Domenica, 26 Maggio 2024

UNDER 12 FEMMINILE - Il presidente del Garino Gianni Matacchione dà appuntamento al 22 gennaio alle ore 19 al centro sportivo Garino in via Europa 25 a Vinovo, per la presentazione ufficiale dei calendari e dei regolamenti del torneo che si disputerà nel weekend di Pasqua. 29 squadre ai nastri di partenza, oltre alle big nostrane il nome di prestigio è quello del Paris Saint Germain.
 


Continua a crescere il torneo organizzato dalla Polisportiva Garino, che così come anticipato ai primi di novembre è pronto a scoprire le sue carte nella presentazione del 22 gennaio. Una novità rispetto a quanto detto due mesi fa, saranno infatti 4 i giorni in cui si svolgerà la manifestazione rispetto ai 3 preventivati. Una cornice di tempo più larga che permetterà uno svolgimento ancora migliore di quello della passata stagione. Partenza il 29 e 30 marzo con la fase eliminatoria a cui parteciperanno le dilettanti, che divise in quattro gironi da 4 squadre l'uno porteranno sette rappresentanti (le prime classificate e le tre migliori seconde) alla fase finale in programma l'1 e 2 aprile, dove entreranno in gioco le professioniste. Una delle dilettanti, la peggio classificata, sarà eliminata, le altre disputeranno i gironi di consolazione. Come detto anche questa stagione tante presenze di rilievo: per le dilettanti in campo le piemontesi Accademia Torino, Asti, Biellese, Borgo Vittoria Cit Turin, Cit Turin, Freedom, Independiente Ivrea, Pinerolo e SCA Asti, mentre dalla Lombardia arriveranno Gavirate, Macallesi, Rhodense e Sarnico e dalla Francia il Mougins.
Il torneo si sta imponendo all'attenzione di tante squadre professioniste anche dall'estero e il presidente del Garino Matacchione conferma come anche il Barcellona si sia mostrato interessato alla partecipazione il prossimo anno, non potendo in questa occasione dovendo disputare un'altra manifestazione. I nomi importanti però non mancano di certo tra le professioniste e oltre a Juventus e Torino il parterre di società presenti comprende il meglio del calcio italiano: saranno presenti infatti Atalanta, Bologna, Como, Genoa, Inter, Lecco, Milan, Modena, Parma, Roma e Sampdoria; dalla Francia poi il Nizza, presente anche la scorsa stagione, e il Paris Saint Germain, società che anche a livello femminile è in netta crescita, lottando negli ultimi anni sempre per il titolo e laureatasi campione della Division 1 Féminine per la prima volta nella sua storia nella stagione 2020-2021, con tanto di semifinale Champions raggiunta l'anno dopo.

Come la scorsa edizione quindi un impegno notevole, ma sempre molto sentito per la Polisportiva Garino, che con pazienza mira alla creazione di un suo settore femminile e continua ad accumulare esperienza con questa manifestazione e con la proficua collaborazione con la Juventus. Il tutto senza dimenticare il settore giovanile maschile in corsa per gli obiettivi stagionali e alla ricerca di una stabilità che permetta di disputare i campionati regionali al meglio. Con una Juniores a caccia della prima posizione nel girone B di Torino, il presidente Gianni Matacchione fa il punto sulle quattro squadre divise tra Regionali e Provinciali: "Il rendimento di Under 15 e Under 14 è molto positivo e confidiamo di poterci giocare l'accesso alla categoria superiore con entrambi i gruppi, se non direttamente, centrando i playoff. Under 17 e Under 16 sono in una situazione più complicata e abbiamo provato a dare una scossa ad entrambe le squadre cambiando la guida tecnica. La più in difficoltà è sicuramente l'Under 16, che si sta scontrando con tutte le criticità del campionato regionale. Siamo più fiduciosi verso l'Under 17, che ho seguito io per la prima parte di stagione e so che è un gruppo in crescita, unito e determinato. Gli manca forse una punta che faccia molti gol, ma compensa certe carenze con un notevole spirito di squadra. Sono stati anche sfortunati, perché con le nuove regole in Under 17 le retrocessioni dirette sono quattro ed è molto complicato anche raggiungere la zona playout, ma sono sicuro potranno dire la loro fino alla fine. Anche nel girone di andata hanno disputato diverse gare da sfavoriti dove la sconfitta è arrivata per questione di dettagli, con un girone di ritorno dove disputeranno la maggior parte degli scontri diretti in casa possono risalire. Le difficoltà erano messe in conto, come sottolineato la scorsa volta vogliamo stabilizzarci a certi livelli, ma senza fretta e anche queste ardue esperienze sono allenanti per i nostri ragazzi, un percorso attraverso cui crescere".

UNDER 12 FEMMINILE - Il presidente del Garino Gianni Matacchione dà appuntamento al 22 gennaio alle ore 19 al centro sportivo Garino in via Europa 25 a Vinovo, per la presentazione ufficiale dei calendari e dei regolamenti del torneo che si disputerà nel weekend di Pasqua. 29 squadre ai nastri di partenza, oltre alle big nostrane il nome di prestigio è quello del Paris Saint Germain.
 


Continua a crescere il torneo organizzato dalla Polisportiva Garino, che così come anticipato ai primi di novembre è pronto a scoprire le sue carte nella presentazione del 22 gennaio. Una novità rispetto a quanto detto due mesi fa, saranno infatti 4 i giorni in cui si svolgerà la manifestazione rispetto ai 3 preventivati. Una cornice di tempo più larga che permetterà uno svolgimento ancora migliore di quello della passata stagione. Partenza il 29 e 30 marzo con la fase eliminatoria a cui parteciperanno le dilettanti, che divise in quattro gironi da 4 squadre l'uno porteranno sette rappresentanti (le prime classificate e le tre migliori seconde) alla fase finale in programma l'1 e 2 aprile, dove entreranno in gioco le professioniste. Una delle dilettanti, la peggio classificata, sarà eliminata, le altre disputeranno i gironi di consolazione. Come detto anche questa stagione tante presenze di rilievo: per le dilettanti in campo le piemontesi Accademia Torino, Asti, Biellese, Borgo Vittoria Cit Turin, Cit Turin, Freedom, Independiente Ivrea, Pinerolo e SCA Asti, mentre dalla Lombardia arriveranno Gavirate, Macallesi, Rhodense e Sarnico e dalla Francia il Mougins.
Il torneo si sta imponendo all'attenzione di tante squadre professioniste anche dall'estero e il presidente del Garino Matacchione conferma come anche il Barcellona si sia mostrato interessato alla partecipazione il prossimo anno, non potendo in questa occasione dovendo disputare un'altra manifestazione. I nomi importanti però non mancano di certo tra le professioniste e oltre a Juventus e Torino il parterre di società presenti comprende il meglio del calcio italiano: saranno presenti infatti Atalanta, Bologna, Como, Genoa, Inter, Lecco, Milan, Modena, Parma, Roma e Sampdoria; dalla Francia poi il Nizza, presente anche la scorsa stagione, e il Paris Saint Germain, società che anche a livello femminile è in netta crescita, lottando negli ultimi anni sempre per il titolo e laureatasi campione della Division 1 Féminine per la prima volta nella sua storia nella stagione 2020-2021, con tanto di semifinale Champions raggiunta l'anno dopo.

