Sabato, 20 Luglio 2024
 Luca Mereu

Luca Mereu

UNDER 16 - Chiusa la fase eliminatoria con le restanti due gare odierne. Domani i triangolari che decideranno chi potrà partecipare al prestigioso Torneo Lascaris e fregiarsi di affrontare le professioniste. Solo due su tre però verranno disputati, il terzo a data da destinarsi causa Covid.
 


Possono festeggiare Pinerolo e Bra dopo le vittorie odierne. Festeggiano con loro anche Venaria e Pro Eureka, con i Cervotti già qualificati che dovevano solo scoprire se come prima o seconda "miglior seconda".

Il Bra non ha fatto scherzi e schiantando 5-1 il buon Olympic Collegno si è presa il passaggio del turno da prima in classifica, permettendo altresì alla Pro Eureka di giocarsi i triangolari in programma domenica. Subito protagonisti i neo acquisti Alfieri (doppietta) e Sammouni, con Brondino a piazzare a sua volta un uno-due mortifero che ha steso gli avversari. Proprio i giallo rossi apriranno le danze domenica mattina con la Sisport, unica compagine dei Provinciali alle fasi finali ai danni proprio del Lascaris. Per loro, dominanti assoluti del proprio girone, una prova notevole, al cospetto di formazioni toste come Bra e Vanchiglia.

Nell'altro incontro al Venaria sarebbe bastato un pari per risultare prima, ma Pussetto non era di questo avviso e con la sua rete ha permesso alla compagine guidata da La Spina di chiudere a punteggio pieno, andando ad incrociarsi con il temibile Volpiano e la Pro Eureka domani tra le 13 e le 15.20. Arancio verdi accoppiati con Chieri e Borgaro Nobis, ma dovranno attendere presumibilmente fine febbraio (ancora non vi è una data certa), per mettersi alla prova contro di loro, dato che questo triangolare verrà spostato causa focolaio Covid in casa del Chieri.

3° TROFEO CIMA / UNDER 16

FASE ELIMINATORIA

Girone A - Classifica: Sisport 6, Lascaris 5, Beiborg 2, Bacigalupo 2
Beiborg-Bacigalupo 1-1
Bacigalupo-Sisport 1-3
Lascaris-Beiborg 0-0
Sisport-Beiborg 3-0
Lascaris-Bacigalupo 0-0
Lascaris-Sisport 3-1

Girone B - Classifica: Chieri 9, Barracuda 6, Vda Charvensod 3, Bsr Grugliasco 0
Chieri-VdA Charvensod 2-1
Chieri-Barracuda 4-0
Vda Charvensod-Barracuda 2-3

Girone C - Classifica: Borgaro Nobis 9, Mirafiori 6, Lenci Poirino 3, Bruinese 0
Bruinese-Lenci Porino 2-3
Borgaro-Mirafiori 2-1
Mirafiori-Lenci Poirino 2-1
Bruinese-Mirafiori 0-3
Borgaro-Lenci Poirino 4-0
Borgaro-Bruinese 2-1

Girone D - Classifica: Bra 9, Olympic Collegno 4, Settimo 4, San Giorgio Torino 0
Settimo-San Giorgio Torino 3-2
San Giorgio Torino-Olympic Collegno 1-2
Bra-Settimo 6-0
Bra-San Giorgio Torino 8-0
Olympic Collegno-Settimo 1-1
Bra-Olympic Collegno 5-1

Girone E - Classifica: Vanchiglia 6, Pro Eureka 6, Pozzomaina 3, Cenisia 0
Pro Eureka-Vanchiglia 0-2
Pro Eureka-Cenisia 4-0
Vanchiglia-Cenisia 3-0
Pro Eureka-Pozzomaina 2-0
Vanchiglia-Pozzomaina 1-2
Pozzomaina-Cenisia ND

Girone F - Classifica: Pinerolo 9, Venaria 6, Accademia Pertusa 3, Moderna Mirafiori 0
Accademia Pertusa-Venaria 2-5
Pinerolo-Moderna Mirafiori 7-1
Venaria-Moderna Mirafiori 5-0
Pinerolo-Accademia Pertusa 2-0
Accademia Pertusa-Moderna Mirafiori 1-0
Pinerolo-Venaria 1-0

Girone G - Classifica: Volpiano 7, Pianezza 6, Lucento 3, Cit Turin 1
Volpiano-Lucento 3-1
Pianezza-Cit Turin 2-1
Volpiano-Pianezza 4-3
Lucento-Cit Turin 7-2
Volpiano-Cit Turin 1-1
Lucento-Pianezza 0-3

FASE FINALE - Domenica 6 febbraio 2022

Triangolare A
9.30 Sisport-Bra
10.40 Perdente-Vanchiglia
11.50 Vincente-Vanchiglia

Triangolare C
13.00 Pinerolo-Volpiano
14.10 Perdente-Pro Eureka
15.20 Vincente-Pro Eureka

Triangolare B - Domenica 27 febbraio 2022
14.30 Chieri-Borgaro
15.40 Perdente-Venaria
16.50 Vincente-Venaria

Le vincenti dei triangolari parteciperanno al Trofeo Lascaris

RECUPERI / 13^ GIORNATA - La Pro Eureka è l'unica a difendere il fattore campo. Quattro vittorie esterne su sei incontri. Pari senza reti tra S. Domenico Savio e Mirafiori.
 


GIRONE B

Serve la ripresa alla Pro Eureka per avere la meglio di un combattivo Gassino. E' Thomas Zanzone il mattatore, con un pregevole tiro a volo confezionato dallo spunto a sinistra di Mitello. Rafforzato il 4° posto e podio nel mirino per la compagine di Settimo, mentre i rossoblu affronteranno l'inizio del girone di ritorno sempre da penultimi.

PRO EUREKA-GASSINOSANRAFFAELE 1-0
RETE: st 26' Zanzone T.

