Lunedì, 24 Giugno 2024
Lunedì, 20 Marzo 2023 14:19

Under 17 Regionali / Report - Sorpasso Nichelino Hesperia. Il Chieri pronto al primo match point

Scritto da
Elio Bert - Nichelino Hesperia Elio Bert - Nichelino Hesperia

IL PUNTO SULLA 22^ GIORNATA - Girone B senza padroni, corsa emozionante per la vittoria finale. Arrivano altre tre retrocessioni: Torinese, Salice e KL Pertusa. Saviglianese, Polisportiva Bruinese e Beppe Viola provano la svolta playout. VDA Charvensod e Novese invece si aggrappano all'ottavo posto.
 


GIRONE A

Il Volpiano Pianese cancella la sconfitta dello scorso turno e con una prestazione autoritaria regola un buon Turricola Terruggia. Successo che ora manda le foxes a soli 90 minuti dalla conquista del campionato: basterà una vittoria nelle ultime 4. Se ancora la squadra di Malagrinò non può esultare è per merito dello Sparta Novara, che da par suo prosegue l'ottima stagione con il 2-1 sul RG Ticino, una delle squadre più in forma del momento. I 3 punti non regalano ancora la certezza matematica di accesso alle fasi finali, ma anche per i novaresi appare solo questione di tempo e il secondo posto non sembra in pericolo.
Alle sue spalle restano appaiate Casale e Biellese, implacabili contro due squadre come Union Novara e Borgosesia che cercano disperatamente punti per agganciare il treno spareggi. Ma le due big non possono stare tranquille, perché un punto sotto oltre la RG Ticino vedono avvicinarsi il Verbania, che approfitta della sfida alla già retrocessa Strambinese per mettere pressione e portare in pareggio la differenza reti.
Resta più attardato il Città di Cossato, che bloccato in pieno recupero dall'Ivrea è chiamato ora ad un vero e proprio spareggio con il Città di Baveno, anch'esso fermato sul pari dall'Accademia Borgomanero. Due punti separano le "Città": una vittoria per gli azzurro gialli garantirebbe un finale di stagione di speranza per il 4° posto; per la squadra di Mersini invece sarebbe vitale per non rischiare di perdere il treno delle migliori 8, inguaiando per altro la concorrente.
Le loro avversarie di questo turno invece arrivano al rush finale in situazioni differenti, seppur separate da soli 4 punti. L'Ivrea interrompe un filotto di sconfitte che l'ha fatta precipitare ad un passo dalla retrocessione diretta, una boccata d'ossigeno a due giornate dal probabilmente decisivo scontro diretto con il Borgosesia. L'Accademia Borgomanero invece resta incollata ai tubi di scappamento del Baveno e questo punto vale doppio, essendo arrivato recuperando un doppio svantaggio. 

VERDETTI A 4 GIORNATE DALLA FINE

  • Fasi finali (prime 4 classificate): VOLPIANO PIANESE 53, Sparta Novara 44, Casale 37, Biellese 37, RG Ticino 36, Verbania 36, Città di Cossato 33
  • Playout (dalla 9^ alla 11^ classificata): Accademia Borgomaneo 30, Turricola Terruggia 30, Ivrea 26
  • Retrocessione Juniores Provinciale (ultime 3 classificate): Borgosesia 24, Union Novara 20, STRAMBINESE 0 


