Sabato, 28 Gennaio 2023
Sabato, 04 Giugno 2022 14:53

Under 17 / Poule scudetto - Lascaris di rabbia, un gran secondo tempo abbatte l'Alghero

Scritto da
I mattatori Fregnan, Marotta e De Luca I mattatori Fregnan, Marotta e De Luca

FASE NAZIONALE - Sardi avanti a sorpresa nel primo tempo, bianconeri che non capitalizzano una netta superiorità e rischiano in alcuni frangenti. Nella ripresa reazione d'orgoglio e arriva la meritata vittoria. Ora testa a domenica prossima, si vola a Bergamo.
 


LASCARIS-ALGHERO 3-1
RETI: pt 14' rig. Marras (A), st 13' Fregnan, 15' De Luca, 29' Marotta
LASCARIS: Dematheis, Adamo, Costa (st 25' Kingidila), Mammolenti, Naso (st 20' Friso), Albertini (st 32' Cannizzaro), Cipullo (st 12' De Luca), Umilio, Stocchino, Marotta (st 30' Obase), Fregnan (st 48' Mallamace). A disp. Allegretti, Favilla, Birtolo. All. Falco
ALGHERO: Marcomini (st 47' Deana), Sanna, Caria O., Lubrano (st 34' Caria C.), Molinari (st 45' Piras), Marras (st 45' Silanos), Faedda, Spiri (st 29' Cicala), Finetti (st 25' Manca), Sasso (st 17' Cherchi), Pinna. All. Serra
AMMONITI: pt 42' Molinari (A), st 31' Manca (A), 50' Mallamace (L)
ARBITRO: Roland A. di Cuneo; assistenti Bono e di Maggio di Torino

LA PARTITA

E' servita una bella strigliata negli spogliatoi per rimettere sui binari giusti una gara che sembrava stregata. E forse anche un piccolo aiuto dell'arbitro in occasione del rigore per gli ospiti. Ma andiamo con ordine. L'incontro sembra subito poter prendere una buona piega, vista la superiorità fisica e nel palleggio che i ragazzi di Pianezza mostrano al cospetto dei campioni regionali sardi. Tuttavia nei primi 10' grossi pericoli non vengono creati e a parte un rigore reclamato (soprattutto dagli spalti), i padroni di casa non riescono ad innescare i loro fortissimi avanti. L'Alghero si difende e cerca di ripartire, ma nonostante le pesanti assenze difensive e di un perno come Ballacchino a centrocampo, i classe 2006 Mammolenti e Naso sono impeccabili e Albertini è asfissiante nel pressare chiunque passi dalle sue parti. Non sembra esserci storia, nonostante la difficoltà a cercare la porta dei bianconeri, ma al 14' arriva la doccia fredda: Dematheis rinvia oltre l'area per Umilio che passa indietro alla difesa, sbagliando però il tocco, Naso alla disperata cerca di fermare l'attaccante avversario e lo stende ed è rigore. Qui l'arbitro è inflessibile, ma grazia il difensore non estraendo nessun cartellino. Il giocatore algherese era a tu per tu con Dematheis e la decisione appare alquanto dubbia, regolamento alla mano. Marras comunque non si fa distrarre e segna, anche piuttosto fortunosamente visto che la palla passa sotto le gambe dell'estremo difensore.
La rete non scuote più di tanto la partita, anche se due minuti dopo su angolo Marotta da dentro l'area piccola va vicinissimo al raddoppio, ma centra incredibilmente Marcomini. La pressione del Lascaris è costante, ma le azioni da gol latitano e al 27' è ancora l'Alghero ad andare vicino alla rete, ma Dematheis è superlativo in uscita nel dire di no a Faedda lanciato pericolosamente dalle retrovie. Nel finale Stocchino va vicino al pari, ma la difesa si salva come può e poco dopo uno spiovente di Umilio su punizione non trova nessuna deviazione per un soffio.
Nell'ultimo minuto poi una chance per parte fa gridare al gol. Prima è l'Alghero con una bella azione sulla sinistra sull'asse Sasso-Marras a mandare in area ancora Faedda, ma la sua conclusione di prima esce di un nulla. Poi è Stocchino a sfondare sulla destra, ma il suo tiro ad incrociare è fermato dal palo a portiere battuto.

Si va negli spogliatoi e il Lascaris viene catechizzato a dovere e nonostante il gran caldo riparte rabbioso. Già al 3' ancora Marotta di testa su azione d'angolo fa venire i patemi agli avversari. L'Alghero è messo subito alle strette e al 13' arriva il pari: Fregnan è lanciato in area sulla sinistra, Marcomini non esce e permette al 11 di casa di andare alla conclusione, sulla respinta del portiere lo stesso Fregnan è lesto ad insaccare.
Nonostante il gol arriva un rosso ad un dirigente della panchina dei padroni di casa, ma i giocatori non si fanno distrarre e subito dopo passano con il neo entrato De Luca, bravo a finalizzare con un bel sinistro a giro sul palo opposto.
Il fortino eretto dagli algheresi crolla e l'inerzia è tutta solo per i bianconeri, anche se al 20' l'ennesimo scatto di Faedda produce un sinistro defilato che finisce fuori di poco, ma Dematheis controllava. E' solo un sussulto d'orgoglio e al 27' la traversa di Stocchino è l'avvisaglia del 3-1. Lo sfortunato 9 di casa è inarrestabile sulla destra, dribbling in area e cioccolatino offerto a Marotta che di testa chiude la partita.
La girandola di sostituzioni da una parte e dall'altra non cambia l'esito dell'incontro e si susseguono diverse ghiotte occasioni per i piemontesi. Obase entra bene in gara e offre due assist d'oro prima a De Luca, poi a Marotta, ma le conclusioni terminano alte, poi è Umilio ad andare vicinissimo al palo con un gran tiro da fuori, dopo lo slalom di Fregnan sulla sinistra. L'ultima chance è per Cannizzaro, che chiama all'intervento l'estremo difensore sardo con un gran tiro da fuori deviato dalla difesa. C'è tempo ancora per un guizzo del solito, generosissimo Faedda terminato alto dopo la punizione di Marras e per gli ultimi cambi che l'arbitro fischia la fine e manda la squadra di Balice a giocarsi tutto domenica prossima sul campo dei campioni di Lombardia del Virtus Ciserano Bergamo.

Registrati o fai l'accesso e commenta