Sabato, 20 Luglio 2024

LA MARCATORI FINALE - Esito già scritto da tempo quello che vede Heinzen Manduca come leader indiscusso della classifica. Giambertone tiene il secondo posto, nonostante i tentativi di avvicinamento dei concorrenti. Nell'ultimo turno Garbellini sale terzo con un poker, giusto giusto per tenere dietro lo scatenato Atzeni, che ne realizza cinque. In un'ultima giornata ricca di gol spiccano anche le 4 marcature di Messina e le triplette di Rizza, Negro, Bonansesa, Ponzo e Taffurelli. I primi 10 della classifica si troveranno alle Finals, tra chi lotterà ai playout invece, nessuno può contare su un bomber come Vaccarello dell'Ovadese.
 


47 RETI: Manduca (Chisola)

35 RETI: Giambertone (Chisola)

31 RETI: Garbellini (Volpiano Pianese)

30 RETI: Cattaneo (Città di Baveno), Atzeni (Derthona)

27 RETI: Messina (Asti), Rizza (Lascaris)

24 RETI: Masi (Lascaris), Maglione (RG Ticino), Campisi (Sisport)

22 RETI: Averono (Diavoletti Vercelli), Vaccarello (Ovadese), Schinardi (RG Ticino)

20 RETI: Manuele (Chisola), Delle Cave, Raviola (Lascaris), Pandiscia (Moncalieri), Piras (Pro Eureka), Costa M. (RG Ticino)

18 RETI: Daniele (Acqui), Dabija (Vanchiglia)

17 RETI: Celenza (Acc. Borgomanero), Negro (Alba Calcio), Bellato (Biellese), Neri (Fossano), Cirri (Lucento), Socco (Moncalieri), Bonansea (Saluzzo), Baumgartner (Sisport)

16 RETI: Lo Greco (Acc. Borgomanero), Fioccardi (Alpignano), Boveri (Asca), Ledda (Chieri), Orlando (Derthona), Bordini (Don Bosco Al.), Dehari (Pertusa), Arce (Pianezza), Fossat (Pinerolo), Marcon (Verbania)

15 RETI: Quaglia F. (Arquatese), Gemme (Derthona), Dosso (Pedona), Ledda C. (Vanchiglia), De Luca, Odello [3 Ivrea] (Volpiano Pianese)

14 RETI: Curri (Alpignano), Perronace (Bra), Riboni (Charvensod), Pennucci (Chieri), Benati (RG Ticino)

13 RETI: La Marca (Caselle), Orlando (Città di Cossato), Perez (Derthona), Aresti (Ivrea), Vernacchia (Pertusa), Ruggiero (Pinerolo), Pramotton D. (Quincinetto Tavagnasco), Ietto (Volpiano Pianese)

12 RETI: Giuliano (Biellese), Fruianu, Ponzo (Borgaro Nobis), Bonino (Bra), Villa (CGC Aosta), Giangrande (Don Bosco Al.), Fofana (Fossano), Galla (Gassino), Milanesio (Gozzano), Masi, Scognamiglio (Nichelino Hesperia), Maioli (Novese), Croce (Sisport), Tremus (Spazio Talent Soccer), Giannone (Vigone)

11 RETI: Giannotto (Alba Calcio), Naim (Borgosesia), La Mastra, Marotta (Bra), Cavaglià (Cheraschese), Romerio V. (Città di Baveno), Salerno (Città di Cossato), Kollcaku (Cuneo Olmo), Cellura (Diavoletti Vercelli), Giuliano (Paradiso Collegno), Cannone (Rosta), Mazzeo (Spazio Talent Soccer)

10 RETI: Bodnariuk (Acc. Borgomanero), M'Hiri (Asti), Coda Cap (Biellese), Elbezazi (Bulè Bellinzago), Nazeraj (Cbs), Caputi (Chieri), Pastori (Città di Baveno), Cassetta (Diavoletti Vercelli), Bissal (Lucento), Kroni (Pedona), Donadio (Pianezza), Piccolo (Pro Eureka), Nicolini (Union Novara), Marchetti (Vanchiglia), Altieri (Verbania)

9 RETI: Ferrari (Acqui), Baruffaldi, Verrigni (Bulè Bellinzago), Piarulli (Cbs), Bellomo (CGC Aosta), Ternavasio (Cheraschese), Sinanaj (Cit Turin), Taffurelli (Derthona), El Hadji (Don Bosco Al.), Halip, Quattrocchi (Lascaris), Lazzarin, Raffero (Moncalieri), Balbiano (Pinerolo), Domizio (Pozzomaina), Attademo (Pro Eureka), Pramotton M. (Quincinetto Tavagnasco), Morrone (San Giacomo Chieri), Boffano (Spazio Talent Soccer), Pettinari (Volpiano Pianese)

8 RETI: Carozzo (Acqui), Paniati (Alba Calcio), Zmoshu (Alpignano), Fogliato (Bra), Marrone (Bulè Bellinzago), Marinotto (Cbs), Filice (Charvensod), Chessa (Chisola), Perrini (Cit Turin), Ettahery, Marconi (Cuneo Olmo), Moise (Fossano), Camino (Lascaris), Perucca, Sogos (Lucento), Antonicelli (Mirafiori), Casasco, Imeraj (Novese), Costa (Paradiso Collegno), Pirotti (Pedona), Xhemalaj (Pozzomaina), Bertoldo (Pro Eureka), Fontanella, Franco, Maero F. (Saluzzo), Bessone (Sisport), Di Marco (Venaria)

7 RETI: Botan (Alba Calcio), Ciliberti, Cretu (Alpignano), Gagliardi (Aygreville), Ambrosi, Mariotti (Bulè Bellinzago), Meduri (Caselle), Broglia (Charvensod), Giacollo (Cheraschese), Pascale (Diavoletti Vercelli), Buonagura (Gassino), Tanzi (Gozzano), Denotarpietro (Moncalieri), Mallak (Ovadese), Acchiddu (Paradiso Collegno), Buosi (Pianezza), Tibaldo (Pinerolo), Ruffino (Quincinetto Tavagnasco), Vettorello (Rosta), Colosimo (Spazio Talent Soccer), De Luca, Quagliotti A. (Vallorco), Occhino [4 Sisport] (Vanchiglia), Gomez, Posa (Verbania)

6 RETI: Giangrasso (Acqui), Ujkaj (Albese), Barone (Alpignano), Metello, Ruta (Asti), Albero (Borgaro Nobis), Butelli (Charvensod), Lampitelli (Chisola), Mantica (Cit Turin), Cautiero, Montagnolo, Sottini (Città di Baveno), Dutto, Romano (Cuneo Olmo), Ajaraam (Diavoletti Vercelli), Scavone (Fossano), Galfrè (Giovanile Centallo), Morlano (Lucento), Granito (Nichelino Hesperia), Allemani (Ovadese), Di Lorenzo (Paradiso Collegno), Giordano M., Pjeternikaj (Pedona), Macchiarola (Pertusa), Lecini (Pinerolo), Bassi, Costa C., Mortara (RG Ticino), Maero U. (Saluzzo), Abramo (SCA Asti), Penta (Spazio Talent Soccer), Bassi (Union Novara), Trisconi (Verbania), Bellissimo, Cadeddu (Virtus Accademia), Mullaj [5 Cenisia] (Volpiano Pianese)

5 RETI: Monte (Alba Calcio), Iannace (Albese), Miceli (Alpignano), Rossi (Asca), De Rosa, Forno (Asti), Mercanti (Aygreville), Lentini (Bacigalupo), Dagostino (Biellese), Locarno (Borgosesia), Isoardi (Bra), Perrone (Cbs), Anticona (Cenisia), Ribecco (Cheraschese), Mazzone, Nanni, Paneghini (Chisola), Anchisi (Città di Baveno), Catanzariti, Massone (Derthona), Sudano (Diavoletti Vercelli), Robaldo (Fossano), Pirone (Gassino), Fetahu, Nicolosi (Gozzano), Dell'Agnese, De Paoli, Santoro (Ivrea), Bruni (Lucento), Campia (Mezzaluna Calcio), Galota (Mirafiori), Dedaj (Nichelino Hesperia), Faye (Pinerolo), Carnevale (Pozzomaina), Vitillo (Pro Eureka), Torredimare (Quincinetto Tavagnasco), Baron, Ferrara, Grosso, Maffei (Rosta), Masera (Saluzzo), Palma (SCA Asti), Benjamaa, Ferraris, Giammarco, Italiano (Sisport), El Assas, Yano (Spazio Talent Soccer), Baldi (Vallorco), Rao (Vanchiglia), Osaikuuiwomwan (Venaria), Cara (Verbania), Berger, Ricotta (Vigone), Aissous, Gueye (Volpiano Pianese)

4 RETI: Fiore (Albese), Caveglia (Alpignano), Giulianelli, Scaringi (Arquatese), Prunas, Tartara (Asca), De Bortoli, Margarino, Ortolano, Toso (Asti), Bionaz (Aygreville), Migliorini (Borgaro Nobis), Allorio (Borgosesia), Nizza (Bra), Arcudi, Fukuda, Raccosta (Cbs), Fiorio, Perretta (Cenisia), Arcidiacono, Baldo (Charvensod), Myzyri, Verri (Cheraschese), Da Costa, Romerio G. (Città di Baveno), Tappari, Varallo (Città di Cossato), Bahbaz (Cuneo Olmo), Ricci (Derthona), Cadiry (Diavoletti Vercelli), Bonetto (Don Bosco Al.), Belli, Inturri, Shita (Fossano), Costantinescu, Spoto (Garino), D'Antuono (Gassino), Olivero (Giovanile Centallo), Zampogna (Gozzano), Cattalano, Sesia (Lascaris), Ferraris (Lucento), El Bentaoui (Mezzaluna Calcio), Di Leo, Yadnom (Mirafiori), Centinaro (Moncalieri), Maggio (Nichelino Hesperia), Ballestrero, Di Mauro, Zunino (Novese), Massone (Ovadese), Fantini (Paradiso Collegno), Giordano T., Petre (Pedona), Tafuni (Pertusa), Miceli (Pianezza), De Paola, De Stalis (Quincinetto Tavagnasco), Giacometti (RG Ticino), Ceresa, Luongo (Rivarolese), Surdo (Rosta), Ferrero, Piovesan, Stefanucci (San Giacomo Chieri), Delmonaco (Sisport), Gasparro A. (Spazio Talent Soccer), Carletti, Ricca (Strambinese), Rossio (Vallorco), Gerardo (Venaria), Marchisano, Minore (Vigone), Duchini, Pemaj (Virtus Accademia), Gambino, Tallarico (Volpiano Pianese)

