Mercoledì, 22 Maggio 2024

MERCATO - Arrivano da tutta Italia i 7 acquisti del direttore sportivo della Juniores, Lorenzo Verduci: in attacco c’è anche Joshua Ecton, nella prima parte della stagione in Eccellenza con il Rivoli


In attesa della ripresa del campionato, fissata per sabato 13 febbraio, la società valdostana del PDHAE - acronimo di Pont Donnaz Hone Arnad Evancon - rinforza la rosa della Juniores nazionale con una serie di colpi “internazionali” messi a segno dal direttore sportivo della categoria, Lorenzo Verduci.

Tra i pali arriva Nicolò Scandolin, portiere del 2003 dalla società friulana del Chions Calcio. È un esterno di ruolo Giovanni Ivan Destefano, classe 2001 ex Palermo e Cavese. Doppio rinforzo in mezzo al campo, con Sebastiano Campomaggi, 2002 che ha vestito le maglie di Vigor Senigallia e Foggia, e Omar Sehaill, 2000 preso dal Real Giulianova. Ha il compito di portare fantasia e imprevedibilità il trequartista del 2003 Giuseppe Borriello, che giocava nel Campitello in Promozione Umbra dopo aver fatto la trafila del Settore giovanile alla Ternana. Due “bombe” anche in attacco, con il 2002 Joshua Ecton, che nel curriculum calcistico canta Academy Dundee United Texas e Mantova, ad inizio stagione nel Rivoli in Eccellenza. Dulcis in fundo, Giovanni Baratto, bomber del 2003 in prestito dalla Reggina: di questo ragazzo si parla un gran bene, nel contesto della Juniores nazionale ha tutte le carte in regole per fare la differenza.

Nelle tre partite giocate prima della forzata sosta, il PDHAE aveva raccolto un solo punto in tre partite. Con questa mezza rivoluzione arrivata con il mercato invernale, ora la squadra dell’allenatore Ugo Notario ha tutte le carte in regola per risalire la china.

MERCATO - Reduce da un brutto infortunio, il difensore cresciuto nell’Olimpia Sant’Agabio ha cominciato ad allenarsi con il gruppo di Marco Pecorari


Ricomincia dalla Sisport Hakeem Mudasiru, difensore classe 2006 cresciuto nell’Olimpia Sant’Agabio e scoperto due anni fa dalla Juventus. Una stagione in bianconero, per “sgrezzare” talento e potenza in ambito professionistico, poi un brutto infortunio che lo ha tenuto fermo ai box fin dall’inizio di questa annata sportiva. Il giovane difensore non ha mollato e ha deciso di rimanere in ambito Juventus, accettando di ripartire dalla società satellite della Sisport anche grazie all’impegno di Enzo De Angelis, responsabile scouting della Sisport e braccio destro di Antonio Marchio, che lo ha accompagnato in questi mesi difficili dedicati al recupero dall’infortunio.

In questi giorni Hakeem Mudasiru ha iniziato ad allenarsi con la sua nuova squadra, senza farsi spaventare dalla distanza geografica, visto che risiede nel novarese. Ad allenarlo c’è Marco Pecorari, che di mestiere ha fatto il difensore anche in serie A prima di cominciare la carriera di allenatore: miglior maestro non poteva trovare. Per la Sisport 2006 è un rinforzo importante e di grande prospettiva, in attesa che si possa tornare a disputare delle partite vere.

MERCATO - Oltre al numero 1 ex Caselle, nella rosa dell’Under 14 arriva anche Matusala Plateroti dal Chisola. Under 15, presi dal Bra Christian Panetta e Mattia Terracina


Dal Mirafiori al Torino: è il “salto in alto” verso il professionismo compiuto da Samuele Pezzoli, portiere classe 2007, che segue le orme del fratello Jacopo, 2002 che ha militato qualche anno fa nelle giovanili granata. Al suo posto, nella rosa a disposizione di Maurizio Molinelli entra Alessandro Garigliet Brachet, in uscita dal Caselle, mentre a rinforzare il reparto offensivo arriva dal Chisola l’attaccante Matusala Plateroti.

Due importanti entrate anche nell’Under 15 di Fabrizio Vandoni, che sistema la sua rosa con due giocatori in arrivo dal Bra, ma con importante passato nel Torino: si tratta dell’eterno sinistro Christian Panetta e del difensore centrale Mattia Terracina.

