Mercoledì, 29 Maggio 2024

Nella seconda giornata della prima fase del Super Oscar, categoria Esordienti 2007 ha dominato l'equilibrio. Ben sei gare sono terminate in pareggio con quattro risultati a reti inviolate, sintomo di un livello tecnico molto alto, con le squadre che hanno difeso in modo magistrale. Soltanto il girone A ha un verdetto con il matematico passaggio del turno del Volpiano a punteggio pieno. Per gli altri gironi occorre attendere la giornata di Domenica 09 Settembre per capire chi passerà il turno. 

 

Nella prima partita disputata nel campo base del SanMauro il Borgaro ha battuto per 3-1 il Cenisia allenato dal tecnico Jacopo Terranova. Nel girone A il Volpiano si trova a punteggio pieno seguono Chisola e Borgaro a quota 3 punti ultimo il Cenisia. L'unica rete de "le violette" è stata realizzata da Andi Dalipi.

 

La seconda partita si è disputata tra Orizzonti United e Lascaris conclusa in parità a reti inviolate.

Queste le parole del tecnico del Lascaris Giuseppe Fiume:

Abbiamo tenuto il possesso palla, ci manca la giusta cattiveria sotto porta. Gli avversari erano ben organizzati ma il nostro portiere non ha toccato palla, ci manca quel pizzico di cattiveria agonistica per vincere le partite. Sappiamo su cosa ripartire. L'azione più bella che abbiamo fatto è stato un cross dalla destra con rovesciata di Di Matteo e grandissima parata del portiere. 

 


 


 

Il Mirafiori allenato da Molinelli ha battuto per 5-0 il SanMauro, infine il Volpiano ha battuto per 2-0 il Chisola, qualificandosi come prima società della categoria al prossimo turno.

 

Altro pareggio terminato 0-0 è quello tra il Vanchiglia del tecnico Marco Capra e la Pro Eureka.

Abbiamo giocato molto meglio rispetto alla prima giornata e il livello tecnico degli avversari era superiore al nostro. Abbiamo lottato su ogni pallone e abbiamo anche rischiato di vincere la partita. Sono molto contento del gruppo, un gradino alla volta stiamo costruendo la squadra. 

 

 Altro pareggio questa volta terminato 1-1 è quello tra Rivarolese e Lucento. 

Infine per concludere la sagra dei pareggi tra Alpignano e Cheri la gara è terminata 2-2.

 

I giochi sono ancora aperti e nella giornata di domenica a partire dalle ore 14:30 vi saranno le ultime gare della prima fase.

                                                                                                                                                                                                                                            Riccardo Bianco

Nella prima fase del Super Oscar, per le due categorie degli Esordienti, tutte e sedici le squadre hanno disputato la loro prima partita e ora sono pronte per contendersi il titolo. Tre società sono riuscite ad andare a punteggio pieno in tutte e due le categorie: il Chieri, il Chisola e infine il Lascaris. Nella giornata di venerdi 07 Settembre sono state realizzate un totale di 23 reti12 nella categoria degli Esordienti 2006 e 11 nella categoria Esordienti 2007. Nessuna partita, tra prima e seconda giornata, si è conclusa in pareggio. 

 

 

 

 

 

Esordienti 2006

 

Nel campo base del Chisola Calcio, la prima gara della seconda giornata ha visto protagonista il Cenisia allenato da Massimo Riccetti che ha battuto per 1-0 il Lucento del tecnico Giuseppe Mugavero. Per il Cenisia si tratta dei primi tre punti ottenuti nel torneo in tutte le categorie della Scuola calcio. 

Successivamente il Chisola ha battuto per 3-2 il Venaria in una gara ricca di emozioni, permettendo alla società di aggiungere un importante tassello, in quanto hanno vinto tutte e quattro le partite della Scuola Calcio disputate nella seconda giornata. Il Chieri ha poi battuto per 5-1 l'Orizzonti United allenato dal tecnico Scala

Infine la Pro Eureka è riuscita di misura a battere il Miriafiori allenato dal tecnico Gabriele Basile.

 


 


 

Dopo queste prime due giornate la classifica vede a pieni punti: Cbs, Alpignano, Lascaris, Vanchiglia, Cenisia, Chisola, Chieri e Pro Eureka.