Come la scorsa edizione quindi un impegno notevole, ma sempre molto sentito per la Polisportiva Garino, che con pazienza mira alla creazione di un suo settore femminile e continua ad accumulare esperienza con questa manifestazione e con la proficua collaborazione con la Juventus. Il tutto senza dimenticare il settore giovanile maschile in corsa per gli obiettivi stagionali e alla ricerca di una stabilità che permetta di disputare i campionati regionali al meglio. Con una Juniores a caccia della prima posizione nel girone B di Torino, il presidente Gianni Matacchione fa il punto sulle quattro squadre divise tra Regionali e Provinciali: "Il rendimento di Under 15 e Under 14 è molto positivo e confidiamo di poterci giocare l'accesso alla categoria superiore con entrambi i gruppi, se non direttamente, centrando i playoff. Under 17 e Under 16 sono in una situazione più complicata e abbiamo provato a dare una scossa ad entrambe le squadre cambiando la guida tecnica. La più in difficoltà è sicuramente l'Under 16, che si sta scontrando con tutte le criticità del campionato regionale. Siamo più fiduciosi verso l'Under 17, che ho seguito io per la prima parte di stagione e so che è un gruppo in crescita, unito e determinato. Gli manca forse una punta che faccia molti gol, ma compensa certe carenze con un notevole spirito di squadra. Sono stati anche sfortunati, perché con le nuove regole in Under 17 le retrocessioni dirette sono quattro ed è molto complicato anche raggiungere la zona playout, ma sono sicuro potranno dire la loro fino alla fine. Anche nel girone di andata hanno disputato diverse gare da sfavoriti dove la sconfitta è arrivata per questione di dettagli, con un girone di ritorno dove disputeranno la maggior parte degli scontri diretti in casa possono risalire. Le difficoltà erano messe in conto, come sottolineato la scorsa volta vogliamo stabilizzarci a certi livelli, ma senza fretta e anche queste ardue esperienze sono allenanti per i nostri ragazzi, un percorso attraverso cui crescere".

QUARTI DI FINALE - Impresa dei granata, che infliggono all'Inter la prima sconfitta stagionale e strappano il pass per la semifinale, dove ad attenderli ci sarà la Lazio, impostasi 2-1 sul Napoli.
 


TORINO-INTER 1-0
RETE: pt 44' Ciammaglichella
TORINO (4-3-3): Abati, Bianay Balcot, Medes, Dellavalle, Muntu, Dalla Vecchia, Ruszel, Ciammaglichella (st 23′ Silva), Savva (st 45' Longoni), Gabellini (st 23′ Franzoni), Njie. A disp. Bellocci, Rettore, Acar, Dell’Aquila, Perciun, Bonadiman, Keita, Marchioro. All. Scurto
INTER (4-3-3): Raimondi, Bovo (st 40' Stabile), Kamate, Quieto (st 15′ Sarr), Motta (st 24′ Cocchi), Berenbruch, Stante (st 15′ Stankovic), Matjaz, Spinacce, Aidoo (st 24′ Nezirevic), Akinsanmiro. A disp. Calligaris, Vedovati, Ricordi, Mazzola, Diallo, Alexiou. All. Chivu
AMMONITI: pt 3′ Aidoo (I), st 6′ Mendes (T), 32′ Spinacce (I)

LA PARTITA

Per la difficilissima sfida all'Inter, capolista in campionato e ancora imbattuta in stagione, il tecnico Scurto opta quasi in toto per la formazione che nel weekend ha fatto suo il derby per 2-0. L'unico cambio è Dalla Vecchia al posto di Silva e i suoi ragazzi, così come sabato, approcciano l'incontro con attenzione ed estrema dedizione. Njie fa subito ammonire il nero azzurro Aidoo dopo soli 3 minuti, ma le squadre faticano a trovare spazi e il solo Akinsanmiro trova lo spazio per il tiro nei primi 10 di gioco, ma la sua conclusione termina a lato. Il Torino opta per una tattica più attendista, mentre gli avversari vanno al piccolo trotto e i ritmi non sono altissimi, ma quando i ragazzi di Chivu si accendono fan venire i primi patemi e nell'arco di due minuti Abati è chiamato a salvare il risultato. Al 21' è attento sul destro di Berenbruch, ben più difficile l'intervento al 23', con il numero 1 granata che si supera per evitare la rete sulla velenosa conclusione di Spinacce. I padroni di casa però non stanno a guardare e provano a rispondere sull'asse Ciammaglichella-Gabellini, ma il tiro di quest'ultimo termina fuori da buona posizione. La gara torna a spegnersi e sembra tutto apparecchiato per lo 0-0 al duplice fischio, ma al 44' su una palla vagante è proprio Aaron Ciammaglichella ad avventarsi e trafiggere Raimondi in uscita.

Nella ripresa ci si aspetta un assalto all'arma bianca degli ospiti, ma è invece il Torino a trovare gli spazi più invitanti, andando al tiro due volte con Ciammaglichella e una con Dellavalle, ma Raimondi è sempre attento. L'inter prova a premere, ma i Torelli gestiscono al meglio, la girandola di cambi per entrambe non apporta cambiamenti di rilievo e l'unico vero brivido per Abati arriva al 42', quando Akinsanmiro calcia di destro andando vicino al pari. Arriva il recupero e dopo cinque lunghissimi minuti l'arbitro fischia e il Toro può festeggiare l'approdo in semifinale. Viatico migliore non poteva esserci per il big match di sabato in casa del Milan.  

TORNEO - Finale a senso unico, con il gol a freddo di Delle Cave che ha indirizzato immediatamente l'incontro e il Volpiano che non riuscito ad opporsi alle folate offensive avversarie. Troppi errori dietro per la squadra di mister Baseggio, che anche in avanti non ha trovato le soluzioni adatte per avere la meglio sulla perfetta macchina messa su dalla società pianezzese.
 


