Giovedì, 09 Febbraio 2023
 Luca Mereu

Luca Mereu

IL PUNTO SULLA 10^ GIORNATA - Città di Baveno e Quincinetto Tavagnasco in 10 mostrano le loro qualità. Grandissima prova dell'Ivrea. Molto bene PDHA Evançon, Lucento e BSR Grugliasco. Giornata da incorniciare per il Volpiano Pianese. I complimenti del Beppe Viola.
 


GIRONE A

Giornata intensa questa decima, con l'affermazione dell'Ivrea che spicca su tutti i risultati. Gli eporediesi infliggono alla Biellese il secondo dispiacere stagionale e con Vanotti passano accorciando la classifica e rimettendo nel mirino le prime quattro posizioni. Complice anche la sconfitta della quarta forza Città di Baveno, nella partita più scoppiettante del weekend.
Prova notevole dei ragazzi di Mersini, che si ritrovano alla mezz'ora del primo tempo sotto di tre reti e con l'uomo in meno contro un Città di Cossato che dopo tre sconfitte e un pari vuole tornare a macinare punti e parte fortissimo. Il rosso comminato ad Hilali, sebbene faccia arrabbiare i padroni di casa, scontenti per un arbitraggio che avrebbe scaldato una partita altrimenti tranquilla, non scoraggia la squadra e la risposta è da campioni, con una reazione d'orgoglio che porta all'incredibile rimonta nella ripresa. Qui la controreazione del Città di Cossato, che approfitta degli spazi per andare nuovamente avanti, finché Puppio con la seconda rete personale non la chiude definitivamente in pieno recupero.
La nuova capolista è il Volpiano Pianese, che travolge la RG Ticino 11-2 esaltando le qualità di tutti i suoi bomber. Doppietta per Lucca, sempre più leader della marcatori, tripletta per Fedele, che sale a 11 e due reti anche per Lista, ad un passo dalla doppia cifra. Giornata sontuosa per tutto il Volpiano Pianese, che dalla prima squadra, passando per Juniores, Under 17, 16, 15 e 14, conosce solo vittorie in questo turno.
Fa benissimo anche lo Sparta Novara, che resta un punto sotto il primo posto dopo il 5-0 rifilato all'Accademia Borgomanero, con protagonista assoluto Ghigliotti, autore di tre reti. Prossimo turno con tante sfide interessanti, a partire da Città di Cossato-Sparta Novara, passando per Biellese-Città di Baveno e un'Accademia Borgomanero-Volpiano Pianese da non sottovalutare, visto il bisogno dei padroni di casa di far punti per staccare la zona calda della classifica.
Si fa sotto infatti l'Union Novara, ora ad un solo punto di distanza dopo il 4-2 sul Verbania. Giornata di doppietta, Ienuso-Scaglia da una parte, Cara per gli ospiti, in una gara dove il Verbania, pur con la scusante di un solo allenamento svolto in settimana, causa influenza di mister e ben otto elementi, ha peccato di ingenuità in diverse occasioni, concedendo troppo e non riuscendo poi a rimettersi in carreggiata. 
Con questa vittoria l'Union aggancia il Borgosesia, travolto dal ciclone Casale 7-0. Nero stellati che si sono rimessi in carreggiata e puntano a risalire la china il più possibile, proprio il Verbania, prossimo avversario, è avvisato. Anche qui una tripletta, con lo scatenato Alessio Maioglio salito a 8 reti in stagione.
Infine, dopo il botta e risposta nei primi minuti, il Turricola Terruggia approfitta del finale dei due tempi per scappare e lasciare ferma al palo la Strambinese, salendo così a 16 lunghezze. 

GIRONE B

Continua il leitmotiv di questo girone, con la Pro Eureka a fare l'andatura e il Lascaris a rincorrere. Neppure il buon Vanchiglia è riuscito ad arginare le sfuriate dei ragazzi di Davin, la doppietta di Coda (10 in stagione per lui) indirizza la gara nel primo tempo, poi ci penserà Paradiso nel finale a chiudere definitivamente i giochi.
I bianconeri sembrano andare spediti contro lo Spazio Talent Soccer, ma sopra 3-0 subiscono il prepotente ritorno degli avversari, che con Money la accorciano in pochi minuti. Favilla sembra rimettere tutto sui binari giusti, ma Jeake sigla il 4-3, che non cambierà più, ma dimostra la grande dedizione messa in campo dalla squadra, che anche al cospetto di un avversario di tale livello non ha mai smesso di lottare.
La sconfitta permette al PDHA Evançon di agganciare a 10 punti gli avversari, complice l'1-1 strappato all'Alpignano. Si decide tutto in pochi minuti, con Gerlin a mandare avanti gli ospiti e il solito Jacopo Florio a trovare il pari per i padroni di casa. Sfortunata la squadra di Manavella, che crea tanto, sbaglia almeno tre clamorose palle gol e si vede così scavalcata da VDA Charvensod e Quincinetto Tavagnasco.
Due vittorie nient'affatto banali, che portano il duo a 17 punti, al pari del Vanchiglia. I valdostani espugnano il campo della Rivarolese per 4-2.
Il Quincinetto Tavagnasco offre una delle migliori versioni di se stesso, andando a ribaltare il Rosta in 10 uomini. Nurisso nel finale di primo parziale lancia i biancorossi e la ripresa si apre per loro nel miglior modo possibile, con il rosso comminato al padrone di casa Melis. La risposta del Quincinetto però è superlativa: Adragna impatta due minuti dopo, poi alla mezz'ora arriva il gol partita di D'Aprile. Prestazione e risultato che non possono che far piacere al tecnico Contiero: "Oggi sono stati grandi, è una vittoria di tutta la squadra. Il gioco non manca, le prestazioni sono sempre buone, ma è un periodo in cui raccogliamo meno di quanto seminiamo. Lo sport è anche questo e bisogna accettarlo, continuiamo a lavorare bene come stiamo facendo e la svolta arriverà".
Anche nelle retrovie arrivano affermazioni pesanti, entrambe fuori casa. Il Lucento travolge il Cenisia 5-0 e inanella il terzo risultato utile consecutivo. Stessa cosa fa il BSR Grugliasco, che in rimonta piega una Torinese decisamente più quadrata, ma a cui sfugge ancora l'appuntamento con la seconda vittoria stagionale. E' Novaresio ad illudere nel primo tempo, poi nella ripresa Cencig e D'Errico regalano 3 punti importantissimi alla squadra di Nudo.

GIRONE C

Dopo 9 vittorie di fila rallenta la sua corsa il Nichelino Hesperia. A fare l'impresa è il Bra, che in rimonta strappa un bel punto sul campo avverso, grazie a Savu nel secondo tempo. Bicchiere mezzo pieno per mister Policaro: "Una grande prova, forse ai punti meritavamo qualcosa di più, vista anche la traversa di Brondino sul 1-1. Ma poco alla volta stiamo uscendo fuori".
Ne approfitta il Chisola, che passa in casa del Cuneo Olmo 3-1 e si porta a due punti di distanza. Vittoria di qualità contro un avversario che esce a testa altissima e ora concentrazione per la sfida al Busca, prima del caldissimo scontro diretto della 12^ da giocare in casa del Nichelino.
Importantissima affermazione esterna anche per il Pinerolo, che viola Cherasco impedendo alla squadra di Scarzello di scappare e salendo a 20 punti. Tanti quanti il Fossano, che a sua volta fa sua la trasferta contro la Saviglianese. Saviglianese che dovrà far sue le prossime due gare, per uscire dalle secche del 12° posto.
Chi ne esce momentaneamente è la Bruinese, che grazie Simonelli piega il Salice e si gode la prima vittoria stagionale, per altro l'unica avvenuta in casa in questo turno. Padroni di casa graziati da Curti nella ripresa, con il 10 del Salice che calcia fuori un tiro dal dischetto, comunque intuito dall'estremo difensore Pomatto. Con questa vittoria agganciato il Caraglio, che non va oltre l'1-1, comunque colto in rimonta, contro il Beiborg, che dal canto suo è ancora alla caccia dei tre punti. Il prossimo turno incroci caldissimi per il fondo classifica, con Beiborg-Saviglianese e Salice-Caraglio.
Vince infine la Giovanile Centallo, 2-0 sul Busca che vale il sorpasso in classifica.

GIRONE D

Altra grandissima prestazione dell'Acqui, che blocca la capolista Chieri imponendole il pari. Manfredi lancia subito gli azzurri, ma il solito Gillardo risponde presente e fissa il risultato.
DIetro proseguono a braccetto Asti e Cbs. I primi piegano 5-0 il Moderna Mirafiori e sono l'unica squadra in questo turno ad aver conquistato i 3 punti tra le mura amiche. I secondi faticano in casa dell'Albese, ma grazie alla rete di Achino al 9' portano a casa la posta piena. Incontro godibile, che ha messo ulteriormente in mostra la buona verve dei padroni di casa, che hanno tenuto duro e poco prima della rete decisiva hanno visto il proprio portiere Giaccardi sventare un rigore di De Luca. 
Il Derthona resta all'inseguimento, il 2-1 sull'Alba Calcio poteva però essere più largo, ma gli ospiti hanno peccato di precisione. Nota dolente l'infortunio al ginocchio per Lo Re, a lui auguri di pronta guarigione.
La squadra di Tortona è tallonata dappresso da Moncalieri e Bacigalupo, entrambe in un ottimo momento. Il Moncalieri è alla quarta vittoria consecutiva dopo il 2-1 sul Beppe Viola. Bel primo tempo, equilibrato e combattuto, poi nella ripresa ospiti che entrano più convinti e al 4' sono sul 2-0. La reazione è veemente e porta al bel gol di testa di Giorgio De Paoli, e solo la traversa a 5 dal termine, colta su punizione da Limonciello, strozza l'urlo in gola ai padroni di casa. Finisce così, con i complimenti del Beppe Viola all'ottimo arbitro, autore di una precisa direzione di gara, in un incontro comunque molto corretto.
Decisamente più semplice la vittoria del Bacigalupo, che travolge 6-0 il fanalino KL Pertusa.
Infine si porta a casa la seconda, convincente, vittoria consecutiva la Novese, che stende 5-1 il Canelli con protagonista Ricci, autore di tre reti.

