Martedì, 27 Febbraio 2024
Lunedì, 27 Novembre 2023 09:36

Under 16 regionali / Report - All'Alpignano la sfida degli ex. Biellese e Lascaris super. Che colpi di Cuneo Olmo e Novese

Scritto da
Angelo Martorana - Alpignano Angelo Martorana - Alpignano

IL PUNTO SULLA 11^ GIORNATA - Nel girone E pazzesca lotta per il gradino basso del podio. Saluzzo in gran forma, pronta una gustosa sfida al Football Club Vigone. Le vittorie di Union Novara, Borgosesia, Mirafiori, e SCA Asti dimostrano che nulla sarà certo fino all'ultimo. Don Bosco Alessandria furioso. 
 


GIRONE A

Cade la capolista Verbania ed è costretta a cedere il passo in testa a Città di Baveno e RG Ticino. I verbanesi partono forte, ma senza concretizzare arrivano all'intervallo sullo 0-0 e ad inizio ripresa la Biellese entra in campo decisa e portandosi subito avanti con Bellato. L'incontro si innervosisce e fioccano i rigori, due per gli ospiti con l'infallibile Coda Cap a portare la compagine di Fuoco sul 3-0, poi arriva anche per i padroni di casa, con Villa che però riesce solo a rendere meno amaro il passivo. Baveno quindi a 27, ma non è stata una passeggiata in casa del Gozzano, caduto solo in virtù della rete siglata da Cautiero; mento patemi per la RG Ticino, che conferma la bontà del suo attacco (terzo della categoria) calando la cinquina sull'Arquatese del sempre concreto Filippo Quaglia, ancora in gol con una doppietta.
La Biellese ha riaperto la lotta per il podio e prova a restare agganciato al treno il Diavoletti Vercelli, capace di espugnare Ivrea dopo un incontro tirato, deciso dal rigore di Averono. Perde invece ulteriore terreno il Bulè Bellinzago, che dopo un buon inizio ora deve guardarsi le spalle per restare nel gruppo delle migliori 8. A tal proposito pesante la sconfitta interna patita per mano del Città di Cossato (la quinta nelle ultime quattro gare), con gli azzurro gialli ora ad un solo punto di distanza e tornati al sorriso dopo aver collezionato un solo punto negli ultimi cinque incontri. Il Cossato scavalca Ivrea e Accademia Borgomanero, ferma al palo dopo la debacle in casa dell'Union Novara. Prestazione eccellente dei padroni di casa, trascinati dalla verve sotto porta di Nicolini, autore di 3 reti e capaci di portarsi a casa il primo successo casalingo, che da nuova linfa alle speranze di rimonta. La classifica è molto corta e anche il Borgosesia, vincente con un poker sul fanalino Romagnano, resta incollata alle posizioni che garantirebbero almeno gli spareggi.

GIRONE B

Tutti gli occhi puntati sul match di cartello tra Pro Eureka e Lascaris, sfida che non ha deluso le attese rivelandosi incerta fino al triplice fischio. Nonostante l'impegno profuso dai padroni di casa però, il risultato è sempre a favore dei bianconeri, che non sbagliano nulla e continuano il percorso perfetto fatto di sole vittorie. Ora sono 8 i punti di vantaggio sulle inseguitrici, a due giornate dalla fine del girone di andata ci sarà en plein per la corazzata del tecnico Meschieri?
I primi tre posti sembrano comunque molto saldi, con il Volpiano Pianese che aggancia la Pro Eureka tenendo a 6 lunghezze di ritardo il 4° posto. Per le foxes la trasferta di Gassino non è stata una passeggiata, ma dopo il botta e risposta del primo tempo targato Pettinari-Rettore, ci pensa De Luca dalla panchina a risolverla dopo soli quattro minuti dal suo ingresso in campo e per lui ora sono 9 in campionato.
Anche il quarto posto è in condivisione, con il VDA Charvensod momentaneamente avanti sulla Virtus Calcio in virtù dello scontro diretto a favore. Entrambe vincenti in questo turno, ma in modi diversi. I valdostani regalano spettacolo con il Caselle, un incontro frizzante ricco di gol che sembrava destinato a terminare 3-3. Ma nel recupero in un solo giro di lancette i padroni di casa hanno graffiato due volte con El Ouatassi e Baldo lasciando pieni di rammarico gli avversari. La Virtus si impone più nettamente sull'Aygreville, ma solo nel secondo tempo Mascolo e compagni sfondano il muro avversario, che non riesce così ad avere continuità dopo il successo dello scorso weekend. Destino identico per CGC Aosta contro il Quincinetto Tavagnasco, decisivi i gemelli Pramotton, e per la Strambinese, che in casa del Vallorco gioca una gran partita portandosi avanti, venendo recuperata nella ripresa e tenendo quasi fino all'ultimo pur con l'uomo in meno, prima che Gola spenga le speranze a due minuti dal termine. Resta in zona critica, anche se ancora ad una certa distanza dal 12° posto, il Pianezza, sconfitto in casa dal Venaria nello scontro diretto tra chi punta all'8° posto. Classifica anche qui che resta comunque molto corta per evitare gli spareggi.