GIRONE C

Battaglia vera ad Asti, tra due squadre alla disperata ricerca di punti per mantenere vive le speranze salvezza (gli ospiti) o rientrare almeno nella corsa agli spareggi (i padroni di casa). Sono i bianco rossi ad imporsi, non senza brividi finali. La partita si mette bene per loro alla mezz'ora, quando Arva su punizione infila l'estremo difensore avversario. Il Grugliasco fa staffetta tra i suoi talentuosi portieri e Cadili (che in settimana sarà provinato dalla Virtus Entella) lascia il posto a Passantino, che pare poter vivere una giornata serena quando al 5' vede Cencig raddoppiare. Ma così non sarà e i padroni di casa dimostrano che anche se ad un solo punto, non mancano di spirito battagliero, accorciando con Ponte e non dandosi per vinti neanche dopo che Viro triplica per i suoi. Panetta dà nuova linfa alle speranze dei suoi e rischia di far venire gli incubi a Passantino, ma nel finale il portiere ospite si riscatta alla grande compiendo un prodigioso intervento salva risultato proprio sul secondo marcatore avversario. 3 punti d'oro e 7a piazza che dista sei lunghezze, ma sabato c'è proprio la sfida con la Bruinese Giaveno, che potrebbe segnare l'inizio di un girone di ritorno infuocato.

SCA ASTI-BSR GRUGLIASCO 2-3
RETI: pt 29' Arva (G), st 5' Cencig (G), 7' Ponte (A), 9' Viro (G), 20' Panetta (A)

GIRONE D

Classifica rispettata anche nel girone D, dove il Caraglio subisce la rete di Olivero a freddo, ma non si scompone e finisce per strapazzare il Saluzzo, con i gemelli Dalmasso e Hysa in bella mostra. Sabato per i ragazzi di Dottore complicatissima trasferta a Bra, prima di un trittico di scontri diretti importantissimi che li vedrà fronteggiare Area Calcio, Cuneo Olmo e Giovanile Centallo.Anche per il Saluzzo prime giornate di ritorno molto importante, per capire se ci sono speranze per agguantare i play out: dopo la Saviglianese impegni cruciali con Fossano e Monregale.

SALUZZO-CARAGLIO 1-6
RETI: pt 7' Olivero (S), 10' Dalmasso A., 15' e 18' Hysa, 35' e st 40' Dalmasso S., pt 37' Faramia
ESPULSO: st 22' Sasia (S)

GIRONE E

Nessun sorpresa in casa Arquatese, dove l'Asti si gode la festa delle doppiette riportandosi in seconda posizione in solitaria e braccando il Chieri ad una sola lunghezza. Nota di merito per i padroni di casa per l'estremo difensore Bricola (uscito al 15' della ripresa), che sventa un calcio di rigore e risulta il migliore dei suoi.
Più intensa la sfida tra Castellazzo e Pozzomaina, con gli ospiti che chiudono la giornata di vittorie esterne mantenendo nel mirino la zona salvezza. Cerruti, Lasana e Nirta regalano i tre punti e al Castellazzo non basta la grinta mostrata anche con l'uomo in meno, quando sono stati capaci di andare in rete con Fusaro dopo che Minetti aveva fatto e disfatto, marcando al 10' e facendosi cacciare al 22' della ripresa. Per loro situazione critica all'approssimarsi del girone di ritorno, con ben 9 punti a separarli dagli spareggi.
Il Pozzomaina sorride grazie anche al San Domenico Savio, che blocca sul pari il Mirafiori e consente ai ragazzi di Mirasola di rosicchiare due punticini. Incontro equilibrato senza grossi sussulti, curiosamente il primo segno X per la compagine di Vandoni, che ci hanno messo qualcosa in più, ma vista anche la rosa decimata alla fine si sono dovuti accontentare.

ARQUATESE VALLI BORBERA-ASTI 0-11
RETI: 2 Del Monte, 2 Paoli, 2 Omegna, 2 Cia, 2 Marmo, Le Fleur
NOTE: pt 25' Bricola (AV) para calcio di rigore a Cia (A)

CASTELLAZZO-POZZOMAINA 2-3
RETI: st 10' Minetti, 35' Fusaro (C); Cerruti, Lasana, Nirta (P)
ESPULSO: st 22' Minetti (C)

SAN DOMENICO SAVIO-MIRAFIORI 0-0

LA RINUNCIA - Tanto rammarico in casa bianco rossa, ma i numeri non permettono alla squadra di riprendere il torneo. La rosa era già ridotta a causa di alcune rinunce post Covid, ma con le nuove direttive non è permesso ai ragazzi le cui famiglie non hanno consentito di vaccinarsi, di proseguire la stagione, non potendo disputare né gare, né allenamenti. Per le stesse motivazioni, anche Ce.Ver.Sa.Ma Biella in U15 Provinciale di Vercelli e Piossasco U17 nei Provinciali di Pinerolo, devono dire addio al campionato. Per quel che concerne il Carignano, il comitato regionale precisa che "...ai fini della classifica finale del Campionato Under 17 Regionale e delle retrocessioni dallo stesso, la Società POL. CARIGNANO A.S.D. sarà comunque considerata quale ultima classificata del girone D del Campionato Under 17 Regionale". Discorso simile non viene fatto per le due società ai Provinciali. Di seguito il comunicato ufficiale del Giudice Sportivo riguardante la società carignanese.
 


