Giovedì, 01 Dicembre 2022

17° GIORNATA – I granata vanno sotto nella prima frazione e non riescono ad accorciare in tempo nella ripresa: unico giocatore del Toro a segno è D’Antoni.


Il Torino perde la terza sfida consecutiva, insuccesso arrivato per 3-1 in casa del Genoa. Il primo tempo è deciso dal gol a metà frazione di Cenci per i rossoblù e nella ripresa segnano Zanoli e Diakhate (capocannoniere del girone a 10 gol insieme a Sidibe dell’Atalanta). Nel finale inutile il gol su rigore di Priore (subentrato a inizio secondo tempo) per i granata che restano a 9 punti in penultima posizione.

GENOA-TORINO 3-1 
RETI: pt 20’ Cenci (G), st 20’ Zanoli (G), st 30’ Diakhate (G), st 50’ rig. Priore (T)
GENOA: Wozniak, Dellepiane, Cavalli, Turchet, Mukaj, Chiricallo, Besaggio, Cenci, Diakhate, Zanoli, Rancati. A disp. Agostino, Agostini, Izzo, Lipani, Pascali, Conti, Piu, Zielsky, Maglione. All. Ruotolo.
TORINO: Pirola (st 1’ Matysiak), Aita (st 1’ Cotruta), Novelli, Pane (st 45’ Sganzerla), Morra Bean (st 45’ Crivellaro), Mirabelli, Foschi (st 25’ Malvezzi), Peirano, D’Antoni, Larotonda (st 15’ Gerbino), Favale (st 1’ Priore). A disp. Cocola, Stauciuc All. Capriolo.

20° GIORNATA – La formazione di Gentilini sconfigge 3-1 le bianche casacche grazie alla doppietta di Paglino ed al gol di Bombino, rinviate tutte le altre gare eccetto Lecco-Pro Patria.


Il Novara vince il derby sulla Pro Vercelli per 3-1 e rimane al 3° posto, avvicinando Monza e Renate che però non si sono sfidate a causa del rinvio di tutte le partite in Lombardia e Veneto. Nel derby piemontese è il Novara a sbloccare dopo 15 minuti grazie a Paglino, lesto a girare in rete un rimpallo verificatosi in area dopo un cross dal lato. Dopo dieci minuti risponde però la Pro Vercelli con l’1-1 di Louati: punizione potente dal limite d’area con il mancino. Gli azzurri non demordono e con una ripartenza centrale bucano le bianche casacche, segnando il gol della doppietta di Paglino che chiude il primo tempo sul 2-1. Nella ripresa la squadra di Di Bartolo subisce maggiormente il Novara ma il 3-1 arriva solo a tempo scaduto grazie ad una punizione di Bombino. La Pro Vercelli con questa sconfitta resta con 13 punti al quartultimo posto. 
L’unica gara disputata oltre al confronto piemontese è l’1-4 tra Lecco e Pro Patria giocato nella giornata di ieri, le altre partite sono rinviate a data destinarsi (ad eccezione di Oblia-Alessandria che si recupererà il 18 marzo).

NOVARA-PRO VERCELLI 3-1
RETI: pt 15’ Paglino (N), pt 25’ Louati (P), pt 37’ Paglino (N), st 45’ Bombino (N)

Lecco-Pro Patria 1-4
Como-Giana Erminio (rinviata a data da destinarsi)
Monza-Renate (rinviata a data da destinarsi)
Pergolettese-Gozzano (rinviata a data da destinarsi)
Olbia-Alessandria (rinviata a mercoledì 18 marzo ore 14.30)

20° GIORNATA – La Vecchia Signora conferma il suo primo posto indiscusso segnando 6 gol in casa dei toscani, prestazione agile con Chibozo protagonista.


La Juventus “reagisce” al pareggio di settimana scorsa con il Parma (prima non-vittoria in tutta la stagione) con un tennistico 1-6 in casa del Pisa. Si esalta, come spesso succede, Chibozo a segno con un tripletta (15 gol stagione); vanno poi in gol anche Turicchia, Bonetti e Bevilacqua. Nel finale arriva la rete simbolica dei toscani con Sibilio, non cambia però la sostanza dell’incontro che porta i bianconeri a 52 punti mentre il Pisa resta penultimo a quota 12. 

