Mercoledì, 22 Maggio 2024
Domenica, 01 Maggio 2022 11:34

Under 16 Regionali / La partita - Tris contro coppia per un Caselle che ammicca alla salvezza con un decisivo Esposito. Occasione sfumata di un soffio per i ragazzi di Danieli

Scritto da Alfonso Elia
Caselle Caselle

SFIDA SALVEZZA - Partita complicata in un campo più ristretto del normale. Vittoria importante per un Caselle che sale momentaneamente in sesta posizione in attesa della partita del Pianezza che potrebbe scalzarlo in caso di vittoria. Pesante sconfitta per un ottimo Charvensod, che vede allontanarsi di un soffio la possibilità di salvezza prima della fine del campionato.


CASELLE-VDA CHARVENSOD 3-2
RETI: pt 5' Apollaro (CH), 18' Silvestri, 26' Rosset (CH), 35' Della Carri, st 40' Esposito
CASELLE CALCIO: Chieco, Nocilla, Silvestri, Perta (20' st Riondino), Portaluri (8' st Vergara), Fileccia, Vergara (23' st Lioce), Rando, Salvi (40' st Fiorito), Delli Carri, Esposito. A disp. Odorico, Gheza, Guzzardo Stillo, Marando, Melis. All. Zullo
VDA CHARVENSOD: Bonasera, Lo Tufo, Rosset, Scarfone, Apollaro, Orfano, Milani (36' st Cutano), Girardi, Davisod, Poletti, Pacuku (23' st Anania). A disp. Lautiero, Gerbone, Marcellan, Seminara. All. Danieli
ESPULSO: st 41' Lioce (C)

LA PARTITA

Sfida fondamentale per entrambe le squadre, che giocano con la consapevolezza di dover vincere per sperare di evitare i Play-Out. Entrambe, infatti, partono subito con un atteggiamento aggressivo che porta attacco e difesa a scontrarsi in continuazione sulle rispettive aree di gioco costringendo a bloccare le azioni in maniera anche molto decisa. Non sorprende quindi che già al 10’ minuto arrivi il primo gol, per il Charvensod, su una punizione tirata da Girardi che manda la palla in area, con Apollaro che riesce a infilarla in rete dopo qualche secondo.
Dopo si fa sotto il Caselle, con due buone giocate al 11’ e 14’ con Esposito, che a centrocampo dribbla gli avversari costringendo la difesa a commettere fallo; al 18’ arriva una nuova punizione tirata da Fileccia, con Silvestri che tira di tacco destro e riporta la squadra in parità.
Al 24’ la porta gialla subisce un nuovo attacco sventato da Bonasera e la squadra riparte, avanza e guadagna una nuova punizione quasi da centro campo. È il 26’ e gli ospiti si riportano in vantaggio con un gol che è quasi la replica del primo, anche se a segnare è Rosset.
Al 28’ un pericoloso Davisod tenta il distacco, ma viene fermato molto bene da Perta che per un paio di minuti diventa il protagonista della partita per la difesa e il centrocampo rossonero e sarà forse anche a causa di questo suo slancio difensivo che l’attacco si mostra più convincente, così da permettere il secondo gol dei padroni di casa al 35’, con firma di Delli Carri che riesce a trovarsi al posto e momento giusto per portare la palla in rete.

Il secondo tempo riparte con Portaluri che già dal 1’ attacca la porta gialla tirando di poco sopra la traversa, mentre al 5’ è solo grazie a Bonasera che il Charvensod evita il sorpasso.
Al 9’ è la volta di Girardi e Davisod di minacciare la squadra di casa. La coppia ha una buona alchimia e per tutta la ripresa saranno i giocatori più sotto stretta sorveglianza da parte dei rossoneri, come dimostra un ottimo Fileccia che al 16’ blocca Davisod appena prima dell’area. Nonostante ciò al 35’ si avvicinano nuovamente alla rete che non arriva solo per qualche centimetro.
Al 31’ c’è un’altra occasione persa da parte dei gialli con Orfano che avanza fino in area avversaria, solo per passare agli avversari vista la mancanza di compagni nelle posizioni d’attacco davanti alla porta.
Al 37’ Esposito mostra di voler sbloccare la situazione e si avvicina al gol con un colpo di testa che sfiora il palo e al 40’ è pronto a sfruttare un clamoroso errore della difesa gialla che lo lascia solo contro il portiere a segnare il gol della vittoria.

Amara sconfitta per l’A.S.D. Charvensod con il dirigente che commenta così la sconfitta: “Con un campo così corto è stato molto difficile, non abbiamo potuto fare altro che palle alte e giocare sulle seconde , quindi di calcio se ne è visto poco. Per quanto riguarda il risultato facciamo un mea culpa, perché regalare palla gol al termine della partita, su una ripartenza dove avremmo dovuto controllarla, credo sia un’azione che si commenta da sola. Complimenti al Caselle che ci ha creduto fino alla fine. Se è destino che dobbiamo andare ai Play-Out li affronteremo al nostro meglio. Ma con due partite e 6 punti in palio io sono ancora fiducioso. Mai dire mai nel calcio!”

Tutt’altra atmosfera in zona Caselle con la dirigenza che esulta: “È stata una bella vittoria, combattuta fino alla fine. Complimenti al Charvensod. Con il risultato di questa partita possiamo sperare di evitare i Play-Out, ma ci mancano ancora due partite importanti, una con il PDHA Evançon e l’altra con il Quincinetto, due ottime squadre. Speriamo bene.”

Registrati o fai l'accesso e commenta