Giovedì, 25 Aprile 2024
Lunedì, 26 Febbraio 2024 09:44

Under 15 regionali / Report - Rimonta super del Lenci Poirino. Giornata caldissima nelle retrovie

Scritto da
Lenci Poirino Lenci Poirino

IL PUNTO SULLA 21^ GIORNATA - Vincono RG Ticino, Atletico Cbl, Valle di Susa, Polisportiva Bruinese, Morevilla, Saviglianese e San Giacomo Chieri, che lotta per la salvezza in tutti i gironi! Nelle zone nobili brillano Città di Baveno, Cenisia e Cumiana. Pro Eureka e Asti alle fasi finali.
 


GIRONE A

Il roboante successo del Città di Baveno sulla prima inseguitrice Bulè Bellinzago è un mezzo match point per decidere la vincitrice del raggruppamento. Gli sconfitti comunque non dovrebbero avere problemi a qualificarsi alle fasi finali, così come il Gozzano, vincente in scioltezza sul Santhià. Occhio però a dar per finita la Biellese, che con il 3-0 sul campo dell'Oleggio punta a giocarsela fino alla fine e tra due giornate c'è lo scontro diretto con i rosso blu.
Poco più dietro il Verbania, che comunque colleziona un'altra vittoria superando il Città di Cossato e lasciandolo inguaiato nella lotta per i playout. Nel tira e molla che vede impegnate quattro squadre per due posti successo importantissimo della RG Ticino sullo Sportiva Caltignaga, 2-1 targato Ibrahimaj e Uda. Nel prossimo weekend trasferta proprio sul campo del Città di Cossato da non perdere.
Chi lotta per evitare i playout è l'Alicese, ma in questo turno le è costato soccombere sotto i colpi dell'Accademia Borgomanero, che mette altro fieno in cascina per evitare sorprese. Sconfitta resa meno amara dal pareggio della Juventus Domo, attualmente 8^ e staccata di 3 punti, che chiude la giornata con il rammarico di aver dilapidato il doppio vantaggio con il Borgosesia. I granata non sono ancora tranquilli e sono stati autori di una rimonta di qualità grazie a Bellini ed Esfaoui.

GIRONE B

Venaria-Pro Eureka 1-7 ha sancito la matematica certezza della partecipazione alle fasi finali per i campioni regionali Under 14 della scorsa stagione e contemporaneamente la retrocessione dei Cervotti. Con lo stesso risultato il Borgaro Nobis ha strapazzato la Strambinese e la compagine di Squillace è sempre più vicina ad un grande risultato, mentre gli avversari sono quasi ai titoli di coda. Per ora difende il secondo posto il Volpiano Pianese, ma è servita una rimonta per avere la meglio della quarta forza Quincinetto Tavagnasco e le prime tre ormai paiono essere certe. 
Nei restanti incontri il risultato più rilevante è la cinquina rifilata dall'Atletico Cbl al Paradiso Collegno, uno scontro diretto tra 11^ e 12^ forza che ha messo in chiaro le gerarchie e costringe ora i collegnesi ad una rimonta quasi impossibile, sono 8 i punti di distacco dalla zona playout.
Si lotta anche per restare tra le migliori 8, con il Gassino che pareggia nel finale grazie a Giuranna e scongiura la vittoria della Virtus Accademia che avrebbe tenuta ancora più corta la classifica. Ringrazia l'Ivrea (28 punti come la Virtus) che si spartisce la posta con l'Olympic Collegno, mentre fa un passo avanti la Rivarolese, decisivo l'1-0 targato Visentin nello scontro diretto con il VDA Charvensod.

