Mercoledì, 07 Dicembre 2022
Domenica, 15 Maggio 2022 12:45

Under 16 Serie A e B / Playoff – Juve, che rimonta! Dal doppio svantaggio e in inferiorità numerica, i bianconeri calano la manita: finisce 2-5 il derby d’andata

Scritto da
Ottavi di Finale / Andata - Torino-Juventus 2-5 Ottavi di Finale / Andata - Torino-Juventus 2-5

OTTAVI DI FINALE / ANDATA – L’espulsione di Nobile del primo tempo mette la partita in discesa per i granata, in gol in due occasioni con Audinis nel primo tempo e il rigore di Rossi a inizio ripresa. La squadra di Panzanaro non molla e, caricata sulle spalle da Finocchiaro, ribalta tutto in una decina di minuti. Doppietta per il dieci bianconero, a cui si aggiungono i timbri di Boufandar, Pugno e Nuti


E’ una vittoria di grande carattere per la Juventus di Piero Panzanaro. I bianconeri in inferiorità numerica da metà primo tempo, fanno il bello e cattivo tempo nella ripresa. Dal doppio svantaggio, riescono non solo a ribaltare il risultato, ma molto probabilmente mettono in cassaforte anche il passaggio del turno con il 2-5 finale. Partita fin dai primi minuti accesissima sotto il sole cocente del Cit Turin. E’ la Juventus a gestire i ritmi, impostando dal basso con i suoi centrali e trovandosi a palleggiare con continuità nella trequarti avversaria. Il Toro mostra un atteggiamento attendista, volto a colpire i rivali in ripartenza. Al 21’ la partita trova il suo potenziale punto di non ritorno. Sull’out mancino di attacco per il Torino, Nobile stende un giocatore avversario da dietro. Un intervento pericoloso e scellerato, che gli costa il rosso diretto. Panzanaro è costretto a correre ai ripari inserendo Meringolo al posto di Bliboc. La gara diventa incandescente. La Juventus reagisce in fretta con una ripartenza condotta da Pugno sulla fascia sinistra. Il suo tocco verso l’area di rigore verso Ngana Valdes è impreciso e Bellocci può raccogliere in presa. Bella trama sempre dei bianconeri. Finocchiaro viene servito a sinistra. Controlla, si muove dentro il campo, finché con un tocco filtrante che taglia due difensori granata serve Crapisto in area di rigore. Il bianconero calcia col destro, ma è tutto facile per Bellocci che blocca. Il Toro si fa vedere al 35’ con Dimitri. Il sette granata accelera la falcata da sinistra. Porta palla, si accentra e scocca il destro. Attento Piras nella deviazione in angolo. Corner battuto da destra. Si accende un parapiglia in area di rigore, da cui ha la meglio Audinis che, a centimetri dalla linea di porta, appoggia in rete per l’1-0 Toro. La seconda frazione ricomincia con un episodio subito favorevole alla squadra di Semioli. L’arbitro fischia un penalty dopo appena tre giri di lancette. Sul dischetto si presenta il capitano Rossi. Rincorsa per il mancino. Conclusione che spiazza il portiere, che vale il 2-0 Toro. Da quel momento la gara si snatura totalmente. La risposta bianconera è immediata. Contropiede gestito da Finocchiaro. Il 10 bianconero serve Pugno in area di rigore, ma il compagno non trova il varco per la conclusione. Sulla palla vagante è Finocchiaro a concludere e insaccare il gol del meno uno. Sei minuti più tardi il clamoroso pareggio dei bianconeri, sempre con Finocchiaro. Il subentrato Ventre lavora alla grande sull’out di destra. Mette al centro per il compagno che con freddezza trova nuovamente la via del gol. Il 10 bianconero non è ancor sazio, quando Pugno lavora spalle alla porta nell’area piccola. Appoggia per Finocchiaro che cerca il piazzato di destro, ma il portiere questa volta si distende e mette in corner. Proprio dall’azione successiva arriva la rimonta. In soli otto folli minuti i bianconeri mettono la testa avanti. Questa volta cambia il marcatore, con Boufandar che in area di rigore, trova il colpo di biliardo rasoterra che fa carambolare il pallone sul palo per poi varcare la linea di porta. Le emozioni non finiscono qui. Il Toro è scosso dal ritorno dei bianconeri e la squadra di Panzanaro gioca sul velluto. Da una ripartenza, Ventre trova un altro assist vincente per Pugno. Al 9, piazzato in ottima posizione, basta soltanto appoggiare col destro per il timbro del poker. Juve ingordq al 68’ con una punizione dal limite battuta da Scienza. Il suo mancino è ben piazzato, ma si va a stampare sul palo alla destra del portiere. Pokerissimo che si materializza due minuti più tardi, con il gol frutto di un buon inserimento in area di Nuti, che si ritrova il pallone da pochi passi e infilza per la quinta volta i granata. Il triplice fischio certifica un bottino non da poco per i bianconeri per gestire il ritorno in programma mercoledì 18 maggio.


TORINO-JUVENTUS 2-5
RETI: pt 35’ Audinis (T), st 4’ rig.
Rossi (T), st 6’, st 12’ Finocchiaro (J), st 14’ Boufandar (J), st 17’ Pugno (J), st 30’ Nuti (J)
TORINO: Bellocci, Muratore, Desole (st 29’ Ponghetti), Rossi, Sardo, Audinis, Dimitri, Armocida (st 1’ Csank), Magnino (st 8’ Rota), Di Paolo, Alfano (st 26’ Gasti). A disp. Ribero, Vagnati, Gasti, Ponghetti, Carbone, Kalala, Sacco, Rota, Csank. All. Semioli
JUVENTUS: Piras, Balzano (st 1’ Ventre), Giorgi, Scarpetta, Boufandar, Nobile, Ngana Valdes (st 19’ Scienza), Crapisto, Pugno, Finocchiaro (st 24’ Nuti), Biliboc (pt 24’ Meringolo). A disp. Cabella, Ventre, Nisci, Pagnucco, Meringolo, De Salvo, Scienza, Nuti, Grosso. All. P

Letto 1170 volte Ultima modifica il Domenica, 15 Maggio 2022 13:02

Registrati o fai l'accesso e commenta