Venerdì, 24 Maggio 2024
Lunedì, 18 Aprile 2022 16:47

48° Trofeo Lascaris / Memorial Alfredo Gibin - La parola ai protagonisti, dopo la tre giorni di calcio che ha visto trionfare la Juventus

Scritto da
La Juventus con il presidente del Lascaris Vincenzo Gaeta La Juventus con il presidente del Lascaris Vincenzo Gaeta

LASCARIS / UNDER 16 - Dopo due anni di stop è grande la soddisfazione per essere tornati ad organizzare il torneo in casa Lascaris. Le dichiarazioni del presidente Gaeta, della dirigente Barillà del Lascaris e dei tecnici delle squadre finaliste.
 


"Sono molto soddisfatto e felice che si sia riusciti a tornare ad organizzare un evento così importante. Nonostante la situazione complicata, siamo nuovamente qui e bisogna fare i complimenti a tutti coloro che in società si sono impegnati per far andare tutto per il meglio. Sul campo ha vinto la più forte, è stato un piacere accoglierli e vederli giocare, ma sono molto contento anche per la Pro Vercelli, è stata un po' la sorpresa del torneo ed è bello vedere tanta qualità in una realtà storica come quella vercellese. Ma un plauso va sicuramente a tutte le società che hanno partecipato con impegno e passione. Posso dire che in queste giornate si è trasmesso un bel messaggio di Sport, per quello che si è visto nei diversi incontri e per l'atmosfera che si respirava sugli spalti. Abbiamo fatto il massimo per ricreare un ambiente sereno ed è merito di tutti. In queste due stagioni nonostante i blocchi non abbiamo mai smesso di lavorare per migliorarci, di offrire un servizio alle famiglie mandando avanti il progetto Lascaris. Ma questo vale per tante società dilettantistiche e credo che gli ottimi risultati che noi come altri stiamo ottenendo, certifichino la bontà del lavoro svolto. Per fortuna ora si sta anche facendo di tutto per farci andare avanti e l'augurio è che il finale di campionato che ci aspetta sia all'insegna di ciò che abbiamo visto sui nostri campi in questa tre giorni".
Vincenzo Gaeta, Presidente Lascaris

"E' stato davvero bello poter tornare a far tutto, ad attivarsi materialmente per organizzare, coordinarsi. Un lavoro faticoso, ma posso dire che i risultati ottenuti ci gratificano immensamente. Eravamo già rodati, perché tornare ad allestire il Trofeo Cima ha richiesto sforzi maggiori, la situazione era più complicata visti i protocolli da rispettare, quindi essere qui per la fase finale è stato impegnativo, ma eravamo pronti. Ed è bello vedere come ora le restrizioni si stiano allentando e si sia tornati a respirare piano piano aria di normalità. Alla fine ritengo sia andato tutto benissimo, abbiamo assistito a dei bei incontri e rimetterci così in moto ci ha fatto sentire come se non ci fossimo mai fermati. Speriamo di continuare così senza più intoppi".
Ilenia Barillà, Dirigente Lascaris

"E' stata una bella soddisfazione vincere questo torneo, dopo due anni di stop, su campi dove ci sentiamo un po' come a casa. I ragazzi meritano tutti i complimenti del caso, sapevamo non sarebbe stato facile, ogni partita fa sempre storia a se e abbiamo trovato avversari di livello, sono contento del nostro percorso in questa tre giorni. Ora testa al campionato, dove curiosamente all'ultima giornata ci aspetta proprio la Cremonese. Noi ci impegniamo a continuare a sviluppare la crescita di questi ragazzi, sono un gruppo di belle speranze che si applica con costanza ed estremamente disponibile, sta a loro poi insistere caparbiamente per poter arrivare il più in alto possibile".
Piero Panzanaro, Allenatore Juventus

"E' stata una bellissima esperienza. Questa finale non arriva dal nulla, è una parte dell'importante percorso di crescita che questo gruppo ha preso. E' due mesi che sono stanno facendo grandi cose, che hanno cominciato a macinare risultati importanti che ci hanno garantito la rincorsa ai play off scudetto. Bisogna fare gli applausi a questi ragazzi perché i risultati ottenuti sono merito loro. E' stato un piacere affrontare la Juve, sapevamo sarebbe stato difficile e abbiamo cercato di restare in partita concedendo il meno possibile, alla fine non abbiamo nulla da rimproverarci. Per me è stato emozionante tornare qui, vi partecipai anni fa prima con gli Allievi '89, poi con i '90, un bellissimo torneo che finalmente si torna a disputare, in una bellissima cornice. Noi del professionismo possiamo ritenerci fortunati per aver potuto continuare, nonostante tutto e vedere tutti i ragazzi assieme in questi giorni, giocare, impegnarsi, è l'immagine più bella che potremmo avere".
Mero Gianluca, Allenatore Pro Vercelli

Letto 2573 volte

Registrati o fai l'accesso e commenta