Il Giudice Sportivo Territoriale,

- considerato l'invio al Comitato Regionale Piemonte Valle d'Aosta, a mezzo posta elettronica, di comunicazione datata 28.01.2022 da parte della Società POLISPORTIVA CARIGNANO ASD, con la quale detta Società manifestava l'intenzione di ritirare la squadra ALLIEVI REGIONALI UNDER 17 dal Campionato in corso per la stagione 2021/2022, girone D;
- lette le motivazioni della Società, che motiva tale scelta in ragione della decisione di diversi propri tesserati di non sottoporsi alla vaccinazione anti-Covid19, con conseguente impossibilità per gli stessi di partecipare agli allenamenti ed alle competizioni ed altresì conseguente diminuzione dei calciatori disponibili, il cui numero è sceso sotto a quello necessario per poter utilmente proseguire il Campionato;
- visto il Protocollo Sanitario FIGC per la pianificazione, organizzazione e gestione della Stagione Sportiva 2021-2022 (allenamenti, attività pre-gara e gare) per il calcio dilettantistico e giovanile, come aggiornato al 10 gennaio 2022, che prevede il possesso del Green Pass rafforzato per l'attività dilettantistica e giovanile anche non di interesse nazionale per tutti gli atleti, esclusi U12 ed esenti certificati, indipendentemente dal colore della "Zona" Regionale, e rilevato che tale modifica è intervenuta effettivamente in corso di Campionato;
- in conseguenza, visto l'art. 53 comma 8 NOIF

DELIBERA

- di escludere dal Campionato Regionale Under 17, girone D, s.s. 2021/2022 la POLISPORTIVA CARIGNANO ASD, annullando tutti i risultati delle gare sinora disputate dalla ridetta Società nel Campionato stesso;
- di comminare alla Società POLISPORTIVA CARIGNANO ASD una ammenda contenuta, per le ragioni sopra esposte, nella somma di Euro 103,00, pari alla multa per la prima rinuncia a singola gara;
- di disporre un turno di riposo per le squadre che avrebbero dovuto affrontare la predetta Società nel prosieguo del Campionato.

UNDER 16 - Due le gare del lunedì, che hanno dato il via alla ripartenza del Torneo Cima. Sabato si concluderà la fase eliminatoria, appuntamento a domenica 6 febbraio per i triangolari finali, che stabiliranno chi parteciperà al torneo di Pasqua del Lascaris.


Lascaris già eliminato, Sisport qualificata, ma l'ultima gara del girone A regala comunque un incontro scoppiettante. A trionfare sono i bianconeri, che con Obase, Peinetti e il 2007 Migliore chiudono i giochi per 3-1. Davvero beffardo il risultato per questi ragazzi, che mancano il triangolare finale pur uscendo imbattuti dal torneo.

Verdetti definitivi anche nel girone E, nonostante l'affermazione del Pozzomaina sul Vanchiglia. Ai granata non basta il momentaneo pari di Aram in chiusura di primo tempo, che risponde al rigore di Mingarelli al 13'. Gli 11 metri son decisivi anche nella ripresa, con Nirta al 3' che regala la vittoria ai ragazzi di Mirasola, bravi a tenere fino alla fine nonostante il rosso comminato ad Arcadi. La sconfitta risulta comunque indolore per i granata, perché a pari punti e con la stessa differenza reti e numero di gol segnati e subiti, chiudono davanti alla Pro Eureka grazie alla vittoria nello scontro diretto. Se il Pozzomaina battesse il Cenisia nella gara che ancora manca del girone, da regolamento conterebbe la classifica avulsa tra le tre squadre a 6 punti: anche in questo caso Vanchiglia primo (+1 differenza reti), Pro Eureka secondo (0) e Pozzo terzo (-1). 

Ora si attendono Pinerolo-Venaria e Bra-Olympic Collegno, con soprattutto la Pro Eureka che seguirà i risultati con attenzione. Al momento è la prima delle seconde, grazie alla differenza reti a +4, con l'eventuale vittoria del Bra sarebbe automaticamente qualificata. Nel restante incontro con un pari passano entrambe, con Venaria primo in virtù del maggior numero di reti segnate, ma anche in caso di affermazione di una delle due servirebbe una goleada per abbattere la differenza reti e permettere al Pianezza (per ora qualificato) di andare alle fasi finali.

3° TROFEO CIMA / UNDER 16

FASE ELIMINATORIA

Girone A - Classifica: Sisport 6, Lascaris 5, Beiborg 2, Bacigalupo 2
Beiborg-Bacigalupo 1-1
Bacigalupo-Sisport 1-3
Lascaris-Beiborg 0-0
Sisport-Beiborg 3-0
Lascaris-Bacigalupo 0-0
Lascaris-Sisport 3-1

Girone B - Classifica: Chieri 9, Barracuda 6, Vda Charvensod 3, Bsr Grugliasco 0
Chieri-VdA Charvensod 2-1
Chieri-Barracuda 4-0
Vda Charvensod-Barracuda 2-3

Girone C - Classifica: Borgaro Nobis 9, Mirafiori 6, Lenci Poirino 3, Bruinese 0
Bruinese-Lenci Porino 2-3
Borgaro-Mirafiori 2-1
Mirafiori-Lenci Poirino 2-1
Bruinese-Mirafiori 0-3
Borgaro-Lenci Poirino 4-0
Borgaro-Bruinese 2-1

Girone D - Classifica: Bra 6 (2), Olympic Collegno 4 (2), Settimo 4 (3), San Giorgio Torino 0 (3)
Settimo-San Giorgio Torino 3-2
San Giorgio Torino-Olympic Collegno 1-2
Bra-Settimo 6-0
Bra-San Giorgio Torino 8-0
Olympic Collegno-Settimo 1-1

Girone E - Classifica: Vanchiglia 6, Pro Eureka 6, Pozzomaina 3, Cenisia 0
Pro Eureka-Vanchiglia 0-2
Pro Eureka-Cenisia 4-0
Vanchiglia-Cenisia 3-0
Pro Eureka-Pozzomaina 2-0
Vanchiglia-Pozzomaina 1-2
Pozzomaina-Cenisia ND