VOLPIANO PIANESE-LASCARIS 0-5
RETI: pt 2' e 14' Delle Cave, 22' Rizza, 24' Raviola, st 13' rig. Masi
VOLPIANO PIANESE (4-2-3-1): Bertoncini, Mullaj, Tallarico, Zucco, Farisco (st 1' Falvo), Barberis, Odello, Pettinari, De Luca (st 2' Aissous), Garbellini, Gambino (st 6' Miglio). A disp. Timofei, Cirillo, Aggero, De Lorenzis, Tuzzolino. All. Baseggio
LASCARIS (4-3-3): Castaldi, Sesia (st 1' Foddis), Bruno (st 1' Vaccaro), De Stefano (st 1' Cottafava), Cantarella, Cattalano (st 13' Erchini), Raviola (st 1' Camino), Halip (st 1' Caglioti), Delle Cave (st 13' Ronchietti), Rizza, Masi. A disp. Bellu. All. Meschieri

LA PARTITA

La finalissima di Under 16 tra i due fortissimi gruppi di Baseggio e Meschieri mette in palio non solo il trofeo per la categoria, ma quello dell'intera manifestazione. Al Lascaris serve la vittoria per rintuzzare gli attacchi delle foxes, che dopo la vittoria in Under 15 e la finale anche con l'Under 17 possono piazzare il sorpasso. Ma i bianconeri scendono in campo consci del loro valore e approcciano la gara a marce altissime, mandando in tilt la retroguardia avversaria. Bastano due minuti a Delle Cave per mandare avanti i suoi con un colpo di testa che non lascia scampo a Bertoncini. Non è un lampo isolato però, perché la costante pressione dei pianezzesi manda in confusione la retroguardia bianco blu, che al 9' rischia la frittata sbagliando in uscita, con Rizza che ruba palla, serve ancora Delle Cave che con un pallonetto va vicino al raddoppio, ma la traversa gli dice no. Il gol è comunque nell'aria e dopo un bello spunto di Raviola che trova Delle Cave in area (conclusione a lato) il letale 9 bianconero trova il 2-0 con una conclusione facile facile in area, dopo l'ennesimo pallone rubato alla difesa e servitogli da Halip. 
Gli scatenati ragazzi di Meschieri non si fermano e il primo tempo è un assolo che raggiunge proporzioni importanti prima del duplice fischio. Masi cerca di entrare nel tabellino con una conclusione da fuori che si spegne a lato, poi sale in cattedra Raviola. Prima serve l'assist a Rizza per il 3-0, dopo una prepotente discesa sulla destra. Subito dopo si mette in proprio sfondando le linee avversarie, entra in area e buca per la quarta volta l'incolpevole Bertoncini.

La ripresa si apre con il Lascaris che cambia mezza squadra e i ritmi si abbassano notevolmente. Il controllo del campo però è sempre in mano ai bianconeri, che pur non creando la stessa mole di occasioni del primo tempo, amministrano senza grossi patemi. C'è spazio giusto per chiudere la manita, con Masi che dal dischetto si unisce alla festa del gol, ma altri sussulti non ve ne sono, da una parte e dall'altra, nonostante la buona volontà di Garbellini, ultimo ad arrendersi nel Volpiano. Al triplice fischio scatta la festa, con tanto di fuochi d'artificio per celebrare la doppia vittoria lascarina.

TORNEO - La rete a freddo ha messo subito la strada in discesa per i fortissimi ragazzi di Grungo, l'Alpignano non è riuscito ad opporsi alle folate avversarie e deve accontentarsi del bel percorso fatto nella manifestazione e del gol di giornata, la gran sventola dalla distanza di Tucci.
 


ALPIGNANO-LASCARIS 1-4
RETI: pt 1' e st 10' Nastasi, pt 10' Hrincu, st 19' Magopat, 24' Tucci (A)
ALPIGNANO (4-4-2): Internò (st 10' Sanfilippo), Vitrotti, Di Giovanni (st 1' Raimondo), Nardone (st 10' Amicone), Ciliberti, Vito, Corsini (st 14' Viarengo), Peuto, Becchio (st 1' Carazza), Tucci, Castagno (st 14' Pappagallo). A disp. Ursu. All. Campasso
LASCARIS (4-2-3-1): Cordero (st 22' Benevento), Magopat, Gemisto (st 22' Abrate), Dimasi, Schiavone, Petrozzi (st 22' Spatolisano), Nastasi, Corbosiero (st 10' Allegri), Freguglia (st 20' Paolillo), Molino (st 19' Spada), Hrincu (st 14' Piovano). All. Grungo
AMMONITI: st 15' Viarengo (A)

LA PARTITA

Il Lascaris è la favorita nel sentito derby di finale, ma sicuramente l'Alpignano non si aspettava un inizio così sfolgorante dei bianconeri. Pronti via e la squadra del tecnico Grungo è già avanti: lancio dalla trequarti per Nastasi che prende d'infilata la difesa, la retroguardia alpignanese si salva in un primo momento, ma il 7 di Pianezza tiene la sfera e al secondo tentativo non sbaglia.
Doccia fredda per gli azzurro bianchi, che patiscono nelle retrovie le iniziative dei frizzanti avanti avversari, che con Hrincu da un lato e soprattutto Nastasi dall'altro, mettono costante pressione. L'Alpignano fatica ad accendersi e bisogna aspettare il 9' per vedere un bello spunto di Tucci, che lanciato dalle retrovie scatta sulla sinistra, si accentra rapidamente, ma la conclusione di destro è centrale e Cordero controlla. Sulla ripresa di gioco la difesa conferma le sue difficoltà non riuscendo ad allontanare la sfera, Hrincu si avventa infilandosi in area e buca per la seconda volta Internò. L'Alpignano prova a reagire, ma trova la conclusione solo dalla lunga distanza, senza mai impensierire Cordero, anche se un mancino velleitario di Nardone terminato alto, regala l'illusione del gol alla tribuna. Per il resto è sempre il Lascaris a creare i maggiori pericoli, prima con Corbosiero, poi con l'incornata di Hrincu terminata alta su assist di uno scatenato Nastasi. L'ultimo squillo è però dell'Alpignano, che conquista una punizione a due in area che non riesce a capitalizzare, visto che la difesa salva in angolo.

