Giovedì, 09 Febbraio 2023
 Luca Mereu

Luca Mereu

LA MARCATORI / 15^ GIORNATA - Solo Aimetti segna tra i primi della classe. Dietro Peradotto, in rete con una doppietta come i compagni Brunazzo e Menniti, volano a quota 14, oltre Bagnasco: Valleriani, Marmo e Mereu. Albanese (tripletta) e Prudnikov (doppietta) dello Sparta Novara salgono. Doppiette importanti in casa Union Novara con Taggi e Chieri con Ferraris. Dantonio e Piccinni fanno grande il Ciriè.
 


26 RETI: Leone (Sisport)

19 RETI: Nicolello (Biellese), Beggi (Lascaris)

18 RETI: Touti (Ivrea)

17 RETI: Aimetti (Cbs)

15 RETI: Peradotto (Volpiano Pianese)

14 RETI: Valleriani (Bra), Marmo (Chisola), Bagnasco (Novese), Nardiello [14 Pro Eureka] (Pertusa), Mereu (Pianezza)

13 RETI: Galvagno (Chieri), Grec (Paradiso Collegno)

12 RETI: Feraru, Gili (Area Calcio), Caramia (Caraglio), Faccia (Giovanile Centallo), Ierinò (Lascaris), Crespi (Sparta Novara)

11 RETI: El Bentaoui (Asti), Sammouni (Bra), Bennardo (Casale), Prudnikov (Sparta Novara)

10 RETI: Trinchero (Alba Calcio), Buffon (Cbs), Ferrazza (Chisola), Taverna (Derthona), Barra (Giovanile Centallo), Dimatteo (Lascaris), Busico (Pinerolo), Lo (Sisport)

9 RETI: Novo (Cheraschese), Dantonio (Cirè), Marchisio T. (Cuneo Olmo), Zabena (Giovanile Centallo), Zerbi (Pianezza), Grosso (Vanchiglia), Massari (Volpiano Pianese)

8 RETI: Antonioli (Acc. Borgomanero), Bussi (Alba Calcio), Quarta (Alpignano), Dettoma (Biellese), Bieller (Charvensod), Canavese, Surra (Cheraschese), Bonetti (Città di Baveno), Brandini (Juventus Domo), Chiarello (Lascaris), Parisi (Lucento), Pittavino (Paradiso Collegno), Ricciu (Novese), Spagnoli (Oleggio), Matera (Pro Eureka), Bottelli (Romagnano), Cagliero (Salice), Farotto (Turricola Terruggia), Brunazzo (Volpiano Pianese)

7 RETI: Gai (Acqui), Zizzo (Alpignano), Ferraris (Casale), Romeo (Cenisia), Lahmadi (Charvensod), Piccinni (Ciriè), Ghibaudo (Cuneo Olmo), Fadda (Ivrea), Matta (Lascaris), Kila (Salice), Albanese (Sparta Novara), Spandre (Venaria), Garofalo R. (Virtus Mercadante), Gambetti (Volpiano Pianese)

6 RETI: Asteggiano (Alba Calcio), Merca (Area Calcio), Ricordo (Asti), Drissi (Beiborg), Lo Voi (Beppe Viola), Doro (Cenisia), Giambertone, Lazzaro (Chisola), Dalla Molla (Cit Turin), De Giorgis, Zanoia (Città di Baveno), Ardissone (Ivrea), Torti (Lascaris), Perrone (Nichelino Hesperia), Mulas, Salvatore (Pinerolo), Colletto, Molino, Rossetti (Sisport), Alcaro, Joine (Virtus Mercadante)

5 RETI: Biglia, El Hlimi (Acqui), Casale (Area Calcio), Mo (Asti), Germanetti (Bra), Boja, Imeraj (Casale), Calderini, Sarkis (Cbs), Dalipi (Cenisia), Riboni (Charvensod), Di Francesco, Giachino (Cheraschese), Bove, Melloni (Chieri), Di Gioia, Fiore, Luxardo (Chisola), Dalmazio, Mendeni, Vay (Derthona), Magrì (Ivrea), Minazzi (Juventus Domo), Esposito, Mossucca (Lucento), Reggiani (Oleggio), Marinelli (Pertusa), De Carlo (Pianezza), Decolombi (Pinerolo), Trabuio (Pozzomaina), Sciara (Pro Eureka), Mora (Romagnano), Tallarico (Turricola Terruggia), El Fahim (Virtus Mercadante), Stefanelli (Volpiano Pianese)

4 RETI: Maddamma (Acc. Borgomanero), Di Mase (Beiborg), Ceraudo (Beppe Viola), Bevilacqua, Di Francesco, El Achkaoui, Fioravanti, Siviero (Biellese), Di Monte (Borgaro Nobis), Beltramo, Bianco, Renaudo (Caraglio), Pinto (Casale), Di Marco (Charvensod), Hajji, Muscatello (Chieri), Ghione (Chisola), Peluso D. (Ciriè), Vola (Città di Baveno), Marzi (Derthona), Butteri, Zanellato (Fortitudo), Dimiceli, Fruttarolo (Leinì), Melano (Lucento), Asembe (Nichelino Hesperia), Pittaluga (Novese), El Bakri, Greco [3 Pro Eureka] (Pertusa), Vurchio (Pianezza), Rivetti, Salvai (Pinerolo), Chiesa (Pozzomaina), Pace (Pro Eureka), Mannino (Quincinetto Tavagnasco), Neri (Saviglianese), Cesaretti (Strambinese), Taggi (Union Novara), Alickaj, Vidili (Vanchiglia), Argiolas (Venaria), Finetti, Menniti (Volpiano Pianese)

3 RETI: Battaglia, Boca, Lukiv (Acc. Borgomanero), Anguilletti, Massa (Acqui), Ajmar, Caci, Candela (Alpignano), Giardino, Gjorgiev, Palazzo, Spellecchia (Area Calcio), Stajmonovski, Xhambasi (Asti), Godino, Pomini, Strippoli (Beiborg), La Cava (Beppe Viola), Gaida, Velcani (Biellese), Giraulo (Borgaro Nobis), Bottero (Bra), Belliardo, Garino, Gazzera (Caraglio), Zidan (Casale), Gottero, Sindila (Cbs), Rassat (Charvensod), Ozella (Ciriè), Gerbino (Cit Turin), Piana (Città di Baveno), Martorelli (Fortitudo), Delfino, Fina (Giovanile Centallo), Dublino, Tozzoli (Ivrea), Didomenico, Pratini (Juventus Domo), Bosco, Chiabotto, Maniscalco (Lascaris), Amuzu (Lucento), Cestari (Novese), Cotugno (Oleggio), De Marinis, Valinotto (Pinerolo), Brena, Canuti (Pozzomaina), Carcangiu (Pro Eureka), Antonietti, Giacalone (Quincinetto Tavagnasco), Schena (Romagnano), Piccardoni, Rabbia (Salice), Sani (Santhià), Asanache, Smecca (Saviglianese), Bledea, Ruggero (Sisport), Caldarulo, Ferrari, Salvatore (Sparta Novara), Milani (Strambinese), Santoro (Turricola Terruggia), Bellotti Lo. (Union Novara), Shaker (Vanchiglia), Tomiato (Venaria), Coscino (Virtus Mercadante), Frazzetta (Volpiano Pianese)

2 RETI: Savastano (Acc. Borgomanero), Icardi (Acqui), Mazza (Alba Calcio), Costa, Ferlazzo, Garrone, Mapelli (Alpignano), Arimburgo, Armano, Guerrieri (Asca), Tachovski (Asti), Bellantoni, Savarise (Beiborg), Bottone, Calì, Caroli, Merella, Mosca (Biellese), Dine, Ferrario, Franzini, Tamburelli An. (Borgaro Nobis), Gandino, Tonno (Bra), Chialva (Caraglio), Mennuti (Cbs), Barbaro, Tarantini (Cenisia), Pozza (Charvensod), Napoli, Petiti (Cheraschese), Ferraris, Rosano, Sacco (Chieri), Audiso, Tarucco (Chisola), Avveniente [Pro Eureka 2] (Ciriè), Osoria (Cit Turin), Palamara, Vittone (Città di Baveno), Caffa, Marenco, Orlando, Rota (Cuneo Olmo), Atzeni, Scarantino, Tortora (Derthona), Zoia D. (Fortitudo), Bergia, Delle Curti (Giovanile Centallo), Diadoro (Ivrea), Ghezza, Veia F. (Juventus Domo), Labardo [2 Chieri], Rizza, Tonello (Lascaris), Napulitano (Leinì), Arfaoui, Checa, Nicosia, Piazzolla, Restivo (Lucento), Carvelli (Nichelino Hesperia), Burato, Delfitto, Garberoglio, Riccabone (Novese), Bottarini, Camporelli (Oleggio), Centonze (Paradiso Collegno), Del Mare, Riina, Sollo (Pertusa), Lupis (Pianezza), Ienopoli, Pandolfi (Pinerolo), Abbracciavento, Craciun, D'Amato, Pastore (Pozzomaina), Costa, Gallo (Pro Eureka), Pascarella (Quincinetto Tavagnasco), Nilo, Sulaj (Romagnano), Maccagno, Messa, Oberto, Rambaudo, Vaira M. (Roretese), Demichelis, Fantini, Sufaj, Veljovic (Salice), Arbore, Critto, Savciuc (Santhià), Grosso, Masino, Mondino, Olivero, Pasero, Sabena, Thioune (Saviglianese), Busè, Daghino, Sauna, Tavano (Sisport), Barbero, De Paola (Sparta Novara), Nolfo (Strambinese), Cotoia, Moscardo (Turricola Terruggia), Papurello, Verrecchia (Venaria), Faye, Galluzzo (Volpiano Pianese)

