Giovedì, 13 Giugno 2024
Domenica, 12 Novembre 2023 23:17

Under 16 regionali / Report - Saluzzo da sballo. Che poker per la Cbs. A Pro Eureka e Moncalieri la sfida tra big

Scritto da
Saluzzo Saluzzo

IL PUNTO SULLA 9^ GIORNATA - Pareggi di qualità per Diavoletti Vercelli e Gozzano. La Cheraschese ha 9 vite e centra un'eccellente rimonta. Tre punti per far salire le quotazioni salvezza per Arquatese, Cenisia, Vigone, San Giacomo Chieri e Asca. Vanchiglia, Chravensod e Chieri puntano in alto.
 


GIRONE A

Incontro durissimo per la capolista Verbania, che sulla sua strada ha trovato una compagine davvero tosta come i Diavoletti Vercelli che ha fatto sudare non poco i forti ragazzi guidati da Luca Magni. I vercellesi hanno rintuzzato i molti attacchi avversari (che reclamano anche un rigore) costringendoli con Sudano alla rimonta. Trisconi alla fine regala un punto che consente di mantenere la vetta, mentre gli ospiti, che perderanno lo stesso Sudano nel finale per cartellino rosso, tornano a casa con un punto che conferma quanto di buono fatto vedere fino a questo momento. 
Se Atene piange, Sparta non ride e anche una delle prime inseguitrici, ovvero la Biellese, è costretta al pari da un gran bel Gozzano, che per due volte con Pennelli e Antognoli sente odore di colpaccio, ma viene ripresa in entrambi i casi prima da Bellato, poi da Formis. Sorridono eccome invece Città di Baveno e RG Ticino, che si frappongono tra bianconeri e verbanesi. I ragazzi di Portalupi espugnano Cossato nonostante lo svantaggio a firma Tappari, recuperando già nel primo tempo e mettendo la freccia negli ultimi 10 minuti di gara con la doppietta di Montagnolo e il guizzo finale di Cattaneo. La squadra di Romentino invece dispone autorevolmente dell'Ivrea, caduta senza appello con un netto 4-0.
Stesso risultato con cui il Bulè Bellinzago affonda le speranze del Borgosesia, successo costruito dalle reti nel secondo tempo, ma soprattutto dal rigore sventato da Ambrosi nel primo. Il Borgomanero dal canto suo affonda il colpo sul Romagnano con un rotondo 6-0 a domicilio, come successo esterno è stato per l'Arquatese sul campo dell'Union Novara, importante ai fini della salvezza con Filippo Quaglia decisivo con una doppietta.

GIRONE B

L'attenzione della giornata era catalizzata sul big match tra Pro Eureka e Volpiano Pianese e la sfida non ha deluso le attese, dimostrandosi equilibrata ed incerta fino al triplice fischio. A festeggiare sono stati i ragazzi di Settimo grazie alla doppietta di Piras, che ha vanificato il momentaneo pari di Aggero garantendo così il secondo posto in solitaria. Per loro ora il Venaria, che proverà a riscattare la rotonda sconfitta subita sul campo del Lascaris, che dopo un primo parziale chiuso con il minimo vantaggio ha preso il largo regalandosi una cinquina e l'ennesima vittoria stagionale, la vetta non sembra affatto in discussione.
Può nutrire giustificate ambizioni il VDA Charvensod, che punta il podio ora a 3 punti dopo il 4-0 nel derby valdostano al CGC Aosta, ma ora è chiamato al test Lascaris in quel di Pianezza. Brusca frenata invece per il Vallorco, che dopo uno sprint da favola cede il passo al Quincinetto Tavagnasco. Sconfitta rotonda in casa, ma che non toglie nulla al bellissimo percorso dei ragazzi di Bellino, mentre gli ospiti tengono così la classifica molto compatta. A 13 punti infatti troviamo anche il Caselle, che subisce due reti dall'Aygreville, ma ne rifila 5 impreziosite dalle doppiette di Meduri e La Marca, e il Pianezza, altra doppietta con Arce più il sigillo di Guglielminotti che tiene la Strambinese a 0.
Unico pari di giornata l'1-1 tra Gassino e Virtus, botta e risposta Bellino-Buonagura tra primo e secondo tempo e distacchi invariati.