MERCATO - Il difensore classe 2004, da due stagioni in granata, ha sostenuto un provino con la società toscana che milita in Lega Pro


Occasione nel professionismo per Michael Martinazzo: il difensore classe 2004 ha provato negli scorsi giorni con la Pistoiese, società che milita in Lega Pro. Difensore centrale capace di destreggiarsi anche come mediano, Martinazzo gioca da due stagioni con il Borgosesia, con cui ha già segnato la bellezza di 15 reti; già nel mirino della Pro Vercelli e del Novara, in passato ha vestito le maglie di FC Biella e Valle Elvo. 

"Il ragazzo è andato a fare un provino alla Pistoiese - spiega il responsabile del settore giovanile David Blanco - ma non ci sono stati altri contatti. Noi del Borgosesia non abbiamo ricevuto nessuna chiamata dalla Pistoiese, tant'è che l'altra sera il giocatore si allenava con la nostra Juniores".

DPCM - Fino al prossimo 5 marzo è vietata l’attività sportiva di contatto, anche in zona gialla: se tutto va bene, i campionati giovanili e dilettantistici potrebbero ripartire tra fine marzo e inizio aprile


Fino al prossimo 5 marzo è vietata l’attività sportiva di contatto, anche in zona gialla: così è scritto nell'ultimo DPCM, operativo da oggi. Per il mondo del calcio dilettantistico e giovanile è l’amara conferma di quanto era già ampiamente preventivabile: per un altro mese e mezzo, non si potranno giocare partite ufficiali e non potranno ripartire i campionati. Non solo, anche negli allenamenti ci si dovrà limitare alle attività individuali.

Le eccezioni riguardano i campionati di prevalente interesse nazionale che, oltre ai professionisti, comprende serie D, Primavera 1, Primavera 2, Primavera 3 e Juniores nazionale.

Nella migliore delle ipotesi, considerando un necessario periodo di allenamento, i campionati dilettantistici e giovanili potrebbero ripartire tra fine marzo e inizio aprile. Ha senso per quanto riguarda la Scuola calcio? La LND dovrà necessariamente considerare anche la possibilità di chiudere qui la stagione e piuttosto, quando sarà possibile, lasciare spazio ai tornei, anche in modo da permettere alle società di "fare cassa".

DPCM - Fino al prossimo 5 marzo è vietata l’attività sportiva di contatto, anche in zona gialla: se tutto va bene, i campionati giovanili e dilettantistici potrebbero ripartire tra fine marzo e inizio aprile


Fino al prossimo 5 marzo è vietata l’attività sportiva di contatto, anche in zona gialla: così è scritto nell'ultimo DPCM, operativo da oggi. Per il mondo del calcio dilettantistico e giovanile è l’amara conferma di quanto era già ampiamente preventivabile: per un altro mese e mezzo, non si potranno giocare partite ufficiali e non potranno ripartire i campionati. Non solo, anche negli allenamenti ci si dovrà limitare alle attività individuali.

Le eccezioni riguardano i campionati di prevalente interesse nazionale che, oltre ai professionisti, comprende serie D, Primavera 1, Primavera 2, Primavera 3 e Juniores nazionale.

Nella migliore delle ipotesi, considerando un necessario periodo di allenamento, i campionati dilettantistici e giovanili potrebbero ripartire tra fine marzo e inizio aprile. Tre mesi scarsi per giocarsi una stagione, un’ipotesi davvero difficile da concretizzare in modo sensato. La LND dovrà necessariamente considerare anche la possibilità di chiudere qui la stagione e piuttosto, quando sarà possibile, lasciare spazio ai tornei, anche in modo da permettere alle società di "fare cassa".

MERCATO - Ex Alessandria e Lascaris, vanno a rinforzare il reparto offensivo della squadra di Andrea Comotto


I primi passi al Vianney, il professionismo ad Alessandria, sei mesi al Lascaris e adesso al Chisola, per il rilancio definitivo. È il percorso dei fratelli Miccio, Nicholas (2004) e Giulian (2005) Miccio, rispettivamente attaccante e trequartista: sono loro gli unici rinforzi invernali del Chisola, giocheranno entrambi nell’Under 17 di Andrea Comotto, che rinforza così il suo potenziale offensivo

PANCHINA - Lascia a sorpresa l’allenatore dell’Under 16, che già si allenava insieme all’Under 17, anch’essa composta da ragazzi del 2005. “Continueremo a lavorare in sinergia e quindi io e il mio staff - che è composto da Dossena, Balma e Girardi - proseguiremo sulla strada intrapresa” spiega Pierro


Beppe Mugavero ha rassegnato le proprie dimissioni da allenatore dell’Under 16 regionale del Lucento, gruppo che lavorava in profonda sinergia con l’Under 17 di Alessandro Pierro, squadra anch’essa composta da giocatori classe 2005. Mugavero, che collaborava con la società di corso Lombardia da sette stagioni e due anni fa aveva anche operato come responsabile del settore giovanile del club rossoblù, lascia a sorpresa ma senza polemiche, affidando a un post su Facebook i suoi saluti a “tutte le persone con cui ho avuto a che fare in 7 anni al Lucento e sono tante (…) non sono più un membro di questa grande famiglia”.

