Lunedì, 27 Maggio 2024
 Luca Mereu

Luca Mereu

IL PUNTO SULLA 23^ GIORNATA - Il girone A è quello che coinvolge più squadre sia per entrare tra le prime 8 che per evitare 12^ e 13^ posizione. Più definiti gli altri raggruppamenti, ma non per il podio. Il girone E potrebbe regalare la miglior quarta classificata.
 


GIRONE A

Tre i risultati più importanti della giornata. Nella lotta al podio il Gozzano trova il pari a 5' dal termine grazie a La Ferlita e tiene così a 3 punti di distanza la Biellese, potendo contare su una partita in meno dei rivali.
Nelle retrovie colpaccio della RG Ticino, che espugna Verbania con un combattuto 3-2 centrando il terzo successo consecutivo che la avvicina ulteriormente ai playout. Per i verbanesi invece probabile addio ai sogni di gloria, difficile a questo punto recuperare 6 punti al Gozzano. Strepitosa prova anche per l'Oleggio, che con un perentorio 4-1 piega l'Accademia Borgomanero e si prende un margine di tre lunghezze sul Cossato. Borgomanero che dovrà ancora sudare, a partire dal recupero del 24 contro la capolista.

Nessuna sorpresa nei restanti incontri. Il Città di Baveno supera 2-0 lo Sportiva Caltignaga ed è ormai vicinissimo alla conquista del girone. Gli avversari di questo turno invece devono assolutamente vincere il recupero con l'Alicese se vogliono nutrire concrete speranze di agguantare gli spareggi. Al secondo posto stabile il Bulè Bellinzago. Con il Borgosesia non è stata una passeggiata, ma anche in 10 questo forte gruppo ha trovato la forza di reagire al 2-2 di Bisetti e trovare con Palmieri i 3 punti a due minuti dal triplice fischio. Borgosesia ottavo con un occhio alle spalle, dove c'è l'Alicese che pareggia a reti bianche con il Città Cossato, ma che grazie al recupero può ricucire il gap. Vince infine la Juventus Domo sul Santhià, 2-0 nell'anticipo del sabato e ora testa al Gozzano nel recupero.

GIRONE B

Una solida prestazione consente al Charvensod di strappare un importantissimo punto in ottica salvezza diretta in casa della capolista Pro Eureka. I ragazzi di Settimo si vedono ora tallonati dal Volpiano Pianese, che trascinato dal ciclone Chira fa sua la sfida d'alta classifica con il Borgaro Nobis. La Pro può comunque contare su una gara in meno, mentre il Borgaro ha un buon margine da gestire sul quarto posto. Il Quincinetto Tavagnasco ci proverà fino alla fine, anche se deve obbligatoriamente vincerle tutte, intanto approfitta impietoso del Venaria per gonfiare la differenza reti e prepara ora la dura sfida alla Rivarolese. 7-0 al Paradiso Collegno per i ragazzi di Rivarolo e ora con una vittoria sarebbero certi dei regionali, potendo giocarsi le ultime tre giornate a mente sgombra. Discorso identico per il Gassino, che manca il primo match point con l'Ivrea, facendosi rimontare dal rigore di Actis, ma ormai per i rosso blu il risultato è pressoché scontato. Gli eporediesi invece sono lì a giocarsi l'ingresso nelle migliori otto, la gara da recuperare è con la Pro Eureka, ma il distacco dalla Virtus Accademia è di soli 3 punti. I nero bianchi non vanno oltre l'1-1 con l'Atletico Cbl, incontro sentito con un espulso per parte e risultato che può soddisfare e deludere a metà entrambe. Per l'Atletico era forse l'ultima ghiotta occasione per evitare gli spareggi, che però sono comunque garantiti, basta un punto o che il Paradiso Collegno non le vinca tutte. Infine anche l'Olympic Collegno dovrà ancora lottare, ma intanto il 2-1 sul campo della Strambinese regala fiducia in vista del recupero con il Gassino.

