Mercoledì, 21 Febbraio 2024
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 472

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 798

6° GIORNATA Giornata spettacolare per il Girone C degli Allievi. Il Chisola  dilaga 8-0 contro la Piscinese Riva. Euro gol in Cbs Giaveno Coazze tra gol olimpico e gol di punizione dai trenta metri all'incrocio. Il Mirafiori trascinato da Bombardieri affossa il Bra 


Inizia al meglio la partita per il Chisola che con facilità archivia la pratica Piscinese Riva, gara conclusa per 8-0. Queste le parole del tecnico Giorgio Brigenti. "Abbiamo fatto gol subito,  ma non abbiamo concretizzato le tantissime occasioni.  Abbiamo creato una ventina di palle gol. Ora le gare si fanno molto più complicate e dobbiamo concretizzare meglio." Il Bra invece scende in campo con troppa presunzione contro  il Mirafiori di Luigi Nudo. Un gruppo dalla rosa corta e con l'infermeria piena e che quando scende in campo sa di dover lottare per poter competere ai grandi livelli. E così la tripletta di Bombarderi e la rete di Bandiera affossano il Bra che perde tre punti importanti. Cbs e Giaveno Coazze termina per 6-1 con una serie di reti da cineteca. Il primo realizzato dal Giaveno Coazze da direttamente da calcio d'angolo, un gesto tecnico che non si vede spesso nei manti verdi. Per i Diavoli Rossi Sbriccoli realizza la sua  tripletta personale. Per il Pozzomaina arriva invece la vittoria fuori casa, galvanizzato anche dal ritorno di capitan Persichella dopo l'infortunio che lo ha tenuto fuori per due mesi.Arriva anche la rete de La Rosa, classe 2003, alla prima esperienza con gli Allievi. La sfida tra Bacigalupo e Atletico Torino si conclude invece per 2-1 mentre l'Olmo batte per 6-1 la Bruinese e il Monregale affossa per 7-0 il Nichelino Hesperia. Per il Pinerolo la pratica è semplice contro l'Area Calcio Alba e Roero, conclusasi per 5-0.

 

 

BACIGALUPO-ATLETICO TORINO 2-1
RETI: pt 25' Palumbo (B), st 10' Barbera(A), aut 30' Falcone


CBS-GIAVENOCOAZZE 6-1
RETI: 10' e st 12' 26' Sbriccoli,  15' Massaccese su rigore, 26' Ferraro, 29' st Culotta.
ESUPULSIONI: st 38' Culotta.

CHISOLA-PISCINESERIVA  8-0
RETI: pt 10' e st 5' 12' st Granata, 36' Germinario, st 2' Barbero, 20' Carmancinghi.

MIRAFIORI-BRA 4-2
RETI: pt 25' Biasibetti (B), st 20' Turano (B), 3 Bombarderi (M), 1 Bandiera (M).

MONREGALE-NICHELINO HESPERIA 7-0
RETI: Calimera doppietta, Maia rigore, Ruffino, Maia. Beccaria, Barberis.

OLMO-BRUINESE 6-1
RETI:  4 Audisio, Pesano, Gaied.

PINEROLO-AREA CALCIO ALBA ROERO 5-0
RETI: 2 Capri, 2 Francese, 1 Migliore.

SALUZZO-POZZOMAINA 0-3
RETI: pt 20' Sebastiano su rigore, pt 25' Tedesco, st 30' La Rosa ('03).
                                                                                                                                                    Riccardo Bianco

GIRONE C/ 1° GIORNATA - Il Giovanile Centallo piega il Carignano, Area Calcio espugna il campo del Savigliano
 


