Lunedì, 22 Aprile 2024
Sabato, 20 Maggio 2023 16:21

Il sogno americano del Chisola: partnership con la Toronto Academy Juventus di Sebastian Giovinco

Scritto da

ACCORDO - Sviluppi e opportunità internazionali per la società del presidente Luca Atzori, che amplia la sua strategia di valorizzazione dei giovani. Luca Atzori: "Nel calcio, noi guardiamo di più agli aspetti tecnici e sociali, mentre loro sono più concentrati sul business, aspetto fondamentale in tutto quello che fanno: sono due punti di vista che si integrano perfettamente, sarà una collaborazione utile e di grande prospettiva per tutti"


C'era una volta il sogno americano, c'erano e ci sono ancora i migranti italiani che vanno in cerca di un futuro migliore in America. E ci sono gli americani, più precisamente i canadesi della Toronto Academy Juventus, che vengono - o meglio tornano - in Italia in cerca di formazione e occasioni, perché quando si parla di calcio è quello tricolore il modello vincente, il brand che si vende sui mercati di tutto il mondo. È questo il senso della partnership instaurata dal Chisola con la scuola calcio affiliata alla Juventus inaugurata nei 2018 a Toronto, di cui Sebastian Giovinco (italiano emigrato in America) è presidente e uomo immagine, e Nick Di Gironimo (americano di origini lucane, che parla un italo-americano da film) è il braccio operativo.

Ma in cosa consiste questa partnership? La Toronto Academy Juventus aveva bisogno di una società italiana - la patria del calcio, come detto - con cui collaborare per la formazione dei tecnici e per offrire occasioni ai giovani calciatori: la scelta è caduta sulla società del presidente Luca Atzori, per il percorso compiuto nelle ultime stagioni e anche per la collocazione geografica a Vinovo, a due passi dalla Juventus, sotto il cui "cappello" è nata questa collaborazione. In pratica, fin dalla prossima stagione alcuni giocatori canadesi giocheranno nell'Under 19 nazionale e magari anche nella prima squadra di serie D del Chisola. Gli allenatori americani saranno ospitati per periodi di formazione, come alcuni giovani tecnici del Chisola potranno trasferirsi oltre oceano, a caccia del loro sogno americano, o quanto meno di un'esperienza di vita eccezionale: per una scuola calcio americana avere un allenatore italiano è un valore aggiunto, di grande importanza anche dal punto di vista dell'immagine. Non ultimo, le selezioni della Toronto Academy saranno invitati ai tornei organizzati dal Chisola.

"Nel calcio, noi guardiamo di più agli aspetti tecnici e sociali - spiega Luca Atzori - mentre loro sono più concentrati sul business, aspetto fondamentale in tutto quello che fanno: sono due punti di vista che si integrano perfettamente, sarà una collaborazione utile e di grande prospettiva per tutti. Iniziamo così per il primo anno, poi vedremo, non è escluso entrino direttamente nella nostra società. Il Chisola, con questa partnership prestigiosa, si apre a prospettive internazionali. È un elemento nuovo e importante nella nostra strategia di valorizzazione dei giovani, sia nel loro percorso di crescita che nell’ingresso nel calcio dei “grandi”, in serie D o ancora meglio nel professionismo".

Il tramite di questo accordo è Nicola Ascoli, ex giocatori di Catanzaro, Empoli (dove è stato compagno di squadra di Giovinco), Frosinone e Cluj in Romania, allenatore di Asti, Argentina, Derthona, Sanremese e Imperia. Nella prossima stagione, Ascoli allenerà il Chisola in serie D - al posto di Fabio Nisticò, che ha conquistato una grande salvezza - e gestirà la partnership con la Toronto Academy Juventus. Il direttore sportivo, in vece di Nunzio Lazzaro, sarà invece Pino Perfetti: l’ex stiroco dirigente del Chieri e braccio destro di Luca Gandini si occuperà anche dell’Under 19 nazionale.

 

Ultima modifica il Sabato, 20 Maggio 2023 17:00

Registrati o fai l'accesso e commenta