3 RETI: Bogogna, Zaretti (Acc. Borgomanero), Cagno (Acqui), Metta (Alpignano), Quaglia M. (Arquatese), Maiolo (Asca), Gatti (Asti), Berard (Aygreville), Adragna (Biellese), Catania (Borgaro Nobis), Geraci (Borgosesia), Campari (Bulè Bellinzago), Bianco, Lorusso (Caselle), Negri, Robazza (Cenisia), Plano, Roman (CGC Aosta), Nelotti (Charvensod), Godone, Rexho [1 Lascaris] (Chieri), Coco, Siclari (Chisola), Sorbone (Cit Turin), Anselmi, Ferrario (Città di Baveno), Barcellari, Crepaldi (Città di Cossato), Ghivarello (Cuneo Olmo), Asti (Derthona), Bullano, Savona (Diavoletti Vercelli), Macheda, Tollini, Tomatis (Fossano), Mazzotta (Garino), Dacca, Di Miceli, Turcato (Gassino), Beshku, Foletto, Perfetti, Re (Giovanile Centallo), Pennelli (Gozzano), Cantarella (Lascaris), Berardelli, Ikeh (Lucento), Mastrazzo (Mirafiori), Bochicchio, Longo, Malberti (Moncalieri), Forte, Parizia, Vallero (Nichelino Hesperia), Grosso, Matteini, Surno (Paradiso Collegno), Bastianini, De Simone, Rebuffo (Pertusa), Calliero (Pianezza), Mazzeo, Spagnulo (Pozzomaina), Timo, Tudisco (Pro Eureka), Nicod (Quincinetto Tavagnasco), Gennaro, Maiolo (RG Ticino), Laabadia, Zucco (Rivarolese), Denicola (Romagnano), Alotto, Leopatra (Rosta), Conti, Mosso, Staro (San Giacomo Chieri), Osaro (Spazio Talent Soccer), Perardi, Perucca (Vallorco), Ledda L. (Vanchiglia), Ghiraldi, Grasso, Tumbarello (Venaria), Villa (Verbania), Panebianco (Vigone), Falvo, Farisco, Miglio, Tuzzolino (Volpiano Pianese)

2 RETI: Oulbaz, Vasile (Acc. Borgomanero), Mazzetti, Pucci, Violato (Acqui), Fadli, Sottimano (Alba Calcio), Incastrone, Valenti, Vico (Albese), Cordola, Ferjani, Marangon, Russo (Alpignano), Di Gregorio, Focante (Arquatese), Bocchio, Bocchiotti, Costanzo, Ferrari, Ripari (Asca), Gissi, Mana (Asti), Ghodhbani, Muraro (Aygreville), Di Luca, Di Meo, La Rosa (Bacigalupo), Es Saket, Madiq (Biellese), Barrera, Lantero, Musarra, Sereni (Borgaro Nobis), Perolio (Borgosesia), Racca (Bra), Bonaldo, Quirighetti, Silvestri (Bulè Bellinzago), Garani, Mana, Mundo (Caselle), Ferreri, Prochilo, Taralunga (Cbs), Manzi, Mottino (Cenisia), Johnson (CGC Aosta), Challancin, El Ouatassi, Giresi (Charvensod), Abudu, Maiolo, Malaspina, Rinaldi (Cheraschese), Pomes (Chieri), Scarangella (Chisola), Dalipaj (Cit Turin), Kalender, Santambrogio (Città di Cossato), Kone, Santini (Cuneo Olmo), Cerruti, Crozza, Santoro (Derthona), Ajmone, Balzano, Negro, Orru (Diavoletti Vercelli), Hate (Don Bosco Al.), Borsotto (Fossano), Algozzini, Fresia, Galasso, Gradia, Rettore (Gassino), Barruero (Giovanile Centallo), Lunardi (Gozzano), Di Benedetto, Lacchio, Zamana (Ivrea), Bellu, Bruno (Lascaris), Pedalino (Lucento), Olivo, Piccolo, Sfiha (Mezzaluna Calcio), Barrionuevo, Boscolo D., Hegab, Mainiero (Mirafiori), Baroso, Fassina, Sampietro, Sasso (Novese), Andreacchio, Forno (Ovadese), Di Marco, Ferri (Paradiso Collegno), Marino, Piccioni (Pedona), Bedida (Pertusa), Cittadino, Spagnoli (Pianezza), Bancale, Barbero, Montesanto (Pinerolo), Acatrinei, Tommasi (Pozzomaina), Canetto (Pro Eureka), Camarata (Quincinetto Tavagnasco), Alessandrino, Giovagnini, Mocchetti (RG Ticino), Carraro, De Marco, Diouf, Faletti, Orlando (Rivarolese), Skuqaj (Romagnano), Fumi, Gagliardi, Piazza, Stoppa (San Giacomo Chieri), Giaggio, Magari, Puppione, Reda, Torsiello (SCA Asti), Amadin, Ayachi, Turcan (Sisport), Prykhodko, Savoldelli (Spazio Talent Soccer), Caputo, Cena, Pallante (Strambinese), Abba, De Griffi, Ucci (Union Novara), Lazar, Pedone (Vallorco), Dagnese, Debellis, Gargallo (Vanchiglia), Agugiaro, Greco M., Stillavato (Venaria), De Vita, Drago, Iussa (Verbania), Ayassot, Viscardi (Vigone), Albericci, Chiantia, De Rosa, Empoli, Giuliani, Roca, Roggero (Virtus Accademia), Aggero, Cirillo, De Lorenzis (Volpiano Pianese)

1 RETE: Alleva, Badino, Echelh, Fiore, Masala, Terazzi (Acc. Borgomanero), Boccassi, Patrone, Raimondo, Riccone (Acqui), Ivanovski, Kassimi, Scutaru, Servetti, Sokolov, Torrero, Valsania, Viberti (Alba Calcio), Appiano, Frau, Gallarato, Gianoglio, Mitevsky (Albese), Amorosi (Alpignano), Masti, Pappalardo (Arquatese), Del Prete M., Nicola, Pareti, Spinacorona (Asca), Cussotto, Taraglio (Asti), Bredy, De Luca, Massaro, Stermotic, Tedesco, Vigon (Aygreville), Conte, Milazzo, Mussi, Tosches (Bacigalupo), Bevilacqua, Formis, Magaraggia, Pelle (Biellese), Coletta, De Angelis, Mosca, Puttinati (Borgaro Nobis), Dadaglio, Guala, Modetti, Pizzi, Rinoldi (Borgosesia), Barbero, Duke, Fontana, Portesio, Reinero (Bra), Chiarpotto (Bulè Bellinzago), Catania, Contu, Lo Re, Petruolo, Torre (Caselle), Acconciaioco, Crispo, Galletti, Macagnone, Salerno, Vitrano (Cbs), Broggio, Donato, Paic (Cenisia), Bushati, Menegatti, Tillier (CGC Aosta), Borettaz, Fazari, Napoli (Charvensod), Balocco, Pini (Cheraschese), Botte, Calabrese, Cali, Desopo, Di Santo, Lazzari, Nobile, Pennone (Chieri), Cammarata, Carli, Marini (Chisola), Gialdini, Piro, Salgau, Testa (Cit Turin), Corazzini, Doro, Sardo R. (Città di Baveno), Cordera, Piliarvu, Pulze (Città di Cossato), Dembele, Lubatti, Mondino, Rosso (Cuneo Olmo), Callegher, Carrà, Simoniello (Derthona), Alban, Berra, Corona, Lazzaro, Prato (Diavoletti Vercelli), Dejan, Kabouri, Gotta, Lucano, Spaziani (Don Bosco Al.), Bellino, Pagliano (Fossano), Bovi, La Terza, Lo Fermo, Paraschiv, Rotondo, Vitale (Garino), Mangiavillano, Trovò (Gassino), Beltrando, Bosio, De Benedictis, Monasterolo, Rivoira, Sorace (Giovanile Centallo), Antognoli, Badino, Rroshi, Summa (Gozzano), Comotto, Mosso, Quattrocchi, Praz, Sa Caviti, Scalzi (Ivrea), Cottafava, Crepaldi, De Stefano, Erchini, Foddis (Lascaris), Croce, Cutrupi, Parise, Saviano, Trione (Lucento), De Robertis (Mezzaluna Calcio), Alliu, Fagni, Fiore, Galluccio, Mazzucco, Musaico, Spadaro (Mirafiori), Cappelli, Frezza, Manzo, Tecucian (Moncalieri), Battiston, Squillaro, Vayr (Nichelino Hesperia), Mangogna, Rebora, Rosso (Novese), Es Sannar, Ferrante (Ovadese), Salvador (Paradiso Collegno), Piretro (Pedona), Bertetti, Burca, Cerale, Pitzianti, Zedda (Pertusa), Avolio, Biancofiore, Fortuna, Guglielminotti, Kravchenko, Sumin (Pianezza), Di Fazio, Gozzi, Lo Schiavo (Pinerolo), Lipari, Lombardo, Napolitano, Quispes (Pozzomaina), Canova, Ciambrone, D'Alessio, Furfaro, Mocca, Vermiglio (Pro Eureka), Clemente, Colombo, Dezutti, Gili, Prelle (Quincinetto Tavagnasco), Cupi, Donda, Legori, Mazzon, Montemurro (RG Ticino), Bertorello, El Ichy (Rivarolese), Costanzo, Ferraris, Grasso, Maceri, Moscatiello, Pari (Romagnano), Carretta, Caruso, Dabeni, Mandrini, Soldano (Rosta), Ambrogio, Caffaro, Gjondrekaj, Valinotti (Saluzzo), Ballachino, Gammino (San Giacomo Chieri), Berta, Pelissetti, Scarselli (SCA Asti), Cugliero, Duò, Macrì, Riccio, Ummarino (Sisport), Amore, Buono, Marighella, Militaru (Spazio Talent Soccer), Campagna, Gianotti, Maloca, Marella, Parizia, Pretari (Strambinese), Canova, Lika, Manzone, Pecoraro, Tedesco, Vulcano (Union Novara), Di Fede, Emiren, Gola, Grosso (Vallorco), Casale, Giglio, Giunta, Rambelli, Torre (Vanchiglia), Pipicella, Zanella (Venaria), Minnucci, Pella, Prifti, Talan, Vischi (Verbania), Brianese, Pansa, Sannino, Senestro (Vigone), Hajji, Mascolo, Pace (Virtus Accademia), Chira, Tenca (Volpiano Pianese)

