Mercoledì, 12 Giugno 2024
Sabato, 13 Marzo 2021 13:11

Primavera 1 – Altro tris negativo per una torinese: la Juve perde a Cagliari 3-0

Scritto da
Cagliari-Juventus 3-0: terza sconfitta esterna in campionato per i bianconeri Cagliari-Juventus 3-0: terza sconfitta esterna in campionato per i bianconeri Instagram

15^ GIORNATA – La Juventus non riesce a trovare continuità dopo la vittoria nel derby e va a sbattere in casa del Cagliari. I rossoblu vincono 3-0 grazie a un autogol di Riccio nel primo tempo e alle reti di Contini e Schirru nella ripresa. Terza sconfitta esterna per i bianconeri in campionato. 


La Juventus di Andrea Bonatti è alla ricerca di conferme dopo la festa del gol consumatasi in occasione del derby vinto mercoledì scorso. Di fronte ai bianconeri i padroni di casa del Cagliari, in ottimo stato di forma come dimostrano i 5 risultati utili consecutivi. La Juventus si presenta ad Asseminello con un 4-2-3-1 volto ad offendere, con Bonatti che preferisce per questa sfida Cerri al capocannoniere del campionato Da Graca (12 reti). Salta così il confronto tra Da Graca e il suo inseguitore in classifica marcatori Contini, a tre distanze dal bomber ex Palermo. Oltre alle due squadre, la sfida avrà anche il vento come protagonista. I bianconeri lo hanno a favore nella prima frazione, ma non saranno in grado di sfruttarlo. La trama delle prime battute del match è di fatto la più pronosticabile alla vigilia. La Juve gestisce il pallino del gioco, palleggia con qualità e attacca per vie centrali soprattutto con un Soule particolarmente ispirato. Il Cagliari invece assume un atteggiamento attendista e prova a colpire la Juventus in ripartenza. La prima occasione del match non tarda ad arrivare. Al 3’ Soule si fa trovare tra le linee e offre un pallone verso l’area dove si trova Cerri, il quale invece di controllare fa velo in favore di Sekulov che calcia venendo poi murato da un difensore sardo in scivolata. Le due squadre faticano nella costruzione dal passo e molto spesso consegnano involontariamente il pallone agli avversari. Al 14’ un centrocampista del Cagliari passa all’indietro verso un compagno, Soule si avventa alla Arsenio Lupin, si allarga e calcia col sinistro un diagonale che si spegne sul fondo. Anche la Juve commette molti errori in impostazione e, per sua sfortuna, li paga. E’ infatti da una palla persa che nasce il gol che al 18’ porta avanti i rossoblu: il Cagliari conquista palla, la gestisce per servire poi sull’out di sinistra Michelotti, il quale crossa in area e colpisce lo sfortunato Riccio che spedisce la sfera alle spalle del suo portiere. La Juventus fatica ad imporsi a centrocampo. I padroni di casa sono più aggressivi e più volte sradicano il pallone ai più ingenui centrali bianconeri. Al 28’ il Cagliari riconquista la sfera per poi ripartire e successivamente fermarsi per ragionare. I rossoblu allargano sulla fascia destra dove c’è Del Pupo che cross in area verso l’accorrente Desogus che ostacolato stacca di testa mandando alto. Alla mezz’ora arriva la reazione della Juventus: Mulazzi dalle retrovie serve Cerri in area, il quale attacca lo spazio per poi concludere al volo di mancino senza però trovare lo specchio. Al 32’ ancora Cerri in area prova a sfruttare un servizio rasoterra da sinistra, appoggia così verso la porta di Ciocci che respinge in presa bassa. La Juventus nel finale di primo tempo cresce in fiducia e assedia l’area cagliaritana. Al 38’ punizione dai 16 metri per i bianconeri, sul pallone si presenta Soule che calcia con un finissimo macino, ma è sfortunato perché la traiettoria non si abbassa e colpisce in pieno la traversa. Il Cagliari rifiata ma riesce comunque a mantenere una certa pericolosità in ripartenza. Sulla sirena dei primi 45’, Desogus si cimenta in un’azione personale che parte dalla fascia destra per poi penetrare in area e da posizione defilata calcia verso la porta di Senko che si supera e tiene in partita i suoi. Alla ripresa la Juventus appare ritornare in campo con un altro piglio. I bianconeri sono subito aggressivi in pressing e sono determinati a rimettersi in carreggiata nel punteggio. Sekulov ha infatti dopo un minuto un’interessate occasione in area di rigore, frutto di un servizio dal fondo di Soule, che l’italo-macedone non sfrutta e manda alta. Il buon inizio dei bianconeri risulta essere però avere una fattezza perlopiù illusoria. Il Cagliari si rifà infatti vivo da sviluppi di calcio di punizione con Michelotti che trova un diagonale pericoloso rasoterra che si spegne poco lontano dalla porta difesa da Senko. Poi è il momento del Contini show. Al 53’ l’attaccante rossoblu viene servito in area, per poi provarci con un diagonale che termina a lato. Al 55’ però non sbaglia: il Cagliari imposta da dietro con il suo portiere a destra da Michelotti il quale va in profondità verso Contini, il quale controllato da due difensori bianconeri va sul fondo per poi virare verso l’area avversaria e calciare col destro sul palo opposto. La palla va in rete ed è un gol bellissimo, che vale la doppia cifra in campionato del bomber sardo. La Juve prova a reagire con Cerri che in area fa scoccare dal mancino un diagonale che lambisce il palo. Non c’è però niente da fare per i bianconeri: il Cagliari al 62’ cala infatti il tris. Cavuoti ferma una ripartenza dei bianconeri, appoggia per Kourfanidis che a sua volta coinvolge Desogus che si fionda verso al porta avversaria venendo però fermato dalla retroguardia bianconera. Schirru si trova però nei paraggi e tira fuori dal cilindro un destro a giro che batte l’incolpevole Senko. Tre minuti dopo il Cagliari si dimostra ingordo e con Desogus prova a siglare il poker con il giocatore sardo che si accentra e calcia con il destro colpendo la traversa. Naturalmente la gara gradualmente si spegne, con il Cagliari che si abbassa ma non permette ai bianconeri di rientrare in partita. La Juventus fa i conti con la terza sconfitta esterna e seconda consecutiva dopo quella di Ferrara. 

CAGLIARI-JUVENTUS 3-0
RETI: pt 18’ aut. Riccio (C), st 10’ Contini (C), st 17’ Schirru (C)
CAGLIARI (4-2-3-1): Ciocci; Palomba (st 40’ Zallu), Boccia, Carboni, Michelotti; Conti (st 1’ Schirru), Desogus, Del Pupo (st 11’ Kouda), Tramoni (st 11’ Cavuoti); Contini (st 32’ Luvumbo). A disp. D’Aniello, Fusco, Piga, Iovu, Cusumano, Sulis, Sangowski. All. Agostini
JUVENTUS (4-2-3-1): Senko; Mulazzi, Nzouango, Riccio (st 21’ Fiumanò), Verduci (st 1’ Turicchia); Miretti, Pisapia; Sekulov (st 9’ Da Graca) (st 29’ Hasa), Soule, Maressa; Cerri (st 21’ Cotter). A disp. Garofani, Barrenechea, Ntenda, Iling-Junior, Omic, Bonetti, Sekularac. All. Bonatti 

Letto 1496 volte

Registrati o fai l'accesso e commenta