Martedì, 23 Luglio 2024
Sabato, 03 Ottobre 2020 19:14

 Primavera – Lovaglio salva il Toro: 2-2 con la Spal e primo punto in campionato

Scritto da
 Primavera – Lovaglio salva il Toro: 2-2 con la Spal e primo punto in campionato Credit: Instagram

3° GIORNATA – Ben tre rigori concessi nel match del Fabbri di Ferrara. Il Toro rischia l’ennesimo k.o. dopo essere passato in svantaggio in due occasioni. Ci pensa Lovaglio al 98’ a ristabilire la parità finale con un’azione personale.


L’inizio di gara riserva un Toro mansueto ed una Spal che tesse trame di gioco dalle forme diverse: lanci lunghi e combinazioni esterne regalano ai ferraresi il predominio del terreno e, al 18’ minuto, una sgusciata da destra di Sek che Greco stoppa con un fallo, il rigore è netto. Moro poi lo incrocia col destro dagli undici metri e Sava va dalla parte opposta: 1-0.
Il Toro rimette fuori la testa con una punizione dal lato di Kryeziu ma le incornate arrivano dalla Spal:
una doppia deviazione ferrarese sfiora l’autogol. Lo spavento scioglie le briglie ed i ritmi crescono così come le ripartenze ma ogni avanzata s’infrange a causa di chiusure e incertezze, l’unica costante è la corsa di Sek che punge, sempre, il Torino sulla destra. La Spal prova poi a impensierire la retroguardia granata per vie centrali, trovando solo in un’occasione la conclusione con Ellertson: pallone deviato con Sava che evita il corner. La prima frazione termina 1-0 in favore degli spallini.

Alla ripresa il Torino scende in campo con un atteggiamento diverso rispetto alla prima frazione: buoni gli spunti dei granata che costringono i padroni di casa a concedere alcune punizioni, come quella che al 53’ scaturisce un colpo di testa di Siniega respinto da Galeotti. La squadra di Cottafava crede nel pareggio e deve attendere soltanto un minuto, quando il direttore di gara fischia un penalty per un fallo ai danni di Vianni: sul dischetto si presenta Freddi Greco che spiazza l’estremo difensore spallino. Galvanizzati dal pari, i granata tentano subito di assediare la difesa emiliana affidandosi a un Horvath in giornata. La Spal però non ha alcuna intenzione di concedere il pallino del gioco agli avversari, risultando comunque sterile in fase offensiva. Il Toro sembra trasformato rispetto ai primi 45 minuti: più attento e ordinato in difesa, senza rinunciare a rendersi pericoloso in contropiede. Nelle quarto d’ora finale la Spal ritorna a farsi viva dalle parti di Sava, con il portiere granata che si deve superare al 78’ sulla conclusione ravvicinata di Seck. I ferraresi poi si avvicinano al vantaggio con un tiro-cross di Campagna di prima che di poco non trova la porta. La Spal ci crede e mette in grande affanno la difesa granata, che va in confusione negli ultimi minuti del match. A dimostrazione di ciò al 90’ Mirabelli entra in maniera scomposta in area di rigore su Campagna, con l’arbitro costretto a indicare per la terza volta il dischetto. Seck spiazza Sava e riporta i padroni di casa in vantaggio. Dopo il penalty la gara si innervosisce e rimane ferma per gran parte dei minuti di recupero. Quando tutto portava all’ennesimo k.o. granata, al 98’ Celesia lancia lungo per Cancello pronto a servire Lovaglio che in velocità semina la difesa spallina e calcia in rete agguantando il pari insperato. Il Toro riesce dunque a salvarsi la pelle, ottenendo il primo punto di questo campionato.

 

SPAL-TORINO 2-2
RETI: pt 18’ rig. Moro (S), st 9’ rig. Greco (T), st rig. 47’ Seck (S), st 53’ Lovaglio (T)
SPAL (4-3-3): Galeotti; Iskra, Yabre, Peda, Owolabi; Zanchetta (st 39’ Alcides), Attys, Ellertsson (st 19’ Campagna); Moro (st 39’ Szyska), Seck, Piht. A disp. Rigon, Csigner, Raitanen, Suffer, Borsoi, Roda, Mamas, Semprini, Fiori. All. Scurto
TORINO (3-4-2-1): Sava, Mirabelli, Aceto, Portanova (pt 23’ Celesia); Larotonda, Greco, Siniega, Kryeziu; Horvath, Favale (st 40’ Lovaglio); Vianni (st 25’ Cancello). A disp. Pirola, Edo, Tesio, Fimognari, Melkins, Guerini, Anyimah. All. Cottafava

 

Letto 2850 volte

Registrati o fai l'accesso e commenta