IL PUNTO SULLA 26^ GIORNATA - Chiuso il campionato, tutti i verdetti assegnati, nessuno spareggio verrà disputato. Il Lascaris la squadra migliore, solo vittorie per i bianconeri. Appuntamento a sabato 27 per l'inizio delle Top Tournament Finals
 


GIRONE A

Fasi finali: RG TICINO (64), CITTA' DI BAVENO (61), VERBANIA (58), DIAVOLETTI VERCELLI (57)
Promozione U17 regionale: BULE' BELLINZAGO (45), BIELLESE (42), CITTA' DI COSSATO (34), IVREA (33)
Playout: ACCADEMIA BORGOMANERO (33), GOZZANO (30), UNION NOVARA (30)
Retrocessione U17 provinciale: BORGOSESIA (18), ARQUATESE (14), ROMAGNANO (3)

Il Diavoletti Vercelli festeggia l'approdo alle Finals come miglior quarta come meglio non poteva, superando nell'ultimo atto del campionato la capolista RG Ticino, per altro in rimonta. Ottima prova quella dei ragazzi di Giuseppe D'Agostino, che ora da Cenerentola della manifestazione andranno a giocarsi le loro chance contro Sisport, Moncalieri e Chisola. Comunque andrà una bella vetrina per un gruppo che ha fatto vedere bei numeri lungo tutto la stagione. Tiene così il terzo posto il Verbania, basta lo 0-0 nell'altro big match di giornata con il Città di Baveno. Per i verbanesi appuntamento sabato con la RG Ticino, in un girone che comprende anche Volpiano Pianese e Vanchiglia, mentre la squadra di Portalupi se la vedrà con la Pro Eureka all'esordio, per poi testarsi con Alpignano e Lascaris.
Rimaneva un verdetto nelle retrovie e alla fine la giornata ha sorriso ad un indomito Ivrea. Con il Città di Cossato che non ha neanche giocato, causa rinuncia del Romagnano e conseguente 3-0 a tavolino che salva gli azzurro gialli, erano Ivrea e Accademia Borgomanero a giocarsi il tutto per tutto, con gli eporediesi che nella tana della tosta Biellese se la vedevano brutta. L'Accademia Borgomanero ha fatto il suo dovere affondando con una goleada l'Arquatese, ma l'epilogo dell'incontro di Biella è stato nefasto per i rosso blu, che si sono dovuti inchinare all'immenso cuore degli arancioni guidati da Patrick Reolfi. Sotto 2-0 al 5' della ripresa la squadra si è rifatta sotto grazie a De Paoli, ma sull'azione successiva l'estremo difensore Ghisleri viene allontanato per proteste. Con l'uomo in meno però è venuta fuori tutta la tigna di questo gruppo, che ha compiuto una rimonta da favola nell'ultimo periodo e non voleva fermarsi certo sul più bello. A rendere il tutto ancor più folle, un vero specchio di che emozioni può dare il calcio, arriva il gol del 2-2 da parte di Sa Cavitti, ragazzo brasiliano che da diversi mesi si allenava con l'Under 16, ma non era praticamente mai stato impiegato. Buttato nella mischia ha ripagato la fiducia concessagli e l'impegno profuso negli allenamenti, siglando una rete capolavoro con una staffilata che non ha lasciato scampo al portiere avversario. A quel punto ultima parte di gara in trincea per non far passare più uno spillo e al triplice fischio parte la meritata festa. E' servita una piccola mano oltre all'impresa personale perché il Gozzano, che vincendo poteva conquistare l'8° posto in virtù di una migliore differenza reti, non ha trovato vita facile in casa del Bulè Bellinzago, che non ha fatto sconti chiudendo al meglio davanti al proprio pubblico. Con Borgomanero e Gozzano ai playout ci sarà l'Union Novara, che vince anche l'ultimo turno imponendosi 2-0 sul Borgosesia e confermandosi squadra in ottima salute. 

GIRONE B

Fasi finali: LASCARIS (78), VOLPIANO PIANESE (67), PRO EUREKA (61)
Promozione U17 regionale: QUINCINETTO TAVAGNASCO (41), VIRTUS ACCADEMIA (41), VDA CHARVENSOD (39), GASSINOSANRAFFAELE (36), PIANEZZA (36)
Playout: CASELLE (33), VENARIA (28), VALLORCO (27)
Retrocessione U17 provinciale: CGC AOSTA (19), AYGREVILLE (11), STRAMBINESE (6)

Il Pianezza si salva sul filo di lana. I rosso blu in casa della Pro Eureka si mostrano più cattivi e convinti e dopo un primo parziale a reti bianche ingranano le marce alte nella ripresa, trovando la via del gol con Arce e Donadio. Nulla da fare quindi per il Caselle, la cui grande rimonta non si è interrotta neanche all'ultima giornata, espugnato il campo dell'ottima Virtus Accademia con il gol di La Marca nel pieno recupero. Visto il recente stato di forma la compagine di Paolo Comità può essere certamente annoverata tra le favorite per la vittoria negli spareggi, vedremo cosa le riserverà il futuro. Con lei anche Venaria e Vallorco, che devono ancora completare l'incontro che le vede l'una opposta all'altra. Sul risultato di 1-0 per i Cervotti, in gol con Ferramosca e con l'uomo in più dal 21' del primo tempo, la gara è stata sospesa al 20' della ripresa per infortunio occorso al direttore di gara. Il recupero è vissato per mercoledì 24 alle 18.30.
Nelle altre gare il Lascaris fa ancora bottino pieno e chiude con 26 vittorie su 26, girone cannibalizzato e Gassino annichilito in quest'ultima tornata, con i bianconeri a segno 7 volte. Fa anche meglio il Volpiano Pianese, 12-0 per le Foxes sull'Aygreville. Tutta da seguire la prima giornata delle finali che le vedrà protagoniste: i bianconeri sono attesi dal derby con l'Alpignano, il Volpiano ospiterà il Vanchiglia. 
Il Quincinetto chiude buon quarto, ma perde l'ultima gara al cospetto del Charvensod (in rete Riboni e Melotti nel secondo tempo), mentre il CGC Aosta si conferma la migliore delle retrocesse direttamente espugnando Strambino per 4-2 dopo essere stata due reti sotto.

GIRONE C

Fasi finali: SISPORT (61), VANCHIGLIA (61), ALPIGNANO (60)
Promozione U17 regionale: SPAZIO TALENT SOCCER (53), LUCENTO (51), ROSTA (44), CBS (41), PARADISO COLLEGNO (40)
Playout: KL PERTUSA (29), POZZOMAINA (23), MIRAFIORI (20)
Retrocessione U17 provinciale: CENISIA (19), CIT TURIN (17), BACIGALUPO (5)

Il girone dei ribaltoni all'ultimo istante. Il Vanchiglia cade in casa con l'Alpignano trafitto da Zmoshu, la Sisport non si fa sfuggire l'occasione e travolgendo 6-1 a domicilio il KL Pertusa si laurea campione del raggruppamento in virtù di una migliore differenza reti complessiva. Giornata di festa per i bianconeri e ne hanno ben donde, l'Alpignano è un punto sotto e questo conferma il grande equilibrio e la grande difficoltà che ha rappresentato questo girone C. Non lontano dice arrivederci all'anno prossimo anche lo Spazio Talent Soccer, che sopravanza il Lucento superandolo nello scontro diretto. Grandissima stagione per i ragazzi del tecnico Cani, chissà che la prossima stagione non possano puntare ancora più in alto.
E' dalle retrovie poi che arriva l'ultima grande sorpresa di giornata. Il Cenisia dopo aver vinto lo scontro diretto con il Mirafiori sembrava indirizzata verso i playout, ma poi sono arrivate cinque sconfitte consecutive, compresa l'ultima in casa dell'orgoglioso Cit Turin, mentre il Mirafiori di Pancioli è riuscito ad arrivare a quest'ultimo turno con una gara da dentro o fuori, che i suoi ragazzi hanno approcciato a meraviglia. Il Pozzomaina ci ha provato a mettere paura con Spagnulo, ma nella ripresa i padroni di casa con grande coraggio hanno ribaltato il risultato grazie ad Antonicelli ed Hegab, conquistandosi la possibilità di mantenere la categoria e condannando alla retrocessione diretta le Violette.
Nelle restanti due gare risultati agli antipodi: il Paradiso Collegno supera di misura la Cbs grazie a Costa; il Rosta ne fa 11 al Bacigalupo facendo divertire non poco il suo pubblico.

