Domenica, 16 Giugno 2024
Daniele Pallante

Daniele Pallante

3° GIORNATA - Sei punti non bastano allo Sca Asti, nei provinciali anche Barcanova, Atletico Torino, Saluzzo e Rivarolese, oltre a Bruinese, Cirié e PiscineseRiva che chiudono a zero punti


San Giacomo Chieri e Orizzonti United a braccetto nel girone 1, Vda Charvensod nel girone 2, Città di Cossato nel girone 3: sono queste le squadre che si sono salvate con i playout. 

Nel girone 1 Diana trascina il San Giacomo Chieri contro il Barcanova, per la soddisfazione di mister Berrone: "Tre gol nel primo tempo, una stagione in crescendo finita nel modo giusto. Meglio di così, se vado a vedere quello che eravamo sei mesi, non si poteva fare: sono veramente orgoglioso di questi ragazzi". Addirittura quattro le reti dell'Orizzonti United alla Bruinese (Mossino, Casale, Lamattina, Boscia), i ragazzi di Moscovini chiudono primi per differenza reti.

Nel girone 2 festeggia il Vda Charvensod, cui basta il 2-2 con il Saluzzo per salvarsi. Un ottimo girone con 6 punti non bastano allo Sca Asti, che chiude con il 5-1 al Cirié. Buscemi esce a testa alta: "Un peccato, ma abbiamo onorato l'impegno".

Nel girone 3 il Città di Cossato vince lo scontro diretto con l'Atletico Torino (senza Andrea Mantegari, esonerato venerdì) con un secco 3-0, firmato da Pepe, Di Benedetto, De Toffoli. Mister Leardi è commosso: "Bellissima soddisfazione, a inizio anno avrei messo la firma per salvarmi così... Oggi la pagina più bella del libro, ma ci siamo arrivati con un campionato giocato al massimo".

PLAYOUT UNDER 17

Girone 1: Orizzonti United 7, San Giacomo Chieri 7, Barcanova 3, Bruinese 0
Girone 2: Vda Charvensod 7, Sca Asti 6, Saluzzo 4, Cirié 0
Girone 3: Città di Cossato 9, Atletico Torino 3, Rivarolese 3, PiscineseRiva 0

1° giornata
BARCANOVA-BRUINESE 3-2
SAN GIACOMO CHIERI-ORIZZONTI UNITED 2-2
SALUZZO-SCA ASTI 1-2
V.D.A. CHARVENSOD-CIRIE’ 3-2
ATLETICO TORINO-PISCINESERIVA 4-0
CITTA’ DI COSSATO-RIVAROLESE 2-0

2° giornata 
ORIZZONTI UNITED-BARCANOVA 4-0
BRUINESE-SAN GIACOMO CHIERI 2-4
CIRIE’-SALUZZO 0-1
SCA ASTI-V.D.A. CHARVENSOD 3-4
PISCINESERIVA-CITTA’ DI COSSATO​ 0-2​​​​​​
RIVAROLESE-ATLETICO TORINO sconfitta a tavolino per entrambe

3° giornata 

BRUINESE-ORIZZONTI UNITED 1-4
RETI: Mossino, Casale, Lamattina, Boscia (O), Benedetto (B)

SAN GIACOMO CHIERI-BARCANOVA 3-1
RETI: 3 Diana (S)

SCA ASTI-CIRIE’ 5-1
RETI: 2 Tosato, Guasco, Fracchia, Petruccio (S) 

V.D.A. CHARVENSOD-SALUZZO 2-2
RETI: Gazzera, Giovinazzo (V), Calzia, Tosi (S)

ATLETICO TORINO-CITTA’ DI COSSATO​​​​​​​ 0-3
RETI: st 8' Pepe, 13' Di Benedetto, 30' De Toffoli

RIVAROLESE-PISCINESERIVA 6-0
​​​​​​​RETI: pt 3' Migliore, 20' Nicotera, 25' Surace, 35' Gallagher, st 15' Surace, 35' Maglietto

REGOLAMENTO - Al termine dei quadrangolari la squadra prima classificata di ciascun raggruppamento e la migliore seconda classificata di tutti i gironi manterranno il diritto di partecipazione al campionato regionale Under 17 2019-2020.