IL PUNTO SULLA 10^ GIORNATA - Primo punto per l'Asca. Roretese e Beppe Viola hanno carattere. Vittorie d'alta classifica per Pianezza, Pinerolo e Chieri. L'Union Novara ancora a secco, le prossime due saranno decisive.
 


GIRONE A

L'incontro di giornata è il frizzante 3-3 che ha visto protagoniste Casale e Ivrea. Primo tempo assoluto protagonista e nei primi 20' il Casale viene prima raggiunto, poi mette nuovamente la freccia. Alla corazzata eporediese però basta un minuto per ribaltare l'incontro, prima con il pari su rigore di Touti, poi con la rete el vantaggio di Paviglianti. Le squadre si compattano e il secondo parziale sembra indirizzarsi verso la vittoria ospite, ma i nero stellati non ci stanno e ad 8' dalla fine trovano il pari meritato su rigore. Bennardo è glaciale e regala un ottimo punto, mentre per l'Ivrea resta comunque l'imbattibilità, anche se vede le squadre davanti staccarsi di altri due punti.
La capolista Biellese ringrazia Siviero, che nella ripresa decide un incontro tutt'altro che semplice con l'Accademia Borgomanero. Decisamente l'opposto della gara che ha visto protagonista il Volpiano Pianese, che gonfia la differenza reti approfittando del fanalino Union Novara. Per loro, prima del giro di boa, le due prossime gare saranno decisive, prima con la Strambinese, poi con l'Oleggio, prima di chiudere contro la Pro Eureka. Urge fare punti se non si vuol perdere il treno ancor prima del girone di ritorno.
Perde l'occasione di accorciare sull'Ivrea lo Sparta Novara, bloccato sullo 0-0 da un'ottima Juventus Domo, qui al suo 5° risultato utile consecutivo. Mentre aggancia i novaresi la Pro Eureka, che si deve impegnare per avere la meglio di una Strambinese sempre combattiva.
Tiene il passo anche il Città di Baveno dopo il 5-1 all'impotente Santhià, mentre la sfida per la salvezza tra Oleggio e Romagnano termina in perfetta parità. Per l'Oleggio soprattutto un buon punto, colto in rimonta e con un sospiro di sollievo tirato per il rigore fallito dagli avversari.

GIRONE B

Lascaris e Lucento fanno il vuoto. I bianconeri schiantano il Paradiso Collegno, che regge un tempo, salvo prendere poi l'imbarcata nella ripresa. Il Lucento non fa sconti è tiene inguaiato il Borgaro Nobis, piegato 3-0 e alla ricerca di una vittoria che manca dalla 5^ giornata.
Guardando dietro arrivano risultati decisamente più incerti e per certi versi clamorosi.
Il Cenisia, in piena corsa per le prime quattro posizioni, cede di schianto alla Virtus Mercadante. Prestazione mostruosa della squadra di Sandro Morreale, che ne rifila 5 agli avversari conquistando prima vittoria e primi punti tra le mura amiche, rilanciandosi in ottica salvezza.
Rotonda e autorevole vittoria anche per il Pianezza, che in casa strapazza 4-1 i vicini dell'Alpignano, ora distanti un solo punto. Ringrazia il Vanchiglia, che nello scontro più equilibrato ha la meglio 2-1 del VDA Charvensod. La classifica resta comunque cortissima e ci sarà da divertirsi fino alla fine.
Vince anche il Ciriè, che con una rete per tempo si impone sul Venaria e prosegue il suo buon campionato, staccando la zona calda di 6 lunghezze. Zona calda in cui è sempre invischiato il Quincinetto Tavagnasco, che sogna il colpo sul Leinì dopo il 2-0 messo a referto dopo soli undici minuti. La squadra di Sponzilli però è avversario coriaceo e concretizza una bella rimonta, accorciando con Fruttarolo nel primo tempo e pareggiandola nella ripresa con Dimiceli.

GIRONE C

Il match di cartello andava in scena in casa della Giovanile Centallo, ospite l'inarrestabile Chisola. I ragazzi di Mondino disputano un incontro eccellente, contenendo i forti avversari e sfiorando l'impresa, con Zabena che a 10 minuti dal triplice fischio fa esplodere di gioia i rosso blu. E' solo la seconda rete subita dalla corazzata di Vinovo, che però non si scompone e riagguanta il pari in soli tre minuti grazie al bomber dei 2008 Giambertone. La forza della squadra di Moschini è anche quella di non accontentarsi mai e nonostante il cuore mostrato dagli avversari, all'ultimo minuto arriva la rete della vittoria di Fiore.
Con il primo posto che sembra cosa fatta, si gareggia per le altre tre posizioni valide per l'accesso alla fase finale e questo turno sorride al Pinerolo. Un Bra alla disperata ricerca di punti e continuità mette la testa avanti con Valleriani, ma prima Busico, poi Decolombi nella ripresa, regalano la vittoria agli ospiti.
Vittoria che permette l'aggancio al Caraglio, che se la vede brutta con la Cheraschese, subito in gol con Novo, ma nella ripresa arriva il definitivo 1-1 di Caramia che tiene tutto invariato. 
A queste squadre prova a stare dietro il Cuneo Olmo, che piega l'Area Calcio 2-0, concretizza il sorpasso e tiene dietro la squadra più in forma del momento, ovvero il Beiborg. I ragazzi di Addesi sono lanciatissimi, qui al loro 6° risultato utile consecutivo. Ci ha provato l'Alba Calcio, che dopo il 3-0 nel primo tempo ha avuto una reazione rabbiosa nella ripresa, che ha portato a due reti. Gli ospiti non hanno però accusato il colpo, finendo per dilagare 7-2 e portandosi a 14 lunghezze, +7 sulla 12^ piazza.
Con loro e l'Area Calcio anche la Saviglianese, che espugna il campo della Roretese per 3-2, non senza difficoltà. I ragazzi di Cherasco sono ancora alla caccia del primo successo e fermi all'ultimo posto con un solo punto sono in pessime acque. Ma non lesinano mai d'impegno e costringono gli avversari agli straordinari, riuscendo per due volte a passare in vantaggio e salvati diverse volte dalle fenomenali parate di Leonardo Casella, capace in apertura di gara di sventare persino un calcio di rigore. Alla fine però non basta e i 3 punti vanno a Savigliano.
Unico pari di giornata l'1-1 tra Nichelino Hesperia e Salice. I ragazzi di Borgna non concretizzano la possibilità di allungo, visto che subiscono il pari ad un minuto dal triplice fischio, ma la rete di Perrone, per quanto tenga gli avversari a 2 sole lunghezze, non basta comunque al Nichelino per uscire dalle secche di una classifica deficitaria.

GIRONE D

La Sisport fa 10 su 10. Anche l'Acqui costretto ad arrendersi sotto i colpi dei trascinatori Leone e Lo. Unica nota stonata, l'espulsione di Scarpellino per doppio giallo, forse esagerata, ma che costringerà il ragazzo a saltare la delicata sfida del prossimo weekend contro la Cbs.
Per i rossoneri sarà la seconda sfida consecutiva con le migliori, visto che a questo turno è toccato il Chieri, capace di imporsi sul campo avverso per 1-0 grazie a Melloni. Gara stregata per i padroni di casa, che hanno sciupato un occasione d'oro calciando fuori un rigore e perdono Mitini per proteste, espulso dopo il fischio finale.
Si conferma come quarta forza la Novese, ma che fatica in casa del Beppe Viola. Pittaluga su punizione regala i 3 punti, ma per gli ospiti è l'unica cosa da salvare, a fronte di una prestazione non all'altezza. Soddisfatti gli ospiti invece e il tecnico Caldarella commenta: "Ottimo approccio, abbiamo tenuto sin da subito il loro ritmo e lentamente siamo cresciuti, rendendoci pericolosi in più di un'occasione. Anche nel secondo abbiamo fatto bene, dando vita ad un parziale combattuto e ricco di ribaltamenti di fronte. Credo il pareggio fosse il risultato più giusto, ma non ho nulla da recriminare. Se giochiamo così prima o poi la fortuna dovrà girare anche dalla nostra parte".
Resta bloccato anche il Cit Turin, contro un Derthona davvero centrato. Nel 7-0 per i padroni di casa si esaltano un po' tutti, con menzione speciale per il classe 2008 Atzeni, entrato nella ripresa e autore di due reti. Per il clean sheet conseguito nota di merito anche per l'estremo difensore Albanese, capace di sventare un tiro dal dischetto.
Ottimo prova anche dell'Asti, che cala il poker in casa del Turricola Terruggia, ma si rammarica per il rosso al difensore Isoldi, pedina importante che mancherà il prossimo turno contro l'Acqui.
Terza vittoria di fila per il Pozzomaina, che passa sul campo del KL Pertusa e abbandona le posizioni più calde della classifica, scavalcando gli avversari odierni e la Fortitudo. La squadra di Cazzolla è l'unica a pareggiare ed il merito è dell'Asca, che si porta a casa il primo punto stagionale. Resta l'amaro in bocca di aver sciupato il doppio vantaggio, mentre gli avversari nonostante il bel recupero non possono dirsi pienamente soddisfatti.

10^ GIORNATA - Nel girone A l'Union Novara fa suo un importante scontro diretto. La nuova capolista è il travolgente Volpiano Pianese. Che spettacolo in Città di Baveno-Città di Cossato. Un tostissimo Spazio Talent Soccer costringe il Lascaris agli straordinari. Corsa a 3° e 4° posto davvero accesa nel girone B. Si sblocca la Bruinese, ma che fatica con il fanalino Salice. Cbs avanti di misura, quarta vittoria di fila per il Moncalieri.
 