 

Esordienti 2007

 

Nel campo base del SanMauro si sono invece disputate le ultime 4 partite della prima giornata del Super Oscar.

Ad aprire le danze è stato il Chisola allenato dal tecnico Piero Ciletta che ha battuto per 4-0 il Cenisia allenato da Jacopo Terranova. Tutti i e due gli allenatori si trovavano alla prima esperienza con gli Esordienti avendo allenato negli anni precedenti nella categoria dei Pulcini.

E' stato un bel banco di prova- racconta Piero Ciletta- la prima gara è andata molto bene, dobbiamo ancora conoscerci meglio ma i presupposti sono buoni. Il primo tempo è finito in pareggio e abbiamo avuto subito la possibilità di sbloccare la gara su calcio di rigore che non siamo riusciti a tramutare in rete. 

Le reti sono state realizzate da Irrera, Lazzeri, Busio e infine da Tragno.

La seconda partita ha visto gli Orizzonti United battere per 2-1 l'ostico gruppo della Pro Eureka. 

Alla prima il Lucento del tecnico Domenico Delli Calici ha battuto per 1-0 il Mirafiori guidato dall'istruttore Molinelli.

Infine il Chieri è riuscito a portare a casa tre punti fondamentali battendo per 2-1 il Venaria

Ora a punteggio pieno troviamo: Volpiano, Lascaris, Rivarolese, Alpignano, Chisola, Orizzonti United, Lucento e Chieri

 

Nella giornata di Sabato 08 Settembre si disputeranno le gare della seconda giornata a partire dalle ore 14:30 rimanete sintonizzati sul nostro portale per tutti gli aggiornamenti sulle differenti partite. 

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                        Riccardo Bianco

 

Dopo le grandi prestazioni della prima giornata del Super Oscar, oggi venerdì 7 Settembre si sfideranno, nei quattro campi base, le differenti categorie delle Scuola calcio. Buona la prima per tante società come Vanchiglia, Lascaris, Alpignano, Chisola e Cbs, mentre altre società, come il SanMauro e il Cenisia, attendono i primi punti del torneo. Rimanendo connessi nel nostro portale vi terremo aggiornati in tempo reale sugli sviluppi delle singole partite.

 

 

 

 

 

Esordienti 2006

Nel campo base del Chisola Calcio, in via del Castello a Vinovo, l'ultimo anno degli Esordienti 2006. 

 

Ecco le sfide di oggi:

Lucento - Cenisia alle 18:30

Chisola - Venaria  alle 19:20

Chieri - Orizzionti United 20:10

Pro Eureka - Mirafiori 21:00

 

Esordienti 2007

Dalle 18:30 è tutto pronto per seconda giornata della categoria Esordienti FB. I differenti gruppi si sfideranno nel campo del SanMauro.

 

 

 

 

Ecco le sfide di oggi:

Chisola - Cenisia alle 18:30

Pro Eureka - Orizzionti United alle 19:20

Lucento - Mirafiori alle 20:10

Cheri - Venaria alle 21:00

 

Pulcini 2008

Anche per la categoria del secondo anno dei Pulcini  è tutto pronto per la seconda giornata. Nel campo base dell'Atletico Torino le squadre si sfideranno in contemporanea in due diversi.

 

Ecco le sfide di oggi:

Campo 1

Venaria - SanMauro alle 18:30

Orizzonti United - Cbs alle 19:20

Vanchiglia - Pro Eureka alle 20:10

Rivarolese - Chieri alle 21:00

Campo 2

Mirafiori - Borgaro alle 18:30

Cenisia - Lascaris alle 19:20

Volpiano - Lucento alle 20:10

Alpignano - Chisola  alle 21:00

 

Pulcini 2009

Infine, nel campo della Prosettimo Eureka si svolgeranno le partite della categoria Pulcini 2009 in contemporanea in due campi diversi.

