Martedì, 27 Febbraio 2024
Domenica, 08 Marzo 2020 18:13

BSR Grugliasco - Dai playout salvezza al terzo posto regionale, parla Roberto Battaglino

Scritto da
Roberto Battaglino, mister del BSR Grugliasco Under 15 Roberto Battaglino, mister del BSR Grugliasco Under 15

LA PAROLA AL MISTER - Non è sfuggita ai nostri occhi la crescita entusiasmante del Grugliasco di Roberto Battaglino che in soli 12 mesi è passato da salvare i suoi Under 14 ai playout, a giocarsi un posto per le "Finals" con lo stesso gruppo Under 15 un anno dopo.


Nell'intervista di oggi il tecnico ci ha raccontato il miglioramento avvenuto in questi mesi ma anche e soprattutto il suo rapporto con una società che per lui è unica nel suo genere, in cui il divertimento viene prima dell'ossessione di vincere.

Ciao Roberto, parliamo subito del tuo straordinario lavoro, quello di passare dalla salvezza ai playout nella stagione 18/19 al terzo posto della stagione 19/20, quali erano gli obiettivi prefissati di inizio stagione?

"Ciao, lo scorso anno eravamo partiti con un obiettivo ben definito: un progetto di crescita biennale e soprattutto cercare di plasmare futuri giocatori per la prima squadra. Il primo anno ai regionali direi che è andato molto bene, i ragazzi hanno fatto un bel cammino e 43 punti(!) nel girone che non sono bastati a salvarsi direttamente, ma i playout, poi vinti, sono stati uno stimolo per guadagnare una salvezza più che meritata. Per questa stagione avevamo l'obiettivo di fare un campionato più tranquillo consci della possibilità che ci saremmo potuti togliere qualche bella soddisfazione, ma giunti a questo punto possiamo solo dire che abbiamo fatto qualcosa di eccezionale. Arrivare a 6 giornate dalla fine e competere per mantenere un terzo posto che occupiamo da poco prima dalla fine del girone di andata è qualcosa di straordinario."

Quali sono state le tue impressioni dopo i primi allenamenti del ritiro estivo? Pensavi di poter veramente lottare per il terzo posto oppure immaginavi anche tu un campionato tranquillo da salvezza diretta?

"Abbiamo lavorato molto quest'estate e, insieme al direttore sportivo Magnelli, abbiamo voluto solo ritoccare alcuni ruoli integrando dei ragazzi nuovi ma senza stravolgere niente. Fin dal ritiro si intuiva che sarebbe stata una grande stagione, i ragazzi sono davvero fantastici e lavorano con molta dedizione e passione. Sanno che tutto il lavoro che svolgiamo se lo ritroveranno la domenica quando devono affrontare avversari forti e preparati perchè questo è un girone davvero difficile ed equilibrato".

Siete la terza difesa del campionato, come la posizione in classifica, sei soddisfatto di questo dato e che importanza dai alla fase difensiva?

"Molto soddisfatto della fase difensiva ma questo è dato, oltre alla crescita di tutto il pacchetto difensivo che sta facendo cose molto buone, anche dall'enorme lavoro che coinvolge gli altri reparti come tutto il centrocampo e anche i nostri attaccanti."

Piccola domanda personale: da quanti anni sei al Grugliasco, come valuti il tuo rapporto con la società e dove vedi ancora delle aree di miglioramento?

"Questa è la mia seconda stagione al BSR Grugliasco e sono assolutamente soddisfatto. Credo sia ancora uno dei pochi ambienti calcistici dove tutto ruota su una sola cosa: divertimento, passione e crescita! Non si fanno drammi se non si ottiene un risultato e non abbiamo l'assillo di vincere ad ogni costo. Non posso che ringraziare il presidente Marmo e tutto il suo staff e anche il direttore Magnelli perchè loro sono i primi a farti sentire come a casa tua."

Meglio il Roberto calciatore o il Roberto allenatore?

"Ho giocato a pallone e ho fatto i miei passi a livello giovanile ma oggettivamente posso dire meglio allenatore che calciatore (ride, ndr)"

Dando un'occhiata alla classifica, punti a guardare in alto per migliorare l'attuale momento oppure vi guardate le spalle per evitare eventuali ritorni dell'Acqui e delle altre formazioni?

"Ogni settimana ripeto ai ragazzi che dobbiamo pensare esclusivamente alla gara successiva per poi fare i conti alla fine del campionato. Quando avremo terminato la nostra stagione potremo dedicarci alle analisi finali e, spero, festeggiare come vogliamo!"

Registrati o fai l'accesso e commenta