GIRONE A

CASALE-BORGOSESIA 7-0
RETI: pt 7' Ceronetti, 12', 24' e st 7' Maioglio A., pt 42' Pezeta, st 10' Aguggia, 31' Boja

CITTA' DI BAVENO-CITTA' DI COSSATO 3-5
RETI: pt 15' e st 49' Puppio (C), pt 21' Barbotti (C), 30' Simonetti (C), 35' Castrigno (B), st 5' Gatti (B), 15' Pingitore (B), 34' Curatolo (C)
ESPULSO: pt 30' Hilali (B)

IVREA-BIELLESE 1-0
RETE: st 18' Vanotti

SPARTA NOVARA-ACCADEMIA BORGOMANERO 5-0
RETI: pt 28' rig., 47' e st 11' Ghigliotti, st 7' Baccin, 27' Locatelli

STRAMBINESE-TURRICOLA TERRUGGIA 1-4
RETI: pt 4' e st 48' Corona, pt 5' Karkoury (S), 40' Chornyasskyy, st 38' Usardi

UNION NOVARA-VERBANIA 4-2
RETI: pt 2' e 32' Ienuso (U), st 22' e 38' Scaglia (U), 25' e 45' rig. Cara (V)

VOLPIANO PIANESE-RG TICINO 11-2
RETI: pt 2', 12' e st 16' Fedele, pt 21' Cafà, 30' e st 9' Lucca, pt 38' e st 37' Lista, pt 40' Vargas, st 18' Colombo (T), 23' Imbergamo, 25' rig. Alba, 45' Shehu (T)

GIRONE B

LASCARIS-SPAZIO TALENT SOCCER 4-3
RETI: pt 7' Bisi (L), 11' Malavasi (L), st 5' Massaro (L), 6' e 11' Monday (S), 14' Favilla (L), 16' Jeake (S)

PDHA EVANCON-ALPIGNANO 1-1
RETI: pt 30' Gerlin (A), 32' Florio J. (P)

PRO EUREKA-VANCHIGLIA 3-0
RETI: pt 12' e 22' Coda, st 41' Paradiso

QUINCINETTO TAVAGNASCO-ROSTA 2-1
RETI: pt 39' Nurisso (R), st 5' Adragna (Q), 31' D'Aprile (Q)
ESPULSO: st 3' Melis (Q)

RIVAROLESE-VDA CHARVENSOD 2-4
RETI: Gerbore, Cutano, Girardi, Cannatà (C); st 15' Zucco, 35' Tassone (R)

TORINESE-BSR GRUGLIASCO 1-2
RETI: pt 39' Novaresio (T), st 33' Cencig (G), 35' D'Errico (G)

CENISIA-LUCENTO 0-5
RETI: pt 15' rig. e 35' Gerace, st 5' e 7' Novara, 35' rig. Bertero
ESPULSO: st 35' Siccardi (C)

GIRONE C

CUNEO OLMO-CHISOLA 1-3
RETI: pt 37' Pastiu, 40' Sarkis, st 15' Maccario II (O), 43' Petrea

BUSCA-GIOVANILE CENTALLO 0-2
RETI: Stingi, Pellegrino

CARAGLIO-BEIBORG 1-1
RETI: st 20' Ciobanu (B), 25' Sorbera (C)

CHERASCHESE-PINEROLO 1-2
RETI: pt 26' Duarte (P), st 28' De Dominicis (P); Canova (C)

NICHELINO HESPERIA-BRA 1-1
RETI: pt 37' Marrese (N), st 25' Savu (B)

POLISPORTIVA BRUINESE-SALICE 1-0
RETE: Simonelli
NOTE: st 38' Curti (S) fallisce calcio di rigore

SAVIGLIANESE-FOSSANO 1-3
RETI: pt 25', e 42' Mondino, 37' Morante, 43' Saitta (S)

GIRONE D

ACQUI-CHIERI 1-1
RETI: pt 8' Manfredi (C), Gillardo (A)

ALBA CALCIO-DERTHONA 1-2
RETI: st 17' Montrucchio (A); Perez, rig. Schiavone (D)

ALBESE-CBS 0-1
RETE: pt 9' Achino
NOTE: pt 6' Giaccardi (A) para calcio di rigore a De Luca (C)

ASTI-MODERNA MIRAFIORI 5-0
RETI: Hoxha, Fakir, 2 Bresciani, Baralla

CANELLI-NOVESE 1-5
RETI: pt 5', 30' e 40' Ricci, 11' Picollo, st 20' Laiolo (C), 40' Garlando

BEPPE VIOLA-MONCALIERI 1-2
RETI: st 1' Lunardi (M), 4' Maccari (M), 40' De Paoli G. (B)

KL PERTUSA-BACIGALUPO 0-6
RETI: 2 Ferrari, 2 Santoro, Dehari, Badenchini

10^ GIORNATA - Pareggio importanti per un buon Casale. Leinì e Fortitudo la riprendono dopo essere andati 2-0 sotto. Avanti tutta Volpiano Pianese, Sisport e Chieri. Super Pianezza e vittoria rinvigorente per la Virtus Mercadante. 
 


GIRONE A

CASALE-IVREA 3-3
RETI: pt 9' Bija (C), 16' Ardissone (I), 18' Ferraris (C), 35' rig. Touti (I), 36' Paviglianti (I), st 32' rig. Bennardo (C)

JUVENTUS DOMO-SPARTA NOVARA 0-0

BIELLESE-ACCADEMIA BORGOMANERO 1-0
RETE: st 28' Siviero

OLEGGIO SPORTIVA OLEGGIO-ROMAGNANO 1-1
RETI: pt 25' Sulaj (R), 39' Panetta (O)

STRAMBINESE-PRO EUREKA 2-4
RETI: pt 4' e st 37' Cesaretti (S), pt 11' rig. Sciara, 38' Matera, st 24' Avveniente, 27' Lamanna

VOLPIANO PIANESE-UNION NOVARA 11-0
RETI: pt 15' e st 34' Peradotto, pt 19' e 30' Gambetti, 22' e st 7' Brunazzo, pt 32' Pani, st 12' e 27' Finetti, 17' e 22' Massari

CITTA' DI BAVENO-SANTHIA' 5-1
RETI: pt 4' e 30' Vola, 26' Piana, 40' Zanoia, st 18' Bonetti, 28' Sani (S)

GIRONE B

CIRIE'-VENARIA 2-0
RETI: pt 24' Bellu, st 33' Dantonio

LASCARIS-PARADISO COLLEGNO 9-0
RETI: pt 2' Matta, 20' Bosco, st 17' Iemma, 21' Breshak, 25' Ierinò, 30' e 32' Dimatteo, 35' Beggi, 38' Torti

QUINCINETTO TAVAGNASCO-LEINI' 2-2
RETI: pt 6' Pascarella (Q), 11' Antonietti (Q), 25' Fruttarolo (L), st 15' Dimiceli (L)

VIRTUS MERCADANTE-CENISIA 5-2
RETI: pt 1' e 20' Alcaro, 36' Doro (C), st 7' Joine, 15' Garofalo R., 37' Paul, 44' Romeo (C)

VANCHIGLIA-VDA CHARVENSOD 2-1
RETI: pt 8' Grosso (V), 35' Vidili (V), 37' Bieller (C)
ESPULSO: st 42' Ranieri (C)

LUCENTO-BORGARO NOBIS 3-0
RETI: rig. Melano, Checa, Restivo
ESPULSO: Dezutto (B)

PIANEZZA-ALPIGNANO 4-1
RETI: Quarta (A); pt 4' e st 43' Zerbi, pt 12' Vurchio, 27' De Carlo
ESPULSO: Costa (A)

GIRONE C

BRA-PINEROLO 1-2
RETI: pt 28' Valleriani (B), 36' Busico (P), st 33' Decolombi (P)

CUNEO OLMO-AREA CALCIO ALBA ROERO 2-0
RETI: Bonardi, Marenco

RORETESE-SAVIGLIANESE 2-3
RETI: pt 25' Oberto (R), Neri (S), st 10' Maccagno (R), Frljuckic (S), Mondino (S)
NOTE: pt 1' Casella (R) para calcio di rigore

ALBA CALCIO-BEIBORG 2-7
RETI: pt 15' Giorgis, 35' Conte, 37' Pomini, st 4' Tranchero (A), 12' Bussi (A), 15' Strippoli, 19' Godino, 29' Di Mase, 42' Cappai

GIOVANILE CENTALLO-CHISOLA 1-2
RETI: st 30' Zabena (G), 33' Giambertone (C), 40' Fiore (C)

NICHELINO HESPERIA-SALICE 1-1
RETI: pt 37' Veljovic (S), st 39' Perrone (N)

CARAGLIO-CHERASCHESE 1-1
RETI: pt 6' Novo (CH), st 18' Caramia (CA)

GIRONE D

ACQUI-SISPORT 1-3
RETI: 2 Leone, Lo (S), rig. Mascarino (A)

DERTHONA-CIT TURIN 7-0
RETI: pt 5' Marzi, 13' Scarantino, 28' rig. Dalmazio, 40' Mendeni, st 25' e 40' rig. Atzeni, 30' Tortora
NOTE:st 10' Albanese (D) para calcio di rigore a Dalla Molla (C)

FORTITUDO-ASCA 2-2
RETI: pt 25' Arimburgo (A), 35' Armano (A), 38' rig. Butteri (F), st 33' Martorelli (F)

KL PERTUSA-POZZOMAINA 1-2
RETI: D'Amato, Trabuio (P); o.g. Scognamiglio (K)

TURRICOLA TERRUGGIA-ASTI 0-4
RETI: Bodrito, 2 Ricordo, Tachovski
ESPULSO: Isoldi (A)

CBS-CHIERI 0-1
RETE: Melloni
ESPULSO: Mitini (CB)

BEPPE VIOLA-NOVESE 0-1
RETE: Pittaluga

I FATTI - La gara con il Moderna Mirafiori, terminata 1-1, è stata ribaltata in un 3-0 per i padroni di casa dopo la lettura da parte del GS del referto dell'arbitro, che richiamava un grave comportamento antisportivo di tre giocatori del Beppe Viola. I fatti però, corroborati da materiale fotografico messo online dallo stesso Moderna Mirafiori, smentiscono il direttore di gara e la società bianco azzurra risponde in maniera dura alla sentenza.
 