GIRONE C

Tra il weekend e il 19 sono arrivati importanti risultati per quanto riguarda le retrovie. Il pareggio domenica della Bruinese consente al Lucento (sconfitto 2-0 dal Cenisia) e al Vanchiglia (vincitore 2-1 sul campo del Rosta) di essere certe dei regionali la prossima stagione. I bianco rossi invece tremano, perché nel recupero con la Bruinese è arrivato un pesantissimo 4-0 contro che rilancia le quotazioni della squadra del tecnico Lussiana, ora a 4 punti di distanza. Colpaccio anche del Mirafiori, che grazie a doppio Boldrino piega la Cbs scavalcando il Psg, travolto sabato da una Sisport sempre più vicina all'approdo alle fasi finali. I distacchi sono ancora minimi e alla ripresa Bruinese-Psg potrà forse dire molto sulle ultime tornate. Appare ormai condannato il BSR Grugliasco, il 3-1 interno subito per mano dell'Alpignano rende praticamente impossibile sperare nella rimonta.
Per gli almanacchi il larghissimo successo del Lascaris sul Cit Turin, con i bianconeri che ancora non hanno matematicamente vinto il girone e sono chiamati nella 24^ alla trasferta sul campo della Sisport, antipasto di ciò che verrà a campionato concluso.

GIRONE D

Tutto aperto per il podio, corsa a tre con Cheraschese, Busca e Pinerolo che vincono bene in questo turno, rispettivamente 4-2 sul Giovanile Centallo, 5-1 sul Pedona e 3-0 in casa della Monregale. Per il Centallo fine dei giochi per le Finals, le concorrenti se la giocheranno fino all'ultimo e attenzione al recupero del 3 aprile con il big match tra Pinerolo e Cheraschese. Non hanno più nulla da chiedere al campionato Cumiana e Fossano, ma nessuna delle due intende far regali. I giallo blu fanno sudare non poco il Chisola nell'anticipo di sabato, gli azzurro bianchi regolano un Morevilla affamato di punti per 3-2 dopo essersi visti rimontare due volte ed essere rimasti in 10, gran prova. Per l'8^ piazza è quindi duello tra Nichelino Hesperia (28) e Cuneo Olmo (25), con i cuneesi che hanno rosicchiato due punti in questo weekend travolgendo 5-1 il Candiolo e approfittando del pari degli avversari con la Saviglianese. Proprio quest'ultima però ha una gara da recuperare e potrebbe portarsi a 25 punti, accendendo ulteriormente il finale di stagione.
Le sconfitte di Candiolo e Pedona condannano le due squadre, resta la Monregale in corsa, con una vittoria nel recupero proprio con il Pedona si porterebbe a -4 da Morevilla ed eventualmente Saviglianese.

GIRONE E

Anche in questo raggruppamento i risultati più importanti arrivano dal fondo classifica, visto che in avanti vincono tutte tenendo quindi i risultati invariati.
Il successo più importante è del Lenci Poirino, che espugna dopo un'aspra lotta il campo della SCA Asti e approfittando della sconfitta del Mezzaluna sul campo della capolista si porta all'11° posto con due punti di vantaggio. Per la SCA situazione al limite, serve una vittoria nel recupero con il San Giacomo Chieri per poter sperare ancora, altrimenti saranno provinciali. Come ormai lo sono per il Moncalieri, fatale il 2-0 casalingo inflittogli dall'Asca, che con una gara in meno potrebbe ancora nutrire ambizioni di salvezza diretta, ma intanto fa un deciso passo verso gli spareggi.
Dietro l'Asti come detto vincono tutte e la lotta resta entusiasmante. Chi fatica di più è la seconda forza Derthona, 2-1 al Don Bosco Alessandria grazie a Moretti proprio a fil di sirena e alessandrini che non possono ancora dirsi sicuri. Botta e risposta tra Acqui e Chieri, appaiate a 50 e vittoriose su Spartak San Damiano (in piena lotta salvezza) e Novese (ormai tranquilla). Occorre non perdere il passo, in questo momento la quarta migliore dei cinque gironi arriverebbe da qui. Tenterà l'impresa l'Alba Calcio, che regola il San Giacomo Chieri e prosegue nel suo ottimo campionato.