1 RETE: Cuzzolin, Festari, Milanesi (Acc. Borgomanero), Allemani, Betto, Bologna, Mascarino (Acqui), Gallarato, Lupi, Tranchero (Alba Calcio), Ainardi, Brancato, Cottone, Sferruzzi, Zanon (Alpignano), Battaglino, Cammarata, Imarghiabe, Petkov, Toso (Area Calcio), Ferrucci, Robbia (Asca), Bodrito, Houzum, Moretti, Zire (Asti), Cappai, Conte, De Murtas, Giorgis, Plateroti (Beiborg), Cannata, Cileone, Misul, Netti (Beppe Viola), Pagliara (Biellese), Di Benedetto, Latella, Tamburelli Al., Zitoli (Borgaro Nobis), Arnolfo, Cerviello, Chiesa, Rossi (Bra), Adamonis, Bertolotti, Risso, Rivero (Caraglio), Bellan, Boccaleri, Micillo (Casale), Burca, Cerrato, Deda, Laureana, Lombardi, Malaussena, Masiello, Massano, Mitini, Spinelli (Cbs), Beatrici, Gamba, Prudente (Cenisia), Broglia, Cheney, Macari, Marcoz, Ranieri (Charvensod), Delsanto, Icardi, Panero, Verde, Verri (Cheraschese), Andrione, Giglio, Mannarino, Palumbo (Chieri), Ambrosino, Borello, Murroni (Chisola), Bellu, Cascino, Cinardo, Musarra, Sapetti (Ciriè), Bassone, Danculea, Fiorito (Cit Turin), Barbieri, Zacchera (Città di Baveno), Boi, Bonardi, Sigaudo (Cuneo Olmo), Capocchiano, Fracchia [1 Asca], Loria, Torre (Derthona), Guerrieri, Marcenaro, Pongan (Fortitudo), Pomero, Re (Giovanile Centallo), Audisio, Bravo, Faccin, Mitola, Paviglianti, Poma (Ivrea), Adam, Binda, Boschetti, Marcon, Veia S., Veiz, Zuccari (Juventus Domo), Breshak, Geme, Iemma (Lascaris), Attardo, Baltag, Bellone, Dimase, Felletti, Militello, Pulitanò, Sola (Leinì), Antoniu, Basilio, Francioso, Panaccione (Lucento), Portelli (Nichelino Hesperia), Gozzoli, Mendolia (Novese), Gambero, Panetta, Pulsone, Russo (Oleggio), Castelli [1 Alpignano] (Paradiso Collegno), Di Giacomo, Lazzarone, Marretta, Stivali (Pertusa), Gironi, Pau, Sacco, Vinci (Pinerolo), Arcilasco, Comoli, De Palma, Scognamiglio, Steri (Pozzomaina), Gagliardi, Grosu, Lamanna, Massaia, Todesco, Ungaro (Pro Eureka), Ardissone, Castello, De Stalis, Pitti (Quincinetto Tavagnasco), Barbieri (Romagnano), Cerviello, Garau, Testa (Roretese), Boglione, Gattino (Salice), Amorini, Kamberay (Santhià), Frljuckic, Garello, Isoardi (Saviglianese), Lauria, Raco, Scarpellino (Sisport), Airoldi, Bellini, Eugaseki, Gallo, Siciliano, Tambornini, Vandoni (Sparta Novara), Battaglia, Bortolato, Di Benedetto, Pollono, Rotaru (Strambinese), Meloni (Turricola Terruggia), Abbane, Hoxhaj, Malajevardi, Oukhris, Vuksani (Union Novara), Botti, Carnino, Colaprico, De Luca, Mancone, Nisticò, Siclari (Vanchiglia), Alessi, Limongelli, Procida (Venaria), Aranda, Di Tanno, Garofalo J., Paul, Piazza (Virtus Mercadante), Pani, Sciacca (Volpiano Pianese)

IL PUNTO SULLA 15^ GIORNATA - Esordio senza patemi in casa Ivrea. Nessuna sorpresa in una giornata dove il fattore casa è stato nullo, eccetto che nel gruppo A. Da segnalare le belle rimonte di Casale, Torinese, Alpignano, Chisola e Moderna Mirafiori.
 


GIRONE A

Il Volpiano Pianese vince e allunga. il Città di Baveno è avversario non banale, ma attraversa un periodo non felicissimo, con la vittoria che manca da quattro giornate e la terza sconfitta di fila rimediata. Se le foxes dovranno stare attente a non distrarsi per mantenere la vetta (ora delicata trasferta in casa dello Sparta Novara) per la squadra di Mersini nulla è compromesso e le fasi finali sono distanti appena due punti.
Rallenta la seconda forza Biellese, sorpresa in casa dell'Union Novara dalla rete lampo di Ienuso e costretta ad inseguire. Stella pareggia, ma non riesce ad andare oltre, in una gara davvero complicata con un finale da brividi, a causa del palo preso in contropiede dai padroni di casa, che vanno vicinissimi al colpaccio.
I bianconeri si vedono agganciati così dallo Sparta Novara, essenziale nell'imporsi sul Borgosesia grazie a Fizzotti. Vittoria che permette di allungare sulle inseguitrici, stante la concomitante sconfitta del Città di Cossato sul campo del Casale. Molto bene i nero stellati, sorpresi da Barbotti in avvio di ripresa, ma capaci di ribaltare il risultato. Con 4 punti di distacco dal 4° posto possono dire la loro mantenendo questo ritmo.
Giornata vantaggiosa per l'Ivrea, che approfitta della sfida al fanalino Strambinese per agganciare proprio il Città di Cossato e rimpinguare la differenza reti. Esordio perfetto per il neo tecnico eporediese Claudio Grosso, non privo di emozioni visto il confronto con i ragazzi con cui la scorsa stagione vinse il campionato Provinciale. Per valutare le qualità della squadra però serviranno ben altri incontri e dopo il 3-3 dell'andata non sarà da sottovalutare la prossima sfida con l'Union Novara, prima della trasferta in casa del Casale.
C'è un bel quartetto a 21 punti, con anche Turricola Terruggia e RG Ticino, che in questo turno si annullano pareggiando 0-0. Classifica cortissima, visto che questo gruppetto, in cui è presente anche l'Accademia Borgomanero, può cullare sogni di gloria, ma allo stesso tempo deve guardarsi le spalle. Sono sempre 4 infatti i punti che li separano dalla 12^ piazza occupata dal Borgosesia e solo due i posti per stare tra le migliori 8. Alle loro spalle aumenta il pressing il Verbania, che pur in maniera altalenante ha decisamente invertito la rotta e può contare sul già decisivo Enzo Ferrari, autore di 6 reti in tre gare. E' lui il mattatore di questo turno, con la doppietta che stende il Borgomanero. Per i verbanesi ora un filotto di gare che li vedrà affrontare di seguito tutte le migliori sei della classifica, per mantenere viva la speranza occorrerà fare risultato, per non vedere le avversarie scappar via.