Il responso del Giudice Sportivo uscito giovedì recita:
"...riferisce il direttore di gara di aver ammonito al minuto 30 del secondo tempo il sig. Gotro Emanuele della società BEPPE VIOLA CALCIO, in distinta e in campo con la divisa n.9, per comportamento antisportivo. Al minuto 37 del secondo tempo il sig. Gotro commetteva un fallo punibile con il secondo cartellino giallo e la conseguente espulsione; tuttavia nelle medesime circostanze di tempo e luogo, si scatenava un alterco tra altri due giocatori (n.15 del BEPPE VIOLA e n.3 del MODERNA MIRAFIORI) che richiedeva il pronto intervento del direttore di gara. Approfittando di tale distrazione, il signor Gotro si allontanava e scambiava i pantaloncini della propria divisa con quelli della divisa n.19 vestita dal sig. Puglisi Giorgio, in quel momento ancora in panchina. Sedata la discussione tra gli altri due calciatori, l'arbitro richiamava a sé per l'ammonizione il sig. Gotro, che però gli mostrava il n. 19 sul pantaloncino. Sul referto dell'arbitro infatti compaiono al minuto 30 del secondo tempo l'ammonizione del n.9 ed al minuto 37 del secondo tempo l'ammonizione al n. 19, che tuttavia sarebbe entrato in campo solo due minuti più tardi, in sostituzione del n.11 sig. Guido Loris. Al minuto 40 del secondo tempo il direttore di gara si avvedeva dell'anomalia nella divisa del sig. Gotro, che giocava con la casacca n.9 e i pantaloncini n.19, controllava il proprio libretto e notava di aver ammonito il sig. Puglisi, casacca n. 19, prima ancora del suo ingresso in campo, proprio perché tratto in inganno dai suddetti giocatori. Inoltre il sig. Puglisi (n.19) si era a sua volta fatto dare i pantaloncini da un altro compagno, il n.6 Palumbo Davide già sostituito al minuto 9 della ripresa. La condotta gravemente irrispettosa dei tre predetti giocatori è stata di fatto avallata dall'allenatore e da tutta la panchina della Società BEPPE VIOLA 43 CALCIO, dato che onde evitare ulteriori provvedimenti dell'arbitro il n.9 sig. Gotro veniva sostituito proprio al minuto 40 del secondo tempo di gioco;
- ritenuto che i fatti evidenziati dall'arbitro nel referto e sopra descritti integrino una grave e volontaria alterazione del regolare svolgimento della gara ad opera dei tesserati della società ASD BEPPE VIOLA CALCIO, dato che la squadra avrebbe dovuto giocare in 10 dal minuto 37 del secondo tempo di gioco;
- visto l'art. 10, comma 1, C.G.S.
DELIBERA
- di sanzionare la ASD BEPPE VIOLA CALCIO con la perdita della gara, omologando il seguente risultato: MODERNA MIRAFIORI - BEPPE VIOLA CALCIO 3 - 0;
- di comminare l'ammenda di euro 100 per il generale comportamento antisportivo dei propri tesserati e dirigenti, che hanno concorso nel trarre in inganno l'arbitro, avallando la condotta sopra descritta
".

Squalifica inoltre per due giornate ciascuno Emanuele Gotro, Davide Palumbo e Giorgio Puglisi per "...condotta gravemente antisportiva e irrispettosa, finalizzata ad alterare il regolare svolgimento della partita".

Il Beppe Viola è furioso per questa sentenza e critica l'operato dell'arbitro, che avrebbe coperto un suo errore (aver ammonito due volte lo stesso giocatore senza espellerlo, salvo accorgersene troppo tardi) inventandosi lo scambio dei pantaloncini. Ricorso quindi scontato e la versione della società è supportata da una serie di immagini, pubblicate dal Moderna Mirafiori sui suoi canali social, che raccontano fotogramma per fotogramma l'andamento della gara. Da suddette immagini si può evincere, come sottolineato dal Beppe Viola, che il giocatore Emanuele Gotro, maglia 9, aveva indosso i pantaloncini con il 19, cosa comunicata subito al direttore di gara, per mancanza dei pantaloncini con il 9. Inoltre da altre foto si può vedere sempre Gotro in campo con i compagni Andrea Guido e Giorgio De Paoli, foto dove si vede chiaramente il 19 sul pantaloncino, in un momento della gara dove lo scambio del suddetto ancora non era avvenuto, secondo referto arbitrale.
L'addetto stampa Luigi Colangelo chiarisce il punto di vista della società: "E' una situazione incresciosa, siamo furiosi per quanto successo. Questa situazione ci ha danneggiato in molteplici parti. Anzitutto va a colpire i ragazzi, che a livello psicologico ne risentono, trattati come truffatori. In più, anche se il ricorso viene accettato, domenica dovranno comunque scontare una giornata di squalifica. La società stessa poi è stata trattata come se insegnassimo certi atteggiamenti antisportivi ai nostri giocatori, un danno di immagine notevole. Per non parlare dell'aspetto pecuniario e di quanto mancheranno nel prossimo incontro tre elementi importanti. Sul campo si perde, ma fare queste figure qua, passare per disonesti e vedere i nostri ragazzi marchiati così, non lo accettiamo. Ora è anche secondario quel che succederà in campo, perché quanto avvenuto è specchio della situazione del calcio dilettantistico in Italia, spero che questa cosa possa smuovere le acque. La prima vittima poi è l'arbitro stesso, dispiace vedere situazioni simili, ma probabilmente lui stesso non era preparato e allora la colpa è di chi li manda allo sbaraglio. Il problema è che non ce ne sono e quindi si vedono spesso elementi simili che vanno subito in confusione, bisogna trovare una soluzione per ovviare a questi problemi".

Vista la prova fotografica, è molto probabile quindi che il ricorso venga accettato e il problema sollevato dal Beppe Viola non è affatto secondario. L'episodio per altro richiama alla mente quanto successo lo scorso anno al tecnico Marco Ermanni del Venaria, squalificato per un anno a seguito di un referto privo di fondamento del direttore di gara, salvo poi essere giustamente riabilitato grazie ad un video chiarificatore, realizzato fortunatamente da uno spettatore sugli spalti.

I FATTI - Nell'incontro con lo Scalenghe gli animi si surriscaldano sugli spalti, un dirigente della Bruinese, Andrea Pagano, viene coinvolto e paga alla fine con una squalifica fino al 30/06/2023. Gara sospesa per volere dello Scalenghe e Giudice Sportivo che non ha potuto tenere conto della versione dei fatti ospite, non avendo loro firmato il referto, in contrasto con la decisione di interrompere l'incontro. Di seguito il comunicato ufficiale e la risposta di Alessandro Bellin,
Ds della Bruinese.


"Dall'esame dell'allegato al rapporto di gara si evince che, durante lo svolgimento del terzo tempo della gara SCALENGHE – POLISPORTIVA BRUINESE SQ.B, il Sig. Pagano Andrea (POLISPORTIVA BRUINESE) abbandonava il terreno di gioco per dirigersi sugli spalti con chiare intenzioni di commettere violenza fisica nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria comprendenti anche atti intimidatori nei confronti di donne e minori. Nel tentativo di riportare l'ordine, la società Usd Scalenghe contattava telefonicamente le forze dell'ordine che ritenevano di non dover intervenire per il normalizzarsi della situazione. Al rientro negli spogliatoi alcuni giocatori della società Usd Scalenghe mostravano chiari segni di disagio, paura e turbamento quali pianto e tremore. La società Polisportiva Bruinese si rifiutava di presentare una propria dichiarazione in allegato al referto di gara. Il Sig. Pagano Andrea è pertanto da ritenersi gravemente responsabile di quanto accaduto trattandosi di un fatto commesso da un adulto (ricoprente l'incarico di dirigente/massaggiatore e quindi investito della tutela della salute dei giocatori) alla presenza di minori di appena 12 anni di età all'interno di una competizione (attività di base) che ha esclusivamente finalità ludiche, didattiche ed educative.La sanzione comminata tiene conto del periodo invernale di sospensione dell'attività".

"Ciò che è scritto nel referto non corrisponde al vero - dice Alessandro Bellin -. Il nostro dirigente stava uscendo dal campo per andare al lavoro, come fa ogni volta, dato che è socio di un ristorante a Torino, e vedendo il trambusto sugli spalti, dove tra l'altro una mamma di un nostro giocatore è stata spintonata, si è avvicinato per sedare gli animi, senza alcun tipo di violenza fisica. La situazione è degenerata per l'ingresso in campo di una sostenitrice dello Scalenghe, che a gran voce chiedeva la sospensione della gara. Noi ci siamo detti subito contrari, perché da un lato i bambini non erano pienamente coscienti di quel che stava accadendo fuori dal campo e proseguire sarebbe servito a far passare in secondo piano l'idiozia degli adulti sugli spalti, mentre sospendere l'incontro è servito solo a mettere in evidenza un episodio forte, che può influenzare a livello formativo ed educativo i ragazzi. Come scritto alla federazione, ci siamo quindi rifiutati di firmare il referto, che riporta quindi solo la versione dello Scalenghe, alla quale per altro abbiamo proposto di risolverla in maniera pacifica, proponendo di rigiocarla organizzando un evento formativo. La richiesta è stata respinta e i fatti come riportati dal Giudice Sportivo sono stati ingigantiti, causando a noi come società e al nostro dirigente un grave danno di immagine. Condanniamo ovviamente i fatti avvenuti sugli spalti, ma presenteremo ricorso, in modo da avere una versione dei fatti più completa e per far si che sia riconosciuta la buona fede del nostro dirigente".

