Lunedì, 04 Marzo 2024
Martedì, 06 Febbraio 2024 12:11

Under 16 regionali / Report - Chisola e Lascaris non smettono di impressionare. Testa a testa tra Città di Baveno e RG Ticino

Scritto da
Chisola Chisola

IL PUNTO SULLA 18^ GIORNATA - Nessuna sorpresa, ma tanti incontri sul filo di lana. Punti all'ultimo respiro per Virtus Accademia, Pinerolo e Chieri. Il Nichelino Hesperia sfiora una clamorosa rimonta contro un Borgaro Nobis in netta ripresa. Il San Giacomo Chieri si conferma in gran forma. Successi sudatissimi per Pro Eureka e Vanchiglia contro gli ottimi Caselle e Cit Turin.
 


GIRONE A

La RG Ticino si conferma miglior attacco del girone travolgendo il Verbania per 4-1. Padroni di casa che nel primo tempo hanno avuto diverse occasioni non capitalizzate, venendo poi puniti oltremodo nella ripresa. Fuggono via quindi gli avversari odierni, così come il Città di Baveno, staccato sempre di un punto dopo il 5-1 in rimonta sul campo dell'Accademia Borgomanero. I verbanesi devono invece guardarsi le spalle, perché il Diavoletti Vercelli è ad una sola vittoria di distanza complice il netto 4-0 rifilato al Città di Cossato. Da non sottovalutare ovviamente anche la Biellese, che con Dagostino regola il Borgosesia centrando la prima vittoria del 2024. Ora per i bianconeri però c'è la dura trasferta di Baveno.
Alle loro spalle il Bulè Bellinzago segna per la seconda gara di fila cinque reti strapazzando così l'Arquatese e portandosi a +5 sulla coppia formata da Accademia Borgomanero e Gozzano. Quest'ultimo infatti perde contro l'Ivrea uno scontro diretto delicatissimo, con gli eporediesi che restano agganciati al treno salvezza con le unghie e con i denti. Decisivo Aresti, che prima segna, poi fallisce il 2-0 dal dischetto, ma alla fine risulta ancora fondamentale per i suoi colori. E con l'Ivrea resta in scia l'Union Novara, 2-0 al fanalino Romagnano grazie a Bassi e Nicolini. Per le ultime tre della classe la situazione si sta facendo molto critica.

GIRONE B

Due reti per tempo e il Lascaris supera in trasferta il Quincinetto Tavagnasco, che comunque ha dato battaglia non rendendo le cose semplici alla capolista. Nessuna chance per la Strambinese, troppo il divario con il Volpiano Pianese per un 9-0 dove spiccano la doppietta di Odello che apre la gara e i quattro gol di Garbellini. Vince anche la Pro Eureka, ma che fatica a Caselle. I padroni di casa disputano un incontro di altissimo spessore tenendo in apprensione fino all'ultimo minuto i più quotati avversari, che segnano con Ciambrone al 17' del primo tempo e portano a casa tre punti importantissimi nella corsa al 2° posto.
A metà classifica scoppiettante 3-2 del Charvensod sul campo del Vallorco, con i padroni di casa a sfiorare un'epica rimonta dopo aver chiuso il primo parziale sotto di due reti. I valdostani si sono scontrati con il carattere dei ragazzi di Bellino, rimessi in carreggiata dalle reti di Quagliotti e Baldi, ma ci ha pensato Napoli a rimettere a posto le cose per gli ospiti. I blu bianchi ora sono attesi a Gassino, appuntamento a mercoledì ore 18.30 per il recupero della 17^. Per i rossoblu occasione d'oro per aumentare ulteriormente il margine sulla zona spareggi e proseguire nel solco tracciato in questo 2024, che vede la squadra di Filograno ancora imbattuta. Con l'Aygreville è arrivato un tranquillo 3-0 e il destino è tutto nelle loro mani, avendo da qui alla fine solo scontri diretti, escluse le gare con Volpiano e Lascaris. Non allunga, ma può dirsi certamente soddisfatta del punto acquisito la Virtus Accademia, che sotto 1-0 fino all'ultimo contro la diretta concorrente Venaria, agguanta il pari nel recupero grazie a Bellissimo e tira così un sospiro di sollievo. Ancora un successo per il Pianezza del tecnico Nuzzo, che sfrutta al meglio la trasferta aostana per rientrare tra le migliori 8. Ora scontro diretto caldissimo con il Caselle. 