GIRONE B

La 15^ giornata arride al Lascaris. I bianconeri calano il tris sul campo di una combattiva Rivarolese e centrano l'aggancio alla capolista Pro Eureka. I ragazzi di Settimo hanno rallentato decisamente e dopo la sconfitta nell'ultimo turno di andata, alla ripresa sono incappati in due pareggi consecutivi. A giovarne questo weekend il Rosta, avversario complicato che già all'andata aveva dimostrato di saper mettere in difficoltà la squadra di Davin. Sono 5 così i punti di margine che il duo di battistrada ha sull'Alpignano, bravissimo ad espugnare in rimonta il campo del Charvensod. Applausi per Matteo Baschirotto, il terzino goleador dei bianco azzurri la decide con una doppietta che lo porta a 7 in stagione. Sale invece in doppia cifra il trascinatore del Quincinetto Tavagnasco Suquet, anche lui autore di una doppietta che indirizza la gara con il PDHA Evançon e tiene la squadra di Contiero nel gruppetto delle migliori. 
In piena corsa anche il Vanchiglia, che con un secondo tempo perfetto regola il Cenisia 4-0 e ora con la trasferta di Alpignano ha le carte in regola per scombinare ulteriormente le carte.
Al 7° posto sale il Lucento, sempre più convincente e autoritario in una gara con il Grugliasco dove è successo di tutto, dal rigore parato da Passantino a Gerace, al rosso comminato a Mali a metà ripresa, ennesimo cartellino dei bianco rossi che già lo scorso turno hanno subito due pesanti squalifiche.
Visti i risultati, perde una ghiotta occasione lo Spazio Talent Soccer, fermato dalla Torinese. Grande prova di carattere della squadra di Piazza, che sotto per due volte trova in entrambi i parziali la forza per rimettersi in carreggiata e conquistare il primo pareggio stagionale. La montagna da scalare resta comunque altissima e il prossimo turno si va nella tana del Lascaris. 

GIRONE C

E' un Nichelino Hesperia spettacolare quello che demolisce il Cuneo Olmo. Memori forse dei fatti dell'andata, i ragazzi di Bert scendono in campo con il coltello tra i denti, non lasciando alcuno scampo agli avversari. Cerbone e Unkponmwan si regalano una doppietta ciascuno tra primo e secondo tempo, ma la corona di migliore in campo è tutta per Federico Linciano, autore di ben 5 reti. Bellissime le ultime due, con un destro dal limite a girare che va ad insaccarsi sul palo opposto e un pallonetto fulminante da oltre 20 metri.
E' l'unica vittoria interna, in una giornata davvero poco fortunata per i padroni di casa che non ha regalato grandi sorprese, anche se alcune big si sono dovute impegnare non poco. A partire dal Chisola, che chiude il primo tempo sotto di una rete in casa della Saviglianese, salvo sistemare la partita in soli 3 minuti nella ripresa portando a casa la posta piena. Discorso simile per il Pinerolo, che va 2-0 sul Caraglio, ma all'intervallo vede Pussetto allontanato dal direttore di gara e nella ripresa è salvato da Cain, bravo a sventare il rigore di Hysa. Il tecnico del Caraglio Dottore non fa drammi, ma traccia la strada per il prosieguo del campionato: "Abbiamo tenuto bene il campo e non siamo crollati. Dopo che all'andata tra Chisola e Pinerolo abbiamo preso 11 gol, ci siamo un po' sistemati e abbiamo fatto sensibilmente meglio. Ormai la classifica si è spaccata, per l'ottavo posto siamo consci è praticamente impossibile, dobbiamo puntare ai play-out che sono alla nostra portata e conquistarci i Regionali in questo modo".
Un discorso simile per il Salice, anche se la classifica è decisamente più critica per il fanalino del gruppo C. Il neo tecnico Seoni compatta la squadra, che gioca una buona gara prendendosi i complimenti del tecnico avversari Policaro. Il Bra alla fine risulta superiore e si impone 2-0 su un campo particolarmente pesante, ma ringrazia anche il proprio portiere Edoardo Kamel, capace di neutralizzare il tiro dal dischetto di Ariaudo.
Vincono in carrozza invece sia Cheraschese che Fossano, entrambe per 5-1. Nulla da fare per Bruinese e Busca, con i primi che proveranno a ripetere il prossimo turno la buona prestazione dell'andata con il Cuneo Olmo (0-0), mentre i secondi avranno un turno impossibile tra le mura amiche, dovendo ospitare la capolista.
Infine vince anche la Giovanile Centallo, ottimo 3-0 al cospetto di un Beiborg che lotta, ma non trova comunque fortuna e ora andrà in casa del Chisola a tentare l'impresa.

GIRONE D

Nel gruppo D niente vittorie interne, solo due pareggio sorridono ai padroni di casa.
La vittoria più prestigiosa è del Chieri, che sul campo difficile di Asti si regala un'ottima prova imponendosi 3-1 e concedendo la rete agli avversari a risultato ormai acquisito. Ancora più netto il trionfo dell'Acqui sul Beppe Viola, con tanto di complimenti da parte dei padroni di casa. Le prime tre posizioni sembrano già ben definite, visto che la Cbs passa 3-1 in casa dell'Alba Calcio e si porta a +6 sull'Asti. Astigiani che dovranno quindi guardarsi dal Derthona, fresco di 3-0 al KL Pertusa, prima partita stagionale chiusa senza subire reti. Con la diretta concorrente che il prossimo weekend andrà ad Acqui, sarà vitale fare proprio l'atteso derby con la Novese.
E proprio la Novese impedisce al Moncalieri di rimanere agganciato al treno delle migliori, imponendogli il pari. Una rete per tempo e la posta è divisa, con la squadra di Torri che sale a 9 risultati utili consecutivi.
Nella corsa alle migliori otto passo avanti dell'Albese, che strapazza il Canelli con una cinquina, mentre il Bacigalupo perde una grossa occasione facendosi rimontare dal Moderna Mirafiori in uno scoppiettante 3-3. 

IL PUNTO SULLA 15^ GIORNATA - La strepitosa vittoria della squadra di Peluso ruba la scena, ma non è l'unico grande risultato odierno. Nelle zone nobili prova di forza notevole di Chisola e Chieri. Scossoni anche nelle retrovie con le affermazioni di Union Novara, Virtus Mercadante, Borgaro Nobis e Cit Turin. Pari di qualità per Casale, Paradiso Collegno e Pozzomaina. Che giornata per Bagnasco della Novese.
 


GIRONE A

In una giornata dove si registrano ben quattro goleade, sono due i risultati che fanno più rumore.
In vetta la Biellese frena bruscamente, al cospetto di un Casale che ha costretto i bianconeri a rincorrere per tutto il match. Nero stellati due volte avanti per tempo, ma sempre ripresi e ultimi 20 minuti col brivido per la squadra di Deberneardi, costretta con l'uomo in meno per il rosso comminato a Di Francesco. Il pareggio consente al Volpiano Pianese di portarsi a 2 sole lunghezze di distacco, cancellando la sconfitta dello scorso turno con il sonoro 7-1 rifilato alla Juventus Domo. Prossimo turno caldissima trasferta proprio a Casale.
Il secondo risultato che colpisce e la convincente vittoria dell'Union Novara sull'Accademia Borgomanero. La squadra di mister Agosti, trascinata dalla doppietta di Giorgio Taggi, centra la seconda vittoria stagionale, abbandona l'ultima piazza e prova a guadagnare fiducia per una corsa alla salvezza comunque difficilissima (sono 7 i punti che la separano dall'11° posto).
Per il resto classifica rispettata. Il Città di Baveno affonda 7-2 il Romagnano, nonostante l'ottima reazione dei novaresi. Sotto 2-0 nel primo tempo, trovano la forza di chiudere il parziale sul due pari grazie a Mora e Schena, salvo poi crollare senza appello nella ripresa. Stravincono anche Pro Eureka e Sparta Novara, entrambe con un tennistico bagel ai danni di Santhià e Strambinese, ma restano sempre accodate all'ivrea, terza forza vincitrice di una gara non banale con l'Oleggio. Ai padroni di casa non basta un ottimo primo tempo, nella ripresa il rigore di fadda indirizza la gara verso terra eporediese e il nervosismo crescente danneggia la squadra di Izzillo, che chiude in 9 perdendo per la prossima gara Spagnoli e Bottarini.

