Giovedì, 25 Aprile 2024
Giovedì, 28 Marzo 2024 16:24

Torneo delle Regioni / Under 17 - Rigori fatali, niente finale per la rappresentativa del Piemonte e VdA

Scritto da Andrea Ghidotti

SEMIFINALI - Niente bis per l'Under 17, dopo il titolo dello scorso anno questa volta la compagine del Piemonte e Valle d'Aosta deve arrendersi in semifinale. Fatali i tiri dal dischetto e l'ottima prova del portiere campano.
 


PIEMONTE VDA-CAMPANIA 0-0 (4-5 d.c.r.)
SEQUENZA RIGORI: D'amore (C) gol, Bove (P) gol, Orrico (C) parato, Lazzaro (P) parato, Pirone (C) parato, Stefanelli (P) fuori, Senatore (C) gol, Rosano (P) gol, Capone (C) gol, Maniscalco (P) gol, Chianese (C) gol, El Achkaoui (P) gol, Ortoli (C) gol, Florio (P) traversa
PIEMONTE VDA (4-3-3): Bruno L., Ubertino, Costa, Tarucco, El Achkaoui, Pace (st 34' Stefanelli), Di Francesco (st 30' Bove), Brancato (st 22' Maniscalco), Lazzaro, Valleriani (st 27' Florio), Beggi (st 10' Rosano). A disp. Bruno R., Audisio, Ienopoli, Landi. All. Marangon
CAMPANIA (3-5-2): Santaniello, Lucci, D'amore, Chianese, Fontanella (st 7' Iovieno), Capone, Borrata (st 23' Pirone), Orrico, Senatore, Calvino (st 41' Ortoli), Troise (st 10' Ciuccio). A disp. Iodice, Trezza, Liguori, Sellitto. All. Gazzaneo

LA PARTITA

La Campania vince e raggiunge la finale dopo i calci di rigore. Una gara in cui il Piemonte ha cercato di costruire con il suo 4-3-3, mentre la Campania schiera 3-5-2, un assetto difensivo che si è rivelato impenetrabile. La prestazione di Santaniello è da incorniciare e i ragazzi di Marangon devono piegarsi soltanto dopo una serie di tiri dal dischetto.
La Campania costruisce in ripartenza con dei contrasti grintosi, Lazzaro viene accerchiato da Fontanella e Borrata e dopo un fantastico sprint riescono ad arrivare al cross per Calvino, ma l’attaccante manca l’aggancio e consente al Piemonte di tirare un sospiro di sollievo. La sfida è fisica, ricca di spunti e giocate di entrambe le formazioni, la Campania crea le occasioni migliori con due angoli, ma soltanto una respinta con il pugno di Bruno lascia tutti con il fiato sospeso. Sull’altro fronte è un angolo piemontese che crea una bella occasione: battuta del solito capitan Pace, sfera nella mischia e Valleriani che insacca da pochi passi, la gioia del gol si strozza in gola a causa della segnalazione dell’assistente ed è il fuorigioco che frena l’armata di Marangon. Il Piemonte crea pericoli con un buon rilancio di Tarucco cerca di innescare Lazzaro, la strepitosa uscita Santaniello che allontana di testa e si immola di faccia sul tentativo di prima intenzione di Pace. Il portiere Santaniello si rivela il migliore in campo, ma sull’altro fronte è uno spettacolare tuffo di Bruno a deviare sul palo una fantastica conclusione da fuori di Troise che trascina la Campania nel finale di primo tempo.

Il Piemonte spinge e con Valleriani crea una bella insidia con uno slalom che gli consente di passare in mezzo a due uomini e l’ennesima uscita di Santaniello salva la rappresentativa campana. Le occasioni vengono sopraffatte dal nervosismo e dalla tensione, lo spettro dei rigori aleggia sul campo e in ogni sostituzione fa entrare in campo preoccupazione e marcature preventive. I contrasti colorano un incontro in cui sono i piemontesi a creare gioco con alcuni spunti di Rosano e l’ingresso di Florio, ma la difesa della Campania resta solida con un’ottima prestazione difensiva di capitan Chianese e con i movimenti offensivi del pimpante Calvino. La girandola dei cambi influenza di poco la gara ed entrambe le formazioni costruiscono poche occasioni nella seconda frazione.
Si va ai rigori e la sequenza inizia per i campani: D’amore alleggerisce la tensione con uno scavetto che beffa Bruno, ma Bove risponde con un centrale rasoterra. Orrico si fa ipnotizzare da Bruno, ma Lazzaro non calcia benissimo e Santaniello para mantenendo la parità. Pirone incrocia con il mancino e Bruno para facendo esultare i suoi, ma Stefanelli spara alto sopra la traversa e sciupa la chance di passare in vantaggio. Senatore insacca spiazzando Bruno e Rosano risponde incrociando sotto al sette. La sequenza prosegue con due tiri di Capone e Maniscalsco, i portieri intuiscono ma entrambi entrano in porta. Chianese calcia e Bruno sfiora per l’ennesima volta ed è El Achkoui che tira forte centrale e non sbaglia. Ortoli calcia e Bruno tocca appena, mentre Florio stampa sulla traversa il rigore decisivo e fa terminare il sogno piemontese. Una semifinale con i fiocchi terminata ai rigori e con la Campania che può esultare per il raggiungimento della finale.

Letto 1105 volte

Registrati o fai l'accesso e commenta