Nessuna pioggia di gol come nei gironi A e B della stessa categoria, ma partite tirate e combattute. Giovanile Centallo fa valere il fattore casa contro il Carignano, così come il Pinerolo, che piega 3-1 l'Atletico Torino. Stesso risultato, ma fuori casa per l'Area Calcio: passata in svantaggio nel primo tempo, ribalta la partita con tre reti nel secondo parziale, approfittando dell'inferiorità numerica del Savigliano per il rosso comminato a Tall nel primo parziale. Partita indecisa fino all'ultimo in casa del Monregale, ma a gioire sono gli ospiti grazie al provvidenziale Trimarchi nel recupero. Risultato di misura anche tra CBS e Lesna Gold, decisa da bomber Achino. Massimo risultato nonostante una prestazione che lascia insoddisfatto mister Renzi. Traspare invece positività in casa Lesna: "E' stata una buona partita e abbiamo avuto anche tre chiare occasioni per pareggiare. Considerando la mancanza di due pedine importanti che erano squalificate, posso ritenermi abbastanza soddisfatto", commenterà a fine incontro l'allenatore Giangreco. Bacigalupo e Cumiana si spartiscono la posta invece grazie ad un gol per tempo. Chiude il programma odierno la sfida tra Mirafiori e KL Pertusa, vinta di misura dagli uomini di casa dopo una buona prova di entrambe le squadre.
Nel posticipo domenicale, è il Chisola ad imporsi sul campo del Bra. Bella prova  complessiva degli ospiti, ma la copertina se la ritaglia Dell'Anno: porta i suoi in vantaggio nel primo parziale e nella ripresa, dopo il raddoppio di Coscia, chiude i giochi con un eurogol al volo ad incrociare su pallone da calcio d'angolo. Per i padroni di casa a cinque dalla fine arriva il gol di Squillacioti a rendere meno amaro il passivo.

GIOVANILE CENTALLO-CARIGNANO 2-0
Reti: pt 14' Marro, st 23' Rinaudo

PINEROLO-ATLETICO TORINO 3-1
Reti: pt 4' (r) Campanella (P), 33' (r) (AT), st 18' Bonan (P), 25' Blal (P)

SAVIGLIANO CALCIO.AREA CALCIO ALBA ROERO 1-3
Reti: pt 12' Gimah (S)
Espulsi: pt 20' Tall (S)

MONREGALE-CARMAGNOLA 1-2
Reti: pt 9' Giamo (C), Comino (M), st 42' Trimarchi (C)

CBS-LESNA GOLD 1-0
Reti: pt 30' Achino
Esp: st 38' Nordio

BACIGALUPO-CUMIANA 1-1
Reti: pt 25' (B), st 29' Benigno (C)

MIRAFIORI-KL PERTUSA 1-0
Reti: st 2' Campolongo

BRA-CHISOLA 1-3
Reti: pt 35' Dell'Anno (C), st 15' Coscia (C), 23' Dell'Anno (C) 35' Squillacioti (B)

Alpignano, 09/02/2018

 

Pubblico della grandi occasioni quello che ha assiepato, lo scorso fine settimana, i campi dell'Allende ad Alpignano. Nel week.end del 3 e 4 di febbraio si è svolta infatti la fase finale della 6^ edizione del torneo "Alpignano in Maschera", dove i vincitori delle prima fase provinciale e della seconda interregionale hanno avuto mdo di confrontarsi con alcune società professionistiche accorse da diverse zone del nord Italia. Oltre alle solite Torino e Juventus, hanno accolto l'invito degli organizzatori altre Piemontesi come Novara, Alessandria, Pro Vercelli, Cuneo e Bra, da fuori regione sono accorse l'Hellas Verona, Il Padova, il Como e l'Accademia Pavese e poi ancora altre squadre minori come Club Milano, il Lombardia 1 ed il Giana Eminio che hanno ben figurato sorprendendo il pubblico.

