1 prima del duplice fischio. Ma la ripresa è di marca ospite e alla fine il pari è il risultato più giusto.
Il Cuneo Olmo chiude al meglio e con la 3^ vittoria consecutiva si porta fuori dalla zona play out.

BRA-PEDONA BORGO 5-2
RETI: pt 26' e st 11' Mazzoni, 33' Nzuzi, 36' Stojmenovshi, st 5' Viale (P), 17' Brondino, 33' Biafora (P)

CUNEO OLMO-MOREVILLA 7-0
RETI: 4 Sandrija, 2 Daniele, Maccario L.

CHERASCHESE-GIOVANILE CENTALLO 4-0
RETI: pt De Santo, De Pasquale, Deljallisi, st Nota

FOSSANO-MONREGALE 0-0
ESPULSO: st 30' Niba (F)

PINEROLO-SAVIGLIANESE 9-2
RETI: 4 Agu, 2 Pussetto, Andreello, Duarte, Laveglia (P); Rainero, Kola (S)
NOTE: Kola (S) fallisce calcio di rigore

AREA CALCIO ALBA ROERO ALBESE 3-3
RETI: pt Lebbiati (A), Riverditi (AC), Guliti (AC), Rainero (AC), st Voghera (A), Franza (A)

SALUZZO-CARAGLIO rinviata

GIRONE E

Solo quattro le gare disputate e nessuna sorpresa di rilievo.
L'Acqui fa paura al Casale, andando avanti con Zunino, ma gli ospiti la riprendono con Massaro e limitano i danni, anche se l'Asti avrà comunque occasione di chiudere avanti il girone d'andata.
Il Chieri nell'anticipo di venerdì non lascia scampo al Cit Turin e chiude da campione d'inverno la prima parte di stagione.
Con lo stesso risultato il Derthona piega il San Giacomo Chieri trascinato da Perez che con una doppietta chiude l'anno a quota 13 reti.
Poker infine per la Novese, che lascia in bruttissime acque il Bacigalupo e mette pressione a Pozzomaina e Mirafiori, saranno costrette a vincere per tenere la classifica molto corta.

CHIERI-CIT TURIN 3-0 giocata 17/12
RETI: Macrì, Fasone, Guida

ACQUI-CASALE 1-1
RETI: pt 30' Zunino (A), st 15' Massaro (C)

NOVESE-BACIGALUPO 4-0
RETI: Garlando, Gaion, 2 Benedettino

SG DERTHONA-SAN GIACOMO CHIERI 3-0
RETI: 2 Perez, Chifu

ARQUATESE VALLI BORBERA-ASTI rinviata
CASTELLAZZO-POZZOMAINA rinviata 
SAN DOMENICO SAVIO-MIRAFIORI rinviata

13^ GIORNATA - Bagarotti super come tutta la sua Arona. L'Alpignano non sbaglia mai. Classifica rispettata nel girone C.
 


GIRONE A

Chiudono il girone di andata a braccetto Biellese e Accademia Borgomanero, con i bianconeri a prendersi il titolo di campione d'inverno grazie alla differenza reti, migliorata proprio dopo la pesante lezione rifilata al Verbania. Non basta il vantaggio agli ospiti, che cadono sotto la furia dei ragazzi di Basile, che anche se privi di bomber Giacona dimostrano ulteriormente come funzioni a meraviglia i loro meccanismi.
Di spessore la vittoria dell'Accademia Borgomanero, che con Mandelli e Di Biase viola un campo tutt'altro che semplice come quello dell'Ivrea.
Resta a -5 la RG Ticino, che non senza fatica si impone sul Città di Cossato, in rimonta e all'ultimo secondo, scavalcando proprio l'Ivrea; mentre un punto sopra si assesta l'Arona, che chiude il suo splendido girone di andata affossando malamente l'Ivrea Banchette, che resta mestamente a 0 punti dopo la prima parte di stagione.
Vittoria clamorosa dello Sparta Novara, che espugna il campo della Juventus Domo all'ultimo respiro dopo un incontro davvero pazzo. Ai granata non basta il pari agguantato in pieno recupero, perché un minuto dopo gli ospiti trovano il gol partita che gli consente di chiudere da terza forza del girone, a -3 dal duo di testa.
Pesantissima la rete di Davin, che permette alla Crescentinese di piegare il Borgosesia e fa riassaporare ai suoi il gusto di una vittoria che mancava dalla 2^ giornata. Verbania agganciato e nuova linfa alle speranze di strappare almeno i play out, un buon modo per arrivare al giro di boa e ripartire con la giusta convinzione.
Chiude in goleada anche il Città di Baveno, che lascia al palo il Borgovercelli con una cinquina e si prende momentaneamente la 7^ piazza a spese della Juventus Domo.

