Giovedì, 01 Dicembre 2022

16° GIORNATA – I bianconeri battono 1-0 il Parma con una punizione deviata nel finale di gara; i granata vanno in vantaggio, si fanno recuperare e vengono condannati da una rovesciata nel secondo tempo.


Il Torino perde 1-2 a Firenze giocando su buoni ritmi, pagando a caro prezzo la mancanza di concretezza in attacco. Sono i granata ad andare in vantaggio grazie ad una bella azione sulla destra che porta ad un cross teso nell’area piccola, Toma deve solo appoggiare per lo 0-1 all 8’ minuto . A metà frazione però il Toro sbaglia un disimpegno, Barbagiovanni rincorre l’avversario e commette fallo in area di rigore. Tiro dagli 11 metri di Sene che sigla l’1-1. La ripresa inizia con grande intensità e dopo sei minuti arriva il 2-1: una bella azione sulla destra sfocia in un cross e Sene con una gran rovesciata segna il gol del sorpasso definitivo. 
I granata restano con 12 punti in terzultima posizione. 
Vince la Juventus per 1-0 sul Parma, tre punti che fanno restare i bianconeri al 1° posto con sei punti di vantaggio sul Genoa (sconfitto in giornata dalla Sampdoria nel derby). La Vecchia Signora crea più degli emiliani in avvio di gara ma Scaglia deve parare un ottimo tiro di Antognoni, generato da una ripartenza. L’occasioni più importante la manca Galante al 30’ che, dopo aver controllato, non riesce a segnare solo a causa del salvataggio del difensore Perez. 
Per tutto il resto della gara le palle-gol latitano ma i ragazzi di Bonatti attaccano, soprattutto nel finale con l’inserimento di Valdesi in campo che dà vivacità all’attacco. Il match si risolve all’ultimo minuto di gioco con una punizione violenta di Hasa che incontra la testa dell’avversario Vona, tocco che manda la palla in porta per l’1-0 finale. 

JUVENTUS-PARMA 1-0
RETE: st 40’ Hasa 
 JUVENTUS (4-3-3): Scaglia; Ghiardelli, Dellavalle, Antolini, Blesio; Ledonne (st 41’ Ubaldi), Doratiotto, Maressa (st 35’ Ventre); Amansour (st 27’ Valdesi), Galante, Hasa (st 41’ Gandelli). A disp. Daffara, Costanza, Bellocco, Elefante, Piras, Pellitteri, Marangoni. All. Bonatti.
PARMA (4-3-3): Iselle; Vona, Musso (st 27’ Gandelli), Perez, Torri; Ribaudo, Cavalca (st 27’ Castaldo), Del Bello; Saponara (st 37’ Olivieri), Antognoni (st 19’ Ubaldi), Leoni. A disp. Piga, Bandaogo, Brignoli, Gandelli, Castaldo, Onesto. All. Di Benedetto

FIORENTINA-TORINO 2-1
RETI: pt 8’ Toma (T), pt 17’ rig. e st 6’ Sene (F)
FIORENTINA: Bertini, Giulianelli, Bardotti, Cellai, Biagetti, Prati, Macchi, Atzeni, Sene, Nardi, Ungheria. A disp. Manzari, Nizzoli, Paterno, Messini, Fiaschi, Costantini, Vigiani, Favasuli, Chiesa. 
TORINO: Virano, Barbagiovanni, Cesari (st 19’ Ceriali), Barracane, Ficocardi, Azizi (st 6’ Bonelli), Pino, Vinotti (st 32’ Maniscalco), Toma (st 32’ Garello), Vaiarelli (st 32’ Sarnelli), Furlan. A disp. Brezzo, Colantuono, Cafà, Terranova. 

16° GIORNATA – L’organico di Semioli vince 1-2 in casa dello Spezia, ribaltando il risultato nel secondo tempo: tre punti fondamentali per la classifica. 