GIRONE B

Il Lascaris inciampa in quel di Rosta. Non bastano Ierinò e Massaro, la doppietta di Moine permette ai bianco rossi di portare a casa un risultato di prestigio e proseguire così il momento di flessione bianco nero, con i ragazzi di Mirasola che dopo due sconfitte di fila tornano a far punti, ma si vedono ripresi dalla Pro Eureka. La squadra di Settimo è agli antipodi, visto che ha messo da parte i problemi visti nella prima parte del girone di andata e ha ripreso a macinare punti. L'avversario però non poteva opporre troppa resistenza davanti a Coda (tripletta per lui) e compagni e così la Torinese saluta matematicamente la categoria. 
Sarà un ultimo mese entusiasmante, perché sono ben cinque le squadre in lotta per il successo finale. Il Quincinetto Tavagnasco perde l'occasione di restare in vetta con le altre due, bloccato sull'1-1 dal Lucento. Il tecnico Pierro ammette onestamente che gli avversari avrebbero meritato qualcosa di più, ma il pari portato a casa è il simbolo di quanto la compagine lucentina abbia svoltato e ora per la salvezza attende solo la matematica. Mister Contiero invece non fa drammi, conscio che qualsiasi sarà il risultato finale i suoi ragazzi sono stati capaci di dimostrare tutto il loro valore in un contesto così competitivo.
Approfitta della giornata l'Alpignano, che si issa terzo dopo il difficile 2-1 portato a casa contro il Cenisia, grazie alla doppietta di Bitto. Violette ormai ad un passo dalla retrocessione. E davanti bisognerà fare i conti anche con il Vanchiglia, che con un secondo tempo decisamente convincente affonda le speranze dello Spazio Talent Soccer e ad una settimana dalla super sfida con la Pro Eureka chiude il treno di contendenti alle prime posizioni, con solo due punti di distacco dal 4° posto e 4 dalla vetta.
Più certezze nelle retrovie. Il VDA Charvensod stravince il derby con il PDHA Evançon e si tiene stretto l'ottavo posto. Alle sue spalle la Rivarolese è sempre a -5 dopo l'1-0 rifilato al BSR Grugliasco. Domenica 26 si può decidere tutto in Val d'Aosta nello scontro diretto.
Tutto invariato quindi tra Evançon e Grugliasco, un solo punto a separarle, sarà questione di dettagli. Ma alla 23^ il Grugliasco ha un mezzo match point, dovendo sfidare la Torinese.

VERDETTI A 4 GIORNATE DALLA FINE

  • Fasi finali (prime 4 classificate): Lascaris 49, Pro Eureka 49, Alpignano 48, Quincinetto Tavagnasco 47, Vanchiglia 45
  • Playout (dalla 9^ alla 11^ classificata): Rivarolese 25, Spazio Talent Soccer 23, PDHA Evançon 18
  • Retrocessione Juniores Provinciale (ultime 3 classificate): BSR Grugliasco 17, Cenisia 10, TORINESE 4


GIRONE C

Nichelino Hesperia e Chisola sono alle fasi finali, ma a sorridere maggiormente sono i ragazzi di Bert. La nuova capolista affronta il fanalino Salice e sembra un incontro segnato, ma in realtà gli ospiti, ora ufficialmente retrocessi, danno tutto e costringono i padroni di casa agli straordinari. Finisce 2-1, successo vitale per la corsa alla vittoria del campionato, visto che Cheraschese e Chisola si annullano senza reti. Niente è ovviamente deciso, con anche lo scontro diretto tra 1^ e 2^ ancora da disputare, ma per la Cheraschese strada più in salita, viste anche le tre prossime, difficilissime sfide da affrontare.
Prima fra tutte quella con il Pinerolo, 4^ forza e autore di un altro 2-1, quello con cui ha spento gli ardori del Fossano. Il vantaggio del solito Mondino non basta alla squadra di Chiapella, che con un successo avrebbe centrato il sorpasso, ma da qui alla fine siamo sicuri non si daranno per vinti. Stesso discorso per il Cuneo Olmo, anch'esso a 42 lunghezze dopo il trionfale 5-1 sulla Giovanile Centallo. Anche in questo caso vantaggio ospite, ma nonostante il pari nel primo tempo, la ripresa è stata un monologo dei padroni di casa.
Con il Bra che lascia nei guai il Busca dopo il rotondo 4-1 raccolto a domicilio, i successi più rilevanti arrivano da Caraglio e Bruino. Nel derby del cuneese trionfo della Saviglianese, un 4-1 che lascia poco spazio all'immaginazione e manda i rosso blu a due soli punti dalla certezza playout. Per il Caraglio occorre resettare subito, visto che potrà giocarsi le sue residue chance nelle prossime due gare. La prima però sarà con il Beiborg, altra squadra chiamata ad una vittoria della speranza dopo che a Bruino è incappata in una sconfitta pesantissima. Gara davvero pazzesca, con gli ospiti ad andare avanti di rigore nella ripresa nonostante la doppia inferiorità numerica che li ha colpiti dalla mezz'ora del primo tempo. La gioia però dura poco, la reazione dei ragazzi di Esposito è veemente e porta al ribaltamento in 18 minuti. Finale amaro anche per i bianco blu però, visto che viene ripristinata la parità numerica da un arbitraggio che mette d'accordo entrambe le squadre: insufficiente a tutto tondo.