BIELLESE-VERBANIA 10-1
RETI: pt 4' o.g. (V), 20' e 40' Stella, 30' Gariazzo F., 35' Biassoli, st 5' e 31' Gariazzo M., 8' e 20' Foglia, 41' e 44' Coda Cap

CRESCENTINESE-BORGOSESIA 1-0
RETE: st 24' Davin
ESPULSO: Bottan (C)

IVREA-ACCADEMIA BORGOMANERO 0-2
RETI: Mandelli, Di Biase

RG TICINO-CITTA' DI COSSATO 2-1
RETI: pt 30' Mazzoni (C), st 3' La Spisa (T), 42' Altomonte (T)

ARONA-IVREA BANCHETTE 8-1
RETI: pt 1' rig. e 12' Lettieri, 10' Corradino, 28' Sansone, 35' Scarpetta (I), st 5' Marotta, 9', 14' e 29' Bagarotti

JUVENTUS DOMO-SPARTA NOVARA 2-3
RETI: pt 30' rig. Martelli (S), st 5' Zani (J), Locatelli (S), 43' Ticozzi (J), 45' Boffino (S)

CITTA' DI BAVENO-BORGOVERCELLI 5-1
RETI: pt 15' Calzone (B), 20' Russo, 35' rig. Ceglia, st 5' De Martiis, 15' Aterrini, 40' rig. Pirazzi

GIRONE C

L'Alpignano espugna Vanchiglia e chiude l'anno +3 sul Lucento, che dal canto suo ha la meglio del Nichelino Hesperia all'ultimo respiro.
Nessuna sorpresa per il resto, visto che vincono tutte le meglio piazzate.
Il Collegno Paradiso regge un tempo sul campo della Cbs, ma quando Posse ad un minuto dalla ripresa dei giochi abbatte il fortino ospite, fa crollare tutte le certezze avversarie, che finiscono per crollare e vedono allontanarsi di qualche punto la zona salvezza. La 7^ piazza appartiene sempre alla Bruinese, ora però a 18 punti dopo la vittoria sulla sirena ottenuta sul campo del Rosta grazie a Comito, dopo che Zappala aveva rimontato per i bianco rossi. Dietro a -3 si assesta la Sanmartinese, che deve lottare per avere la meglio del fanalino Giavenocoazze, ma alla fine ha la meglio, nonostante passi due volte in svantaggio. Decisivo, almeno per il morale, il pari di Randazzo nel primo parziale, ottenuto nel recupero dopo che Croin aveva portato i suoi avanti di rigore all'ultimo minuto regolamentare.
Il Chisola chiude l'anno con una goleada, ma la Polisportiva Garino ha venduto cara la pelle, reggendo un tempo e capitolando solo sul guizzo di Leo. Nella ripresa però vinovesi arrembanti e alla fine premiato da un rotondo 7-0.

CBS-COLLEGNO PARADISO 4-0
RETI: st 1' Posse, 6' Caprara, 32' e 41' Argento

ROSTA-BRUINESE GIAVENO 1-2
RETI: pt 28' Toscano (B), st 17' Zappala (R), 40' Comito (B)

SANMARTINESE-GIAVENOCOAZZE 4-2
RETI: pt 40' rig. Croin (G), 42' Randazzo, st 3' Pinto (G), 6' Ago, 11' rig. Lenzi, 15' Ferro

VANCHIGLIA-ALPIGNANO 1-3
RETI: st 12' Vitale (V); Guidi, Bitto, Rotolo (A)
ESPULSO: st 45' Vitale (V)

LUCENTO-NICHELINO HESPERIA 1-0
RETE: st 40' Maida

CHISOLA-POLISPORTIVA GARINO 7-0
RETI: pt 30' e st 13' Leo, st 14' Vada, 17' e 33' Achino, 20' e 37' La Monica

SCA ASTI-BSR GRUGLIASCO rinviata

FOCUS - Il tecnico Davide Corsi ci racconta questa prima parte di stagione alla guida dei suoi fenomenali ragazzi, che da campioni d'inverno stanno chiudendo un girone d'andata a dir poco perfetto.
 


11 vittorie, un solo pareggio (sul campo della prima inseguitrice Sparta Novara) e nessuna sconfitta. 46 reti (secondo attacco del girone) all'attivo e solo 10 al passivo, prima nel suo girone e 5^ difesa di categoria. Questi i numeri da lustrarsi gli occhi del bellissimo gioiellino Verbania, vero fiore all'occhiello della società nei Regionali in questa stagione.
Ad una tornata dal giro di boa la squadra è matematicamente campione d'inverno e il tecnico Davide Corsi ci racconta come sono arrivati a questo punto e le speranze per il futuro di questo splendido gruppo.