La ripresa inizia con due cambi operati dal tecnico Campasso e un Tucci che prova a prendere in mano i suoi per condurli ad un'insperata rimonta. E di primo acchito sembra che l'Alpignano abbia maggior verve rispetto all'inizio dell'incontro, con proprio Tucci che si mette in proprio e va alla conclusione dal limite, ma trova sulla sua strada l'attento Cordero. Sul ribaltamento di fronte è Freguglia a sfiorare il tris, ma il suo tentativo in pallonetto termina alto. La rete è però rimandata di un solo minuto, con una topica della difesa che regala a Nastasi la doppietta personale. E' un colpo durissimo per gli azzurro bianchi, che non smettono di lottare, ma non trovano spazi in avanti e finiscono per subire il poker sull'affondo di Magopat. La gara è sostanzialmente finita, ma prima che scatti la festa l'orgoglio degli sconfitti porta al gol della bandiera. Ed è una vera perla, con Tucci che dai trenta metri scaglia un destro potente e preciso che si infila all'angolino basso.

Lascaris campione e un ulteriore messaggio a tutte le contendenti per la ripresa dei campionati: i bianconeri sono la favorita e lo hanno dimostrato.

16^ GIORNATA - Il Torino riparte alla grandissima facendo sua la stracittadina dopo un incontro molto chiuso. Decisivo l'ingresso nella ripresa di Franzoni con due gol da vero rapinatore d'area.
 


Derby della Mole importante quello che apre l'anno e da il via al prosieguo della stagione del campionato Primavera. La Juventus è attardata rispetto ai cugini e davanti le milanesi scappano, ma i granata non hanno intenzione di perdere ulteriore terreno e puntano decisamente alla posta piena. Complici probabilmente anche le feste però, i pericoli latitano, con i padroni di casa più incisivi nel pressing alto, ma fermati dalla buona organizzazione difensiva dei rivali. Il primo vero sussulto lo regalano i bianconeri, con Pugno che centra la traversa. Risponde Savva su assist di Gabellini, ma Fuscaldo è strepitoso nel negare il vantaggio. Solo nel finale di parziale si vivrà un altro brivido con la conclusione di Ciammaglichella terminata fuori di poco, ma si va al riposo sullo 0-0 e ci si aspetta una ripresa più incisiva.

Il copione però è sostanzialmente lo stesso, con i Torelli a comandare le operazioni e la Juventus a difendersi con ordine e cercare di ripartire. Al 18' però l'intuizione del tecnico Scurto che cambierà la partita, con Franzoni che sostituisce Gabellini. Passano appena sei minuti e il neo entrato trova il gol, con un colpo di testa in tuffo a sfruttare l'assist di Mendes che piazza la palla verso il centro della porta su un calcio d'angolo. La squadra di Montero prova a reagire riversandosi in avanti, ma viene punita ancora da Franzoni, lesto a sfruttare l'errore di Fuscaldo per ribadire in rete. L'assedio finale ospite non porta a nulla e solo nel recupero ancora Pugno va vicino al gol, ma per la seconda volta i legni gli dicono di no.

Torino quindi a quota 29, +8 sui cugini e soprattutto con Milan e Roma (entrambe vincenti) seconde sempre sopra di un punto. E il prossimo turno ci sarà proprio lo scontro diretto tra i granata e il Diavolo, in casa dei rossoneri. Doppia sfida Torino-Milano, visto che la Juentus proverà a cercare un difficilissimo riscatto ospitando la capolista Inter, unica ancora imbattuta del raggruppamento.

TORINO-JUVENTUS 2-0
RETI: st 24' e 33' Franzoni
TORINO (4-3-3): Abati, Bianay Balcot (st 41' Marchioro), Mendes, Dellavalle, Muntu, Ciammaglichella, Ruszel, Silva (st 26' Dalla Vecchia), Savva (st 41' Longoni), Gabellini (st 18' Franzoni), Njie. A disp. Bellocci, Rettore, Acar, Dell’Aquila, Perciun, Bonadiman, Keita. All. Scurto
JUVENTUS (3-4-3): Fuscaldo, Ripani, Turco (st 23' Firman), Savio, Pagnucco, Florea (st 34' Finocchiaro), Bassino, Ngana (st 23' Owusu), Crapisto (st 17' Scienza), GiI, Pugno. A disp. Zelezny, Martinez Crous, Boufandar, Nobile, Domanico, Biggi, Grosso. All. Montero
AMMONITI: pt 25' Ngana (J), 41' Florea (J), st 16' Pugno (J), 35' Muntu (T), 43' Dalla Vecchia (T)

TORNEO SETTORE GIOVANILE - Chiuse le semifinali, il Volpiano Pianese porta tutte e tre le sue squadre all'atto finale. Rigori fatali all'Alpignano sia in U17 che in U15, proverà l'Under 14 a riscattare le sconfitte dei colleghi più grandi. Lascaris che proverà la doppietta con le fortissime U16 e U15, mentre Chisola e Sisport restano con una contendente, rispettivamente in U17 e U15. Nulla da fare per le comunque buonissime squadre del Lucento U17 e Pinerolo U16.


UNDER 17: un gol per tempo e il Chisola conquista la finalissima. Troia apre le danze in apertura di gara, poi ci pensa Ajmar a spegnere gli ardori di un buon Lucento, che può comunque dirsi soddisfatto dell'ottimo torneo disputato. La finalissima sarà contro il Volpiano Pianese, che con l'Alpignano si neutralizza chiudendo la sfida sulla 0-0 per poi trionfare dai tiri dal dischetto.

UNDER 16: è un colpo di testa di Pietro Farisco da azione d'angolo che decide l'equilibrata sfida tra Volpiano Pianese e Chisola. Le foxes conquistano l'atto finale dove se la vedranno con quella che è la squadra più performante di tutta la categoria, ovvero il Lascaris. Neanche un generoso Pinerolo è riuscito ad opporsi al ciclone bianconero, che come in semifinale trionfa 3-0. In campionato le due si sono già incontrate, vinse il Lascaris a domicilio per 2-0, vedremo cosa offrirà questa volta la sfida tra le due.

UNDER 15: il duello tra le due compagini è già andato in scena tra i ragazzi del 2009 e qui ad imporsi è stata la formazione di Senatore. Una bella impresa per loro, visto che questa è la prima sconfitta stagionale subita dalla squadra guidata da Alessandro Malagrinò, che sicuramente ripartirà in campionato ancora più affamata di vittorie. A contendere il titolo alle foxes la Sisport, che con l'Alpignano dà vita ad un incontro piacevole e ben giocato da entrambe. Doppietta di bomber Ragagnin, poi sono i rigori a decretare il vincitore.

UNDER 14: a "vendicare" i colleghi più grandi ci pensano i 2010 di Campasso, che superano proprio la Sisport al termine di un incontro molto tirato. Sarà derby in finale, perché il Lascaris si fa sentire contro la Pro Eureka imponendosi 3-1.


