Mercoledì, 22 Maggio 2024
Daniele Pallante

Daniele Pallante

TORNEO - Tutto pronto per la fase internazionale del torneo “Alpignano in maschera”, dedicato alle annate 2012, 2013 e 2015, in programma sabato 10 e domenica 11 febbraio. Nell’impianto sportivo “Allende” di via Migliarone, ad Alpignano, lo spettacolo è assicurato, basta scorrere la lista delle società professionistiche coinvolte.


La Juventus partecipa con tutte e tre le categorie in gara, mentre la Fiorentina presenta Pulcini 2012 e 2013 e l’Inter è il fiore all’occhiello dei Primi calci 2015. Nell’Under 9 partecipano anche Hellas Verona e Monza, il Pisa non manca in nessuna competizione, Empoli e Parma invece si accontentano della doppietta di Pulcini, nei 2013 c’è anche la Pro Vercelli. A rendere internazionale il torneo ci pensano Bellinzona, Wholen e Breganzona, in arrivo dalla Svizzera, poi c’è una pioggia di società di tante regioni d’Italia: in ordine sparso Ausonia, Alcione, Folgore Caratese, Villa Cortese, Varesina, Cimiano, Valera Fratta, Amor Sportiva, Accademia Bustese (Lombardia), Serra Riccò, Sestrese, Carcarese e Giuseppe Siri (Liguria), Reggio Calcio (Emilia-Romagna), Trento, Verbania, Roretese e Aosta 511.

Le dilettanti piemontesi, qualificate tramite la fase eliminatoria, sono Chisola in tutte e tre le categorie, Sisport con 2012 e 2015, dove c’è anche la Cbs, oltre naturalmente ai padroni di casa dell’Alpignano.

PULCINI 2013 / UNDER 11

FASE ELIMINATORIA - Sabato 10 febbraio

Girone A: Fiorentina, Alpignano, Carcarese, Chisola
14.00 Chisola-Carcarese
14.30 Carcarese-Alpignano
15.00 Chisola-Fiorentina
15.30 Alpignano-Chisola
16.00 Fiorentina-Carcarese
16.30 Alpignano-Fiorentina

Girone B: Juventus, Breganzona, Alcione, Amor Sportiva
17.00 Juventus-Alcione
17.30 Breganzona-Amor Sportiva
18.00 Juventus-Breganzona
18.30 Amor Sportiva-Alcione
19.00 Juventus-Amor Sportiva
19.30 Alcione-Breganzona

Girone C: Empoli, Trento, Varesina, Sisport
14.00 Sisport-Varesina
14.30 Varesina-Empoli
15.00 Trento-Varesina
15.30 Empoli-Sisport
16.00 Sisport-Trento
16.30 Empoli-Trento

Girone D: Parma, Cimiano, Villa Cortese, Bellinzona
17.00 Parma-Cimiano
17.30 Villa Cortese-Bellinzona
18.00 Parma-Villa Cortese
18.30 Bellinzona-Cimiano
19.00 Parma-Bellinzona
19.30 Villa Cortese-Cimiano

Girone E: Pisa, Accademia Bustese, Pro Vercelli, Siziano Lanterna
14.00 Pro Vercelli-Accademia Bustese
14.30 Pisa-Siziano Lanterna
15.00 Pisa-Pro Vercelli
15.30 Siziano Lanterna-Accademia Bustese
16.00 Pisa-Accademia Bustese
16.30 Siziano Lanterna-Pro Vercelli

FASE FINALE - Domenica 11 febbraio

Girone Oro: 1ª girone A, 1ª girone B, 1ª girone C, 1ª girone D, 1ª girone E 
Partite dalle 13.30 alle 17.10

Girone B: 2ª girone A, 2ª girone B, 2ª girone C, 2ª girone D, 2ª girone E 
Partite dalle 13.30 alle 17.10

Girone C: 3ª girone A, 3ª girone B, 3ª girone C, 3ª girone D, 3ª girone E 
Partite dalle 13.30 alle 17.10

Girone D: 4ª girone A, 4ª girone B, 4ª girone C, 4ª girone D, 4ª girone E 
Partite dalle 9.15 alle 13.05

 

PULCINI 2012 / UNDER 12

FASE ELIMINATORIA - Sabato 10 febbraio

Girone A: Pisa, Serra Ricco, Ausonia, Sestrese
15.00 Serra Ricco-Ausonia
15.30 Pisa-Sestrese
16.00 Serra Ricco-Pisa
16.30 Ausonia-Sestrese
17.00 Pisa-Ausonia
17.30 Serra Ricco-Sestrese

Girone B: Fiorentina, Alpignano, Wholen, Chisola
13.30 Alpignano-Chisola
14.00 Wholen-Chisola
14.30 Alpignano-Fiorentina
15.00 Chisola-Fiorentina
15.30 Wholen-Alpignano
16.00 Fiorentina-Wholen

Girone C: Juventus, Trento, Alcione, Reggio Calcio
13.30 Juventus-Alcione
14.00 Trento-Reggio Calcio
14.30 Juventus-Trento
15.00 Reggio Calcio-Alcione
15.30 Juventus-Reggio Calcio
16.00 Alcione-Trento

Girone D: Empoli, Folgore Caratese, Villa Cortese, Bellinzona
16.30 Bellinzona-Empoli
17.00 Villa Cortese-Folgore Caratese
17.30 Empoli-Villa Cortese
18.00 Folgore Caratese-Bellinzona
18.30 Empoli-Folgore Caratese
19.00 Villa Cortese-Bellinzona

Girone E: Parma, Varesina, Valera Fratta, Cimiano
16.30 Valera Fratta-Cimiano
17.00 Varesina-Parma
17.30 Cimiano-Parma
18.00 Valera Fratta-Varesina
18.30 Parma-Valera Fratta
19.00 Varesina-Cimiano

FASE FINALE - Domenica 11 febbraio

Girone Oro: 1ª girone A, 1ª girone B, 1ª girone C, 1ª girone D, 1ª girone E 
Partite dalle 13.30 alle 17.10

Girone B: 2ª girone A, 2ª girone B, 2ª girone C, 2ª girone D, 2ª girone E 
Partite dalle 13.30 alle 17.10