"E' stato un percorso difficile, visto quello che è successo gli scorsi anni. Ho preso il gruppo dei 2008 la scorsa stagione, ma non abbiamo fatto praticamente nulla. E' stato un momento duro per tutti, ma per queste annate, compresi i 2008, sono stati persi anni importantissimi per la loro crescita. Abbiamo fatto tutto il possibile per venire in contro ai ragazzi senza creare difficoltà alle famiglie. La società ha fatto davvero i salti mortali per stare vicino a tutti, ci sentivamo ogni settimana, condividendo tutto. Sono molto contento di essere qui in una realtà sana, che lavora per creare calciatori senza l'assillo dei risultati. E' importante per i giocatori sentire questo, soprattutto a questa età e in questo periodo. Sono ragazzi avanti anni luce rispetto a quelli della mia generazione, hanno mille stimoli, mille spunti diversi, bisogna essere bravi a tenerli motivati, a fargli amare il gioco del calcio e farli sentire parte di qualcosa".

"Rispetto alla scorsa stagione abbiamo apportato qualche cambiamento e cercato di costruire un gruppo affiatato e unito. E' stato un lavoro partito da lontano, già in ritiro abbiamo provato a cementare i rapporti e questo è stato possibile grazie al supporto della società e dei genitori. La dirigenza ha recepito le nostre richieste, perché la nostra idea è stata quella di andare in Valle Antrona e scegliere come struttura una casa parrocchiale. I genitori erano presenti e cucinavano per tutti e come tornavamo dall'allenamento li trovavamo lì. Il loro supporto è stato essenziale e questa esperienza è stata la scintilla che ha permesso alla squadra e a tutti noi di sentirci uniti. Stiamo bene insieme e questo è il segreto principale dei successi dei ragazzi. Certo, i risultati aiutano a mantenere il morale sempre alto, ma è importante che tutta la rosa sia sempre coinvolta e partecipe e anche chi viene utilizzato meno, sappia che i successi ottenuti sono merito suo. Per aiutare a capire questo noi allenatori dobbiamo essere bravi a stimolare nella maniera giusta i giocatori, io per esempio quando segnano chiedo sempre di andare a festeggiare verso la panchina, perché quel gol è merito di tutti, del lavoro che svolgiamo tutti assieme in settimana. Come detto, un merito va anche alla società, che lavora per creare calciatori e crea l'ambiente giusto dove crescere sereni, senza l'assillo del risultato. E i genitori non sono da meno. Spesso chi non è del mestiere è legato ad idee di calcio sorpassate, che viveva lui quando giocava e crea frizioni quando non le vede messe in pratica. Ma qui siamo fortunati, c'è una perfetta sinergia e senza il supporto delle famiglie non saremmo riusciti ad ottenere un'armonia così bella".

"Ormai l'allenatore è anche psicologo, vediamo tantissimo questi giovani in un momento molto delicato della loro crescita. Dobbiamo come detto essere bravi a stimolarli e una volta creati certi equilibri, a mantenerli. Non è semplice, ma è importante anche per noi allenatori, perché ci insegna ad essere flessibili, a comprendere come sviluppare al meglio le capacità di chi abbiamo davanti. Riuscire ad adattarsi a chi abbiamo davanti e aiutarlo a far crescere e migliorare le sue doti. Credo che per questo lavoro due anni siano il tempo giusto per trasmettere tutto il tuo bagaglio di conoscenze alla squadra, dopo è giusto passare il timone, anche perché una nuova persona offrirà nuovi stimoli e questo è il meglio per i ragazzi".

Essere Academy dell'Udinese aiuta?
"Aiuta sia i piccoli che i grandi! I giocatori sentono la professionalità e l'esperienza portata da figure arrivate da società così importanti. Noi allenatori ne beneficiamo perché ti rendi conto di quanti aspetti nuovi portino alla tua attenzione, cose che magari non prendi in considerazione. E' molto stimolante e dal lato umano hanno sempre mostrato una gentilezza e una serietà davvero encomiabili. Avere figure come Matteo Barella lo scorso anno o Luigi Cuomo questa stagione, che possano fungere da punto di riferimento per noi e per i ragazzi ci sta aiutando a crescere".

Quali speranze per il futuro?
"In tutta onestà con la società non pensavamo di poter essere così in alto a questo punto della stagione. Sapevamo di avere un bel gruppo e che ci saremmo potuti togliere soddisfazioni, ma la squadra è cresciuta giorno dopo giorno e si sta meritando tutti questi successi. Sappiamo che mantenere gli equilibri sarà difficile e che è innegabile che si speri a questo punto di continuare così e arrivare alle fasi finali, ma non so davvero dove potremo arrivare. Il gruppo ha ancora margini di crescita, non ci poniamo limiti, l'importante è che i ragazzi siano sempre felici e imparino sempre di più".