Sabato, 28 Gennaio 2023
Martedì, 01 Novembre 2022 09:42

Under 16 Regionali / Report - Venaria e Salice rispondono presente. Fortitudo e Caraglio, botti da paura. Che caos in Cenisia-Leinì

Scritto da
Venaria Venaria

IL PUNTO SULLA 7^ GIORNATA - In un girone A fatto di larghe vittorie, spicca la pugnace Oleggio. Esordio convincente in casa Pianezza. Il Beiborg ferma anche il Pinerolo. Grande rimonta della Sisport.
 


GIRONE A

Nessun sussulto e risultati abbastanza netti in questa giornata, con le squadre posizionate peggio in classifica tutte sconfitte. L'unico pari è quello tra Accademia Borgomanero e Juventus Domo, con i granata di Domodossola che strappano un buon punto sul campo avverso e si portano così a +5 sulle ultime posizioni.
Ben tre le cinquine di giornata, a realizzarle Sparta Novara, Pro Eureka e la capolista Biellese. Ma se contro le prime due Santhià e Città di Baveno la vittoria è senza appello, ben più combattuta la partita tra i bianconeri e l'Oleggio. Padroni di casa capaci di rimontare nella ripresa il doppio svantaggio concretizzatosi nel primo tempo e capaci di dare battaglia fino all'ultimo. Gli stessi arancio rimarcano con orgoglio come solo il Volpiano Pianese prima di questo incontro, sia stato capace di bucare tre volte nella stessa giornata la porta della Biellese e applaudono la pugnace prestazione dei propri ragazzi.
In vetta sempre l'Ivrea, che sommerge il Romagnano e si gode il nuovo leader della marcatori Reda Touti, con un poker salito a 13 in stagione. 
Chiudono la giornata di vittorie a domicilio Volpiano Pianese e Casale, entrambe con un tris. Nero stellati che lasciano ancora a 0 l'Union Novara, mentre le foxes vengono sorprese in apertura da Milani, salvo poi ribaltare tutto entro la fine del primo parziale. La Strambinese comunque lotta strenuamente e la rete della sicurezza arriverà solo all'ultimo minuto.

GIRONE B

Molti più spunti in questo raggruppamento, dove si parte con il caos venutosi a creare in Cenisia-Leinì. La gara a detta degli ospiti è stata costellata da diversi errori arbitrali e a lungo andare gli animi si sono scaldati. La giovane direttrice di gara alla fine ha sventolato quattro cartellini rossi all'indirizzo dei giocatori del Leinì e ad una ventina di minuti dal termine, sul 2-0 per i padroni di casa, dopo un capannello venutosi a creare per l'ennesimo rosso, ha spedito entrambe le squadre negli spogliatoi. Tenendo conto che in 7 è ancora possibile giocare, l'arbitro ha probabilmente valutato che non ci fossero più le condizioni per proseguire in sicurezza, quindi ci sarà da capire cosa deciderà il Giudice Sportivo, in base a quanto riporterà il referto e il commissario di gara presente al campo. Il tecnico del Leinì Sponzilli è furioso per la direzione complessiva dell'incontro e come tutta la squadra attende giovedì l'uscita del comunicato pronto, a seconda del caso, a presentare ricorso.

Nelle gare concluse senza problemi, in attesa del Lucento atteso nel posticipo, spiccano le vittorie di Lascaris, Pianezza e Venaria.
I bianconeri passano come un rullo su un impotente Borgaro Nobis, per un 12-1 che lascia davvero poco spazio alle interpretazioni. Nella festa del gol spicca la prestazione di Beggi, che si regala una cinquina da favola.
Il Pianezza si impone 4-2 sul difficile campo del VDA Charvensod, grazie alle doppiette dei soliti Zerbi e Mereu. Vittoria importante perché sancisce l'esordio del tecnico Michele Macciola, che in settimana ha sostituito Davide Garro. Scelta interna per i rosso blu, con il neo allenatore che passa dall'Under 14 all'Under 16 e saluta il suo arrivo così: "Siamo tutti contenti della bella prestazione vista oggi. I ragazzi hanno ovviamente avuto il contraccolpo di questo cambio in panchina, ma credo in cuor loro abbiano giocato anche per l'ex tecnico e sono contento di questa reazione. Abbiamo portato a casa una vittoria penso meritata per quanto fatto vedere in campo, per il gioco espresso. Siamo stati ordinati in campo, al cospetto di un'ottima squadra con diverse individualità interessanti. Ci hanno creato qualche problema con le palle lunghe, ma siamo stati capaci di rispondere adeguatamente, a capire come sistemarci in campo e costruire le azioni che hanno portato ai gol".
Infine si sblocca finalmente il Venaria, in uno scontro diretto da non perdere assolutamente. A farne le spese il Quincinetto Tavagnasco, travolto dai ragazzi di Petrucci che dopo diverse buone, ma sfortunate prestazioni, trovano la meritata vittoria con una prestazione senza sbavature, eccezion fatta per la rete concessa nel finale, a risultato ampiamente deciso. Un buon messaggio da parte di tutta la rosa, con le due reti finali arrivate dalla panchina e ora testa alla trasferta sul campo del Pianezza.
Si riscattano subito Alpignano e Vanchiglia, a farne le spese Paradiso Collegno e Ciriè. Per la squadra di Campasso bella reazione dopo la brutta sconfitta in casa del Leinì e terzo posto rafforzato. Ora la partita più sentita, il derby con il Lascaris nel posticipo del lunedì.
Alickaj basta al Vanchiglia, in una gara che lascia tanto amaro in bocca al Ciriè. Il tecnico Peluso si rammarica per i due gol annullati per fuorigioco, ma non può che essere orgoglioso della prestazione offerta dai suoi, che hanno concesso poco o nulla e sono stati puniti per un episodio.