Il nuovo anno sembra davvero tale per il Torino, solo vittorie dalla ripresa del campionato per la squadra di Semioli che, in mattinata, ha battuto 1-2 lo Spezia. Il primo tempo lo chiudono in vantaggio i liguri ma nella ripresa Della Valle segna la doppietta decisiva per il risultato finale. I granata salgono a 23 punti in zona play-off al 4° posto, superando proprio lo Spezia che resta a quota 21.

SPEZIA-TORINO 1-2
RETI: pt 37’ Daniello (S), st 11’ e st 38’ Della Valle (T)
SPEZIA: Pucci, Scremin Sg, Scremin S, Vietina, Magistrelli, Bertola, Chietti, Pietra, Daniello, Benedettini, Mariotti. A disp. Gavellotti, Gning, Sommovigo, Bertonelli, Scieuzo, Campani, Tartarini, Beltrami, Bertolucci. All. Lo Presti.
TORINO: Basso, Imperato, Calò, Savini, Della Valle, Marafioti, Gyimah (st 40’ Galfano), Dematos (st 1’ Ientile) , Eordea, Di Marco, Anyimah. A disp. Mora, Dal Ferro, Valentini, Vespa, Greco, Licciardino. All. Semioli

14° GIORNATA – Le bianche casacche pareggiano ma restano in vetta mentre il Novara sconfigge il Monza e accorcia sul 1° posto. Tre punti anche per l’Alessandria sulla Pergolettese e sconfitta amara per il Gozzano. 


La Pro Vercelli fa 0-0 contro il Lecco che disputa una gara difensiva, riuscendo nell’intendo di non subire gol. Partita in equilibrio nella quale le bianche casacche trovano di rado spazio e, nelle occasioni create, non riescono a finalizzare. Pro Vercelli che resta imbattuta e 1° in classifica a 36 punti, inseguita da Novara e Renate a quota 32 (vincenti in giornata). I tre punti il Novara li ottiene nel difficile scontro diretto col Monza, partita vinta 2-0 e risolta nel primo tempo: Nappi sblocca il risultato dopo otto minuti e Rodolfo Masera segna il duplice vantaggio al 30’ minuto. La squadra di Brizzi accorcia sulla capolista e stacca il Monza, fermo al 4° posto con 25 punti. Successo anche per l’Alessandria che batte 2-0 la Pergolettese, gara decisa ad inizio ripresa: Ascoli segna al 7’ minuto ma dopo poco è decisivo Cavalieri che neutralizza un rigore dei lombardi. I grigi, carichi per lo sventato pericolo, dopo soli tre minuti segnano il 2-0 definitivo con Zani. L’organico di Manfrin si porta a 19 punti, a metà classifica. Sconfitta nel finale per il Gozzano che perde 3-2 contro la Pro Patria: nel primo tempo i lombardi fanno l’1-0, Rezzaro pareggia ma la Pro Patria segna il 2-1. Rezzaro sbaglia un calcio di rigore a fine frazione ma i rossoblù pareggiano a metà ripresa con Turrisi. A cinque minuti dal termine la squadra di Schettino però subisce il 3-2 che fa rimanere il Gozzano a 6 punti; un’ultima posizione dettata anche dagli infortuni (solo 14 giocatori erano oggi al campo). 

NOVARA-MONZA 2-0 
RETI: pt 8’ Nappi, pt 30’ Rodolfo Masera

PRO PATRIA-GOZZANO 3-2
RETI: pt 15’ Rezzaro (G), st 13’ Turrisi

ALESSANDRIA-PERGOLETTESE 2-0
RETI: st 8’ Ascoli, st 13’ Zani 

PRO VERCELLI-LECCO 0-0

Giana Erminio-Olbia 1-2
Renate-Como 2-0

16° GIORNATA – I granata riconquistano la vetta della classifica (con una gara in meno) superando il Genoa, tutto grazie alla vittoria per 1-2 sulla Fiorentina. Torna a vincere la Juventus con un netto 3-1 al Parma, doppietta bianconera di Vacca.