PISA-JUVENTUS 1-6
RETI: pt 17’ Chibozo (J), pt 23’ Turicchia (J), pt 41’ e st 3’ Chibozo (J), st 10’ Bonetti (J), st 17’ Bevilacqua (J), st 33’ Sibilio (P)
PISA: Failla, Fischer, Edu Mengue, Egger, Lepri, Macchi, Rotunno, Nemolato, Cenni, Pierucci, Sibilio. A disp. Maianti, Brini, Bertipagani, Piochi, Petrini, Sebastiano, Panarello, Poerio, D’Arcangelo. All. Becherini.
JUVENTUS (4-2-3-1): Oliveto; Turicchia, Fiumanò, Giorcelli, Mauro (st 10’ Saio); Pisapia (st 16’ Salducco), Ferraris (st 10' Andreano); Ribeiro, Sekularc (st 16’ Miretti), Chibozo (st 10’ Cerri); Bonetti (st 16’ Bevilacqua). A disp. Senko, Gagliardi. All. Pedone.

17° GIORNATA – Le bianche casacche ritrovano i tre punti nel derby con il Novara e si rilanciano nella sfida al 1° posto, quasi tutti gli altri incontri di giornata sono rinviati.


La Pro Vercelli torna alla vittoria nel derby di alta classifica contro il Novara per 1-2, risultato che riporta momentaneamente le bianche casacche in vetta di un punto (dato il rinvio di Monza-Renate). La formazione di Mister Mero aggredisce subito la partita e si rende pericolosa con Coppola dopo neanche un minuto, lo stesso Coppola all’8’ minuto fa lo 0-1: Mengozzi progredisce sulla destra e tira, Giboletti para ma il pallone torna a Coppola che, braccato da tre uomini, si libera e mette in porta. I padroni di casa non demordono e pareggiano dopo pochi minuti: mischia su calcio d’angolo e Italiano insacca l’1-1. Nella ripresa le bianche casacche attaccano ed al 17’ trovano il sorpasso: lancio sulla destra per Coppola che frena, anticipa l’intervento del terzino, e conclude in porta per l’1-2 (7° gol stagionale). Il Novara non riesce a pareggiare e con questo risultato rimane a 35 punti in 3° posizione. 
L’unica altra gara giocata è l’anticipo lombardo Lecco-Pro Patria mentre le altre partite sono rinviate a data da destinarsi, eccetto Olbia-Alessandria che avrà luogo mercoledì 18 marzo alle ore 12.45.

NOVARA-PRO VERCELLI 1-2
RETI: pt 8’ Coppola (P), pt 14’ Italiano (N), st 17’ Coppola (P)

Lecco-Pro Patria 1-1
Pergolettese-Gozzano (rinviata a data da destinarsi)
Olbia-Alessandria (rinviata a mercoledì 18 marzo ore 12.45)
Como-Giana Erminio (rinviata a data da destinarsi)
Monza-Renate (rinviata a data da destinarsi)

20° GIORNATA – La formazione di Zauli parte bene, la sblocca con Sekulov ma poi subisce gli imprecisi attacchi avversari. Errori e le chiusure nella ripresa mantengono le porte inviolate da entrambe le parti.


La Juventus a Vinovo vince 1-0 sul Pescara una gara con molti errori per ambo le squadre, la Vecchia Signora sale a 35 punti al 4° posto.
I padroni di casa aggrediscono la partita e hanno subito due occasioni con Sene, prima un tiro strozzato e poi un colpo di testa sul fondo da breve distanza. Pericoli che legittimano il vantaggio al 18’: Ntenda crossa rasoterra per il tiro di Tongya che viene murato, sulla respinta Sekulov apre l’interno e infila l’angolino basso. Dopo il vantaggio però i bianconeri perdono terreno e gli ospiti avanzano, sfiorando il pareggio: Israel para un tap-in di Marafini e Belloni ribadisce a botta sicura, Anzolin però salva sulla linea. Nel finale di frazione un tiro alto dalla distanza dello stesso Belloni è l’ultima occasione del primo tempo. 