Girone F - Classifica: Venaria 6 (2), Pinerolo 6 (2), Accademia Pertusa 3 (3), Moderna Mirafiori 0 (3)
Accademia Pertusa-Venaria 2-5
Pinerolo-Moderna Mirafiori 7-1
Venaria-Moderna Mirafiori 5-0
Pinerolo-Accademia Pertusa 2-0
Accademia Pertusa-Moderna Mirafiori 1-0

Girone G - Classifica: Volpiano 7, Pianezza 6, Lucento 3, Cit Turin 1
Volpiano-Lucento 3-1
Pianezza-Cit Turin 2-1
Volpiano-Pianezza 4-3
Lucento-Cit Turin 7-2
Volpiano-Cit Turin 1-1
Lucento-Pianezza 0-3

PROSSIMI TURNI

Sabato 5 febbraio
15.00 Pinerolo-Venaria
16.10 Bra-Olympic Collegno

FASE FINALE - Domenica 6 febbraio 2022

Triangolare A
9.30 Sisport-1° girone D
10.40 Perdente-Vanchiglia
11.50 Vincente-Vanchiglia

Triangolare B
16.30 Chieri-Borgaro
17.40 Perdente-1° miglior seconda
18.50 Vincente-1° miglior seconda

Triangolare C
13.00 1° girone F-Volpiano
14.10 Perdente-2° miglior seconda
15.20 Vincente-2° miglior seconda

Le vincenti dei triangolari parteciperanno al Trofeo Lascaris

INTERVISTA - Il pilastro difensivo del Lucento si racconta all'indomani della bella esperienza vissuta con la Nazionale albanese Under 17. Emblematiche le parole del tecnico lucentino Alberto Piazza: "Un difensore moderno, dal gran sinistro, letale su punizione e un ragazzo splendido. La sua continua crescita è impressionante".
 


Si gode il momento Aleks Qanaj, sempre più protagonista nel Lucento e non solo, avendo ricevuto la seconda chiamata dalla Nazionale albanese, dopo quella avvenuta lo scorso febbraio con l'Under 15.
E' lui stesso a raccontarci quei giorni estremamente proficui a livello calcistico e umano.

"Sono molto legato alle mie origini ed è stato molto interessante trovarsi tutti assieme in questa occasione. L'ambiente era davvero piacevole, con tantissimi ragazzi arrivati da ogni parte del mondo e son molto orgoglioso che anche noi che giochiamo nei dilettanti possiamo avere la possibilità di essere notati. Probabilmente fino ad oggi è l'esperienza più bella che ho vissuto. Il primo impatto non è stato semplice, visto che mi confrontavo con tanti compagni provenienti dal professionismo, ma dopo un allenamento sono riuscito ad abituarmi ai ritmi richiesti".

Dal Lascaris al Lucento e ora la nazionale.
"Ho vissuto cinque anni importanti al Lascaris, dove a segnarmi maggiormente è stato Roberto Pepe. Ora con il Lucento ho fatto il grande salto, grazie soprattutto ad Alberto Piazza. Sia lui che Pepe sono cresciuti nella Juventus e mi hanno trasmesso tantissimo, formandomi non solo come calciatore, ma anche come uomo".

Qual è la tua forza?
"Ho un buon mancino e mi destreggio bene con i lanci lunghi, avendo anche una buona visione di gioco. Questo mi ha permesso di disimpegnarmi anche a centrocampo, ma il mio ruolo naturale è al centro della difesa, dove posso sfruttare al meglio anche la mia forza fisica. In questo momento poi sto cercando di migliorare il piede debole, per altri aspetti poi si vedrà più avanti".

Il Lucento ti ha dato tanto anche nella difficile stagione passata.
"Non è stato bello veder chiudere tutto dopo un solo mese e la paura rimane anche quest'anno, anche se siamo più fiduciosi si possa riprendere. La società ci è stata molto vicina, con allenamenti personali, contattandoci in video conferenza, anche quattro volte a settimana. Per questo ora sono assolutamente concentrato a dare il massimo per la squadra".

Speranze per il futuro?
"Come detto, con la testa sono concentrato al 100% sul nostro campionato, impegnarmi fino alla fine per centrare l'obiettivo. Siamo secondi a -3 dalla vetta e sono sicuro possiamo chiudere la stagione da primi in classifica. Naturalmente il sogno come per tanti resta il professionismo".

Per giocare in una squadra particolare?
"Arrivare a disputare campionati da professionista sarebbe un bel risultato ovunque, ma da tifoso del Juve ovviamente giocare con i bianco neri sarebbe il massimo. E' anche la squadra dove militano i miei due calciatori preferiti, ovvero de Ligt e Dybala".

E riguardo al percorso in Nazionale?
"Ad ottobre c'è il Campionato Europeo Under 17 in Croazia e punto fortissimo a parteciparvi. Sarebbe una grandissima esperienza, visto anche il girone niente male che vede l'Albania sfidare i padroni di casa, la Svezia e Galles".

MERCATO - Altro grande colpo in uscita per la società del presidente Gandini, che vede uno dei suoi più talentuosi rappresentanti provare a giocarsi le sue chance nel professionismo.


Era solo questione di tempo prima che Tommaso Marras potesse avere la possibilità di confrontarsi con il grande calcio. Dai tempi dello Sparta Novara, dove si laureò campione regionale con l'Under 15 a suon di gol, fino al passaggio al Chieri, la crescita dell'ormai ex bomber azzurro è stata impressionante. Favorita anche dalla fiducia incondizionata concessagli dal club di Luca Gandini, che nonostante la sfortunata parentesi della scorsa stagione non ha mai smesso di credere in lui, aggregandolo stabilmente alla prima squadra e permettendogli di farsi le ossa nel difficile calcio adulto della serie D. Le sue prestazioni non potevano passare inosservate e tra i diversi club a lui interessati alla fine a prevalere è stato il Monza, dove già aveva sostenuto alcuni allenamenti con la Primavera. Il club di Berlusconi e Galliani punta prepotentemente alla promozione in A e per il giocatore potrà essere un punto di svolta meritatissimo per la sua carriera.

