Martedì, 04 Ottobre 2022
Domenica, 16 Agosto 2020 20:12

Youth League - Juventus rimontata 1-3 dal Real Madrid

Scritto da

OTTAVI DI FINALE – A Nyon i bianconeri si fermano agli ottavi di finale non sfruttando il vantaggio inziale di Tongya e l’uomo in più. I blancos invece recuperano, sorpassano, si distaccano e conservano l'1-3 in inferiorità numerica per ottanta minuti. 


La Juventus in avvio asfissia il Real a cui manca lucidità già al 2’ minuto: Gutierrez perde il pallone in uscita sulla destra e invita Tongya in area, lui dribbla Chust e incrocia sul palo lontano per l’1-0. I blancos sono in apnea e rischiano l’autogol con Jordi che, su angolo battuto da Ranocchia, svirgola il pallone a un soffio del suo stesso palo. L’ossigeno continua a mancare ai madrileni finché Jordi non vede rosso: Ntenda viene atterrato, lo spagnolo gli scaglia il pallone addosso e Jordi viene espulso all’11’ minuto.
La Juventus è compatta in recupero e ampia in affondo, arriverebbe anche il 2-0 ma l’aria pare rarefatta anche per il guardalinee. Dragusin rovescia su calcio d’angolo, il tiro finisce addosso a Sekulov che stoppa e segna, l’assistente comanda un fuorigioco da fiaba: immaginario. Il Real alla distanza ingrana ottime combinazioni che valgono pareggio e sorpasso: Arribas al 29’ fa 1-1 con un mancino incrociato in contropiede e al 31’ Morante fa filtrare uno spillo nelle maglie, statiche, della Juve permettendo a Dotor di segnare il 2-1.
Ci pensa Siano a parare la Juve dal terzo colpo ravvicinato, poi Dragusin svetta su calcio d’angolo ma incoccia a lato due volte chiudendo la frazione sull’1-2.

A inizio ripresa la squadra di Zauli predomina il terreno ma non le occasioni, le trame di fascia s’infrangono nel centro della difesa del Real che ribalta con le finezze di Blanco e gli spunti di Arribas e Latasa, proprio quest’ultimo sguscia a Gozzi al 57’ e infila l’1-3 da dentro l’area. Lamberto Zauli effettua quattro cambi in dieci minuti ed è Chibozo a regalare acuti in solitaria, altrimenti lo spartito si anima solo su calcio d’angolo. Il Real Madrid si ritrae, il guscio si rinsalda e anzi, al minuto 80 i bianconeri regalano palla vicino all’area e Siano impedisce la doppietta a Dotor. La Juventus nel finale si riversa in avanti, un tiro al volo di Miretti e un’altra incornata di Dragusin pressano, ma neanche crepano, la diga del Real che vince 1-3.

JUVENTUS-REAL MADRID 1-3
RETI: pt 2’ Tongya (J), pt 29’ Arribas (R), pt 31’ Dotor (R), st 12’ Latasa (R)
JUVENTUS (4-3-3): Siano; Leo, Dragusin, Gozzi, Ntenda (st 21’ Leone); Tongya (st 8’ Miretti), Fagioli (st 8’ Barrenechea), Ranocchia; Sekulov (st 8’ Chibozo), Petrelli, Portanova. A disp. Garofani, Riccio, Lamanna. All. Zauli.
REAL MADRID (4-3-3): Fuidias; Santos, Ramon, Chust, Gutiérrez; Blanco; Jordi, Arribas (st 30’ Rodriguez Delgado), Morante (st 30’ Sintes), Dotor (st 45’ Aranda Subielda) Gonzalez; Latasa (st 19’ Marvin Park). A disp. López Andugar, Carrillo, Gonzalez Carmona. All. Raúl González Blanco. 

Letto 1762 volte

Registrati o fai l'accesso e commenta