 

Due le categorie interessate dal Torneo, gli Esordienti 2° Anno 2005 ed i Pulcini 2° Anno 2007. In entrambi le categorie l'ha fatta da padrone il Torino. Nella categoria 2007 la finale è stata tutta torinese, dove nel più classico dei derby, il Torino ha vinto di misura sulla Juventus, dopo un incontro equilibrato sino alla fine. Nella finale per il terzo e quarto posto invece il Cuneo ha avuto la meglio sull'ottimo Club Milano. Nella categoria 2005, il quotato gruppo Torinese ha strapazzato il Chisola, al quale però va dato il merito di aver raggiunto la finale. Piazza d'onore per il Padova, 4° posto per l'ottima compagine del Lombardia 1. A ridosso di queste si è poi classificata la squadra di casa dell'Alpignano.

 

 

Alla fine, ottima la soddisfazione degli organizzatori, capitanati da Christian Bellanova, per la buona riuscita della manifestazione. Due giorni intensi di impegni con partite a ripetizione dal mattino alla sera che hanno messo a dura prova tutta la struttura organizzativa, ma alla fine i risultati ed il pubblico li hanno premiati. Piccola soddisfazione anche per giocaacalcio.it, che ha supportato con i suoi servizi l'aggiornamento in tempo reale del sito dell'Alpignano, dove in particolare il pubblico ha potuto seguire il torneo sin dalle prime fasi ma soprattutto la concitata evoluzione delle 2 giornate finali.

Un ringraziamento da parte dell'Alpignano Calcio va a tutte la società partecipanti (atleti, mister, dirigenti e genitori) ed a tutti quelli che con il loro lavoro hanno reso possibile questa manifestazione.

 

Su alpignanocalcio.it e su giocaacalcio.it, nei menù tornei, è possibile consultare il calendario completo di tutte le fasi del torneo, con i relativi risultati e classifiche.

Sotto invece alcune foto della premiazione.

 

La Redazione              

Alpignano, 03/02/2018

 

Il Padova vince facile nel secondo tempo contro l'Alpignano

 

Sul campo sintetico prende il via per l'Alpignano bianco, la fase finale del torneo Alpignano in Maschera, dove la squadra di casa dovrà vedersela con alcune delle numerose società professionistiche che hanno preso parte al torneo. Le partite, nella prima fase, si giocano in due tempi da 20 minuti. Nel primo incontro, i bianchi dell’Alpignano, oggi guidati eccezionalmente dal Mister Campasso, si trovano di fronte la squadra del Padova.

 

I primi 2 minuti sono equilibrati, poi il Padova ci prova 2 volte con Bottaro che colpisce anche un palo (vedi video), poi equilibrio fino al 6°minuto quando il numero 15 porta in vantaggio il Padova su una respinta del portiere (vedi video). Il Padova è in vantaggio, ma l'Alpignano sembra in partita cercando oltre a difendere anche a ripartire in velocità, e al 10°minuto l'arbitro fischia un rigore per l'Alpignano, Occhiogrosso calcia forte ma la palla supera la traversa (vedi video), occasione sfumata per pareggiare. Passano i minuti e il Padova cresce a livello di gioco, ma trova delle difficoltà contro gli avversari che mettono tanta grinta e al 16°minuto Occhiogrosso, dalla destra, fa partire un tiro/cross che sorprende il portiere, lo supera e porta il risultato in parità, 1 a 1. Passano i minuti con l'Alpignano che difende gli attacchi del Padova e finisce un bel primo tempo 1 a 1.

 

Nel secondo tempo i primi minuti passano velocemente, ma al 4°minuto il Padova passa in vantaggio con Zago, dopo una palla roccambolesca sulla linea di porta. Passa un minuto e Liso tocca un pallone su un’azione in velocità degli avversari che finisce nella propria porta. Il risultato diventa 3 a 1 per il Padova. Dopo 4 minuti Bettin batte una punizione da quasi metà campo che sorprende Casalegno e finisce in rete (vedi video). Passa il tempo e i ragazzi dell'Alpignano, dopo i 3 gol presi in pochi minuti, non reagiscono più e sono in balia degli avversari che giocano bene e con ordine. Al 15°minuto Casalegno sbaglia un rinvio e viene subito punito dall'avversario che segna il quinto gol (vedi video), finisce con il risultato di Alpignano bianco 1 Padova 5.