GIRONE D

Fasi finali: CHISOLA (70), FOSSANO (60), PINEROLO (50)
Promozione U17 regionale: CUNEO OLMO (48), BRA (45), PEDONA BORGO (42), SALUZZO (35), NICHELINO HESPERIA (34)
Playout: BORGARO NOBIS (33), GIOVANILE CENTALLO (31), CHERASCHESE (30)
Retrocessione U17 provinciale: FOOTBALL CLUB VIGONE (22), RIVAROLESE (14), POLISPORTIVA GARINO (4)

Mancava da assegnare l'ultimo posto valido per l'accesso alle Finals e alla fine a prevalere è stato il Pinerolo. La squadra di Annichiarico ha fatto l'impresa con il Chisola, imponendosi grazie a Faye e rendendo vano il 4-0 del Cuneo Olmo sulla Rivarolese. Bellissimo il finale tra queste due squadre, peccato aver avuto un solo a disposizione. A certificare il meritato approdo del Pinerolo al turno successivo anche le sportive parole del tecnico bianco rosso Moreno Botasso, che certo non nasconde il rammarico di aver subito il sorpasso proprio all'ultima curva, ma applaude gli avversari riconoscendo le loro qualità, che al termine della contesa si sono dimostrate leggermente superiori. 
Brividi finali anche in zona calda, con Saluzzo e Nichelino Hesperia che hanno potuto far festa. La squadra di Bianchi non si è distratta in casa del Garino e con una larga vittoria si è presa meritatamente il 7° posto. Il Nichelino ha travolto 5-2 la Giovanile Centallo, giocando per altro tutto il secondo tempo in 10 e confermando così le enormi difficoltà mostrate in questo finale di stagione dalla compagine rosso blu. Il pokerissimo tuttavia non sarebbe bastato in caso di vittoria del Borgaro Nobis, ma la squadra di Tonus, che ha disputato una seconda parte di stagione ad ottimi livelli recuperando un bel gap su chi la precedeva, si è arenata sul più bello, anche se aveva lo scontro più duro di tutti. Il Pedona infatti ha voluto onorare fino all'ultimo il torneo non regalando nulla e provando a chiudere nel miglior modo possibile, mostrando quelle qualità che l'hanno portato vicinissimo al sogno Finals. Ne è venuto fuori un incontro pazzesco, terminato 4-4 anche per merito dell'immenso orgoglio dei padroni di casa, che consci del risultato di Nichelino e sotto di due reti in zona Cesarini, hanno gettato il cuore oltre l'ostacolo per cercare una incredibile rimonta, fermandosi poi con la quarta rete siglata da Ponzo (tripletta per lui) nel pieno recupero. Come il Caselle, anche il Borgaro andrà ai playout da favorito, visto quanto mostrato in questi mesi.
Guai a sottovalutare la Cheraschese però, che impone il pari alla seconda forza Fossano per un risultato che fa tanto morale, mentre la squadra di Petiti esce dal campo imbattuta e tanto basta, la testa ora va all'esordio di sabato con il Pinerolo. Infine chiude bene la stagione anche il Bra, 2-1 sul Vigone in rimonta che conferma i giallo rossi al 5° posto.

GIRONE E

Fasi finali: DERTHONA (71), MONCALIERI (62), ASTI (61)
Promozione U17 regionale: CHIERI (48), DON BOSCO ALESSANDRIA (47), NOVESE (44), ALBA CALCIO (41), ACQUI (39)
Playout: ASCA (35), OVADESE (33), SAN GIACOMO CHIERI (27)
Retrocessione U17 provinciale: ALBESE (11), SCA ASTI (8), MEZZALUNA VILLANOVA (1)

Lo scontro diretto tra Acqui e Ovadese era una vera e propria finale per decidere chi si sarebbe salvato senza passare dagli spareggi. All'Acqui bastava anche il pari, ma alla fine a sfoderato una prestazione perfetta, vendicando la sconfitta dell'andata e travolgendo gli avversari per 5-1. Tirano così un sospiro di sollievo i ragazzi di Bobbio, partiti benissimo e poi calati nella seconda parte di stagione, ma quando c'è stato da tirare fuori i denti hanno dimostrato di non tirarsi mai indietro. L'Ovadese con un bomber come Vaccarello può ben sperare durante gli spareggi, ma la sconfitta le fa perdere anche una posizione in favore dell'Asca, in goleada sul campo del fanalino Mezzaluna.
In vetta il trio era già deciso, con il Derthona netta dominatrice del raggruppamento che ha maramaldeggiato in casa dell'Albese, il Moncalieri che ha ceduto al Chieri e l'Asti che ha trionfato nettamente nel derby con l'Asca. Gli azzurri di Zaccarelli/Vanacore chiudono quindi quarti, un punto sopra il Don Bosco Alessandria, che saluta i suoi tifosi vincendo 1-0 sulla Novese e conscio del bellissimo campionato disputato. Infine anche l'Alba Calcio trova con profitto la via del gol contro il San Giacomo Chieri, ben 5 le reti a fronte delle due dei collinari.

IL PUNTO SULLA 26^ GIORNATA - Juventus Domo, Rivarolese e Nichelino Hesperia centrano l'obiettivo tirando un sospiro di sollievo. Bene Borgosesia e Don Bosco Alessandria, cade il San Giacomo Chieri e farà così gli spareggi. Con i collinari anche il Valle di Susa. Asti da capogiro, chiude a punteggio pieno.
 


GIRONE A

Fasi finali: CITTA' DI BAVENO (64), BULE' BELLINZAGO (59), GOZZANO (55)
Promozione U16 regionali: BIELLESE (49), VERBANIA (49), ACCADEMIA BORGOMANERO (47), BORGOSESIA (37), JUVENTUS DOMO (33)
Playout: RG TICINO (31), ALICESE ORIZZONTI (31), OLEGGIO (28)
Retrocessione U16 provinciali: CITTA' DI COSSATO (18), SPORTIVA CALTIGNAGA (14), SANTHIA' (4)

Rimanevano tre verdetti da stabilire in quest'ultimo turno e non ci sono state sorprese di sorta. Il Gozzano accede alle fasi finali superando a domicilio lo Sportiva Caltignaga. Sotto 1-0 per tutto il primo tempo a causa di un'autorete, i rosso blu tornano in campo nella ripresa agguerriti e trovano immediatamente il pareggio con Erand Manaj. Palla al centro e i padroni di casa hanno l'occasione dal dischetto per riportarsi avanti, ma Mora alza la saracinesca e neutralizza la conclusione di Rodriguez. Al 20' ci penserà poi Vicario a regalare la 17^ vittoria stagionale, anche se alla fine il successo risulta ininfluente, visto che la Biellese cede 2-0 al Verbania e dice arrivederci per la rivincita al prossimo anno.
I bianconeri nella prossima stagione se la vedranno anche con il Borgosesia, a cui bastava un pareggio, ma che in casa del Città di Cossato cala un poker per festeggiare a dovere il mantenimento della categoria. Mantenuta anche dalla Juventus Domo, che però viene sconfitta dal Bulè Bellinzago e deve ringraziare il Città di Baveno, che spegne momentaneamente i sogni dell'Alicese imponendosi 3-0 e mandandola ai playout. Niente miracolo per la RG Ticino, sarebbe servita una goleada irreale per avere la meglio dei ragazzi di Domodossola, alla fine arriva un pari con l'Oleggio e le due daranno così battaglia negli spareggi.
Accedmia Borgomanero tranquillissima al 6° posto si regala infine un pokerissimo contro il Santhià.

Appuntamento a mercoledì per la Top Tournament Finals, si apriranno le danze con Città di Baveno-Gozzano, inserite nel girone A con Volpiano Pianese e Alpignano. Il Bulè Bellinzago ospiterà invece il Borgaro Nobis, per poi giocare contro Pro Eureka e Sisport.

GIRONE B

Fasi finali: PRO EUREKA (66), VOLPIANO PIANESE (60), BORGARO NOBIS (60)
Promozione U16 regionali: QUINCINETTO TAVAGNASCO (49), GASSINOSANRAFFAELE (39), OLYMPIC COLLEGNO (38), VIRTUS ACCADEMIA (37), RIVAROLESE (36)
Playout: VDA CHARVENSOD (34), IVREA (33), ATLETICO CBL (30)
Retrocessione U16 provinciali: PARADISO COLLEGNO (15), STRAMBINESE (10), VENARIA (3)

Fanno festa e mantengono la categoria Virtus Accademia e Rivarolese. I primi superano da pronostico il Venaria 5-1, i secondi impattano 0-0 con l'Olympic Collegno e devono ringraziare il Quincinetto Tavagnasco, che ha la meglio di un Ivrea che fino all'ultimo ha sperato nella grande rimonta. La sconfitta per 2-1 condanna invece gli eporediesi, che si giocheranno le loro carte agli spareggi assieme a VDA Charvensod (in goleada sul campo del Paradiso Collegno) e Atletico Cbl (divertente 3-2 in casa di una Strambinese che ha onorato fino all'ultimo la competizione).
Chiude benissimo il campionato il Borgaro Nobis, che fa un figurone superando 1-0 la Pro Eureka grazie a Coletta, un bell'antipasto di quella che sarà il match clou della seconda giornata del gruppo 2. Bella prestazione anche per il Gassino, che saluta i suoi tifosi pareggiando 2-2 con il Volpiano Pianese

