Mercoledì, 12 Giugno 2024
Matteo Curreri

Matteo Curreri

COMUNICATO UFFICIALE - Una partita interminabile quella tra Novara e Pro Vercelli, nella prima giornata del nuovo campionato Under 17 Serie C. Due errori dal dischetto, uno per parte, e ben tre espulsioni, fanno da sfondo al gol di Romano decisivo per la vittoria di misura degli ospiti. La Pro chiude il match in 9 e stringendo i denti ottiene il bottino pieno: le notizie delle ultime ore rivelano però uno sforzo vano. Tra i due cartellini rossi mostrati dal direttore di gara ai vercellesi è emersa infatti un’anomalia. Sacaj Xheka, spedito anticipatamente sotto la doccia durante i minuti di recupero della seconda frazione, è il protagonista in negativo di una clamorosa svista degli addetti ai lavori delle "bianche casacche", colpevoli di aver schierato un giocatore non tesserato. Un errore che è costata la beffa del 3-0 a tavolino su decisione del giudice sportivo e che probabilmente lascerà strascichi nelle prossime ore all’interno dell’ambiente Pro Vercelli.


COMUNICATO UFFICIALE N° 103/Campionati Giovanili del 27/04/2021

* Gara Novara Calcio – F.C. Pro Vercelli 1892 -
Visto il referto della gara Novara – Pro Vercelli, terminata con il risultato di 0 – 1;
- rilevato che, tra i giocatori indicati in distinta dalla Società Pro Vercelli che hanno partecipato alla gara, figura Sacaj Xheka (nato il 29/08/2004) il quale, al 47° del secondo tempo, è stato destinatario di provvedimento di espulsione dal campo;
- rilevato che, all’atto della registrazione del provvedimento disciplinare, lo stesso non è risultato essere inserito tra i tesserati della società Pro Vercelli;
- espletate le necessarie verifiche presso l’Ufficio Tesseramento della F.I.G.C., trattandosi di minore straniero, e presso l’Ufficio Tesseramento della L.I.C.P., all’esito delle quali è risultato che il calciatore Sacaj Xheka (nato il 29/08/2004) non è tesserato;
- considerato, dunque, che il predetto calciatore non aveva titolo a prendere parte alla gara;
- ritenuto che ricorra la fattispecie di cui all’Art. 10, comma 6 e che dunque debba essere comminata la punizione sportiva della perdita della gara alla società che ha fatto partecipare all’incontro un giocatore che non ne aveva titolo;
- considerato che deve essere anche sanzionato il comportamento del sig. Santi Andrea, Dirigente Accompagnatore Ufficiale della società Pro Vercelli che ha sottoscritto la distinta di gara, assumendo la responsabilità di quanto ivi attestato anche in merito alla regolarità del tesseramento del calciatore summenzionato secondo quanto previsto dall’Art. 61 comma 5 delle N.O.I.F.;
                                                                                        P.Q.M.             
infligge alla società Pro Vercelli la punizione sportiva della perdita della gara con il risultato di 0 – 3; infligge al sig. Santi Andrea Dirigente Accompagnatore Ufficiale la sanzione della ammonizione con diffida; sanziona con 2 giornate di squalifica effettive il calciatore Sacaj Xheka.

20^ GIORNATA – La Juventus ottiene il terzo successo consecutivo in campionato nella trasferta contro la Sampdoria. I bianconeri vincono 1-2, grazie alle reti di Da Graca (quindicesima in campionato) e di Soulè, che rendono vano il gol blucerchiato di Prelec. Ora il primo posto dista solo 3 punti. 