GIRONE C

Il Lascaris non si ferma e fa un altro passo verso le Finals e la conquista del girone, piegata la Cbs che dal canto suo vede allontanarsi il podio, ma non le speranze di qualificazione come migliore quarta. C'è però da superare la concorrenza del Cenisia, che piazza il sorpasso grazie a Robazza, decisivo nella sfida al Vanchiglia. Il distacco tra le Violette e il terzo posto occupato dalla Sisport è sempre di 6 punti, visto che i bianconeri superano a domicilio il Rosta con rete di De Angelis. La squadra di Ragagnin dovrà gestire il vantaggio da qui alla fine, ma come dimostrato dalla sfida con i bianco rossi ogni gara sarà da prendere con le molle. Lo sa anche l'Alpignano, che non ha vita facile con il Mirafiori, ma alla fine si impone 2-1 grazie a Lisneanu e Bottero. 
Nelle retrovie si è registrata nell'anticipo di sabato la convincente vittoria del Valle di Susa sul PSG, scontro diretto importante per provare a nutrire speranze verso l'ottavo posto (ora a -6) e soprattutto per staccare il Mirafiori 12°. Come importante è stata la vittoria della Bruinese sul campo del Grugliasco, gara scorbutica che gli ospiti sono riusciti a far loro dopo che sull'uno pari gli avversari sono rimasti in 9 per due rossi.
Infine la cinquina di un Lucento abbastanza tranquillo a quota 31 condanna definitivamente il Cit Turin, l'anno prossimo saranno Provinciali.

GIRONE D

Un Chisola ormai tranquillo in vetta si scontra con la voglia di rivalsa del Cuneo Olmo, con i bianco rossi alla caccia di punti salvezza. Alla fine passano i vinovesi grazie a Patruno, ma per gli ospiti è un risultato che può dar morale in vista del rush finale. Per il podio situazione più incerta, con la Cheraschese che prova un mini allungo calando la manita sul Pedona e portandosi a +3 sul Busca, bloccato sul 2-2 da un orgoglioso Fossano, capace di strappare il pari giocando un tempo e mezzo con l'uomo in meno. Non ne approfitta il Pinerolo, che cade a Cumiana ad un minuto dal triplice fischio. Alfano rilancia quindi le quotazioni del giallo blu, staccati di 5 punti dal terzo posto. Uno in meno del Giovanile Centallo, che espugna Candiolo e non vuole certo darsi per vinto.
Nelle zone calde spiccano le vittorie esterne di Morevilla e Saviglianese. La truppa di bomber Chiumino espugna Nichelino e si porta a -5 dall'ottavo posto occupato proprio dai nichelinesi; i rossoblu sono invece trascinati dalla tripletta di Racca in quel di Mondovì andando a formare un terzetto a quota 21 proprio con il Morevilla e il Cuneo Olmo, staccando per altro la concorrente odierna di 6 lunghezze. 

GIRONE E

L'Asti può finalmente salutare l'approdo alle fasi finali dopo il 5-1 esterno sul campo dello Spartak San Damiano. La corazzata di mister Camisola vuol chiudere sicuramente a punteggio pieno la stagione regolare e la conquista del girone è praticamente certa. Nella corsa ai restanti posti si registrano i successi di Derthona e Acqui, nette vittorie su Mezzaluna e Asca, mentre rallenta il Chieri. Strepitosa prova del Lenci Poirino, sotto 2-0 a fine primo tempo nella tana degli azzurri e capace di reagire da campione, portando a casa grazie alle reti di Orrù e Trovato un preziosissimo punto in ottica playout. 
Serena a metà classifica l'Alba Calcio strapazza la SCA Asti, mentre poco dietro è praticamente salva anche la Novese, vittoriosa 2-0 sul campo del Moncalieri. A chiudere la giornata di vittorie esterne ci pensa il San Giacomo Chieri, un 2-0 importantissimo targato Solinas rifilato alla diretta concorrente Don Bosco Alessandria. Nel prossimo turno scintille d'alta quota con Derthona-Chieri e nelle zone calde con Lenci Poirino-Don Bosco, San Giacomo-SCA Asti e Asca-Spartak San Damiano. 

Registrati o fai l'accesso e commenta