UNDER 17 

Lucento-Chisola 0-2
Reti: pt 3' Troia, st 19' Ajmar

Alpignano-Volpiano Pianese 0-0 (3-5 d.c.r.)

FINALE / Domenica 7 gennaio - Juventus Training Center, Vinovo
17.00 Chisola-Volpiano Pianese


UNDER 16 

Volpiano Pianese-Chisola 1-0
Rete: st 18' Farisco

Pinerolo-Lascaris 0-3
Reti: 2 Rizza, a.g.

FINALE / Domenica 7 gennaio - Juventus Training Center, Vinovo
16.00 Volpiano Pianese-Lascaris


UNDER 15 

Lascaris-Volpiano Pianese 1-2
Reti: Persiano (L), 2 Gueye (V)

Alpignano-Sisport 2-2 (5-6 d.c.r.)
Reti: 2 Ragagnin (S)

FINALE / Domenica 7 gennaio - Juventus Training Center, Vinovo
15.00 Volpiano Pianese-Sisport


UNDER 14 

Sisport-Alpignano 1-2
Reti: pt 15' Tucci (A), st 20' Petralito (S), 24' Peuto (A)

Lascaris-Pro Eureka 3-1
Reti: st 16' Rua (P); 2 Nastasi, a.g. (L)

FINALE / Domenica 7 gennaio - Juventus Training Center, Vinovo
14.00 Alpignano-Lascaris

TORNEO SETTORE GIOVANILE / QUARTI DI FINALE - Una giornata intensa delinea le semifinali. Il Lucento spegne gli ardori del Nichelino Hesperia in U17, nichelinesi piegati in U14 dopo uno splendido percorso. Devono arrendersi anche lo Spazio Talent Soccer in U17, il Rosta in U16 e la Rivarolese in U15. Avanti il Pinerolo con l'U16. Doppietta di semifinaliste per il Chisola


UNDER 17: la giornata si apre con il bel successo del Lucento contro l'ostico Nichelino Hesperia, che nulla ha potuto però sotto i colpi di Ferraris ed Esposito. La forte compagine lucentina sfiderà il Chisola, che solo ai rigori ha avuto la meglio dello Spazio Talent Soccer. Gara estremamente tirata, che ha certificato la bontà del gruppo degli sconfitti, autori di un torneo di altissimo spessore. Con il minimo scarto è andata a delinearsi la seconda semifinale: niente derby tra Alpignano e Lascaris, perché i primi superano grazie a Ferlazzo la Pro Eureka, i secondi cadono trafitti da Fiore, con il Volpiano Pianese che da il là all'ottima giornata delle foxes.

UNDER 16: risultati diametralmente opposti tra i primi due quarti e i secondi. Volpiano Pianese e Pinerolo si impongono di misura su Sisport e Pro Eureka, decisivi Garbellini da una parte e Tibaldo dall'altra. Lascaris e Chisola invece vanno a braccetto avanti con due secchi 3-0 a Cbs e Rosta. I bianconeri proseguono il loro cammino fatto di sole vittorie e ora sulla loro strada avranno il Pinerolo; stesso cammino del Chisola, che ha l'ostacolo Volpiano Pianese. Gare che promettono scintille.

UNDER 15: il Pinerolo si inchina al Lascaris di Roncarolo non senza dare battaglia e fa sudare freddo i bianconeri. Per loro sarà comunque semifinale contro il Volpiano Pianese, che ha prepotentemente alzato la voce contro l'ottima Rivarolese che però nulla oggi ha potuto davanti al ciclone foxes. L'Alpignano ha la meglio con un poker della Cbs e dovrà stare attento a non concedere nulla ad una grandissima Sisport. Netto successo dei bianconeri sui campioni regionali della Pro Eureka, per una prova maiuscola della squadra di Ragagnin. Semifinale caldissima tra due avversari che già in campionato hanno dato vita a due incontri estremamente tirati.

UNDER 14: le prime due sfide dei ragazzi del 2010 sono decise dai tiri dal dischetto, dopo il doppio 0-0 in Chisola-Sisport e Lascaris-Volpiano Pianese. Cadono i vinovesi dopo una lotteria incerta, mentre il Lascaris si dimostra infallibile con Freguglia, Magopat, Paolillo e Dimasi ed esalta le qualità di Cordero, capace di sventare due rigori ai concorrenti. Più in scioltezza la Pro Eureka, prossimo avversario proprio dei pianezzesi, e ancora più performante la prova dell'Alpignano sul Vanchiglia, con in evidenza Tucci con una tripletta.

UNDER 17 - Campo base Chisola (via del Castello, 3 - Vinovo)

Nichelino Hesperia-Lucento 1-3
RETI: pt 10' e 23' Ferraris, 16' (N), st 15' Esposito

Alpignano-Pro Eureka 1-0
RETE: st 16' Ferlazzo

Lascaris-Volpiano Pianese 0-1
RETE: st 13' Fiore

Chisola-Spazio Talent Soccer 1-1 (6-5 d.c.r.)
RETI: st 16' Lazzaro (C), 26' (S)

SEMIFINALI / sabato 6 gennaio
15.00 Lucento-Chisola
16.00 Alpignano-Volpiano Pianese

FINALE / Domenica 7 gennaio - Juventus Training Center, Vinovo
17.00 Vincente SA-Vincente SB

UNDER 16 - Campo base Lascaris (via Claviere, 16 - Pianezza)

Volpiano Pianese-Sisport 1-0
RETE: st 9' Garbellini

Pinerolo-Pro Eureka 1-0
RETE: st 15' Tibaldo

Lascaris-Cbs 3-0
RETI: Raviola, Delle Cave, Masi

Chisola-Rosta 3-0
RETI: pt 21' Picca, st 10' Chessa, 24' Manduca

SEMIFINALI / sabato 6 gennaio
15.00 Volpiano Pianese-Chisola
16.00 Pinerolo-Lascaris

FINALE / Domenica 7 gennaio - Juventus Training Center, Vinovo
16.00 Vincente SA-Vincente SB


UNDER 15 - Campo base Volpiano Pianese (via Trento, 104 - Volpiano)

Lascaris-Pinerolo 2-1
RETI: 2 Roncarolo (L), Bruna (P)

Alpignano-Cbs 4-2
RETI: Miceli (C), Saviotti (C)

Pro Eureka-Sisport 0-3
RETI: pt 24' Grande, st 4' Gout, 18' Ragagnin

Volpiano Pianese-Rivarolese 7-2
RETI: 2 Zamuner, 2 Chira, Tenca, De Fazio, Scaglia (V)

SEMIFINALI / sabato 6 gennaio
15.00 Lascaris-Volpiano Pianese
16.00 Alpignano-Sisport

FINALE / Domenica 7 gennaio - Juventus Training Center, Vinovo
15.00 Vincente SA-Vincente SB


UNDER 14 - Campo base Alpignano (via Migliarone, 12 - Alpignano)

Chisola-Sisport 0-0 (2-3 d.c.r.)