Sfida di altissima classifica fra Sampdoria e Juventus. I bianconeri di Bonatti fanno visita alla capolista del campionato con l’entusiasmo alle stelle dopo la “manita” inflitta all’Ascoli nello scorso turno. Tanto studio tra le due compagini nei minuti iniziali. La Juventus sviluppa la manovra per via interne, cerca di uscire dalla propria metà campo con il giro palla. I padroni di casa sono sull’attenti, pronti a sfruttare le transizioni. La prima occasione del match arriva all’8’ ed è ad opera di Soulè, lesto al limite dell’area nel puntare Siatounis per poi scoccare un tiro di destro che giunge tra le mani di Zovko il quale si distende in presa. Al 18’ si iscrive alle cronache dell’incontro Da Graca con una giocata dal grande potenziale, ma purtroppo dall’esito sfortunato. Servito da Miretti, spalle alla porta, l’attaccante siciliano sfrutta la rapidità di movimento girandosi istantaneamente per poi calciare con il destro provocando l’illusione ottica del gol. La gara rimane però bloccata a centrocampo. La Juventus fatica a farsi vedere con continuità dalle parti dell’area di rigore avversaria. La Samp è comunque in vena di regali, come al 29’ quando Sekulov intercetta un passaggio all’indietro cortissimo verso la difesa doriana, per poi entrare in area e calciare di destro con Zovko che si fa trovare pronto a respingere il suo diagonale. Brivido per i bianconeri al 35’. Prelec carica una bordata col sinistro che si stampa sulla traversa. Un momento di apprensione che si vive volentieri se è il prezzo da pagare per poi festeggiare il gol del vantaggio. La Juve sblocca il match al 43’, indovinate con chi? Cosimo Marco Da Graca, al quindicesimo centro nel torneo: azione che ha inizio dalle retrovie, palla centrale per Iling che di tacco serve Soulè; l’argentino allarga poi per Da Graca che col mancino stoppa il pallone per poi spararlo in rete. Non basta però a chiudere il primo tempo in vantaggio. La sfida dei bomber entra nel vivo, bastava soltanto una scintilla. Un minuto più tardi dalla ripresa del gioco Prelec sfrutta al meglio un cross dalla sinistra, con una torsione di testa che va a depositarsi in rete. Alla ripresa il match non si scalza dalla situazione di equilibrio. Rimane comunque alto il livello agonistico delle due formazioni, magari lasciando poco spazio a chiare situazioni da gol. Al 57’ Iling-Junior cerca il gol da cineteca con un tiro di mancino da fuori area indirizzato verso il secondo palo. Tanto rimpianto perché il pallone esce fuori di centimetri. Al 59’ la Samp si fa vedere da palla inattiva. Dal calcio d’angolo da destra Prelec anticipa tutti staccando di testa, ma questa volta è pregevole la risposta di riflesso di Garofani. Cinque minuti più tardi una clamorosa occasione capita sui piedi di Soulè. Ntenda lavora un pallone sulla sinistra per poi mettere il turbo e crossare rasoterra al centro dell’area. Un difensore blucerchiato respinge ma dalle retrovie arriva sparato Soulè che calcia addosso a Zovko, bravo a salvarsi in due tempi. L’argentino ha però modo di rifarsi al minuto 78 con un vero e proprio gioiello: punizione dal limite per i bianconeri, il diez bianconero scocca un tiro a giro di mancino che supera la barriera a va a infilarsi alle spalle di Zovko. È il gol che vale un pesante successo, il terzo consecutivo, per la Juventus di Andrea Bonatti. La vetta dista ora soltanto tre lunghezze. 

SAMPDORIA-JUVENTUS 1-2
RETI: pt 43’ Da Graca (J), pt 44’ Prelec (S), st 33’ Soule (J)
SAMPDORIA: Zovko; Angileri, Siatounis, Obert, Ercolano (st 39’ Gaggero), Trimboli, Yepes Laut, Brentan (st 34’ Francofonte), Giordano, Di Stefano (st 34’ Yayi Mpie), Prelec. A disp. Saio, Aquino, Marrale, Paoletti, Napoli, Montevago, Somma, Pedicillo, Sepe. All. Tufano
JUVENTUS: Garofani, Mulazzi (st 49’ Leo), Riccio, De Winter, Ntenda, Soulè (st 43’ Turicchia), Barrenechea (st 40’ Omic), Miretti, Iling-Junior (st 49’ Nzouango), Sekulov (st 49’ Cerri), Da Graca. A disp. Senko, Daffara, Fiumanò, Sekularac, Cerri, Chibozo. All. Bonatti 

TEST MATCH – Nella due giorni di test match l’Alessandria U17 sconfigge lo Spezia, mentre per la Pro Vercelli arrivano due debacle. Contro il L.R. Vicenza vince la Juventus Under 16, pari per l’Under 15 bianconera. 