Girone C: 3ª girone A, 3ª girone B, 3ª girone C, 3ª girone D, 3ª girone E 
Partite dalle 9.15 alle 13.05

Girone D: 4ª girone A, 4ª girone B, 4ª girone C, 4ª girone D, 4ª girone E 
Partite dalle 9.15 alle 13.05

 

PULCINI 2015 / UNDER 9

FASE ELIMINATORIA - Sabato 10 febbraio

Girone A: Inter, Alpignano, Bellinzona, Chisola
14.00 Alpignano-Chisola
14.30 Chisola-Bellinzona
15.00 Alpignano-Inter
15.30 Bellinzona-Inter
16.00 Alpignano-Bellinzona
16.30 Inter-Chisola

Girone B: Juventus, Serra Ricco, Alcione, Roretese
10.30 Roretese-Juventus
11.00 Serra Ricco-Alcione
11.30 Juventus-Serra Ricco
12.00 Alcione-Roretese
12.30 Juventus-Alcione
13.00 Serra Ricco-Roretese

Girone C: Hellas Verona, Verbania, Cbs, Sisport
17.00 Hellas Verona-Verbania
17.30 Cbs-Sisport
18.00 Hellas Verona-Sisport
18.30 Verbania-Cbs
19.00 Hellas Verona-Cbs
19.30 Sisport-Verbania

Girone D: Monza, Valera Fratta, Aosta 511, Giuseppe Siri
14.00 Valera Fratta-Aosta 511
14.30 Aosta 511-Giuseppe Siri
15.00 Monza-Giuseppe Siri
15.30 Monza-Valera Fratta
16.00 Giuseppe Siri-Valera Fratta
16.30 Monza-Aosta 511

Girone E: Pisa, Sestrese, Ausonia, Cimiano
15.00 Ausonia-Sestrese
15.30 Cimiano-Pisa
16.00 Pisa-Ausonia
16.30 Sestrese-Cimiano
17.00 Pisa-Sestrese
17.30 Cimiano-Ausonia

FASE FINALE - Domenica 11 febbraio

Girone Oro: 1ª girone A, 1ª girone B, 1ª girone C, 1ª girone D, 1ª girone E 
Partite dalle 13.30 alle 17.10

Girone B: 2ª girone A, 2ª girone B, 2ª girone C, 2ª girone D, 2ª girone E 
Partite dalle 13.30 alle 17.10

Girone C: 3ª girone A, 3ª girone B, 3ª girone C, 3ª girone D, 3ª girone E 
Partite dalle 9.15 alle 13.05

Girone D: 4ª girone A, 4ª girone B, 4ª girone C, 4ª girone D, 4ª girone E 
Partite dalle 9.15 alle 13.05
 

CONVOCAZIONI - Martedì 13 febbraio alle ore 10.30, rappresentativa regionale sperimentale Under 16 disputerà un’amichevole contro il Volpiano Pianese Under 17 presso il campo sportivo “Bertolotti”, in via San Grato 5 a Volpiano. Lo stesso giorno e sullo stesso campo, ma alle ore 15, amichevole della selezione Under 14 con i pari età del Volpiano Pianese


RAPPRESENTATIVA REGIONALE SPERIMENTALE UNDER 16

  • Atzeni Diego Stefano - Derthona Fbc
  • Ayachi Afouen - Sisport
  • Bahadi Issam - Chisola
  • Barberis Andrea - Volpiano Pianese
  • Barbero Giovanni - Bra
  • Cantarella Luca - Lascaris
  • Castaldi Tommaso - Lascaris
  • Croce Marco - Sisport
  • Crozza Edoardo - Derthona Fbc
  • Dabo Amadou - Grand Paradis
  • De Stalis Federico - Quincinetto Tavagnasco
  • Ferjani Mohamed Aziz - Alpignano
  • Ferraris Davide - Sisport
  • Foddis Riccardo - Lascaris
  • Garbellini Fabio - Volpiano Pianese
  • Giambertone Fabio - Chisola
  • Marangon Matteo - Alpignano
  • Marasca Francesco - Chieri
  • Piccolo Samuele - Pro Eureka
  • Piras Christian - Pro Eureka
  • Ratazzo Matteo - Bra
  • Raviola Vittorio - Lascaris
  • Re Martino - Giovanile Centallo
  • Scarangella Alessandr - Chisola
  • Villa Emanuele - Centro Giovani Calciatori Aosta
  • Yano Soichi - Spazio Talent Soccer

RAPPRESENTATIVA REGIONALE SPERIMENTALE UNDER 14

  • Abatangelo Stefano - Csf Carmagnola Queencar
  • Amerio Christian - Asti
  • Caffoni Luca - Suno
  • Calorio Mattia - Pro Eureka
  • Cappuccio Patrik - Sisport
  • Castrignano Fabio - Sisport
  • Cocciolo Gabriele - Sisport
  • Freguglia Emanuele - Lascaris
  • Ghio Lorenzo - Giovanile Centallo
  • Graziano Gabriele - Ivrea
  • Guzun Laurentiu - Sisport
  • Kone Francedy Junior - Albese
  • La Fata Tommaso - Cbs
  • Lauriola Luigi - Sisport
  • Marino Tommaso - Volpiano Pianese
  • Molino Andrea - Lascaris
  • Orfano Samuel - Druentina
  • Rampin Nicolò - Aygreville
  • Schiavone Pietro - Lascaris
  • Signore Luca - Chieri
  • Sorace Pietro - Bra
  • Storti Samuel - Cenisia
  • Tucci Simone - Alpignano
  • Varalli Riccardo - Città di Baveno
  • Velaj Daniel - Saviglianese Fbc

COMUNICATO STAMPA - Dopo il rifacimento dell’impianto sportivo di via Torino con un investimento da 3.5 milioni di euro, la società del presidente Marco Pollastrini punta al “progressivo e costante miglioramento del proprio staff tecnico”. Dal canto suo il Toro vuole “stabilire relazioni sul territorio con società e persone di valori e tradizione”