GIRONE C

Fasi finali: LASCARIS (72), ALPIGNANO (63), SISPORT (59)
Promozione U16 regionali: CENISIA (50), CBS (49), VANCHIGLIA (43), LUCENTO (41), ROSTA (30)
Playout: MIRAFIORI (27), POLISPORTIVA BRUINESE (25), VALLE DI SUSA (23)
Retrocessione U16 provinciali: PSG (20), BSR GRUGLIASCO (17), CIT TURIN (1)

Sarà il Valle di Susa l'ultima squadra che si potrà giocare le proprie chance di mantenere la categoria ai playout. I ragazzi di Nino Ollio cadono in casa del Lucento, nonostante l'iniziale vantaggio di Bellanova. Fa lo stesso la diretta concorrente PSG, a cui serviva un'impresa ad Alpignano per potersi giocare almeno lo spareggio. Così non è stato, padroni di casa vittoriosi 2-1 e pronti a lanciare il guanto di sfida a Città di Baveno, Gozzano e Volpiano Pianese.
Il Lascaris chiude da imbattuto superando 3-0 la Bruinese e ora se la vedrà con il Chieri nel primo turno di mercoledì, poi Derthona e all'ultima giornata l'attesa sfida con il Chisola. Per la terza classificata Sisport invece 2-2 finale sul campo del Vanchiglia.
Dopo un bellissimo campionato ha tirato un po' il freno nelle ultime giornate il Cenisia e nell'ultimo turno ha pagato dazio contro un ispirato Mirafiori, capace di imporsi 4-1. Il BSR Grugliasco chiude bene contro il fanalino Cit Turin segnando cinque reti e mantenendo la porta inviolata, mente tra Cbs e Rosta è pari a reti bianche.

GIRONE D

Fasi finali: CHISOLA (75), PINEROLO (53), CHERASCHESE (53)
Promozione U16 regionali: BUSCA (47), GIOVANILE CENTALLO (44), FOSSANO (44), CUMIANA (39), NICHELINO HESPERIA (34)
Playout: CUNEO OLMO (34), MOREVILLA (24), SAVIGLIANESE (23)
Retrocessione U16 provinciali: CANDIOLO (16), MONREGALE (15), PEDONA BORGO (14)

La doppietta di Ferraro lancia la Cheraschese alle Finals, superato 2-1 il Cumiana. L'inseguitrice Busca comunque aveva una montagna altissima da scalare in quest'ultimo turno e infatti la capolista Chisola non ha fatto sconti, imponendosi per 4-1 trascinata dalla tripletta di Calizia.
Molto più emozionante il testa a testa tra Nichelino Hesperia e Cuneo Olmo deciso all'ultimo gol. Entrambe vincenti nel secondo tempo rispettivamente 3-0 su Giovanile Centallo e 7-0 su Saviglianese, chiudono a pari punti, ma a festeggiare sono i nichelinesi, che mantengono direttamente i regionali grazie al minimo scarto dato dalla differenza reti (-5 a -6).
La seconda forza Pinerolo scalda i motori per il prossimo quadrangolare con un 4-1 al Morevilla, al primo turno avrà proprio la Cheraschese, poi Acqui e la durissima sfida con l'Asti in campo neutro. Chiude al meglio la stagione il Fossano, anche se dopo il 3-0 del primo parziale subisce il ritorno del Pedona che cerca fino all'ultimo con grande orgoglio di evitare la sconfitta. Invece il Candiolo vince la sfida tra le deluse contro la Monregale imponendosi 2-1 in casa e togliendosi almeno la soddisfazione di chiudere prima nel terzetto delle retrocesse.

GIRONE E

Fasi finali: ASTI (78), DERTHONA (59), ACQUI (56), CHIERI (53)
Promozione U16 regionali: ALBA CALCIO (48), NOVESE (41), DON BOSCO ALESSANDRIA (36), SPARTAK SAN DAMIANO (35)
Playout: SAN GIACOMO CHIERI (33), ASCA (28), LENCI POIRINO (22)
Retrocessione U16 provinciali: MEZZALUNA VILLANOVA (19), SCA ASTI (10), MONCALIERI (10)

Arriva dal girone E l'unico ribaltone della giornata. Uno strepitoso Spartak San Damiano ribalta i pronostici e grazie alle reti di Surian e Raimondo supera il Chieri, conquistando così la salvezza diretta. Decisiva anche la sconfitta del San Giacomo Chieri in casa del Derthona, gara combattutissima decisa dalla rete di Kharroubi e dal rigore parato dal padrone di casa Mori a Solinas appena un minuto dopo il vantaggio. Per il Chieri comunque una sconfitta indolore, visto che il ruolo di miglior quarta è suo e troverà nel quadrangolare di ferro Lascaris, Chisola e lo stesso Derthona.
A conferma dell'equilibrio odierno, ecco l'1-0 del Don Bosco Alessandria che salva la squadra. L'Asca tra le mura amiche non regala nulla e cede solo in virtù della rete messa a segno da Ghiazza, per la gioia degli alessandrini.
Chi non permette ci sia equlibrio è l'Asti. I ragazzi di Camisola chiudono un campionato perfetto coronato da sole vittorie, a farne le spese nell'ultimo turno l'impotente SCA Asti, che salva l'onore con Scala. Gli astigiani se la vedranno nel girone con l'Acqui, che chiude terzo in solitaria vincendo 2-1 sul Lenci Poirino. Con una rete per tempo a testa Alba Calcio e Novese si spartiscono la posta nell'unico pari di giornata, mentre il Mezzaluna Villanova saluta la categoria imponendosi 3-1 a Moncalieri.

ANDATA - I ragazzi di Melchiori si portano avanti nel doppio confronto, si giocheranno in casa il passaggio del turno forti del 2-1 dell'andata.
 


Il primo round per la corsa scudetto va alla Pro Vercelli, che espugna in rimonta il fortino della Pro Sesto. La squadra di Melchiori approccia benissimo la gara e prova da subito a mettere alle corde gli avversari. Manca però solo un pizzico di precisione perché Marotta converta in rete le prime palle gol dell'incontro e allora i padroni di casa prendono fiducia rispondendo con Guerrisi, ma il palo salva le Bianche Casacche. Poco dopo Marchetti non sbaglia portando avanti i padroni di casa, ma lo svantaggio non fa tremare gli ospiti, anche al cospetto di una squadra che tra le mura amiche non perde da due anni. Con pazienza allora i vercellesi vanno alla caccia del pari e lo trovano al 24': spunto di Asane Sow in velocità, centra per Rutigliano che trova Bove sulla sua strada, ma sulla ribattuta ecco Cirillo ed è 1-1. E' sempre Asane Sow a creare i pericoli maggiori e da un suo spunto arriva il rigore che porta alla rete della partita. Alla battuta Mattia Rutigliano non sbaglia, poi ci pensa Ghisleri a blindare il risultato prima dell'intervallo.

La ripresa offre davvero poco spettacolo e gli interventi dei due portieri sono rarissimi. La Pro Sesto va alla caccia del pari, ma cercando di evitare di farsi prendere d'infilata dai rapidissimi avversari. La Pro Vercelli dal canto suo ha tutto l'interessa ad addormentare la gara e blinda la propria retroguardia non sbagliando nulla fino al triplice fischio. 
Appuntamento a sabato prossimo per il ritorno. La Pro Vercelli può contare su due risultati su tre disponibili e anche perdendo potrebbe andare avanti, ma al massimo con una rete di scarto. A parità di punteggio e con la stessa differenza reti infatti, andrebbe al turno successivo la squadra meglio classificata. Se tutto andrà bene l'avversario seguente sarà con ogni probabilità la Triestina, che ha travolto 5-1 a domicilio la Pergolettese.

PRO SESTO-PRO VERCELLI 1-2
RETI: pt 15' Marchetti (PS), 24' Cirillo (PV), 35' rig. Rutigliano (PV)
PRO SESTO (3-5-2): Bove, Vischioni (pt 44' Osnato), Nucifero, Castagnola (st 26' Abruzzese), Foroni, Mandelli, Brezza, Ceruti (st 42' Grossi), Guerrisi, Marchetti (st 42' Rastelli), Fabbri (st 26' Di Noi). A disp. Saccone, Sommella, Marson, La Bella, Aliata, Bandara. All. Angellotti
PRO VERCELLI (4-3-3): Ghisleri, Ricotti, Casazza, Iaria, Gallina, Mouhmadou (st 1' Bordoni), Cirillo (st 30' Unkponmwan), Rutigliano, Marotta (st 21' Testa), Bazzan, Sow A.. A disp. Vergna, Ujka, Guida, Peinetti, Benigno, Vescio, Teofilo, Rota, Gaglioti, Romanini, Sow O.. All. Melchiori

RISULTATI - Pesante sconfitta dell'U16 della Juve, per il primo posto si decide tutto nell'ultimo turno. Il 3-1 subito dal Torino in U15 lo costringe ad un ottavo di finale davvero proibitivo.
 


UNDER 17 / 25^ GIORNATA

La Juventus campione del raggruppamento e già certa di essere la terza miglior prima tra i gironi A, B e C, perde un incontro indolore con il Pisa del figlio d'arte Buffon (entrato nella ripresa).

