Sabato, 20 Luglio 2024

7^ GIORNATA - Nel girone A nessuna sorpresa, tante gare lottate in vetta e nelle retrovie. Nel girone B giornata del 4: come le reti siglate ciascuno da Caselle e Volpiano, come i pareggi di giornata e come le doppiette messe a referto.
 


GIRONE A

Giornata davvero impegnativa per le prime della classe.
Se al Città di Cossato i brividi durano 3' (il tempo che passa tra lo svantaggio a firma Stresse il pari di Esslaoui), con una ripresa poi ad esclusive tinte azzurro gialle, più tirate risultano le affermazioni di Sparta Novara e RG Ticino.
Lo Sparta riesce a rintuzzare gli attacchi del sempre ostico Città di Baveno, che dopo quattro vittorie consecutive si ferma al cospetto della capolista, non riuscendo a rimontare il doppio svantaggio e fecendo venire però qualche patema nel secondo tempo dopo la rete di Crimi.
La RG Ticino invece si conferma una delle squadre più pazze del campionato e compie una incredibile rimonta sul campo dell'Alicese Orizzonti. I padroni di casa non mostrano timori reverenziali e grazie a Bonadonna si trovano avanti di due reti alla fine di un grandissimo primo parziale. Negli spogliatoi però arriva probabilmente la scossa in casa ospite, perché la ripartenza dei verde granata è arrembante e il pari fulmineo. Come nelle migliori sceneggiature però, il colpo di scena arriva alla fine e allora è nel recupero che Creminelli regala ai suoi la vittoria.
Perde un po' di terreno l'Accademia Borgomanero quindi, che nella sfida sulla carta più equilibrata di giornata non va oltre lo 1-1 sul campo del Borgosesia, con i granata bravi a rimontare l'iniziale svantaggio e riuscire a tenere il risultato nonostante l'uomo in meno per gran parte della ripresa.
Tra le grandi non stecca neanche la Biellese, che ritrova subito il feeling con la vittoria dopo il passo falso di domenica scorsa e rimane incollata al treno delle migliori.
Più indietro invece incertezza della Juventus Domo, che vede allontanarsi la 7^ piazza dopo il pari rimediato in casa dell'Arona, che dal canto suo torna a far punti (curiosamente nuovamente grazie ad un 2-2) e da seguito alla pugnace prova messa in scena la scorsa tornata con la capolista.

BORGOSESIA-ACCADEMIA BORGOMANERO 1-1
RETI: pt 28' Ranzani (A), 31' o.g. Beccaria (B)
ESPULSO: st 19' De Bernardini (B)

ALICESE ORIZZONTI-RG TICINO 2-3
RETI: pt 17' e 25' rig. Bonadonna (A), st 3' Matta (T), 8' Imbruglia (T), 47' Creminelli (T)

ARONA-JUVENTUS DOMO 2-2
RETI: pt 1' Altieri (J), 40' Lettieri (A), st 1' rig. Pelutti (J), 30' Trapella (A)

BIELLESE-CRESCENTINESE 2-0
RETI: pt 29' Basciu, st 25' Bottone
ESPULSO: st 30' Panizza (C)

CITTA' DI BAVENO-SPARTA NOVARA 1-2
RETI: pt 35' Andriani (S), st 8' Omoruyi (S), 19' Crimi (B)

CITTA' DI COSSATO-BORGOVERCELLI 4-1
RETI: pt 20' Stress (B), 23' e st 12' Esslaoui, st 21' Romeo M., 27' De Santo

LG TRINO-VERBANIA 0-3 giocata 2/11 
RETI: pt 9' e 31' Scavazza, 9' Bionda

GIRONE B

Nella giornata dei pareggi (ben 4), i riflettori sono puntati su Caselle, dove il tecnico Paolo Gribaudo lascia tra gli applausi scroscianti dopo una prova tutto cuore contro la corazzata Volpiano. Non poteva chiedere di più ai suoi ragazzi nella giornata che lo vede salutare un gruppo a cui ha dato e da cui ha ricevuto tanto, l'ormai ex tecnico. Un 4-4 pirotecnico in rimonta contro un avversario di tale spessore, sotto il freddo e la pioggia, sempre a rincorrere e con un secondo parziale da grande, dove si è capitalizzato tutto il possibile, con il pari agguantato da Bertolotti ad una manciata di minuti dal fischio finale. Per il Volpiano tanto, tanto rammarico, ma nonostante le condizioni difficili la qualità dei ragazzi di Scanavino è venuta comunque fuori e non sarà questo piccolo intoppo ad abbassare loro il morale, anche perché ora arriva l'importante sfida con il VDA Charvensod, che oggi con un 4-0 in casa del Venaria ha sopravanzato le volpi e si candida come seria pretendente alla decisiva seconda piazza.
Solo seconda perché il Lascaris sembra davvero fare un campionato a parte e anche un gruppo coriaceo (e fino ad oggi imbattuto) come quello del Gassino non ha potuto nulla contro l'armata bianco nera, nonostante una prestazione non certo da buttare. Occhio a Stocchino, che piano piano sta avvicinando la vetta della marcatori.
Pochi scossoni quindi oggi, perché se è vero che l'Ivrea stravince il derby, lascia inguaiati i cugini del Banchette e distanzia la zona play-out, per il resto i restanti pareggi lasciano tutto invariato. Per Virtus Ciriè e Borgaro Nobis però si può parlare di punto conquistato, al cospetto di avversari ostici come Pro Eureka e Quincinetto Tavagnasco. Da segnalare per la Pro il rosso a Gaspardino nel recupero, sarà un'assenza pesante il prossimo weekend nella sfida con l'Ivrea.
Infine dopo quattro sconfitte consecutive il Settimo rialza la testa e strappa un pari in casa Rivarolese, che può comunque tirare un sospiro di sollievo grazie a Chiaffredo, dopo il ribaltamento subito nel primo parziale.