La notizia era già nell’aria da qualche giorno, ma adesso è ufficiale, con tanto di comunicato stampa congiunto: Torino e Pro Eureka iniziano una collaborazione incentrata sul settore giovanile e la scuola calcio. A ufficializzare la sinergia la foto che ritrae i nuovi vertici delle giovanili granata - Corrado Buonagrazia, Omar Cerutti e Francesco Musumeci - insieme al presidente Marco Pollastini e al direttore sportivo Vincenzo Gaudio Pucci in rappresentanza della Pro Eureka, società che è ormai stabilmente ai vertici del calcio regionale, come dimostrano i tre titoli regionali conquistato negli ultimi anni. Dopo il rifacimento dell’impianto sportivo di via Torino con un investimento da 3.5 milioni di euro, finalizzato a dare a oltre 400 giocatori dall’Eccellenza ai Pulcini due campi a undici in erba sintetica di ultima generazione, un terreno a 7 e uno a 5, la Pro Eureka punta al “progressivo e costante miglioramento del proprio staff tecnico”. Dal canto suo il Toro vuole “stabilire relazioni sul territorio con società e persone di valori e tradizione”.

Ecco il comunicato stampa, pubblicato sul sito ufficiale www.torinofc.it.

“Con grande piacere e soddisfazione il Torino FC e tutto il suo management del settore giovanile comunica di aver raggiunto con la società ASD Pro Eureka un accordo di collaborazione sportiva tra le parti. 

Il processo di crescita della società presieduta da Marco Pollastrini non si ferma, infatti dopo l'investimento effettuato per il restyling dell'impianto di via Torino, la Pro Eureka, attraverso questo comunicato congiunto, rende noto di aver raggiunto un accordo con il Torino FC, volto ad un progressivo e costante miglioramento del proprio staff tecnico. 

Da parte del Torino FC, la volontà di stabilire relazioni sul territorio con società e persone di valori e tradizione continua e nella collaborazione con la Pro Eureka raggiunge una grande opportunità di sviluppo futuro per il movimento calcio giovanile in regione”.

COMUNICATO STAMPA - Dopo il rifacimento dell’impianto sportivo di via Torino con un investimento da 3.5 milioni di euro, la società del presidente Marco Pollastrini punta al “progressivo e costante miglioramento del proprio staff tecnico”. Dal canto suo il Toro vuole “stabilire relazioni sul territorio con società e persone di valori e tradizione”


La notizia era già nell’aria da qualche giorno, ma adesso è ufficiale, con tanto di comunicato stampa congiunto: Torino e Pro Eureka iniziano una collaborazione incentrata sul settore giovanile e la scuola calcio. A ufficializzare la sinergia la foto che ritrae i nuovi vertici delle giovanili granata - Corrado Buonagrazia, Omar Cerutti e Francesco Musumeci - insieme al presidente Marco Pollastini e al direttore sportivo Vincenzo Gaudio Pucci in rappresentanza della Pro Eureka, società che è ormai stabilmente ai vertici del calcio regionale, come dimostrano i tre titoli regionali conquistato negli ultimi anni. Dopo il rifacimento dell’impianto sportivo di via Torino con un investimento da 3.5 milioni di euro, finalizzato a dare a oltre 400 giocatori dall’Eccellenza ai Pulcini due campi a undici in erba sintetica di ultima generazione, un terreno a 7 e uno a 5, la Pro Eureka punta al “progressivo e costante miglioramento del proprio staff tecnico”. Dal canto suo il Toro vuole “stabilire relazioni sul territorio con società e persone di valori e tradizione”.

Ecco il comunicato stampa, pubblicato sul sito ufficiale www.torinofc.it.

“Con grande piacere e soddisfazione il Torino FC e tutto il suo management del settore giovanile comunica di aver raggiunto con la società ASD Pro Eureka un accordo di collaborazione sportiva tra le parti. 

Il processo di crescita della società presieduta da Marco Pollastrini non si ferma, infatti dopo l'investimento effettuato per il restyling dell'impianto di via Torino, la Pro Eureka, attraverso questo comunicato congiunto, rende noto di aver raggiunto un accordo con il Torino FC, volto ad un progressivo e costante miglioramento del proprio staff tecnico. 

Da parte del Torino FC, la volontà di stabilire relazioni sul territorio con società e persone di valori e tradizione continua e nella collaborazione con la Pro Eureka raggiunge una grande opportunità di sviluppo futuro per il movimento calcio giovanile in regione”.

TORNEO - Sul campo di corso Ferrucci si confrontano le categorie Esordienti 2012, dei Pulcini 2014 e dei Primi Calci 2015. Tutte le finali in programma domenica 11 febbraio


È in pieno svolgimento il torneo “Pallone in Maschera”, organizzato dal Cit Turin, che vanta il primato di essere stato il primo evento organizzato nel periodo di Carnevale nel torinese, una tradizione che poi è stata seguita da molte società. Quest’anno sul campo di corso Ferrucci si confrontano, in un clima di allegria e divertimento, i ragazzi degli Esordienti 2012, dei Pulcini 2014 e dei Primi Calci 2015. Nel week end sono arrivati i verdetti della fase eliminatoria, ma (come sempre nei tornei organizzati dal Cit Turin) nessuno verrà escluso dalla competizione e le squadre verranno suddivise in nuovi gironi definiti in base ai risultati, fino alle finali in programma domenica 11 febbraio.

Esordienti 2012: le semifinali del Pallone in Maschera sono Cit Turin-Sporting Orbassano e Mappanese-Torino: esce a sorpresa il Gassinosanraffaele, mentre i granata vanno avanti come miglior seconda dopo aver perso solo ai rigori contro i padroni di casa. Per quanto riguarda la Coppa Bilanzone, le semifinali sono Dorina-Sommarivese e Vigone-Borgo Vittoria.

Pulcini 2014: grandi sorprese nell'annata 2010, le semifinaliste del Pallone in Maschera sono da una parte Dorina e Atletico Cbl, che ha eliminato il Lascaris; dall'altra il Gassinosanraffaele e il Dorina, avanti come miglior perdente. Nella Coppa Bilanzone, gli scontri diretti per accedere alla finalissima sono Torino-Cambiano e Centrocampo-Rivoli. 