3° GIORNATA - Beffa atroce per il Kl Pertusa, fuori per aver segnato un gol in meno, anche il Pedona esce con 6 punti all'attivo


Sono Fossano, Carignano e Accademia Verbania a staccare il pass verso i regionali. Il Fossano vince il girone 1 grazie ai 6 gol rifilati al PSG nell'ultima giornata, che rendono inutile il successo del Pedona sulla Fulvius. Nel girone 2 la beffa subita dal Kl Pertusa è ancora più cocente, perché i torinesi chiudono a 7 punti come il Carignano, ma con un gol segnato in meno, visto il 2-1 sul Caselle mentre i pinerolesi vincevano 3-1 sull'Aglié Valle Sacra. Nel triangolare 3 va all'Accademia Verbania lo scontro diretto decisivo contro il Borgovercelli

PLAYOFF UNDER 17

Girone 1: Fossano 7, Pedona 6, Fulvius 4, PSG 0
Girone 2: Carignano 7, Kl Pertusa 7, Aglié Valle Sacra 3, Caselle 0
Girone 3: Accademia Verbania 6, Borgovercelli 3, Ro.Ce. 0

1° giornata
FULVIUS-PSG 2-0
PEDONA-FOSSANO 0-1
CASELLE-CARIGNANO 1-2
KL PERTUSA-AGLIE’ VALLE SACRA 2-1
BORGOVERCELLI-ROMENTINESE E CERANO 4-0

2° giornata
FOSSANO-FULVIUS 1-1
PSG-PEDONA 0-4
AGLIE’ VALLE SACRA-CASELLE 2-1​​​​​​​
CARIGNANO-KL PERTUSA 1-1​​​​​​​
ROMENTINESE E CERANO-ACCADEMIA VERBANIA 2-5

3° giornata 
FULVIUS-PEDONA​​​​​​​ 2-3
PSG-FOSSANO​​​​​​​ 0-6
CARIGNANO-AGLIE’ VALLE SACRA 3-1
CASELLE-KL PERTUSA 1-2
ACCADEMIA VERBANIA-BORGOVERCELLI 2-1

REGOLAMENTO - 11 squadre partecipanti, 3 promozioni: La prima classificata di ciascun raggruppamento acquisirà il diritto di partecipazione al campionato regionale Under 17 2019/2020
 

3° GIORNATA - Dopo il Canelli (che ha vinto il duello con l’Audax Orione), arrivano gli altri verdetti: il gol di Centaro e la doppietta di Penda beffano la Montatese


Dopo il Canelli, sono Crescentinese, Orizzonti United e Olmo a festeggiare la vittoria dei playoff e la conseguente qualificazione nei prossimi regionali. La Crescentinese, che già partita da una posizione di vantaggio, ratifica il suo successo grazie al 2-0 sulla Juve Domo. Con lo stesso risultato l’Orizzonti United espugna il campo del Rivoli e trionfa nel girone 2. Molto più combattuto invece il duello tra cuneesi nel girone 3: alla fine la spunta l’Olmo, che batte per 3-2 la Montatese grazie al gol di Centaro e alla doppietta di Penda.