La Juventus ottiene la prima vittoria del nuovo anno per 3-1 contro il Parma, tre punti che portano i bianconeri a quota 21 a ridossi delle prime cinque posizioni.
Vacca dopo pochi minuti inizia a cercare il gol ma non lo trova dopo essersi inserito in velocità nella difesa avversaria, bisogna aspettare solo 14’ minuto per vedere la rete: una punizione di Rossi diventa una palla contesa in area, vinta in area da Vacca che segna l’1-0. Dopo dieci minuti Orlando non segna da buona posizione (su pallone recuperato da Vacca) ma i bianconeri rischiano: schiacciata di testa di Marconi che viene salvata da Motta, lo stesso Marconi nel finale a porta semi-vuota tira fuori dallo specchio. 
A inizio ripresa la squadra di Grabbi vuole allungare e tenta con un’incornata di Domanico e un tiro di Vacca, entrambi parati. Al 13’ della ripresa arriva l’agognato 2-0: assist di Marino dal fondo e Orlando la tocca in porta; passano quattro minuti e Vacca con un destro a giro dal limite sigla il 3-0. Nel finale Napolitano segna il 3-1 di testa su calcio d’angolo, troppo tardi per sperare nella rimonta. 

Vittoria anche per il Torino che si riprende la testa della classifica con l’1-2 alla Fiorentina, granata che salgono a 36 punti nonostante abbiano una partita in meno del Genoa che (con il pareggio odierno) sale a quota 34. Il primo tempo contro la Viola finisce a reti inviolate, ma nella ripresa il solito Jarre e la rete D’Abramo sono sufficienti alla formazione di Menghini per andare in testa al girone. 

FIORENTINA-TORINO 1-2
RETI: st 14' Jarre (T), st 22' Comuzzo (F) st 27' D’Abramo (T)

JUVENTUS-PARMA 3-1
RETI: pt 14′ Vacca (J), st 18’ Orlando (J), st 22’ Vacca (J), st 28’ Napolitano (P)
JUVENTUS (4-3-3): Motta; Turco, Cappai, Domanico, Ghibaudo (st 26’ Miglietta ); Morleo, Rossi (st 26’ Florea), Panic; Orlando (st 26’ La Malfa), Vacca, Marino. A disp. Cavalleri, Coppola, Savio, Owusu, Tarantola, Aurino. All. Grabbi
PARMA (4-3-3): Bortini; Gandolfi, Pezzella, Ascolese, Mbaje (st 13’ Cruoglio); Postiglioni, Scianaro, Palone (st 13’ Biasia); Colamesta (st 23’ Napolitano), Marconi, Menzani (st 1’ Facchini). A disp. Niang. All. Ghia

16° GIORNATA – La formazione di Sesia dopo l’impresa con l’Atalanta perde 1-2 contro il Napoli: una partita ricca di occasioni non sfruttate e indecisioni in difesa, mancanze che portano alla sconfitta finale. 


Il Torino perde 1-2 in casa contro il Napoli e interrompe la striscia positiva, restando con 18 punti al 10° posto. I partenopei si staccano dal fondo della classifica e diventano penultimi, l’esonero di Baronio in settimana e l’arrivo di Angelini in panchina ha dato subito i risultati sperati. 
Inizalmente il Napoli cerca di colpire in contropiede ma nessuna squadra crea occasioni clamorose, al 18’ però la difesa granata su sviluppi da calcio d’angolo sale in modo scomposto, lasciando campo a Vrikkis che segna l’1-0 di testa. Il Toro reagisce e Idasiak para un tiro da fuori di Singo, lo stesso portiere del Napoli dopo poco esagera in uscita e travolge Gonnella, in procinto di segnare in pallonetto: Ibrahimi segna l’1-1 su rigore. Passano altri cinque minuti e Vrikkis fa l'1-2 approfittando di un brutto rinvio di Singo, che gli regala il pallone a pochi passi dalla porta. Nel finale di frazione prima Lewis para un diagonale di Vrikkis e poi Idasiak impedisce il gol in due occasioni: miracoloso su Gonella e Munari. 
Ad inizio ripresa la squadra di Sesia sembra soffrire ma col passare dei minuti la gara si apre sempre di più: imprecisioni, parate e azioni mal accompagnate fanno sì che il risultato non cambi, con rammarico soprattutto a tinte granata. 