Primi Calci 2015: si qualificano al tabellone principale, quello del Pallone in Maschera, Torino, Cit Turin rosso e Rebaudengo; nella Coppa Bilanzone, spazio a Bsr Grugliasco, Auxilium Valdocco e Pozzomaina; a giocarsi la Coppa Arlecchino, saranno Rapid Torino, Dorina e Cenisia; infine la Coppa Pulcinella sarà un affare tra Mirafiori, Cit Turin Verde e Borgo Vittoria.

 

ESORDIENTI 2012

FASE ELIMINATORIA

Girone A: Cit Turin Rosso 9, Mappanese 6, Dorina 3, Vigone 0
Risultati: Mappanese-Cit Turin Rosso 0-3, Vigone-Dorina 2-4, Vigone-Mappanese 1-7, Cit Turin Rosso-Dorina 4-3, Dorina-Mappanese 3-7, Vigone-Cit Turin Rosso 0-3

Girone B: Sporting Orbassano 9, Torino 6, Sommarivese 3, Pozzomaina 0
Risultati: Sporting Orbassano-Sommarivese 3-1, Torino-Sommarivese 4-0, Pozzomaina-Sporting Orbassano 1-12, Torino-Pozzomaina 8-0, Pozzomaina-Sommarivese 2-9, Torino-Sporting Orbassano 1-5

Girone C: Gassinosanraffaele 9, Alta Val Susa 6, Borgo Vittoria 3, Cit Turin Verde 0 
Risultati: Cit Turin Verde-Borgo Vittoria 1-2, Cit Turin Verde-Gassinosanraffaele 0-10, Borgo Vittoria-Alta Val Susa 1-3, Cit Turin Verde-Alta Val Susa 0-5, Alta Val Susa-Gassinosanraffaele 0-8, Borgo Vittoria-Gassinosanraffaele 1-10

PALLONE IN MASCHERA

Cit Turin Rosso-Torino 2-2
Sporting Orbassano-Alta Val Susa 8-1
Gassinosanraffaele-Mappanese 1-2

Semifinali / Sabato 10 febbraio
15.00 Cit Turin-Sporting Orbassano
15.00 Mappanese-Torino

Finali / domenica 11 febbraio
14.00 Finale 3°/4° posto
16.00 Finale 1°/2° posto

COPPA BALANZONE

Dorina-Pozzomaina 5-1
Sommarivese-Cit Turin Verde 7-1
Borgo Vittoria-Vigone 0-3

Semifinali / Sabato 10 febbraio
14.00 Dorina-Alta Val Susa
14.00 Gassinosanraffaele-Sommarivese

Finali / domenica 11 febbraio
14.00 Finale 3°/4° posto
15.00 Finale 1°/2° posto

COPPA ARLECCHINO

Triangolare / domenica 11 febbraio

11.00 Pozzomaina-Borgo Vittoria (A)
11.30 Perdente gara A-Cit Turin Verde
12.00 Vincente gara A-Cit Turin Verde

 

PULCINI 2014

FASE ELIMINATORIA

Girone A: Gassinosanraffaele 7, Atletico Cbl 6, Torino 4, Centrocampo 0
Risultati: Centrocampo-Gassinosanraffaele 0-18, Torino-Atletico Cbl 5-7, Torino-Gassinosanraffaele 7-7, Torino-Centrocampo 16-0, Atletico Cbl-Centrocampo 5-3, Atletico Cbl-Gassinosanraffaele 3-12

Girone B: Dorina 9, Cit Turin 4 (dr +1), Cambiano 4 (dr -3), Rapid Torino 0
Risultati: Cit Turin-Dorina 4-6, Dorina-Cambiano 10-4, Cit Turin-Rapid Torino 6-3, Dorina-Rapid Torino 13-3, Cit Turin-Cambiano 4-4, Rapid Torino-Cambiano 0-3

Girone C: Lascaris 9, Rebaudengo 6, Bacigalupo 3, Rivoli 0
Risultati: Bacigalupo-Rivoli 3-0, Lascaris-Rebaudengo 4-3, Rebaudengo-Bacigalupo 15-0, Lascaris-Rivoli 3-0, Bacigalupo-Lascaris 0-12, Rebaudengo-Rivoli 3-0

PALLONE IN MASCHERA

Dorina-Rebaudengo 2-5
Lascaris-Atletico Cbl 3-9
Gassinosanraffaele -Cit Turin 7-0

Semifinali / Sabato 10 febbraio
16.30 Rebaudengo-Atletico Cbl
17.30 Gassinosanraffaele-Dorina

Finali / domenica 11 febbraio
15.00 Finale 3°/4° posto
16.00 Finale 1°/2° posto

COPPA BALANZONE

Torino-Rapid Torino 11-0
Cambiano-Rivoli 7-3
Bacigalupo-Centrocampo 0-15

Semifinali / Sabato 10 febbraio
15.30 Torino-Cit Turin Rosso
14.30 Cambiano-Centrocampo

Finali / domenica 11 febbraio
14.00 Finale 3°/4° posto
16.00 Finale 1°/2° posto

COPPA ARLECCHINO

Triangolare / domenica 11 febbraio

9.30 Rapid Torino-Druentina (A)
10.00 Perdente gara A-Lascaris
10.30 Vincente gara A-Lascaris

 

PRIMI CALCI 2015

FASE ELIMINATORIA

Girone A: Cit Turin Rosso 7, Rapid Torino 6, Bsr Grugliasco 4, Borgo Vittoria 0
Risultati: Rapid Torino-Cit Turin Rosso 2-7, Borgo Vittoria-Bsr Grugliasco 2-19, Cit Turin Rosso-Bsr Grugliasco 3-3, Borgo Vittoria-Rapid Torino 3-4, Borgo Vittoria-Cit Turin Rosso 3-5, Rapid Torino-Bsr Grugliasco 8-1

Girone B: Rebaudengo 9, Dorina 6, Cit Turin Verde 3, Mirafiori 0
Risultati: Cit Turin Verde-Dorina 3-4, Mirafiori-Rebaudengo 3-6, Cit Turin Verde-Mirafiori 4-3, Dorina-Rebaudengo 3-6, Cit Turin Verde-Rebaudengo 1-7, Mirafiori-Dorina 4-6