IL PUNTO SULLA 23^ GIORNATA - Interessante la lotta per la migliore quarta, sono in corsa Diavoletti Vercelli, Lucento, Spazio Talent Soccer e Don Bosco Alessandria. Biellese, Rosta, Virtus Accademia e Novese centrano l'obiettivo. Che lotta per il podio nel girone D.
 


GIRONE A

Verdetto confermato per la RG Ticino, il 6-2 al Città di Cossato vale matematicamente le fasi finali. Obiettivo quasi raggiunto anche dal Città di Baveno, che conferma tutte le sue qualità imponendosi 3-0 sul difficile campo del Bulè Bellinzago giocando per altro più di un tempo con l'uomo in meno. Per la vittoria del girone i verde granata devono amministrare i 4 punti di vantaggio.
Testa a testa anche per il terzo posto, con il Verbania che risponde al successo del Diavoletti Vercelli sull'Union Novara espugnando Borgomanero. Qualche difficoltà per i verbanesi, sorpresi nel primo tempo da Lo Greco, ma capaci di ribaltare il risultato nella ripresa grazie a Posa e Marcon. In questo caso 3 i punti che separano le due compagini, con i vercellesi che hanno dalla loro gli scontri diretti e possono contare su un calendario sulla carta favorevole.

La Biellese ne fa 8 al Romagnano e con tre turni d'anticipo può dirsi sicura dei regionali la prossima stagione. Restano quindi due posti per evitare i playout, in questo momento occupati da Città di Cossato e Accademia Borgomanero a quota 30. Un punto sotto sale l'Ivrea, che in settimana ha deciso di cambiare guida tecnica affidando la squadra a Patrick Reolfi. Pur con qualche difficoltà i ragazzi hanno risposto presente, piegando grazie a Santoro l'Arquatese e pronti ora agli impegni finali. L'Arquatese dal canto suo ha bisogno di un'impresa, così come il Borgosesia, che è un solo punto sopra, ma il cui morale sarà alle stelle dopo l'esaltante 4-1 rifilato al Gozzano. Naim eroe di giornata con una tripletta che manda la squadra di Pagani a -6 dall'Union Novara. All'ultima tornata ci sarà lo scontro diretto, vedremo se potrà essere decisivo.

GIRONE B

La goleada del Lascaris in Valle d'Aosta regala il successo matematico nel girone B e i ragazzi di Meschieri potranno ora preparare al meglio il Trofeo Lascaris, per mettersi alla prova al cospetto delle professioniste e provare nuove soluzioni in vista delle fasi finali che vedranno questo fortissimo gruppo tra le ovvie favorite.
Pro Eureka e Volpiano Pianese proseguono il duello per il secondo posto. In questo turno settimesi in scioltezza con il Venaria, mentre per le foxes qualche problema in più al cospetto di un Pianezza alla caccia di punti per evitare gli spareggi. L'obiettivo per i rosso blu è comunque ad un passo, potendo contare su 5 punti di vantaggio sui cervotti e sulla gara da recuperare questo 23 nel pomeriggio contro la Strambinese. In caso di vittoria, alla ripartenza del campionato lo scontro diretto con il Venaria potrebbe sancire uno degli ultimi verdetti.

Nei primi 8 restano due posti da assegnare stabilire, ma il Gassino è ormai ad un passo dal traguardo dopo il 4-0 sulla Strambinese. Davanti ai rosso blu festeggia la Virtus Accademia, il 2-0 in casa del Vallorco costruito nel secondo tempo è la conferma della bontà di questo gruppo, autore di un ottimo campionato come per altro i colleghi delle altre annate. Davanti ai nero bianchi più nulla da chiedere se non finire al meglio per Charvensod e Quincinetto Tavagnasco, che vince 3-2 sul campo di un orgoglioso Aygreville, costretto ad alzare bandiera bianca in 9 contro 11 dopo una gara di gran cuore.
Manca incredibilmente il match point il Caselle, sconfitto dal CGC Aosta deve abbandonare i sogni di rimonta verso l'ottavo posto e non può ancora dirsi certo dei playout. Questione di matematica però, 8 punti di distacco in tre giornate sono davvero una montagna quasi impossibile da scalare per i valdostani.