Male invece il Torino, che manca la vittoria e non è così padrone del proprio destino nell'ultima tornata. Incontro stregato quello con i partenopei, che passano in vantaggio e rendono durissima la vita ai Torelli. Che le cose non vadano come voleva il tecnico Rebuffi lo certificano le due sostituzioni operate già al 34' del primo tempo, ma di traverso si mette soprattutto l'estremo difensore azzurro La Matta, autore per tutta la gara di una serie di parate strepitose. Nella ripresa Conte la raddrizza, ma nemmeno il tempo di esultare che Cimmaruta riporta avanti i padroni di casa. Un palo per parte, le parate di La Matta e così solo nel recupero ancora Conte riesce a ristabilire la parità. Ressia proprio all'ultimo istante ha anche la palla per il 3-2 della speranza, ma la sua conclusione si spegne sul fondo. Non viene quindi sfruttata la Pausa del Parma e la sconfitta del Genoa per salire al terzo posto e ora l'ultima, durissima sfida con il Sassuolo dirimerà la questione tra le tre contendenti. Serve una vittoria e poi sperare nel passo falso di una tra Parma (in casa proprio con il Napoli) o Genoa (a Cremona). Anche il 5° posto garantirebbe l'accesso ai playoff, visto che a quel punto il Torino risulterebbe miglior quinta, chiudendo certamente con più punti della rivale del girone C. Tra gli scenari possibili, da evitare il pari merito con il solo Genoa, il Grifone è in vantaggio grazie alla differenza reti complessiva. Con tutte e tre le squadre a quota 39 invece sarebbe proprio il Torino a chiudere al 4° posto, con il Parma ad andare avanti come miglior quinta.

JUVENTUS-PISA 1-2
RETI: pt 7' Battistella (P), st 7' Sosna (J), 23' Contè (P)
JUVENTUS: Marcu, Zingone (st 25' Verde), Contarini, Keutgen, Moschetta (st 25' Bellino), Dimitri (st 27' Gecaj), Lontani, Grelaud, Giardino, Sosna, Leone (st 3' Russo). A disp. Cat Berro, Chessa, Bibishkov. All. Rivalta
PISA: Giuliani, Pucci, Battista (st 25' Bacciardi), Cenerini (st 35' Bettazzi), Puntin, Casarosa, Contè (st 37' Rosselli), Battistella, Tosi (st 25' Buffon), Vivace (st 37' Fofana), Capitanini (st 25' Fabbri). A disp. Bennardi, Arnesi, Termini. All. Cois

NAPOLI-TORINO 2-2
RETI: pt 13' Distratto D. (N), st 23' e 47' Conte (T), 28' Cimmaruta (N)
NAPOLI: La Matta, Carofilo, Lupacchio (st 22' Testa), Cimmaruta (st 29' Raiola), Garofalo C., Minopoli, Distratto D. (st 36' Giglio), Napoletano (st 1' Cannavacciuolo), Picca (st 36' Ricciardi), Arzillo (st 22' Garofalo P.), Distratto F.. A disp. Gisondi, De Filippis, Fabozzi. All. Liguori
TORINO: Anino, Gatto, Csorba (st 19' Merlo), Acquah, Ressia, Kenny (st 19' Yesin, 34' Ferraris), Lohmatov (pt 34' Spadoni), Sandrucci (pt 34' Finizio), Conte, Kirilov (st 1' Carreri), Cacciamani. A disp. Proietti, Fiore, Foschiani. All. Rebuffi

UNDER 16 / 25^ GIORNATA

Con la Sampdoria a riposo la Juve fallisce in casa il match point per chiudere al primo posto nel gruppo A. Il Genoa sfodera una prestazione totale che le vale l'accesso agli ottavi di finale e si impone per 4-1, a segno anche l'ex Torino e Chisola Samuele Calamita. La Vecchia Signora si giocherà quindi la testa del raggruppamento proprio nel big match valido per l'ultima giornata, in casa della Sampdoria. Visto il 3-0 dell'andata favorevole ai bianconeri, basterà anche un pari per laurearsi campioni.

Il Torino invece deve ancora guadagnarsi l'accesso al turno successivo, anche se la vittoria sul Pisa targata Gabriele Falasca permette ai Torelli di essere padroni del proprio destino. Scavalcata la Cremonese, sconfitta a Moderna e che ora dovendo scontare il turno di riposo è tagliata fuori dai giochi, la corsa è sul Bologna, staccato di due punti. Con una vittoria in casa dello Spezia granata qualificati, con un pareggio dovrebbero guardare al risultato dei rosso blu, che in caso di pari merito sopravanzerebbero la squadra di Vegliato (parità negli scontri diretti, ma la differenza reti sarebbe a loro favore. Al momento è +9 Torino, + 10 Bologna).

JUVENTUS-GENOA 1-4
RETI: pt 23' Dagostino, 29' Ceppi (J), st 11' Toscano, 23' Calamita, 44' Traversa
JUVENTUS: Huli, Cancila (st 24' Specker), Precupanu (st 24' Bonora), Malfatti (st 11' Sibona), Vitrotti, Badarau, Borasio (st 1' Repciuc), Ceppi (st 11' Tiozzo), Kaba, Barido (st 17' Pomoni), Bracco (st 11' Samb). A disp. Nava, Tognaccini. All. Grauso
GENOA: Baccelli, Costa, Ferraro, Fazio, Toscano, Dagostino, Giangreco (st 43' Barbieri), Mariotti, Bellone (st 43' Dobrescu), Gibertini (st 37' Traversa), Calamita (st 37' Castelli). A disp. Bonassi, Kurti, Curatelo, Massa, Ganduglia. All. Konko

TORINO-PISA 1-0
RETE: pt 24' Falasca
TORINO: Cereser, Sheji (st 13' Berto), Bergomi, Bianchi, Cekrezi, Molon (st 22' Zacchera), Bonacina (st 22' Calderone), Amisano, Falasca (st 34' reci), Luongo, Odendo. A disp. Martena, De Lucia, Parisi, Moretti, Laforè. All. Vegliato
PISA: Luppichini, Conti, Mazzantini (st 30' Saviozzi), Tuon, Sofia (st 30' Morosi), Foglia, Santi (st 30' Fialdini), Lila, Guelfi (pt 18' Andreotti), Ribechini, Menicucci. A disp. Maselli, Lanza, Ietro, Turini, Accardo. All. Paoletti
ESPULSO: st 44' Menicucci (P)

UNDER 15 / 26^ GIORNATA

La Juventus chiude la stagione regolare con uno scoppiettante 4-3 in casa della Sampdoria. In quanto terza miglior terza classificata la Vecchia Signora andrà a scontrarsi agli ottavi con l'Atalanta, che ha chiuso al terzo posto del girone B, un punto sotto la Fiorentina terza del C.

La sconfitta del Torino a La Spezia invece pesa in quanto costringe i ragazzi di Catto a subire il contro sorpasso del Parma (avanti negli scontri diretti) e come quinta classificata essere accoppiata con la forte Roma, vincitrice del gruppo C.

SAMPDORIA-JUVENTUS 3-4
RETI: pt 13' rig. e 24' Elimoghale (J), 22' Benassi (J), 39' Bazzurro (S), st 8' Grillo (S), 21' Carfora (J), 38' Bonara (S)
SAMPDORIA: Ballarino, Lucca, De Sario, Fiorucci (st 1' Alvigini), Bonara, Napoli, Di Stefano, Angotti, Bazzurro (st 20' Forni), Cantini, Grillo. A disp. Cataldi, Fontana, Hamdi, Benvenuto, Laberti, Diop, Lisciotto. All. Buono
JUVENTUS: Reale, Rigo (st 13' Osenga), Carfora (st 31' Michelis), Franco (st 1' Mosca), Rocchetti, Basile (st 23' Brancato), Bruno (st 31' Yeboah), Benassi, Giambavicchio, Erdozain (st 1' Marchisio), Elimoghale (st 1' Guarneri). A disp. Giaretta. All. Benesperi

SPEZIA-TORINO 3-1
RETI: pt 28' e st 14' Carbone C., st 33' Polimeni (T), 36' D'Antonio
SPEZIA: Altemura, Mazzanti, Albani, Longhi, Corallo (st 31' Deiana), Bertolone, Michelotti, Ghetti, Carbone C. (st 25' D'Antonio), D'Auria (pt 31' Bertoncini), Carbone R. (st 25' Giusti). A disp. Samyr, Rosa, Ballestracci, Lorè, D'Andrea. All. Migliorini
TORINO: Chinellato, Costantino (st 1' Moraglio), Traversi (st 13' Scibilia), Mukerjee, Piano, Pierro, Marangon (st 13' Locuratolo), Savant (st 28' Polimeni), Colantoni (st 1' Cammarota), Antonelli (st 28' Di Rienzo), Cai (st 1' Fiore). A disp. Salaroglio, Ramondetti. All. Catto

30^ GIORNATA - Quattro giornate al termine e la situazione è più aperta che mai per i Torelli. 3 punti vitali in un turno decisamente favorevole, i ragazzi di Scurto sono lì e non intendono mollare.
 


Il Torino cancella il brutto passo falso con la Fiorentina e torna alla vittoria. Successo importantissimo visti anche i risultati delle concorrenti: ripresi due punti alla Lazio, tre ad Atalanta, Sassuolo ed Hellas, in attesa di sapere cosa farà il Milan mercoledì. 
La partita con il Frosinone si mette subito sui binari giusti grazie alla zuccata di Dalla Vecchia, che si regala la prima rete in campionato sul perfetto assist di Muntu. Padula va poi vicinissimo al raddoppio, ma il palo gli nega la gioia del gol e a questo punto il Frosinone rialza la testa e prova ad uscire dal guscio, andando vicinissimo al pareggio. Al 28' sull'asse creata dai fratelli Romano arriva la prima conclusione sventata in angolo dalla difesa, poco dopo serve un bell'interventi di Abati a negare a Boccia l'1-1, mentre sulla ribattuta i granata ringraziano la poca precisione di Luna, che da buona posizione calcia alto. L'incontro ora è più equilibrato e anzi sono i ciociari a farsi vedere maggiormente dalle parti di Abati, ma concedono spazio alle ripartenze e nel finale Ruszel ne approfitta per trovare il 2-0.