 

Sicuramente tecnicamente più forte il Padova. Nel primo tempo partita bella e combattuta, mentre nel secondo tempo gli errori difensivi dell'Alpignano, contro un avversario così forte, hanno fatto la differenza, poi si è visto poco sia al centro campo che in attacco.

 

(Al fondo alcune foto dei protagonisti ed i video della partita. QUI una ampia galleria fotografica sulla partita) 

 

Mauro Costa (Alpignano)        

 

ALPIGNANO vs PADOVA: 1 a 5

 

MARCATORI: 15 del Padova, Occhiogrosso (A), Zago(P), Liso Aut. (A), Bettin (P) e ???? (P)

 

FORMAZIONE ALPIGNANO: 1) Casalegno, 2) Bonfiglio, 3) Crivat, 4) Ferrigni, 5) Zanella (C), 6) Occhogrosso, 7) Costa, 8) Antoniazzi, 9) Petrillo, 10) Aiello, 11) Martinetto, 12) Mattiello, 13) Liso, 14) Cireddu, 15) Strada, 16) Cimino

All: Campasso

 

FORMAZIONE PADOVA: 1) Bizzaro, 2) Racu, 3) Gobbato, 4) Bottaro, 5) Mascambruni, 6) Mantini, 7) Molin, 8) Bettin, 9) Zago, 10) Inglesi, 11) Zachetto, 12) Stefanin, 12) Bartolini

All. Davide Checchini

 

 

Alpignano, 03/02/2018

 

Il Novara travolge l'Alpignano bianco con 7 reti

 

Sul campo in erba si disputa il secondo incontro dell'Alpignano bianco contro il Novara.  I ragazzi del Novara provano subito ad attaccare ed al 3°minuto gli viene annullato un gol per fuorigioco, i ragazzi dell'Alpignano cercano di contenere e ripartire ma gli avversari al 9° minuto passano in vantaggio con Vacca. Poco dopo il  Novara, all’11°minuto, con Omoruyi porta a 2 le reti. Non passa 1 minuto e Vidhi firma il 3°gol e l'Alpignano da la sensazione di non reagire, come un pugile messo all'angolo del ring. Il Novara allora amministra la partita senza grosse difficoltà e all'ultimo minuto del primo tempo Vacca segna il 4° gol, risultato meritato.

 

Nel secondo tempo i ragazzi del Novara giocano come nel finire del primo tempo, consapevoli di avere la partita in mano, passa 1 minuto e il quinto gol lo firma Omeregbe dopo un' errore del portiere e anche il sesto gol arriva per un'incertezza difensiva tra compagni e Vidhi ne approfitta. Martinetto riesce a segnare il gol della bandiera per dell'Alpignano, poi si continua a vedere giocare solo il Novara,  con i ragazzi di Mister Campasso demoralizzati e in grossa difficoltà. Al 16°minuto batte una punizione Giugno firmando il settimo gol per il Novara.

 

L’incontro finisce sul risultato di Alpignano bianco 1 Novara 7. Lezione di calcio per la squadra di casa, che si è arresa dai primi minuti di gioco contro un avversario più forte.

 

Mauro Costa (Alpignano)    

 

ALPIGNANO vs NOVARA: 1 a 7

 

MARCATORI: Vacca (N), Omoruyi (N), Vidhi (N), Vacca (N), Omeregbe (N), Vidhi (N), Martinetto (A), Giugno (N)

 

FORMAZIONE ALPIGNANO: 1) Casalegno, 2) Bonfiglio, 3) Crivat, 4) Ferrigni, 5) Zanella (C), 6) Occhogrosso, 7) Costa, 8) Antoniazzi, 9) Petrillo, 10) Aiello, 11) Martinetto, 12) Mattiello, 13) Liso, 14) Cireddu, 15) Strada, 16) Cimino

All: Campasso

 