 

Ecco le sfide di oggi:

Campo 1

Mirafiori - Lascaris alle 18:15

Venaria - Cbs alle 19:05

Rivarolese - Lucento alle 19:55

Vanchiglia - Pro Eureka alle 20:45

 

Campo 2

Cenisia - SanMauro alle 18:15

OrizzontiUnited - Borgaro alle 19:05

Alpignano - Chieri alle 19:55

Volpiano - Chisola alle 20:45

 

 

La vostra collaborazione è importante:

Se state seguendo una delle seguenti partite potete sempre inserire in tempo reale i risultati delle partite, registrandovi nel nostro portale. Grazie a tutti per la vostra disponibilità.

 

TORINO,  04.10.2017

 

Seconda partita della seconda fase per l’Alpignano e per il Cenisia. La vittoria garantirebbe quasi matematicamente ad entrambe il passaggio alle finali per il primo posto con una gara d’anticipo.

 

Mister Ponte schiera Baschirotto tra i pali, Crudu e Demichelis in difesa, capitan Cinquepalmi in mezzo al campo, Covacci e Miceli esterni e Arce di punta. Risponde specularmente mister Grungo con Santoro in porta Croce e Enasal in difesa, Anticona, Derosa e Picicuto a metà campo con Campisi punta.  

 

Dopo due conclusioni centrali dei rispettivi numeri 10 Picicuto e Cinquepalmi che i portieri parano agevolmente, arriva il gol del vantaggio Alpignanese. Al 8° Arce calcia ben due volte verso la porta avversaria ma in entrambe le occasione colpisce il proprio compagno Miceli, prima che la difesa rimedi in angolo. Da corner la palla arriva fuori area a Cinquepalmi il quale controlla e calcia forte in porta trovando la sfortunata deviazione di Enasal che scavalca Santoro. 1-0. Il Cenisia non ci stà e lo sgusciante Picicuto da la carica ai suoi ma la sua bella iniziativa personale con tiro dal limite termina sul palo. Al 13° è ancora l’Alpignano a segnare, sempre con Cinquepalmi, che sempre da fuori area calcia a rete trovando stavolta la deviazione di Croce che spiazza il proprio portiere. 2-0. A legittimare il doppio vantaggio Alpignanese, un minuto dopo altra buona occasione per Covacci che da buona posizione calcia alto sopra la traversa.

 

 

Nel secondo tempo girandola di cambi per l’Alpignano, entrano Cardone e Pittella in difesa,  Istoc e Donadio sugli esterni, di punta si posiziona Antoniazzi, mentre a centrocampo continua l’autore delle reti biancocelesti Cinquepalmi. Per il Cenisia entra in attacco l’unico cambio a disposizione, Carini.

Il Cenisia parte forte e al 1° minuto Anticona sfonda sulla sinistra, si porta a spasso mezza difesa e conclude a rete ma Baschirotto si supera  deviando in angolo. Al 4° ancora Baschirotto deve prima uscire di piede sul solito Picicuto e poi si fa trovare pronto sul successivo calcio d’angolo. Piano piano però l’Alpignano prende le misure e fa girare palla dietro per poi cercare lo spazio giusto per arrivare ad impensierire Santoro. Arriva così all’11° l’unico tiro nello specchio, palla intercettata in mezzo al campo dal subentrato Miceli, corridoio per Antoniazzi che da posizione defilata spara in porta ma Santoro devia di piede in angolo.

 

Nel terzo tempo rientra il bomber Campisi che al 3° accorcia le distanze, errore in uscita della difesa, la palla arriva sui piedi dell’attaccante viola che nonostante il disperato intervento dell’ottimo Demichelis riesce a calciare sotto la traversa dove Baschirotto non può proprio arrivare.  2-1. Il Cenisia ci crede ma l’Alpignano con Miceli avrebbe la palla per chiudere il match. Fuga dell’elegante ala sulla destra, finta e contro finta  e diagonale a fil di palo dove però ci arriva Santoro in tuffo. Sulla respinta si precipitano Arce e Donadio ma finiscono per ostacolarsi a vicenda.  Al 10° arriva il pareggio sempre di Campisi e sempre su errore in fase di partenza da dietro dei biancocelesti, il gol del pareggio è l’esatta fotocopia del precedente con palla calciata sotto la traversa. 2-2.