TORINO-NAPOLI 1-2
RETI: pt 19’ Vrikkis (N), pt 25’ rig. Ibrahimi (T), pt 30’ Vrikkis (N)
TORINO (3-5-2): Lewis; Singo, Marcos Lopez (st 22’ Moreo), Celesia (st 32’ Enrici); Ghazoini, Munari (st 32’ Garetto), Sandri (st 22’ Rotella), Greco, Kouadio (st 32′ Ricossa); Gonella, Ibrahimi. A disp. Trombini, Siniega, Bongiovanni, Kone, Onisa, Pirola. All. Sesia.
NAPOLI (4-3-3): Idasiak, Zanoli, Senese, Manzi, Costanzo; Zedadka (st. 42’ Virgilio), Ceparano, Zanon; Vrikkis (st. 34’ Labriola), Vianni, Palmieri. A disp. Mancino, Tsoungui, D’Onofrio, Potenza, Cavallo, D’Amato, Cioffi. All. Angelini

 

 

13° GIORNATA – Il pareggio nel derby piemontese lascia il Novara al 1° posto ma vede avvicinarsi il Lecco, netto 2-0 proprio del Lecco sull’Alessandria e ottimo 2-2 del Gozzano in casa di Giana Erminio.


Il derby piemontese Pro Vercelli-Novara finisce sull’1-1, un pareggio maturato con un gol per tempo. Alla fine della prima frazione fa gol Arcidiacono per il Novara e nel mezzo della ripresa segna Romeo su rigore per le bianche casacche. La Pro Vercelli sale a 8 punti e ferma il Novara che va a quota 30, sempre capolista ma che rimane con sole due lunghezze di vantaggio sul Lecco. Proprio il Lecco batte 2-0 l’Alessandria che subisce le due reti nella parte finale di ogni frazione, grigi che restano a 15 punti. Il Gozzano invece pareggia una partita animata in casa di Giana Erminio per 2-2: Rampin manda i rossoblù sull’1-0 all’intervallo ma nella prima parte di ripresa i lombardi pareggiano e fanno anche il 2-1. Ci pensa però il subentrato Bottazzi a fare il 2-2 definitivo che porta i ragazzi di Mister Lisa a quota 6 punti, comunque ultimi in classifica.

GIANA ERMINIO-GOZZANO 2-2 
RETI: pt 37’ Rampin (GO), st 4’ Colleoni (GI), st 21’ Dilermia (GI), st 35’ Bottazzi (GO)

LECCO-ALESSANDRIA 2-0
RETI: pt 40’ Cornettone, st 34’ Romeo

PRO VERCELLI-NOVARA 1-1
RETI: pt 41’ Arcidiacono (N), st 24’ rig. Romeo (P)

Renate-Monza 2-0
Como-Pro Patria 0-1

 

19° GIORNATA – I giallorossi salgono in vetta con il 3-1 all’Arconatese mentre il Fossano fa 1-1 con il Legnano. Vittoria per il Chieri, pareggio per Casale, Borgosesia e Gozzano (girone B); l’unica piemontese sconfitta è il Verbania.


il Bra vince 3-1 contro l’Arconatese e diventa capolista del girone, un punto di vantaggio sul Fossano che impatta 1-1 contro il Legnano. I giallorossi disputano un ottimo primo tempo nel quale falliscono diverse occasioni, chiudendo la frazione con il gol di testa di Garello. Nella ripresa la formazione di Pisano segna con un diagonale di Turano e con il tiro davanti al portiere di Cua, ben servito in profondità da Mastropietro. 
Il Fossano invece si ferma sull’1-1 contro il Legnano, la squadra di Frattolillo va in svantaggio giocando un primo tempo sottotono, nella ripresa i piemontesi recuperano e trasformano il rigore del definitivo pareggio con Madeo. Il Fossano va a 45 punti ad una lunghezza dal Bra. Pareggia 1-1 anche il Borgosesia contro la Lavagnese: il risultato si sblocca solo al 10’ minuto della ripresa con Bernardo ma gli ospiti non demordono e fanno l’1-1 al 35’ minuto. La formazione di Prelli si porta a 35 punti ma scivola al 4° posto. A superare il Borgosesia è il Chieri che vince 1-3 in casa di Milano City, il primo tempo si chiude sull’1-2 grazie alla doppietta di Nania (intervallata dal pareggio lombardo) e nel finale di ripresa il subentrato Mingrone firma l’1-3; risultato che porta la squadra di Pecorari al 3° posto con 38 punti. Pareggia il Casale per 3-3 in casa del Ligorna salendo a 20 punti mentre perde 3-2 il Verbania in casa dell’Inveruno, restando a 21 punti.
Nel girone B il Gozzano fa 0-0 contro la Folgore Caratese in un match dove si distinguono Gufoni e Bardo tra i rossoblù, un netto miglioramento generale rispetto ad inizio stagione.