FORMAZIONE NOVARA: 1) Giroletti, 2) Bracchi, 3) Italiano, 4) Hu Yiwang, 5) Peradotto, 6) Mane, 7) Omoregbe, 8) Ricordi, 9) Vacca, 10) Bidhi, 11) Giugno, 12) Macchi, 13) Grassia, 14) De Dona, 15) Omoruyi, 16) Sartor, 17) Sibilio

    

 

Alpignano, 04/02/2018

 

Anche contro l'Accademia Pavese l'Alpignano deve arrendersi

 

Nella giornata di Domenica 4 febbraio, l'Alpignano affronta le altre squadre classificatesi al 4° posto nella prima fase del Sabato. Oggi le partite prevedono da regolamento 1 solo tempo della durata di 25 minuti. Nella prima partita del calendario, alle 9 del mattino, l'Alpignano, alla cui guida è tornato il Mister Pellegrino, deve vedersela con l'Accademia Pavese.

 

Già da subito, si vede che anche questa volta gli avversari hanno una marcia in più. Più veloci, più aggressivi, fisicamente più pronti. Ed è proprio dal pressing iniziale dei rossi dell'Accademia Pavese che nasce la prima occasione da gol. L'Alpignano perde palla nella propria metà campo, Conti si invola per vie centrali sul corridoio trovato libero e trafigge l'incolpevole Mattiello (vedi video). L'Alpignano non riesce a reagire e l'unica vera occasione della partita la ottiene con Occhiogrosso che, involatosi a centrocampo, presentandosi defilato davanti a Bernini tira a lato (Vedi video). Per il resto è un continuo assedio dell'Accademia Pavese, che ci prova da tutte le direzioni sino al secondo gol, dove in seguito ad un assist di Masini, da dietro arriva Zollo, che di testa porta il risultato sul 2 a 0 (vedi video), che sarà anche il risultato finale.

 

(Al fondo alcune foto dei protagonisti ed i video della partita. QUI una ampia galleria fotografica sulla partita) 

 

Salvatore Bonfiglio (Alpignano)

 

ALPIGNANO vs ACC. PAVESE: 1 a 2

 

MARCATORI: Conti (P) e Zollo (P)

 

FORMAZIONE ALPIGNANO: 1) Casalegno, 2) Bonfiglio, 3) Crivat, 4) Ferrigni, 5) Zanella (C), 6) Occhogrosso, 7) Costa, 8) Antoniazzi, 9) Petrillo, 10) Aiello, 11) Martinetto, 12) Mattiello, 13) Liso,  15) Strada, 16) Cimino

All. Diego Pellegrino

 

FORMAZIONE ACC. PAVESE: 1) Bernini, 2) Calcaterra I, 3) Calcaterra M, 4) Conti, 5) Cremascoli, 6) Curci, 7) De Petris, 8) Di Martino, 9) Furlani, 10) Masini, 11) Moroni, 12) Pasetti, 13) Pozzori, 14) Romanini, 15) Zollo

 

    

 

Alpignano, 04/02/2018

 

Finisce ai rigori l'ultima sfida tra Alpignano e Bra

 