Weekend di test match per le formazioni di Alessandria, Pro Vercelli e Juventus. I grigi schierano la formazione Under 17 che liquida lo Spezia Under 16 già al termine della prima frazione. Al via apre subito le marcature Licco, per poi lasciare la scena alle reti di Boido (11’) e Barisone (34’). Lo Spezia compare nel tabellino al 39’ con il gol di Kapidani, ma serve poco a fini del risultato. Termina così 3-1. Sabato da dimenticare invece per Pro Vercelli Under 16 e Under 15 entrambe sconfitte per quattro reti a una. Per i più grandi il carnefice è la Virtus Entella guidata dalle doppiette di Chiappino e Bitti. Inutile il gol di Carassiti alla mezz’ora del primo tempo. L’Under 15 cade invece sotto i colpi dell’Albinoleffe. La doppietta di Barcella e le reti di Chiriaco e Fenaroli, rendono vana la marcatura di Romanini. La giornata odierna ha invece visto impegnate Juventus Under 15 e 16, entrambe sul campo del Lanerossi Vicenza. I ragazzi di Grabbi pareggiano al 5’ della ripresa con Nuti dopo aver chiuso il primo tempo sotto per via della rete veneta di Taylor. Successo invece per i più grandi, capaci di rimontare il vantaggio biancorosso di Parlato con i gol di Vacca alla mezz’ora del primo tempo e di Orlando alla ripresa. 

ALESSANDRIA UNDER 17-SPEZIA UNDER 16 3-1
RETI: pt 1’ Licco (A), pt 11’ Boido (A), pt 34’ Barisone (A), pt 39’ Kapidani (S) 

UNDER 16: PRO VERCELLI-VIRTUS ENTELLA 1-4
RETI: pt 8’, 19’ Chiappino (V), pt 30’ Carassiti (P), st 19’, 30’ Bitti (V) 

UNDER 15: ALBINOLEFFE-PRO VERCELLI 4-1 
RETI: pt 21’ Barcella (A), pt 24’ Chiriaco (A), pt 32’ Romanini (P), st 20’ Fenaroli (A), st 30’ Barcella (A)

UNDER 15: L.R. VICENZA-JUVENTUS 1-1 
RETI: pt 30’ Taylor (V), st 5’ Nuti (J)
 

UNDER 16: L.R. VICENZA-JUVENTUS 1-2
RETI: pt 16’ Parlato (V), pt 30’ Vacca (J), st 32’ Orlando (J)

CAMPIONATI U17 e U18 SERIE A/ B – Il Torino Under 18 conferma la vittoria dello scorso turno, battendo per 3-2 la capolista Roma grazie alla rete del terzo minuto di recupero della ripresa di Todisco. Va molto peggio all’Under 17 granata: i ragazzi di Menghini capitolano per 0-4 contro il Genoa. Riposa la Juventus Under 17.


Domenica agli antipodi per le formazioni Under 17 e 18 del Torino. I primi si impongono nella gara valevole per la tredicesima giornata tra le proprie mura per 3-2 contro la Roma. I granata passano in vantaggio su penalty al 21’ con Calò, per poi farsi acciuffare alla mezz’ora dalla rete giallorossa di Giorcelli. Risultato dunque congelato fino al duplice fischio. Al quinto minuto della ripresa Barbieri sigla il quarto gol del suo campionato che vale il nuovo vantaggio dei ragazzi di Franco Semioli. La gara riserva poi un finale corposo. A quattro minuti dal 90’ Cherubini rimette nuovamente la gara in parità, tocca dunque a Federico Todisco regalare i tre punti ai suoi siglando il gol del definitivo 3-2, nel terzo dei quattro minuti di recupero decisi dall’arbitro. I granata sconfiggono così la capolista del campionato, posizionandosi in quarta posizione a quota 17 punti. Pomeriggio da dimenticare invece per l’Under 17. I granata di Andrea Menghini non solo non riscattano il k.o. del derby, ma addirittura subiscono un pesante poker dal Genoa. I rossoblu chiudono la prima frazione distanziati di due reti grazie alle marcature di Palella e Hysa. Nel secondo tempo completano l’opera Accornero e Paggini per il definitivo 0-4.

 

UNDER 18 SERIE A/B
TORINO-ROMA 3-2
RETI: pt rig. 21’ Calò (T), pt 30’ Giorcelli (R), st 5’ Barbieri (T), st 41’ Cherubini (R), st 48’ Todisco (T)

Milan-Lazio 1-2
Monza-Fiorentina 2-2
Parma-Inter 1-3
Sassuolo-Genoa 0-2
Riposa: Atalanta

UNDER 17 SERIE A/B
TORINO-GENOA 0-4 
RETI: pt 43’ Palella, pt 45’ Hysa, st 10’ Accornero, st 40’ Paggini

Sampdoria-Entella 
Riposa: Juventus

 

 

 

1^ GIORNATA – Partita a dir poco spettacolare quella tra Novara e Pro Vercelli, nel primo turno del nuovo campionato Under 17 Serie C. Ben 3 espulsioni e 2 rigori fanno da sfondo al successo di misura vercellese, arrivato grazie al gol di Romano al 37’ del primo tempo. Turno di riposo per l'Alessandria