Qui riportiamo il link alla pagina del Chieri dove si applaude alla grande opportunità per il proprio tesserato.

LA CHIAMATA - Seconda avventura in Nazionale per il pilastro della difesa del Lucento, che tanto bene si sta destreggiando nell'ostico girone C.
 


Inizia oggi 17/1 il raduno della Nazionale albanese Under 17. Quattro giorni di allenamenti dove tra i tanti giovani convocati spicca il nome di Aleks Qanaj. Una chiamata che non stupisce per ciò che concerne le potenzialità del ragazzo, tanto che per lui è un gradito ritorno, dato che ha febbraio dello scorso anno aveva già vissuto la sua prima esperienza con l'Under 15. Ma condividere tale esperienza giocando in una squadra dilettante trovandosi in mezzo a tanti professionisti, non può che essere motivo d'orgoglio per il giocatore e la sua società. Viene quindi premiata una prima parte di stagione da assoluto protagonista, con un secondo posto in condivisione a sole 3 lunghezze dalla capolista e anche 4 reti all'attivo.

Parole al miele del tecnico del Lucento Alberto Piazza: "Il fatto che sia la seconda convocazione ricevuta rappresenta una soddisfazione quadrupla. Aveva fatto bene già la scorsa volta, pensare che si è confrontato con compagni provenienti da realtà come Roma, Lazio. Per il Lucento è una cosa straordinaria, dimostra il bel lavoro che stiamo facendo tutti, il bel gruppo che abbiamo costruito. In questi due anni che lo ho allenato è cresciuto in maniera impressionante, è un difensore moderno, dal gran sinistro e un ragazzo splendido. Questa chiamata ci rende enormemente contenti, per lui e per tutti i suoi compagni, perché gli obbiettivi dei singoli si raggiungono grazie all'aiuto del collettivo. La squadra lo supporta molto ed è bello come faccia parte di un gruppo straordinario, che tanto bene si sta destreggiando in campo. Inoltre è un riconoscimento per noi e nel contempo per tutto il movimento dilettantistico, la dimostrazione che anche in questa realtà si lavora in maniera altamente professionale".

VERDETTO NEGATIVO - Riconosciuta la totale estraneità della società del novarese, che ha rischiato di essere penalizzata dalla mancata comunicazione della famiglia del ragazzo coinvolto. Il coordinatore tecnico dell'area agonistica Gianpiero Forzani non fa drammi: "Ci dispiace per questo disguido, non usciamo con una bella immagine, ma eravamo totalmente ignari della situazione. Non prenderemo provvedimenti però, crediamo nella buona fede della famiglia e del tesserato, che impegnandosi a fare costanti tamponi hanno fatto in modo di non mettere in pericolo nessuno. Una volta saputo del reclamo abbiamo sospeso immediatamente il ragazzo, in attesa della sentenza del Giudice Sportivo. A seguito di ciò riteniamo sia stata una punizione sufficiente, che gli insegni che il rispetto delle regole venga prima di tutto. Lui ha chiesto subito scusa e così la famiglia, ci auguriamo più comunicazione la prossima volta, anche perché ovviamente solo i diretti interessati sono autorizzati a divulgare questi fatti e non anche la scuola". Di seguito il comunicato integrale del GS.
 


Il Giudice Sportivo Territoriale,

- letto il reclamo presentato dalla società IVREA CALCIO ASD, ritualmente preceduto in data 20/12/2021 dal preannuncio di reclamo inviato al C.R. Piemonte e VdA ed alla Società avversaria a mezzo PEC, depositato a mezzo PEC in data 21/12/2021 presso gli Uffici del C.R. Piemonte e VdA ed inviato alla Società avversaria in pari data sempre a mezzo PEC, avverso la regolarità della gara IVREA CALCIO ASD - ASD ACCADEMIA BORGOMANERO 1961, disputata in data 18/12/2021 e valevole per il Torneo Under 16 Regionali c11 Maschile Girone A, con il quale la Società reclamante si duole del fatto che la ASD ACCADEMIA BORGOMANERO 1961 abbia schierato in campo, con il numero 8, il giocatore Strozzi Tommaso, il quale non avrebbe potuto partecipare alla competizione in quanto destinatario in qualità di "contatto di caso positivo", al pari dei suoi compagni di classe, di provvedimento di quarantena preventiva disposto dall'ASL di Novara e valido sino al 27/12/2021;
- esaminato il referto di gara e le distinte dei giocatori, dai quali risulta che effettivamente il calciatore Tommaso Strozzi è stato schierato in campo ed è stato altresì destinatario di un provvedimento di ammonizione;
- analizzati il ricorso ed i documenti depositati dall'IVREA CALCIO ASD nonché le memorie ed i documenti presentati dalla ASD ACCADEMIA BORGOMANERO 1961, dai quali risulta incontrovertibilmente che:

1. l'ASL di Novara ha emanato in data 15/12/2021 provvedimento di quarantena sino al 27/12/2021, prot. n. 87423/21, disponendo che qualunque soggetto destinatario di tale misura "Durante il periodo di quarantena non potrà andare a scuola, né frequentare nessuna altra comunità o luogo di svago-incontro e dovrà restare isolato in casa nei confronti dei propri familiari conviventi e comunque mettendo in atto l'osservanza rigorosa delle norme comportamentali di prevenzione COVID";
2. detto provvedimento di quarantena era riferibile anche al giocatore Tommaso Strozzi, per esplicita ammissione del padre, Sig. Christian Strozzi, che ha indirizzato una lettera di scuse alla Società ASD ACCADEMIA BORGOMANERO 1961, prodotta in allegato alla memoria difensiva;
3. il giocatore Tommaso Strozzi ha effettuato nelle date 14/12, 16/12 e 23/12 tamponi antigenici per la ricerca del virus SARS- CoV-2 tutti con esito negativo, ricevendo di conseguenza in relazione a ciascuno di essi la Certificazione Verde Covid-19 avente validità 48 ore;
4. il giocatore, pertanto, nella data di svolgimento della gara era in possesso di Certificazione Verde Covid-19, necessaria per l'accesso all'impianto sportivo ed agli spogliatoi, benché fosse contestualmente destinatario del provvedimento di quarantena preventiva di cui sopra;