 

Termina in pareggio un bell’incontro tra due ottime squadre. Al Cenisia va dato atto di crederci fino in fondo e soprattutto vanno sottolineate le prove degli ottimi Campisi e Picicuto. Per quanto riguarda l’Alpignano,  dopo aver giocato un ottimo primo tempo, nel secondo tempo la squadra ha sofferto ma ha anche lottato e tenuto, cercando sempre di giocare partendo dalla difesa, così come nel terzo tempo quando con l’aumentare della pressione da parte del Cenisia è aumentata anche la possibilità di perdere qualche palla di troppo. Con questo risultato entrambe mantengono buone possibilità di qualificarsi per il girone finale.

 

SANDRO ANTONIAZZI (Alpignano)                             

 

Risultati girone G:

CENISIA – LESNA GOLD  3-0

COLLEGNO PARADISO  – LESNA GOLD 3-0

ALPIGNANO – PARADISO COLLEGNO 1-0

 

Prossime Partite Girone G:

ALPIGNANO - LESNA GOLD

CENISIA – PARADISO COLLEGNO

 

ALPIGNANO – CENISIA 2-2 (2-0, 0-0, 0-2)

 

MARCATORI:  9° e 13° Cinquepalmi (A), 33° e 40° Campisi (C) .

 

FORMAZIONE ALPIGNANO: 1)Baschirotto 2) Pittella  4)Crudu  5)Cardone 6)Antoniazzi 7)Istoc 8)Donadio 9)Miceli 10)Cinquepalmi 11)Demichelis 13)Arce  14)Covacci  

All. Ponte

 

FORMAZIONE CENISIA: 1)Santoro  2)Croce 5)Enasel  7)Carini  8)DeRosa 9)Campisi  10)Picicuto 11)Anticona

All.Grungo

 

                                                                                                          

 

San Mauro, 2 settembre 2017

 

Dopo la sconfitta all’esordio contro la Pro Eureka, il Cenisia non va oltre al pareggio nella seconda gara del gruppo B del Super Oscar ed ora per ottenere il passaggio del turno sarà costretto ad ottenere tre punti nell’ultima sfida contro il Barcanova. Ciononostante, dopo un avvio all’insegna dell’equilibrio ed a ritmi bassi, i viola si portano in vantaggio al 10’: Santoro si incarica della battuta di un corner, Crescenzo non riesce ad afferrare la sfera che quindi finisce tra i piedi di Pastiu, il quale a porta libera non sbaglia. Il Lascaris sembra la brutta copia di quello spumeggiante visto all’esordio contro il Barcanova e va vicino al gol soltanto al 18’, quando un calcio di punizione di Trombini viene deviato in corner da Scoffone.

 

 

Nel secondo tempo, i ragazzi di Secci cercano di difendere il proprio vantaggio con le unghie e con i denti ma il pressing dei bianconeri si fa sempre più insistente ed il meritato pareggio di Iorio e compagni giunge al 16’: proprio Iorio imbecca in profondità il proprio compagno d’attacco Birtolo e quest’ultimo con un destro potente in diagonale porta il parziale sull’1-1. Il punteggio di parità durerà fino alla fine dell’incontro, in quanto al 18’ la traversa non permette a Iorio di regalare la vittoria al Lascaris.  

 

 

Lascaris-Cenisia 1-1

 

I Marcatori: pt 10’ Pastiu (C); st 16’ Birtolo

 

La formazione del Lascaris: Crescenzo, Nabih, Ligas, Salubro, Lanzafame, Doglio, Trombini, Birtolo, Iorio, Laterra, Oggianu, Mannarino. All. Stella.

 

La Formazione del Cenisia: Scoffone, Albertini, Bova, De Luca, Actis Giorgetto, Di Stefano, Laurita, Santoro, Pastiu, Aluisio, Arcadi, Pontillo, Di Chiara, Murgia. All. Secci.

Torino, 1 settembre

 

Un pareggio strappato dal Cenisia sul finale di partita. Una gara dove l'Alpignano si è espresso meglio sul piano del gioco ma è stata brava la squadra viola a crederci fino alla fine.