A inizio ripresa la Juve prova a tessere la manovra ma il Pescara s’inserisce tra le sue maglie e crea diverse ripartenze non sfruttate, causate spesso da errori bianconeri in uscita. La gara si mantiene su ritmi bassi ma il Pescara decide d’imitare la Juve e perde palla in uscita più volte, lasciando spazio per due tiri imprecisi bianconeri. Gli svarioni dei pescaresi continuano ma l’arbitro li grazia non fischiando in area un (netto) fallo di mano ad impedire un cross di Moreno. Gli abruzzesi mostrano poi parvenze d’attacco che s’intensificano nel finale quando si sfiora il pareggio: punizione lenta, difesa assonnata e la sponda di Diallo è quasi vincente per Diambo, anticipato dal più sveglio Anzolin. I ribaltamenti di fronte finali non smuovo il risultato che rimane 1-0.

JUVENTUS-PESCARA 1-0
RETE: pt 18’ Sekulov
JUVENTUS (4-3-1-2): Israel; Anzolin, Dragusin, Vlasenko, Ntenda (46′ Riccio); Tongya, Leone (st 26’ Barrenechea), Ahamada; Sekulov; Moreno (st 26’ Da Graca), Sene (st 19’ De Winter). A disp. Garofani, Raina, Gozzi, Omic. All. Zauli
PESCARA (4-3-3): Sorrentino; Martella (st 41’ De Marzo), Quacquarelli, Camilleri (st 18’ Chiarella), Diallo; Diambo, Marafini, Tringali (st 28’ Mercado); Pavone, Belloni, Masella. A disp.  Klan, Dumbravanu, Paolilli, Longobardi, Tamborriello. All. Iervese.

23° GIORNATA – Nessuna sconfitta per le squadre del Piemonte che vincono con Fossano, Bra, Borgosesia e Casale; pareggiano Chieri e Gozzano mentre perde solamente il Verbania.


Il Fossano vince 8-1 sull’Arconatese e resta in vetta di 4 punti, la sfida si apre con una tripletta-lampo di Gaboardi conclusa al 16’ minuto: 3-0 che è anche il risultato di fine frazione. Ad inizio ripresa i lombardi accorciano, ma è un falso positivo, difatti la doppietta di Maia (con un rigore) e le reti di Giobergia, Madeo e Giordano concludono il match sull’8-1. 
Risponde il Bra con un netto 1-5 in casa della Sanremese, partita a senso unico che però vede concludere il primo sull’1-1: apre le marcature giallorosse Sia ma i liguri segnano con l’unica occasione creata. Nella ripresa la squadra di Pisano dilaga con le reti di Bacco, Garello, Squillacioti e Parisi. Da menzionare l’ottima prestazione proprio di Parisi, addirittura un classe 2004.
Successo ampio anche per il Borgosesia che passa per 1-4 sul Ligorna, andando però in svantaggio dopo 11 minuti. La formazione di Prelli reagisce e chiude in vantaggio il primo grazie a Panariello e Russo. Ad inizio ripresa Monteleone allunga con l’1-3 ed al 30’ minuto arriva il gol della doppietta di Panariello, utile per portare i piemontesi a 47 punti, ora al 3° posto.
Pareggia il Chieri 1-1 in casa del Legnano, sono però i ragazzi di Pecorari a sbloccare l’incontro con lo 0-1 di Varano, siglato in pieno recupero di primo tempo. I lombardi non si scompongono e nella ripresa pareggiano il match; risultato che porta il Chieri a 46 punti, superato dal Borgosesia.
Tre punti per il Casale che sconfigge 1-4 Milano City aprendo le marcature con Pisanello, al quale rispondono i lombardi a fine primo tempo. Nella ripresa Tosi fa l’1-2 e Chiesa allunga a metà frazione, lasciando spazio per il gol che vale la doppietta per Pisanello: la squadra di Luongo portare sale a 29 punti. 