GIRONE B

"Clamoroso al Cibali!" si diceva una volta, ma possiamo dire tranquillamente "Clamoroso a Ciriè!" in questa 15ì giornata. La squadra di Vincenzo Peluso compie una vera e propria impresa, Davide abbatte Golia e Golia ha la forma nientemeno che del Lascaris, capolista indiscussa del gruppo B, vincitrice di 13 gare consecutive dopo il 2-2 col Lucento alla prima giornata, fresco campione del Turin Football Winter Cup e del Torneo Queencar. I bianconeri di Cocino incappano nella prima sconfitta stagionale, un risultato clamoroso che manda al settimo cielo i padroni di casa, autori di una gara gagliarda, come descritto dal proprio allenatore: "Abbiamo approcciato la gara nel modo giusto e un po' per bravura, un po' per fortuna, siamo riusciti a far girare tutto nel modo giusto. Loro sono una squadra fenomenale, forte in tutto, tecnici, fisici, forse la migliore della categoria per quanto riguarda il gioco espresso. Forse hanno accusato un po' il campo, noi non abbiamo il sintetico e credo abbiano avuto difficoltà a sviluppare il loro solito gioco, portandoli ad innervosirsi visto anche come ne abbiamo approfittato per portarci in vantaggio. Penso nel primo tempo abbiamo avuto anche più occasioni limpide, anche se il nostro portiere Novelli, classe 2008 alla seconda gara con noi, ci ha salvato con un intervento strepitoso. Nella ripresa sapevo loro sarebbero entrati con l'intenzione di spingere da subito e il primo quarto d'ora ci hanno pressato, ma i ragazzi non hanno mai perso la testa e man mano che andavamo avanti spinti dall'entusiasmo raddoppiavamo lo sforzo su ogni palla, mettendoci voglia e grinta sempre maggiori. Dopo il 2-0 sono stati bravissimi a non disunirsi, anche nel finale con l'uomo in meno, con loro che premevano al massimo e anzi in contropiede ci siamo divorati almeno due grandi occasioni, salvate dal loro bravissimo portiere. Onestamente, ero sicuro che avremmo disputato una buona gara, ma non pensavo saremmo riusciti addirittura a vincere, ho iniziato a crederci davvero a metà secondo tempo. E' stata una grandissima emozione per i ragazzi, uno di quei piaceri che non ti capita spesso, siamo contentissimi. Porteremo questo entusiasmo anche nelle prossime gare, sappiamo che è ancora lunga, ma dopo un pre campionato dove eravamo dati per spacciati, siamo contenti di come stiamo dimostrando il nostro valore".
La straordinaria vittoria del Ciriè non è stata certo l'unica gara emozionante della giornata. Anche la seconda forza Lucento ha avuto la sua bella gatta da pelare per avere la meglio del Quincinetto Tavagnasco, piegato solo nell'ultimo quarto d'ora di partita, dopo che in apertura Melano si era visto neutralizzare un rigore dall'estremo difensore De Soghe.
Tiratissima anche l'affermazione dell'Alpignano, che espugna il campo del Charvensod in un secondo tempo di fuoco. Sopra 2-0 la squadra di Campasso subisce il ritorno dei valdostani, ma in zona Cesarini Zizzo regala i 3 punti che valgono il sorpasso sul Vanchiglia. I granata infatti non vanno oltre il 2-2 sul proprio campo contro il Paradiso Collegno, costretti anche alla rimonta dopo che la doppietta di Grec aveva ribaltato l'iniziale vantaggio di Botti.
Con il Pianezza che vince e convince contro il Cenisia, provando a rimanere attaccato al treno per le fasi finali, l'attenzione maggiore va nelle retrovie, dove si segnalano i colpacci di Virtus Mercadante e Borgaro Nobis.
I primi trionfano nell'anticipo sul Leinì, superando gli avversari di un punto e lasciandoli al terzultimo posto. Gara pazza, con i padroni di casa avanti 2-0, ma ribaltati prima del duplice fischio. Nella ripresa però la reazione dei ragazzi di Morreale è da grande squadra e Piazza e Alcaro griffano il rocambolesco 4-3 finale.
Aggancia a 14 il Leinì (ma è avanti in virtù dello scontro diretto) il Borgaro Nobis, che espugna Venaria grazie a Franzini, lasciando i cervotti fermi a 11. Per la squadra di Gentile è la prima affermazione lontano dal proprio campo, importante perché sancisce il vantaggio in caso di arrivo a pari punti sugli avversari odierni e blocca l'ascesa del Venaria, che ferma a tre il filotto di risultati utili consecutivi.

GIRONE C

Neanche la seconda forza Pinerolo riesce ad arrestare la marcia del Chisola. i bianco blu reggono un tempo, anche se all'ottavo Lazzaro mette subito la gara sui binari favorevoli ai vinovesi. A metà ripresa poi bastano sei minuti di fuoco per arrotondare il risultato, con capitan Ghione, Marmo e Giambertone, sempre più calato nei meccanismi della categoria superiore, a cancellare ogni speranza avversaria.
Il risultato favorisce le inseguitrici, prima fra tutte l'Area Calcio, ora ad un solo punto dal secondo posto dopo il successo per 8-0 sul campo della Roretese. A fare la parte del leone Feraru, con una tripletta, seguito dalle doppiette di Gili e Casale. Restano in scia anche Caraglio e Cuneo Olmo, appaiate a 27. I primi strapazzano 7-0 l'Alba Calcio, i secondi, guidati dalla splendida prova di Kevin marenco, autore del secondo gol, espugnano 3-0 Nichelino.
Questi risultati sono legati a Cheraschese-Salice, visto che il pari tra le due porta i padroni di casa a vedersi scavalcati dal duo Caraglio-Cuneo Olmo, mentre permette agli ospiti, per altro bravi a rimontare, di guadagnare un altro punticino su penultima e terzultima posizione, ora a +9.
Per la corsa al 4° posto tiene il passo la Giovanile Centallo, che vince 3-1 lo scontro diretto con il Beiborg. Due buone squadre che possono dire la loro fino alla fine, così come spera di fare il Bra, affermatasi per 2-1 sulla Saviglianese e quindi a -6 dalle fasi finali. In questo raggruppamento, così tante squadre a darsi battaglia per tre posti garantiranno emozioni e capovolgimenti di fronte fino all'ultima giornata.

GIRONE D

Due minuti, questo il tempo che basta al Chieri per centrare una vittoria fondamentale nella corsa alla vetta. E' Lorenzo Ferraris il mattatore della sfida che ha visto gli azzurri prevalere sulla diretta concorrente Sisport, a cui non è bastato accorciare subito le distanze con Colletto, per evitare la sconfitta. Ora entrambe a 39 punti, perfettamente in parità negli scontri diretti, ma la Sisport tiene il muso avanti grazie alla migliore differenza reti.
Entrambe però dovranno preoccuparsi di guardarsi le spalle, visto che sono braccate da Novese e Cbs, rispettivamente staccate di 2 e 5 lunghezze. La Novese passa in casa del Pertusa con un convincente 4-0, in cui ruba la scena Edoardo Bagnasco, autore di tutte le reti. La Cbs invece fa suo l'importante scontro diretto con il Derthona. Le reti di Aimetti e Gottero nel primo tempo piegano le gambe agli ospiti, che però nella ripresa reagiscono mettendo in difficoltà gli avversari. Un pizzico di fortuna però salva i rosso neri, con Dalmazio che spara alto un calcio di rigore e la traversa a salvare su una bella punizione di vay. Il risultato non cambia e la squadra di Barberis si prende un piccolo margine sulla concorrente.
Come il Derthona, non demorderà anche l'Asti, che può comunque sperare di ricucire lo strappo che la separa dal 4° posto. Questo turno vittoria con l'Asca per 2-0, con la terza rete in due gare di Stojmenovski. Il prossimo turno servirà però una prova di altissimo spessore, visto che si ospiterà il Chieri.
Nelle retrovie il risultato più eclatante è l'1-0 con cui il Cit Turin espugna il campo di Occimiano. 3 punti importantissimi per la corsa alla salvezza, soprattutto perché ottenuti contro una Fortitudo ora a sole 4 lunghezze di distacco. Eroe di giornata Gabriele Fiorito, ma tutta la squadra merita un encomio, vista la situazione di totale emergenza con cui si sono presentati alla trasferta (solo 11 giocatori in distinta). Una prova di carattere e una vittoria che aiuta il morale, la terza in stagione, nonché la prima fuori casa.
Se alle spalle del Cit Turin la situazione del Beppe Viola è sempre critica, con i ragazzi di Siragusa stesi 5-2 da un Acqui che veleggia tranquillamente a metà raggruppamento, più avanti possono dormire sonni tranquilli anche Turricola Terruggia e Pozzomaina, protagonisti dell'unico pari di giornata. Segno X che fa sicuramente più felice la squadra ospite, sotto 2-0 e capace di rimontare con Scognamiglio e Trabuio.

15^ GIORNATA - In una giornata avara di sorprese, spicca la prova monstre del Nichelino Hesperia, che con un super Linciano affonda il Cuneo Olmo. I maggiori sussulti arrivano dal girone A con: il bel pareggio dell'Union Novara, capace di fermare la corazzata Biellese; l'esordio impeccabile di Claudio Grosso sulla panchina dell'Ivrea; la vittoria in rimonta del Casale e la preziosissima affermazione del Verbania. Vittorie esterne non prive di affanni per Alpignano e Chisola.
 


