Giovedì, 09 Febbraio 2023
Martedì, 06 Dicembre 2022 16:19

Under 17 Regionali / Report - Quincinetto Tavagnasco re di giornata. Pro Eureka campione d'inverno

Scritto da
Quincinetto Tavagnasco Quincinetto Tavagnasco

IL PUNTO SULLA 12^ GIORNATA - Per il Beiborg nuovo ciclo con un ottimo pari. Per Accademia Borgomanero, Lucento, Spazio Talent Soccer e Saviglianese tre punti verso i Regionali. Testa a testa da brividi rimandato nel girone C, nel D si decide tutto all'ultima di andata.
 


GIRONE A

In una giornata ricca di pareggi (ben quattro) e un incontro rinviato per impraticabilità del campo (Verbania-Borgosesia) può sorridere il Volpiano Pianese, che ha la meglio del tostissimo Città di Cossato e conquista il titolo di campione d'inverno ad un turno dal termine del girone d'andata.
I tre punti inoltre consentono di salire a +6 sul terzetto di inseguitrici. Il Città di Baveno non riesce ad avere la meglio sull'Ivrea, incontro risolto dal botta e risposta tra De Luca e Mordenti. Scontro diretto anche tra Sparta Novara e Biellese, concluso a reti bianche nonostante il buon calcio mostrato da entrambe le compagini.
Aveva una ghiotta occasione per guadagnare punti sulle dirette concorrenti il Turricola Terruggia, ma è stato fermato in casa del Casale dai nero stellati dopo un incontro pirotecnico. 4-4 finale pazzesco, con capovolgimenti continui e un finale caldissimo che penalizza i ragazzi di Nardiello, rimasti in 8 al triplice fischio.
Il pari del Casale poteva favorire la RG Ticino per la corsa all'ottavo posto, ma i ragazzi di Colombi hanno buttato via un'occasione d'oro. Sopra di due reti al quarto d'ora, subiscono il gol di Schenardi, ma al 35' hanno la chance del 3-1. Dal dischetto però Shehu spreca e l'Union Novara con pazienza riprende la sfida, conquistando il pari a 10 minuti dal triplice fischio con Ago.
Rosicchia due punti l'Accademia Borgomanero, che passa in casa di una Strambinese a cui servirebbe un vero miracolo per riuscire almeno nell'impresa di conquistare l'undicesima piazza.

GIRONE B

Uno strepitoso Quincinetto Tavagnasco fa il botto e costringe il Lascaris alla prima sconfitta in campionato. Non basta ai bianconeri il vantaggio di Malavasi, la risposta dei ragazzi di Contiero è da campioni e l'immediato pareggio di Suquet è l'antipasto per il ribaltone in apertura di ripresa, con la rete decisiva di Celoria al 3'. Particolare non da poco, entrambe le reti dei padroni di casa sono arrivate dai due titolarissimi classe 2007. Con questo risultato la squadra tiene il 3° posto e il risultato non può che far felice mister Contiero: "Prima della partita ho parlato ai ragazzi della famosa terzina di Dante -Fatti non foste a viver come bruti-, come Ulisse la usava per spronare i suoi marinai per spingerli ad affrontare con coraggio l'ignoto, così ho motivato loro. Ho citato Daniele Mencarelli, Alda Merini, per parlare della pazzia e di come non bisogna aver paura di essere diversi, di quanto sia importante cercare l'approvazione nelle emozioni che viviamo, di essere affamati e un po' folli. E la squadra ci ha regalato oggi una grande pazzia".
La sconfitta del Lascaris dà ulteriore spinta alla Pro Eureka, a cui bastava comunque la vittoria per laurearsi campione d'inverno con un turno di anticipo. Così è stato, in un campo ai limiti del praticabile i padroni di casa si sono dimostrati imperforabili e anche al cospetto di un avversario forte come il VDA Charvensod, non hanno lasciato scampo, trionfando 5-0.
Trionfi senza appello anche per Alpignano e Rosta, che stravincono con Torinese e PDHA Evançon e proseguono la rincorsa al piazzamento tra le migliori 4. Corsa a cui partecipa anche il Vanchiglia, vincitore sul campo del BSR Grugliasco per 2-0. Granata trascinati da Incarbone e Vitale, mentre tra i pali un super Valente è capace di sventare ben due rigori, anche se gli stessi padroni di casa ammettono la netta superiorità avversaria.
Si infiamma in fine la corsa per entrare tra le prime 8, con le vittorie di Lucento e Spazio Talent Soccer. I ragazzi di Pierro si sono decisamente rimessi in carreggiata dopo un inizio difficilissimo e vincendo sul campo della Rivarolese, ricuciono definitivamente lo strappo centrando l'aggancio. Un punto sotto invece lo STS, Cenisia travolto e sempre mestamente penultimo. Escluse le ultime due posizioni, la classifica è molto corta, con cinque squadre in soli 4 punti.