PLAYOFF UNDER 16

Girone 1: Crescentinese 6, Juve Domo 1, Parrocchia Santa Rita 1
Girone 2: Orizzonti United 6, Mercadante 3, Rivoli 0
Girone 3: Olmo 6, Montatese 3, Bricherasio Bibiana 0
Abbinamento 4 (andata e ritorno): Audax Orione, Canelli

1° giornata
JUVENTUS DOMO-PARROCCHIA SANTA RITA 1-1
ORIZZONTI UNITED-VIRTUS MERCADANTE 4-1
BRICHERASIO BIBIANA-OLMO 1-3
AUDAX ORIONE SAN BERNARDINO-CANELLI SDS 3-2

2° giornata​​​​​​​
CRESCENTINESE- JUVENTUS DOMO 2-0​​​​​​​
VIRTUS MERCADANTE-RIVOLI 5-1​​​​​​​
MONTATESE-BRICHERASIO BIBIANA 2-0​​​​​​​
CANELLI SDS-AUDAX ORIONE SAN BERNARDINO 2-1

3° giornata 
PARROCCHIA SANTA RITA-CRESCENTINESE 0-3
RIVOLI-ORIZZONTI UNITED 0-2​​​​​​​
​​​​​​​OLMO-MONTATESE 3-2

REGOLAMENTO - 11 squadre partecipanti, 4 promozioni: la prima classificata di ciascun raggruppamento acquisirà il diritto di partecipazione al campionato regionale Under 16 2019/2020

TITOLO REGIONALE / 3° GIORNATA - Decisivi gli scontri diretti, persi da Crescentinese e Pancalieri Castagnole, il Castellazzo favorito dalla differenza reti sul Romagnano


Decisivi gli scontri diretti della terza giornata per determinare le semifinali della Coppa Piemonte. La Juve Domo espugna il campo della Crescentinese e troverà il Venaria, che ha vinto 3-2 sul Pancalieri Castagnole grazie al rigore realizzato da Di Bari e alla doppietta di Nicoletti. Nell’altra semifinale si rinnova la sfida tra Castellazzo e Derthona, che ha vinto 2-1 lo scontro diretto, infatti i biancoverdi passano come miglior seconda grazie alla differenza reti favorevole rispetto a quella del Romagnano.

UNDER 19 PROVINCIALE - FINALI REGIONALI

TRIANGOLARE 1: JUVENTUS DOMO 6, ROMAGNANO 3, CRESCENTINESE 0
TRIANGOLARE 2: VENARIA 4, RIVAROLESE 2, PANCALIERI CASTAGNOLE 1
TRIANGOLARE 3: DERTHONA 6, CASTELLAZZO 3, SALUZZO 0

1° giornata
JUVENTUS DOMO-ROMAGNANO 6-2​​​​​​​
RIVAROLESE-VENARIA 1-1​​​​​​​
SALUZZO-DERTHONA 0-1

2° giornata​​​​​​​
ROMAGNANO-CRESCENTINESE 4-2
PANCALIERI CASTAGNOLE-RIVAROLESE 1-1​​​​​​​
CASTELLAZZO-SALUZZO 3-0

3° giornata ​​​​​​​
CRESCENTINESE-JUVE DOMO 2-4​​​​​​​
VENARIA-PANCALIERI CASTAGNOLE 3-2​​​​​​​
DERTHONA-CASTELLAZZO 2-1

SEMIFINALI - Sabato 8 e sabato 15 giugno​​​​​​​
JUVENTUS DOMO-VENARIA
CASTELLAZZO-DERTHONA

FINALE - Sabato 22 giugno in campo neutro

MERCATO - Anche il 2003 Diego Liberti piace ai granata, mentre Marco Amendola è nel mirino della Pro Vercelli


I 2005 del Chisola, campioni del Piemonte, fanno gola alle società professionistiche e in particolare al Torino, in cerca di rinforzi per l’Under 15 nazionale della prossima stagione: stanno provando in granata in questi giorni il portiere Alberto Ciquera (eletto miglior giocatore della finale regionale), l’esterno sinistro Alex Piovan e la coppia d’attacco, il fantasista Tommaso Boscaro e il centravanti Kevin Fotia, entrambi a segno nella finalissima vinta contro l’Alpignano (il cui numero 10 Lorenzo Patruno è anche lui vicinissimo al Toro).