BORGARO NOBIS-QUINCINETTO TAVAGNASCO 0-0

CASELLE-VOLPIANO 4-4
RETI: pt 18' e 24' Lauriola (V), 35' Pomero (C), 37' Fouah (V), st 4' e 43' Bertolotti (C), 8' Piscitelli (V), 23' rig. Fontana (C)

GASSINOSANRAFFAELE-LASCARIS 0-5
RETI: 2 Stocchino, Umilio, Cipullo, Rio

IVREA BANCHETTE-IVREA 0-4
RETI: 2 Mosca, Orlando, Pallaro

PRO EUREKA-VIRTUS CIRIE' 1-1
RETI: st 2' Caldieri (V), 11' Ignico (P)
ESPULSO: st 47' Gaspardino (P)

RIVAROLESE-SETTIMO 2-2
RETI: pt 21' Lerose (R), 26' Storniolo (S), 40' Tavilla (S), st 26' Chiaffredo (R)

VENARIA-VDA CHARVENSOD 0-4
RETI: Servidio, rig. Gobbo, Bionaz, rig. Gazzera

ANTICIPI / 7^ GIORNATA - La vittoria di giornata è dell'Aygreville, nessun altro scossone con la classifica che fa testo in tutte le sfide odierne. Unico pari di giornata tra Bsr Grugliasco e Collegno Paradiso. Tripletta dello scatenato Cirri nella vittoria del Lucento sul campo del Mirafiori


GIRONE A

Quarta vittoria consecutiva e sono 6 su 7 giornate per l'inarrestabile Verbania di Davide Corsi, che ha la meglio anche del Borgosesia e mette così pressione a tutte le inseguitrici. Menzione d'onore per Trisconi, che nella ripresa mette al sicuro l'incontro con una doppietta nell'arco di 6'.

VERBANIA-BORGOSESIA 3-0
RETI: pt 20' Possagno, st 20' e 26' Trisconi

GIRONE B

Derby caldissimo in Valle d'Aosta e a trionfare è l'Aygreville con un perentorio 4-0. VDA Charvensod sorpreso dalla verve dei padroni di casa, che hanno messo in mostra tutta la potenza di fuoco di un Money oggi in stato di grazia, autore di una tripletta che di fatto ha deciso la gara, intervallata dal timbro di Bredy. Con una grande ripresa invece il Quincinetto Tavagnasco ha avuto la meglio del PDHA Evançon, restando in vista delle prime posizioni e lasciando gli avversari fermi a 0, nonostante un primo tempo di cuore dove sono riusciti ad imporre lo 0-0 ai più quotati avversari.

QUINCINETTO TAVAGNASCO-PDHA EVANCON 3-0
RETI: st Pramotton, Destalis, Buracco

AYGREVILLE-VDA CHARVENSOD 4-0
RETI: pt 3', 30' e st 30' Money, pt 20' Bredy

GIRONE C

Viaggia spedito il Lucento, che con un netto 3-0 si impone in casa del Mirafiori con tripletta di bomber Cirri e mette pressione al duo Alpignano-Lascaris agganciando le due in testa a 16 e sopravanzando di 1 il Pozzomaina. Approfitta della sconfitta del Mirafiori il Cit Turin, che allunga in classifica rafforzando il suo preziosissimo 7° posto e costringendo domani il Vanchiglia agli straordinari per non rimanere attardato. Pari e patta invece tra BSR Grugliasco e Collegno Paradiso, con gli ospiti agguantati dai bianco rossi nonostante il vantaggio di Di Marco, non riuscendo così a stare agganciati al Lucento.

CIT TURIN-ROSTA 3-1
RETI: 2 Broggio, Tafuni (CT), Grosso (R)

BSR GRUGLIASCO-COLLEGNO PARADISO 1-1
RETI: pt 15' Di Marco (C), st 14' Ayassot (B)

MIRAFIORI-LUCENTO 0-3
RETI: pt 15' e 30', st 25' Cirri

GIRONE D

Nessun pronostico ribaltato negli anticipi del girone D, la classifica fa testo e Pedona e Saviglianese superano gli ostacoli Caraglio e Area Calcio conquistando 3 punti importanti in ottica salvezza.

CARAGLIO-PEDONA BORGO 1-3
RETI: Pietro, Marino, Giordano M. (P); Genovese (C)

SAVIGLIANESE-AREA CALCIO ALBA ROERO 2-0
RETI: st 30' Sufaj, 34' Cigna

7^ GIORNATA - Poche sorprese, due larghe vittorie e tante gare molto tirate nel girone A. Nel B la vetta è questione di coppia; bene il Venaria.
 


GIRONE A

Colpo ad effetto della Crescentinese, che senza timori reverenziali stoppa tra le mura amiche la capolista Biellese. E' Canuto l'eroe di giornata e che brividi per i bianconeri, visto che la rete del pari è arrivata solo ad una manciata di minuti dal triplice fischio e subito dopo una rete annullata ai granata. Primo pareggio stagionale per i padroni di casa, strameritato, con una prestazione che se vista in altri incontri permetterebbe una sicura salvezza alla compagine guidata da Cadoni. I ragazzi di Basile invece se non altro escono imbattuti dal derby e tengono ancora lo 0 nella casella delle sconfitte stagionali
Ne approfitta la RG Ticino, che con un secondo tempo di spessore affonda le speranze della Juventus Domo. Altomonte apre le danze, Alizoti indirizza la gara prima che Lazzari la chiuda definitivamente. Per il numero 10 dei padroni di casa fanno così 6 in campionato.
Nel terzo incontro del primo pomeriggio invece Sparta Novara che dispone del Borgovercelli con un netto 6-1 e si porta a 9 lunghezze.
Nelle gare finite più sul tardi non si è lesinato in fatto di emozioni.
Al Città di Cossato non è bastato Puppio, perché l'Arona trionfa nella ripresa grazie a Caputo e si porta ad una lunghezza dalla zona salvezza diretta occupata proprio dagli avversari odierni.
Di misura dopo una gara incredibile si impone anche l'Accademia Borgomanero, che affonda un Borgosesia mai domo solo in pieno recupero, dopo che i ragazzi di Ramazzina sono stati capaci per ben due volte di recuperare lo svantaggio. Alla fine sorridono gli ospiti, che si mantengono imbattuti e riescono finalmente a vincere due incontri di seguito, restando lì ad insidiare le migliori.
Gli ultimi minuti sono stati salvifici anche per il Città di Baveno, che dalla complicatissima gara interna con l'Ivrea torna con un buon punticino conquistano sulla sirena grazie a Pingitore. Il rigore di Brizzi aveva illuso gli ospiti, che hanno però disputato gli ultimi 10' minuti con l'uomo in meno e alla fine nonostante il rammarico escono ancora imbattuti da una trasferta insidiosa.
Infine torna a sorridere il Verbania, che non vedeva i 3 punti dalla prima tornata e li riottiene demolendo il fanalino Ivrea Banchette. Boccata d'ossigeno per loro, ma servirà più attenzione il prossimo sabato con l'Arona, perché a fronte delle 8 reti odierne ci sono state troppe disattenzioni, che gli avversari non si son lasciati scappare. Ferrari comunque si è messo in mostra, regalandosi un poker che lo issa a 8 in stagione.
 