GIRONE C

Nichelino Hesperia-Chisola era la partita più attesa, ma il campo ha costretto a rinviare il match di cartello, decisivo per la vetta della classifica.
Occhi puntati sulle inseguitrici quindi, che non si fanno pregare e mettono pressione. La Cheraschese si porta un punto sotto i vinovesi grazie al sonoro 5-0 rifilato al Cuneo Olmo a domicilio. Stesso risultato con cui il Pinerolo, due punti appresso, travolge il Busca sempre in trasferta. 
Vittorie esterne anche per Bra e Giovanile Centallo. "Oggi è stata una vera battaglia, eravamo decimati, con in panchina solo ragazzi del 2007. Alla fine vinta bene grazie all'uomo del match Alberto Cia, autore di tutte le reti, una più bella dell'altra. Gara molto intensa e difficile" le parole di Filippo Policaro del Bra al termine del successo su un Caraglio che continua ad offrire buone prestazioni, ma a raccogliere troppo poco. E un regalo glie lo fa proprio la Giovanile Centallo piegando la Bruinese. Per i rosso blu tre punti importanti per rafforzare la posizione entro le prime 8, mentre la sconfitta tiene i ragazzi di Bruino al 12° posto, -1 dal Caraglio.
Manca ancora la vittoria, ma strappa un ottimo punto il Beiborg, che ospita il Fossano e impone lo 0-0 ai più quotati avversari. Il nuovo corso del tecnico Vincenzo Pastore parte da una situazione molto critica, ma un risultato simile può dare tanta fiducia in ottica futura. Il prossimo turno con il fanalino Salice sarà uno scontro diretto significativo per entrambe. Visto che anche il Salice non riesce a smuovere la classifica e cade al cospetto di una Saviglianese più centrata e capace di rimanere accodata al treno delle migliori 8, distante solo 3 lunghezze.

GIRONE D

Giornata che non offre grossi spunti in questo raggruppamento, con quasi tutti i risultati in linea con la classifica.
Il Chieri stravince in casa del KL Pertusa e si giocherà nel prossimo turno il titolo di campione d'inverno con l'Acqui, basterà ottenere lo stesso risultato degli avversari.
La squadra dell'Alto Monferrato ha espugnato Alba, non senza patemi. Ottima prova dell'Albese, che paga però sei minuti di black out, tanto incorre tra il rigore che il padrone di casa Iasina vede sventato da Perigolo, all'uno due firmato Zunino e Luparelli che decide la gara. Entrambe le battistrada restano quindi a +3 sulla Cbs, che passa senza patemi sul campo del Canelli, mentre l'Asti chiude il quartetto di prime della classe stendendo la Novese 5-2. Nonostate il passivo buona la prova degli ospiti, che restano però fermi al 9° posto.
Quella dell'Asti è l'unica affermazione interna, visto che si registrano anche le vittorie di Derthona e Bacigalupo. 3-2 al cardiopalma per la squadra di Tortona, che va sul 3-0 contro il Moderna Mirafiori, salvo poi subire il ritorno avversario con la doppietta di Romano e vedere i padroni di casa fallire due occasioni dal dischetto con Bruera e Medina. Il tecnico del Moderna Francesco Di Monda plaude comunque ai suoi: "Non posso rimproverare nulla ai miei ragazzi oggi, hanno disputato una prova eccezionale".
Il Bacigalupo invece passa sul campo del Beppe Viola, in una gara risolta solo nel finale di secondo tempo e dopo essersi scontrati diverse volte contro il muro eretto dall'estremo difensore Edoardo Bessone, fenomenale in diverse situazioni.
L'unico pari di giornata è tra Alba Calcio e Moncalieri. Leggera frenata per gli ospiti, dopo cinque vittorie consecutive, per i padroni di casa invece un punto che li tiene semre nel limbo tra 12^ e 8^ posizione.

Registrati o fai l'accesso e commenta