Sabato, 28 Gennaio 2023
Domenica, 01 Novembre 2020 12:14

Primavera 1 – Prima sconfitta stagionale per la Juve di Andrea Bonatti : la Roma vince 4-2

Scritto da
Andrea Bonatti Andrea Bonatti Credits: Juventus FC

6° GIORNATA – La Roma di Alberto De Rossi si conferma sempre più capolista del campionato Primavera 1 battendo la Juventus con 4 reti siglate tutte nel primo tempo. Nonostante il risultato, la Juve comunque non sfigura ma non riesce a ritornare veramente in partita nella seconda frazione. Per i bianconeri in gol il solito Da Graca e Soule su punizione.


La Juventus di Andrea Bonatti va a far visita a una Roma capolista e a punteggio pieno, vogliosa subito di far suo il match, prima con un tiro fuori bersaglio di Milanese dalla lunga distanza, per poi essere più fortunata al minuto 8’ quando Darboe serve splendidamente di tacco Ciervo che, aiutato da una deviazione, batte Senko e porta avanti i suoi. La Juve accenna a una piccola reazione, ma la Roma è determinata a chiuderla il più in fretta possibile e all’11’ Zalewski, su un errore in impostazione di De Winter, è bravo a raccogliere e a servire immediatamente Darboe che freddo firma il gol del raddoppio. Tre minuti più tardi la Roma rischia di portarsi già a 3 lunghezze di vantaggio, ma Tall non riesce a correggere in rete il suo colpo di testa. Mancato dunque il colpo del k.o. definitivo, la Juventus si scuote e ritorna in partita al 18’ con Da Graca abile a trasformare in gol il bel uno due con Cerri. L’attaccante siciliano, galvanizzato dalla gioia personale, al minuto 23 calcia forte sul primo palo, ma questa volta Boer è attentissimo. Al 25’ due occasioni per i bianconeri prima con il solito Da Graca, ancora una volta neutralizzata dal portiere, Cerri poi si presenta sulla respinta e la sua conclusione viene ribattuta dal corpo di Vicario. Un minuto dopo ci prova Soule con un altro tiro da fuori, con la sfera che finisce sul fondo. Pare evidente ormai che la Juventus abbia l’inerzia della parte centrale della prima frazione, ma la Roma non sembra avere alcuna intenzione di abbassare il ritmo. Esempio lampante è l’occasione che arriva sui piedi di Tal al 29’ che davanti a Senko spara altissimo. E’ un primo segnale di un nuovo forcing offensivo giallorosso che culmina al 33’ con il 3-1 siglato da Milanese, assistito in precedenza da Ciervo, che incrocia con il destro e batte per la terza volta il portiere bianconero. La Roma serve poi al 41’ il poker con Zalewski: ancora protagonista in negativo De Winter che, sfortunato nel rimpallo, serve involontariamente il polacco freddo a spiazzare per la quarta volta Senko. Si va al riposo sul risultato di 4-2 in favore della Roma, dopo i primi 45’ di puro spettacolo.

Il ritmo rimane altissimo anche nei minuti iniziali della seconda frazione: dopo 5 minuti la Juve ha due chance importanti, ma che servono soltanto a celebrare il talento di un Boer bravo a rispondere con i piedi sulla prima conclusione di Da Graca, così come con le mani sulla correzione di Cerri. La Juve riesce comunque a portarsi a -2 al 53’ con un gioiello di mancino su punizione di Soule, su cui questa volta l’estremo difensore giallorosso non può fare niente. Le due squadre, dopo un primo tempo ai 300 all’ora, per forza di cose tirano il fiato e la partita dunque si abbassa di intensità e le occasioni degne di nota scarseggiano. Da segnalare per i bianconeri il destro del subentrato Bonetti al 72’, che non centra però lo specchio della porta, e la conclusione strozzata dalla difesa di Da Graca al 77’. La gara viaggia lentamente verso il triplice fischio con la Roma gestisce con tranqullità e prova a toccare la “manita” con un sinistro a incrociare di Chierico che scorre però a lato. De Winter tenta il gol della disperazione con un’ incornata di testa al 91’ dagli sviluppi di corner, ma trova ancora pronto un Boer quest’oggi tra i più positivi. La Roma vince 4-2 e si conferma la schiacciasassi di questo campionato rimanendo anche per questo turno a punteggio pieno. I bianconeri non riescono invece a dare continuità alle due vittorie consecutive maturate contro Empoli e Milan, incappando nella prima sconfitta stagionale.

ROMA-JUVENTUS 4-2
RETI: pt 8’ Ciervo (R), pt 11’ Darboe (R), pt 18’ Da Graca (J), pt 33’ Milanese (R), pt 41’ Zalewski (R), st 8’ Soule (J),
ROMA (3-4-3): Boer; Ndiaye, Feratovic, Vicario, Milanese (st 43’ Bove), Tripi, Ciervo (st 11’ Buttaro), Darboe (st 21’ Cassano), Tall (st 43’ Voelkerling), Zalewski (st 21’ Chierico), Providence. A disp. Mastrantonio, Megyeri, Morichelli, Astrologo, Muteba, Bamba, Tomassini. All. De Rossi
JUVENTUS (3-4-1-2): Senko; Riccio, De Winter, Nzouango (st 1’ Iling-Junior); Mulazzi, Barrenechea (st 21’ Ledonne), Pisapia, Ntenda (st 35’ Cotter); Soule (st 35’ Rouhi); Cerri (st 21’ Bonetti), Da Graca. A disp. Raina, Ratti, Fiumano, Dellavalle, Ventre, Sekularac, Amansour. All. Bonatti

Letto 1329 volte Ultima modifica il Domenica, 01 Novembre 2020 12:22

Registrati o fai l'accesso e commenta