Lascaris-Volpiano Pianese 0-0 (4-2 d.c.r.)

Pro Eureka-Nichelino Hesperia 4-0
RETI: st 4' e 6' Boukhris, 9' Caltabellotta, 19' Damean

Alpignano-Vanchiglia 6-0
RETI: pt 5', 15', 24' e st 10' Becchio, 20' Tucci 

SEMIFINALI / sabato 6 gennaio
15.00 Sisport-Alpignano
16.00 Lascaris-Pro Eureka

FINALE / Domenica 7 gennaio - Juventus Training Center, Vinovo
14.00 Vincente SA-Vincente SB

LA MARCATORI / 14^ GIORNATA - Il podio prima di Natale è chiuso da Garbellini, che in quest'ultima tornata non segna e sente il fiato sul collo di Rizza (tripletta) e Pandiscia. Per il Lascaris giornata da coppia fulminante, con Delle Cave che fa doppietta, così come per il KL Pertusa con Vernacchia (3) e Dehari (2). Aresti (Ivrea) segna il gol più bello di giornata con una splendida rovesciata, doppietta poi per lui. Esordi con gol per Di Luca (Bacigalupo), Carraro (Rivarolese) e Forno (Ovadese). In doppia cifra salgono Bellato (Biellese), Manuele (Chisola), Gemme (Derthona), Giangrande (Don Bosco Alessandria) e Neri (Fossano).
 


27 RETI: Manduca (Chisola)

20 RETI: Giambertone (Chisola)

17 RETI: Garbellini (Volpiano Pianese)

16 RETI: Rizza (Lascaris)

15 RETI: Pandiscia (Moncalieri)

13 RETI: Averono (Diavoletti Vercelli)

12 RETI: Daniele (Acqui), Cattaneo (Città di Baveno), Orlando (Derthona), Vaccarello (Ovadese), Maglione, Schinardi (RG Ticino), Dabija (Vanchiglia)

11 RETI: Atzeni (Derthona), Delle Cave (Lascaris), Piras (Pro Eureka), Giannone (Vigone), De Luca (Volpiano Pianese)

10 RETI: Curri (Alpignano), Boveri (Asca), Messina (Asti), Bellato (Biellese), Manuele (Chisola), Gemme (Derthona), Giangrande (Don Bosco Al.), Neri (Fossano), Aresti (Ivrea), Masi (Lascaris), Ietto (Volpiano Pianese)

9 RETI: Celenza (Acc. Borgomanero), Fioccardi (Alpignano), Quaglia F. (Arquatese), Perronace (Bra), Cirri (Lucento), Fossat (Pinerolo), Costa M. (RG Ticino), Ledda C. (Vanchiglia)

8 RETI: Negro (Alba Calcio), Bonino, La Mastra, Marotta (Bra), Ternavasio (Cheraschese), Pennucci (Chieri), Perez (Derthona), Raviola (Lascaris), Dosso (Pedona), Vernacchia (Pertusa), Baumgartner (Sisport), Nicolini (Union Novara), Marcon (Verbania), Pettinari (Volpiano Pianese)

7 RETI: Bodnariuk (Acc. Borgomanero), Giannotto (Alba Calcio), Coda Cap (Biellese), Marinotto (Cbs), Riboni (Charvensod), Sinanaj (Cit Turin), Orlando (Città di Cossato), Pascale (Diavoletti Vercelli), Bordini, El Hadji (Don Bosco Al.), Tanzi (Gozzano), Perucca (Lucento), Raffero (Moncalieri), Scognamiglio (Nichelino Hesperia), Acchiddu (Paradiso Collegno), Arce (Pianezza), Piccolo (Pro Eureka), Pramotton D. (Quincinetto Tavagnasco), Fontanella (Saluzzo), Tremus (Spazio Talent Soccer), De Luca (Vallorco)

6 RETI: Lo Greco (Acc. Borgomanero), Ferrari (Acqui), Giuliano (Biellese), Naim (Borgosesia), Fogliato (Bra), Elbezazi, Verrigni (Bulè Bellinzago), La Marca (Caselle), Piarulli (Cbs), Cavaglià (Cheraschese), Ledda (Chieri), Romerio V. (Città di Baveno), Marconi (Cuneo Olmo), Milanesio (Gozzano), Bissal, Morlano (Lucento), Lazzarin (Moncalieri), Costa, Giuliano (Paradiso Collegno), Kroni (Pedona), Buosi (Pianezza), Domizio (Pozzomaina), Bassi, Benati (RG Ticino), Franco (Saluzzo), Mazzeo, Penta (Spazio Talent Soccer)

5 RETI: Paniati (Alba Calcio), Ujkaj (Albese), Zmoshu (Alpignano), Gagliardi (Aygreville), Fruianu (Borgaro Nobis), Marrone (Bulè Bellinzago), Meduri (Caselle), Mullaj (Cenisia), Villa (CGC Aosta), Ribecco (Cheraschese), Cautiero, Pastori (Città di Baveno), Ettahery (Cuneo Olmo), Cellura, Sudano (Diavoletti Vercelli), Galla (Gassino), Halip, Quattrocchi (Lascaris), Campia (Mezzaluna Calcio), Imeraj (Novese), Mallak (Ovadese), Balbiano, Lecini, Tibaldo (Pinerolo), Attademo (Pro Eureka), Pramotton M., Torredimare (Quincinetto Tavagnasco), Mortara (RG Ticino), Bonansea, Masera (Saluzzo), Campisi, Croce (Sisport), Marchetti (Vanchiglia), Osaikuuiwomwan (Venaria), Trisconi (Verbania)