VERDETTI A 4 GIORNATE DALLA FINE

  • Fasi finali (prime 4 classificate): NICHELINO HESPERIA 58, CHISOLA 56, Cheraschese 53, Pinerolo 47, Cuneo Olmo 42, Fossano 42
  • Playout (dalla 9^ alla 11^ classificata): Saviglianese 22, Busca 17, Pol. Bruinse 15
  • Retrocessione Juniores Provinciale (ultime 3 classifciate): Caraglio 12, Beiborg 11, SALICE 2


GIRONE D

Prova di forza impressionante del Chieri. La squadra di Massimo Ricardo travolge una compagine come il Derthona, in piena corsa per accedere ai playoff, per 7-0 ed è ormai in procinto di festeggiare la conquista del campionato. Vedremo domenica se riuscirà a sfruttare il primo di quattro match point a sua disposizione, avversaria la seconda forza Acqui. I ragazzi di Oliva abbisognano di un solo punto per volare alle fasi finali, ma dopo un campionato di vertice, resta il rammarico per il distacco creatosi dalla vetta nelle ultime giornate. Il secondo 2-2 consecutivo infatti porta il distacco dal Chieri a 8 punti e ora servirà dare il tutto per tutto (e incrociare le dita) se si vuole sperare di ricucire lo strappo. In ottica quadrangolari però questo non è certo un punto da buttare via, dato che arriva al cospetto di un avversario di tutto rispetto come la Cbs, ora come ora per altro prossimo avversario nei playoff.
Con anche la squadra di Renzi ormai ad un passo dal passaggio del turno, l'ultimo posto disponibile è questione tra 4 squadre. 
Caduto il Derthona, ora la corsa è sull'Asti, che sopravanza i tortonesi di un punto dopo il 3-2 sull'Alba Calcio. Successo estremamente tirato, contro una compagine che dal canto suo si sta giocando la permanenza diretta ai regionali punto a punto con Novese e Bacigalupo. Alla fine, nonostante la grande prova degli albesi, la vittoria arride alla squadra più quotata, che non può ovviamente dormire sonni tranquilli. Oltre al Derthona infatti, gli astigiani dovranno guardarsi da Albese e Moncalieri, che ormai praticamente certe dei regionali, possono ambire ad un poto in paradiso. La squadra di Marcarino ha la meglio del Bacigalupo dopo una gara che l'ha vista si concedere tanto, ma ha confermato altresì la bontà delle sue bocche da fuoco (61 i gol all'attivo fino a questo momento) per uno spettacolare 8-4 finale. Per i ragazzi di Giorgio Torri invece 3-1 a domicilio sul Canelli. Attenzione a loro in caso di classifica avulsa, ad oggi (con ancora però da giocare Asti-Moncalieri e Albese-Derthona) i blu bianchi sarebbero al comando e se uscissero imbattuti dalla trasferta di Asti, vanterebbero un record di imbattibilità contro tutte le dirette concorrenti.
Chiudono la giornata due risultati di rilievo. La Novese schianta il KL Pertusa 6-0 e oltre a prendersi un piccolo vantaggio sulla 9^ piazza, sancisce la contemporanea retrocessione ufficiale degli avversari. Questo in virtù anche dell'affermazione del Beppe Viola sul Moderna Mirafiori, un vero e proprio spareggio tra due squadre separate da un solo punto. Dopo lo "scandalo pantaloncini" dell'andata, il Beppe Viola è sceso in campo con quella cattiveria in più che ti permette di fare risultato e alla fine la doppietta di Limonciello ha regalato ai padroni di casa 3 punti vitali per sperare di giocarsi il tutto per tutto nei playout. La classifica ora dice +4, un margine da amministrare su Canelli e Moderna, chiamate ad una difficilissima ripresa.

VERDETTI A 4 GIORNATE DALLA FINE

  • Fase finale (prime 4 classificate): CHIERI 59, Acqui 51, Cbs 48, Asti 41, Derthona 40, Albese 38, Moncalieri 37
  • Playout (dalla 9^ alla 11^ classificata): Alba Calcio 27, Bacigalupo 26, Beppe Viola 16
  • Retrocessione Juniores Provinciale (ultime 3 classificate): Canelli 12, Moderna Mirafiori 12, KL PERTUSA 2 

Registrati o fai l'accesso e commenta