Lunedì, 06 Febbraio 2023
Sabato, 20 Marzo 2021 19:47

Primavera 1 – Spettacolo puro a Vinovo: Juventus-Atalanta termina 3-3

Scritto da
Fabio Miretti, autore del gol del 3-3 definitivo Fabio Miretti, autore del gol del 3-3 definitivo Instagram

16^ GIORNATA – Una gara inesauribile, quella di oggi offerta da Juventus e Atalanta. Gli ospiti chiudono il primo tempo in vantaggio per 0-2. La Juve non molla e pareggia a metà della seconda frazione con Sekulov. L’Atalanta si riporta avanti con il gol che certifica la doppietta di Sidibè, ma la firma sul match viene messa dall’eurogol di Miretti all’ 89’ che permette ai suoi di festeggiare un insperato pareggio.


La Juventus ha bisogno di resettare dopo le due trasferte costate un pesante k.o. sul campo del Cagliari e l’eliminazione ai quarti di Coppa Italia contro la Fiorentina. L’avversario di oggi è l’Atalanta, reduce dalla vittoria interna contro l’Ascoli e dal pari esterno con l’Inter. La gara per i bianconeri appare subito complicata. L’Atalanta si impossessa delle operazioni e controlla con autorità il terreno di battaglia. Eppure il vantaggio orobico è opera dei ragazzi di Bonatti. Al 5’ Garofani si appresta a battere un semplice rinvio dal fondo optando per un passaggio corto. La sfera ritorna poi sui piedi del numero 1 bianconero e la offre a Miretti, il quale, spalle alla porta, gira in orizzontale verso Omic. Sidibe è sulla linea di passaggio e di conseguenza anche davanti alla porta bianconera, che buca con il destro per il precoce 0-1 ospite. Una Juventus autolesionista prova a dimenticare subito l’errore e alza il baricentro coinvolgendo i giocatori di maggiore qualità e velocità, come il positivo Iling-Junior. Il possesso però è ancora atalantino. Gli orobici ampliano il loro raggio d’azione sull’intero rettangolo di gioco e al centro dominano con i loro passaggi di prima e i movimenti perfetti in quanto a tempo e soluzioni delle mezz’ali. Così a metà della prima frazione la Juventus è schiacciata e subisce l’inevitabile 0-2 ospite: Cittadini parte dalla difesa e si fionda nella metà campo avversaria, dialoga con Cortinovis che addirittura gli restituisce palla con un colpo di tacco, il difensore bergamasco arriva poi al limite dell’area e apre di nuovo verso destra dove c’è il liberissimo Cortinovis, il quale piazza con il destro sul lato opposto. E’ una grande dimostrazione di calcio dell’Atalanta. Vero e proprio dominio per la squadra di Brambilla, anche per quanto riguarda la fase difensiva che regge con solidità le sgroppate dei solisti/velocisti avversari. La Juventus prova poi a rialzare il pressing, ma ciò non sembra toccare il piano di gioco degli ospiti, i quali appaiono quasi esaltarsi nelle situazioni di inferiorità numerica uscendo dai disimpegni con nonchalance. Il ritmo, sul gong del primo tempo, si abbassa preparandosi ad una ripresa dalle mille emozioni. Bonatti si gioca subito due cambi. Maressa sosituisce Omic, mente Soule va a prendere il posto di Hasa. Due sostituzioni azzeccate, perché sono le dimostrazioni tangibili di un atteggiamento diverso dei bianconeri. Bastano infatti 3 minuti a Soule per trovare il suo nome sul tabellino e ridare speranza ai suoi: Riccio si cimenta in un lancio di “bonucciana” memoria dalla difesa verso il limite dell’area dove trova pronto Bonetti, il quale fa sponda verso l’argentino che calcia di prima intenzione dai 16 metri e batte Gelmi. La Juventus gioca col coltello fra i denti, sprizza grinta da tutti i pori. L’Atalanta appare disorientata e fatica a rispondere all’agonismo degli avversari. Al 52’ ancora Soule mette in apprensione la retroguardia orobica con un tiro di prima intenzione in area di rigore, su assist da fondo campo a sinistra da Iling-Junior, ma in questo caso Scavini ci mette letteralmente la faccia. L’Atalanta si fa di nuovo viva dalle parti di Garofani al 64’. Cross pennellato da destra sulla testa di Sidibè che stacca senza riuscire ad angolare ed è dunque facile la presa di Garofani. Al 68’ la Juve pareggia i conti. Soule serve con un filtrante in verticale Sekulov, il quale infila all’angolino con un pregevole diagonale. 2-2 palla al centro e inizia una nuova partita. Sidibe fa ancora paura ai padroni di casa quando al 72’ si accentra dalla sinistra e spara un destro che il titubante Garofani blocca in due tempi. All’80’ ancora Atalanta con Renault che colpisce di testa con i tempi giusti dalla parte sinistra dell’area di rigore, Garofani, immobile, soffia sul pallone che esce di poco alla sua destra. All’84’ il nuovo forcing bergamasco viene premiato con il gol del 2-3: ripartenza sulla sinistra di Vorlicky che mette al centro verso Cortinovis il quale si fa anticipare da un centrale bianconero; la palla rimane vagante e dalle retrovie giunge Sidibe che di piattone scocca un tiro potentissimo che finisce in rete. Doppietta per l’attaccante orobico. Potrebbe essere l’ultimo atto di una sfida incredibile e invece la Juventus con forza di volontà continua a spingere e gli sforzi vengono premiati. All’89’ un pallone da destra giunge al centro a Fiumanò che subito gira a Miretti, il cui successivo cross in area viene respinto dai nerazzurri. Miretti si avventa sul quel pallone e calcia un incredibile destro di controbalzo che si infila all’angolo sinistro. Uno show incredibile all’ “Ale & Ricky” che tramonta dopo 4 minuti di recupero. Termina 3-3 ed è il quinto pareggio della stagione dei bianconeri. 


JUVENTUS-ATALANTA 3-3
RETI: pt 5’ Sidibe (A), pt 24’ Cortinovis (A), st 3’ Soule (J), st 23’ Sekulov (J),  st 39’ Sidibe (A), st 44’ Miretti (J)
JUVENTUS: Garofani; Leo, Nzouango, Riccio (st 35’ Fiumanò), Ntenda (st 14’ Turicchia); Omic (st 1’ Maressa), Miretti, Iling-Junior (st 41’ Cerri); Hasa (st 1’ Soule), Bonetti, Sekulov. A disp. Senko, Barrenechea, Verduci, Mulazzi, Cotter, Doradottio, Sekularac. All. Bonatti
ATALANTA: Gelmi; Ceresoli, Cittadini, Scalvini; Renault, Gyabuaa, Sidibe, Zuccon, Grassi (st 32’ Giovane); Kobacki (st 32’ Vorlicky), Cortinovis. A disp. Dajcar, Scanagatta, Hecko, Berto, Oliveri, Italeng, De Nipoti, Rosa, Repa. All. Brambilla

Letto 1156 volte Ultima modifica il Sabato, 20 Marzo 2021 19:56

Registrati o fai l'accesso e commenta