BORGOVERCELLI-SPARTA NOVARA 1-6
RETI: 2 Colombo, Mesiti, Boffino, Bertelegni, Perri (S); Tutino (B)

CRESCENTINESE-BIELLESE 1-1
RETI: st 12' Canuto (C), 38' Giacona (B)

RG TICINO-JUVENTUS DOMO 3-0
RETI: st 4' Altomonte, 17' Alizoti, 38' Lazzari

ARONA-CITTA' DI COSSATO 2-1
RETI: pt 3' Bagarotti (A), Puppio (C), st 35' Caputo (A)

IVREA BANCHETTE-VERBANIA 4-8
RETI: 4 Ferrari, 2 Scorzelli, Marino, Piana (V); pt 5' Lanzetta, st 30' e 35' Dorato, 38' Scarpetta (I)

CITTA' DI BAVENO-IVREA 1-1
RETI: st 8' rig. Brizzi (I), 40' Pingitore (B)
ESPULSO: st 30' Pesando (I)

BORGOSESIA-ACCADEMIA BORGOMANERO 2-3
RETI: pt 20' Bacchetta (A), 28' Aloi (B), 30' Bianchi (A), 36' Isgrò (B), st 44' Dume (A)

GIRONE B

Prosegue spedita la marcia di Lascaris e Volpiano, che ad una settimana dalla super sfida da disputarsi sul campo dei bianco azzurri si trovano appaiati in vetta dopo un percorso immacolato.
Ma oggi il Lascaris ha sudato eccome contro un avversario coriaceo come il Quincinetto Tavagnasco. E' stato Peinetti a deciderla nel primo parziale, ma la prestazione complessiva degli ospiti soddisfa appieno il tecnico Contiero, che ha visto i suoi disputare una gara di sostanza al cospetto di un avversario di simile valore, che alla fine si è meritato gli applausi della vittoria. E se quella punizione tirata in mezzo all'ultimo secondo non avesse fatto venire solo i brividi ai bianco neri...
Più netta invece l'affermazione del Volpiano, che però ha avuto bisogno di un rigore per piegare le resistenze del Settimo, capitolato poi nella ripresa sotto i colpi del letale trio Lazzaron-Odello-Lucca.
Come le prime due, vanno a braccetto anche le dirette inseguitrici Pro Eureka e Borgaro Nobis. La Pro vince e convince contro i valdostani, oggi travolti dalle geometrie blucerchiate; il Borgaro Nobis ha invece disposto agevolmente dello Spazio Talent Soccer, disputando un incontro pressoché perfetto, macchiato solo dalla rete avversaria nella ripresa, a risultato ormai acquisito.
Con lo stesso punteggio e sempre fuori casa prestazione devastante della Rivarolese, che guidata dal trio Tonino (tripletta), Depalma e Ceresa ha steso il Gassino mantenendosi in vista della zona salvezza e mantenendo corta la classifica.
Cosa fatta anche dal Venaria, che si merita gli applausi per la rimonta concretizzata ai danni del VDA Charvensod, a cui non basta il vantaggio lampo, per una ripresa di marca verde arancio che ha visto Battaglia e Echinoppe ribaltare tutto.

SETTIMO-VOLPIANO 0-4
RETI: pt 31' rig. Romeo, st 12' Lucca, 33' Odello, 41' Lazzaron

LASCARIS-QUINCINETTO TAVAGNASCO 1-0
RETE: pt 20' Peinetti

PRO EUREKA-PDHA EVANCON 3-0
RETI: pt 20' Bruni, st 20' Rebotti, 35' Filomeno

VENARIA-VDA CHARVENSOD 2-1
RETI: pt 3' Cutano (C), st 22' Battaglia (V), 27' Echinoppe (V)

GASSINOSANRAFFAELE-RIVAROLESE 1-6
RETI: pt 9', 33' e st 20' Tonino, 20' Battaglia, 22' o.g., 28' Ferraro, st 9' Cappellano (G)

SPAZIO TALENT SOCCER-BORGARO NOBIS 1-6
RETI: pt 17' Ferrante, 23' e 40' Boggione, 26' Tridico, st 13' e 40' Bofalo, 25' Borrione (S)

PIANEZZA-CASELLE 3-2 giocata 3/11
RETI: Iorio, Galassi, Zaccagnino (P); Esposito, Fileccia (C)

7^ GIORNATA - Vincono tutte le grandi nel girone C; la partita più emozionante è Sanmartinese-BSR Grugliasco che infiamma la lotta salvezza; derby di Giaveno alla Bruinese. Nel girone D festa per i padroni di casa, solo Area Calcio e Giovanile Centallo si impongono a domicilio. Nell'E valanghe di reti, ma i brividi arrivano dalle gare più tirate.
 


GIRONE C

Calano un poker le due big del girone C. Ma se il Chisola si impone relativamente in scioltezza, più coriacea la resistenza della Polisportiva Garino, che resta lì a giocarsela fino all'ultimo respiro e si toglie anche la soddisfazione di essere la prima compagine a segnare più di una rete alla capolista invincibile.
Le partite più intense si disputano sui campi di chi lotta per la salvezza e alla fine vedono vincitrici due squadre ospiti e un segno X.
Il Nichelino Hesperia riprende il suo discorso con la Vittoria dopo l'interruzione subita la scorsa giornata ed espugna non senza fatica il campo del Collegno Paradiso. bravo a rimontare prima del duplice fischio, ma affossato da Cerbone, al suo quarto centro stagionale, per 3 punti che valgono la 2^ piazza in condivisione.
Nel derby tra Giavenocoazze e Bruinese Giaveno è Simonelli il mattatore di giornata, a risolvere una gara ingarbugliata con un contropiede fulmineo e un pregevole destro dopo il perfetto lancio ad infilare la difesa di Costantino. 13 i punti per i ragazzi di Carpignano, che proseguono il loro eccellente campionato e mettono altro fieno in cascina, staccando sempre più le zone calde della classifica. Per il Giavenocoazze situazione sempre molto delicata, ma non ci sono stati scossoni davanti.
Partita bella per intensità ed emozioni, nonostante il campo a dir poco difficile, quella tra Sanmartinese e BSR Grugliasco. Ce n'è stato per tutti i gusti: padroni di casa due volte avanti e due volte ripresi, una rete annullata alla Sanmartinese, un rigore fallito da Malih per gli ospiti e un Cadili superlativo in alcune occasioni che ha permesso al BSR Grugliasco di uscire imbattuto per un 2-2 tutto sommato giusto, ma che tiene entrambe a quota 7 ed impelagate in zona play out. Ma consente altresì di rosicchiare un punticino al Vanchiglia, prima delle direttamente salve.
Pare difficile pensare che i granata possano essere risucchiati in piena lotta salvezza, ma la seconda sconfitta stagionale ad una settimana dalla partita con la prima inseguitrice Rosta deve far mantenere ai granata l'attenzione massima. Il Lucento dal canto suo va a chiudere il terzetto di inseguitrici dell'Alpignano e ora avrà una sfida da cardiopalma proprio con il Chisola.
Chiude la giornata la fatica della Cbs, che si impone 4-2 sul Rosta con non poca fatica. Avanti di prepotenza i ragazzi di Tammaro, ma nonostante il 2-0 e una prestazione molto solida, subiscono il ribaltamento ad opera di De Luca e Caprara, oggi davvero con il piede caldissimo visto che tutte e 4 le reti rosso nere arrivano da calcio da fermo.