- rilevato che, in base alle disposizioni contenute nel Protocollo sanitario emanato dalla F.I.G.C. per la pianificazione, organizzazione e gestione della Stagione Sportiva 2021/2022 (allenamenti, attività pre-gara e gare) per il calcio dilettantistico e giovanile, versione aggiornata al 4 dicembre 2021, applicabile ratione temporis, è previsto che "La partecipazione alle attività dilettantistiche e giovanili agonistiche di livello regionale e provinciale [...] e alle attività di allenamento è così disciplinata: In Zona Bianca o Gialla: 1- Qualora tali attività abbiano luogo all'aperto e non sia previsto l'utilizzo di spazi adibiti a spogliatoi o docce: nessun obbligo di possesso di Green Pass Rafforzato o Certificazione verde Covid-19. 2- Qualora tali attività abbiano luogo all'aperto e sia previsto l'utilizzo di spazi adibiti a spogliatoi o docce, ovvero si svolgano al chiuso: obbligo di possesso di Certificazione verde Covid-19. [...]" ;
- considerato che, alla data del 18/12/2021, la Regione Piemonte era in Zona Bianca, e pertanto per la partecipazione alla gara in oggetto ai calciatori era richiesto il possesso di Certificazione verde Covid-19 per il solo utilizzo degli spazi adibiti a spogliatoi e docce ed in ogni caso per l'accesso agli spazi chiusi, certificazione che il giocatore Tommaso Strozzi possedeva giusto esito negativo di tampone antigienico effettuato in data 16/12/2021 presso l'Ambulatorio Galileo SRL di Novara, agli atti, e che il mancato rispetto del provvedimento di quarantena fiduciaria integra senza dubbio violazione di norma di legge, la cui valutazione è però sottratta alla competenza di questo Giudice;
- ritenuto altresì che parte reclamante non ha provato né anche solo allegato che la Dirigenza della Società ASD ACCADEMIA BORGOMANERO 1961 fosse a conoscenza del provvedimento di quarantena fiduciaria emesso a carico, tra gli altri studenti, del giocatore in questione, e che anzi la lettera del Sig. Strozzi Christian induce a pensare il contrario, essendo ivi scritto che la Dirigenza era stata tenuta all'oscuro della situazione, e che pertanto nessuna responsabilità può essere addebitata alla Società resistente per il comportamento innegabilmente sconsiderato dei genitori e tutori legali del giocatore Tommaso Strozzi, né può considerarsi smentita la "Dichiarazione di rispetto prescrizioni sanitarie Gruppo Squadra" sottoscritta dal Dirigente della ASD ACCADEMIA BORGOMANERO 1961, in assenza di inequivoca prova di una pregressa conoscenza dell'obbligo di quarantena cui era sottoposto il calciatore;

DELIBERA

- di respingere il reclamo proposto dalla società IVREA CALCIO ASD;
- di disporre l'omologazione del risultato conseguito sul terreno di gioco: IVREA CALCIO ASD - ASD ACCADEMIA BORGOMANERO 1961 0 - 2
- di disporre il definitivo addebito, sul conto federale della Società IVREA CALCIO ASD, dell'importo della tassa di reclamo.

INTERVISTA - Il tecnico giallorosso ci racconta la splendida annata che tra mille difficoltà sta vivendo con i suoi ragazzi, un gruppo tutto nuovo, ma dal grande potenziale.
 


Eccellente stagione quella dei 2006 della società cuneese: 32 punti in classifica, seconda piazza in condivisione con la corazzata Pinerolo e a sole 4 lunghezze dall'inarrestabile Cheraschese, attacco da 42 reti e soprattutto super difesa, con solo 7 marcature subite, seconda miglior difesa di tutta la categoria (dietro il Lascaris). Questi i numeri del girone di andata della splendida realtà guidata dal tecnico Filippo Policaro. Tuttavia, prima di parlare di questa esaltante stagione, il pensiero va a quel che sta succedendo e all'incubo di una nuova sosta che si profila vista la crisi derivante dal Covid. Ma l'allenatore braidese si rivela ottimista, in vista della ripresa prevista per febbraio.

"Credo questa volta si ripartirà, nonostante questa nuova sosta forzata. Io ci credo, sarebbe una rovina fermare nuovamente e definitivamente tutto per un'altra stagione. Per tante società, ma soprattutto per i ragazzi. Si è rischiato di perdere una generazione intera in questi anni".

Pensi si sia agito per il meglio?
"E' una situazione particolare e in questi casi, come fai sbagli. Prendi ad esempio i tornei. Forse si doveva bloccare tutto prima, ma dopo due anni così, era anche giusto pensare a far continuare i ragazzi. In ogni caso rischi di prenderti improperi sia che giochi o che stai fermo. Ammiro la presa di posizione del BSR Grugliasco, che ha deciso di fermarsi prima a prescindere da tutto, ma ritengo sia stato legittimo anche provare a giocare. Poi in caso di rischio pronti a ritirarsi. Noi ad esempio lo abbiamo fatto al memorial Masciavè, pur essendo in semifinale e ci è dispiaciuto molto dover andare via, ma abbiamo ritenuto fosse meglio così. Anche nella gestione dei ragazzi, ti arrivano comunque critiche qualsiasi scelta prendi e quando devi fare delle rinunce vedi quanto i ragazzi ci tengono. Per fortuna possiamo continuare ad allenarci, ma mi auguro davvero che tutta questa situazione sia da insegnamento, a livello di società umana, più che a livello sportivo".