GIRONE C

Il Vanchiglia espugna il campo del Cenisia ed è ad una vittoria dalla conquista delle Finals. Complice anche il pari senza reti tra Alpignano e Lucento, risultato che conviene maggiormente ai padroni di casa che mantengono così 3 lunghezze di vantaggio. Punto comunque da non buttare per gli ospiti, visto il secondo tempo giocato pressoché in toto con l'uomo in meno. Il Vanchiglia inoltre è la capolista in solitaria, visto che la Sisport viene sorpresa dallo Spazio Talent Soccer. Grandissima prova dei ragazzi di mister Cani, autori di un campionato di primissimo livello. Teoricamente sono ancora in corsa per il terzo posto, ma i 7 punti di distacco dall'Alpignano sono duri da recuperare, però grazie a quest'ultimo successo potrebbero tentare la volata per strappare il posto di migliore quarta. Qualsiasi sia il loro risultato finale però le prestazioni offerte sono state di altissimo livello.

Da seguire la lotta per playout e retrocessione diretta. Il pari del Rosta con il Mirafiori garantisce ai bianco rossi la certezza dei regionali il prossimo anno, mentre la squadra di Pancioli si riporta a - 3 dal Cenisia 11°. Dopo l'esaltante vittoria sul Pozzomaina il Cit Turin prova a sorprendere anche la Cbs e passa avanti con Sorbone, ma i rosso neri reagiscono e finiscono per dilagare per 4-1, tirando un bel sospiro di sollievo. Sospiro che tira anche il Paradiso Collegno, il 4-0 sul Bacigalupo permette di rimettere un certo margine tra se e l'arrembante KL Pertusa. I verde giallo stavano risalendo prepotentemente, ma con il Pozzomaina sono stati costretti al pari, in un incontro che non ha certo deluso in quanto a spettacolo. I ragazzi di Fasiello volevano cancellare la brutta debacle dello scorso turno è hanno lottato con le unghie e con i denti, andando anche vicino alla vittoria, ma Dehari all'ultimo ha chiuso i giochi per un pirotecnico 4-4. Nel prossimo turno occhi puntati proprio sul campo del Pertusa, lo scontro diretto con la Cbs può decidere tutto.

GIRONE D

Che giornata questa 23^, una serie di incroci pazzeschi ha reso la corsa al terzo posto ancor più entusiasmante. La capolista Chisola andava nel fortino di un Pedona chiamato all'impresa per tenere compatto il gruppo in lotta e la squadra di Garavagno non ha deluso le attese. Prova collettiva magistrale, con i gemelli Giordano e Pirotti sugli scudi a guidare i loro colori e per poco il colpaccio, con la capolista in 10, non riusciva. Ci ha pensato Mazzeo proprio all'ultimo minuto però a regalare il pari ai vinovesi, che han però pagato un po' di nervosismo, vedendosi allontanato subito dopo il gol il bomber Giambertone. Il primo pari stagionale non cambia ovviamente nulla per il Chisola, ma per il Pedona è vitale anche alla luce dei risultati delle concorrenti. Centrato infatti l'aggancio al Pinerolo, che a Bra perde una gara rocambolesca che esalta i giallo rossi, tornati grazie a questi 3 punti in piena corsa. Per ora davanti a tutti si porta il Cuneo Olmo, 5-0 ad un Giovanile Centallo che forse sta ancora metabolizzando la sconfitta dello scorso turno e offre ancora una delle sue versioni peggiori. Rosso blu che devono stare molto attenti, il 7° posto non è ancora certo, mentre i ragazzi di Bottasso si godono questa corsa al 3° posto, con il tecnico che si dice molto soddisfatto per poter vivere queste sensazioni ed essere lì a giocarsela. Alla ripartenza altro turno infuocato con la sfida Cuneo Olmo-Pedona.
Chi invece si gode tranquillo questo finale è il Fossano, che vince grazie a Moise 1-0 sul Vigone ed è così certo del secondo posto. Il tecnico Petiti ora potrà preparare al meglio i suoi ragazzi in vista delle Finals, giocando senza pressioni le ultime gare. Intanto da parte sua complimenti agli avversari odierni, che hanno dato filo da torcere e che sono in piena corsa e assolutamente capaci di agguantare i playout.