LA MARCATORI / 9^ GIORNATA - Segnano tutti e tre i migliori, dietro rallentano. Da segnalare le doppiette di Luparelli (Acqui), Foglia Taverna (Biellese), Pingitore (Città di Baveno), De Luca (Lascaris), Baschirotto (Alpignano) e il trio del Bra Cia, Brondino e Dompè.
 


14 RETI: Lucca (Volpiano Pianese)

12 RETI: Vitale (Vanchiglia)

11 RETI: Gillardo (Acqui)

9 RETI: Paolin (Asti), Achino (Cbs)

8 RETI: Manfredi (Chieri), Caraglio (Cuneo Olmo), Bergia (Giovanile Centallo), Coda (Pro Eureka), Fedele (Volpiano Pianese)

7 RETI: Bacchetta (Acc. Borgomanero), Luparelli (Acqui), Foglia Taverna (Biellese), Cia (Bra), De Luca (Cbs), Girardi (Charvensod), Pingitore (Città di Baveno), Chelotti (Ivrea), Ricci (Novese), Pepe (Pinerolo), Corona (Turricola Terruggia), Lista (Volpiano Pianese)

6 RETI: Zunino (Acqui), Franza (Albese), Dehari (Bacigalupo), Stella (Biellese), De Pasquale (Cheraschese), Di Filippo (Chieri), Tomasoni (Città di Cossato), Sadrija (Cuneo Olmo), Iamonte (Ivrea), Correale (Moncalieri), Florio (PDHA Evançon), Rondini (RG Ticino), Elladori (Union Novara)

5 RETI: Lebbiati (Albese), Hoxha (Asti), Mazzoni (Biellese), Arneodo (Bruinese), Chiapello (Busca), Maioglio A. (Casale), Canova (Cheraschese), Galvagno (Chieri), Tagliaferri (Città di Baveno), Mondino (Fossano), Guttero (Giovanile Centallo), Cencig (Grugliasco), De Luca (Lascaris), Paradiso (Pro Eureka), Colombo (RG Ticino), Battaglia (Rivarolese), Nurisso (Rosta), Fizzotti, Martelli (Sparta Novara)

4 RETI: Brusati (Acc. Borgomanero), Fassino (Alba Calcio), Carnevale, Serratore (Alpignano), Fakir, Manicone, Saretti (Asti), Ferrero (Bacigalupo), Mariotti (Borgosesia), Griotti (Busca), Celano, Pia (Cbs), Cannatà, Davisod (Charvensod), Nota (Cheraschese), Ferrante (Chieri), Amadio, Sarkis (Chisola), Curatolo (Città di Cossato), Lombardi (Derthona), Fofana (Fossano), Vanotti (Ivrea), Massaro (Lascaris), Calabrese (Moncalieri), La Monica, Linciano (Nichelino Hesperia), Garlando (Novese), Barria, Ciocchini (PDHA Evançon), Alibrandi (Pertusa), Adragna, Suquet (Quincinetto Tavagnasco), Altomonte (RG Ticino), Moine, Trogu (Rosta), Ndoja (Saviglianese), Valerioti (Turricola Terruggia), Nissen (Vanchiglia), Marino (Verbania)

3 RETI: Stefanuto (Acc. Borgomanero), Filippini (Acqui), Novara, Scofienza (Albese), Baschirotto (Alpignano), Abela (Asti), Limonciello (Beppe Viola), Bottone, Calefato, Chianese, Nicolello (Biellese), Borsa, Isgrò (Borgosesia), Brondino, Calosso, Palaia (Bra), Simonelli (Bruinese), Pernigotti (Canelli), Dalmasso A. (Caraglio), Ceronetti, Davin, Trombini (Casale), Argento (Cbs), Di Chiara (Cenisia), Gerbore (Charvensod), Dema R. (Cheraschese), Guida (Chieri), Miraglia, Pastiu, Simonetti, Villano (Chisola), Hilali (Città di Baveno),Negm (Città di Cossato),  Giordano, Maccario I, Maccario II (Cuneo Olmo), Agosta, Lo Re, Perez, Salierno (Derthona), Berardo (Fossano), Adamo, Bisi (Lascaris), Bertero (Lucento), Dell'Aquila, Marrese, Noviello (Nichelino Hesperia), Gaion, Querim (Novese), De Dominicis (Pinerolo), Gallo, Tine (Pro Eureka), Tassone, Zucco (Rivarolese), Baccin, Crivellari, Rabozzi (Sparta Novara), Puleo, Zaccagnino (Spazio Talent Soccer), Lot (Torinese), Ago (Union Novara), Burnescu, Kacari (Vanchiglia), Cara, Riva (Verbania), Ponzano, Vargas (Volpiano Pianese)

2 RETI: Mura (Acc. Borgomanero), Gallo R., Magnani (Acqui), Bonino, Mainerdo, Pronzati (Albese), Caforio, Guidi (Alpignano), Bo, Brenchio (Asti), Santoro (Bacigalupo), Rigotti (Beiborg), Gotro (Beppe Viola), Fabiole, Gariazzo F., Velcani (Biellese), Dompè, Mazzoni, Stojmenovski (Bra), Becchio (Bruinese), Bernardi, Cissè (Busca), Laiolo (Canelli), Hysa (Caraglio), Pirrotta, Rhedi (Casale), Urlovas (Cbs), Bustillo, Chironna, Rizzato (Cenisia), Rosset (Charvensod), Derelitto, Kola (Cheraschese), Birtolo, Croce, Mancino (Chieri), Brun, Giordano, Gironda, Pauliuc, Petrea, Vada (Chisola), Ceglia (Città di Baveno), Chifu, Cutrano, Schiavone (Derthona), Niba, Podio (Fossano), Boniello, Stingi (Giovanile Centallo), Ruggiero, Viro (Grugliasco), Pesando (Ivrea), Almondo, Novara (Lucento), Cambareri, Pregnolato (Moderna Mirafiori), Cerbone, Stani, Unkponmwan (Nichelino Hesperia), Hilal, Meminaj (Novese), Agu, Andreello, Pussetto (Pinerolo), Baana, Cotroneo (Pro Eureka), Balzarotti, Giovanetto, Iachi, Tricerri, Vola (Quincinetto Tavagnasco), Eterno, Fracassi, Shehu (RG Ticino), Ferraro, Fiorenza, Tonino (Rivarolese), Moletto (Rosta), Ravera (Salice), Calabrese, Chelarescu V. (Saviglianese), Brustia, Fatone, Perri (Sparta Novara), Di Lorenzo, Jeake (Spazio Talent Soccer), Gega (Turricola Terruggia), Lenzi, Naldi (Union Novara), Chiarandà, Romano (Vanchiglia), Giardino (Volpiano Pianese)

1 RETE: Battaglia, Bianchi, Bouaziz, Del Boca, Federici (Acc. Borgomanero), Bona (Acqui), Cane, Carrino, Grimaldi, Mustaccio, Stabile (Alba Calcio), Balocco, Niang, Riverditi (Albese), Leccese (Alpignano), Bresciani, Guza, Omegna (Asti), Badenchini, Cassina, Dedaj, Doria, Ferrari, Giannini, Mazzetta, Siliato (Bacigalupo), Aloisi, Bilel, Caputo, Contini, Guarnieri, Vetrella (Beiborg), Aboelala, Catoggi, De Paoli, Grasso, Guido A., Zunino (Beppe Viola), Biassoli, Gariazzo M., Ghedini, Guglielminotti, Rota (Biellese), Bonda, Della Valle, Piletta (Borgosesia), La Fleur, Lorini, Savu (Bra), Battaglia, Pecchioli, Pizzuto (Bruinese), Pavan (Busca), El Mouaatamid, Lovisolo, Messina, Testa (Canelli), Bianco, Ntongo, Yassine (Caraglio), Beatrice, Bennardo, Cancellieri, Maioglio F., Mazzucco (Casale), Barna, Fucini, La Sana, Massano (Cbs), Anania, Apollaro, Bethaz, Cutano, Pacuku (Charvensod), Costamagna, Delsanto (Cheraschese), Carbone, Cavuoto, Cristina, Del Monte, Fasone, Rizzo, Spinelli (Chieri), Castellaro, Mancini, Meriacre, Nirta (Chisola), Bignoli, Castrigno, Gatti, Lettig, Marzoli, Pirazzi, Salina (Città di Baveno), Barbotti, De Mitri, Ferri, Lamay, Ragno (Città di Cossato), Daniele (Cuneo Olmo), Bellinaso, Chiossa, Dellernia, Santoro, Tocila (Derthona), Alfieri, Giordano, Guerra, Marku, Virai (Fossano), Beshku, Pellegrino, Zabena (Giovanile Centallo), Conti, Dello Monaco (Grugliasco), Brizzi, Melis, Mordenti, Osmani (Ivrea), Kingidila, Obase, Rubini (Lascaris), Kharassane, Kolomiyets, Pardi, Toscano (Lucento), Bruardi, Bruera, Chentaufi, Medina, Romano, Termotto (Moderna Mirafiori), Floresta, Grivetto, Merkaj, Saracco (Moncalieri), Di Pasquale, Pagliuca (Nichelino Hesperia), Anfosso, Benedettino (Novese), Perracca (PDHA Evançon), Cravero, Del Mare, Hammad, Moreira, Vetri (Pertusa), Bonino, Duarte, Giglio, Laeglia, Sconfienza (Pinerolo), Bruni, Garetto, Tornello, Tortorella, Zanzone (Pro Eureka), Colombo, Gianola (Quincinetto Tavagnasco), Bizzaro, De Lorenzis, Lazzari (RG Ticino), Bauma, Ceresa (Rivarolese), Parola, Triolone (Rosta), Ariaudo, Calosso, Curti, Giaccardi A., Petrucci, Rabbia (Salice), Caratelli, Monge (Saviglianese), Candellone, Locatelli, Oronte, Prudnikov (Sparta Novara), Amo, Monday, Tang (Spazio Talent Soccer), Martusciello, Molinatti, Regruto (Strambinese), Discepolo, Novaresio, Rolle (Torinese), Montiglio, Usardi (Turricola Terruggia), Ortogni, Scaglia (Union Novara), Lanzafame, Pomella, Schiavuzzi (Vanchiglia), Amato, Davi, Guazzoni, Martinella (Verbania), Alba, Imbergamo, Iorio, Lazzaron, Romeo (Volpiano Pianese)

LA MARCATORI / 9^ GIORNATA - Leone nuovo leader, Touti fermo e allora avanza di un passo Nicolello. Dietro salgono in doppia cifra Faccia e Crespi. Molto bene anche Aimetti, Lo, Mereu e Valleriani, che guida il Bra alla riscossa. Doppietta pesante in casa Beiborg con Di Mase. Dimatteo (Lascaris) e Bottelli (Romagnano) avanti con una tripletta.
 