Girone C: Torino 6 (dr +16), Cenisia 6 (-2), Pozzomaina 6 (-14), Auxilium Valdocco 0
Risultati: Torino-Pozzomaina 20-1, Auxilium Valdocco-Cenisia 1-15, Torino-Auxilium Valdocco 14-1, Cenisia-Pozzomaina 4-9, Pozzomaina-Auxilium Valdocco 22-1, Torino-Cenisia 5-8

PALLONE IN MASCHERA 
Torino-Rapid Torino 9-2 
Cit Turin Rosso-Dorina 6-5 
Rebaudengo-Cenisia 9-3

COPPA BALANZONE 
Bsr Grugliasco-Mirafiori 4-2
Cit Turin Verde-Auxilium Valdocco 2-6
Pozzomaina-Borgo Vittoria 15-0

PALLONE IN MASCHERA - Triangolare finale / domenica 11 febbraio
15.30 Cit Turin Rosso-Rebaudengo (Y)
16.15 Perdente Y-Torino
17.00 Vincente Y-Torino

COPPA BALANZONE - Triangolare finale / domenica 11 febbraio
15.30 Rapid Torino-Dorina (X)
16.15 Perdente X-Cenisia
17.00 Vincente X-Cenisia

COPPA ARLECCHINO - Triangolare finale / sabato 10 febbraio
14.00 Bsr Grugliasco-Auxilium Valdocco (J)
14.45 Perdente J-Pozzomaina
15.30 Vincente J-Pozzomaina

COPPA PULCINELLA - Triangolare finale / sabato 10 febbraio
14.00 Mirafiori-Cit Turin Verde (K)
14.45 Perdente K-Borgo Vittoria
15.30 Vincente K-Borgo Vittoria

 

 

CONFERENZA STAMPA - Rinnovata, per la terza stagione consecutiva, la Certificazione ISO 20121 per l’organizzazione di eventi calcistici sostenibili. I nuovi progetti sono dedicati alla scuola calcio: un corso di formazione (simile a quello per allenatori) per i genitori, un albero per ogni squadra da piantare e curare negli anni


Il Gassino San Raffaele è l'unica società dilettantistica italiana a vantare, per la terza stagione consecutiva, la Certificazione ISO 20121 per l’organizzazione di eventi calcistici sostenibili. Questa mattina l’impianto sportivo “Valentino Bertolini” ha ospitato la cerimonia di consegna dell'attestato. In pratica, un ente terzo (Tuv Thuringen Italia) certifica che le stagioni sportive delle singole squadre del Gassino San Raffaele rispettano i requisiti di sostenibilità (dettati da una norma internazionale introdotta in occasione delle Olimpiadi di Londra 2012) dal punto di vista economico, sociale, educativo, ambientale e, per di più, anche tecnico e sportivo. Ne hanno parlato, introdotti dal direttore generale Pier Cesare Uras, il presidente del Gassino San Raffaele Simone Pivetta, il direttore tecnico Gianluigi De Martino, Silvano Franci, amministratore delegato di Sic Service, e Lorenzo Milano, lead auditor di Tuv.

"Gassino è una piccola città, la nostra società sportiva è un puntino nel panorama calcistico nazionale. Eppure - spiega il direttore generale Pier Cesare Uras - ci siamo posti l'obiettivo di diventare un modello di sostenibilità nell'organizzazione di eventi calcistici, che è quello che facciamo. Abbiamo scelto un modello di riferimento, la normativa ISO 20121, deciso che l'evento non è il match day ma l'intera stagione sportiva delle nostre squadre, e chiamato un ente terzo a certificare la sostenibilità su tre punti fondamentali: economico-finanziaria, etico-sociale e ambientale, cui aggiungiamo la sostenibilità tecnica e sportiva, che ovviamente non si limita al conseguimento del risultato, perché noi dobbiamo formare prima uomini, poi atleti e sono dopo calciatori. Sono orgoglioso di poter dire che, per la terza stagione consecutiva, organizziamo eventi calcistici secondo questi dettami".

Dopo aver reso sostenibili le stagioni della Prima squadra, della Juniores e delle quattro categorie del settore giovanile, il progetto della stagione 2023/2024 coinvolge l’ultimo settore della società, ovvero la scuola calcio. I progetti dei primi due anni, confermati anche nelle stagioni successive, hanno portato obiettivi che ormai sono parte fondamentale dell’identità del Gassino San Raffaele: da un lato, una prima squadra giovane e formata da giocatori cresciuti in casa; dall’altra, per i ragazzi del settore giovanile, l’istituzione delle borse di studio sportive, il progetto dell’arbitraggio e quello della gestione dei rifiuti. 

"In continuità con quanto fatto negli anni precedenti - spiega Uras - i nuovi progetti sono tre: uno ambientale, uno etico-sociale e uno economico-finanziario. Quello ambientale si chiama "Un albero con noi" e prevede che ogni squadra pianti un albero all'interno dell'impianto sportivo, e se ne curi negli anni, finché i ragazzi non arriveranno in prima squadra. Il progetto etico-sociale è "Alleniamoci a capire" ed è rivolto ai genitori, che vogliamo formare seguendo la traccia dei corsi da allenatore: carte federali, comunicazione efficace, tecnica, tattica individuale, metodologia e preparazione atletica. Pensavamo di averne una decina, invece sono 54 a partecipare al corso: alla fine faranno un esame scritto e una parte pratica, ovvero la preparazione di un allenamento, e saranno promossi o bocciati... Quanto al progetto finanziario, abbiamo destinato una quota del budget della scuola calcio, circa 6mila euro, alla riduzione delle quote dei Primi calci, due annate in cui tutti gli atleti hanno pagato solo 50 euro per l'intera stagione".

Questo metodo di lavoro e questa organizzazione hanno consentito al Gassino San Raffaele di essere dapprima premiato come miglior club dilettantistico a livello nazionale all’interno dei Grassroots Awards nel giugno 2023 e poi di ricevere il premio speciale dal CONI Regionale nel settembre 2023 per i progetti di sostenibilità.