A livello personale hai risentito di questa pandemia?
"Non è stato facile ripartire. Soprattutto a seguito della scorsa stagione, dopo un anno fermi ritrovare la grinta, lo spirito giusto, non è stato immediato. Per tutti. Ma una volta che la macchina si è messa in moto, la passione ha prevalso e questo anche e soprattutto grazie all'entusiasmo dei ragazzi".

Questo è il tuo primo anno al Bra, un accoppiata esaltante a quanto pare.
"Non è tanto che alleno, ho passato molti anni a fare il secondo e ho girato tanto. Ho avuto tante belle esperienze, ho seguito validi allenatori come Dalla Riva e Salvo Telesca, sono stato in diverse società, come Saluzzo, Fossano. Al Carmagnola ho avuto la soddisfazione di portare i 2002 ai Regionali, dopo anni che il Carmagnola non riusciva a parteciparvi. Le ultime due stagioni sono state ovviamente un po' problematiche. Alla Saviglianese con i 2003 non abbiamo iniziato nel migliore dei modi, ma il prosieguo con i 2004 ha portato a toglierci delle belle soddisfazioni con i ragazzi, prima che fermassero tutto. Quest'anno ho accettato la chiamata del Bra, una opportunità importante e ci stiamo togliendo davvero tante soddisfazioni.
Ammetto che non ci aspettavamo risultati simili fin da subito, il gruppo è stato ricostruito da zero ad inizio stagione, solo quattro elementi sono rimasti dallo scorso anno, ma questo dimostra il bel lavoro che stiamo facendo. La sinergia tra allenatore, giocatori e società è vitale per fare bene e qui l'ho trovata. Grande merito va sicuramente a Pietro Cannistraro, che ha allestito un'ottima squadra dal nulla e con il quale continuiamo a lavorare con profitto, basti pensare al mercato attuale di metà stagione, dove abbiamo ceduto tre ragazzi, rimpiazzati subito con tre pedine di gran valore, una dal Chieri e due dal Torino. Comunque ho capito da subito che bel gruppo si stava formando. Durante il pre stagione disputavamo un amichevole con l'Asti, che è un'ottima squadra e infatti a fine primo tempo vinceva 1-0. Negli spogliatoi abbiamo parlato, io, i ragazzi, i dirigenti, ho cercato di trasmettere quanto fossi orgoglioso di loro e di come stavamo lavorando. Alla fine vincemmo 2-1 e da lì capimmo potevamo toglierci tante soddisfazioni. Per ora abbiamo steccato una sola gara (con il Fossano), ma con Pinerolo e Cheraschese abbiamo ampiamente dimostrato quanto valiamo. Naturalmente speriamo di continuare così, arrivare alle fasi finali sarebbe davvero un risultato fantastico".

Qual è il segreto per lavorare bene con ragazzi così giovani?
"Come ho detto, la sinergia tra tutte le parti è fondamentale. Qui al Bra posso dire si lavora davvero bene e i risultati lo dimostrano, non solo i nostri, ma di tutte le annate. E penso anche alla prima squadra, dove anche nelle difficoltà non manca il supporto all'allenatore, come è successo quest'anno. Oltre al clima sereno è importante trasmettere la giusta motivazione ai ragazzi. Motivarli e stimolare la loro passione, riuscire a fargli capire che i risultati si raggiungono con il sacrificio, con il lavoro e che non per tutti arrivano nello stesso momento e subito. Che con la serietà e l'impegno si può arrivare a bei traguardi, che non sono necessariamente ed esclusivamente la serie A, renderli consci anche dei loro limiti. Non è semplice, dobbiamo cercare di formare uomini oltre che calciatori, le cose sono cambiate tanto rispetto ad un tempo e spesso si fa fatica, ma visto l'ambiente e i risultati che stiamo ottenendo direi che stiamo lavorando bene".

Cosa rende il tutto più difficile?
"La società nel suo complesso è cambiata rispetto ad un tempo ovviamente, in alcune cose forse in peggio, mi pare ci sia meno rispetto generalizzato per gli adulti. In altre in meglio, i ragazzi sono più svegli, hanno più possibilità e più stimoli. Noi dobbiamo essere capaci di trasmettere rispetto da un lato e ravvivare questi stimoli e il loro entusiasmo. Per ciò che riguarda il calcio in senso stretto, il rapporto con i genitori, che in tempi passati quasi non si vedevano sui campi, alle volte è un problema. Troppo spesso dobbiamo lottare con le intromissioni dall'esterno, con chi vuol mettere bocca su come dobbiamo lavorare in campo. E spesso le lamentele sono fomentate da certi pseudo procuratori. In tanti casi questi personaggi giocano sui problemi delle famiglie, promettendogli mari e monti oppure direttamente sulla testa dei ragazzi, illudendoli, facendo presa sulle loro speranze. Il sistema è molto cambiato nel corso degli anni, tutto questo rende sempre più difficile gestire i ragazzi e non è sempre facile mantenere la voglia e l'entusiasmo".

Che però alla fine prendono sempre il sopravvento.
"La passione prevale, una vita dedicata al pallone si fa sentire. Ma sono i nostri giocatori che ci danno quell'entusiasmo che ci fa rimanere sui campi. Stare con loro è come sentirsi nuovamente giovani, il loro ardore è contagioso e quel che più ti segna è la loro genuinità"

EMERGENZA COVID - Data la situazione preoccupante a livello regionale e nazionale, la Federazione ha deciso di posticipare la ripresa. Sulla scia di quanto già successo in Veneto, dove la Delegazione Regionale ha sospeso tutto già da Natale, anche il Piemonte si blocca. Molte società hanno sospeso gli allenamenti e c'è chi come il BSR Grugliasco ha deciso a malincuore di rinunciare a tutti i tornei ai quali partecipava, per la salvaguardia dei suoi tesserati e per coerenza verso le disposizioni del comitato. Augurandoci possa essere davvero solo un rinvio, di seguito pubblichiamo il comunicato ufficiale Regionale e quello Provinciali di Torino, per ora unica delegazione ad aver già predisposto la nuova calendarizzazione.
 