4 RETI: Carozzo (Acqui), Botan (Alba Calcio), Ciliberti (Alpignano), Rossi (Asca), Metello, M'Hiri, Ruta (Asti), Bionaz (Aygreville), Migliorini (Borgaro Nobis), Isoardi (Bra), Ambrosi, Mariotti (Bulè Bellinzago), Arcudi (Cbs), Broglia, Butelli, Filice (Charvensod), Perrini (Cit Turin), Varallo (Città di Cossato), Massone, Ricci (Derthona), Robaldo (Fossano), Buonagura (Gassino), Sogos (Lucento), Socco (Moncalieri), Masi (Nichelino Hesperia), Allemani (Ovadese), Giordano M., Pirotti (Pedona), Tafuni (Pertusa), Donadio (Pianezza), Ruggiero (Pinerolo), Xhemalaj (Pozzomaina), Bertoldo (Pro Eureka), Ruffino (Quincinetto Tavagnasco), Cannone, Vettorello (Rosta), Maero F. (Saluzzo), Morrone (San Giacomo Chieri), Abramo, Palma (SCA Asti), Italiano, Occhino (Sisport), Yano (Spazio Talent Soccer), Quagliotti (Vallorco), Altieri (Verbania), Berger (Vigone)

3 RETI: Fiore, Iannace (Albese), Cretu, Metta, Miceli (Alpignano), Scaringi (Arquatese), Tartara (Asca), De Rosa, Toso (Asti), Mercanti (Aygreville), Dagostino (Biellese), Locarno (Borgosesia), Nizza (Bra), Fukuda, Nazeraj (Cbs), Fiorio (Cenisia), Plano (CGC Aosta), Baldo (Charvensod), Giacollo (Cheraschese), Caputi (Chieri), Chessa, Paneghini (Chisola), Mantica (Cit Turin), Montagnolo (Città di Baveno), Barcellari, Salerno, Tappari (Città di Cossato), Asti, Taffurelli (Derthona), Cassetta (Diavoletti Vercelli), Inturri, Macheda (Fossano), Pirone, Turcato (Gassino), Beshku, Galfrè, Re (Giovanile Centallo), Pennelli (Gozzano), De Paoli, Odello, Santoro (Ivrea), Camino (Lascaris), Antonicelli, Di Leo, Galota, Yadnom (Mirafiori), Bochicchio, De Notarpietro (Moncalieri), Casasco, Di Mauro (Novese), Bastianini, Dehari, Macchiarola (Pertusa), Mazzeo (Pozzomaina), Tudisco, Vitillo (Pro Eureka), De Paola, De Stalis (Quincinetto Tavagnasco), Zucco (Rivarolese), Denicola (Romagnano), Baron, Maffei, Surdo (Rosta), Maero U. (Saluzzo), Mosso, Piovesan (San Giacomo Chieri), Benjamaa, Bessone (Sisport), Boffano (Spazio Talent Soccer), Perucca (Vallorco), Dimarco, Gerardo, Ghiraldi, Grasso (Venaria), Cara, Gomez, Posa, Villa (Verbania), Duchini (Virtus Calcio), Gambino, Gueye (Volpiano Pianese)

2 RETI: Giangrasso (Acqui), Fadli, Monte (Alba Calcio), Incastrone (Albese), Barone, Caveglia, Cordola, Ferjani, Marangon (Alpignano), Focante, Giulianelli, Quaglia M. (Arquatese), Ferrari, Prunas (Asca), Forno (Asti), Lentini (Bacigalupo), Es Saket (Biellese), Albero, Catania, Lantero, Musarra, Sereni (Borgaro Nobis), Allorio (Borgosesia), Baruffaldi, Campari, Silvestri (Bulè Bellinzago), Bianco (Caselle), Ferreri, Raccosta (Cbs), Anticona, Negri, Perretta (Cenisia), Arcidiacono, Challancin, El Ouatassi (Charvensod), Abudu, Verri (Cheraschese), Godone (Chieri), Coco, Lampitelli, Mazzone, Nanni, Scarangella (Chisola), Anchisi, Da Costa, Ferrario (Città di Baveno), Crepaldi, Kalender, Santambrogio (Città di Cossato), Bahbaz, Dutto, Kollcaku (Cuneo Olmo), Santoro (Derthona), Borsotto, Fofana, Shita, Scavone (Fossano), Costantinescu, Mazzotta, Spoto (Garino), D'Antuono, Galasso, Gradia (Gassino), Foletto, Perfetti (Giovanile Centallo), Fetahu, Lunardi (Gozzano), Dell'Agnese, Di Benedetto (Ivrea), Bellu, Cattalano, Sesia (Lascaris), Bruni, Ferraris, Pedalino (Lucento), Olivo (Mezzaluna Calcio), Mastrazzo (Mirafiori), Longo, Malberti (Moncalieri), Forte, Maggio, Parizia, Vallero (Nichelino Hesperia), Ballestrero, Zunino (Novese), Andreacchio, Massone (Ovadese), Di Lorenzo, Fantini, Grosso (Paradiso Collegno), De Simone (Pertusa), Cittadino, Spagnoli (Pianezza), Barbero (Pinerolo), Carnevale, Spagnulo (Pozzomaina), Timo (Pro Eureka), Nicod (Quincinetto Tavagnasco), Alessandrino (RG Ticino), Ceresa, Diouf (Rivarolese), Alotto, Ferrara, Leopatra (Rosta), Conti, Piazza (San Giacomo Chieri), Giaggio, Puppione (SCA Asti), Delmonaco, Ferraris, Giammarco, Turcan (Sisport), Colosimo (Spazio Talent Soccer), Caputo, Pallante (Strambinese), De Griffi (Union Novara), Baldi, Pedone (Vallorco), Debellis, Ledda L. (Vanchiglia), Stillavato (Venaria), Drago (Verbania), Marchisano, Ricotta (Vigone), Bellissimo, Cadeddu, Chiantia, Giuliani, Roca (Virtus Calcio), Farisco, Miglio, Tallarico, Tuzzolino (Volpiano Pianese)