GIRONE C

L'inizio dell'avventura di Emanuele Strazzo sulla panchina del KL Pertusa non era delle più semplici e infatti la capolista Alpignano fa il bello e cattivo tempo travolgendo gli avversari. Sarà più rilevante il prossimo turno contro il Pozzomaina, squadra comunque parecchio rognosa che in questo weekend ha dato vita con il Cit Turin ad un incontro davvero godibile, che l'ha vista trionfare al termine di 80 minuti davvero intensi.
Non è stato l'unico confronto che ha offerto spunti interessanti. La Cbs infatti ha sfoderato una prestazione da campione calando un roboante poker sulla Sisport e rilanciando così le sue quotazioni per la lotta la podio. Ringrazia il Vanchiglia, che non fallisce l'appuntamento con il secondo posto avendo la meglio del Mirafiori grazie alla doppietta di Marchetti. Alla squadra di Pancioli non sono bastate le parate di Pedrinola, capace anche di neutralizzare un rigore al bomber granata Dabija nel secondo tempo. Il Lucento si prende il gradino basso del podio rifilando quattro reti al Bacigalupo, che resta così ancora fermo a 0, mentre importanti gli ultimi due successi registrati in giornata. Il Rosta ha la meglio 2-0 del Paradiso Collegno sopravanzandolo così di un punto; il Cenisia invece dopo sei sconfitte rialza la testa alla grandissima piegando lo Spazio Talent Soccer in rimonta con le reti di Mullaj e Perretta, ora con il Vanchiglia sarà durissima, ma la voglia di lottare è indubbia.

GIRONE D

La vittoria di giornata è senza dubbio quella del Saluzzo sul Pinerolo. Fantastici i ragazzi di Bianchi, che senza timori reverenziali affrontano la terza forza del girone riuscendo ad imporsi grazie alle reti di Fontanella e Franco e non tremando neanche dopo la rete ospite di Barbero. Con questo successo la zona salvezza resta vicinissima e ora la trasferta di Borgaro sarà uno scontro diretto da non perdere. E proprio il Borgaro vorrà dare battaglia, dopo che a Cherasco ha sciupato una grandissima occasione creatasi con il doppio vantaggio realizzato da Fruianu in chiusura di primo tempo e rintuzzato dalla doppietta di Verri in apertura di secondo. La giornata ha offerto scintille nelle zone calde della classifica, con anche la vittoria del Vigone sul Garino, un 3-2 a domicilio emozionante fino all'ultimo respiro e deciso da Ayassot ad 1 minuto dal triplice fischio.
Il Garino resta ultimo con la Rivarolese, ma quanti rimpianti per i ragazzi di Scalone, autori di una prova gagliarda contro la seconda forza Pedona e capaci di rimontare con El Ichy l'iniziale svantaggio. La squadra di Garavagno però non vuole cedere un millimetro alla capolista Chisola (cinquina senza patemi sulla Giovanile Centallo) e grazie alla doppietta di Dosso riesce a blindare il secondo posto.
In alta quota si registrano anche le vittorie del Fossano, bravo a rintuzzare gli attacchi del Nichelino Hesperia, con tanto di rigore sventato da Tuninetti sull'1-1; e del Cuneo Olmo, che espugna Bra con Ettahery e Dutto, bravo nel finale di gara a regalare i 3 punti ai suoi.

GIRONE E

La sfida di cartello tra Moncalieri e Asti non ha deluso le attese, con ultimi minuti di fuoco dove si è deciso tutto. Messina porta in vantaggio gli astigiani in apertura di gara e la squadra ospite è brava a tenere il risultato per quasi tutto l'incontro. Nel finale però la sentenza Pandiscia colpisce anche il forte gruppo di Marino e in zona Cesarini arriva il 2-1 finale di Cappelli. Recupero molto acceso con le due compagini che rimangono in 10: prima l'Asti perde Gissi, poi il Moncalieri per doppio giallo si vede allontanato proprio bomber Pandiscia. Assenza pesante per la prossima sfida, che vedrà impegnati i blu bianchi contro il San Giacomo Chieri, che dal canto suo ha il morale a mille dopo il grande successo esterno sul Don Bosco Alessandria. Colpaccio da mille contro un avversario che stava andando fortissimo, ma che oggi non è riuscito ad approcciare la gara nel modo più giusto e si è fatto sorprendere dalla verve degli avversari, che dal canto loro dovranno però concedere alla prossima contendente anch'essi il loro bomber, visto che Piovesan è stato espulso nel finale di gara.
Nell'altro big match di giornata il Chieri ha avuto la meglio dell'Acqui grazie a Pennucci e ora gli azzurri sono ad un'incollatura dal podio, con l'incontro con l'Asti del prossimo weekend per proseguire nella loro risalita. Il Derthona ha avuto molti meno problemi con l'Ovadese, anche se ha avuto bisogno del secondo parziale per dilagare e gli avversari sono usciti dal campo comunque soddisfatti della prestazione, al cospetto di bocche da fuoco tanto performanti. 
Se Imeraj è bastato alla Novese per avere la meglio della Mezzaluna Calcio (ennesima sconfitta di misura per un gruppo che non concede un centimetro), decisamente più in scioltezza l'affermazione dell'Alba Calcio nel derby, trascinata dalla tripletta di Paniati. Chiude infine il successo dell'Asca sulla SCA Asti, vittoria esterna per guardare al prosieguo del campionato (e allo scontro diretto con l'Ovadese) con maggior ottimismo .

Registrati o fai l'accesso e commenta