I duelli nel fondo classifica infatti non sono da meno. Il Vigone è ad un solo punto dalla Cheraschese, che cade in casa contro il Nichelino ed è colta da alcune giornate da una certa impasse. Attenzione alla 24^, in casa del Vigone ci sarà lo scontro diretto, entrambe vogliono evitare la retrocessione diretta. Difficile pensare possano recuperare sull'8° posto, posizione a cui ambisce ancora il Borgaro Nobis che contro il Saluzzo si è salvato nel pieno del recupero evitando una sconfitta che avrebbe ridotto ulteriormente le chance di salvezza diretta. Ora la squadra di Tonus osserverà con attenzione lo scontro diretto tra Nichelino Hesperia e Saluzzo (dovendo però fare risultato con il Bra). Anche in questo caso di certezze ce ne sono poche.
Tra chi era già certo del proprio destino invece si regala un mezzo sorriso la Rivarolese, un bel 4-1 al fanalino Garino per prendersi gli applausi dei propri tifosi.

GIRONE E

Derthona ad un passo dal successo del girone. L'ottimo 3-1 contro un avversario di livello come il Don Bosco Alessandria e la gara da recuperare in settimana possono essere lo sprint finale che vale ai ragazzi di Tortona la meritata prima posizione. Un grandissimo applauso va comunque al Moncalieri, che al massimo rimanderà la sfida alle fasi finali, dove parteciperanno entrambe e che vedranno i ragazzi di Pandiscia confrontarsi con il meglio della regione. Intanto una bella prova di forza contro una squadra ostica come il San Giacomo Chieri, per dimostrare che fino all'ultimo non regaleranno niente a nessuno. Terzo posto ormai certo per l'Asti, il 4-2 a Chieri (con gli azzurri che hanno giocato un tempo e mezzo in 10) avvicina i galletti alla matematica e ora dovranno prepararsi per le durissime sfide che li vedranno impegnati in futuro. Il Don Bosco Alessandria comunque non è ancora costretto ad alzare bandiera bianca, seppur attardato rispetto ad altri gironi ha la possibilità di strappare il pass come miglior quarta. Il calendario è davvero durissimo, ma il tecnico Bordini ha fiducia nei suoi ragazzi e lancia il guanto di sfida al Moncalieri, prossima avversaria.

Resta qualche incertezza per l'ultimo posto valido per mantenere la categoria senza passare dagli spareggi. La sconfitta dell'Acqui con la Novese tiene in apprensione i bianco neri, certificando altresì l'ottima verve dei padroni di casa, quinti a 41 punti. La squadra di Bobbio ha un po' di margine e la sconfitta dell'Ovadese con l'Asca la favorisce, soprattutto contando che la stessa Ovadese ha una gara da recuperare (ma con la capolista). Difficile avere grosse sorprese, ma attenzione proprio all'Asca, che ha dimostrato ad Ovada di avere sette vite. Sotto 2-0 al 25' e con l'uomo in meno dal 20', i ragazzi di Cartesegna hanno reagito da campioni, sorprendendo gli avversari con Boveri prima dell'intervallo e regalandosi poi una ripresa da autentici leoni, con il gol di Prunas in zona Cesarini che ha regalato i 3 punti. Peccato il rosso comminato allo stesso Prunas per i festeggiamenti, ma questo gruppo ha dimostrato di esserci e anche in caso di playout, gli avversari dovranno stare attenti.
Più tranquilla è l'Alba Calcio, che con il Mezzaluna ha dato vita ad un frizzante 4-2 che avvicina i regionali del prossimo anno ad una spanna. Vincere in casa dell'Acqui darebbe la certezza, ma anche un pareggio potrebbe regalare la matematica.
Infine tra le due deluse SCA Asti e Albese finisce per esultare l'Albese, capace di vincere in 10 e regalarsi un mezzo sorriso grazie ad Ujkai.