Il secondo parziale ha il suo momento di svolta nei primissimi minuti. Punizione per il Frosinone, Selvini centra per Petta, ma l'intervento di Abati è da campione ed evita la rete. Passano 4 minuti e da un bel fraseggio Njie-Muntu-Padula arriva il 3-0 dei Torelli. Gli ospiti riescono anche ad accorciare subito, ma ancora Padula da azione d'angolo spegne ogni velleità. Sarà il neo entrato Mezsargs a fissare poi il definitivo 4-2, ma da lì al termine non succederà più nulla e la vittoria va così al Torino.

TORINO-FROSINONE 4-2
RETI: pt 8' Dalla Vecchia, 43' Ruszel, st 6' e 17' Padula, 8' Boccia (F), 34' Mezsargs (F)
TORINO (4-2-3-1): Abati, Marchioro, Dellavalle, Mendes, Muntu, Ruszel, Dalla Vecchia, Dell'Aquila (st 37' Mullen), Perciun, Njie (st 24' Longoni), Padula (st 24' Gabellini). A disp. Brezzo, Casali, Rettore, Acar, Bonadiman, Zaia, Keita, Franzoni. All. Scurto
FROSINONE (3-5-2): Palmisani, Romano R., Severino (st 18' Cichero), Romano A., Petta, Vural, Zaknic, Selvini (st 43' Aromatico), Boccia, Luna (st 31' Molignano), Cichella (st 31' Mezsargs). A disp. Lagonigro, Stefanelli, Milazzo, Cesari, Ioannou, Amerighi, Antoci. All. Gregucci
AMMONITI: st 19' Cichella (F), 19' Njie (T), 21' Romano (A)

LE PIEMONTESI - Ottima giornata per l'Alessandria, che centra la vittoria con tutte le annate. Bledea regala il pari all'U17 delle Bianche Casacche, al Novara non basta Prudnikov.
 


UNDER 17 / 28^ GIORNATA

L'Alessandria apre la giornata il sabato espugnando Carrara grazie a Necchio e alla doppietta di Ierinò, poi occhi tutti puntati sul derby del Piemonte della domenica. La Pro Vercelli ha già centrato gli ottavi di finale, ma non ci teneva a farsi sconfiggere dal Novara e così nel finale è riuscita a rispondere a Prudnikov strappando il pari grazie a Bledea, subentrato dalla panchina. La vittoria del Sestri Levante manda la squadra di Picardi al 4° posto, nelle ultime due giornate sarebbe importante riprendersi il 3° posto, per evitare così la capolista del girone B, al momento il LaneRossi Vicenza.

CARRARESE-ALESSANDRIA 2-3 (giocata sabato)
RETI: pt 8' Necchio (A), 36' e st 37' Ierinò (A), st 7' Tognoni (C), 46' Micheli (C)
CARRARESE: Fedele, Sartori (st 22' Rosario), Cucurnia, Moscato (st 40' Giusti), Bonci, Ciampi (st 40' Vazio), Casani (st 40' Micheli), Xhindi (st 22' Donadel), Ciavarella (st 40' Saccardi), Tognoni, Paita (st 1' Borghini). A disp. Bencaster, Guglielmi. All. Mosti
ALESSANDRIA: Coroama, Bonicco, Martucci (st 1' Tugui), Lombardo (st 1' Kean), Torre, Di Franza, Necchio, Ceresero, Migliore (st 17' Boccetta), Ierinò, Torti (st 37' Tavola). A disp. Rigaldo, Podio, Demo, Zuddas, Bosco. All. Picardi

NOVARA-PRO VERCELLI 1-1
RETI: st 5' Prudnikov (N), 40' Bledea (P)
NOVARA: Rossetti, Topputi, Piletta, Serati, Siciliano, Porro (pt 9' Tijani), De Mori, Corsi (st 18' Ndoye), Nicolello, Prudnikov, Fabbrini (st 39' Lo). A disp. Gilardi, Gioria, Scarioni. All. Viola
PRO VERCELLI: Lopes, Gamba, Megna C. (st 14' Bledea), Demo, Grillini (st 19' Ritacco), Ronzier (st 14' Bassi), Savoini (st 42' Megna E.), Pregnolato (st 19' Stacchino), Pigato (st 19' Valentino), Foti, Caporale (st 42' Orsi). A disp. Aloj, Gazzola. All. Rossini

UNDER 16 / 22^ GIORNATA

L'Alessandria chiude il campionato con una scoppiettante vittoria ai danni della Pro Sesto, successo di qualità contro un avversario davvero tosto per dire arrivederci ai propri tifosi, decisive le reti di Macrì, Simone e Boccetta, entrato dalla panchina per deciderla.
La Pro Vercelli dà battaglia, ma non basta per avere la meglio della seconda forza Albinoleffe e anche il Novara cede l'onore della armi alla Pro Patria.

NOVARA-AURORA PRO PATRIA 0-2
RETI: pt 20' Xheta, st 20' Caprera
NOVARA: Angelino, Ferrando (st 1' Oddo), Valente (st 31' Balcescu), Finotti (st 12' Salvalaggio), Koci, Morganti, Zocco (st 22' Chieregato), Boukhalfa, Vacca (st 31' Sudano), Battocchio, Gatti (st 1' Jushi). A disp. Andreotti. All. Rossi
PRO PATRIA: Pagani, Pugnaghi (st 12' Patrono), Alushi (st 31' Saporiti), Xheta, Antignano, Bianchi (st 12' Marelli), Mingirulli (st 19' Di Mauro), Rivolta (st 12' Critelli), Cattaneo, Aubameyang E. (st 1' Caprera). A disp. Lucchi, Zaffani, Fabozzi. All. Kyeremateng

ALESSANDRIA-PRO SESTO 3-2
RETI: pt 3' Rinaldi (P), 19' Macrì (A), 21' Simone (A), 25' Riga (P), st 18' Boccetta (A)
ALESSANDRIA: Rigaldo, De Faveri, Ciucci (st 1' Milaqi), Giachello (st 36' Muzio), Ponti, D'Auria, Canapa (st 10' Rainero), Squarise, Simone (st 10' Boccetta), Macrì (st 18' Podio), Tabaku (st 18' Carakciev). A disp. Danieli, Uccello. All. Picardi
PRO SESTO: De Vecchi, Meriggi (st 6' Delli Muti), Giacomello, Navarini, Mapelli, Cardamone (st 6' Gallo), Spreafico, Palomba, Rinaldi, Riga, Villani (st 1' Biffi). A disp. Turcas, Zanaboni, Jurich, Lucherini, Bertoni. All. Magrin

PRO VERCELLI-ALBINOLEFFE 2-3
RETI: pt 1' Colombi (A), 35' rig. D'Elia (P), st 1' Lione (A), 15' Minneci (A), 23' Mindruta (P)
PRO VERCELLI: Cantalovo, Cosi, Rosso (st 23' Cardamone), Spassino, Iuliano, Prella, Mindruta (st 23' Ferrara), Tommasi (st 1' Vidoli), Money, D'Elia (st 23' Ballasina), Parente. A disp. Prato. All. Lisa
ALBINOLEFFE: Perico, Gervasoni, Ferigo (st 1' Pedroni), Samba (st 1' Tironi), Valoti, Montanelli (st 1' Buzzerio), Colombi, Lione (st 20' Coseraru), Pisano, Minneci, Ferrario. A disp. Gennacarri, Careddu. All. Castelnuovo

UNDER 15 / 28^ GIORNATA

Nell'anticipo del sabato l'Alessandria travolge senza patemi la Carrarese a domicilio e può così festeggiare la matematica certezza dell'approdo agli ottavi di finale. Ora ci sarà da difendere il secondo posto dagli assalti del Pontedera, per poter contare su un abbinamento sulla carta più favorevole. In questo momento l'avversario sarebbe l'Albinoleffe.
Incontro pazzesco invece quello che visto Novara e Pro Vercelli affrontarsi nel derby. I ragazzi di Todisco non hanno regalato nulla e ne è venuta fuori una sfida dove gli attacchi hanno decisamente prevalso sulle difese. Purtroppo da Sestri Levante non sono arrivati regali, la Pergolettese ha vinto e rimane padrona del proprio destino, ma le Bianche Casacche possono ancora tentare lo scherzetto. Nel prossimo turno Pergolettese a riposo, mentre la squadra di Mercuri attende l'Aurora Pro Patria. Una vittoria per arrivare a -1 dagli avversari e giocarsi tutto all'ultima tornata. Virtus Entella terzo incomodo, tra le varie combinazioni possibili, da evitare il pari merito con entrambe le contendenti, avanti negli scontri diretti sui vercellesi.

CARRARESE-ALESSANDRIA 0-5 (giocata sabato)
RETI: pt 13' Canepari, 14' Carrettin, 16' Idahosa, st 20' e 34' Russo
CARRARESE: Gulino, Salotti, Giannotti, Storti, Bini (st 1' Cannavale), Poltronieri, Petacchi (st 28' Palladini), Zaccagna, Moretti, Angeli (st 32' Andreazzoli), Pieri (st 32' Remorini). A disp. Menini, Babboni, Bertoncini, Giusti, Giromella. All. Guadagno
ALESSANDRIA: Bosco (st 25' Bello), Giaccone (st 33'  Ackainyah), De Benedetti (st 20' Lovisolo), Ribellino, Sorisio (st 20' Bonfanti), Canepari, Idahosa (st 25' Boulifi), Sforzini (st 20' Tolomeo), Russo, Galasso, Carrettin (st 33' Tudisco). All. Alessandria

NOVARA-PRO VERCELLI 4-6
RETI: pt 2', 25' e st 7' Grandi (P), 3' e st 25' Possagno (N), pt 12' Inzerilli (N), 35' e st 9' Samaritano (P), st 27' Guglielmi (P), 40' Ardrizzini (N)
NOVARA: Esposito, Marchettini, Centonze (st 20' Elia), Giannetti (st 10' Rottoli), Pellati, Laface, Bari, Musone (st 10' Ardrizzini), Inzerilli, Possagno, Liguori (st 10' Valsesia). A disp. Giagoni, Siciliano, Mauri, Nesci, Pappalardo. All. Todisco
PRO VERCELLI: Lanza, Carmagnola (st 1' Quaglino), Ridi, Trevisan (st 22' Favaro), Lopez (st 30' Borrelli), Piga, Lo Porto, Casazza (st 16' Talle), Samaritano (st 16' Guglielmi), Grandi (st 22' Spiga), Sandrino (st 30' Cavazzana). A disp. Mazziotti, Borda. All. Mercuri

30^ GIORNATA - Dopo aver fermato la Roma, la Juventus si toglie una piccola soddisfazione espugnando il campo della quarta forza del campionato. Successo che risolleva il morale in un periodo decisamente negativo.
 