 

Al 2' prima azione offensiva per la squadra di Grungo e Turcan si procura un calcio di rigore, dal dischetto Picicuto colpisce il legno. Trascorrono cinque minuti e gol sbagliato-gol subito: l'Alpignano si porta in vantaggio con Cinquepalmi abile ad arrivare per primo sul pallone dopo una ribattuta avversaria. Da qui fino al 15' del primo tempo è un monologo biancoazzurro con il Cenisia che non riesce ad uscire dalla propria metà campo. La squadra di Macciola sul finale si difende in modo ordinato, la squadra viola non riesce ad essere incisiva.

 

 

Nella ripresa ritroviamo l'Alpignano in attacco, al 5' la punizione di Mallamace termina fuori. Break Cenisia all'8' Enasel su calcio di punizione manda la sfera di poco a lato del palo. La compagine di Grungo non demorde, e sul finale di gara si spinge tutta in avanti alla ricerca del gol del pareggio ma l'Alpignano neutralizza gli attacchi avversari fino ad un minuto prima del termine della gara quando Picicuto con un diagonale batte il portiere avversario.

 

 

CENISIA-ALPIGNANO 1-1

 

I MARCATORI: 7' pt Cinquepalmi (A), 17' st Picicuto (C)

 

LA FORMAZIONE DEL CENISIA: Santoro, Turcan, Mauro, falletto, Enasel, Croce, Odasso, De Rosa, Campisi, Picicuto. All. Grungo.

 

LA FORMAZIONE DELL'ALPIGNANO: Baschirotto, Zanella, Ceraj, Crudu, Mallamace, Grosso, Ciliberti, Cinquepalmi, D'Aloi, Lo Iacono. All. Macciola.

 

 

Torino, 2 aprile

 

Il sabato pomeriggio riserva una partita difficile ai ragazzi del Cenisia, che ospitano un Pozzomaina ben deciso a non fare solo una comparsata sul campo di Via Revello. A portarsi a casa i tre punti, infatti sono i grigioblu, che iniziano bene e impediscono ai padroni di casa di risalire la china.

 

La partita inizia in maniera equilibrata, con entrambe le squadre che già nei primi minuti hanno provato le prime, incerte conclusioni. Con il passare dei minuti, però, i padroni di cada sembrano patire sempre di più i pressing di Nemeth e soci: i ragazzi di Capitelli fanno possesso palla, sbagliano pochi passaggi e obbligano i difensori viola a un duro lavoro a difesa della loro area di rigore. Al 13’, come sarebbe stato lecito aspettarsi per l’andamento della partita, il Pozzomaina passa in vantaggio: sequenza di brevi tocchi a confondere la difesa viola e tocco di Nemeth, che va a segno dalla corta distanza. Il Cenisia prova subito a rispondere al gol subito, ma il massimo a cui arrivano ragazzi di  Conte nel primo tempo è una conclusione dalla distanza che costringe Buscemi al colpo di reni per buttare la palla oltre la traversa. Anche gli ospiti, però, non esagerano con il gioco offensivo: molte delle loro azioni si concentrano a centrocampo e sono il primo gol segnato i tiri nello specchio della porta si fanno desiderare.

 

 

Per la gioia del pubblico in tribuna, e probabilmente anche dei due allenatori, il ritmo sale all’inizio del secondo tempo: gioco veloce per entrambe le squadre, e i grigioblu che ritrovano al carica di inizio partita. Sono ancora loro ad andare a rete, e per ben due volte: al 3’ è Palumbo a superare Moi per il raddoppio del Pozzomaina, mentre al 5’ è Sardella a mettere il suo nome sulla lista dei marcatori. La partita, però è tutt’altro che finita: a pochi minuti dal secondo intervallo, Gennaro accorcia le distanze, segnando un bel gol dalla distanza a favore dei padroni di casa. Poco dopo, il Cenisia, raddoppia, ma il gol viene annullato per fuorigioco.

