Martedì, 04 Ottobre 2022
Venerdì, 16 Settembre 2022 19:45

42° SuperOscar / Finale Under 17 - Assolo del Chisola, Vanchiglia matato 5-1

Scritto da

FINALE - Prova di forza impressionante dei vinovesi, i granata chiudono in finale un ottimo torneo, ma oggi lo scoglio è risultato insormontabile. La squadra di Mezzano mostra i muscoli a due giorni dall'inizio del campionato.
 


VANCHIGLIA-CHISOLA 1-5
RETI: pt 4' Matarazzo, 17' Pastiu, st 11' Villano, 13' Sarkis, 22' rig. Vitale (V), 27' Amadio
VANCHIGLIA: Valente, Pittuelli, Mulas (pt 9' De Robertis), Salamanca (st 16' Nissen), Pomella, Cavallero (st 10' Marasco), Romano, Schiavuzzi, Vitale, Burnescu (st 4' Kacari), Lanzafame (st 4' Incarbone). A disp. De Chirico, Aram, Avenati, Raoof. All. Romeo
CHISOLA: Cecchetto, Matarazzo (st 16' Nirta), Gironda, Villano, Pauliuc (st 15' Petrea), Meriacre, Giordano (st 19' Miraglia), Sarkis (st 16'Castellaro), Pastiu (st 22' Mancini), Simonetti (st 15' Fantone), Vada (st 19' Amadio). A disp. Pedone, Padalino. All. Mezzano
AMMONITI: pt 20' Pomella (V), st 26' Pauliuc (C)

LA PARTITA

Prestazione impressionante dei ragazzi di Mezzano, che trionfano senza appello in una finale a senso unico. Si capisce subito che le redini dell'incontro sono tutte in mano al Chisola, con Villano e Sarkis che a centrocampo fanno il bello e il cattivo tempo, mentre sulle fasce Gironda e Vada da una parte e Matarazzo e Meriacre dall'altra arano il terreno, facendo venire il mal di testa ai diretti avversari.
Al 4' la gara si sblocca già, con Villano che dalla trequarti regala un cioccolatino a Matarazzo, bravissimo a tagliare alle spalle dei difensori e battere l'incolpevole Valente in uscita. La fascia sinistra del Vanchiglia soffre e al 9' deve anche cambiare il proprio terzino. De Robertis è volenteroso, ma ha il suo bel da fare, così come il collega Pittuelli, che al 10' vede Gironda spadroneggiare dopo un bel fraseggio, accentrarsi e scagliare una sassata dalla distanza finita alta. Al 17' il 2-0: il Chisola riparte rapido lanciando la freccia Meriacre, Cavallero sembra in anticipo, ma non si comprende con il suo portiere e il 7 vinovese ne approfitta con uno scatto bruciante. Palla al centro per Pastiu che non sbaglia e partita che sembra già in ghiaccio. L'unico sussulto del Vanchiglia arriva al 19' con il tiro da fuori di Salamanca, ma la sfera termina a lato.

All'intervallo Romeo catechizza i suoi e sembra se non altro che i ragazzi ci mettano più grinta e cattiveria. Prova a rivoluzionare anche l'attacco inserendo Incarbone e Kacari, ma in breve l'inerzia passa nuovamente nei piedi di un sontuoso Chisola. All'8' Vada ci prova, ma trova Valente sulla sua strada. Il buon portiere granata però non può nulla 3' dopo, quando la botta da lontano di Villano lo fulmina per il 3-0. O al 13', quando Sarkis in area trova il poker. La gara è di fato conclusa, entrambe regalano minutaggio ai giocatori in panchina, ma nel finale c'è ancora tempo per qualche sussulto. Al 21' Nissen, entrato molto bene in partita, calcia una bellissima punizione, ma Cecchetto entra nel tabellino con una grandissima parata. Sull'angolo che ne segue il Vanchiglia conquista un rigore, che Vitale realizza. Sembra finita qui, ma i vinovesi vogliono l'ultimo squillo e c'è quindi gloria anche per Amadio.

Vittoria meritatissima, condita dalla ciliegina del premio al miglior giocatore consegnato al capitano Andrea Gironda, simbolo di un gruppo fenomenale.
Il tecnico Mezzano estremamente soddisfatto a fine gara, per un torneo disputato in crescendo dopo la sconfitta all'esordio e per la qualità di gioco espressa, ma per il campionato non si sbilancia. Chisola favorito? Dopo stasera sembra proprio di si, ma l'allenatore vinovese predica calma. Intanto domenica esordio in casa del Caraglio, avversario difficile autore la scorsa stagione di ottimi risultati. Il Vanchiglia invece dovrà fare tesoro di questa sconfitta e proverà a partire nella maniera giusta in casa del VDA Charvensod.

Letto 679 volte Ultima modifica il Sabato, 17 Settembre 2022 01:11

Registrati o fai l'accesso e commenta