GIRONE C

Il Chisola è il solito rullo compressore e non lascia scampo al Bra, godendosi il sesto clean sheet su sette gare e salutando anche la rete del bomber dei 2008 Giambertone. Per i vinovesi vetta in solitaria, visto che la Giovanile Centallo subisce la prima sconfitta nell'incontro di giornata. Colpo esterno del Caraglio, che si conferma ancora e dimostra quanto in alto può puntare questo gruppo. Incontro godibile e estrremamente combattuto, ma corretto, con i padroni di casa che forse meritavano qualcosa in più e possono maledire la sfortuna, per aver preso un palo con Barra subito prima della rete della vittoria avversaria. Queste due belle realtà comunque faranno divertire fino alla fine.
Chi si è divertito in questo turno è stato il Salice, che in due partite sotto la guida di Paolo Borgna ha conquistato 4 punti. In una gara delicatissima contro la diretta concorrente Alba Calcio, i fossanesi si sono scatenati e hanno rifilato una cinquina ai malcapitati avversari. Dopo un primo tempo bloccato ci ha pensato Fantini in apertura a bucare la rete avversaria e da lì gol a grappolo, con Cagliero dalla panchina, ancora Fantini e poi Kila ad arrotondare nel finale, dopo la rete della bandiera di Lupi.
Si porta a casa il terzo pari di fila il Beiborg, che ferma autorevolmente il Pinerolo, costringendolo anche alla rimonta. E pari è anche tra Saviglianese e Area Calcio, 3-3 di cui possono essere decisamente più soddisfatti i padroni di casa, bravi a rimontare prima il doppio svantaggio, poi dopo essere andati ancora sotto tenere duro e nel finale, con l'uomo in più, impattare con Isoardi. Ospiti che finiranno in 9 e dovranno fare a meno dei due elementi nella trasferta a Borgaretto, mentre per la Saviglianese gara con nulla da perdere sul campo della Giovanile Centallo. 
Chiudono due vittorie esterne: il frizzantissimo 5-3 con cui il Cuneo Olmo viola il fortino della Cheraschese, concretizzando per altro il sorpasso; il 2-0 targato Asembe del Nichelino Hesperia sul fanalino Roretese, una vera boccata d'aria fresca per i nichelinesi, che non facevano punti dalla prima giornata.

GIRONE D

Strepitosa vittoria della Fortitudo di Edoardo Cazzolla, che grazie a Zanellato e Butteri infligge la prima sconfitta stagionale alla Cbs.
C'è mancato poco fossero due le grandi sorprese di giornata, perché la Sisport se l'è vista brutta a Tortona, con un Derthona che nel primo tempo ha fatto patire non poco la capolista. I cross di Mendeni e Vay trovano sempre la testa dell'imperioso Taverna, che con una doppietta decide un primo, combattuto parziale. Ma la ripresa è di marca ospite, con una reazione rabbiosa che porta Molino e Scarpellino a trovare il pari in soli 8 minuti. Ci penseranno Rossetti e Leone nella seconda metà di parziale a chiuderla e tenere così a punteggio pieno la squadra. 
Tengono il passo Chieri e Novese, che a braccetto a 15 punti chiudono il quartetto di prime. Per gli azzurri vittoria netta sul campo del Beppe Viola, troppo ampio il divario tra le due; la Novese trova pane per i suoi denti in casa del Pozzomaina, ma nella ripresa grazie anche ai cambi la porta meritatamente a casa. I ragazzi di Angelo Liberati proseguono la marcia per restare tra le migliori quattro, per mantenere il trend positivo ora trasferta in casa del Cit Turin, prima dello scontro diretto con il Derthona.
Dietro rallenta l'Acqui, che non punterà alle prime quattro posizioni, ma sta disputando un eccellente campionato e mette comunque in cascina un altro prezioso punticino. Che vale tanto anche per il KL Pertusa, al terzo risultato utile consecutivo e bravo a rimontare due volte lo svantaggio con Martelli.
Staccano ulteriormente gli ultimi posti anche l'Asti, che dopo quattro giornate riassapora la vittoria; e il Turricola Terruggia, che con le doppiette di Farotto e Cotoia ha la meglio dell'Asca e lo lascia fermo a 0 punti.

Registrati o fai l'accesso e commenta