ALPIGNANO-POLISPORTIVA GARINO 4-2
RETI: pt 4' Bitto (A), 23' Vetrella (G), 31' e st 10' Carnevale (A), st 41' Sciarrotta (A), 43' Pregnolato (G)

COLLEGNO PARADISO-NICHELINO HESPERIA 1-2
RETI: pt 18' Tullio (N), 39' Lovano (C), st 20' Cerbone (N)

GIAVENOCOAZZE-BRUINESE GIAVENO 0-1
RETE: st 8' Simonelli

SANMARTINESE-BSR GRUGLIASCO 2-2
RETI: pt 1' Ago (S), 11' D'Errico (G), 33' Pappalettera (S), st 27' Tripodi (G)
NOTE: pt 6' Malih (G) fallisce un calcio di rigore

SCA ASTI-CHISOLA 0-4
RETI: pt 8' e 33' Meriacre, st 5' Fantone, 15' Racca

VANCHIGLIA-LUCENTO 0-2
RETI: pt 6' o.g. Mulas, 27' Qanai

CBS-ROSTA 4-2
RETI: pt 12' Trogu (R), 16' Moletto (R), 26' e 42' De Luca (C), st 18' e 27' Caprara (C)

GIRONE D

Niente e nessuno riesce a fermare l'invincibile Cheraschese di Walter Scarzello. In un incontro molto sentito da un tecnico che ha militato proprio nelle file dei giallo rossi, i suoi ragazzi trovano sì pane per i loro denti, ma alla fine vincono da grande, in maniera essenziale, in uno dei pochi modi con cui si possono sfondare le rocciose mura di quella che non è solo la miglior difesa del girone, ma la seconda di tutta la categoria: con l'incornata di Gioele Delsanto su corner di Grimaldi. Fanno 7 su 7 quindi e un rassicurante +5 sul Pinerolo, che assieme agli avversari odierni per altro è la prima concorrente per la vittoria del girone e come il Bra è già uscita sconfitta dalla sfida ai ragazzi in nero.
Pinerolo che però dal canto suo non sbaglia e ha la meglio di un Cuneo Olmo si resistente, ma poco cattivo e aggressivo, che paga un'ingenuità al 15' della ripresa che regala il rigore che spiana la strada ai padroni di casa.
A pari punti con la truppa di La Spina il Giovanile Centallo, che dispone del Fossano 
Subito dietro e a pari punti con il Bra troviamo la Saviglianese, al 5° risultato utile consecutivo e ad una incollatura l'eccellente Caraglio di Andrea Dalmasso, anche oggi trascinatore con gol e assist decisivo nella partita tutt'altro che semplice con il Pedona. Approfitta di questo 3-2 l'Area Calcio, che balza al 7° posto dopo essersi imposta con autorevolezza sul campo del Saluzzo, mentre la Monregale lascia fermo a 0 il Morevilla calando un poker e staccando il terz'ultimo posto.

SALUZZO-AREA CALCIO ALBA ROERO 1-3
RETI: Krstovski, Messina, Balocco (A); st 30' Badino (S)

SAVIGLIANESE-ALBESE 3-1
RETI: pt Rainero, Zampedri, rig. Saitta, 25' rig. Gocevski (A)

CHERASCHESE-BRA 1-0
RETE: st 28' Delsanto
ESPULSO: st 40' Sapori (B)

PINEROLO-CUNEO OLMO 2-0
RETI: st 15' rig. Pussetto, 35' Zhury

MONREGALE-MOREVILLA 4-1
RETI: pt 2' rig. Randazzo, 20' De Michelis, 30' rig. Ascheri, st Berrite (MV), 35' Sagnelli

CARAGLIO-PEDONA BORGO 3-2
RETI: pt 18' Dalmasso A. (C), 28' Dutto (P), st 22' Viale (P), 34' Yssine (C), 35' Hysa (C)
ESPULSO: st 44' Palma (C)

FOSSANO-GIOVANILE CENTALLO 0-3
RETI: pt 40' Boniello, st 10' Bergia, 19' Boena

GIRONE E

In un sabato di goleade la copertina la rubano due incontri finiti con il minimo scarto e un pareggio.
Il Pozzomaina si prende i riflettori grazie a Buzulica, che nella ripresa affonda la capolista Casale e torna ad esultare dopo tre incontri, non lasciando scappare la zona salvezza diretta.
Che appartiene alla Novese, anch'essa brava a far valere il fattore campo dopo una sfida ricca di emozioni con il Mirafiori. Il 2-0 dei padroni di casa sembra indirizzare decisamente l'incontro, a maggior ragione quando Tagliento viene espulso per un fallo di reazione. Ma il rosso a Ferrando e la rete immediatamente successiva di Villano regalano tutta un'altra ripresa. Proprio il capitano del Mirafiori però fallisce l'appuntamento con la doppietta e il pari calciando sul palo un tiro dal dischetto.
Per il San Domenico Savio invece primo pari stagionale, ma di gran valore, visto che arriva sul campo dell'Acqui. Battuta d'arresto per i ragazzi di Oliva, a cui non basta Gillardo e che si vedono raggiunti dal rigore di Ferrando. Un punto che vale comunque la vetta in compagnia di Casale e Chieri, mentre per il San Domenico 7 lunghezze e punticino che fa tanto morale, ad una settimana da una sfida ben più delicata con il Pozzomaina.
Come detto pioggia di reti nei restanti incontri.
L'Arquatese salva l'onore con il Derthona grazie a Storace, cosa che non riesce a Castellazzo e Bacigalupo con Chieri e Asti. Da segnalare nell'Asti 6^ e 7^ rete nelle ultime quattro gare per Paolin.
Stravince la sfida salvezza infine il San Giacomo Chieri, che affossa senza appello il Cit Turin per 7-2. Oltre ai numerosi marcatori odierni, nei padroni di casa si mette in luce anche l'estremo difensore Capparelli, che sventa un rigore nel primo parziale