16 RETI: Leone (Sisport)

15 RETI: Touti (Ivrea)

12 RETI: Nicolello (Biellese)

10 RETI: Taverna (Derthona), Faccia (Giovanile Centallo), Crespi (Sparta Novara)

9 RETI: El Bentaoui (Asti), Barra (Giovanile Centallo), Mereu (Pianezza), Nardiello (Pro Eureka)

8 RETI: Gili (Area Calcio), Sammouni, Valleriani (Bra), Caramia (Caraglio), Aimetti (Cbs), Marmo (Chisola), Chiarello, Ierinò (Lascaris), Bottelli (Romagnano), Lo (Sisport)

7 RETI: Trinchero (Alba Calcio), Bennardo (Casale), Ferrazza (Chisola), Beggi, Dimatteo (Lascaris), Ricciu (Novese), Grec (Paradiso Collegno), Peradotto (Volpiano Pianese)

6 RETI: Dettoma (Biellese), Canavese, Novo (Cheraschese), Galvagno (Chieri), Dantonio (Ciriè), Zabena (Giovanile Centallo), Brandini (Juventus Domo), Zerbi (Pianezza), Busico (Pinerolo), Prudnikov (Sparta Novara), Grosso (Vanchiglia)

5 RETI: Antonioli (Acc. Borgomanero), Asteggiano (Alba Calcio), Feraru (Area Calcio), Drissi (Beiborg), Ferraris (Casale), Buffon (Cbs), Dalipi, Romeo (Cenisia), Lahmadi (Charvensod), Piccinni (Cirè), Fadda (Ivrea), Parisi (Lucento), Perrone (Nichelino Hesperia), Bagnasco (Novese), Pittavino (Paradiso Collegno), Marinelli (Pertusa), Matera (Pro Eureka), Kila (Salice), Spandre (Venaria), Massari, Stefanelli (Volpiano Pianese)

4 RETI: Gai (Acqui), Bussi (Alba Calcio), Quarta, Zizzo (Alpignano), Fioravanti (Biellese), Di Monte (Borgaro Nobis), Calderini (Cbs), Doro (Cenisia), Di Francesco, Surra (Cheraschese), Luxardo (Chisola), Peluso D. (Ciriè), Dalla Molla (Cit Turin), Bonetti, Zanoia (Città di Baveno), Ghibaudo, Marchisio T. (Cuneo Olmo), Dalmazio (Derthona), Ardissone, Magrì (Ivrea), Minazzi (Juventus Domo), Mossucca (Lucento), Spagnoli (Oleggio), El Bakri (Pertusa), Decolombi, Mulas, Salvatore (Pinerolo), Colletto, Molino, Rossetti (Sisport), Farotto (Turricola Terruggia)

3 RETI: Battaglia, Boca, Maddamma (Acc. Borgomanero), El Hlimi, Massa (Acqui), Candela (Alpignano), Merca, Palazzo (Area Calcio), Mo, Ricordo (Asti), Di Mase (Beiborg), Ceraudo, Lo Voi (Beppe Viola), Bevilacqua, Di Francesco, El Ackhoui, Siviero (Biellese), Germanetti (Bra), Belliardo, Renaudo (Caraglio), Boja, Imeraj, Pinto (Casale), Sarkis, Sindila (Cbs), Bieller, Riboni (Charvensod), Giachino (Cheraschese), Bove, Melloni (Chieri), Di Gioia, Fiore, Lazzaro (Chisola), Ozella (Ciriè), De Giorgis (Città di Baveno), Butteri, Zanellato (Fortitudo), Fina (Giovanile Centallo), Dublino, Tozzoli (Ivrea), Didomenico (Juventus Domo), Maniscalco, Matta, Torti (Lascaris), Esposito (Lucento), Asembe (Nichelino Hesperia), Reggiani (Oleggio), De Marinis, Valinotto (Pinerolo), Chiesa (Pozzomaina), Greci (Pro Eureka), Cagliero (Salice), Smecca (Saviglianese), Ruggero (Sisport), Salvatore (Sparta Novara), Milani (Strambinese), Santoro, Tallarico (Turricola Terruggia), Alickaj (Vanchiglia), Argiolas (Venaria), El Fahim, Garofalo R., Joine (Virtus Mercadante), Brunazzo (Volpiano Pianese)

2 RETI: Savastano (Acc. Borgomanero), Anguilletti (Acqui), Mazza (Alba Calcio), Ajmar, Caci, Costa, Garrone (Alpignano), Casale, Giardino (Area Calcio), Xhambasi (Asti), Godino (Beiborg), Bottone, Calì, Caroli, Gaida, Mosca, Velcani (Biellese), Dine (Borgaro Nobis), Bottero, Gandino, Tonno (Bra), Beltramo, Bianco, Garino, Gazzera (Caraglio), Zidan (Casale), Gottero, Mennuti (Cbs), Barbaro (Cenisia), Di Marco (Charvensod), Napoli, Petiti (Cheraschese), Hajji, Labardo, Muscatello, Rosano (Chieri), Audiso, Tarucco (Chisola), Palamara (Città di Baveno), Rota (Cuneo Olmo), Marzi, Vay (Derthona), Martorelli (Fortitudo), Bergia, Delfino (Giovanile Centallo), Veia F. (Juventus Domo), Bosco, Tonello (Lascaris), Dimiceli (Leinì), Amuzu, Arfaoui, Mellano, Piazzolla (Lucento), Carvelli (Nichelino Hesperia), Burato, Delfitto (Novese), Camporelli (Oleggio), Centonze (Paradiso Collegno), Del Mare, Riina, Sollo (Pertusa), De Carlo, Lupis, Vurchio (Pianezza), Pandolfi, Rivetti, Salvai (Pinerolo), Canuti, Pastore, Trabuio (Pozzomaina), Carcangiu (Pro Eureka), Antonietti, Giacalone, Mannino (Quincinetto Tavagnasco), Mora, Schena (Romagnano), Rambaudo, Vaira M. (Roretese), Fantini, Piccardoni, Rabbia (Salice), Arbore, Sani (Santhià), Asanache, Neri, Olivero, Thioune (Saviglianese), Daghino (Sisport), Albanese, Barbero, Caldarulo, De Paola, Ferrari (Sparta Novara), Cotoia (Turricola Terruggia), Bellotti Lo. (Union Novara), Vidili (Vanchiglia), Papurello (Venaria), Faye, Finetti, Frazzetta, Galluzzo, Gambetti (Volpiano Pianese)

1 RETE: Cuzzolin, Festari, Lukiv, Milanesi (Acc. Borgomanero), Betto, Biglia, Bologna (Acqui), Lupi (Alba Calcio), Brancato, Castelli, Cottone, Ferlazzo, Mapelli, Sferruzzi (Alpignano), Battaglino, Cammarata, Gjorgiev, Imarghiabe, Spellecchia (Area Calcio), Arimburgo, Armano, Ferrucci, Fracchia, Guerrieri, Robbia (Asca), Tachovski, Zire (Asti), Bellantoni, Plateroti, Pomini, Savarise, Strippoli (Beiborg), Cileone, Lacava, Misul (Beppe Viola), Merella, Pagliara (Biellese), Di Benedetto, Ferrario, Latella, Tamburelli Al., Tamburelli An., Zitoli (Borgaro Nobis), Adamonis, Chialva, Risso, Rivero (Caraglio), Boccaleri, Micillo (Casale), Burca, Lombardi, Massano, Mitini (Cbs), Beatrici (Cenisia), Marcoz, Pozza, Ranieri, Rassat (Charvensod), Panero, Verde, Verri (Cheraschese), Andrione, Giglio, Mannarino, Palumbo (Chieri), Giambertone (Chisola), Cinardo, Musarra, Sapetti (Ciriè), Bassone, Danculea, Osoria (Cit Turin), Piana, Vittone, Vola (Città di Baveno), Boi, Caffa, Orlando, Sigaudo (Cuneo Olmo), Loria, Torre (Derthona), Guerrieri, Marcenaro, Pongan, Zoia D. (Fortitudo), Delle Curti, Re (Giovanile Centallo), Audisio, Diadoro, Faccin, Mitola, Poma (Ivrea), Adam, Binda, Boschetti, Ghezza, Marcon, Veia S., Veiz, Zuccari (Juventus Domo), Attardo, Baltag, Bellone, Dimase, Felletti, Fruttarolo, Militello, Napolitano, Sola (Leinì), Antoniu, Basilio, Checa, Francioso, Panaccione, Restivo (Lucento), Cestari, Garberoglio, Pittaluga, Riccabone (Novese), Bottarini, Cotugno, Pulsone, Russo (Oleggio), Di Giacomo, Lazzarone, Marretta, Stivali (Pertusa), Gironi, Ienopoli, Pau, Vinci (Pinerolo), Abbracciavento, Arcilasco, D'Amato, De Palma, Craciun, Steri  (Pozzomaina), Avveniente, Costa, Gallo, Pace, Todesco, Ungaro (Pro Eureka), Ardissone, Castello, Pitti (Quincinetto Tavagnasco), Nilo (Romagnano), Cerviello, Garau, Maccagno, Messa, Testa (Roretese), Demichelis (Salice), Amorini, Kamberay, Critto (Santhià), Garello, Grosso, Isoardi, Masino, Mondino (Saviglianese), Bledea, Busè, Lauria, Raco, Sauna, Scarpellino, Tavano (Sisport), Bellini, Eugaseki, Gallo, Siciliano, Tambornini, Vandoni (Sparta Novara), Battaglia, Bortolato, Cesaretti, Di Benedetto, Nolfo, Pollono (Strambinese), Moscardo (Turricola Terruggia), Abbane, Vuksani (Union Novara), Carnino, De Luca, Mancone, Nisticò, Shaker, Siclari (Vanchiglia), Limongelli, Procida, Tomiato (Venaria), Aranda, Coscino, Di Tanno, Garofalo J. (Virtus Mercadante), Menniti (Volpiano Pianese)

IL PUNTO SULLA 9^ GIORNATA - Lucca sempre più leader della marcatori con la doppietta odierna. Che ressa nel girone B. Il Derthona esce sconfitto tra gli applausi, la Cheraschese strappa il pari a Vinovo. Fossano al top.
 