"Vincere è importante, non è l'unica cosa che conta" è lo slogan del Gassino San Raffaele, una parafrasi della frase di Boniperti scritta sulle maglie della Juventus: "Vincere non è importante, è l'unica cosa che conta". "Una frase giustissima in ambito professionistico - conclude Uras - ma noi siamo dilettanti. Per noi vincere è importante, è ovvio, ma ci sono tanti altri aspetti almeno altrettanto importanti, perché noi dobbiamo formare degli atleti e delle persone utili per la nostra società, questa è la nostra mission. Poi, se ci troviamo in casa un campioncino, siamo felicissimi di mandarlo al Torino, con cui collaboriamo, o in qualsiasi altra società che possa valorizzarlo".

CONFERENZA STAMPA - Rinnovata, per la terza stagione consecutiva, la Certificazione ISO 20121 per l’organizzazione di eventi calcistici sostenibili. I nuovi progetti sono dedicati alla scuola calcio: un corso di formazione (simile a quello per allenatori) per i genitori, un albero per ogni squadra da piantare e curare negli anni


Il Gassino San Raffaele è l'unica società dilettantistica italiana a vantare, per la terza stagione consecutiva, la Certificazione ISO 20121 per l’organizzazione di eventi calcistici sostenibili. Questa mattina l’impianto sportivo “Valentino Bertolini” ha ospitato la cerimonia di consegna dell'attestato. In pratica, un ente terzo (Tuv Thuringen Italia) certifica che le stagioni sportive delle singole squadre del Gassino San Raffaele rispettano i requisiti di sostenibilità (dettati da una norma internazionale introdotta in occasione delle Olimpiadi di Londra 2012) dal punto di vista economico, sociale, educativo, ambientale e, per di più, anche tecnico e sportivo. Ne hanno parlato, introdotti dal direttore generale Pier Cesare Uras, il presidente del Gassino San Raffaele Simone Pivetta, il direttore tecnico Gianluigi De Martino, Silvano Franci, amministratore delegato di Sic Service, e Lorenzo Milano, lead auditor di Tuv.

"Gassino è una piccola città, la nostra società sportiva è un puntino nel panorama calcistico nazionale. Eppure - spiega il direttore generale Pier Cesare Uras - ci siamo posti l'obiettivo di diventare un modello di sostenibilità nell'organizzazione di eventi calcistici, che è quello che facciamo. Abbiamo scelto un modello di riferimento, la normativa ISO 20121, deciso che l'evento non è il match day ma l'intera stagione sportiva delle nostre squadre, e chiamato un ente terzo a certificare la sostenibilità su tre punti fondamentali: economico-finanziaria, etico-sociale e ambientale, cui aggiungiamo la sostenibilità tecnica e sportiva, che ovviamente non si limita al conseguimento del risultato, perché noi dobbiamo formare prima uomini, poi atleti e sono dopo calciatori. Sono orgoglioso di poter dire che, per la terza stagione consecutiva, organizziamo eventi calcistici secondo questi dettami".

Dopo aver reso sostenibili le stagioni della Prima squadra, della Juniores e delle quattro categorie del settore giovanile, il progetto della stagione 2023/2024 coinvolge l’ultimo settore della società, ovvero la scuola calcio. I progetti dei primi due anni, confermati anche nelle stagioni successive, hanno portato obiettivi che ormai sono parte fondamentale dell’identità del Gassino San Raffaele: da un lato, una prima squadra giovane e formata da giocatori cresciuti in casa; dall’altra, per i ragazzi del settore giovanile, l’istituzione delle borse di studio sportive, il progetto dell’arbitraggio e quello della gestione dei rifiuti. 

"In continuità con quanto fatto negli anni precedenti - spiega Uras - i nuovi progetti sono tre: uno ambientale, uno etico-sociale e uno economico-finanziario. Quello ambientale si chiama "Un albero con noi" e prevede che ogni squadra pianti un albero all'interno dell'impianto sportivo, e se ne curi negli anni, finché i ragazzi non arriveranno in prima squadra. Il progetto etico-sociale è "Alleniamoci a capire" ed è rivolto ai genitori, che vogliamo formare seguendo la traccia dei corsi da allenatore: carte federali, comunicazione efficace, tecnica, tattica individuale, metodologia e preparazione atletica. Pensavamo di averne una decina, invece sono 54 a partecipare al corso: alla fine faranno un esame scritto e una parte pratica, ovvero la preparazione di un allenamento, e saranno promossi o bocciati... Quanto al progetto finanziario, abbiamo destinato una quota del budget della scuola calcio, circa 6mila euro, alla riduzione delle quote dei Primi calci, due annate in cui tutti gli atleti hanno pagato solo 50 euro per l'intera stagione".

Questo metodo di lavoro e questa organizzazione hanno consentito al Gassino San Raffaele di essere dapprima premiato come miglior club dilettantistico a livello nazionale all’interno dei Grassroots Awards nel giugno 2023 e poi di ricevere il premio speciale dal CONI Regionale nel settembre 2023 per i progetti di sostenibilità.

"Vincere è importante, non è l'unica cosa che conta" è lo slogan del Gassino San Raffaele, una parafrasi della frase di Boniperti scritta sulle maglie della Juventus: "Vincere non è importante, è l'unica cosa che conta". "Una frase giustissima in ambito professionistico - conclude Uras - ma noi siamo dilettanti. Per noi vincere è importante, è ovvio, ma ci sono tanti altri aspetti almeno altrettanto importanti, perché noi dobbiamo formare degli atleti e delle persone utili per la nostra società, questa è la nostra mission. Poi, se ci troviamo in casa un campioncino, siamo felicissimi di mandarlo al Torino, con cui collaboriamo, o in qualsiasi altra società che possa valorizzarlo".