Nel girone B il Gozzano allunga la striscia positiva a tre risultati, pareggiano 3-3 contro il Tritium Calcio. Per i rossoblù vanno in gol Corrado (con una doppietta) e Meo. 

Girone A 
FOSSANO-ARCONATESE 8-1
RETI: pt 4’, pt 14’ e pt 16’ Gaboardi (F), st 5’ Coluccio (A), st 16’ rig. Maia (F), st 31’ Giobergia (F), st 35’ Maia (F), st 36’ Madeo (F), st 46’ Giordano (F)

SANREMESE-BRA 1-5 
RETI: pt Sia, st Bacco, st Garello, st Squillacioti, st Parisi 

LIGORNA-BORGOSESIA 1-4
RETI: pt 11’ Cristiani (L), pt 15’ Panariello (B), pt 28’ Russo (B), st 8’ Monteleone (B), st 30’ Ippolito (B)

LEGNANO-CHIERI 1-1
RETI: pt 46’ Varano (C), st 39’ Frau (L)

MILANO CITY-CASALE 1-4
RETI: pt 22’ Pisanello (C), pt 42’ Celichini (M), st 10’ Tosi (C), st 22’ Chiesa (C), st 26’ Pisanello (C)

VERBANIA-CASTELLANZESE 0-3

Inveruno-Vado 2-5
Savona-Lavagnese 3-1

Girone B 
GOZZANO-TRITIUM CALCIO 3-3
RETI: 2 Corrado (G), Meo (G)

16° GIORNATA – La capolista Novara batte 1-0 il Gozzano e sale a +8 sulle inseguitrici, tonfo dell’Alessandria contro il Renate e pareggio in extremis per le bianche casacche.


Il Novara allunga in vetta vincendo il derby regionale contro il Gozzano per 1-0, sfida “testa-coda” del girone in cui i rossoblù giocano e creano molto nel primo tempo, impegnando più volte Ferrara. Il risultato non si sblocca sino a metà ripresa, momento in cui Beretta segna di testa l’unico gol della gara. La squadra di Gattuso si porta a 37 punti con 8 lunghezze su Renate e Lecco, sconfitto in giornata dal Monza. 
La Pro Vercelli pareggia 1-1 in casa del Como, partita che si sblocca solo nel finale: al 75’ i lombardi fanno l’1-0 e le bianche casacche attaccano sino a trovare l’1-1 con Romeo al 93’ minuto. Risultato che lascia però la formazione di Di Bartolo a 12 punti, penultima in classifica.
Brutta sconfitta invece per l’Alessandria che perde 1-5 contro il Renate, incontro già deciso nel primo tempo: le pantere vanno sullo 0-3 al 32’ minuto ma i grigi accorciano con Andriolo che chiude sull’1-3 la prima frazione. Nella ripresa sembra che il risultato non cambi ma, nel finale, i subentrati Cisternino e Pieragostini completano l’1-5 che fa restare l’organico di Rebuffi con 16 punti.

NOVARA-GOZZANO 1-0
RETI: st 18’ Beretta

ALESSANDRIA-RENATE 1-5
RETI: pt 7’ Confalonieri (R), pt 9’ Tramutoli (R), pt 32’ Mancuso (R), pt 34’ Andriolo (A), st 40’ Cisternino (R), st 46’ Pieragostini (R)

COMO-PRO VERCELLI 1-1
RETI: st 30’ Vocale (C), st 48’ Romeo (P)

Monza-Lecco 5-2
Pro Patria-Giana Erminio 0-3

20° GIORNATA – Poche occasioni, ottime chiusure ed il gol nel secondo tempo di Mas decidono la gara. Il Toro fatica a costruire ed il Cagliari ipoteca il 2° posto. 


