Mercoledì, 22 Maggio 2024
Lunedì, 13 Novembre 2023 17:05

Under 14 Regionali / Report - Biellese, Borgaro Nobis e Asti solide. Il Beppe Viola pareggia a casa del Valle di Susa. Tris Carmagnola.

Scritto da
Biellese classe 2010 Biellese classe 2010

2^ GIORNATA - il punto sulla seconda giornata di campionato per i giovanissimi classe 2010, tra le classifiche, i risultati positivi e non, arriva il commento di alcuni Mister: Simone Diaferia della Biellese, Marco Barile del Borgaro Nobis, Luigi Caldarella del Beppe Viola, Antonino Lo Preiato del Carmagnola e Restivo dell’Asti.


 

GIRONE A

In due giornate ad assicurarsi il punteggio pieno nel girone sono le vincenti Juventus Domo e Bulè Bellinzago che momentaneamente in solitaria si godono il successo, per i granata un sabato di anticipi che li ha visti lottare a casa del Gozzano, per i rosso blu sono punti persi, nonostante il tentativo in gol ottenuto dalla doppietta di Iseppato subiscono l’offensiva granata concretizzata dalle reti di Martinez, Ietti, Amico e Curcio. È invece di corto muso la vittoria che ottiene il Bulè sul Città di Baveno, in una lotta che si accende nel secondo tempo di gioco con un Bulè che attacca con Magazzini, un Baveno che risponde con il gol del pareggio con Grillo e il giovane Siani che sul finale trova la porta concedendo il vantaggio alla sua squadra. Dopo il pari nella scorsa giornata la Biellese fa il suo e lo fa bene, lo sa bene il mister Simone Diaferia che dalla panchina ci lascia il suo commento di giornata: “una partita abbastanza a senso unico perché i due gol che loro hanno fatto sono frutto di nostre disattenzioni, un rigore e uno scontro tra difensore e portiere dove la palla è rimasta li e loro hanno segnato. Noi abbiamo fatto sei gol e forse potevamo farne anche qualcuno di più, il risultato è abbastanza giusto, non è proprio facile fare gol al Vilianesis, il portiere è stato un po’ incerto in alcune situazioni e questo ci ha agevolato”, dopo due giornate e una qualificazione trionfante può uscirne soddisfatto il mister dei bianco neri Diaferia, a conferma arriva anche il suo commento al riguardo: “io sono contento perché stanno facendo bene, nel giro di qualificazioni è stato tutto quasi perfetto e sinceramente spero che arriveremo alla fine tra le prime quattro del girone, sarei contento di ciò e penso che questa squadra possa arrivarci. Ogni tanto pecchiamo con qualche errore di superficialità, tenendo la palla sempre capita che i ragazzi spengano un po’ l’interruttore. Dietro comunque siamo abbastanza rocciosi anche noi, fanno fatica gli altri a creare situazioni, anche se a volte capita di sbagliare il disimpegno, nel complesso sono tutte piccole sbavature che spero tanto di poter correggere, eliminare o comunque limitare perché poi quando affronteremo le squadre che noi comunque reputiamo alla nostra portata, dobbiamo farci trovare concentrati, sul pezzo, in modo da concedere il meno possibile ed evitare che loro ci puniscano. Nel complesso sono contento, il processo di crescita è iniziato non molto tempo fa, quest’anno è il primo anno che alleno questo gruppo e per adesso sono soddisfatto, cerco di far giocare tutti e farli ruotare dando spazio a tutti”.  A tornare alla vittoria è la Ticinese che espugna il Vogogna grazie ad una bella prestazione di controllo in campo, a decidere il match sono Saporito e Farruku, non sbaglia nemmeno lo Junior Torrazza che contro lo Union Novara la scampa sul finale di gioco trovando un vantaggio che sa di tre punti, è Sarracino a ribaltare il pari in una vittoria. A doversi accontentare del pareggio sono il Borgomanero e il Città di Cossato, per loro una partita accesa da Quercioli nei primi minuti di gioco, dopodiché è il gol dal dischetto di Mori a concedere all’Accademia il pari, nel secondo tempo è Spina del Cossato a concedere il vantaggio alla sua squadra ma sul finale Neve del Borgomanero la chiude. L’altro pareggio di giornata è quello concretizzatosi tra Diavoletti e Borgosesia, il punteggio è lo stesso di 2-2, qui è il Diavoletti che la apre con il gol di Romano e la chiude con la rete di Cirio, per il Borgosesia sono Saporito e Farruku a deciderla.