Non solo 2005, anche i 2003 della società di Vinovo hanno molto mercato: in particolare l’esterno Diego Liberti piace ancora al Torino, mentre il centrocampista Marco Amendola è nel mirino della Pro Vercelli. Senza contare i tanti talenti del 2002 in rampa di lancio (Benfadel, Dagasso, Arkaxhiu, Sganzerla, Germinario solo per citare i principali), tenuti in naftalina perché impegnati nelle finali nazionali Under 17.

PANCHINE - L’allenatore campione regionale pronto a tornare nel calcio femminile, verrà sostituito dal selezionatore della rappresentativa


Gianluca Petruzzelli, dopo un anno con tanto di titolo regionale sulla panchina dell’Under 19 del Fossano, è pronto a tornare nel calco femminile: con ogni probabilità siederà sulla panchina del Torino Femminile del presidente Roberto Salerno, che ha chiesto il ripescaggio in serie B e comunque vuole tornare ai vertici del calcio in rosa. Per ottenere questo obiettivo, Salerno ha chiamato un vero esperto del settore, quale è diventato Petruzzelli nei tre anni vissuti in serie A con il Cuneo, la cui matricola è stata poi comprata dalla Juventus, poi diventata assoluta dominatrice del calcio femminile: sono passate due stagioni (una nei Giovanissimi nazionali del Cuneo e l’altra, come detto a Fossano) e Petruzzelli è pronto a tornare da protagonista al femminile.

E Fossano, che tra l’altro giocherà in Juniores nazionale visto il salto in serie D? Anche in questo caso è praticamente tutto fatto: il nuovo allenatore sarà Massimo Frattolillo, che in questa stagione è diventato un esperto della categoria come selezionatore regionale, con un lavoro molto apprezzato che verrà ripagato con una panchina importante come quella del Fossano, società da sempre molto attenta alla valorizzazione dei giovani e, non per caso, campione regionale Under 19 per due stagioni di fila.

SOCIETA’ E PANCHINE - Nuova avventura per l’ex Cenisia: “Primo obiettivo ricostruire tutte le squadre”. Arriva anche Ferdinando Minello, che allenerà l’Under 19


Nuova avventura per Vincenzo Di Gianni: l’ex allenatore della Prima squadra e direttore tecnico del Cenisia riparte dalla Pianese, dove si occuperà del rilancio del Settore giovanile della società del patron Libero Tubino, con il doppio incarico di direttore sportivo e direttore tecnico.

“Mi ha chiamato Geppi Rosso - racconta Di Gianni - e mi ha proposto di occuparmi del Settore giovanile, incarico che ho accettato con entusiasmo sia per l’importanza della società, sia perché ero un po’ stufo di allenare. Qui ci sono alcuni gruppi già fatti e altri da costruire: partiamo dalla Juniores, cui si aggiungono i 2002, dai 2005 e dai 2006, mentre le squadre 2003 e 2004 vanno fatte da zero. Ma non cerco allenatori che portino giocatori o interi gruppi, perché come vengono poi se ne vanno. Dobbiamo puntare sulla qualità dell’offerta, infatti sto contattando tecnici di alto profilo, e lavorare nel tempo: per quest’anno l’obiettivo è ricostruire tutte le squadre, poi si cercherà di migliorare la qualità e puntare ai risultati”.

Il primo tassello dell’organigramma tecnico è Ferdinando Minello, ex Cenisia come Di Gianni, che siederà sulla panchina dell’Under 19.

MERCATO - Dopo tre giorni di provino con le Bianche Casacche, amichevole giocata con il Fossano contro la Primavera bianconera, su richiesta di entrambe le società


La Pro Vercelli lo vuole, ma c’è anche la Juventus sulle tracce di Valentino Soplantai, difensore centrale del Vanchiglia, classe 2001 ma già con 40 presenze da titolare in Eccellenza con la maglia granata, nonché convocato nella Rappresentativa regionale Under 19 per il Torneo delle Regioni.