Il Torino perde 1-0 a Cagliari il terzo incontro consecutivo e resta a 22 punti, rischiando di entrare in zona play-out in caso di risultato positivo della Fiorentina.
La partita inizia con una fase di studio nella quale il Cagliari tenta dei lanci lunghi sofferti dalla difesa granata, salvata più volte in uscita da Lewis. Lo studio non si tramuta però in pratica con occasioni che latitano, palle perse dopo il centrocampo e qualche leggerezza difensiva non sfruttata dal Toro. Ad inizio ripresa i granata approcciano bene la frazione ma la retroguardia rossoblù dimostra il perché della 2° posizione del Cagliari, chiudendo ogni potenziale pericolo, grazie anche al cambio di modulo che toglie gli spazi a Gonella e Klimavicius. Strategia che paga con il vantaggio al 60’ minuto: Lodinetti serve Mas che conclude in porta, Lewis respinge ma lo stesso Mas ribadisce in rete per l’1-0. Il Toro accusa lo svantaggio e non subisce il 2-0 grazie ad una chiusura di Bongiovanni su tiro a botta sicura di Contini. Anche l’esordio di Favale (6 gol in Under 18) in Primavera non serve a trovare la combinazione per aprire il lucchetto sardo, messo sotto torchio solamente dopo l’espulsione di Contini all’83’ minuto per una brutta reazione a palla lontana: l’occasione migliore è allo scadere per Favale che, da dentro l’area, strozza un interno mancino.  

CAGLIARI-TORINO 1-0
RETE: st 15’ Mas
CAGLIARI (4-3-1-2): Ciocci, Porru, Ladinetti, Boccia, Cusumano (st 12’ Michelotti); Kanyamuna (st 30’ Lombardi), Carboni, Marigosu (st 40’ Desogus); Cossu (st 12’ Contini); Mas, Gagliano (st 40’ Conti). A disp. Atzeni, Piga, Acella, Aly, iovu, Zinfollino, Dore. All. Canzi
TORINO (3-5-2) :Lewis; Siniega, Marcos, Celesia; Ghazoini (st 1’ Cancellieri), Adopo (st 29’ Onisa), Sandri (st 24’ Favale), Freddi Greco (pt 36′ Gareto), Kouadio (st 29’ Bongiovanni); Gonella, Klimavicius. A disp. Trombini, Erici, Ricossa, Rotella, Ibrahim, Markovic, Mukiele. All. Sesia

CALENDARIO – I granata Primavera hanno un impegno difficile al contrario della Juve contro il Pescara. I bianconeri riposano in due categorie mentre nelle categorie di Serie C si giocano tre derby piemontesi.


In Primavera la Juventus affronta in casa il Pescara, squadra al terzultimo posto che arriva da tre sconfitte di fila, al contrario i bianconeri si presentano con tre risultati utili consecutivi. Il Torino invece è ospite del Cagliari, partita difficile per i granata che sono vicini alla zona play-out. Il Toro proverà a rialzarsi in U18 ma la sfida è difficile contro il Genoa mentre in U17 i granata fronteggiano l’Empoli. La Juve in U17 ha un impegno agevole contro il Pisa mentre per i classe 2004/5 c'è una partita di vacanza dopo aver giocato il turno attuale durante la settimana scorsa. il Toro invece si scontra con il Sassuolo in entrambe le categorie. 
In U17-15 si gioca il derby piemontese Novara-Pro Vercelli che è anche uno scontro diretto di alta classifica per i classe 2005. Negli Juniores sempre da tenere d’occhio le partita di Fossano e Bra rispettivamente opposte ad Arconatese e Sanremese, nei Berretti invece è in programma un’altra sfida corregionale: Novara-Gozzano che è anche l’incontro testa-coda del girone. 
Riposa la categoria Under 16 Serie C 

Primavera – 20° giornata – sabato 22 febbraio
Cagliari-Torino (ore 11.00)
Inter-Genoa (ore 13.00)
Empoli-Sassuolo (ore 14.30)
Sampdoria-Bologna (ore 14.30)
Juventus-Pescara (domenica ore 10.00)
Atalanta-Lazio (domenica ore 12.00)
Chievo-Fiorentina (domenica ore 14.30)
Roma-Napoli (lunedì ore 14.00)