GIRONE A

CASALE-CITTA' DI COSSATO 2-1
RETI: st 8' Barbotti (CC), 16' Maioglio A. (C), 30' Cancellieri (C)

SPARTA NOVARA-BORGOSESIA 1-0
RETE: st 17' Fizzotti

STRAMBINESE-IVREA 0-9
RETI: pt 11' Perotti, 14' Ferraris, 16' Pesando, 23' e 37' Vanotti, 28' rig. Maglione, st 10' e 43' Touti, 15' rig. Iamonte

TURRICOLA TERRUGGIA-RG TICINO 0-0

UNION NOVARA-BIELLESE 1-1
RETI: pt 1' Ienuso (U), 24' Stella (B)

VERBANIA-ACCADEMIA BORGOMANERO 2-1
RETI: pt 15' rig. e st 38' Ferrari E. (V), st 26' Bianchi (A)

VOLPIANO PIANESE-CITTA' DI BAVENO 3-1
RETI: pt 6' e 20' Romeo, 13' Lista, st 8' Ceglia (B)
ESPULSO: st 25' Hilali (B)

GIRONE B

PDHA EVANCON-QUINCINETTO TAVAGNASCO 0-3
RETI: pt 15' e 18' Suquet, st 15' Adragna

PRO EUREKA-ROSTA 1-1
RETI: pt 13' Moine (R), st 11' Coda (P)
ESPULSO: st 20' Tine (P)

RIVAROLESE-LASCARIS 0-3
RETI: pt 18' e st 10' Massaro, st 30' Malavasi

TORINESE-SPAZIO TALENT SOCCER 2-2
RETI: pt 13' rig. Jeake (S), 14' Lot (T), st 33' Zaccagnino (S), 41' Toselli (T)
ESPULSO: Alesso (S)

CENISIA-VANCHIGLIA 0-4
RETI: pt 38' Burnescu, st 5' Kacari, 39' El Archi, 46' Abela

VDA CHARVENSOD-ALPIGNANO 1-2
RETI: pt 2' Davisod (C), st 26' e 31' Baschirotto (A)

BSR GRUGLIASCO-LUCENTO 0-3
RETI: pt 25' Almondo, 38' Pardi, st 25' Ponzano
ESPULSO: st 25' Mali (G)
NOTE: pt 36' Passantino (G) para calcio di rigore a Gerace (L)

GIRONE C

BEIBORG-GIOVANILE CENTALLO 0-3
RETI: Stingi, Bergia, Boniello

BUSCA-FOSSANO 1-5
RETI: pt 3' Fofana, 10' Alfieri, 30' Pavan (B), 36' Marku, st 10' Brizio, 43' Mondino

CARAGLIO-PINEROLO 0-2
RETI: pt 13' Duarte, 32' De Salvo
ESPULSO: pt 45' Pussetto (P)
NOTE: Cain (P) para calcio di rigore a Hysa (C)

NICHELINO HESPERIA-CUNEO OLMO 9-0
RETI: pt 15' e st 5' Cerbone, pt 18' e 30' Unkponmwan, 28', st 14', 24', 31' e 34' Linciano

POLISPORTIVA BRUINESE-CHERASCHESE 1-5
RETI: st 16' Simonelli (B); 3 Grimaldi, Kola, Canova (C)

SALICE-BRA 0-2
RETI: Calosso, Cia
NOTE: Kamel (B) para calcio di rigore ad Ariaudo (S)

SAVIGLIANESE-CHISOLA 1-2
RETI: pt 20' Saitta (S), st 4' Pastiu (C), 7' Amadio (C)

GIRONE D

ALBA CALCIO-CBS 1-3
RETI: pt 20' Achino, 47' Celano, st 20' Guliti (A), 33' De Luca
ESPULSO: pt 44' Urlovas (C)

ASTI-CHIERI 1-3
RETI: pt 5' Croce, 11' e st 10' Ferrante, st 23' Omegna (A)

CANELLI-ALBESE 0-5
RETI: pt 38' e st 30' Franza, st 20' Kristoski, 28' Bonino, 35' Aron

KL PERTUSA-DERTHONA 0-3
RETI: Agosta, Cutrano, Santoro

BEPPE VIOLA-ACQUI 0-6
RETI: Gallo R., 2 Gillardo, Luparelli, Filippini, Magnani

MONCALIERI-NOVESE 1-1
RETI: pt Ricci (N), st 7' Correale (M)

MODERNA MIRAFIORI-BACIGALUPO 3-3
RETI: pt 5' Corrarati (B), 10' Dedaj (B), 38' Romano (M), st 22' Puca (M), 40' Mazzetta (B), 44' Bruera (M)

15^ GIORNATA - Classifica cortissima nel gruppo D, grazie alle vittorie di Novese e Cbs. Diverse importanti vittorie nelle zone calde con anche i sorrisi di Virtus Mercadante, Borgaro Nobis. Pareggi di qualità per Casale, Salice e Pozzomaina con tanto di splendida rimonta. L'Alpignano rafforza la sua posizione.
 


GIRONE A

BIELLESE-CASALE 2-2
RETI: pt 5' rig. Boja (C), 24' rig. Dettoma (B), st 11' Pinto (C), 13' Di Francesco (B)
ESPULSO: st 21' Di Francesco (B)

PRO EUREKA-SANTHIA' 6-0
RETI: pt 15' e 20' Pace, 27' Costa, 30' Gagliardi, st 27' Massaia, 33' Sciara

STRAMBINESE-SPARTA NOVARA 0-6
RETI: pt 3', st 6' e 10' Albanese, pt 25' e 38' Prudnikov, st 34' Caldarulo

UNION NOVARA-ACCADEMIA BORGOMANERO 2-0
RETI: st 20' e 30' Taggi

VOLPIANO PIANESE-JUVENTUS DOMO 7-1
RETI: pt 1' e st 2' Peradotto, pt 5' e st 8' Brunazzo, pt 19' Massari, st 19' e 33' Menniti (V); Ghezza (J)

OLEGGIO SPORTIVA OLEGGIO-IVREA 0-2
RETI: st 13' rig. Fadda, 35' Ardissone
ESPULSI: st 35' Spagnoli e Bottarini (O)

CITTA' DI BAVENO-ROMAGNANO 7-2
RETI: pt 6' e st 20' De Giorgis, pt 9' Bonetti, 28' Mora (R), 43' Schena (R), st 5' Piana, 27' Zanoia, 33' Vittone, 40' Barbieri

GIRONE B

VIRTUS MERCADANTE-LEINI' 4-3
RETI: pt 2' Joine (M), 14' El Fahim (M), 21' Dimiceli (L), 29' Napolitano (L), 40' Pulitanò (L), st 16' Piazza (M), 30' Alcaro(M)

VENARIA-BORGARO NOBIS 0-1
RETE: Franzini
ESPULSO: Rinaldi (B)

CIRIE'-LASCARIS 2-0
RETI: Dantonio, Piccinni
ESPULSO: Bellu (C)

VDA CHARVENSOD-ALPIGNANO 2-3
RETI: st 7' e 19' Quarta (A), 13' Cheney (C), 16' Riboni (C), 39' Zizzo (A)

LUCENTO-QUINCINETTO TAVAGNASCO 2-0
RETI: st 32' rig. Mossucca, 43' Esposito
NOTE: pt 5' Da Soghe (Q) para calcio di rigore a Melano (L)

PIANEZZA-CENISIA 3-0
RETI: pt 19' Zerbi, 22' Mereu, 24' De Carlo

VANCHIGLIA-PARADISO COLLEGNO 2-2
RETI: pt 6' Botti (V), 38' e st 24' Grec (P), st 33' Alickaj (V)
 

GIRONE C

CHERASCHESE-SALICE 1-1
RETI: pt 17' Delsanto (C), st 6' Sufaj (S)

RORETESE-AREA CALCIO ALBA ROERO 0-8
RETI: pt 1', 36' e st 33' Feraru, pt 19' e 33' Gili, 25' e st 22' Casale, st 3' Spellecchia

GIOVANILE CENTALLO-BEIBORG 3-1
RETI: 2 Zabena, Faccia (G); pt 5' Pomini (B)
ESPULSO: st 30' Bellantoni (B)

NICHELINO HESPERIA-CUNEO OLMO 0-3
RETI: pt 12' Ghibaudo, 25' Marenco, st 18' Marchisio

CARAGLIO-ALBA CALCIO 7-0
RETI: Garino, 2 Bianco, Caramia, Chialva, Gazzera, Beltramo

CHISOLA-PINEROLO 4-0
RETI: pt 8' Lazzaro, st 24' Ghione, 29' Marmo, 30' Giambertone

BRA-SAVIGLIANESE 2-1
RETI: pt 3' Cerviello (B), pt 35' Valleriani (B), st 15' Pasero (S)

GIRONE D

ACQUI-BEPPE VIOLA 5-2
RETI: Icardi, 2 El Hlimi, Biglia, Gai (A), pt 20' Netti, st 25' Lo Voi (B)

ASCA-ASTI 0-2
RETI: Houzum, rig. Stojmenovski

CBS-DERTHONA 2-0
RETI: pt 11' Aimetti, 20' Gottero
NOTE: st Dalmazio (D) fallisce calcio di rigore

CHIERI-SISPORT 2-1
RETI: pt 15' e 16' Ferraris L. (C), 22' Colletto (S)
ESPULSO: st 43' Sacco (C)

FORTITUDO-CIT TURIN 0-1
RETE: st 45' Fiorito

KL PERTUSA-NOVESE 0-4
RETI: 4 Bagnasco

TURRICOLA TERRUGGIA-POZZOMAINA 2-2
RETI: Farotto (T), rig. Tallarico (T), Scognamiglio (P), Trabuio (P)

PANCHINE - Avvicendamento in corsa per i ragazzi del 2006, che sotto la guida del neo tecnico Claudio Grosso proveranno a centrare la qualificazione alle fasi finali.
 