GIRONE A

Dopo tre vittorie consecutive si arresta la risalita del Borgosesia, ma contro la capolista Biellese c'era veramente poco da fare. Per i bianconeri ora si apre un mese di fuoco, di seguito tutte le quattro inseguitrici, prima del giro di boa. Se la squadra di Amorosi vuole puntare in alto, dovrà dimostrare tutta la sua classe in questo tour de force da brividi.
Sempre pronto ad approfittare di un passo falso il Volpiano Pianese, ma per avere la meglio del Turricola Terruggia sono serviti due calci di rigore.Il secondo poi, con conseguente espulsione di Rizzi, ha spianato la strada a Lucca e soci.
Dopo due sconfitte consecutive torna a vincere il Città di Baveno e lo fa su un campo tutt'altro che semplice come quello dell'Accademia Borgomanero, e in maniera nient'affatto banale, con un pirotecnico 4-3. Terzo posto confermato, in coppia con lo Sparta Novara, che dal canto suo ferma a tre i risultati utili del RG Ticino e conquista la quarta vittoria di fila, per altro in rimonta in questo turno.
Da segnalare la vittoria del Verbania, che schianta il fanalino Strambinese per 4-0 e cerca di risollevarsi da una situazione decisamente critica. Prestazione forse inferiore ad altre offerte dai verbanesi, ma che porta al trittico di scontri diretti con la consapevolezza di doversi giocare il tutto per tutto. Il poker messo a referto inoltre è tutto per il neo tecnico Andrea Serra, che da allenatore dei portieri si è preso in carico questi ragazzi e ora potrà dedicarsi completamente a loro.

Chiudono la giornata due pareggi. In Casale-Union Novara botta e risposta in un quarto d'ora nel pieno del secondo tempo: Cancellieri prova a lanciare i nero stellati, ma Naldi risponde e tiene quindi la classifica corta.
Primo pari invece per il Città di Cossato, che vede ancora esaltarsi il proprio estremo difensore Beskorovaynyy, capace di sventare un calcio di rigore, passa con Negm sempre dal dischetto e subisce poi il prepotente ritorno dell'Ivrea. Il 2-1 degli eporediesi, concretizzato in soli 3' nella ripresa, dura però poco tempo e Lamay fissa il definitivo 2-2, che cambia poco per entrambe.

GIRONE B

Colpaccio del Lucento, che dopo sette giornate torna a riassaporare il gusto della vittoria. A farne le spese un avversario non da poco come il Quincinetto Tavagnasco, fresco di vittoria sull'Alpignano. Lucento che passa alla mezz'ora con Kharassane e nelle ripresa avrebbe l'occasione d'oro per chiuderla dal dischetto, ma Gazzola è superlativo su Gerace. Solo all'ultimo respiro arriverà la rete della sicurezza di Toscano e la squadra di Pierro può ora preparare lo scontro diretto con il Cenisia, con il morale decisamente più alto.
Guardando le posizioni di vertice, vincono le prime tre, senza grossi patemi.
Per Alberto Piazza non ci poteva essere esordio peggiore sulla panchina della Torinese, la capolista Pro Eureka non ha infatti lasciato scampo. Sarà molto più importante preparare al meglio la prossima gara con il BSR Grugliasco.
Il Lascaris ha vinto la sfida più ostica, con un ottimo 3-0 sul campo del Rosta. I biancorossi restano quarti, ma devono guardarsi le spalle dall'Alpignano, che torna col fiato sul collo dopo il 2-0 targato Baschirotto rifilato al Cenisia.
Infine il Vanchiglia si prende la terza piazza travolgendo 5-0 lo Spazio Talent Soccer. Vitale protagonista con una tripletta, ma c'è gioia anche per Kacari e per la seconda rete consecutiva di Burnescu, per lui il modo migliore di festeggiare il compleanno.
Tra Vanchiglia 3° e 8° posto ci sono solo 3 lunghezze, quindi anche VDA Charvensod e Rivarolese in piena corsa. I primi travolgono il PDHA Evançon nel derby della Val d'Aosta, un 5-1 senza appello. La Rivarolese invece trova pane per i suoi denti contro il BSR Grugliasco, che vuol dare seguito alla vittoria allo scadere dello scorso turno e costringe gli avversari agli straordinari. Due volte avanti, i padroni di casa si inchinano solo a due tiri dal dischetto, con Fiorenza prima e Gallo poi bravi a restare freddi e regalare un punto i rimonta agli ospiti.

GIRONE C

Non si ferma l'imbattibile Nichelino Hesperia di Elio Bert e il 3-1 sul campo del Salice permette alla squadra di allungare, complice l'1-1 delle dirette inseguitrici. Gara indirizzata dal sempre decisivo Unkponmwan, prima con la rete del 1-0, poi con l'assist per il gol di Noviello. A chiudere i giochi la bella rete di Di Pasquale, che recupera palla a destra, rientra e con un bel tiro a giro insacca.
Chisola e Cheraschese quindi si spartiscono la posta, con un botta e risposta nell'arco di pochi minuti firmato Sarkis e Costamagna. Chisola che ancora non conosce sconfitta, e certo la Cheraschese può dirsi soddisfatta per essere uscita imbattuta da un campo dove fin'ora avevano perso tutti.
5 punti dietro ecco la coppia Fossano-Pinerolo. Lo scontro diretto poteva allungare la classifica, ma i ragazzi di Chiapella hanno mostrato i muscoli, passando nel finale di gara con Podio ed agguantando la diretta concorrente. Per le prime quattro posizioni, ci sarà da fare i conti con loro fino alla fine.
Manca l'occasione di accompagnare il duo il Cuneo Olmo, che va tre volte avanti con la Giovanile Centallo, ma viene ripreso tutte le volte. Reazione da grande squadra quella dei rosso blu, visto il valore dell'avversario e il periodo nero, visto che arrivavano da cinque sconfitte di fila.
E non vinceva da quattro gare (l'ultima proprio con il Centallo) anche il Bra, che si riprende schiantando il Busca 10-1. "Dopo queste sconfitte, alcune immeritate per quanto fatto vedere in campo, soprattutto contro Chisola e Cheraschese, oggi finalmente molto bene. Ripartiamo da qui e vediamo se piano piano riusciamo a risalire la china" il commento del tecnico giallo rosso Policaro. Ora però per i suoi ragazzi una trasferta durissima, si va in casa della capolista.
Il tecnico del Busca Paride Bianco, espulso nel corso della gara, ha di che lamentarsi: "Arbitraggio negativo, non mi metto a fare questioni sul 9-0, questa espulsione non sta né in cielo, né in terra".
Nelle retrovie importantissima vittoria del Caraglio, la seconda in stagione e primi punti fuori casa. Piegata 2-1 la Saviglianese, a cui non basta Ndoja su rigore. Eroe di giornata Andrea Dalmasso, che dopo il pari sempre dal dischetto di Naji Yassine, va a deciderla in pieno recupero.
Infine pari fratricida tra Bruinese e Beiborg. Entrambe ancora a 0 vittorie, se non altro rosicchiano un punticino alla Saviglianese, 11^. Si rammarica maggiormente la Bruinese, che controlla l'incontro e subisce la rete avversaria con uno sfortunato autogol.

GIRONE D

Non basta al Derthona una prestazione di altissimo spessore, alla fine il Chieri passa comunque e resta a punteggio pieno. Incontro vibrante, con la squadra di Balduzzi capace di andare due volte in vantaggio, ma ripresa in entrambe le occasioni. Sarà poi Cristina a siglare il gol della vittoria, con gli azzurri bravi a tenere duro gli ultimi minuti, giocati con l'uomo in meno.
Dopo l'inaspettata sconfitta dello scorso weekend, riprende a correre l'Acqui e lo fa con una prova maiuscola, che permette agli alessandrini di stendere 3-0 la Cbs a domicilio. Per i nerazzurri seconda sconfitta in altrettanti scontri diretti con le prime della classe e ad approfittarne è l'Asti, che espugna 2-0 Alba e sale quindi a 19 punti.
Aveva una buona chance per portarsi a -2 dal 4° posto l'Albese, ma nonostante una buona gara, cade pesantemente sotto i colpi di un solidissimo Bacigalupo. 4-1 per la squadra di Maiani, con il rigore di Franza parato da Ribero come ciliegina sulla torta.
Come i nero azzurri, 13 punti anche per il Moncalieri, che lascia inguaiato il Canelli dopo il 2-1 targato Calabrese-Correale. Bravi i ragazzi di Giorgio Torri a rispondere al momentaneo pari di Messina e a tenere il risultato nell'ultimo quarto d'ora, disputato con l'uomo in meno per il rosso comminato a Floresta.
Stacca di 5 lunghezze la terzultima posizione, la Novese, in scioltezza sul KL Pertusa, mentre Moderna Mirafiori e Beppe Viola non vanno oltre l'1-1. Partita scorbutica, come si addice ad un acceso incontro per la salvezza, ma dove soprattutto nel secondo parziale, si è giocato davvero poco. Una curiosità in casa Beppe Viola, la presenza in campo contemporaneamente di due coppie di gemelli (De Paoli e Guido), fatto più unico che raro.

