Mercoledì, 07 Dicembre 2022
Venerdì, 25 Settembre 2020 17:18

Primavera – Empoli sprecone, la Juve ne approfitta: primo successo stagionale firmato Cosimo Da Graca

Scritto da
Primavera – Empoli sprecone, la Juve ne approfitta: primo successo stagionale firmato Cosimo Da Graca Credits: Juventus Fc

2° GIORNATA – La Juventus ottiene i tre punti a Empoli dopo aver rischiato più volte di andare sotto. I padroni di casa non si sono dimostrati per niente cinici e la Juve ha colpito. Due gol in tre partite per Cosimo Da Graca, in eccellente stato di forma.


La sfida del Centro Sportivo Monteboro tra Empoli e Juventus parte con grande intensità. Le due compagini offrono una inizio improntato su ritmi alti, con occasioni da entrambe le parti. Complici anche le incertezze della retroguardia juventina che al 5’, per via di uno scivolone dell’estremo difensore, rischia di andare sotto. Fortuna vuole che Ekong non riesca a siglare la rete del vantaggio a porta completamente sguarnita. La Juve si lascia alle spalle il blackout difensivo con una buona occasione per Sekulov che davanti al portiere manca però di freddezza. Al 10’ è invece Turicchia a creare pensieri alla difesa empolese. Si ritrova in solitaria davanti a Hvalic, che più caparbio di lui lo mura. L’Empoli gioca in maniera aggressiva e si propone con coraggio anche in fase offensiva. Al 14’ si rendono pericolosi da punizione poi respinta dalla difesa bianconera. Sulla ribattuta Degli Innocenti tenta la conclusione dal limite, con il pallone che pericolosamente sfiora l’incrocio dei pali. Al 23’ Ekong spreca un’altra occasione clamorosa, calciando a lato da dentro l’area piccola. La gara perde fisiologicamente d’intensità, ma rimangono sempre i padroni di casa a creare le occasioni più evidenti. All’Empoli manca però il killer instinct. La tendenza si conferma al 33’ con Baldanzi che penetra alla grande nell’area bianconera, ma il suo mancino a incrociare finisce a lato. Al 36’ chance per la Juve da punizione con Turicchia: la palla di Omic trova la stoccata di testa del compagno che finisce comodamente tra le mani di Hvalic. Ed è l’ultimo frangente degno di nota di una prima frazione che si chiude a reti bianche.

Al rientro sul terreno di gioco la gara somiglia molto ai 45’ appena conclusi: i capovolgimenti di fronte rimangono una costante. La Juve ci prova subito con due conclusioni dalla distanza con Sekulov e Omic, ma è l’Empoli ad andare più vicino al bersaglio con un tiro da pochi metri di Baldanzi parato da Garofani. Al 58’ la Juve si rende pericolosa con un tentativo dal lato sinistro di Tongya, ma è notevole la risposta di Hvalic. Gli ospiti soffrono le scorribande empolesi per via anche di un reparto arretrato che non si mostra di certo impeccabile. Al 62’ opportunità per i toscani con Lipari che tira a giro di destro ma la sua conclusione sbatte sulla traversa. L’attaccante empolese farcisce poi un buon pallone in area non sfruttato né da Fradella né da Degli Innocenti. Iniziano a pesare le occasioni sprecate dai padroni di casa che, da manuale del calcio, subiscono al minuto 82 la rete dello svantaggio: il subentrato Da Graca, si prende gioco della difesa e piazza con potenza un mancino troppo angolato per Hvalic. La Juve guida per una rete a zero. Negli ultimi minuti del match l’Empoli cerca di raddrizzare la gara, ma nel recupero deve ancora fare i conti con un Cosimo Da Graca in stato di grazia: conclusione da fuori dell’ex Palermo che si insacca infondo all’angolo sinistro. Due a zero che regala il primo successo stagionale per la Juventus. Strepitoso l’impatto di Da Graca che si dimostra un vero e proprio clutch player mettendo a segno tre reti in due partite con mezz’ora all’attivo. L’Empoli può ritenersi soddisfatto per la prestazione, ma allo stesso tempo non possono non esserci rimpianti per le tante occasioni buttate. Da rivedere la freddezza sotto porta, come per la Juve è da registrare nuovamente qualche meccanismo difensivo.

 

EMPOLI-JUVENTUS 0-2
RETI: st 37’, st 50’ Da Graca
EMPOLI (4-3-3): Hvalic; Donati, Fradella, Pezzola, Rizza; Belardinelli, Degli Innocenti, Baldanzi (st 30’ Lombardi); Sidibe (st 38’ Martini), Lipari (st 42’ Brkic), Ekong. A disp. Biagini, Riccioni, Di Natale, Morelli, Simic, Fazzini, Asllani, Manfredi, Folino. All. Buscè
JUVENTUS (4-2-3-1): Garofani; Leo, De Winter, Riccio, Ntenda; Miretti, Pisapia; Omic (st 27’ Iling-Junior), Tongya, Turicchia (st 34’ Bonetti); Sekulov (st 21’ Da Graca). A disp. Senko, Nzouago, Mulazzi, Verduci, Soulè, Fiumanò, Cerri, Cotter. All. Bonatti

Letto 1640 volte Ultima modifica il Venerdì, 25 Settembre 2020 17:56

Registrati o fai l'accesso e commenta