Una stagione non semplice quella dell'Ivrea, ma con risultati comunque soddisfacenti con sesto posto a sole tre lunghezze dal 4°, valevole per l'accesso alle fasi finali. Ma qualcosa si è rotto nei rapporti e la società ha deciso di allontanare il tecnico Paolo Giusti. Fatali, oltre le due sconfitte, di cui quella pesantissima con il Volpiano Pianese, la perdita di feeling tra allenatore e giocatori e una condizione fisica post festività, ritenuta deficitaria. Come confermato da ambo le parti, la decisione non è stata presa per i risultati e .la dirigenza ha deciso di optare per una soluzione interna, valida soprattutto in ottica futura.
Al posto di mister Giusti infatti arriva Claudio Grosso, già vice di Manuel Talentino all'Under 16. L'arrivo del nuovo mister, campione Provinciale U16 in carica, aumenta la sinergia tra le due annate e proprio contro il Volpiano i classe 2007 Touti (goleador arancione della categoria) e Costa, si sono ben disimpegnati. Scelta quindi ponderata pensando già alla prossima stagione, un nuovo corso che sta tracciando il Ds Gianni Dell'Agnese, eporediese DOC arrivato dalla Cremonese e al lavoro con grande orgoglio ed entusiasmo.

Intanto domenica, U17 pronta a salutare l'esordio del nuovo tecnico, che sarà coadiuvato da Manuel Talentino. Per lui una prima partita dal forte sapore nostalgico, visto che la squadra andrà in trasferta in casa della Strambinese, dove Grosso ritroverà tutti i suoi ragazzi con cui la scorsa stagione ha intrapreso la bellissima cavalcata che ha regalato il titolo provinciale.

INTERVISTA - Esordio con gol in prima squadra, una vita con i colori del Moderna (Bacigalupo prima, ora Mirafiori) cuciti addosso. Andiamo a conoscere Samuele Morselli, punta duttile che a suon di gol prova a mettersi in mostra, tra sogni e speranze per il futuro.
 


"Sono un mancino naturale, tecnico e dotato di buona corsa e abile nel passaggio. Sono molto duttile e nell'attacco a due della Juniores mi disimpegno bene sia che mi si chieda di giocare tra le linee, arretrando per prendere la palla e supportando la prima punta, sia al centro dell'attacco, facendo io da attaccante boa. In prima squadra poi sono stato utilizzato come attaccante esterno e sto scoprendo è una posizione che mi piace, giocando a destra e rientrando sul sinistro. Così facendo sono riuscito a segnare all'esordio".

Che sensazioni hai provato ad esordire nel calcio "adulto"?
"E' stata una bella soddisfazione segnare subito, ma anche trovarmi nel ruolo inedito di esterno. E' impegnativo e mi sono reso conto quanto in prima squadra i ritmi siano differenti, molto più alti. Ma conto di dare sempre il massimo per farmi trovare pronto all'occorrenza. Nel frattempo cerco di lavorare molto sul piede debole, perché sia efficace nei passaggi e nella finalizzazione".

Chi sono i tuoi punti di riferimento e quali gli obiettivi?
"Qui al Moderna sono cresciuto non solo come calciatore, ma anche a livello mentale, come persona. Tra tutti, l'allenatore che mi ha trasmesso di più e condizionato maggiormente è stato Alberto De Maglianis, mentre sono molto contento del bel gruppo che abbiamo creato ora. Siamo una squadra unita, fatta di amici e naturalmente puntiamo ad ottenere la salvezza, cercando poi di arrivare più in alto possibile. Per quanto riguarda un punto di riferimento calcistico, mi ispiro a Dybala, giocatore che seguo da quando è approdato alla mia Juve e continuo anche ora che è alla Roma. Come lui, anche io spero da tifoso di approdare una giorno alla Juventus, sarebbe un sogno, ma per arrivare al professionismo mi piacerebbe fare un percorso che comprendesse prima un campionato Nazionale con i coetanei e magari una esperienza in serie D. E' un bel campionato e qui in Piemonte ci sono squadre importanti, come il Chisola ad esempio, con le quali sarebbe bello partecipare. Anche un'esperienza all'estero sarebbe interessante. La Liga mi piace molto, la seguivo tanto, soprattutto il Barcellona di Messi, che è un altro dei miei giocatori preferiti. Altrimenti la Premier, che ad oggi è forse il campionato più competitivo, magari in squadre come il Liverpool o il Manchester City".

Ti spaventerebbe un viaggio oltre confine?
"A livello calcistico no. Sarebbe un grandissimo onore venir chiamato, un sogno che si realizza, ma se si arriva lì è perché ne hai le qualità, cercherei di dare tutto e farmi trovare pronto. La cosa più difficile sarebbe l'adattamento sociale, ma sono sicuro avrei l'appoggio della mia famiglia, che mi sostiene sempre in questa mia passione".

I giovani e il calcio oggi, se ne 'parla tanto, tu come la vedi?
"Credo che si debba dare sempre più fiducia a grandi livelli ai ragazzi, non avere tutta questa paura di mandarli in campo. Credo che nel dilettantismo ci siano squadre che puntano tanto su di noi e va bene, deve migliorare questo atteggiamento man mano che si sale di categoria. Mi pare però la situazione stia migliorando anche in serie A e spero che l'esempio della Juventus sia seguito da altri. I tanti ragazzi messi in campo questi mesi, da Miretti, a Fagioli, Iling.Junior, stanno facendo tutti molto bene, così come avere una squadra Under-23 che gioca in serie C è importante. Purtroppo si parla tanto e spesso si sentono cose che non sono vere, come il fatto che non si gioca più in strada, ma solo al campo di allenamento della società. Questo non è vero, io e tanti amici giocavamo tanto all'aperto. Ora forse un po' meno, ma siamo cresciuti giocando tra di noi ed è un'esperienza molto importante. Calcisticamente non è ovviamente come allenarsi con una squadra, ma aiuta comunque sotto diversi aspetti. In più ha avuto un ruolo sociale importante, ho legato con tante persone giocando così. Ed è anche questo che deve essere il calcio, integrazione. Dico il calcio perché è lo sport più diffuso in Italia, ma ovviamente è un discorso che riguarda tutte le discipline".

Facciamo un salto indietro, hai perso due anni importanti per colpa del Covid. Com'è stato?
"Sono stati due anni pesanti. Pensa ad un ragazzo che passa al Settore Giovanile in quel momento, stai iniziando un percorso calcistico importantissimo, che ti porta a scoprire cos'è il calcio vero, quello a 11, quello che ti porterà al calcio adulto. Ma non solo, sei nell'età in cui sviluppi una parte importante del tuo carattere, della tua personalità, cerchi di migliorare sotto tanti aspetti. E ti ritrovi bloccato in casa. Provi a tenerti impegnato, giochi in casa se ne hai la possibilità, ma è stato davvero difficile. Quello che mi ha sostenuto e così a tanti miei coetanei è stata la passione. Per fortuna quel biennio non ha influito sulla mia voglia di giocare, non ho mai pensato di mollare e anzi, la voglia di uscire a giocare è aumentata ulteriormente. Tutto grazie alla passione per questo sport, che ti fa andare sempre più avanti".

Il calcio sopra tutto quindi.
"In questo momento si, è in cima a tutto. Naturalmente ci sono altre cose molto importanti, la famiglia e gli amici prima di tutto, sono la base. Mi piace seguire altri sport, il basket e la NBA in particolar modo, ma tra i miei interessi nulla può battere il calcio".

CONTINUITA' - La società torinese assegna l'importante incarico ad uno dei suoi uomini simbolo. Di seguito il comunicato dal sito del Lucento. 


Continuando a perseguire una logica di crescita societaria affidandoci sempre di più alle figure "storiche" interne, anche se lui anagraficamente parlando è giovanissimo, il Lucento Calcio ha deciso di affidare la conduzione tecnica dell'intero nostro Settore giovanile ad Alessandro Pierro.