Girone A
BRA-ARCONATESE 3-1 
RETI: pt 40’ Garello (B), st 5’ Turano (B), st 35’ Cua (B)

FOSSANO-LEGNANO 1-1
RETI: st 20’ rig. Madeo (F)

BORGOSESIA-LAVAGNESE 1-1
RETI: st 10’ Bernardo (B)

MILANO CITY-CHIERI 1-3
RETI: pt 14’ Nania (C), pt 21’ Rinaldi (M), pt 43’ Nania (C), st 46’ Mingrone (C)

LIGORNA-CASALE 3-3
RETI: pt 2' Cristiani (L), pt 13' autogol Provera (L), pt 21' rig. Mariello (C), st 8' Graziano (C), st 12' Iofrida (L), st 32' rig. Mariello (C)

INVERUNO-VERBANIA 3-2

Sanremese-Vado 2-1
Savona-Castellanzese 0-1

Girone B
GOZZANO-FOLGORE CARATESE 0-0

16° GIORNATA – I bianconeri non disputano una gara brillante e prendono un gol per tempo, a causa di netti demeriti e un filo di sfortuna sull’1-0. Le occasioni finali non bastano a raddrizzare una sconfitta per 2-0 maturata, giustamente, sul campo.


La Juventus perde 2-0 con l’Empoli e interrompe la striscia positiva che durava da 14 partite consecutive. La squadra di Zauli non sfrutta quindi i pareggi di Roma ed Inter, i bianconeri restano al 5° posto al pari dei giallorossi ed un punto dietro ai nerazzurri. 
Il primo tempo s’instrada da subito su binari toscani: Matteucci sfiora la rete di testa su sviluppi da calcio d’angolo e Viti sbaglia da ottima posizione dopo un rimpallo in area. L’Empoli sfiora il vantaggio in altre occasioni con due conclusioni fuori di poco, preludio per l’1-0 del 34’ minuto: Cannavò tira da fuori area, Riccio devia il pallone e Israel non può evitare l’autogol.  
Nella ripresa entra Sene per dare vivacità ma l’inerzia non cambia, Lombardi al 54’ minuto va vicino al raddoppio con un altro tiro deviato ma il 2-0 arriva dopo altri due giri d’orologio: Matteucci stacca in terzo tempo e da dentro l’area piccola batte Israel. Nel proseguo del match c’è spazio per un gol annullato a Merola per fuorigioco su sponda di Cannavò, al 75’ arriva però un acuto bianconero di Stoppa (entrato da 10 minuti) che trova un miracolo di Pratelli sul suo tiro violento. Nei minuti finali la Vecchia Signora spinge ma non riesce ad accorciare con un’occasione a lato di Leo (tra i migliori della Juve). 

