Lunedì, 20 Maggio 2024
Domenica, 06 Giugno 2021 14:31

Primavera 1 – Tre punti d’oro per il Torino: i granata calano il poker sul Bologna e sognano la salvezza

Scritto da
Primavera 1, Torino-Bologna 4-1: in gol Cancello, Vianni, Karamoko, Horvath Primavera 1, Torino-Bologna 4-1: in gol Cancello, Vianni, Karamoko, Horvath

27^ GIORNATA – Il Torino Primavera vince 4-1 nello scontro salvezza con il Bologna. La decidono Cancello, Karamoko e i rigori di Vianni e Horvath. 


Partita da dentro o fuori per il Torino di Federico Coppitelli. Ospiti dei granata il Bologna di Luciano Zauri, distante cinque lunghezze e occupante il quart’ultimo posto. Sfida salvezza a tutti gli effetti che i padroni di casa affrontano con l’artiglieria pesante, schierando il tridente offensivo Lovaglio, Vianni, Cancello, con quest’ultimo autore del gol decisivo nel beffardo pareggio con la Fiorentina. I primissimi minuti di gioco mostrano un atteggiamento attendista del Torino, che lascia il possesso palla al Bologna senza organizzare un pressing offensivo. L’agonismo dei granata cresce però di minuto in minuto, in una partita che chiama a numerosi duelli fisici. Il Toro schiaccia gli avversari nella propria area di rigore. Tenta di colpire dalle fasce in particolare a sinistra con Greco. La prima conclusione dei padroni di casa arriva al minuto 10 proprio dagli sviluppi di una punizione del capitano granata, respinta dalla retroguardia rossoblu, in cui Savini si avventa sul pallone e calcia di destro al volo sul fondo. Il Bologna cerca di avvicinarsi dalle parti di Sava, senza però causare particolari pericoli, cosa che invece il Torino crea attraverso la spinta degli esterni. Al 18’ Todisco entra dentro il campo dall’out di destra, alza il pallone di mancino verso l’area dove c’è Cancello che controlla di petto e scarica di destro in porta per il gol del vantaggio granata. Quarta rete in campionato per l’attaccante di proprietà dell’Inter. Il Toro galvanizzato dall’1-0, continua a macinare occasioni. Vianni, spostatosi sulla sinistra, controlla un lancio dalle retrovie per poi crossare col destro in area dove Di Marco si diletta in una spizzata di testa che sfila lontano dallo specchio difeso da Prisco. Ancora Toro pericoloso al 25’. Di Marco recupera un pallone sulla fascia destra per poi appoggiare lungolinea verso Lovaglio, che conduce palla verso l’area di rigore per poi servire Karamoko, il quale calcia di prima intenzione di destro lambendo il palo alla sinistra dell’estremo difensore. Al 35’ il direttore di gara indica il dischetto su una conclusione di Vianni dal vertice dell’area di rigore respinta con la mano da un difensore del Bologna: dagli undici metri si presenta proprio l’ex Napoli, bravo ad insaccare con un tiro centrale che spiazza Prisco. Secondo rigore stagionale trasformato dall’attaccante granata, il cui bottino di reti siglate nel torneo sale a 7. Non è però un risultato rassicurante per i padroni di casa. Sul capovolgimento di fronte il Bologna accorcia le distanze: azione manovrata sulla fascia sinistra, Ruffo giunto in area crossa al centro dell’area verso Rocchi, il cui tocco viene deviato nella propria porta da Celesia. Il Toro reagisce immediatamente. Al minuto 40’ Greco si incarica della battuta di un calcio d’angolo da sinistra. Il suo cross finisce sulla testa di Karamoko che insacca per il gol del 3-1. Quinto gol in campionato per l’ivoriano. I granata si avvicinano al poker al 43’. Vianni serve Cancello in area piccola che, spalle alla porta, si gira per calciare trovando la risposta di piede di un difensore felsineo; sulla respinta Lovaglio spara dritto sulla traversa. Primo tempo che si conclude con il risultato di 3-1 in favore del Torino. Alla ripresa, il Bologna ci prova da punizione con Ruffo, il cui destro è preciso e potente ma non si abbassa nel momento giusto. Il Toro non ha ovviamente fretta. Lascia il pallino del gioco degli avversari e punta ad aumentare il proprio vantaggio attraverso alcune pericolose ripartenze. I ritmi, dopo un primo tempo dalla grande intensità, naturalmente si abbassano, ma non mancano occasioni da entrambe le parti. Al 64’ un’azione confusionaria scaturita da una rimessa laterale battuta sull’out di destra, porta Cancello a stoppare di petto in area piccola, per poi calciare morbido tra le braccia di Prisco. Il Toro svolge un secondo tempo di pura gestione che viene reso poi ancora più semplice dall’espulsione per doppia ammonizione del bolognese Milani al minuto 84. Tre giri di lancette più tardi Ciammaglichella si fa beffe di una difensore avversario e si fa atterrare in area di rigore. L’arbitro fischia così il secondo penalty. Horvath, da subentrato, si presenta sul dischetto e non sbaglia: 4-1 Toro. Il triplice fischio certifica la quarta vittoria casalinga dei ragazzi di Coppitelli e una piccola speranza per la salvezza diretta. 


TORINO-BOLOGNA 4-1
RETI: pt 18’ Cancello (T), pt 36’ rig. Vianni (T), pt 37’ aut. Celesia (B), pt 40’ Karamoko (T), st rig. 43’ Horvath (T)
TORINO: Sava; Todisco, Spina, Celesia, Greco; Karamoko (st 15’ Ciammaglichella), Savini, Di Marco (st 35’ Foschi); Lovaglio (st 35’ La Marca), Cancello (st 26’ Continella), Vianni (st 35’ Horvath)). A disp. Girelli, Aceto, Nagy, Portanova, Tesio, Favale. All. Coppitelli.
BOLOGNA: Prisco, Arnofoli, Montebugnoli, Milani, Farinelli, Annan, Roma, Ruffo (st 31’ Di Dio), Pagliuca, Rabbi (st 15’ Grieco), Rocchi (st 31’ Vergani). A disp. Molla, Cavina, Maresca, Pietrelli, Viviani, Motolese, Paananen, Tosi, Cossalter, Di Dio. All. Zauri

Letto 1832 volte

Registrati o fai l'accesso e commenta