Uomo-Lucento da una vita, Ale arrivato nella nostra società da ragazzo, si è sempre di più immedesimato nella nostra realtà, diventandone negli anni una delle figure rappresentative di maggior splendore, sempre pronto a fare il bene della società delle volte anche a discapito proprio. Per queste ragioni chi meglio di lui può cercare di trasferire nei nostri bravissimi allenatori la sua competenza e la cattiveria agonistica che da sempre le sue squadre rappresentano, mettendo in risalto tutti i veri valori lucentini, che da anni ci permettono di guardare dall'alto delle classifiche la stragrande maggioranza delle altre competitor.

La speranza che i nostri giovanissimi Davide Balma e Andrea Martucci e i più navigati Domenico Delli Calici, Alessio Rapisarda e Mimmo Commisso sappiano carpire qualcosa dal nostro Ale, in modo da arricchirsi ulteriormente a livello personale e tecnico.

INTERVISTA - Nonostante un girone di andata davvero complicato, l'esterno della Bruinese suona la carica e guarda con fiducia alla seconda parte di stagione, conscio delle difficoltà, ma fiducioso delle qualità della propria squadra.


E' una sorta di bandiera della Bruinese Nicolò Becchio. Dopo gli inizi al Giavenocoazze, sono ormai 5 gli anni che lo vedono vestire la casacca bianco blu e da vice capitano si racconta, mostrando la garra necessaria al raggiungimento degli obiettivi, complicati si, ma raggiungibili con lo spirito giusto e la giusta mentalità.

Quali sono le tue caratteristiche?
"Sono un esterno a tutta fascia. Mi adatto a giocare in ogni lato del campo, il mio piede forte è il sinistro, ma mi disimpegno bene anche con il destro, a cui dedico comunque molto allenamento per migliorarlo sempre di più. La mia dote principale è la gran corsa, ho dei bei polmoni e sebbene sia messo bene fisicamente, sto cercando di crescere maggiormente a livello muscolare".

Hai una fonte di ispirazione?
"In realtà no, non ho un giocatore di riferimento. Cerco sempre di dare il massimo e migliorarmi costantemente, per arrivare sempre più in alto".

Questa stagione è partita con il piede sbagliato, ve lo aspettavate?
"Abbiamo fatto un bel pre campionato, ci siamo impegnati molto nella preparazione. Abbiamo un allenatore che ci fa lavorare sodo, ci sprona e ci segue sotto tanti aspetti. Ci fa studiare calcio, facendoci vedere filmati e chiedendoci di analizzare poi gli aspetti delle giocate che vediamo. Ci segue assieme al vice sotto ogni punto di vista ed eravamo fiduciosi ad inizio stagione. Sicuramente ci aspettavamo meglio, ma credo abbiamo sbagliato diverse volte l'approccio alle gare".

I risultati altalenanti sembrano darti ragione.
"Credo sia tutta una questione mentale. Sono convinto abbiamo le capacità per giocarcela con tutti, non dobbiamo avere paura di nessuno. Però riusciamo a dare il massimo quando giochiamo con le grandi. Abbiamo pareggiato con il Chisola, il Pinerolo all'andata, il Fossano, abbiamo sempre fatto bene. Poi contro le squadre con cui dovremmo giocarcela per la classifica, siamo più rilassati e non ci esprimiamo al meglio. Sotto questo aspetto dobbiamo crescere. Sono però sicuro che possiamo risalire fino a conquistare l'ottavo posto, anche con questo distacco, ne abbiamo tutte le qualità".

Lo scorso anno hai avuto provini al Torino e alla Pro Vercelli. Cosa hai notato di diverso?
"Qui da noi si lavora bene e in tanti modi che ritrovi anche lì dai professionisti. Certo ci sono allenamenti particolari che non trovi da altre parti, ma la differenza maggiore la fanno il tempo e la mentalità. Al Torino fanno quattro allenamenti da due ore, hanno molto più spazio per lavorare su diversi concetti. Ad esempio la forza fisica, che curano maggiormente. Lo facciamo anche noi, ma con orari più ristretti. L'altro aspetto è la competizione. Tutti si impegnano per essere titolari e tra i giocatori c'è sempre un confronto molto acceso. Questo è stimolante e genera una mentalità vincente, che ti porta a dare sempre il massimo per diventare il migliore. E' una cosa che viviamo anche noi alla Bruinese per certi versi".

Non c'è il rischio che si creino delle frizioni tra voi giocatori?
"Siamo un bel gruppo, questa cosa ci stimola e motiva, ma restiamo uniti come squadra, siamo compatti e concentrati verso i nostri obiettivi".

Nella tua esperienza passata c'è qualcuno che ti ha segnato maggiormente?
"Sicuramente al Giavenocoazze le persone più significative sono state Luca Carboni e Andrea Luciano. Sono loro ad avermi improntato per il ruolo e stimolato. Poi anche mister Cascioli, seppure per poco tempo, ha lasciato un segno nella mia crescita".

Sogni il professionismo in qualche squadra in particolare?
"Sono tifoso del Toro, ma il professionismo sarebbe un traguardo splendido da raggiungere in qualsiasi club. E sarebbe molto interessante anche provare un'esperienza all'estero, magari in Premier, che è la competizione che mi affascina di più".

Cambieresti qualcosa nel mondo del calcio?
"A livello giovanile invece credo alle volte si esageri sugli spalti. Mi piace quando c'è un clima caldo e ci sono delle piccole provocazioni tra giocatori e tifosi, ma quando si va oltre, arrivando ad insulti pesanti, minacce di morte, è davvero troppo. Inoltre spesso troppe squadre puntano sulla fisicità, così facendo ne risente la tecnica, su cui ci si concentra meno".

LA MARCATORI / 14^ GIORNATA - Dopo la scorpacciata di gol Shaker prende il largo e Palumbo fa un balzo impressionante fino al secondo posto. Calamita tiene il gradino basso del podio, un passo avanti anche per Reci. Verrigni e Raviola ottimi a quota 20. Poker per Rizza (Lascaris). Salgono in doppia cifra Marotta (Bra) con una tripletta, Fossat (Pinerolo) con una doppietta e Dabija (Chieri) e De Rosa (Don Bosco Alessandria).
 


38 RETI: Shaker (Chieri)

30 RETI: Palumbo (Chieri)

28 RETI: Calamita (Chisola)

26 RETI: Reci (Volpiano Pianese)

24 RETI: Giambertone (Chisola)

20 RETI: Verrigni (Bulè Bellinzago), Raviola (Pianezza)

19 RETI: Rizza (Lascaris)

15 RETI: Atzeni (Derthona)

14 RETI: Perez (Derthona)

13 RETI: Metta (Ciriè), Bellingheri (Città di Baveno), Pandiscia (Moncalieri), Dehari (Pertusa), Arce (Pianezza)

12 RETI: Bionaz (Aygreville), Aresti (Strambinese)

11 RETI: Nazeraj (Cbs), Masi (Lascaris), Piras (Pro Eureka), Costa M. (RG Ticino), Campisi (Sisport)

10 RETI: Marotta (Bra), Chiampari (Bulè Bellinzago), Dabija (Chieri), De Rosa (Don Bosco Al.), Fossat (Pinerolo), Gatti (Sparta Novara)

9 RETI: Curri (Alpignano), Occhino (Bacigalupo), Socco (Cbs), Maiolo (Cheraschese), Garbellini (Chieri), Salerno (Città di Cossato), Belli (Fossano), Petrone (Moncalieri), Vernacchia (Pertusa), Benati (RG Ticino)

8 RETI: Pugliese (Acc. Borgomanero), Caputi (Alpignano), Metello (Cbs), Dejan (Don Bosco Al.), Moise (Fossano), Berardelli (Lucento), Timofte (Pertusa), Balbiano (Sisport)

7 RETI: Donadio (Alpignano), La Mastra (Bra), Bonaldo (Bulè Bellinzago), Osipov, Perrone (Cbs), Romerio (Città di Baveno), Dembelè, Ettahery (Cuneo Olmo), Altieri (Juve Domo), Della Cave (Lascaris), Casasco (Novese), Baumgartnet, Croce (Sisport), Cadeddu (Virtus Calcio), Ietto, Pettinari (Volpiano Pianese)

6 RETI: Pennucci (Alpignano), Giangrande (Area Calcio), Messina, Olivo, Zocco (Asti), Lentini (Beiborg), Baron, Caruso (Bruinese), Dedaj (Cbs), Perronace, Ternavasio (Cheraschese), Barcellari, Orlando (Città di Cossato), Macheda (Fossano), Perfetti (Giovanile Centallo), Sogos (Lucento), Costa, Zmoshu (Paradiso Collegno), Tibaldo (Pinerolo), Piccolo (Pro Eureka), Dosso (Salice), Brignone (Venaria)