Nell'ultima partita del torneo, l'Alpignano deve affrontare la perdente dell'atra sfida del girone Platino, il Bra che a sua volta è stato sconfitto dall'Alessandria. Di fronte, dunque, due squadre che hanno sempre perso sino ad ora e con tanta voglia di riscatto. La posta in palio è il 15° posto e nessuna delle due squadre vuole arrivare ultima. La sfida è sicuramente più alla pari rispetto alle precedenti e di conseguenza più avvincente. Nonostante a centrocampo la partita sia equilibrata, i due giganti difensori del Bra, Urbinati e Paschetta, fanno la differenza ed impediscono agli attaccanti dei padroni di casa, di essere pericolosi. Sull'altro fronte invece saranno gli estremi difensori dell'Alpignano Mattiello e Casalegno a fare la differenza, che ricorrendo alle loro più remote doti tecniche, riescono a mantenere inviolata la propria porta. Una su tutte la parate di Casalegno (vedi video), sicuramente determinante ai fini del punteggio finale. La partita si conclude dunque sullo 0 a 0 ed il protocollo prevede che vengano tirati tre rigori per squadra. L'Alpignano comincia male con Ferrigni che tira centralmente ed il portiere del Bra respinge di piede (vedi video), mentre per il il Bra non fallisce Paschetta (vedi video). Poi è il turno di Antoniazzi per l'Alpignano, che questa volta spiazza il portiere avversario (vedi video), mentre Mattiello, parando il tiro di Sorrentino, riporta in parità il punteggio (vedi video). Nella terza tornata realizzano sia Aiello per l'Alpignano che Mazzoni per il Bra (vedi video). Si va allora ad oltranza. Per l'Alpignano Cimino non fallisce l'appuntamento, con la palla che colpisce il palo prima di finire in rete (vedi video), mentre Mattiello, neutralizzando il tiro di Sankosaj (vedi video), regala all'Alpiganno la vittoria finale. Dopo lo 0 a 0 iniziale la partita si conclude sul 3 a 2 finale per l'Alpignano.

 

Sicuramente il bilancio di questi due giorni non è positivo per i ragazzi dell'Alpignano Bianco, ma nello stesso tempo, l'opportunità di potersi confrontare con squadre professioniste molto più titolate, ha dato loro la possibilità di fare una esperienza nuova, che servirà da insegnamento per la loro crescita.

 

(Al fondo alcune foto dei protagonisti ed i video della partita. QUI una ampia galleria fotografica sulla partita) 

 

Salvatore Bonfiglio (Alpignano)     

 

ALPIGNANO vs BRA: 3 a 2 (d.c.r.)

 

MARCATORI: Paschetta (B), Antoniazzi (A), Aiello (A), Mazzoni  (B), Cimino  (A)

 

FORMAZIONE ALPIGNANO: 1) Casalegno, 2) Bonfiglio, 3) Crivat, 4) Ferrigni, 5) Zanella (C), 6) Occhogrosso, 7) Costa, 8) Antoniazzi, 9) Petrillo, 10) Aiello, 11) Martinetto, 12) Mattiello, 13) Liso,  15) Strada, 16) Cimino

All. Diego Pellegrino

 

FORMAZIONE BRA: 1) Perucca, 2) Urbinati, 3) Garino, 4) Paschetta, 5) Testa, 6) Sorrentino, 7) Gramari, 8) D'Amello, 9) Sankosaj, 10) Mazzoni, 11) La Scala, 13) Dimitrov

 

 

TORINO – Domenica, 21 gennaio 2018

 

Bra e Rivoli si sono scontrate nel secondo turno del girone eliminatorio del Torneo Carnevalesco organizzato dallo Spazio Talent Soccer sui campi di corso Appio Claudio. I primi dopo aver superato di stretta misura il San Mauro e i secondi dopo una sconfitta più larga nel risultato che sul piano del gioco contro i favoriti biancocelesti di Alpignano.

Ne è scaturita una gara combattuta ed equilibrata, forse basata più sugli spunti dei singoli che sul gioco di squadra e che alla fine ha portato ad entrambi un punto che rimanda al prossimo fine settimana il discorso qualificazione ai quarti di finale.

 

Dopo i primi minuti di studio sono i rivolesi di bianco vestiti a rompere gli indugi al 7’ quando Fregnan prima conquista una punizione al limite dell’area e poi si incarica del forte tiro che Perucca riesce solo a respingere sui piedi dell’accorrente Marotta che non fallisce e da due passi porta in vantaggio i suoi. La reazione dei giallorossi è legata più alla foga che al ragionamento e Molino e compagni riescono a reggere sul piano fisico fino al 21’ quando i cuneesi ottengono il pareggio-fotocopia sugli sviluppi di una punizione.