SG DERTHONA-ARQUATESE VALLI BORBERA 8-1
RETI: Cutrano, Milanese, 2 Perez, Dell'Ernia, Chifu, Lombardi, o.g. (D); Storace (A)

NOVESE-MIRAFIORI 2-1
RETI: pt 13' Gaion (N), 17' Garlando (N), st 4' Villano (M)
ESPULSO: pt 35' Tagliento (M), st 3' Ferrando M. (N)
NOTE: st 26' Villano (M) fallisce calcio di rigore

CASTELLAZZO-CHIERI 0-8
RETI: 2 Guida, 2 Spinelli, 2 Valentini, rig. Mastrototaro, Difilippo

SAN DOMENICO SAVIO-ACQUI 1-1
RETI: pt 9' Gillardo (A), 33' rig. Ferrero A. (S)

SAN GIACOMO CHIERI-CIT TURIN 7-2
RETI: pt 7' Clari, 30' Silvestri, st 5' rig. De Ferdinando (C), 17' Vergnano, 23' Minchiante, 30' Cotto, 32' e 42' Zito, 35' Cassiani (C)
NOTE: pt 20' Caparelli (S) para calcio di rigore a De Ferdinando (C)

POZZOMAINA-CASALE 1-0
RETE: st 10' Buzulica

BACIGALUPO-ASTI 0-7
RETI: 3 Manicone, 2 Paolin, Bo, Degli Agli

PANCHINE - 6° cambio stagionale nei 2005, cause di forza maggiore costringono la Bruinese al nuovo corso.
 


Cambio obbligato a Bruino, dove il tecnico Marcello Marina è costretto a lasciare per impegni lavorativi. Nessun problema perché la società, oltre a cercare una sistemazione per l'ormai ex tecnico (si parla di un incarico per la Prima Squadra o al seguito dei 2009), si è mossa subito ed è già arrivato il nuovo traghettatore: si tratta di Natale Esposito, che torna quindi a calcare i campi dopo l'esperienza con i 2004 del Vanchiglia. A lui il compito di garantire un tranquilla salvezza ad un gruppo che fino a qui si è destreggiato più che discretamente. Lo score parla di un equilibrio perfetto nelle 6 tornate disputate fin qui: 3 vittorie a fronte di 3 sconfitte, con 11 reti fatte e 11 subite. Il calendario però prevede un battesimo davvero di fuoco e il primo mese sarà durissimo per il neo allenatore, dato che arriveranno gli incontri con le tutte le prime della classifica: nell'ordine esordio casalingo con il Rosta, trasferta al Lucento, alla 9^ arriva l'Alpignano e per chiudere la sfida all'ex Vanchiglia in casa granata.

INTERVISTA - La mente in mezzo al campo che guida le geometrie del Volpiano ci racconta esperienze, speranze e obbiettivi personali e di squadra, dopo un eccellente inizio di stagione che lo sta vedendo assoluto protagonista.
 


Destro naturale con buona propensione ad usare il sinistro, ottima tecnica e visione di gioco, capace di dipingere calcio lì nel suo regno, davanti alla difesa, con la maglia 10 sulle spalle: Tommaso Borin è il centro nevralgico da cui si sviluppa il gioco del Volpiano del tecnico Enrico Scanavino. La sua carriera parte dal basso, con un anno al piccolo Valle Sacra, ma è alla Rivarolese che la sua formazione calcistica prende davvero forma, come ci racconta lui stesso.

"Sono stato a Rivarolo 3-4 anni e lì ho trovato una società ben organizzata e soprattutto Roberto Uranio, che tra i tecnici che mi hanno seguito è sicuramente quello che ha lasciato in me l'impronta più importante. Passare al Volpiano, nonostante la pandemia che ha frenato un po' tutto, è stato un ulteriore step nella mia crescita. Enrico Scanavino già lo scorso anno nel poco tempo che abbiamo avuto mi coinvolgeva con l'annata dei 2004 e avere la possibilità di confrontarsi con i più grandi è stato molto utile. Infine c'è stata la mia esperienza al Torino di 6 mesi".

Una bella opportunità in un momento così difficile.
"Sono stato fortunato a poter vivere questa esperienza. E' stato difficile per tutti restare fermi così a lungo, rischiare di perdere l'entusiasmo. Io ho avuto la possibilità di allenarmi lo stesso e per di più nel contesto professionistico e questo mi ha fatto crescere tantissimo. L'intensità che c'è in queste realtà è tutt'altra cosa, ho assaporato cos'è il vero calcio. Tante società dilettantistiche hanno ormai strutture e modalità di lavoro che non hanno nulla da invidiare alle professioniste, anzi, qui al Volpiano spesso ho trovato un'organizzazione superiore anche a quella del Toro, ma quando sei lì ti accorgi come cambino i ritmi, come si lavori molto di più con la testa. Code detto, sono convinto di essere migliorato tanto dopo questa esperienza, anche grazie ai consigli del tecnico Fogli".

Un peccato però non aver potuto proseguire la stagione.
"Credo le decisioni prese siano state al meglio per il nostro bene, anche se chissà, magari provare a proseguire con i tamponi...ma ormai speriamo di poter andare avanti e finire questa stagione senza intoppi".

Una stagione che promette grandi cose per voi.
"Siamo partiti bene e il nostro obbiettivo sono le fasi finali. Sappiamo che anche solo vincere il girone sarebbe un grandissimo risultato, visto che il Lascaris è un avversario difficilissimo che non ne sbaglia una e dietro abbiamo squadre come il Gassino o il Charvensod (con cui avremo questo weekend lo scontro diretto)".

I vostri punti di forza?
"Cerchiamo di giocare sempre al meglio, offrendo un buon calcio. Siamo un gruppo molto tecnico, con degli attaccanti molto veloci e che predilige partire dal basso fraseggiando. Difficilmente ci affidiamo ad un sistema di gioco fatto di lanci lunghi. L'intesa con i miei compagni poi è ottima. Penso a Lauriola, la nostra punta, con il quale ci conosciamo da tempo. Oppure Rognetta e Piscitelli, affinità che si è sviluppata partendo dalle rappresentative. Tra i nuovi sicuramente ho gran feeling con Fouah. Insomma siamo un gran bel gruppo".