Un talento in piena rampa di lancio pronto per il salto nel professionismo: Soplantai ha provato per tre giorni con la Pro Vercelli, ma anche la Vecchia Signora - che con il Vanchiglia ha chiuso a gennaio, con reciproca soddisfazione, il trasferimento di Kaly Sene – ha messo gli occhi sul centrale. È stata giocata oggi a Vinovo un’amichevole tra il Fossano, fresco di promozione in serie D, e la Primavera della Juve, entrambe interessate al difensore: Soplantai ha giocato con la maglia del Fossano, ovviamente con il nulla osta del Vanchiglia, ma in esplicito accordo con la società bianconera. Valentino Soplantai sulle orme di Kaly Sene...

MERCATO - Sui difensori del 2003, cui si aggiunge Thomas Guariento, ci sono anche Alessandria e Novara. Il Lecco, neopromosso in serie C, ha provato Andrea Martello (2002), Samuele Martello e Simone Mennuti (2003). Gabriele Businaro piace alla Pistoiese, Bologna sul 2004 Lorenzo Masante


Chieri serbatoio di talenti per il professionismo: un’affermazione che trova riscontro nella realtà dei fatti, basta vedere quanti talenti della società collinare sono nel mirino del professionismo e potrebbero arrivarci nella sessione estiva del mercato.

Partiamo dai 2002: il difensore Andrea Martello è in prova a Lecco, società lombarda fresca di promozione in serie C e quindi bisognosa di strutturare le giovanili nazionali in vista della prossima stagione sportiva.

Sono pronti al grande salto nell’Under 17 nazionale tanti dei 2003 vicecampioni regionali. Sul roccioso difensore Samuele De Santis ci sono Torino e Alessandria, stesse squadre che - insieme al Novara - seguono anche il suo compagno di reparto Federico Gai, che ha avuto una grande visibilità dalle convocazioni nella nazionale dilettanti. Ancora l’Alessandria, che evidentemente vuole rinforzare il suo pacchetto arretrato, ha segnato sul suo taccuino anche il nome di Thomas Guariento. Non solo: ancora il Lecco è sul centrocampista Samuele Martello e l’attaccante Simone Mennuti, mentre la Pistoiese ha provato l’esterno Gabriele Businaro.

Capitolo 2004: l’attaccante Lorenzo Masante è finito nel mirino del Bologna, società che ha puntato gli occhi sul mercato piemontese dopo l’arrivo di Alessandro Ramello (ex Sisport) come responsabile della Scuola calcio.

Non ultimo, ci sono tre talenti classe 2005 che sono in prova al Torino, con possibilità più che concrete di vestire la maglia granata: sono il difensore centrale Luca Giachino, l’esterno sinistro Tommaso Ferrari e l’attaccante Piergiorgio Re.

PANCHINE - Rimangono al loro posto i mister di 2003 e 2006, per mantenere compatti i gruppi più competitivi


Due conferme importanti e due novità altrettanti importanti: il Pozzomaina ha così definito l’organigramma tecnico del Settore giovanile in vista della prossima stagione sportiva.

L’obiettivo principale del responsabile delle giovanili Maurizio Bisi era non disperdere l’enorme potenziale dei due gruppi più competitivi, i 2003 semifinalisti regionali e i 2006 che, nella categoria Esordienti, hanno vinto tutto quello che c’era da vincere, spesso battendo anche le professioniste. Obiettivo più vicino grazie alla conferma degli allenatori, cui i giocatori sono legati profondamente: così Alfredo Cantone tiene i 2003 e completa con loro il biennio nell’Under 17, e Andrea Mirasola va avanti con i 2006, accompagnandoli nel passaggio da Scuola calcio a Settore giovanile nella categoria Under 14.

Le due novità rispondono ai nomi di Marco Orto, ex River Mosso e SanMauro, che prende la squadra Under 16, e Domenico Giangreco, ex Kl Pertusa e Bsr Grugliasco, che siede sulla panchina dell’Under 15.