IL PUNTO SULLA 9^ GIORNATA - Leone è il nuovo leader della marcatori, tutti fermi i migliori. Che bagarre per il quarto posto nel girone B e nel D. Momento d'oro per il Beiborg. Difesa clamorosa per il Chisola.
 


GIRONE A

Le partite più calde della giornata hanno visto protagonista le squadre protagoniste della lotta salvezza, nello specifico Romagnano, Oleggio e Strambinese.
Il Romagnano compie una vera impresa superando 4-3 il più quotato Sparta Novara, gruppo che non subiva sconfitta dalla prima giornata e costretto ad una brusca frenata nella rincorsa ai primi posti. Non basta la doppietta di Crespi, che per il 7 novarese vuol dire 10 in stagione, perché dall'altra parte c'è un Bottelli scatenato, autore di una tripletta che assieme al sigillo di Mora porta i suoi a 9 lunghezze.
Sarà interessante seguire lo scontro diretto con l'Oleggio, 3 punti dietro dopo il 4-3 casalingo rifilato alla Strambinese, affermazione importante per evitare che gli ospiti potessero prendere margine sulle ultime tre posizioni. Inizio gara di marca arancio-bianca, con due reti e due pali a sancire una netta supremazia territoriale. Il 3-0 nella ripresa sembra mettere la gara in ghiaccio, ma come riconosciuto dagli stessi avversari, la Strambinese è squadra arcigna e battagliera e non si dà per vinta rimettendosi in carreggiata. Finale arrembante, ma grazie alla doppietta di Camporelli l'Oleggio tiene duro e torna al sorriso per 3 punti che mancavano dal primo turno.
Giornata positiva anche per il Santhià, che non vince, ma strappa un buon punto al forte Casale, per altro in rimonta grazie a Sani. La classifica certo non sorride, ma almeno arriva il primo punto tra le mura amiche.

La giornata non è per nulla semplice per chi è davanti in classifica e se ne accorge anche l'Ivrea, che in 10 minuti sembra indirizzare prepotentemente la gara con la Juventus Domo grazie a Fadda e Ardissone, salvo poi subire il ritorno avversario. Per una volta bomber Touti non timbra il cartellino e i granata ne approfittano accorciando prima con Minazzi, poi cogliendo l'insperato pari in pieno recupero grazie ad uno sfortunato autogol.
Ivrea sempre imbattuto, ma staccato ora di 2 lunghezze dal Volpiano Pianese, che suda eccome in casa della Pro Eureka e ringrazia Massari per i 3 punti. 
Vittoria che tiene nel mirino la Biellese, che dispone del fanalino Union Novara nonostante l'iniziale svantaggio per l'autorete di Gaida. Troppo forti i bianconeri per l'Union, così come sarà gara proibitiva la prossima con il Volpiano Pianese. Le due successive con Strambinese e Oleggio saranno decisive per capire se ci sono margini di speranza.
Infine pari e patta anche tra Accademia Borgomanero e Città di Baveno, un 2-2 che serve a poco ad entrambe, nella giornata in cui si potevano recuperare 3 punti allo Sparta Novara, quarto in classifica. Il margine resta comunque ridotto.

GIRONE B

L'incontro più pazzo di giornata ha visto protagoniste Alpignano e Quincinetto Tavagnasco, per un 4-3 finale in favore dei padroni di casa che rintuzzano così gli attacchi al terzo posto di Vanchiglia, Cenisia e Pianezza.
I ragazzi di Campasso continuano ad essere molto incostanti e anche questo turno, dopo un primo parziale chiuso sul 2-0, sbandano nella ripresa prima con un autogol, poi subendo il pari di Giacalone. In tre minuti altro botta e risposta che sembra fissare il 3-3 definitivo, ma in pieno recupero un altro autogol, questa volta favorevole agli alpignanesi, regala la vittoria. 
Il Lascaris viaggia spedito senza intoppi e rifila un netto 5-0 al Leinì, con protagonista Samuele Dimatteo autore di una tripletta. Ma tiene il passo il Lucento, troppo forte per un pur volenteroso Venaria e impostosi 6-1.
E' dietro che però le cose si fanno interessanti, con l'Alpignano a 18 lunghezze e quattro squadre racchiuse in due punti.
Il Vanchiglia guida il gruppo di inseguitrici a 16, non lasciando scampo al Mercadante; una rete per tempo e il Cenisia tiene il passo avendo la meglio del Paradiso Collegno; il Pianezza subito dietro dopo il 4-2 sul campo del Borgaro Nobis, che dal canto suo rimane malamente invischiato nelle retrovie.
La vittoria del Pianezza permette l'aggancio al VDA Charvensod, che viene bloccato in casa da un buon Ciriè, complice anche l'espulsione di Filippone a 5' dal termine. Primo pari per i ragazzi di Peluso e altro piccolo mattoncino verso la salvezza diretta, ora sono 4 i punti che li separano dalla 12^ posizione, ma attenzione alle prossime due gare con Venaria e Borgaro Nobis.

GIRONE C

Nessuna sorpresa in questo 9° turno.
Il Chisola non fa sconti e neanche l'ottimo Caraglio riesce a perforare le difese vinovesi. Al prossimo turno ci proverà la seconda forza del campionato Giovanile Centallo, oggi scatenata con tutti i suoi bomber contro una Roretese che terminerà la gara in 8.
Nella lotta per i primi quattro posti presenti anche Pinerolo e Cheraschese, vincenti, ma con andamenti opposti.
La squadra di Berger ha la meglio dopo un incontro combattuto del Cuneo Olmo, mentre la Cheraschese dispone del Nichelino Hesperia, sempre terzultimo e salvato dalla vittoria del Bra, che impedisce al Salice di scappare.
I giallo rossi rialzano la testa in un periodo non facilissimo, al cospetto di un avversario lanciatissimo, che dimostra anche in questa gara quanto abbai svoltato. Tuttavia non basta andare due volte avanti ai ragazzi di Borgna e arriva così la prima sconfitta sotto la nuova gestione. Ma la vera gara da vincere sarà la prossima, proprio in casa del Nichelino Hesperia.
Chi invece vince e prosegue nel suo buon momento è il Beiborg, vittorioso 2-0 sul campo della Saviglianese. 3 punti che mancavano dalla prima giornata e sempre colti fuori casa, ma arrivati dopo un filotto di quattro pareggi consecutivi. Anche questo turno sembrava indirizzato verso il segno X, ma dalla panchina spunta Daniele Di Mase, che con una doppietta la decide.
Infine il derby di Alba, tutto a tinte giallo nere, con l'Area Calcio che fa valere la differenza di classifica e strapazza l'Alba Calcio per 5-1. 

GIRONE D

Nella giornata in cui la Sisport ne fa 10 al malcapitato Turricola Terruggia, mandando Leone in vetta alla classifica marcatori grazie ad un poker, le sfida di giornata si disputavano a Chieri, tra i padroni di casa e il tostissimo Acqui, e a Novi Ligure, tra la Novese e il Derthona.
Gli azzurri di Biancardi faticano ad avere la meglio degli alessandrini, ma rispondono da campioni al vantaggio di Gai andando a recuperarla prima del duplice fischio con Muscatello, per poi passare in apertura di ripresa con Melloni e tenere il risultato fino alla fine.
Tra Novese e Derthona invece andava in scena un derby caldissimo, valido oltretutto per la classifica, visto che entrambe si giocano almeno il quarto posto, valido per le fasi finali. Ne viene fuori una partita davvero piacevole, con il primo brivido di marca Derthona con Vay, ma Bailo è superlativo a mandare in angolo. Dall'altra risponde da campione anche Bruno, su Burato prima, ma soprattutto con una parata ad una mano su un tiro al volo di Donapai, davvero sensazionale. Ripresa equilibrata, con il Derthona che getta nella mischia i classe 2008 Atzeni, Perez e Cerruti bravi a creare scompiglio e i padroni di casa a sfiorare la vittoria nel finale in ripartenza con Ricciu. Alla fine un buon punto che conferma la bontà di entrambe le squadre e certifica ulteriormente la forza della difesa della Novese, capace di incassare solo 5 reti al pari del Chieri e con lui essere la seconda miglior retroguardia della categoria.
Guadagna due punti sul quarto posto e tiene dietro il Chieri, la Cbs, che senza grossi patemi dispone dell'Asca, sempre ultimo a 0 punti.
Cerca di puntare in alto anche l'Asti, che guidato dallo scatenato El Bentaoui si impone 5-1 sul Beppe Viola. Ospiti anche sfortunati, perché dopo un buon avvio, con tanto di rete del vantaggio, subiscono il ritorno degli astigiani e nella ripresa sono costretti all'uomo in meno nell'ultimo quarto d'ora complice l'infortunio di Cileone e la mancanza di ulteriori sostituzioni.
Si dividono la posta con uno 0-0 anche KL Pertusa e Fortitudo. Un pari frutto di una buona gara e che alla fine accontenta un po' entrambe, salde a braccetto ad 11 punti e a +8 sulla 12^ piazza.
Si prende un buon margine anche il Pozzomaina, salito a 10 lunghezze dopo il 9-0 con cui schianta il Cit Turin, sistemando oltretutto la differenza reti, ora a 0.