 

Nel terzo e ultimo tempo i ragazzi di Capitelli provano soprattutto a contenere il risultato, e rischiano qualcosa di troppo; quella dei padroni di casa è invece una partita in crescendo, in cui però il finale ha una brutta stonatura. Dopo una serie di azioni inconcludenti, nei minuti finali i viola hanno un calcio di rigore a loro favore, ma Gennaro calcio fuori e rende inutile qualunque arrembaggio allo scadere. Il tecnico del Pozzomaina Andrea Capitelli vuole fare i complimenti ai suoi, e non solo per l’ottimo risultato ottenuto. «Sono molto contento di come i ragazzi hanno giocato – afferma – il Cenisia è un’ottima squadra, che lavora molto sulle fasce e mette in difficoltà gli avversari. Siamo riusciti a contenerli e a tenere in mano il gioco». Il tecnico può già fare anche i primi bilanci sulla sua stagione con i grigioblu. «Ho un gruppo con cui si può fare molto – commenta – con i ragazzi di quest’età c’è già la possibilità di confrontarsi e sono certo che faranno ancora  progressi».

 

CENISIA-POZZOMAINA 1-3

 

I marcatori:pt 13’ Nemeth; st 3’ Palumbo, 5’ Sardella, 17’ Gennaro

 

La formazione del Cenisia:Biancorosso, Spiridon, Lamanna, Maffeo, Sparacio, Bruno, Colombo, Gennaro, Sessa, Moi, Andorno, Franzo, Rinarello. All. Conte.

 

La formazione del Pozzomaina:Buscemi, Barile, Razzano, Cillis, Palmiere, Caggiano, Nemeth, Spatafora, Sardella, Palumbo, Rossi. All. Capitelli.

 

Glocal Press

 

Torino, 14/11/2015

 

Spettacolo ed emozioni non sono mancate nel campo del Cenisia, dove l’arrivo dei ragazzini terribili del Lascaris ha portato in dote tanti gol e una sconfitta per i padroni di casa. Nell’arco dei tre tempi i ragazzi in bianconero hanno avuto la meglio grazie ad un gioco molto intenso sul piano del ritmo, cercando la conclusione in porta con gran regolarità. Senza appello il primo tempo, a completo appannaggio ospite, che nella seconda ripresa dimostra di saper soffrire e recuperare uno svantaggio che poteva complicare tante cose e nell’ultima frazione di gioco dimostrando grande cinismo nel chiudere definitivamente i conti. Il Cenisia dal canto suo ha sofferto molto nel primo tempo riuscendo ad entrare in partita solo nella ripresa e nell’ultimo tempo, alzando il baricentro e giocando in maniera più impavida, ma i ragazzi in viola hanno dovuto poi fare i conti con uno Spinella in stato di grazia: un muro quasi insormontabile, probabilmente con un altro portiere adesso parleremmo di un’altra partita.

 

Partenza più arrembante del Lascaris che nei primi minuti trova subito il vantaggio: al 3’, infatti, Gerale da calcio d’angolo pesca Scarpetta che, smarcandosi dal difensore e anche dalla forza di gravità, realizza una grandissima rete con una rovesciata da figurina. Il vantaggio mette la gara in discesa per i bianconeri che si spingono in avanti per cercare di rimpinguare il tabellino dei marcatori, ma al Lascaris manca la precisione oppure trova la buona reazione di Scoffone. Nel finale di tempo si fa vedere in avanti anche il Cenisia con Arcadi che viene anticipato nel cuore dell’area dall’uscita spericolata di Spinella. Al 15’ il Lascaris raddoppia: conclusione dalla distanza di Gerale che si trasforma in assist per Vincenzo De Luca, che a pochi passi dalla porta infila con il piattone. 

 

 

Nel secondo tempo il Cenisia si fa subito pericoloso con Iorio che a tu per tu con Spinella calcia: prima ottima risposta del portiere e poi sulla ribattuta Iorio centra il palo. Al 6’ però Laurita è più fortunato e la sua ribattuta invece che il palo trova la rete. La risposta del Lascaris è immediata e un minuto dopo gli ospiti trovano il gol con Scarpetta, servito da Caputo al termine di una bella azione corale. Al 12’ il Cenisia si rifà sotto: cross di Laurita per Iorio che questa volta mette la sfera alle spalle del portiere. A fine tempo però il Lascaris trova la rete con una ottima punizione di Peinetti che scavalca la barriera. Gol beffa che smonta l’entusiasmo del Cenisia per una eventuale rimonta.

 

Nell’ultimo tempo il Lascaris allunga ancora: al 6’ Favilla recupera palla su un rinvio del portiere avversario, arriva al limite dell’area e chiude definitivamente i giochi.