Obbiettivi personali?
"Entrare in pianta stabile nella Rappresentativa Nazionale e per la prossima stagione essere aggregato alla prima squadra. Farmi trovare pronto senza sbagliare. Naturalmente il sogno è il professionismo e da tifoso non potrei che sperare nella Juventus. Tra l'altro Pirlo è il giocatore ideale al quale mi ispiro. Se dovessi dire un'esperienza all'estero invece, il massimo sarebbe il Liverpool, per storia, importanza del club, calore. In ogni caso cercherò sempre di dare il massimo e spero anche nel breve periodo di poter ricevere altre chiamate come quella dello scorso anno".

Per voi in provincia non è più difficile farvi notare dalla grandi?
"In una realtà come la nostra si. Sai forse in Lombardia sarebbe più facile visto l'alto numero di squadre professioniste, ma qui da noi sono decisamente di meno e sicuramente dobbiamo impegnarci il doppio per emergere".

Cambieresti qualcosa nel mondo del calcio giovanile?
"Mi auguro che possano migliorare gli arbitri. Ce ne sono tanti davvero bravi, ma spesso soprattutto i più giovani ti accorgi che o non sono preparati, oppure mancano completamente di personalità, faticano a tenere l'incontro, delle volte non li senti neanche fischiare. Non deve essere facile, ma forse a livello di preparazione si dovrebbe lavorare meglio". 

RECUPERI / 6^ GIORNATA - Si allinea il calendario dopo i recuperi di questa sera. Città di Baveno e Lascaris senza patemi. Bel colpo della Rivarolese.
 


GIRONE A

Dura 20' la resistenza del fanalino Crescentinese contro il Città di Baveno. Tappari riesce a rimediare al vantaggio fulmineo di Ferrario, ma quando Vittorio Romerio da il là alla sua grande serata abbattendo le difese avversarie, il castello difensivo dei padroni di casa crolla, subendo la doppietta di Ferrario prima del duplice fischio, per poi collassare completamente nella ripresa, dove gli ospiti dilagano. Crescentinese quindi ferma a 0, mentre i ragazzi di Oliveto agganciano il duo Sparta Novara-Sanmartinese al 3° posto.

CRESCENTINESE-CITTA' DI BAVENO 1-9
RETI: pt 7' e 24' Ferrario, 11' Tappari (C), 20', st 11' e 31' Romerio V., st 9' Dias, 11' Tessarolo, 15' Bellingheri, 30' Anchisi

GIRONE B

Grandissima rimonta di cuore della Rivarolese, che sotto di due reti dopo soli 5' trova il pari nell'arco di 10' prima della fine del parziale. Eroi di giornata Tallarico e Santoro autori delle reti che hanno regalato il pari, ma applausi a tutti il gruppo granata bianco, che ha tenuto botta contro un avversario di qualità conquistando il primo pari stagionale e riuscendo a chiudere a doppia mandata la porta anche nel finale, dopo che Falvo è stato allontanato dal direttore di gara. Aggancio quindi al Settimo e punticino rosicchiato all'Ivrea, ora altra sfida ostica con il Borgaro Nobis, ma lo spirito mostrato quest'oggi è quello giusto. La Pro Eureka perde invece l'occasione di agganciare il terzo posto, cercherà il pronto riscatto sabato, provando a fare un regalo proprio alla Rivarolese nel derby contro il Settimo.

RIVAROLESE-PRO EUREKA 2-2
RETI: pt 2' Vitillo (P), 5' Basile (P), 15' Tallarico (R), 25' Santoro (R)
ESPULSO: st 27' Falvo (R)

GIRONE C

Nessun problema per il Lascaris di Luca Meschieri, che si riprende la vetta calando un pokerissimo a domicilio in casa del Barcanova. Per i rosso blu ora l'altra capolista Alpignano, i bianco neri invece attendono il Cenisia. Per entrambe obbiettivo non sbagliare, ad una settimana dal caldissimo big match che le vedrà confrontarsi tra le mura dell'Alpignano.

BARCANOVA-LASCARIS 0-5
RETI: pt 18' Attademo, 27' Sesia, st 5' e 6' Leopatra, 17' Delle Cave

PANCHINE - Nuovo avvicendamento in Under 17, è il 5° in stagione dopo quelli in casa Pecetto, Verbania, Virtus Mercadante e Venaria, il 2° nel girone dopo quello proprio dei Cervotti. In attesa di trovare una soluzione definitiva, che avrà il compito di recuperare una situazione molto delicata, va in panchina il responsabile delle giovanili


Dopo un lungo percorso fatto di numerose soddisfazioni personali e professionali, il 62enne Paolo Gribaudo lascia la guida tecnica del Caselle. Non per i risultati, ma perché "non sente più l'energia per trasmettere entusiasmo e grinta ai ragazzi". All'indomani della pesante debacle in casa del VDA Charvensod l'ormai ex tecnico, d'accordo con la società, ha deciso di fare un passo indietro.

In attesa di trovare una soluzione definitiva, con l'arrivo di un nuovo allenatore, la categoria dei 2005 è stata presa direttamente da Christian Zullo, già responsabile del settore e guida della prima squadra. La sua esperienza sarà d'aiuto per rimettere in carreggiata il gruppo dopo un avvio di stagione decisamente complicato, con un solo punto all'attivo in sei giornate, peggior attacco (in condivisione) con 5 marcature e peggior difesa (in condivisione) con 28 gol al passivo, del girone. Per il nuovo corso bisognerà attendere però l'ottava di campionato, visto che la squalifica rimediata con la prima squadra terrà Zullo lontano dal campo questo weekend, con Gribaudo a tenere le redini ancora per un turno. La trasferta di Volpiano non sarà comunque un banco di prova e bisognerà azzerare tutto dalla gara con il Quincinetto Tavagnasco, in previsione anche delle due sfide salvezza contro Settimo e Virtus Ciriè che saranno fondamentali per il proseguimento della stagione. Probabilmente con il nuovo - e definitivo - allenatore in panchina.

PANCHINE - Altri due cambi in Under 17. Verbania e Pecetto provano a dare una sterzata e raddrizzare una stagione complicata.