 

GIRONE B

Sono sei le squadre del girone a concludere la seconda giornata a punteggio pieno. La prima fila se l'aggiudica il Volpiano Pianese grazie al numero di gol che fino ad ora ha realizzato contro le avversarie, è il Quincitava a cedere in casa in questa seconda giornata ed è Perrier il marcatore da poker per le volpi, Saiu e Ozella rifiniscono. In seconda fila staziona l’Alpignano, che contro il Pianezza mostra le sue qualità individuali favorite dai marcatori Tucci, Ursu, Becchio, Carazza e Peuto in raddoppio, in terza c’è il Lascaris, qui i numeri sono tanti e l’Aosta 511 nonostante gli sforzi ne esce sconfitta. La quarta fila è tutta del Borgaro Nobis del Mister Marco Barile che commenta il match di domenica contro il San Gallo così: “abbiamo giocato tecnicamente abbastanza bene, dobbiamo migliorare tanto, ma sono soddisfatto della prestazione della squadra sotto l’aspetto qualitativo”, soddisfazione che può esserci anche a casa Charvensod, reduce da uno 0-2 alla Virtus Accademia deciso nel primo tempo di gioco da Bonasera e Lucà. Fa il suo anche la Pro Eureka sulla Strambinese, la doppietta di Boukhris e il gol di Schiavello decidono il match contro una Strambinese che ci prova nel secondo tempo con Zanna, infine torna a vincere l’Atletico CBL, e lo fa contro l’Aygreville, segnando entrambi i gol nel secondo tempo di gioco grazie ai piedi di Gamba e Marco.

 

GIRONE C

Qui sono due le squadre a punteggio pieno, dopo sole due giornate: la CBS e il Beiborg. Se la CBS si gode la vetta dopo aver battuto in casa il competitivo Cenisia in un match deciso nel primo tempo di gioco da Mattana e Tealdo, al Beiborg basta la vittoria di corto muso sul Barcanova decisa da Ravetti nei primi minuti di gioco. Intanto torna a vincere la Sisport dopo il pari di inizio stagione, si prende la scena a casa del Pozzomaina segando tanto e mostrando in campo le qualità dei loro giocatori, sono sette le reti messe a segno, come sono sette i marcatori che le hanno realizzate. A pari punti della Sisport staziona il forte Lucento che esce dal weekend con una vittoria decisa al 22’ del primo tempo, minuto che ha visto Barbetta segnare nella porta avversaria affidata allo Spazio Talent. In quinta posizione di classifica con i suoi bei quattro punti troviamo il Beppe Viola reduce da un pareggio a casa del Valle Susa in quella che il mister Luigi Caldarella ha definito una “partita dai due volti, in un campo bello ma per la mia generazione, perché i ragazzini di oggi non sono abituati a giocare in un campo in erba. Gli avversari subito forti, ma noi sempre in partita, un duello giocato molto sui contropiedi. L'unico rimpianto non aver realizzato le altre quattro o cinque occasioni limpide da gol. Per il resto si cresce anche attraverso queste prestazioni”. Ad uscirne sodisfatto non può non essere anche il Vanchiglia che si lascia alle spalle una grande partita in casa contro la Bruinese, per loro Folegati e Caredda vanno in porta sullo sfondo dei gol che il Vanchiglia si aggiudica con Passalacqua, Napoliano, Lopez, Ordisci e Zanforlin in raddoppio. Infine trionfa il Rosta Calcio sul Venaus sono la tripletta di Cavaliere e il gol di Saccenti a decidere il match al 48’ di gioco.