1 RETE: Alleva, Badino, Echelh, Fiore, Oulbaz, Vasile (Acc. Borgomanero), Boccassi, Cagno, Mazzetti, Riccone, Violato (Acqui), Ivanovski, Scutaru, Torrero, Valsania (Alba Calcio), Appiano, Gallarato, Gianoglio, Mitevsky, Valenti, Vico (Albese), Russo (Alpignano), Di Gregorio, Masti (Arquatese), Bocchio, Nicola, Ripari (Asca), Gissi, Mana, Margarino, Ortolano (Asti), Berard, Massaro, Tedesco (Aygreville), Conte, Di Luca, Larosa, Milazzo, Tosches (Bacigalupo), Bevilacqua, Formis, Madiq (Biellese), Coletta, De Angelis, Ponzo (Borgaro Nobis), Guala, Modetti, Perolio, Pizzi (Borgosesia), Fontana (Bra), Bonaldo, Chiarpotto (Bulè Bellinzago), Contu, Garani, Lo Re, Lorusso, Mana, Mundo, Petruolo (Caselle), Galletti, Perrone, Prochilo, Salerno, Taralunga, Vitrano (Cbs), Broggio, Donato, Manzi, Mottino, Paic (Cenisia), Bellomo, Bushati, Johnson, Roman, Tillier (CGC Aosta), Fazari, Melotti (Charvensod), Rinaldi (Cheraschese), Botte, Cali, Desopo, Pomes (Chieri), Siclari (Chisola), Dalipaj, Gialdini, Piro, Salgau, Testa (Cit Turin), Romerio G., Sottini (Città di Baveno), Cordera, Piliarvu, Pulze (Città di Cossato), Ghivarello, Kone, Lubatti, Romano, Rosso, Santini (Cuneo Olmo), Cerruti, Simoniello (Derthona), Berra, Cadiry, Orrù (Diavoletti Vercelli), Bonetto, Gotta, Spaziani (Don Bosco Al.), Moise, Pagliano, Tomatis (Fossano), Bovi, Paraschiv, Rotondo, Vitale (Garino), Dacca, Di Miceli, Fresia, Rettore (Gassino), Barruero, Beltrando, De Benedictis, Monasterolo, Rivoira, Sorace (Giovanile Centallo), Antognoli, Nicolosi, Rroshi ,Zampogna (Gozzano), Comotto, Lacchio, Quattrocchi (Ivrea), Bruno, Cantarella, Cottafava, De Stefano, Foddis, Rexho (Lascaris), Berardelli, Croce, Parise (Lucento), De Robertis, Piccolo, Sfiha (Mezzaluna Calcio), Alliu, Barrionuevo, Boscolo D., Hegab, Fagni, Fiore, Galluccio, Spadaro (Mirafiori), Cappelli, Centinaro, Manzo, Tecucian (Moncalieri), Granito, Squillaro (Nichelino Hesperia), Baroso, Maioli, Mangogna, Rebora, Rosso, Sampietro (Novese), Ferrante, Forno (Ovadese), Ferri, Matteini, Surno (Paradiso Collegno), Giordano T., Petre, Pjeternikaj (Pedona), Bedida, Cerale, Pitzianti, Zedda (Pertusa), Avolio, Calliero, Guglielminotti, Kravchenko, Miceli (Pianezza), Di Fazio, Faye, Lo Schiavo, Montesanto (Pinerolo), Acatrinei, Bancale, Lipari, Lombardo, Napolitano, Quispes, Tommasi (Pozzomaina), D'Alessio (Pro Eureka), Colombo, Gili (Quincinetto Tavagnasco), Costa C., Cupi, Donda, Gennaro, Giacometti, Giovagnini, Maiolo, Mocchetti (RG Ticino), Bertorello, Carraro, De Marco, El Ichy, Faletti, Laabadia (Rivarolese), Moscatiello, Pari (Romagnano), Dabeni, Grosso, Mandrini (Rosta), Ballachino, Ferrero, Gagliardi, Gammino, Stoppa (San Giacomo Chieri), Magari, Reda, Torsello (SCA Asti), Ayachi, Cugliero, Riccio, Ummarino (Sisport), Amore, El Assas, Gasparro A., Marighella, Militaru, Osaro, Savoldelli (Spazio Talent Soccer), Campagna, Cena, Maloca, Marella, Pretari, Ricca (Strambinese), Abba, Canova, Manzone, Pecoraro (Union Novara), Emiren, Gola, Grosso, Lazar, Rossio (Vallorco), Dagnese, Gargallo, Rambelli, Rao (Vanchiglia), Agugiaro, Pipicella, Zanella (Venaria), De Vita, Iussa, Pella, Prifti, Vischi (Verbania), Ayassot, Brianese, Minore, Pansa, Senestro, Viscardi (Vigone), De Rosa, Hajji, Roggero (Virtus Calcio), Aggero, De Lorenzis, Falvo, Tenca (Volpiano Pianese)

TORNEO / UNDER 14 - Lascaris da antologia. Neanche i forti padroni di casa dello Spazio Talent Soccer sono riusciti ad opporsi alla verve offensiva della squadra di Grungo, che con due reti per tempo realizzate da Freguglia nel primo e Nastasi nel secondo, ha deciso l'incontro. Nono solo attacco però, impressionante l'organizzazione difensiva dei bianconeri, che in questo torneo non hanno ancora subito una rete. Sarà una finale tutta da seguire, con la Cbs che proverà a piazzare l'allungo decisivo, così come fatto in una tiratissima finale con il Chisola. Alla fine a deciderla è un guizzo di De Stasio in apertura di ripresa e i rosso neri si giocheranno tutto domani 21 dicembre alle 19.30. Per tutte e quattro le contendenti è un arrivederci, perché sabato si parte con i quarti di finale da giocare contro le professioniste.
 


SEMIFINALI

LASCARIS-SPAZIO TALENT SOCCER 4-0
RETI: pt 2 Freguglia, st 2 Nastasi
LASCARIS: Cordero (st Benevento), Abrate (st Magopat), Piovano, Dimasi, Schiavone, Petrozzi (st Spada), Nastasi, Gemisto (st Allegri), Freguglia, Corbosiero (st Spatolisano), Hrincu (st Paolillo). All. Grungo
STS:

CHISOLA-CBS 0-1
RETE: st 2' De Stasio
CHISOLA:
CBS: Bonato, Bianchetto (st 14' Giagnoni), Pavarino, Canino, Fea, Cascio (st 6' Basile), Tealdo (st 9' Matinata), De Stasio, Libraro, Malfatti (st 22' Granvillano), Belmonte. A disp. La Fata, Pasquale, Capello, Ponte, Giordano. All. Venere

FINALI / Giovedì 21 dicembre

18.30 Finale 3°/4° posto - Spazio Talent Soccer-Chisola
19.30 Finale 1°/2° posto - Lascaris-Cbs

SUPERTROFEO 11GIOVANI KUP / Sabato 23 dicembre

QUARTI DI FINALE

10.00 Pro Vercelli-1ª 11giovani Kup (A)
10.00 Juventus-4ª 11giovani Kup (B) *
11.00 Lombardiauno-2ª 11giovani Kup (C)
11.00 Novara-3ª 11giovani Kup (D) *

SEMIFINALI

14.00 Vincente A-Vincente B
15.00 Vincente C-Vincente D

FINALI

16.30 Finale 3°/4° posto - Perdente SA-Perdente SB
17.30 Finale 1°/2° posto - Vincente SA-Vincente SB