FASE PROFESSIONISTICA - Al mattino in campo i Primi calci 2015, al pomeriggio spazio ai Pulcini 2013. Partecipano anche Cuneo Olmo, Chisola, Mirafiori, Cenisia, Alicese Orizzonti e Ivrea, oltre ai padroni di casa


Le emozioni della fase dilettantistica del torneo Carnevale Biancoblu, organizzato dal Volpiano Pianese e dedicato alle categorie Pulcini 2013 e Primi calci 2015, verranno moltiplicate domenica prossima, quando l’impianto sportivo “Goia” (via Trento 104 a Volpiano) ospiterà la fase nazionale della manifestazione. Al mattino in campo l’Under 9, al pomeriggio spazio all’Under 11. 

Il fiore all’occhiello è la Juventus - di cui il Volpiano Pianese è Academy - che parteciperà con entrambe le categorie, come le due altre professioniste piemontesi, Pro Vercelli e Alessandria. Oltre ai padroni di casa, giocheranno in entrambe le manifestazioni anche Cuneo Olmo e Chisola. A completare l’organico ci saranno Mirafiori e Cenisia con i 2013, Alicese Orizzonti e Ivrea con i 2015. 
 

UNDER 11 / PULCINI 2013

Girone A: Pro Vercelli, Alessandria, Volpiano Pianese, Mirafiori
14.00 Volpiano Pianese-Mirafiori 
14.25 Volpiano Pianese-Pro Vercelli 
14.25 Mirafiori-Alessandria 
14.50 Alessandria-Pro Vercelli 
15.15 Volpiano Pianese-Alessandria 
15.15 Pro Vercelli-Mirafiori 

Girone B: Juventus, Cuneo Olmo, Chisola, Cenisia
14.00 Juventus-Chisola 
14.00 Cuneo Olmo-Cenisia 
14.25 Juventus-Cuneo Olmo 
14.50 Juventus-Cenisia 
14.50 Chisola-Cuneo Olmo 
15.15 Cenisia-Chisola

FASE FINALE

Girone Oro: 1ª girone A, 1ª girone B, 2ª girone A, 2ª girone B
15.45 2ª girone B-2ª girone A
16.10 1ª girone A-2ª girone A
16.10 1ª girone B-2ª girone B
16.35 1ª girone A-1ª girone B
17.00 1ª girone A-2ª girone B
17.00 1ª girone B-2ª girone A

Girone Argento: 3ª girone A, 3ª girone B, 4ª girone A, 4ª girone B
15.45 3ª girone A-4ª girone B
15.45 3ª girone B-4ª girone A
16.10 4ª girone A-4ª girone B 
16.35 3ª girone B-4ª girone B 
16.35 3ª girone A-4ª girone A 
17.00 3ª girone A-3ª girone B
 

UNDER 9 / PRIMI CALCI 2015

Girone A: Pro Vercelli, Alessandria, Volpiano Pianese, Alicese Orizzonti
9.30 Volpiano Pianese-Alicese Orizzonti 
9.50 Alicese Orizzonti-Alessandria 
9.50 Pro Vercelli-Volpiano Pianese 
10.10 Pro Vercelli-Alessandria 
10.30 Alessandria-Volpiano Pianese 
10.30 Alicese Orizzonti-Pro Vercelli 

Girone B: Juventus, Cuneo Olmo, Chisola, Ivrea
9.30 Juventus-Ivrea 
9.30 Chisola-Cuneo Olmo 
9.50 Juventus-Cuneo Olmo 
10.10 Cuneo Olmo-Ivrea 
10.10 Juventus-Chisola 
10.30 Ivrea-Chisola

FASE FINALE

Girone Oro: 1ª girone A, 1ª girone B, 2ª girone A, 2ª girone B
10.55 2ª girone B-2ª girone A
11.15 1ª girone A-2ª girone A
11.15 1ª girone B-2ª girone B
11.35 1ª girone A-1ª girone B
11.50 1ª girone A-2ª girone B
11.50 1ª girone B-2ª girone A

Girone Argento: 3ª girone A, 3ª girone B, 4ª girone A, 4ª girone B
10.55 3ª girone A-4ª girone B
10.55 3ª girone B-4ª girone A
11.15 4ª girone A-4ª girone B 
11.35 3ª girone B-4ª girone B 
11.35 3ª girone A-4ª girone A 
11.50 3ª girone A-3ª girone B

CONFERENZA STAMPA - Unica società dilettantistica in Italia, il Gassino San Raffaele organizza eventi sostenibili sotto gli aspetti finanziari, economici, etici, sociali, ambientali e sportivi, secondo la normativa internazionale usata per i grandi eventi a partire da Londra 2012. Dopo la prima squadra e il settore giovanile, il nuovo progetto riguarda la scuola calcio. Se ne parlerà sabato mattina alle 11


Per la terza stagione consecutiva, al Gassino San Raffaele verrà consegnata la Certificazione ISO 20121 per l’organizzazione di eventi calcistici sostenibili: la società del direttore generale Pier Cesare Uras è l’unica in Italia, a livello dilettantistico, a poter vantare questo riconoscimento. La cerimonia di consegna è in programma sabato 3 febbraio alle ore 11, nell’impianto sportivo “Valentino Bertolini”, in una ricca giornata che partirà con la lezione del progetto “Alleniamoci a capire”, rivolto ai genitori della scuola calcio, e proseguirà dopo il buffet con i match day con i Pulcini rossoblù.

Ma che cos’è la Certificazione ISO 20121? È una norma internazionale che definisce i requisiti di un sistema di gestione della sostenibilità degli eventi, la cui prima applicazione è avvenuta in occasione delle Olimpiadi di Londra 2012. Certificarsi secondo la ISO 20121 permette di dimostrare che tutti gli aspetti finanziari, economici, etici, sociali e ambientali sono stati tenuti in considerazione durante l’organizzazione di un determinato evento. Nel caso specifico, l’ente gestore è la società del Gassino San Raffaele e gli eventi sono identificati nelle stagioni sportive delle singole squadre: un ente terzo (TUV Thuringen Italia) ne ha certificato la sostenibilità - appunto - economica, sociale, educativa, ambientale e, per di più, anche tecnica e sportiva.

Dopo aver reso sostenibili le stagioni della Prima squadra, della Juniores e delle quattro categorie del settore giovanile, il progetto della stagione 2023/2024 mira a coinvolgere l’ultimo settore della società, ovvero la scuola calcio.