Under 18 Serie A/B – 17° giornata – domenica 23 febbraio ore 15.00
Genoa-Torino (ore 13.00)
Milan-Atalanta
Roma-Sassuolo (ore 11.00)
Sampdoria-Inter
Riposa: Fiorentina

Under 17 Serie A/B – 20° giornata – domenica 23 febbraio ore 15.00
Torino-Empoli
Pisa-Juventus (ore 11.00)
Parma-Lazio (ore 11.00)
Spezia-Sassuolo
Sampdoria-Genoa (ore 12.30)
Virtus Entella-Fiorentina (ore 13.00)

Under 16 Serie A/B – 19° giornata – domenica 23 febbraio ore 15.00
Torino-Sassuolo (ore 14.00)
Fiorentina-Empoli
Lazio-Parma (ore 13.00)
Spezia-Livorno (sabato ore 15.00)
Pisa-Genoa 1-1
Virtus Entella-Juventus 0-2

Under 15 Serie A/B – 19° giornata – domenica 23 febbraio ore 11.00
Torino-Sassuolo 
Fiorentina-Empoli (ore 12.00)
Lazio-Parma (ore 10.30)
Spezia-Livorno
Pisa-Genoa 0-4
Virtus Entella-Juventus 0-1

Under 17 Serie C – 17° giornata – domenica 23 febbraio ore 15.00
Novara-Pro Vercelli
Pergolettese-Gozzano (rinviata a data da destinarsi)
Olbia-Alessandria (mercoledì 18 marzo ore 14.30)
Lecco-Pro Patria (sabato ore 18.00)
Como-Giana Erminio
Monza-Renate (ore 16.00)

Under 15 Serie C – 17° giornata – domenica 23 febbraio ore 11.00
Novara-Pro Vercelli
Pergolettese-Gozzano (rinviata a data da destinarsi)
Olbia-Alessandria (mercoledì 18 marzo ore 12.45)
Lecco-Pro Patria (sabato ore 15.15)
Como-Giana Erminio (ore 10.30)
Monza-Renate (ore 14.00)

Juniores Nazionale – 23° giornata – sabato 22 febbraio ore 15.30
Girone A
Fossano-Arconatese (ore 15.00)
Sanremese-Bra
Legnano-Chieri (ore 14.30)
Ligorna-Borgosesia
Milano City-Casale
Verbania-Castellanzese
Savona-Lavagnese (ore 16.00)
Inveruno-Vado

Girone B
Gozzano-Tritium Calcio

Berretti – 16° giornata – sabato 22 febbraio ore 14.30
Novara-Gozzano
Alessandria-Renate
Como-Pro Vercelli
Monza-Lecco
Pro Patria-Giana Erminio

COMUNICATO – Il centrocampista classe 2002 del Chieri viene squalificato per 8 partite a causa di espressioni razziste nella gara con la Sanremese, anche la società stessa del Chieri “punirà” il ragazzo.


Gabriel Gervasio, centrocampista del Chieri, riceve una squalifica dal giudice sportivo di 8 giornate per: “Avere, in reazione a continue provocazioni subite, rivolto espressioni dal chiaro contenuto discriminatorio per motivi di razza all’indirizzo di un calciatore avversario, al termine della gara”.
La brutta reazione deriva appunto da continua provocazioni di  Luca Ferrari, squalificato anch’egli per aver tirato una borraccia verso Gervasio, senza colpirlo. Contingenze che però non attenuano in nessun modo il comportamento del giocatore del Chieri, punito anche dalla società come appreso dalle parole di Davide Bellotto, persona di riferimento nel settore giovanile e vice-allenatore della Prima Squadra: "Ha fatto una doppia stupidata e per questo come società gli aggiungeremo un altro paio di giornate. Per quello che è la società Chieri, col suo valore e il suo insegnamento, un giocatore non deve reagire alle provocazioni e ancora di più non deve dire quelle cose".