Riapre i battenti il campionato Under 17 Serie C. Le formazioni di Novara e Pro Vercelli si riaffacciano alle gare ufficiali in un match dalle forti emozioni. Nella prima frazione i padroni di casa devono fare i conti con l’inferiorità numerica. Al 24’ il direttore di gara mostra il cartellino rosso a Gazoul, spianando la strada al vantaggio vercellese che si consuma al 37’ con il gol di Romano, servito perfettamente da Leon. Il meglio però, come si dice in questi casi, deve ancora venire. Alla ripresa la Pro Vercelli, dopo 9 giri di lancette, ha la possibilità di incrementare il suo vantaggio con un calcio di rigore. Sul dischetto Endemini deve però fare i conti con Ujkaj che con una parata salva i suoi dal rischio baratro. La Pro Vercelli ci bazzica almeno per quanto riguarda il discorso numerico. Al 28’ del secondo tempo Leon Garcia deve abbandonare il campo, ristabilendo così la parità di uomini. Quando tutto portava a pensare a una vittoria vercellese, nei 6 minuti di recupero, che separavano la partita dal triplice fischio, succede letteralmente di tutto: al 48’ Sacaj si fa espellere, condannando i suoi a stringere i denti fino alla fine. Missione apparentemente fallita quando al 50’ viene fischiato un penalty in favore del Novara. Nella sfida di nervi tra Florio e Samarxhi, vince però il portiere col mantello della Pro che si supera e regala i primi tre punti in campionato. 

NOVARA-PRO VERCELLI 0-1
RETI: pt 37’ Romano

 

20^ GIORNATA – Torino Primavera ancora sconfitto. L'Atalanta si aggiudica i 3 punti con il risultato di 1-2. Ai granata non basta il gol riparatorio del subentrato Continella allo sfortunato autogol di Todisco. Il gol di Cortinovis inguaia i granata, sempre più penultimi. 


O adesso o mai più. Il Toro ha bisogno vitale di punti che possano tenere accesa la speranza per una salvezza al momento complicata. L’atteggiamento dei ragazzi di Coppitelli è aggressivo fin dalle prime battute. Il 4-4-2 disegnato dal tecnico classe ’84 favorisce i servizi in verticale verso le due punte, che spesso si dividono i compiti. In men che non si dica il Toro ritorna però a farsi del male da solo. Dopo 5 minuti l’Atalanta passa in vantaggio per via dell’autogol di Todisco, il quale nell’anticipare l’inserimento di Oliveri sul cross da destra di Ghislandi, appoggia involontariamente in rete di testa alle spalle di Girelli. Un colpo pesante, sul morale e sul piano partita. Nonostante ciò i granata non si abbattono e vanno in pressione nella metà campo orobica. L’Atalanta più volte rischia di farsi scippare il pallone dagli avversari in zone pericolose, per via di qualche errore nelle costruzioni dal basso. Il Toro vede come suo alleato le palle inattive. Le due incornate di Spina da corner mettono in apprensione la difesa ospite, ma entrambi i tentativi terminano di poco alti. Il Toro è nella partita, il linguaggio del corpo è quello giusto. Peccato per i troppi errori concettuali, che più volte rischiano di rivelarsi deleteri. In più l’Atalanta trova praterie sulle fasce, in particolare con l’ottimo apporto di Ghislandi sulla fascia destra. Al 23’ prima grande occasione per il Toro. Servizio al centro verso Vianni il quale conclude verso la porta col destro. Il suo tiro è però strozzato ed è facile presa per Gelmi. Portiere atalantino che si supera poi al 30’ in occasione del rigore granata. Lovaglio, da sviluppi di una lunga rimessa laterale sull’out di destra, viene atterrato in area in maniera goffa da Ruggeri. Sul dischetto si presenta Cancello che calcia a mezza altezza e si fa dunque ipnotizzare dal numero 1 atalantino in due tempi. Occasione sprecata per i granata che si fanno ancora vedere al 37’ con Cancello, imbucato dalla fascia mancina da Greco, che in area di rigore si gira in un fazzoletto e calcia sull’esterno della rete. L’Atalanta resta comunque pericolosa. Al 40’ Oliveri si mette in proprio: dal lato sinistro si accentra e spara una bordata da fuori area verso la porta di Girelli che può solo sperare in un epilogo positivo. Il pallone, per fortuna dei granata, si stampa sulla traversa. Alla ripresa un episodio dubbio in area di rigore atalantina con protagonista Cancello è regolare secondo il direttore di gara. Al 50’ c’è spazio per un’importante chance per gli ospiti. Lancio lungo dalla difesa per Kobacki che si trova davanti a Girelli, il quale in uscita gli chiude lo specchio della porta. La trama del match non varia. L’Atalanta gestisce il possesso e punta sul dinamismo degli esterni, i granata mordono gli avversari e sfruttano la profondità offerta dalle punte. Il Torino deve fare in fretta e ci prova anche con iniziative individuali. La Marca si accende al 69’ con una rasoiata di destro che va a baciare il palo opposto. Al 71’ è il momento di capitan Greco, lanciato dalle retrovie, che calcia di mancino da posizione defilata verso il primo palo. Gelmi si salva con i piedi. Con lo scorrere dei minuti termina la benzina dei giocatori di fascia atalantini, con la squadra di Brambilla che opta per abbassare i ritmi e gestire i tempi di gioco. Il Toro non ci sta e si affida alla freschezza dei subentrati. All’83’ sarà proprio uno di loro, Continella, a siglare il gol del pari: su un corner da sinistra stacca anticipando tutti e questa volta Gelmi non può farci niente. Si rivelerà però un gol illusorio. L’Atalanta riattacca la spina e si riporta avanti dopo soli 3 minuti di parità. Da una fase confusionaria nell’area granata, Cortinovis si appropria del pallone, si gira con un pregevole tocco con la suola e di mancino batte Girelli sul primo palo. Al termine dei quattro minuti di recupero è certificato il settimo k.o. consecutivo granata. Nota positiva, l’atteggiamento della squadra di Coppitelli. La situazione in classifica resta comunque particolarmente drammatica. 