ATALANTA-JUVENTUS 0-1
RETE: pt 30' Anghelè
ATALANTA (3-4-1-2): Pardel, Tornaghi, Guerini, Regonesi (st 12' Tavanti), Ghezzi (st 1' Capac), Manzoni, Colombo, Armstrong (st 41' Orlando), Bonanomi (st 21' Riccio), Giogbe, Castiello (st 12' Camara). A disp. Torriani, Obric, Simonetto, Mensah, Ragnoli, Jonsson. All. Bosi
JUVENTUS (3-5-2): Vinarcik, Savio, Montero, Gil, Turco, Florea, Owusu (st 21' Ngana), Crapisto (st 33' Boufandar), Pagnucco (st 25' Firman), Anghelè (st 25' Grosso), Mancini (st 33' Pugno). A disp. Radu, Martinez, Biggi, Giorgi, Scienza, Finocchiaro. All. Montero
AMMONITI: pt 7' Owusu (J), 13' Regonesi (A), st 12' Savio (J), 38' Boufandar (J), 38' Colombo (A), 41' Grosso (J), 44' Firman (J)

A Bergamo la Juventus ritrova almeno per una giornata il sorriso, ecco i tre punti che mancavano da sette gare grazie ad Anghelè, con la difesa che per la quinta volta in stagione riesce a tenere la porta inviolata. Nonostante il divario in classifica l'Atalanta stenta nella prima fase e sono i bianconeri a farsi vedere con maggior convinzione dalle parti di Pardel, con l'estremo difensore orobico che si supera su Turco con una grandissima parata, a rimediare l'intervento difettoso con cui non era riuscito a trattenere la conclusione di Owusu. Sull'angolo che ne segue Mancini riesce ad incornare, ma senza centrare lo specchio della porta. Sono gli unici brividi di una prima parte di gara poco entusiasmante, ma i bianconeri amministrano senza soffrire e alla mezzora trovano quello che sarà il gol partita grazie alla conclusione da fuori di Anghelè.
Nel secondo tempo l'Atalanta prova a spingere con più convinzione e si fa vedere maggiormente dalle parti di Vinarcik, ma a salvare il risultato una prima volta ci pensa Savio, murando la conclusione di Regonesi a portiere battuto. Vince comunque l'imprecisione e Montero da una parte e Manzoni dall'altra sprecano due occasioni favorevoli. A questo punto i padroni di casa prendono le redini del gioco e se non trovano la via del gol è merito dell'estremo difensore della squadra di Montero, superlativo su Riccio, e di Pugno, che nega un gol che sembrava fatto a Fiogbe. La Juve manca la rete del k.o. in contropiede con Ngana, bravo Pardel e subito dopo gli fa eco ancora Vinarcik, che salva su Fiogbe per quella che è l'ultima azione d'attacco dell'incontro. 

ANDATA - Come in campionato tanto equilibrio. Sardi ora favoriti potendo giocare tra le mura amiche avendo a disposizione due risultati su tre, ma guai a fare calcoli, i ragazzi di Semioli hanno dimostrato di non voler mollare un centimetro e vogliono continuare a sognare.
 


Il primo round tra Novara e Torres termina a reti bianche, ma la sfida non è certo mancata di momenti vibranti. Sono i rosso blu del nord Sardegna a partire meglio e al 6' trovano il primo affondo che fa tremare i padroni di casa. Su un angolo scaturito dal lato destro la palla viene respinta dalla difesa, ma ci si avventa Del Giudice che trova una pregevole conclusione fermata solo dal palo. Scampato pericolo i ragazzi di Semioli si riassestano e con pazienza cercano lo spiraglio giusto, anche se visto il forte vento per nessuna delle due compagini è facile trovare le soluzioni più appropriate. Si arriva perciò al 16' quando Lartey risponde agli avversari calciando di poco alto scheggiando la traversa. I ritmi sono comunque alti e man mano che le due compagini aumentano i giri del motore, arrivano con maggior frequenza anche i pericoli. Al 25' è Sartor a mettersi in proprio recuperando palla e andando al tiro, ma troppo alto per impensierire Petricciolo. Bovi invece deve sporcarsi i guantoni sull'iniziativa di Alberti, ma pochi minuti dopo tocca all'estremo difensore sassarese venir chiamato in causa da Rosa, ottimamente imbeccato da Lartey. 
Ad inizio ripresa il 3 azzurro bianco si conferma l'uomo più attivo tra i suoi, pescato sulla sinistra trova lo spazio per servire ancora Rosa, ma la sfida la vince nuovamente Petricciolo. La Torres risponde con Fiori, ma l'esito è uguale all'azione precedente, Bovi non si fa sorprendere. Dopo una palla colpita male da Zocco su assist di De Mori, arriva l'occasione più nitida per i novaresi. Gabriele ha lo spazio per crossare dalla destra, palla sulla testa di Rosa la cui zuccata però è fermata dalla traversa. 1-1 il conto dei legni, ma niente gol, l'ultima azione degna di rilievo è la punizione di Madudu alta di poco, poi tanto impegno, ma i muraglioni difensivi reggono e ora ci si giocherà il passaggio del turno in Sardegna.

NOVARA-TORRES 0-0
NOVARA (3-5-2): Bovi, Pellegrino, Lartey, Gabriele, Pizzolato (st 33' Gattoni), La Rosa, Zocco, Sartor (st 41' Lo), Rosa (st 41' Mataj), Verga, De Mori (st 26' Qanaj). A disp. Cucinotta, Velcani, Pezzella, Prudnikov, Valenti, Scariano, Carbone. All. Semioli
TORRES (3-4-1-2): Petricciolo, Minelli, Secci, Mura (st 38' Dieni), Ruggiu (st 20' Deriu), Madudu, Del Giudice (st 38' Demontis), Fiori, Luiu (st 20' Biasiato), Solinas, Alberti (st 15' Leso). A disp. Tedde, Peru, Sara. All. Sanna
AMMONITI: pt 12' Sartor (N), 24' Luiu (T), st 28' Lartey (N), 32' La Rosa (N), 35' Qanaj (N)

RISULTATI - Sarà un'ultima giornata thrilling quella che vedrà impegnate le squadre nel 30° turno di campionato. Gozzano, Bra e Vado vincono, mentre il pareggio tra Asti e Chisola aumenta le possibilità che la classifica possa essere ulteriormente stravolta. Ai vinovesi basta un punto con la Sanrmese per estromettere la 5^ dalla corsa, così come un punto serve ai Galletti per mettersi al sicuro. Non devono però distrarsi gli astigiani in casa dell'Albenga, perché in caso di sconfitta e contemporanea vittoria di Gozzano e Bra, i primi salirebbero al 3° posto, i giallo rossi andrebbero a pari punti, ma sarebbero premiati dalla classifica avulsa. Rosso blu ad un passo dal traguardo, anche se non devono sottovalutare un PDHA Evançon che vorrà certamente provare ad evitare l'ultimo posto. Con Gozzano e Bra entrambe a quota 50 avanti il Gozzano. Per il Bra la sfida più ostica con il Derthona, oggi vincente, ma tagliato fuori dalla corsa alla fase successiva. Per il Vado timide speranze, ospiterà in casa il Ligorna. Il Chieri con la vittoria odierna si assicura il primato, vince fuori casa anche il Pinerolo, mentre RG Ticino e pro Vercelli salutano il proprio pubblico con i tre punti.
 


GIRONE A / 29^ GIORNATA

DERTHONA-ALBENGA 2-0
RETI: pt 16' Callaci, st 35' Aiachini

RG TICINO-LAVAGNESE 2-1
RETI: st 2' Montagno (T), 44' Casoni (L), 45' Bertelegni (T)

ALBA CALCIO-VADO 1-4
RETI: pt 6' Turone, 10' e 43' Gallastroni, 37ì Cauteruccio, st 34' Reverditi (A)

ASTI-CHISOLA 0-0

BORGOSESIA-BRA 0-3
RETI: pt 10' Verderone, st 31' e 46' Sammouni

LIGORNA-GOZZANO 1-3
RETI: pt 22' Della Vedova, 24' Ardigò (L), st 19' rig. De martiis, 43' Bertagnon
ESPULSI: st 46' Di Santo (L). 49' Garbarino (L)

PDHA EVANCON-PINEROLO 0-4
RETI: st 4' De Salvo, 23' Matarazzo, 38' e 41' Duarte
ESPULSI: st 42' Duarte (PI), 47' Decolombi (PI)

SANREMESE-CHIERI 1-3
RETI: pt 25' Chiabotto, st 2' Zucco, 10' Farrauto (S), 20' Guida

GIRONE B / 25^ GIORNATA

PRO VERCELLI-VARESINA 2-1
RETI: pt 15' Elsayed (P), 16' Spitaleri (V), st 12' Nana (P)