Al Pecetto nel girone E aveva già dato l'addio Gianluca De Masi e allora si aspettava solo l'ufficializzazione del nuovo tecnico. Il nome arriva dal professionismo: è infatti Loris Del Nevo a sedere sulla panchina nero verde. Nato a Torino, il classe '75 è girovago in serie C dopo le giovanili alla Juventus. Dopo aver conquistato la B con la Triestina, squadra con cui vanta l'esperienza più duratura, approda al Cagliari di Zola, con il quale conquista la promozione in A e grazie al quale disputa la sua unica stagione in massima serie nell'annata 2004/2005. Dopo un ritorno lampo alla Triestina arriva la sfortunata parentesi ternana per poi chiudere la carriera al Perugia nel 2009. Vice allenatore al Taranto in prima squadra per una stagione, tenterà poi fortuna nel Chisola negli Allievi fascia B durante l'anno 2016/2017. Ora la nuova avventura in casa Pecetto, partita con un 2-2 in casa della diretta concorrente San Giacomo Chieri. Domenica caccia alla prima vittoria casalinga contro il fanalino Arquatese.

Primo avvicendamento anche nel girone A, dove al Verbania ha detto addio Fabio Bolzoni, che la scorsa settimana ha rassegnato le dimissioni. Come detto dallo stesso tecnico "La squadra aveva bisogno di un cambio dopo i risultati negativi, quindi era giusto lasciassi posto ad altri". Per lui 3 punti in cinque giornate, con solo la netta affermazione in casa Crescentinese a fronte di quattro sconfitte, tutte per altro piuttosto nette nel punteggio, eccezion fatta per quella disputata alla 3^ giornata con lo Sparta Novara. Nel primo weekend senza l'ormai ex tecnico è arrivato un altro risultato negativo tra le mura amiche (3-4 vs. Città di Cossato) e ora si attende la presentazione del nuovo allenatore. Chiunque arriverà dovrà cercare di partire con il piede giusto e così come per i colleghi del Pecetto l'incontro alla 7^ giornata sembra favorire i ragazzi del Verbania, visto che si va nella tana del LG Trino ultimo in classifica ad una sola lunghezza. 

LA MARCATORI / 6^ GIORNATA - Poker importante per il Bacigalupo nelle retrovie. Fregnan (Lascaris) sale in doppia cifra. Ad un'incollatura Viglietta (Fossano), Tucci con una doppietta e l'uragano Hachmaoui che ha trascinato il Rosta contro l'Aygreville del sempre letale Pozzan. Salgono anche Gobbo (VDA Charvensod) e Omoregbe (Sparta Novara). Nella larga vittoria del Vanchiglia sul Pozzomaina Cesano ruba la scena a tutti e si porta a quota 6.
 


15 RETI: Amaradio (Novese)

10 RETI: Fregnan, Stocchino (Lascaris)

9 RETI: Viglietta (Fossano), Tucci (Lucento), Hachmaoui (Rosta)

8 RETI: Gobbo (Charvensod), Sussetto (Chieri), Omoregbe (Sparta Novara)

7 RETI: Pozzan (Aygreville), Piai (Bra), Re (Chieri), Marotta (Lascaris)

6 RETI: Kaceli (Area Calcio), Boscolo (Casale), Taga (Cenisia), Occhiogrosso (Lucento), Cesano (Vanchiglia), Fouah (Volpiano)

5 RETI: Bertello (Area Calcio), Gazzera (Charvensod), De Santo, Mancin (Città di Cossato), Zanirato (Gassino), Mosca (Ivrea), Siviero (RG Ticino)

4 RETI: Colombo, Orlando L., Ranzani (Acc. Borgomanero), Panetta (Alpignano), Lanfranco, Viel (Asti), Rao (Aygreville), D'Ambrosio (Borgosesia), Boccalatte, Sanna (Casale), Ferrari (Città di Baveno), Dellaferrara, Massone (Derthona), Mustafa (Gassino), Fodor (Ivrea Banchette), Altieri (Juventus Domo), Umilio (Lascaris), D'Attilo, Magrì (Mirafiori), Mascarello (Pecetto), Di Ciancia (Pinerolo), Leoncavallo (RG Ticino), Di Matteo (Venaria)

3 RETI: Kalimoni (Acc. Borgomanero), Piva (Alicese Orizzonti), Laureana, Spina (Alpignano), Fakir, Ferrofino (Asti), Mello Rella (Biellese), Guasti (Borgaro Nobis), Milan (Borgosesia), Barone (Borgovercelli), Petruzzo (Bruinese Giaveno), Carnà (Carignano), Perdicaro (Casale), Bertolotti (Caselle), Bajardi, Luxardo, Xheljlai (Cbs), Bionaz, Servidio (Charvensod), Campanella, Querce, Rinaldi (Cheraschese), Mammarella, Mellace (Chieri), Finocchiaro (Chisola), Crimi, Lucchina (Città di Baveno), Ciuccio, Romeo M. (Città di Cossato), Valente (Collegno Paradiso), Tosatti (Crescentinese), Bodino (Cuneo Olmo), Tortora, Usai (Derthona), Fantini (Fossano), Banin, Torchio (Garino), Obase (Lascaris), Autiero (LG Trino), Virelli (Lucento), Delbosco (Mirafiori), Odasso (Monregale), Dagostino, Lando (Nichelino Hesperia), Macagno (Pedona), Bongiovanni, De Giorgi, Maulucci, Pipoli (Pinerolo), Nicola (Pozzomaina), Gaspardino (Pro Eureka), Balzarotti (Quincinetto Tavagnasco), Sartore (Rivarolese), Boiero (Saluzzo), Serra (San Domenico Savio), Cucos (San Giacomo Chieri), Alfa, Bianco (Vanchiglia), Formisano (Virtus Ciriè), Petrov, Tagliarino (Virtus Mercadante), Lauriola (Volpiano)