 

CENISIA-LASCARIS          2-6

 

MARCATORI: Scarpetta, 2 De Luca; Laurita; Scarpetta; Iorio, Peinetti; Favilla.

 

CENISIA: Cadili; S. De Luca, Actis, Di Stefano, Laurita, Antonacci, Iorio. A disp. Arcadi, Scoffone.

All. Agnino.

 

LASCARIS: Spinella; V. De Luca, Scarpetta, Rototolo, Caputo, Birtolo, Zaccagnino. A disp. Peinetti, Gerale, Favilla.

All. Peinetti.

 

Nicola Veneziano (Glocal Press)

Torino, 29 Aprile 2017

 

Sabato pomeriggio il Cenisia ha ospitato sul campo amico l'Almese nell'incontro valido per il campionato pulcini classe 2006. La partita non ha lasciato spazio a eventuali interpretazioni, venendo dominata dai padroni di casa che alla fine hanno concluso la sfida con un roboante 8-1. Niente da fare per gli ospiti che sin dai primi minuti hanno sofferto la maggiore qualità delle violette, trascinate dalle grandi prestazioni di Aluisio e Iorio. Alla fine il gol della bandiera nel terzo tempo segnato da Petrea addolcisce un po' la batosta incassata.

 

Pronti partenza via e i padroni di casa trovano il gol del vantaggio con un gran destro dalla distanza di Scarantino che non lascia scampo al portiere avversario. Gli ospiti provano subito a reagire all'immediato svantaggio e in due occasioni: prima al 4' con un tiro di Confalone che termina a lato, poi con una botta dalla distanza di Ferrero che viene resa vana da un ottimo intervento del portiere. Nonostante la buona reazione della formazione della provincia di Torino a segnare è ancora il Cenisia che al 10' trova la rete del raddoppio con Aluisio che batte il portiere dopo un bello scambio con un compagno; tre minuti più tardi i padroni di casa avrebbero la possibilità di portarsi sul 3-0 con Santoro, ma il suo tiro viene deviato in corner dal portiere. La ripresa la fa da padrona la formazione di casa che dilaga nel punteggio contro un'impassibile Almese.

 

 

La frazione di gioco inizia così come era iniziato il primo tempo; infatti al 2' Aluisio sigla la sua doppietta personale e porta il risultato sul 3-0 con un ottimo tiro di piatto dopo aver ricevuto un pallone molto prezioso da Arcadi. Passa un minuto e la formazione a tinte viola trova il gol del 4-0 in contropiede, a incidere il suo nome sul tabellino dei marcatori in questa occasione è Albertini che sfrutta al meglio un'azione nata dai piedi dell'ottimo Alusio. Al 4' Laurito avrebbe la possibilità di siglare il pokerissimo, ma il suo tiro troppo debole è facile preda per Parodi; il nuovo gol però è nell'aria e non tarda ad arrivare: i padroni di casa riescono ancora una volta a sfruttare al meglio un contropiede con Iorio che dribbla due avversari per poi concludere in porta e superare il portiere per il gol che vale il 5-0. In questa frazione di gioco non arrivano altre reti, però i padroni di casa hanno altre tre occasioni nitide per incrementare ulteriormente il vantaggio: al 10' un tiro di Santoro viene deviato in angolo dal portiere, un minuto dopo una violenta conclusione di Iorio viene murata dalla difesa e al 13' dopo aver ricevuto un bel filtrante da Iorio, Albertini tenta la conclusione a rete ma Parodi ancora una volta devia il pallone in angolo.

 

Nel terzo tempo il Cenisia mette definitivamente in cassaforte la sfida e si aggiudica 3 punti molto importanti. Al 1' è ancora il contropiede a rivelarsi un'arma fatale; infatti Aluisio segna il suo terzo gol con un violento tiro da fuori area dopo aver azionato un bel contropiede. Al 4' Iorio supera la difesa dell'Almese come birilli e deposita alle spalle di Parodi la rete che vale il 7-0, infine De Stefano chiude le marcature con un'inzuccata sugli sviluppi di un corner; nel mezzo c'è spazio anche per il gol della bandiera degli ospiti con Petrea.