In attesa di capire se e quando ricominceranno i campionati regionali, il Lucento va verso una soluzione interna, con le due squadre Allievi affidate ad Alessandro Pierro, visto che i due gruppi di 2005 già si allenavano insieme in settimana e spesso giocavano con entrambe le categorie. “Escludo che troveremo soluzione esterne - spiega Pierro -, non avrebbe senso, continueremo a lavorare in sinergia e quindi io e il mio staff che è composto da Dossena, Balma e Girardi, tutti e tre patentati e quindi disponibili ad andare in panchina, proseguiremo sulla strada intrapresa. Quando e se riprenderà la stagione, valuteremo la cosa migliore da fare per i ragazzi e per il Lucento”.

ELECTION DAY - Entrano nel Consiglio direttivo del Comitato Enrico Giacca (251 voti), Elisa Candido (242), Eudo Giachetti (241), Gianni Baldin (232), Cosimo Agnino (215), Agostino Guarnieri (214) e Gianni Ventura (208). Davide Barberis (295 voti), Andrea Parodi (289) e Paolo Bramante (273) revisori dei conti. I cinque delegati assembleari sono Simone Barison (230), Felice Marmo (228), Gianluca Costa (228), Paolo Montone (226) e Davide Amenta (220). Mauro Foschia responsabile regionale del Calcio a 5, Michele Notariello (per anzianità federale su Giovanni Pianotti) del femminile


Con 356 preferenze su 367 votanti (11 schede le schede), Christian Mossino è stato rieletto alla presidenza del Comitato Piemonte e Valle d’Aosta della LND. È questo l’esito, scontato in quanto c’era un candidato unico, dell’assemblea elettiva che si è svolta questo pomeriggio

L’assemblea (presieduta dall’avvocato Stefano Comellini) è cominciata con i saluti del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, che si è complimentato per la scelta unitaria del candidato unico e ha garantito l’appoggio regionale a un settore di vitale importanza anche sociale come quello del calcio, dell’assessore allo sport Fabrizio Ricca, che ha ricordato i 4 milioni e mezzo di euro investiti quest’anno e annunciato le stesse misure di sostegno anche nel 2021, pur con cifre ancora da stabilire a bilancio, e del vicepresidente della Regione Valle d’Aosta Luigi Giovanni Bertschy. L’intervento centrale è stato quello del candidato unico, Christian Mossino, che da un lato ha riassunto quanto fatto quest’anno, dall’altro ha tracciato le linee programmatiche per il prossimo quadriennio.

Leggi l’intervista esclusiva a Christian Mossino.

Clicca qui per consultare il suo programma elettorale.

Dopo il plebiscito per Mossino, sono stati votati i componenti del Consiglio direttivo del Comitato: eletti Enrico Giacca (251 voti), Elisa Candido (242), Eudo Giachetti (241), Gianni Baldin (232), Cosimo Agnino (215), Agostino Guarnieri (214) e Gianni Ventura (208). Non eletto Filippo Alberto Fava (65), tre le schede bianche.

Nel Collegio dei revisori dei conti, eletti (con 328 votanti) Davide Barberis (295 voti), Andrea Parodi (289) e Paolo Bramante (273), supplenti Claudio Benedetto (230) e Michelangelo Scordamaglia (218), più 14 schede bianche.

Delegati assembleari (317 votanti): i cinque effettivi sono Simone Barison (230), Felice Marmo (228), Gianluca Costa (228), Paolo Montone (226) e Davide Amenta (220); i quattro supplenti sono Giovanni Comel (216), Davide Mila (197), Luciano Mortara (195) e Fabrizio Pieroni (194; 13 le schede bianche.

Come responsabile regionale del calcio femminile (votato da 4 società su 5 aventi diritto), due voti a testa per Giovanni Pianotti e Michele Notariello. Viene eletto il candidato che ha una maggiore anzianità federale, ovvero Notariello. Mauro Foschia, candidato unico come responsabile regionale del Calcio a 5, viene confermato con 28 voti su 29 votanti.