2 RETI: Battaglia (Acc. Borgomanero), Robbiano (Acqui), D'Introno, Giancola (Alpignano), Rigoni (Area Calcio), Argenti, Olivero (Arquatese), Abbonizio (Bacigalupo), Bascri, Micheletti, Saporito, Spilinga (Biellese), Pasta R., Salsa G., Shani (Borgosesia), Stress (Borgovercelli), Mawete, Sankosaj, Udrea (Bra), Carlomagno, Gentile (Bruinese Giaveno), Bombieri, Mainardi (BSR Grguliasco), Zoboli (Casale), Fusaro, Nicola (Castellazzo), Di Giovine, Massaro (Cbs), Fezulla, Napoli (Cenisia), Lucianaz (Charvensod), Cavallero (Cheraschese), Castagna, Gallone (Chieri), Cena O., Gramuglia, Piovan, Trimarchi (Chisola), Rivera (Cit Turin), Capparelli, Ferramosca (Città di Baveno), Esslaoui (Città di Cossato), Morana (Collegno Paradiso), De Lorenzis, Guarascio (Crescentinese), Bruggiafreddo S., Camara (Cuneo Olmo), Orsi, Perez, Rossini, Zanatta T. (Derthona), Delmastro (Fossano), Galla, Meli (Gassino), Risso (Giovanile Cenatallo), Moschetta (Ivrea), Butera (Ivrea Banchette), Ghezza, Pelutti, Pizzi (Juventus Domo), Cirillo (Lucento), Murgiano (Mirafiori), Galvagno, Staffa (Monregale), Airoldi, Lahlimi, Scalambra, Unkponmwan (Nichelino Hesperia), Campodonico, De Paola, Persano, Varini (Novese), Baldo, Cabitza, Coviello, Vercelli (Pecetto), Donati (Pinerolo), Tetaj (Pro Eureka), Giusti, Poma Vargas (Quincinetto Tavagnasco), Creminelli (RG Trino), Consolaro, Icardi, Morabito (Rosta), Roera (Saluzzo), Bella, Preka (San Domenico Savio), Gervasio, Montini, Pertile (San Giacomo Chieri), Curti, Marenco, Moujehaid, Zavattero (Saviglianese), Minniti, Scozzaro (SCA Asti), Piovero, Storniolo (Settimo), Aquilia, D'Amico, Zoppello (Sparta Novara), Cantone, Ceraj, De Andreis, Tarsitano (Vanchiglia), Osmenaj, Primerano, Scavazza (Verbania), De Paoli (Virtus Ciriè), Fierro (Virtus Mercadante), Piscitelli (Volpiano)

1 RETE: Beccaria, De Biasi, Gattoni, Mandelli, Mori, Zaramella (Acc. Borgomanero), Baretta, Bosio, Fava, Laiolo, Morganti, Sahraoui, Soave, Socci (Acqui), Faraudello, Prevelato (Alicese Orizzonti), Debilio, Ferrarese, Franco, Gamberoni, Irimia, Rashed, Rotolo, Seminerio (Alpignano), Bongiovanni, Giovanetti, Reverdito, Vozza (Area Calcio), Franchin, Hilal, Sandoval, Tavian, Trapella (Arona), Feleqi (Arquatese), Celpica, Cerutti, Manicone, Paolin, Prato (Asti), Betemps (Aygreville), Naourak, Saggese, Zerbo (Bacigalupo), Basciu, Bottone, De Ruvo, Guglielminotti (Biellese), Garbin, Gregorutti, Marasea, Parisi, Rossin (Borgaro Nobis), Bizzaro (Borgosesia), Bottalico, Ghirardelli, Platè, Ponzi, Siviero (Borgovercelli), D'Apice, La Scala, Verderone (Bra), Casetto, Cilenti, Palminteri, Rottino (Bruinese Giaveno), Brocci, Casetta, Pitzalis, Risso (BSR Grugliasco), Diodati, Giannatempo, Rettondini, Saggese (Carignano), Ballarino, Malpassuto, Xhaferri (Casale), Boccalatte, Maioglio A., Merolla, Pomero (Caselle), Baldini, Piccinini, Rizzo, Vona (Castellazzo), Bergese, Branca, Colantuono, Garofalo (Cbs), Ballici, Vizzi (Cenisia), Borrelli, Boussik, Cugnac, Mendez, Paico (Charvensod), Carrero, Colombano, Matija (Cheraschese), Campagnoli, D'Avolio, Desopo (Chieri), D'Anna, De Fazio, Masciandaro (Chisola), Dessì, Picerno (Cit Turin), Frigerio, Iaci, Manara, Vergani (Città di Baveno), Inocco, Romeo A. (Città di Cossato), Bodo, Gonzales, Roasio, Zingarelli (Collegno Paradiso), Bellini, Davin, Ghannay, Mudaro (Crescentinese), Aby, Botasso, Bozza, Bruggiafreddo F. (Cuneo Olmo), Gotta, Simohmed, Zanatta F. (Derthona), Actis, Crosetti, Parola, Rinaldi, Shita (Fossano), Dresti, Fiandaca, Tumeo (Garino), Bertipaglia, Penna, Runco (Gassino), Bruno, Minini, Novali, Paino (Giovanile Centallo), Orlando, Tosi (Ivrea), Apicella, Buat, Musto (Ivrea Banchette), Carnovale, Genova, Giorgis (Juventus Domo), Ballacchino, Birtolo, Cannizzaro, Cipullo, Costa, De Luca, Rio, Turola (Lascaris), Ferrara, Zanoni (LG Trino), Borgo, Borracino, Corcione, Palumbo, Rigatto (Lucento), Bonello, Ciaravino, De Martino, Jazouli (Mirafiori), Bonfanti, Valinotti, Valmir (Monregale), Bottazzi, Cafà, Linciano (Nichelino Hesperia), Caneva, Daffonchio, Lugano, Montobbio, Omosule, Ottonello, Stasi (Novese), Cane, Corino (Pecetto), Boffini, Botta, Bruno, Formento, Viglietti (Pedona), Benigno, Cruciani, El Kassab, Gastaldello, Raimondi (Pinerolo), Acsinte, Milante, Pagliuca, Pauliuc, Vinau (Pozzomaina), Carlini, Ignico, Nicoletti, Palestro, Trivieri, Vittone (Pro Eureka), Iacchi, Rei Rosa, Rolland, Viotto, Vitale (Quincinetto Tavagnasco), Astori, Bentivoglio, Imbruglia, Manetti, Urban (RG Trino), Baudino, Bruna, Fasullo, Prelipcian, Roscia, Samoila D., Ubertallo (Rivarolese), Crivat, Marini (Rosta), Bertola (Saluzzo), Kociu, Meta, Rossi, Stabile, Zlatkov (San Domenico Savio), Elkabdany, Goffi, Sarasino (San Giacomo Chieri), Chelarescu G., Chelarescu M., Cukaj, Simondi (Saviglianese), Cerchi, Lo Re, Zavattero (SCA Asti), Alliata, Boffino, Dal Moro, Omoruyi (Sparta Novara), Amrhar, Arcudi, Bonanno, Ferroni, Pastore, Somarae(Vanchiglia), Costa, Gerardo, Mey, Tinirello (Venaria), Di Vico, Gulfo, Mariona, Negri, Pazzini (Verbania), Bruna, Caldieri, Cuccia, Guarini, Lo Cascio, Ponzin, Zanella (Virtus Ciriè), Amen, Olanrewaju, Tamir (Virtus Mercadante), Anastasio, Bettas, Breda, Duò, Femia, Remondino, Rognetta (Volpiano)