 

GIRONE D

Avanti tutta Pinerolo, che questo fine settimana si è dovuto sudare la vittoria sul Morevilla, in una partita avvincente che ha visto le due squadre combattere a muso duro per circa 70 minuti di gioco, dopo l’espulsione di Iaccarino e il pari di 4-4 deciso da Fonti al 38’ per il Pinerolo, Burgarella consegna il vantaggio alla sua squadra al 40’, da qui il Morevilla ne esce senza punti ma sicuramente a testa alta. A non commettere errori è anche il Chisola, che in casa contro il Pedona Borgo festeggia i suoi giovanissimi, sono D’Angelo, Musso e Treves con i loro gol e Senatore con la sua doppietta a far trionfare i bianco blu. In terza posizione di classifica sosta la Giovanile Centallo, reduce da un 2-1 sul Valle Varaita, qui sono Lerda e Stoppa ad assicurare il vantaggio sul tabellino, il Valle Varatita risponde con Giolitti sul finale di gioco ma senza cambiare il punteggio. È tris per il Carmagnola che alla guida del mister Antonino Lo Preiato batte il Bra, che commenta così questa seconda giornata di campionato: “è stata una gara complicata fra due squadre che si sono affrontate già 3 volte in 40 giorni. Loro ci conoscevano e noi conoscevamo loro e questo ha reso la gara abbastanza complicata e bloccata nella prima frazione di gioco dove abbiamo avuto una palla gol nitida a testa prima di trovare noi il vantaggio. Nella ripresa abbiamo iniziato ad essere più ordinati in campo e a gestire meglio il pallone tecnicamente. Complice qualche cambio, è cresciuta in positivo la nostra prestazione che ci vede diventare padroni del campo. Prendiamo due traverse prima di fare il gol del raddoppio e del 3-0. Sul finale cala un po’ la tensione e prendiamo gol su un tiro da fuori area. Resta comunque una buona partita che ci sblocca mentalmente, dopo la sconfitta immeritata della prima giornata. Tre punti importanti per cercare di arrivare il prima possibile al nostro obiettivo, quello di mantenere la categoria cercando di fare un calcio propositivo senza affidarci a catenacci che non appartengono al nostro modo di vedere e fare calcio”, chiude così il mister del Carmagnola Lo Preiato. Ad uscirne vincente questa domenica è anche la Saviglianese che sul Piossasco consolida il suo vantaggio in campo segnando quattro gol decisivi, a convogliare in porta sono Velaj in raddoppio, Sartoris e Sabena, è più che buona la prestazione per il Piossasco ma non sufficiente per mantenere il pari. Nel frattempo convince il Cuneo Olmo che espugna il Monregale grazie alle reti di Borgetto, Thuegaz e Rota, mentre l’unico pari di giornata sul 2-2 è quello messo a segno tra Cumiana a Busca, che lottano fino alla fine per cambiare il risultato a loro favore ma senza successo.

 

GIRONE E

“Partita interpretata molto bene sin dall’ inizio indirizzata sul 3-0 dopo 10 minuti. Dopodiché controllata con altri gol e una buona prova corale” sono queste le parole del mister Restivo dell’Asti dopo il trionfo assicuratosi sull’Alba Calcio, per questi giovanissimi una prova di forza che concede al gruppo un’invidiata prima posizione di classifica dopo sole due giornate. L’Asti non è la sola a festeggiare nel fine settimana ma lo è anche il San Giacomo Chieri reduce dalla vittoria nel derby sul Cheri, qui sono tre i gol decisivi che consegnano punti ad un gruppo in seconda posizione a punteggio pieno, a segno Maglione, Di Masi e Riondino. A festeggiare è anche il Derthona che espugna il Canelli con Ravetti e Ricci, autori dei gol messi a segno nel secondo tempo di gioco, nel frattempo a godersi la sua bella quarta posizione è il PSG che con i gol di Caon e Bruschetta batte l’Acqui. È più che concreta la vittoria dell’Accademia Casale sulla Fulvius, qui sono i giovanissimi Boselli, Guarnerin e Zanchetta con i loro gol e Abbate con la sua doppietta a decidere il punteggio sul tabellino, per la Fulvius Forin e Usai non bastano a cambiare il verdetto. A convincere domenica è anche il Nichelino Hesperia che con i gol realizzati nel secondo tempo di gioco da Mesiti e Scarpato si prende i tre punti sul Don Bosco Alessandria, infine rimaniamo in attesa per il match tra Novese e Albese che si deve  ancora disputare.

 

Registrati o fai l'accesso e commenta