Designati come candidato alla carica di Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibillia, vicepresidente vicario Ettore Pellizzari, vicepresidente Area Nord Antonello Catellan, consigliere federale Area Nord Florio Zanon, consigliere federale nazionale Stella Frascà e Daniele Ortolano, componenti del Collegio dei revisori dei conti della LND Gabriele Pecile, Felice De Luca e Andrea Pedetta. Infine, candidato come delegato assembleare effettivo e supplente in rappresentanza dell’attività giovanile e scolastica Sofia Pagin, supplente Lorenzo Barbon.

ELECTION DAY - Entrano nel Consiglio direttivo del Comitato Enrico Giacca (251 voti), Elisa Candido (242), Eudo Giachetti (241), Gianni Baldin (232), Cosimo Agnino (215), Agostino Guarnieri (214) e Gianni Ventura (208). Davide Barberis (295 voti), Andrea Parodi (289) e Paolo Bramante (273) revisori dei conti. I cinque delegati assembleari sono Simone Barison (230), Felice Marmo (228), Gianluca Costa (228), Paolo Montone (226) e Davide Amenta (220). Mauro Foschia responsabile regionale del Calcio a 5, Michele Notariello (per anzianità federale su Giovanni Pianotti) del femminile


Con 356 preferenze su 367 votanti (11 schede le schede), Christian Mossino è stato rieletto alla presidenza del Comitato Piemonte e Valle d’Aosta della LND. È questo l’esito, scontato in quanto c’era un candidato unico, dell’assemblea elettiva che si è svolta questo pomeriggio

L’assemblea (presieduta dall’avvocato Stefano Comellini) è cominciata con i saluti del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, che si è complimentato per la scelta unitaria del candidato unico e ha garantito l’appoggio regionale a un settore di vitale importanza anche sociale come quello del calcio, dell’assessore allo sport Fabrizio Ricca, che ha ricordato i 4 milioni e mezzo di euro investiti quest’anno e annunciato le stesse misure di sostegno anche nel 2021, pur con cifre ancora da stabilire a bilancio, e del vicepresidente della Regione Valle d’Aosta Luigi Giovanni Bertschy. L’intervento centrale è stato quello del candidato unico, Christian Mossino, che da un lato ha riassunto quanto fatto quest’anno, dall’altro ha tracciato le linee programmatiche per il prossimo quadriennio.

Leggi l’intervista esclusiva a Christian Mossino.

Clicca qui per consultare il suo programma elettorale.

Dopo il plebiscito per Mossino, sono stati votati i componenti del Consiglio direttivo del Comitato: eletti Enrico Giacca (251 voti), Elisa Candido (242), Eudo Giachetti (241), Gianni Baldin (232), Cosimo Agnino (215), Agostino Guarnieri (214) e Gianni Ventura (208). Non eletto Filippo Alberto Fava (65), tre le schede bianche.

Nel Collegio dei revisori dei conti, eletti (con 328 votanti) Davide Barberis (295 voti), Andrea Parodi (289) e Paolo Bramante (273), supplenti Claudio Benedetto (230) e Michelangelo Scordamaglia (218), più 14 schede bianche.

Delegati assembleari (317 votanti): i cinque effettivi sono Simone Barison (230), Felice Marmo (228), Gianluca Costa (228), Paolo Montone (226) e Davide Amenta (220); i quattro supplenti sono Giovanni Comel (216), Davide Mila (197), Luciano Mortara (195) e Fabrizio Pieroni (194; 13 le schede bianche.

Come responsabile regionale del calcio femminile (votato da 4 società su 5 aventi diritto), due voti a testa per Giovanni Pianotti e Michele Notariello. Viene eletto il candidato che ha una maggiore anzianità federale, ovvero Notariello. Mauro Foschia, candidato unico come responsabile regionale del Calcio a 5, viene confermato con 28 voti su 29 votanti.

Designati come candidato alla carica di Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibillia, vicepresidente vicario Ettore Pellizzari, vicepresidente Area Nord Antonello Catellan, consigliere federale Area Nord Florio Zanon, consigliere federale nazionale Stella Frascà e Daniele Ortolano, componenti del Collegio dei revisori dei conti della LND Gabriele Pecile, Felice De Luca e Andrea Pedetta. Infine, candidato come delegato assembleare effettivo e supplente in rappresentanza dell’attività giovanile e scolastica Sofia Pagin, supplente Lorenzo Barbon.