ATTIVITA' UFFICIALE REGIONALE

A seguito delle considerazioni e valutazioni emerse nell’ambito del Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti tenutosi il 30 Dicembre u.s., si è riunito in data odierna il Consiglio Direttivo di questo Comitato Regionale il quale ha deliberato il differimento della data di inizio di alcuni Campionati e Tornei LND SGS regionali, come di seguito evidenziato, precisando che viene utilizzata la giornata di Sabato 22 e Domenica 23 Gennaio 2022 per l’effettuazione delle gare di recupero:

Campionato di Eccellenza             

Domenica 16 Gennaio 2022                         1^ ritorno

Campionato di Promozione                      

(gironi A, C e D)                        Domenica 30 Gennaio 2022                         15^ andata

Campionato di Promozione

(Girone B)                                Domenica 30 Gennaio 2022                         17^ andata

Campionato di Prima categoria                

Domenica 30 Gennaio 2022                         15^ andata

Campionato di Seconda categoria

(Gironi A, B, C, D, E, F e G)        Domenica 30 Gennaio 2022                         1^ ritorno

Campionato di Seconda categoria

(Girone H)                                 Domenica 30 Gennaio 2022                         15^ andata

Campionato Under 19 Regionale             

Sabato 29 Gennaio 2022                              1^ ritorno

Campionati e Tornei Regionali Under 17-16-15 e 14                                                   

Sab. 29 e Dom. 30 Gennaio 2022                1^ ritorno

Campionato Allievi Under 18

(Gironi A -C -D)                          Domenica 30 Gennaio 2022                         1^ ritorno

Campionato Allievi Under 18

(Girone B)                                  Domenica 30 Gennaio 2022                         13^ andata

Campionato Under 15 Femminile

Domenica 30 Gennaio 2022                         4^ andata

Coppa Italia Calcio Femminile

Domenica 30/1/2022  quarti di finale – gare di andata

Restano confermate le seguenti manifestazioni nelle date già ufficializzate nonché la ripresa delle attività come di seguito trascritto:

Coppa Italia Dilettanti categoria Eccellenza – finale              Giovedì 6 Gennaio 2022

Coppa Italia Calcio a Cinque Femminile – final four

Sabato 15 e Domenica 16 Gennaio 2022

Campionato Serie C1 calcio a cinque

Venerdì 21 Gennaio 2022                             1^ ritorno

Campionato Serie C2 calcio a cinque

Lunedì 31 Gennaio 2022                               1^ ritorno

Campionato Serie D calcio a cinque

Lunedì 7 Febbraio 2022                                1^ ritorno

Campionato calcio a cinque femminile

Sabato 5 Febbraio 2022                                1^ ritorno

Campionato Under 21 calcio a cinque

Sabato 5 Febbraio 2022                                1^ ritorno

Campionato Under 17 calcio a cinque

Sabato 22 Gennaio 2022                              4^ ritorno

Campionato Under 15 girone A calcio a cinque

Domenica 30 Gennaio 2022                         3^ ritorno

Campionato Under 15 girone B calcio a cinque

Domenica 23 Gennaio 2022                         4^ ritorno

Campionato Eccellenza Femminile Regionale

Domenica 6 Febbraio 2022                           1^ ritorno

Campionato Juniores Under 19 Femminile

Domenica 6 Febbraio 2022                           1^ ritorno

Campionato Under 17 Femminile

Domenica 6 Febbraio 2022                           3^ ritorno

Campionato Under 15 seconde squadre

Domenica 30 Gennaio 2022                          1^ ritorno

Torneo Under 14 seconde squadre

Domenica 13 Febbraio 2022                         1^ ritorno

Torneo Under 14 pro

Domenica 6 Febbraio 2022                           1^ ritorno

Torneo Under 13 pro

Domenica 6 Febbraio 2022                           1^ ritorno

La Coppa Piemonte Valle d’ Aosta di Calcio a Cinque serie C2 e D viene posticipata al termine del Campionato.

Per quanto attiene all’attività provinciale, sarà cura delle rispettive Delegazioni Provinciali/Distrettuali provvedere a calendarizzare le attività in funzione di quanto sopra specificato.

ATTIVITA’ UFFICIALE Delegazione Provinciale di Torino

A seguito dei provvedimenti intrapresi dal Consiglio Direttivo del Comitato Regionale riunitosi in data odierna, questa Delegazione Provinciale, al fine di uniformare lo svolgimento e la ripresa dell’attività sportiva con quanto emanato, ha deliberato il differimento della data di inizio dei Campionati e Tornei LND e SGS provinciali, come di seguito evidenziato, precisando che verranno utilizzate le giornate di Sabato 22 e Domenica 23 Gennaio 2022 per l’effettuazione delle gare di recupero:

Sabato 22 e Domenica 23 Gennaio 2022
Gare di recupero

Sabato 29 e Domenica 30 Gennaio 2022
13^ Andata
Under 19, Under 17, Under 16 e Under 14

Sabato 5 e Domenica 6 Febbraio 2022
1^ Ritorno
Terza Categoria, Under 19, Under 17, Under 16, Under 15, Under 14

Ulteriori indicazioni riguardanti la nuova programmazione delle Finali della Coppa Piemonte e Valle d’Aosta di Seconda e Terza Categoria verranno rese note mediante apposito Comunicato Ufficiale.