GIRONE C

La Cbs si conferma avversario ostico, ma alla fine la capolista Alpignano ha la meglio grazie alla doppietta di Zmoshu inframmezzata dallo squillo di Barone e la vetta è sempre al sicuro. Dietro solita bagarre emozionante, vincono tutte e tre le inseguitrici. Sempre secondo il Vanchiglia, che viene sorpreso nel finale di primo tempo dal Cit Turin, in gol con Perrini, suda sette camicie per sfondare le difese avversarie e alla fine trova la via del gol in 4 minuti dopo la mezz'ora della ripresa, decisivi i cugini Ledda. Molto più sereni i successi di Lucento e Sisport, che già nel primo tempo contro rispettivamente Paradiso Collegno e Rosta avevano indirizzato le sfide. Sta piuttosto tranquillo lo Spazio Talent Soccer a quota 31, che si, si fa sorprendere dal Bacigalupo in apertura di gara, ma coglie il pari prima del duplice fischio e complice anche il rosso al neroazzurro Milazzo subito dopo, ribalta la sfida nella ripresa. Chi prova a fare un passo verso la salvezza diretta è il KL Pertusa, con un travolgente 6-3 al Mirafiori dove spicca la tripletta di Dehari. 22 i punti, nel mirino il terzetto composto da Rosta, Paradiso Collegno e Cbs a quota 28. Un solo pareggio, quello tra Pozzomaina e Cenisia che serve a poco ad entrambe.

GIRONE D

Prova di forza clamorosa del Chisola, che al cospetto della seconda forza Fossano manda un messaggio a tutta la categoria con un perentorio 4-1. Neanche a dirlo, protagonista assoluto Heinzen Manduca, che nel primo tempo ne segna tre in sedici minuti decidendo di fatto la sfida. Per la squadra di mister Petiti un inciampo comunque preventivabile e il distacco sulle inseguitrici resta ancora rassicurante. Intanto però sia Pedona che Pinerolo vincono e proseguono il loro duello a distanza per la conquista del terzo posto. Scintillante la prestazione dei ragazzi di Garavagno, 5-2 alla Cheraschese dove brillano i gemelli Giordano, con Thomas in rete e Mattia decisivo con ben tre assist. Il Pinerolo invece può esplodere di gioia solo nel recupero, perché trova pane per i suoi denti al cospetto del Vigone, capace di rimontare con Marchisano la rete di Fossat realizzata nel primo tempo. Quando l'1-1 sembrava deciso è arrivato poi Faye a regalare 3 punti d'oro ai padroni di casa. Punti vitali perché permettono di tenere dietro Bra e Cuneo Olmo, sempre pronte ad approfittare di qualsiasi passo falso là davanti. I giallorossi strapazzano 6-1 la Rivarolese, la squadra di  Bottasso ne fa 4 alla Polisportiva Garino e ora lancia il guanto di sfida al Fossano, sarà una sfida da non perdere.
Alle loro spalle riparte il Saluzzo, 3-0 a domicilio al Giovanile Centallo che vale il +6 sulla zona spareggi. Incontro che nella ripresa si infiamma con il vantaggio ospite, l'espulsione di Filippo Maero, la doppietta di Bonansea e il rigore sventato da Cravero. Con la squadra di Bianchi c'è sempre da divertirsi e ora c'è il Pedona. Come c'è da divertirsi con il Borgaro Nobis. In questa 2024 i ragazzi di Tonus hanno davvero invertito la marcia e dopo tre pareggi arriva la prima vittoria, fondamentale contro la diretta concorrente Nichelino Hesperia. I nichelinesi hanno optato per un cambio in panchina e contro il Borgaro sedeva l'ex Barracuda Diego Delpesce, ma nonostante una reazione d'orgoglio notevole (da 4-0 a 4-3) è arrivata un'altra sconfitta, con tanto di sorpasso da parte della concorrente. Sabato con la Rivarolese match da non sbagliare, l'8° posto è sempre alla portata.

GIRONE E

Giornata nefasta per chi giocava tra le mura amiche, sono arrivate infatti solo vittorie esterne. Il Derthona ne fa 7 all'Alba Calcio, due in più di quelle del Moncalieri all'Asca e le due vanno avanti senza intoppi. Nel prossimo weekend proverà l'Asti a mettere i bastoni tra le ruote alla capolista, ma intanto si fa bello calando il tris all'Acqui e tenendo sempre un punto dietro il Don Bosco Alessandria, che con lo stesso risultato ha la meglio dell'Albese. 
Più combattute le restanti gare. Il Chieri ha la meglio dell'Ovadese, che perde un incontro fotocopia rispetto a quello visto lo scorso turno. Azzurri avanti con la decima rete stagionale di Omar Ledda, poi risultato che tiene fino ai caldissimi minuti finali. Massone pareggia in zona Cesarini, ma non c'è neanche il tempo di esultare che la punizione di Caputi regala il successo ai ragazzi di Zaccarelli. Torna a Chieri raggiante anche il San Giacomo, al sesto risultato utile consecutivo. Che fatica però con il Mezzaluna, che nonostante la situazione di classifica deficitaria non smette di lottare con orgoglio e caparbietà e viene piegato solo dal rigore di Ferrero. Situazione simile per la SCA Asti, che viene piegata dalla concretezza della Novese nella ripresa dopo un primo tempo chiuso sull'1-1, ma la cui prestazione soddisfa il tecnico Ceste, che sta vedendo crescere i suoi ragazzi nonostante i risultati poco fortunati.

Registrati o fai l'accesso e commenta