 

CENISIA-ALMESE 8-1

 

I MARCATORI: pt 1' Scarantino(C), 10' Aluisio(C); st 2' Aluisio(C), 3' Albertini(C), 9' Iorio(C); tt 1' Aluisio(C), 4' Iorio(C), 6' Petrea(A), 14' De Stefano(C)

 

LA FORMAZIONE DEL CENISIA: Scoffone, Albertini, Scarantino, De Luca, Actis Giogetto, De Stefano, Laurito, Santoro, Iorio, Aluisio, Arcadi. All. Agnino

 

LA FORMAZIONE DELL' ALMESE: Parodi, Menniti, Hyka, Confalone, Petrea, Ferrero, Splendidi, Baro, Zerbin. All. Placidi

Redazione

Torino, 5 Novembre 2016

 

Perde la squadra di casa con una rete di svantaggio contro il Pozzomaina, che continua il suo filotto di vittorie. Partita tirata e senza un solo padrone per tutto il corso dei 45' minuti di gioco. Il gol decisivo per la vittoria della squadra in trasferta arriva solo negli ultimi minuti e porta la firma di Nisticò.

 

Subito si vede il Pozzomaina in attacco, al 1’ Fathallà, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, colpisce il palo. Dopo appena quattro minuti Nisticò colpisce di testa il pallone, mandandolo poco a lato del palo. La squadra ospite impone il suo gioco al Cenisia, al 13’ Breshak recupera molto bene su Nisticò che stava andando a rete. Dopo poco Di Marzio non riesce a rubare palla al portiere avversario che para in due tempi. Il primo tempo finisce a reti inviolate e con il Pozzomaina che cerca il gol, senza riuscire a concretizzare.

 

 

Nel secondo tempo il Cenisia parte forte, al primo minuto Ferraris libera un bel tiro in diagonale deviato sulla traversa dal portiere avversario. Il Pozzomaina riprende a fare il suo gioco e spreca almeno tre occasioni da gol. Augeri è il giocatore che più si è messo in mostra in questo secondo frangente di gioco. Al 6’ lo stesso Augeri libera un tiro di esterno che finisce fuori. Sul finire si rivede il Cenisia, protagonisti Melloni e Rinarello che si portano in attacco ma il tiro di Melloni è troppo alto e finisce fuori. A cinque minuti dalla fine il bel tiro di Nicosia viene parato. Anche il secondo tempo termina 0-0 con la squadra di casa che non riesce a lasciare il segno e la squadra ospite che non è incisiva quanto vorrebbe ma che si impone a centrocampo, come nel primo tempo.

 

Il terzo tempo si rivela fatale al Cenisia; al 6’ Nisticò porta in vantaggio la sua squadra siglando una bella rete in diagonale, da segnare l’errore di Breshak nell’azione del gol subito. I viola non son capaci di segnare la rete del pareggio, pur avendo l’occasione al 10’ con Rinarello, ma il suo tiro finisce fuori. Dopo tre minuti duettano Nisticò e Donato portandosi davanti al portiere ma il tiro di donato viene parato. Partita vinta dal Pozzomaina, apparso più coeso rispetto al Cenisia, detto ciò tutte e due le squadre hanno giocato bene. La squadra di casa non è riuscita ad essere cattiva in attacco creando poche palle-gol, complimenti a Crespo per le sue belle parate, riuscendo a neutralizzare più volte i tiri avversari. I tempi giocati sono stati abbastanza equilibrati ma la qualità del Pozzomaina è risultata maggiore soprattutto a centrocampo con Caputo che è riuscito a mettere in difficoltà gli avversari.

 

 

CENISIA – POZZOMAINA 0-1

 

IL MARCATORE DEL POZZOMAINA: 6’ tt Nisticò.

 

LA FORMAZIONE DEL CENISIA: Crespo, Rizzi, Melloni, Breshak, Ferraris, Gambicorti, Doro, Rinarello, Antonacci, Di Marzo. All. Riccetti

 

LA FORMAZIONE DEL POZZOMAINA: Donato, Dedej, Foudil, Conti, Nicosia, Fathallà, Augeri, Nisticò, Donato, Soccio. All. Papurello.

Redazione