I progetti dei primi due anni, confermati anche nelle stagioni successive, hanno portato obiettivi che ormai sono parte fondamentale dell’identità del Gassino San Raffaele: da un lato, una prima squadra giovane e formata da ragazzi che sono cresciuti in casa (i vari Cereser, Giardina, Facta, Dall’Omo, Croveri, Sinigaglia, Astesano, Fedele, Galla, Campagnoli, Bertipaglia, Marchioretto); dall’altra, per i ragazzi del settore giovanile, l’istituzione delle borse di studio sportive, il progetto dell’arbitraggio e quello della gestione dei rifiuti. Questo metodo di lavoro e questa organizzazione hanno consentito al Gassino San Raffaele di essere dapprima premiato come miglior club dilettantistico a livello nazionale all’interno dei Grassroots Awards nel giugno 2023 e poi di ricevere il premio speciale dal CONI Regionale nel settembre 2023 per i progetti di sostenibilità.

In continuità con quanto fatto negli anni precedenti, il nuovo progetto prevede la piantumazione di alberi da parte dei bambini della scuola calcio all’interno del perimetro del campo sportivo di Gassino Torinese e un progetto di educazione alle materie calcistiche riservato ai genitori dei bambini dell’attività di base, chiamato appunto “Alleniamoci a capire”.

“L’andamento dei progetti in corso e un’anteprima sulle idee per la stagione 2024/2025 saranno al centro della conferenza stampa di sabato - spiega il direttore generale del Gassino San Raffaele, Pier Cesare Uras – Vorrei anche soffermarmi sulla situazione calcistica del territorio piemontese, e della provincia di Torino nello specifico, e sulla diffusione dei principi di sostenibilità che, soprattutto per chi “gestisce” gli eventi sportivi dei bambini, dovrebbero essere le linee guida di ogni organizzazione”.

Alla conferenza sono invitate le massime cariche politiche del territorio, rappresentanti delle istituzioni calcistiche, rappresentanti delle società calcistiche del territorio ed i partecipanti ai progetti etico-sociali-ambientali della società.

CONFERENZA STAMPA - Unica società dilettantistica in Italia, il Gassino San Raffaele organizza eventi sostenibili sotto gli aspetti finanziari, economici, etici, sociali, ambientali e sportivi, secondo la normativa internazionale usata per i grandi eventi a partire da Londra 2012. Dopo la prima squadra e il settore giovanile, il nuovo progetto riguarda la scuola calcio. Se ne parlerà sabato mattina alle 11


Per la terza stagione consecutiva, al Gassino San Raffaele verrà consegnata la Certificazione ISO 20121 per l’organizzazione di eventi calcistici sostenibili: la società del direttore generale Pier Cesare Uras è l’unica in Italia, a livello dilettantistico, a poter vantare questo riconoscimento. La cerimonia di consegna è in programma sabato 3 febbraio alle ore 11, nell’impianto sportivo “Valentino Bertolini”, in una ricca giornata che partirà con la lezione del progetto “Alleniamoci a capire”, rivolto ai genitori della scuola calcio, e proseguirà dopo il buffet con i match day con i Pulcini rossoblù.

Ma che cos’è la Certificazione ISO 20121? È una norma internazionale che definisce i requisiti di un sistema di gestione della sostenibilità degli eventi, la cui prima applicazione è avvenuta in occasione delle Olimpiadi di Londra 2012. Certificarsi secondo la ISO 20121 permette di dimostrare che tutti gli aspetti finanziari, economici, etici, sociali e ambientali sono stati tenuti in considerazione durante l’organizzazione di un determinato evento. Nel caso specifico, l’ente gestore è la società del Gassino San Raffaele e gli eventi sono identificati nelle stagioni sportive delle singole squadre: un ente terzo (TUV Thuringen Italia) ne ha certificato la sostenibilità - appunto - economica, sociale, educativa, ambientale e, per di più, anche tecnica e sportiva.

Dopo aver reso sostenibili le stagioni della Prima squadra, della Juniores e delle quattro categorie del settore giovanile, il progetto della stagione 2023/2024 mira a coinvolgere l’ultimo settore della società, ovvero la scuola calcio.

I progetti dei primi due anni, confermati anche nelle stagioni successive, hanno portato obiettivi che ormai sono parte fondamentale dell’identità del Gassino San Raffaele: da un lato, una prima squadra giovane e formata da ragazzi che sono cresciuti in casa (i vari Cereser, Giardina, Facta, Dall’Omo, Croveri, Sinigaglia, Astesano, Fedele, Galla, Campagnoli, Bertipaglia, Marchioretto); dall’altra, per i ragazzi del settore giovanile, l’istituzione delle borse di studio sportive, il progetto dell’arbitraggio e quello della gestione dei rifiuti. Questo metodo di lavoro e questa organizzazione hanno consentito al Gassino San Raffaele di essere dapprima premiato come miglior club dilettantistico a livello nazionale all’interno dei Grassroots Awards nel giugno 2023 e poi di ricevere il premio speciale dal CONI Regionale nel settembre 2023 per i progetti di sostenibilità.

In continuità con quanto fatto negli anni precedenti, il nuovo progetto prevede la piantumazione di alberi da parte dei bambini della scuola calcio all’interno del perimetro del campo sportivo di Gassino Torinese e un progetto di educazione alle materie calcistiche riservato ai genitori dei bambini dell’attività di base, chiamato appunto “Alleniamoci a capire”.

“L’andamento dei progetti in corso e un’anteprima sulle idee per la stagione 2024/2025 saranno al centro della conferenza stampa di sabato - spiega il direttore generale del Gassino San Raffaele, Pier Cesare Uras – Vorrei anche soffermarmi sulla situazione calcistica del territorio piemontese, e della provincia di Torino nello specifico, e sulla diffusione dei principi di sostenibilità che, soprattutto per chi “gestisce” gli eventi sportivi dei bambini, dovrebbero essere le linee guida di ogni organizzazione”.

Alla conferenza sono invitate le massime cariche politiche del territorio, rappresentanti delle istituzioni calcistiche, rappresentanti delle società calcistiche del territorio ed i partecipanti ai progetti etico-sociali-ambientali della società.