Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Venerdì, 07 Ottobre 2022 18:40

Giudice Sportivo - Accolto il ricorso del Cuneo Olmo in U17. Sconfitta a tavolino per Tiger Novi U15 per aver abbandonato il campo

Scritto da
Cuneo Olmo U17 Cuneo Olmo U17

COMUNICATO UFFICIALE - Un turno più tranquillo per il Giudice Sportivo rispetto allo scorso, ma arrivano comunque dei ribaltoni. In Under 18 preannuncio di ricorso per la Fortitudo, sconfitta sul campo dell'Arquatese per 5-2. In Under 15 di Alessandria decisione che costa caro al Tiger Novi. Ancora diverse rinunce tra Regionali e Provinciali.
 


UNDER 17 REGIONALI

Fa doppietta di reclami accolti il Cuneo Olmo. Dopo l'Under 16 la scorsa settimana, il Giudice Sportive accoglie l'istanza dei cuneesi, riguardo la gara con il Nichelino Hesperia terminata 3-0 per i ragazzi di Bert. La società rosso blu punita per aver schierato il giocatore Emanuele Tullio, nonostante fosse in regime di squalifica e risultato modificato in 0-3 a tavolino.

PROVINCIALI

A Torino sono quattro i 3-0 a tavolino assegnati.
In Under 17 Real Orione Vallette-Pozzomaina, terminata 2-2, vede la vittoria del Pozzomaina, avendo il Real Orione schierato due giocatori non registrati e ancora sotto regime di svincolo.
In Under 15 vittoria a tavolino per Rosta e Pozzomaina e -1 in classifica a Go Sport Grugliasco e Real Orione Vallette per non essersi presentate all'incontro. Stessa sorte per il Barcanova in Under 14, assente nella sfida al Druentina.

A Cuneo Carrù Magliano Alpi protagonista. In Under 15 ritira la squadra, in Under 14 vittoria a tavolino sulla Pro Dronero, che alla prima giornata non si è presentata.

Due casi anche ad Alessandria.
In Under 17 ribaltato il risultato di Monferrato-Polisportiva Frugarolese, terminata 2-5. La vittoria va al Monferrato, avendo gli avversari schierato un giocatore posto sotto regime di squalifica.
Ma il caso più eclatante arriva in Under 15, con il Tiger Novi che nell'incontro con l'Europa Bevingros Eleven, sul risultato di 2-2, decide di lasciare il campo per protesta a seguito di un rigore assegnato agli avversari. La scelta del tecnico Alec Cristian Ciliberto porta alla perdita della gara, -1 in classifica e due mesi di squalifica per l'allenatore. Di seguito riportiamo il comunicato integrale.

Dal rapporto arbitrale si evince quanto la gara a margine sia stata decretata sospesa a seguito della decisione da parte della soc. TIGER NOVI di abbandonare il terreno di gioco. In particolare è emerso che, al 25’ del secondo tempo, a seguito della decisione dell'arbitro di assegnare un calcio di rigore a favore della società ospite, sul risultato di 2-2, l'allenatore della Soc. TIGER NOVI, tale identificato dalla Direttrice nella persona di CILIBERTO ALEC CRISTIAN, decideva, appunto, di ritirare la squadra dal campo "in segno di protesta". Da qui, la conseguente ed inevitabile decisione arbitrale di interrompere definitivamente la competizione. Va rammentato quanto sia obbligo, in capo a ciascuna società, di portare a termine la gara avviata ex art. 53 NOIF. Va ancora osservato, con particolare enfasi, l'importanza del ruolo del dirigente / allenatore, presente in panchina, che è chiamato non solo a rispettare le decisioni arbitrali, anche laddove le stesse non siano condivise, ma anche a farle comprendere ai propri giovani atleti in una logica educativa. Visti gli artt. 53 NOIF e l'art. 10 CGS, si assumono le seguenti decisioni:
- assegnazione della punizione sportiva della perdita della gara, nei confronti della Società Tiger Novi, che pertanto viene omologata con il seguente risultato: TIGER NOVI - EUROPA BEVINGROS ELEVEN 0-3
- penalizzazione di un punto in classifica a danno della Società TIGER NOVI

Ultima modifica il Lunedì, 10 Ottobre 2022 13:09

Registrati o fai l'accesso e commenta