TORINO-ATALANTA 1-2
RETI: pt 5’ aut. Todisco (A), st 38’ Continella (T), st 42’ Cortinovis (A)
TORINO (4-4-2): Girelli; Todisco, Spina (st 46’ Aceto), Celesia, Greco; Lovaglio, Savini, Kryeziu (st 20’ Tesio), La Marca (st 30’ Continella); Vianni (st 20’ Oviszach), Cancello. A disp. Sava, Portanova, Nagy, Foschi, La Rotonda, Favale, Fiorenza, Gyimah. All. Coppitelli
ATALANTA: Gelmi, Ghislandi, Zuccon (st 31’ Giovane), Ruggeri, Cittadini, Scalvini, Sidibe, Gyabuaa, Cortinovis, Kobacki (st 31’ Rosa) Oliveri. A disp. Dajcar, Hecko, Scanagatta, G. Renault, Ceresoli, Grassi, Berto, Falleni, Sassi, De Nipoti. All. Brambilla

11^ GIORNATA – Alessandria corsara sul campo della Pro Patria: 1-2 maturato nel secondo tempo grazie alle reti di Caposele e Filipi. Termina 1-1 Como-Pro Vercelli. Non basta alla squadra di Alacqua il gol di Catania. Turno di riposo per il Novara


Secondo pareggio consecutivo per la Pro Vercelli. Al termine dei 90’ di gioco, sul campo del Como, il risultato è lo stesso dello scorso turno per le bianche casacche: 1-1, maturato tutto nella prima frazione. La rete che sblocca il risultato è degli ospiti e porta la firma di Catania, a dodici minuti dal calcio d’inizio. Il Como acciuffa il pari allo scadere della prima frazione con Mendolia, con il punteggio congelato fino al triplice fischio. Va decisamente meglio all’Alessandria il viaggio in trasferta contro la Pro Patria. Gli alessandrini conquistano i tre punti in un secondo tempo zeppo di emozioni, dopo lo 0-0 dell’intervallo. Un uno due micidiale firmato Caposele (62’) e Filipi (64’) chiude in fretta e furia il discorso partita, nonostante lo squillo al 71’ dei lombardi con Costantini. L’Alessandria ottiene così una vittoria per 1-2 che li colloca in vetta alla classifica assieme al Novara, oggi fermo ai box. 

COMO-PRO VERCELLI 1-1
RETI: pt 12’ Catania (P), pt 45’ Mendolia (C) 
PRO PATRIA-ALESSANDRIA 1-2
RETI: st 17’ Caposele (A), st 19’ Filipi (A), st 26’ Costantini (P)
Lecco-Renate (Rinviata a data da destinarsi)
Pro Sesto-Giana Erminio 2-2
Riposa: Novara 

TEST MATCH – Mercoledì di test match per le squadre giovanili della Juventus contro il Monza. L’Under 15 perde 1-0, mentre le reti di Anghelè su rigore e di Ghibaudo regalano il successo all’Under 16.