EMPOLI-JUVENTUS 2-0
RETI: pt 34’ Cannavò, st 11’ Matteucci
EMPOLI (4-3-1-2): Pratelli; Donati, Matteucci (st 24’ Pezzola), Viti, Adamoli; Belardinelli, Zelenkovs, Lombardi (st 32’ Bertolini); Sidibe; Merola (st 42’ Asllani), Cannavò. A disp. Hvalic, Riccioni, Fradella, Chinnici, Ekong, Bozhanaj, Lipari, Sakho, Martini. All. Buscé
JUVENTUS (4-3-1-2): Israel; Leo, Riccio, Gozzi, Anzolin; Sekulov (st 1’ Sene), Leone (st 36’ Bandeira), Ahamada (st 19’ Gerbi); Tongya; Petrelli (st 19’ Stoppa), Moreno (st 19’ De Winter). A disp. Garofani, Vlasenko, Miretti. All. Zauli

CALENDARIO – I classe 2003 del Novara possono estromettere dalla vetta il Monza, la Juve Primavera può fare la 5° vittoria di fila e la Pro Vercelli U15 spera nell’ennesimo allungo


In Primavera la Juventus cerca la 5° vittoria consecutiva (sarebbe la 4° in campionato) contro l’Empoli, vincente nell’ultimo turno sul Chievo; il Torino dopo l’impresa contro l’Atalanta affronta il Napoli, battuto proprio dai cugini bianconeri. La Vecchia Signora in U17 riposa mentre i granata hanno un scontro diretto in zona play-off contro lo Spezia. Il Toro classe 2004 e 2005 gioca contro la Fiorentina, impegno più complesso in U16 rispetto all’U15; i bianconeri pari età sfidano il Parma che rimane una partita insidiosa in ambo le categorie. 
Decisiva lo scontro diretto di vertice Novara-Monza U17, i piemontesi sono una lunghezza avanti ai lombardi ma il Renate nell’anticipo ha già battuto il Como 2-1: per rimanere in testa il Novara può solo vincere. Da tenere d’occhio in U15 Serie C la partita della Pro Vercelli (capolista di 6 punti) e delle inseguitrici che stanno perdendo punti lungo il cammino. 
Nei Berretti si gioca il derby piemontese Pro Vercelli-Novara e negli Juniores ogni passo falso può modificare le posizione di Fossano e Bra, rispettivamente contro Legnano e Arconatese. 

Primavera – 16° giornata – sabato 25 gennaio
Chievo-Roma 2-2
Inter-Pescara (ore 11.00)
Empoli-Juventus (ore 13.00)
Atalanta-Sampdoria (ore 14.30)
Bologna-Fiorentina (ore 14.30)
Genoa-Cagliari (domenica ore 10.00)  
Torino-Napoli (domenica ore 12.00)
Lazio-Sassuolo (domenica ore 14.00)

Under 18 Serie A/B – 13° giornata – domenica 26 gennaio ore 15.00
Fiorentina-Atalanta (ore 11.00)
Genoa-Roma
Sampdoria-Milan
Inter-Sassuolo (rinviata a data da destinarsi)
Riposa: Torino

Under 17 Serie A/B – 16° giornata – domenica 26 gennaio ore 15.00
Spezia-Torino (ore 11.00)
Lazio-Genoa (ore 12.30)
Livorno-Sassuolo 
Parma-Empoli (ore 14.30)
Pisa-Fiorentina
Sampdoria-Virtus Entella (ore 12.30)
Riposa: Juventus

Under 16 Serie A/B – 16° giornata – domenica 26 gennaio ore 15.00
Fiorentina-Torino (ore 14.00)
Juventus-Parma
Empoli-Pisa
Genoa-Sampdoria (ore 17.00)
Livorno-Virtus Entella 
Sassuolo-Lazio (ore 13.00)

Under 15 Serie A/B – 16° giornata – domenica 26 gennaio ore 11.00
Fiorentina-Torino (ore 13.15)
Juventus-Parma (ore 13.00)
Empoli-Pisa (ore 11.30)
Genoa-Sampdoria (ore 12.30)
Livorno-Virtus Entella (ore 13.00)
Sassuolo-Lazio

Under 17 Serie C - 14° giornata – domenica 26 gennaio ore 15.00
Alessandria-Pergolettese (ore 16.00)
Pro Patria-Gozzano (ore 14.30)
Novara-Monza (ore 13.00)
Pro Vercelli-Lecco
Giana Erminio-Olbia (ore 14.00)
Renate-Como 2-1

