Mercoledì, 19 Giugno 2024
Mercoledì, 23 Giugno 2021 21:24

Primavera 1 – Il cammino play-off della Juve si interrompe ai quarti: l’Empoli si impone sui bianconeri 1-2

Scritto da
Play-off Primavera, la Juventus viene eliminata ai quarti dall'Empoli Play-off Primavera, la Juventus viene eliminata ai quarti dall'Empoli

QUARTI DI FINALE – La Juventus di Andrea Bonatti chiude la stagione con un terzo posto in regular season e  l’eliminazione ai quarti di play-off ad opera dell’Empoli. Non basta la rete di Mulazzi del 24’, i toscani si impongono per 1-2 grazie alle reti di Ekong e Bozhanaj. 


La Juventus dice addio al sogno scudetto dopo una sola gara di play-off. Al "Ricci" di Sassuolo, l’Empoli rompe i favori del pronostico e vince 1-2 contro i ragazzi di Andrea Bonatti. Una vittoria tutto sommato merita che porterà i toscani a disputare la semifinale contro l’Inter. Le prime battute del match vedono una Juventus subito aggressiva nel pressing e molto attenta a chiudere le linee di passaggio avversarie. Le transizioni dei bianconeri portano a due occasioni succulenti, con la seconda culminata con l’ammonizione per simulazione di Mulazzi, su un contatto dubbio in area empolese. Il dominio tecnico ed emotivo dei bianconeri ha però breve durata. L’Empoli si fa sentire nei duelli a centrocampo e mostra solidità difensiva; gioca fra le linee come al 6’ con un’azione che porta a un tocco dolce verso l’area di rigore in cui arriva a rimorchio Belardinelli che calcia al volo e colpisce l’esterno della rete. L’Empoli verso il quarto d’ora di gioco prende ufficialmente le redini del match e crea occasioni importanti. Al 21’ Garofani si supera sul sinistro di Fazzini diretto sul primo palo e spedisce in corner. Evento premonitore del vantaggio empolese di due giri di lancette più tardi: corner per i toscani da destra che scaturisce un campanile su cui Siniega e più lesto dei difensori avversari nello staccare di testa ma è ancora Garofani a sbarrargli la strada con un intervento di puro istinto che involontariamente serve Ekong, il quale deve soltanto spingere in rete con una capocciata. Vantaggio Empoli dalla durata al limite dell’effimero. Sul capovolgimento di fronte la Juventus rimette i conti in pari con Mulazzi che dal vertice mancino dell’area di rigore scocca un destro che genera la risposta incerta di Hvalic, inutile però ad evitare il gol dell’1-1. La gara è destinata così ad aumentare di ritmo. La Juventus continua a sparare da fuori, ma questa volta Hvalic ha più di qualcosa da farsi perdonare agli occhi dei compagni e non incappa in altre risposte rivedibili. I bianconeri provano a costruirsi un finale di tempo a proprio favore, ma è l’Empoli a creare un altro brivido al 34’ con un'altra conclusione di testa di Siniega, il quale tutto solo spedisce il pallone di poco a lato. La Juventus non è però da meno a creare occasioni degne di nota. Al 37’ Miretti serve in verticale con ottimo tempismo Nikola Sekulov, sul filo del fuorigioco, che conduce palla in area di rigore fino ad anticipare l’uscita di Hvalic con una conclusione di destro che si stampa sulla traversa. I bianconeri non si demoralizzano e costruiscono dal basso manovre interessanti che si sviluppano principalmente nelle zone centrali del campo, grazie alla dinamicità di Soulè e Miretti. Sul gong della prima frazione l’Empoli cerca l’assalto da una rimessa laterale battuta sull’out di destra in cui Belardinelli spizza per Lipari che da pochi passi tira di mancino, ma il suo tentativo finisce sul fondo. Nel secondo tempo l’Empoli sembra più sicuro di sé rispetto agli avversari. Dopo due minuti Asllani ci prova dalla trequarti bianconera e pareggia il conto delle traverse. La Juventus tenta di agire ancora in ripartenza, ma sono ancora i toscani a rendersi pericolosi al 55’ con un tiro al volo di Lipari che di poco non inquadra lo specchio della porta. I bianconeri provano ad abbassare i ritmi, a far valere il vantaggio del miglior piazzamento attraverso il possesso palla. I ragazzi di Bonatti devono fare i conti con la variabile sostituzioni che in occasione del match odierno avranno un peso non da poco. Non a caso sarà infatti il neo entrato Bozhanaj al 68’ a siglare il gol dell’1-2 empolese dopo un servizio dalla fascia destra: l’attaccante albanese controlla e con il destro trova l’angolino basso sul secondo palo, coadiuvato dalla deviazione sfortunata di De Winter, e batte Garofani. L’Empoli sembra averne di più, ma la Juve è ancora viva e va vicina al gol al 79’ con Leo che si immola in una conclusione di destro che si stampa sul palo, successivamente a una parata di Hvalic su un tiro di Iling. Bonatti manda in campo l’artiglieria pesante. Chiama dalla panchina Chibozo, Da Graca, Cerri, Bonetti e Sekularac, tutti insieme a condividere le zone di campo. Buscè sembra però averci visto più lungo di Bonatti, con un ancora pericoloso Bozhanaj, il quale all’87’ arriva solo al limite dell’area e prova a piazzare il pallone col destro e sfiora di pochissimo il secondo palo. La Juventus tenta un forcing disperato che produrrà una sola conclusione nei sei minuti di recupero, tra l’altro velleitaria con Bonetti che prova a sorprendere Hvalic sul primo palo con un tiro dalla distanza che è destinato sul fondo. Al triplice fischio si interrompe con tanto rammarico la stagione della Juventus. L’Empoli ottiene un clamoroso successo per 1-2 che la conduce a giocarsi la semifinale contro l’Inter. 


JUVENTUS-EMPOLI 1-2
RETI: pt 22’ Ekong (E), pt 24’ Mulazzi (J), st 23’ Bozhanaj (E)
JUVENTUS: Garofani; Leo, De Winter, Nzouango, Mulazzi; Soulè (st 39’ Da Graca), Omic (st 25’ Chibozo), Turicchia (st 30’ Bonetti), Iling (st 39’ Cerri), Miretti, Sekulov (st 39’ Sekularac). A disp. Senko, Raina, Riccio, Sekularac, Hasa, Dellavalle, Rouhi, Doratiotto. All. Bonatti
EMPOLI: Hvalic; Donati, Siniega, Fradella (st 1’ Pezzola), Rizza, Belardinelli (st 37’ Martini), Asllani, Fazzini (st 22’ Degli Innocenti), Lipari (st 22’ Bozhanaj), Baldanzi, Ekong (st 42’ Rossi). A disp. Biagini, Toccafondi, Indragoli, Morelli, Sidibe, Manfredi, Lombardi. All. Buscè

Letto 1810 volte Ultima modifica il Mercoledì, 23 Giugno 2021 21:34

Registrati o fai l'accesso e commenta