Gare amichevoli infrasettimanali per quanto riguarda Juventus Under 15 e 16, impegnate quest’oggi contro i pari età del Monza. Per i più piccoli si ferma la striscia positiva nei test match. I brianzoli, allenati da Raffaele Palladino, si impongono di misura grazie alla rete del secondo tempo del capitano Berretta. Va decisamente meglio invece alla Juventus Under 16. I ragazzi di Panzanaro si confermano dopo due successi consecutivi aggiudicandosi la gara odierna con il risultato di 0-2. Le reti giungono tutte alla ripresa: Anghelè sblocca il risultato al 63’ da penalty, tocca poi a Ghibaudo raddoppiare a soli quattro giri di lancette per il gol che vale la definitiva affermazione bianconera

UNDER 15: MONZA-JUVENTUS 1-0
RETI: st Berretta

UNDER 16: MONZA-JUVENTUS 0-2
RETI: st 23’ rig. Anghelè, st 27’ Ghibaudo

COMUNICATO UFFICIALE – La Federazione Italia Giuoco Calcio rende nota sul proprio sito ufficiale la data della ripartenza del campionato Under 17 Serie C. Le squadre piemontesi che parteciperanno al torneo verranno collocate nel Girone 1, assieme a Como e Lecco. Prima giornata prevista per domenica 25 aprile. Esordio col botto per Novara e Pro Vercelli che si affronteranno subito all’esordio, mentre per l’Alessandria sarà turno di riposo. Domani si saprà di più sul regolamento e le gare in calendario. 


Comunicato Ufficiale N° 096/ Campionati giovanili del 19/04/2021 

a) Si pubblica di seguito il programma gare della 01a giornata della Nuova Fase del Campionato Nazionale Under 17 Serie C. In data 20 aprile 2021 verranno pubblicati il Regolamento e i Calendari.

VARIAZIONI GIORNO, CAMPO E ORARIO DELLE GARE IN PROGRAMMA DOMENICA 25 APRILE 2021

01a GIORNATA DEL GIRONE DI ANDATA

GIRONE 1 

CALCIO LECCO-COMO ORE 15.00

NOVARA-PRO VERCELLI ORE 15.00

RIPOSA: ALESSANDRIA

TEST MATCH – Domenica di test match poco fortunata per le giovanili del Torino. Né l’Under 16 né l’Under 15 granata riesce a superare i pari età del Lecco, con gli ultimi addirittura sconfitti per 1-2. Vince la Juventus Under 16 in casa dell’Atalanta per 1-3, in rete Florea, Vacca e Morleo. 


Squadre giovanili di Torino e Juventus impegnate quest’oggi nei test match. Le formazioni Under 16 e 15 dei granata hanno affrontato i pari età del Lecco, senza ottenere alcuna vittoria. L’Under 16 pareggia con una rete per parte, dopo essere passata avanti con Jarre al 22’. Basta però meno di un quarto d’ora a Bertolio per siglare la rete del definitivo 1-1. Andata peggio invece al Torino Under 15 di Christian Fioratti sconfitto 1-2. I granata si fanno infatti rimontare il gol del 33’ di Muratore, con due marcature nella ripresa di Locati e Ceola. Esce dal terreno di gioco con il sorriso soltanto la Juventus Under 16. I bianconeri sbancano il campo dell’Atalanta con il risultato di 1-3. Gara che si accende nel finale di prima frazione, quando Florea alla mezz’ora trova il gol del vantaggio ospite. Dopo quattro minuti l’Atalanta riacciuffa gli avversari con Vavassori, per poi trovarsi nuovamente sotto per via della rete dell’1-2 di Vacca. Tocca poi a Morleo ampliare il vantaggio dei suoi, siglando il gol del tris al secondo minuto della ripresa. 

UNDER 16: TORINO-LECCO 1-1
RETI: pt 22’ Jarre (T), pt 35’ Bertolio (L)

UNDER 15: TORINO-LECCO 1-2
RETI: pt 33’ Muratore (T), st 8’ Locati (L), st 16’ Ceola (L)

UNDER 16: ATALANTA-JUVENTUS 1-3
RETI: pt 30’ Florea (J), pt 34’ Vavassori (A), pt 39’ Vacca (J), st 2’ Morleo (J)