E’ La Scala ad incaricarsi del centro che viene respinto dalla difesa rivolese, Urbinati si fa trovare pronto al limite, si coordina molto bene e pareggia con un forte tiro che si insacca alla destra di Sganga.

 

 

La ripresa, sul piano del gioco e delle occasioni, viene equamente spartita in due dalle contendenti. Al 5’ e al 7’ sono i ragazzi di Africano a procurarsi due belle occasioni con Testa protagonista. Prima l’ala cuneese penetra indisturbata in area dalla destra ma il suo tiro viene miracolosamente deviato in angolo dall’accorrente Andrioletti pronto a salvare la sua porta con una diagonale provvidenziale e poi è Sganga ad alzare sopra la traversa un insidioso missile del 4 avversario indirizzato sotto la trasversale.

Scampati i pericoli il Rivoli si scuote e  si getta in avanti anch’esso più col coraggio e con la volontà che con il ragionamento alla ricerca della vittoria ma le folate di Cacciatori, Tufaro, Fregnan e Gribaldo non sortiscono gli effetti sperati. E proprio questi ultimi due si rendono protagonisti delle occasioni più pericolose nei minuti finali. Il numero 10 tentando di battere a sorpresa l’ennesima punizione auto-conquistatasi al limite ma trovando Ghione pronto alla respinta e il numero 18 arrivando forse un po’ stanco e defilato al tiro che finisce a lato proprio allo scoccare del triplice fischio.

 

Per sperare di superare il turno adesso i cuneesi dovranno cercare di limitare i danni contro il fortissimo Alpignano mentre per il Rivoli l’unica possibilità è legata ad una netta vittoria contro il S. Mauro.

 

Mario Gribaldo  (Rivoli)                             

 

RIVOLI - BRA: 1 – 1 (1-1) (0-0)

 

MARCATORI: 7’ pt Marotta (R), 21’ pt Urbinati (B)

 

FORMAZIONE RIVOLI – 1) Sganga, 3) Ianovici, 4) Marotta, 5) Molino, 6) Bellini (C), 8) Iachino, 9) Tufaro, 10) Fregnan, 11) Cacciatori, 14) Andrioletti, 16) Golizio, 18) Gribaldo.

All. Jacopo Crispo

 

FOPRMAZIONE BRA  – 1) Perucca, 2) Urbinati, 3) Garino, 4) Testa, 5) Simondi, 6) Paschetta, 7) La Scala, 8) D’Amelio, 9) Dimitrou, 10) Gramari, 11) Mazzoni , 12) Ghione, 13) Sankosaj, 14) Garcea.

All. Paolo Africano

 

MERCATO GIOCATORI/4° PUNTATA - Siamo nel vivo del calcio mercato per i Giovanissimi: Armando Iattoni ha rinforzato la squadra allenata dall'ex giocatore professionista che, oltre ad essere direttore tecnico, funge anche da tecnico per i 2001. Molto attive anche Vanchiglia, Orizzonti Utd e Bra

MERCATO GIOCATORI/4° PUNTATA - L'ex J Stars ritrova Cerutti ad Alpignano, mentre Ligato adesso ha un reparto in mezzo al campo devastante. Pesce all'Ivrea Banchette accoglie otto ex giocatori di Angeli e il Bra sogna in grande: punta il bomber del Cuneo e l'esterno dell'Accademia Alba

Capolista fermata sul pari dalla Lavagnese, ma l'autorete del giocatore biancorosso vale la sconfitta per i ragazzi di di Sappa contro il Rapallo Bogliasco. Bene Asti, Pro Settimo, Acqui e Bra

Lo scontro diretto tra le due formazioni dirà tanto sulle gerarchie dell'alta classifica. Per il Chieri capolista incontro abbordabile contro la Lavagnese, lotta serrata per il quarto posto

I collinari e i biancorossi superano agevolmente le insidie di Asti e Acqui, i torinesi vengono fermati sullo 0 a 0 dal Vado. Manita del Bra ai danni della Novese