GIRONE C

Dopo l'inciampo dello scorso turno riparte forte la capolista Alpignano, in una gara dal passato sentito. Il tecnico Martorana, ex Paradiso Collegno, non fa sconti e le danze si aprono proprio grazie ad un altro ex collegnese come Edoardo Zmoshu. Sarà poi Fioccardi a chiudere i giochi, gara comunque risolta negli ultimi 15 minuti non senza difficoltà.
Impegnativa anche l'affermazione del Lucento sul campo del Pozzomaina, ma la seconda forza del girone non arresta la sua corsa e tiene nel mirino la favorita, staccata di soli 4 punti e prendendosi un piccolo margine sul terzo posto occupato dal Vanchiglia. I granata infatti trovano pane per i loro denti contro l'ottimo Rosta, che impone l'1-1 e non perde terreno puntando a chiudere il girone di andata nel miglior modo possibile, tenendo nel mirino le posizioni di vertice. Come i bianco rossi la Sisport, che espugna Cenisia con un tris e lo Spazio Talent Soccer, dilagante contro il Cit Turin per un 9-1 senza appello. Il gruppone compatto, che guarda avanti, ma deve tenere comunque un occhio alle spalle, comprende anche la Cbs, che supera il KL Pertusa dopo aver chiuso sotto 1-0 il primo parziale, ma reagendo splendidamente nel secondo e potendo preparare con maggior entusiasmo la complicata sfida al Lucento.
Chiude la giornata il tennistico 6-0 del Mirafiori sul Bacigalupo, vittoria della speranza che affonda ulteriormente i nero azzurri, ma un toccasana per il morale dei ragazzi di Pancioli, che vedono ora l'11^ piazza, anche se nel prossimo weekend arriva l'Alpignano.

GIRONE D

Troppo Chisola per la pur buona Rivarolese, che regge quasi un tempo, ma finisce per cadere poi 4-0 con tre reti siglate nella ripresa. Alle spalle dei vinovesi c'è un ricambio, perché il Pedona viene sconfitto da un Cuneo Olmo estremamente concreto e solido, che si porta così ad un solo punto dalla diretta concorrente e potrà ora ospitare il Chisola con il morale a mille. Al secondo posto quindi ecco il Fossano, che con una prestazione quasi perfetta regola la Polisportiva Garino, che salva l'onore con il gol di Bovi. Tre gol per Neri nei padroni di casa e con tre gare ancora da disputare prima della sosta natalizia, la compagine di Petiti potrebbe chiudere l'anno mandando un forte messaggio a tutte le avversarie.
Tiene il passo delle migliori anche il Pinerolo, 4-2 sul campo del Giovanile Centallo favorito anche dall'espulsione del rosso blu Re, quando il risultato era però già sul 3-0. Cade invece il Nichelino Hesperia, che al cospetto di un Saluzzo estremamente performante non trova le contromisure adatte per interrompere l'ottimo momento della squadra del tecnico Bianchi. Tre vittorie nelle ultime tre e classifica che sorride, con l'8° posto a 3 soli punti di distacco e sarà ora interessante seguire lo scontro diretto con il Football Club Vigone, altra compagine in ottima forma e capace di espugnare Cherasco con un convincente 4-2. Primi minuti di fuoco per i ragazzi di Signorino, con Giannone e Berger che prima del quarto d'ora spiccano il volo con 3 reti. La reazione dei lupi ad inizio secondo tempo è veemente, con Ribecco e Ternavasio che mettono tutto in discussione in soli cinque minuti, ma gli ospiti reggono e nel finale Giannone si porta a casa il pallone mettendo il sigillo alla partita.
Molto più sciolta la vittoria del Bra, netto 5-0 al Borgaro Nobis per quello che si conferma essere il secondo attacco del girone e squadra che per la seconda gara di fila ha blindato la porta non concedendo nulla.

GIRONE E

Giornata caldissima in questo raggruppamento, a partire dalla sfida che ha visto la capolista Moncalieri salvarsi dalla disfatta contro il Don Bosco Alessandria. Chiuso il primo tempo sul 2-0 gli ospiti hanno subito il ritorno degli avversari, che hanno trovato due gran gol con Manzo e Socco mantenendo così l'imbattibilità. Furioso il tecnico del Don Bosco Bordini, non per il risultato in se, ma per quanto, a suo dire, mostrato dall'arbitro nel secondo tempo, con una direzione di gara tutta atta a favorire i padroni di casa.
Questo pareggio permette al Derthona di farsi sotto e portarsi ad un solo punto dalla squadra di Pandiscia, decisivo il bel 3-1 rifilato all'Asca, mentre non ne approfitta l'Asti. In casa di una strepitosa Novese i galletti vengono sorpresi da Di Mauro e perdono contatto con il duo di testa, finendo per essere assorbiti nel gruppone che dalla 3^ all'8^ posizione è stretto in soli 4 punti. Merito anche dell'Alba Calcio, che contro l'Acqui si scatenate in rimonta regalandosi 5 reti di qualità è portandosi a 20 lunghezze. Una in più di Acqui, Novese e Chieri, con gli azzurri bloccati nel derby da un bel San Giacomo che dal canto suo vuole almeno tenere senza patemi la zona spareggi. Zona che vuol provare a centrare la SCA Asti, che si regala il primo successo stagionale dopo la bella rimonta contro la diretta concorrente Mezzaluna. Decisivo Puppione, entrato dalla panchina e capace di spaccare l'incontro regalandosi anche la rete del successo. Vince infine l'Ovadese, ottimo 4-1 all'Albese con il solito Vaccarello sugli scudi autore di una tripletta. Il distacco con l'8° posto è di 7 punti, le ultime tre giornate prima della sosta ci diranno che cosa aspettarci dalla seconda parte del campionato.

Registrati o fai l'accesso e commenta