Under 16 Serie C – 11° giornata – domenica 26 gennaio ore 15.00
Giana Erminio-Alessandria (ore 12.00)
Gozzano-Arzignano Valchiampo
Novara-Sudtirol
Pergolettese-Pro Patria
Monza-Padova
Riposa: Vicenza

Under 15 Serie C – 14° giornata – domenica 26 gennaio ore 11.00
Alessandria-Pergolettese (ore 14.00)
Pro Patria-Gozzano
Novara-Monza
Pro Vercelli-Lecco (ore 13.00)
Giana Erminio-Olbia (ore 12.30)
Renate-Como 

Berretti – 13° giornata – sabato 25 gennaio ore 14.30
Giana Erminio-Gozzano
Lecco-Alessandria
Pro Vercelli-Novara
Renate-Monza
Como-Pro Patria

Juniores Nazionale – 19° giornata – sabato 25 gennaio ore 15.00
Girone A
Fossano-Legnano 
Bra-Arconatese (ore 13.00)
Borgosesia-Lavagnese
Inveruno-Verbania
Ligorna-Casale
Milano City-Chieri
Sanremese-Vado
Savona-Castellanzese

Girone B 
Gozzano-Folgore Caratese

15° GIORNATA – I bianconeri allungano la striscia positiva con una netta vittoria contro il Genoa, maturata nel secondo tempo. I granata vanno in svantaggio ma recuperano negli ultimi 15 minuti e vincono allo scadere.


La Juventus vince ancora, l'1-4 sul Genoa è la 14° vittoria consecutiva che porta i bianconeri a 18 punti di vantaggio sulla 2° in classifica. All’intervallo però le due squadra sono sull’1-1 con il solito Cerri a sbloccare l’incontro, pareggiato dalla rete di Vassallo. Nella ripresa la Vecchia Signora dà prova della sua posizione in classifica segnando ancora con Cerri, seguito poi da Ferraris e dal sempre dirompente Chibozo.   
Vince anche il Torino che batte per 2-1 la Sampdoria, partita vinta in rimonta. Difatti i blucerchiati segnano a fine primo tempo ma i granata non desistono e al 29’ viene espulso il portiere dei liguri, su rigore trasforma Calò per la squadra di Semioli. Il Toro si porta in avanti e al 46’ minuto Ientile (entrato nel secondo tempo) completa la rimonta che porta la sua squadra a 20 punti.   

TORINO-SAMPDORIA 2-1
RETI: pt 41’ Chiarlone (S), st 30’ Calò (T), st 46’ Ientile (T)
TORINO: Edo, Imperato, Calò, Maugeri, Della Valle, Todisco, Gyimah (st 12’ Capistrano), De Matos (st 12’ Ientile), Barbieri (st 5’ Eordea), Di Marco (st 28’ Vespa), Anyimah (st 42’ Marafioti). A disp. Basso, Galfano, Dal Ferro, Licciardino. All. Semioli
SAMPDORIA: Rossi, Camfaner, Migliardi, Vegliani, Chiarlone, Paoletti, Alesso, Canoni, Montevago, Malagrida, Bertozi. A disp. Zorzi, Garibbo, Sanghinetti, Marra, Serafino, Bono, Pedicello, Noceti, Spatari. All. Pastorini

GENOA-JUVENTUS 1-4
RETI: pt Cerri (J), pt Vassallo (G), st Cerri (J), st Ferraris (J), st Chibozo (J)
GENOA: Della Pina, Nesci, Boci, Broso, Ghigliotti, Bolcano, Castiglione, Vassallo, Antic, Fossati, Bacherotti. A disp. Corci, Paoloni, Zanetti, Parodi, Biaggi, Sahli, Bamba, Allarmati. All. Gervasi.
JUVENTUS: Senko; Savona (st Andreano), Saio (st Giorcelli), Fiumanò, Turicchia; Pisapia, Ferraris (st Maressa); Bonetti (st Bevilacqua), Miretti, Chibozo; Cerri (st Ribeiro). A disp. Oliveto, Doratiotto, Gagliardi. All. Pedone.