Giovedì, 13 Giugno 2024
Lunedì, 18 Aprile 2022 13:26

41⁰ Torneo internazionale Maggioni-Righi / Semifinali - Genoa-Atalanta in finale, ma che bella la Pro Vercelli

Scritto da
Stefano Melchiori, allenatore della Pro Vercelli Under 17 Stefano Melchiori, allenatore della Pro Vercelli Under 17

BORGARO / UNDER 17 - Il grifone supera il Sassuolo dagli undici metri, mentre è più spettacolare la sfida tra Atalanta e bianche casacche, che pareggiano con il solito Rossi su rigore ma vengono beffate nel finale da Ferraroli


Sarà Genoa-Atalanta, super sfida tra due dei migliori settori giovanili italiani, la finalissima del torneo Maggioni-Righi, con più di un rimpianto per il Sassuolo, eliminato ai rigori, e soprattutto per la Pro Vercelli che, trascinata dal pubblico, ha giocato ai mille all’ora e sfiorato una nuova impresa dopo aver eliminato la Juventus nell’ultima gara della fase a gironi.

SEMIFINALE /1 - L’EX CHISOLA TOMMY BOSCARO IN PROVA AL SASSUOLO

Ritmi bassi nella prima semifinale, il Sassuolo prova a organizzare la manovra affidandosi alle geometrie di capitan Petrosino (che però perde un paio di palle sanguinose), il Genoa punta sulle ripartenze, basate sulla velocità di Fini. Ne esce un primo tempo senza un solo tiro nello specchio della porta. Nella ripresa i rossoblù alzano il baricentro complice l'ingresso in campo di Carbone, ma a conti fatti creano poco o niente: la diga di Corradini è insuperabile. I neroverdi rispondono con le scorribande sulla destra di Megna: su un suo traversone il colpo di testa di Parlato è impreciso. L'occasione migliore capita con il destro al volo di Fontana che sfiora la traversa. Troppo poco, si va ai calci di rigore. Poca precisione anche dal dischetto, fanno bella figura i portieri Scacchetti e Marotta: alla fine ha la meglio il Genoa. Discreta la prestazione di Tommaso Boscaro, ex Chisola di proprietà dell’Alessandria, in prova al Sassuolo.

SASSUOLO-GENOA 1-3 dcr (0-0 dtr)
SASSUOLO: Scacchetti, Corradini, Fontana, Megna, Parlato, Perini, Petrosino, Ravaioli, Henriksen, Boscaro, Cipolletti. A disp. Deri, Manini, Zouaghi, Toni, Lanotte. All. Pensalfini. Dir. Ferrari.
GENOA: Alloisio, Pastorino, Nwanege, Tudor, Spigariol, Stoynev, Scimone, Marotta, Lurani, Bosia, Fini. A disp. Meconi, Arboscello, Pittino, Ekhator, Licco, Carbone. All. Briata. Dir. Giambirtone.

SEMIFINALE /2 – GRANDE INTENSITA’, CARASSITI INDEMONIATO

Seconda partita molto più bella e veloce, con l'Atalanta che prova sempre a giocare e la Pro Vercelli, davvero indiavolata, che risponde colpo su colpo. A differenza della prima semifinale, dove le due squadre hanno badato a non perdere, qui si vuole vincere e lo spettacolo arriva di conseguenza. I neroazzurri si rendono pericolosi in un paio di occasioni, sempre con il centravanti Ferraroli, che calcia altro con un bel destro al volo e poi chiama alla super parata Cucinotta, con un colpo di testa sotto la traversa. La Pro risponde con una punizione calciata da Rossi, anche questa alta. La svolta arriva in chiusura della prima frazione: calcio d’angolo, la palla rimane nell’area piccola, il più lesto è Palestra che con le sue lunghe leve anticipa tutti e la butta dentro. Ma lo svantaggio non abbatte i ragazzi di Stefano Melchiori, che nella ripresa ripartono con un’intensità ancora maggiore: la voglia di lottare su tutti i palloni viene premiata già al 6’, quando Carassiti conquista un calcio di rigore che Matteo Rossi trasforma con freddezza. Sulle ali dell’entusiasmo, la Pro Vercelli si butta in attacco e sfiora il raddoppio, prima con un colpo di testa di Mosca (respinto da Comi sulla riga), poi con un destro al volo ancora dell’indemoniato Carassiti, che però difetta di precisione. Ma la vecchia legge del calcio - gol sbagliato, gol subito - non si stanca di ricevere conferme, e così, in contropiede, Ferraroli sfugge alla marcatura e beffa Cucinotta, stavolta non impeccabile, sul primo palo. Lo svantaggio sgonfia la Pro, anzi l’Atalanta sfiora il tris con il neoentrato Fiogbe, ma stavolta il portiere si riscatta e respinge. Finisce così, con la Pro Vercelli che esce a testa alta, ma in finale ci va l’Atalanta.

ATALANTA-PRO VERCELLI 2-1
RETI: 30' Palestra (A).6'st rig. Rossi (P), 20'st Ferraroli (A).
ATALANTA: Illipronti, Palestra, Tavanti, Ghezzi, Comi, Ferraroli, Manzoni, Chiggiato, Bundash, Mingolla, Jonsson. A disp. Tornaghi, Mendicino, Fiogbe, Vavassori, Bianchi, Meloni, Orlando. All. Fioretto. Dir. Filippelli.
PRO VERCELLI: Cucinotta, Peritore, Miradoli, Mosca, Riso, Cornetti, Rossi, Carassiti, Patruno, Bazzan, Iaria. A disp. Ricotti, Martiner, Rezzaro, Zerbo, Mantovani, Taurisano, Zingales, Chiarelli, Cavalleri. All. Melchiori. Dir. Calemme.

Letto 2188 volte

Registrati o fai l'accesso e commenta