5 RETI: Paniati (Alba Calcio), Fioccardi, Molon (Alpignano), M'Hiri, Mana, Manasero (Asti), Fogliato (Bra), Baruffaldi (Bulè Bellinzago), Piarulli (Cbs), Buosi (Cenisia), Gozzi [5 Pinerolo], Manuele (Chisola), Gottardis, Simoniello (Derthona), Ajaraam (Diavoletti Vercelli), Canapa (Don Bosco Al.), Maggiolini (Juve Domo), Cirri (Lucento), Spadaro (Mirafiori), Ballestrero (Novese), Odello (Volpiano Pianese)

4 RETI: Vico (Area Calcio), Ferrari, Girardengo, Prunas, Tartara (Asca), Bellato (Biellese), Bonino (Bra), Marrone (Bulè Bellinzago), Di Giacomo (Caraglio), Acconciaiocco (Cbs), Perretta (Cenisia), Mandrini, Marini, Ruta (Chieri), Agugiaro (Ciriè), Sottini (Città di Baveno), Dutto (Cuneo Olmo), Taffurelli (Don Bosco Al.), Inturri, Robaldo, Scavone, Shita (Fossano), Perolio (Gozzano), Carletti (Ivrea), Halip (Lascaris), Maioli (Novese), Di Santo, Fantin, Fiorentino (Paradiso Collegno), Barbero (Pinerolo), Costa C., Maglione (RG Ticino), Abramo (SCA Asti), Bessone, Cantarella, De Lorenzis (Sisport), Valente (Sparta Novara), Stillavato (Venaria), Tallarico (Volpiano Pianese)

3 RETI: Fadli, Giannotto, Ivanovski, Scaglione (Alba Calcio), Ciliberti, Ferjani (Alpignano), Groza (Area Calcio), Carbone, De Bortoli (Asti), Gagliardi, Massaro (Aygreville), Gheliuc (Bacigalupo), Mazzotta (Beiborg), Botan (Bra), Rehxo (Bruinese), Boffano, Mullaj (Cenisia), Chessa, Lampitelli, Mazzone (Chisola), Bellu, Erchini, Ponzin (Ciriè), Anchisi (Città di Baveno), Bahbaz, Kollcaku (Cuneo Olmo), Carackev (Derthona), Averono, Corona, Sudano (Diavoletti Vercelli), Pagliano (Fossano), Brusorio (Gozzano), Patrizio (Grand Paradis), Gagliardelli (Juventus Domo), Caglioti (Lascaris), Boscolo, Galota (Mirafiori), Denotar, Manco (Moncalieri), Zunino (Novese), Zedda (Pertusa), Cioffi (Pinerolo), Basile, Trianni (Pro Eureka), Legori (RG Ticino), Abbà (Romagnano), Isoardi, Kone, Palmentieri (Salice), Tiengo (Sparta Novara), Carraro, De Luca, Quagliotti A. (Vallorco), Giampietro (Venaria), Alessi, De Bellis (Virtus Mercadante), Aggero, Farisco (Volpiano Pianese)

2 RETI: Donofrio, Millauro, Monte, Negro, Torrero (Alba Calcio), Amorosi, Ledda (Alpignano), Boveri, Rossi (Asca), Gissi, Toso (Asti), Seferi (Aygreville), Scaglione, Turcan (Bacigalupo), Costantinescu, Vesiliato (Beiborg), Massano (Beppe Viola), Giuliano, Magaraggia (Biellese), Rainero (Bra), Ostero (Bruinese), Giordano (Caraglio), Vitrano (Cbs), Anticona, Fiorio, Ummarino (Cenisia), Malaspina, Verri (Cheraschese), Orso, Rao (Chieri), Arcudi, Migliorini, Scarangella (Chisola), Catania, Delmonaco, Viesti (Ciriè), Anselmi, Cautiero (Città di Baveno), Shaboski (Città di Cossato), Gemme (Derthona), Aimone, Orrù, Pascale (Diavoletti Vercelli), El Hadji, Russo (Don Bosco Al.), Angaramo, Tomatis (Fossano), Bonino, Galfrè, Re (Giovanile Centallo), Bahu (Gozzano), Di Stefano, Perolino (Grand Paradis), De Paoli, Dell'Agnese, Lacchio, Quattrocchi, Zamuner (Ivrea), Covetta, Ramoni, Silva, Villa (Juve Domo), Bruni, Catalano, Comolli, Perucca (Lascaris), Croce, Morlano, Oufre, Osaikhuiwomwan, Presley (Lucento), Antonicelli, Fagni, Yadnom (Mirafiori), Hate, Tahar (Olimpia Solero), Ancona, Di Lorenzo (Paradiso Collegno), Cerale (Pertusa), Giuliano (Pianezza), Lecini, Rizzi (Pinerolo), Ciambrone, Lorusso, Traso, Vermiglio (Pro Eureka), Donatiello, Giovannini (RG Ticino), Chiechio, Ferrari, Sulaj (Romagnano), Bertola (SCA Asti), Ayachi, Parente (Sisport), Bourkhafa (Sparta Novara), Pretari (Strambinese), Baldi D., Franceschino (Vallorco), Ferramosca, Pipicella (Venaria), Brucoli, Mangione, Nizzi, Pace (Virtus Calcio), Pallotta (Virtus Mercadante), Bilanzone, Pirone (Volpiano Pianese)

1 RETE: Lo Greco, Milanesio, Mora, Quirighetti, Vasile, Zammuto A. (Acc. Borgomanero), Cordola, Cretu, Miceli, Ottonello (Alpignano), Adobu, Mitevski (Area Calcio), Costanzo, Guarona, Lupano, Ripari (Asca), Bochicchio, Campia, Dabbene, Dunga, Gatti, Margarino, Ortolano, Shaini, Tedesco (Asti), Bredy, Gjoli, Ledda, Tedesco (Aygreville), Borionuevo, De Sica, Lamberti, Livoni, Sicolo, Tafuni (Bacigalupo), Barbero, Fiore, Paraschi (Beiborg), Toce (Beppe Viola), Bevilacqua, Coda, Formis, Pelle, Saket (Biellese), Novaresio, Raffero, Ujkaj (Bra), Borcea, Giannone, Mao (Bruinese), Ardrizzini, Baron, Chiarpotto, Merlo, Silvestri, Tredanari (Bulè Bellinzago), Romano (Caraglio), Ferreri, Prochilo, Raccosta, Taralunga (Cbs), Cavuoto, Ferrecchia (Cenisia), Calosso, El Hamraoui, Pilutzu (Cheraschese), Bordini, Cottafava, Malberti, Nizza, Pennone, Rambelli, Siclari (Chieri), Giacchino, Macrì, Paneghini, Sottile (Chisola), Marotta, Nogbu (Ciriè), Cattaneo (Città di Baveno), Pella, Quaregna (Città di Cossato), Anas, Ghivarello, Mondino (Cuneo Olmo), Callegher, Carrà, Certutti, Giangrasso (Derthona), Bonetto, Catanzariti, Nizza (Don Bosco Al.), Diani, Hila, Loro (Fossano), Bosio, Debenedictis, Prati, Rivoira, Vaccaielli (Giovanile Centallo), Bouzelmat, Girasole, Lunardi, Nicolosi, Zammutto (Gozzano), Bethaz (Grand Paradis), De Paola, Regis (Ivrea), Iob, Marcon (Juve Domo), Aitademo, De Stefano, Foddis, Maffei, Parise, Sesia, Tudisco, Tumbarello, Vaccaro (Lascaris), Bissal, Dilettoso, Giandolfi, Ike, Trione, Tuscania (Lucento), Antonelli, Del Caro, Mastrazzo, Owens, Pisano, Saraco, Tomasulo (Mirafiori), Cornaglia, Ferrazza, Lazzarin, Longo, Ortu (Moncalieri), Rosso, Sasso, Vitiello (Novese), Bocchiotti, Guasco, Savino, Scuderi, Sirboni, Zioual (Olimpia Solero), Lattaruolo (Paradiso Collegno), Bastianini, Bertetti, De Simone, El Aceb, Esposito, Pitzianti (Pertusa), Catanese, Kravchenko, Maggio, Melillo, Miceli (Pianezza), Faye, Sciarra (Pinerolo), Furfaro, Timo, Vitillo (Pro Eureka), Cupi, Manetti, Maiolo, Montemurro (RG Ticino), Polla (Romagnano), Depasse, Molino, Racca, Seraf (Salice), Crucco, Marino, Nebiolo (SCA Asti), Macri, Mendez, Salvador (Sisport), Carabelli, Mifthe, Montanaro, Pastorello, Tesserin (Sparta Novara), Cena, Di Benedetto, Tappari (Strambinese), D'Angelo, Gola, Lazar, Perardi, Perucca (Vallorco), Castiglione, Di Marco, Guarrieri (Venaria), Simone (Virtus Calcio), Bianco, Bruno, Contu, Loria, Rosu, Sesia, Tudisco (Virtus Mercadante), Falvo, Misca, Murgia (Volpiano Pianese)