SERATA DI GALA - I gesti di sportività di Diego Formaggio, Francesco Cara, Riccardo Erik Giraudo, Andrea Lo Turco e Greta Masciaga, la passione di 10 dirigenti (tra cui Tony Marchio) premiati nella serata organizzata dalla LND Piemonte e Valle d'Aosta e dal suo presidente Mauro Foschia, cui hanno partecipato Alberto Cirio, Fabrizio Ricca, Giancarlo Abete, Christian Mossino, Vito Tisci, Gianluca Ferrero, Evelina Christillin, Silvano Benedetti, Perr Schuurs e tanti altri.
 


Il Teatro Concordia di Venaria ha ospitato la seconda edizione del Gran Galà per la consegna dei premi Golden Hearts - Campioni nel Cuore, organizzato dalla Lega Nazionale Dilettanti Piemonte e Valle d'Aosta, insieme alla FIGC e alla LND Nazionale, con l’obiettivo di promuovere i valori dello sport all’insegna del rispetto e della condivisione. 

Sul palco si sono alternate le massime autorità politiche e sportive: il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio (che ha ribadito «l'equilibrio tra i grandi eventi, come le Atp finals e il Giro d'Italia, e il sostegno allo sport di base») e l’Assessore allo Sport Fabrizio Ricca, il presidente della LND Giancarlo Abete e il vicepresidente Christian Mossino, il presidente dell'SGS Vito Tisci, il presidente del Comitato regionale Piemonte e Valle d’Aosta Mauro Foschia e il sindaco di Venaria Fabio Giulivi. In collegamento da Roma il presidente della FIGC Gabriele Gravina, che ha sottolineato «l'importanza dello sport di base per il futuro dell'intero movimento calcistico».

Ospiti d’eccezione Gianluca Ferrero, presidente della Juventus, ed Evelina Christillin, membro aggiuntivo della UEFA nel Consiglio della FIFA. Per il Torino, insieme al responsabile della scuola calcio Corrado Buonagrazia, i grandi ex Silvano Benedetti e Massimo Bava. Per premiare i ragazzi sono saliti sul campo Paulina Nyström, attaccante svedese della Juventus Femminile, e il difensore granata Perr Schuurs. 

L'evento “Golden Hearts - Campioni nel Cuore” è nato per mettere in luce le storie di chi, ogni giorno, si dedica con passione e generosità al “nostro” calcio. «L’obiettivo alla base di questa iniziativa è proprio quello di far emergere il valore sociale che le società sportive apportano ai rispettivi territori. Non dobbiamo mai dimenticare che lo sport è la terza agenzia educativa della nostra società, dopo la scuola e la famiglia, è una responsabilità che deve guidare il nostro operato» ha commentato il presidente del Comitato regionale Mauro Foschia.

Il Galà dei Golden Hearts è stato anche l’occasione per presentare il nuovo centro tecnico federale che, a partire dalla primavera, sarà realizzato proprio a Venaria Reale. La “Coverciano del Nord”, come viene chiamato, sarà un luogo di incontro e realizzazione di importanti progetti sociali. Un vero e proprio punto di riferimento locale e nazionale nel segno dell’inclusione, del rispetto e dell’amore per il gioco.

PREMIAZIONI

A salire sul palco del Teatro Concordia per la premiazione sono stati 10 dirigenti, scelti tra oltre 50 segnalazioni da tutto il territorio di Piemonte e Valle d’Aosta, che si sono distinti per il loro lavoro silenzioso ma prezioso: Aldo Beltrame, segretario del River Sesia; Massimo Anania, allenatore dell'Aosta Calcio 511 che ha fatto annullare un gol alla sua squadra; Giorgio Pellegrini, storico dirigente della Montese; Claudio Bonomi, tecnico 81 delle giovanili della Varzese; il mitico Antonio Marchio, direttore della Sisport dopo una vita nella Juventus; Gonzalo Agriel Russo, presidente dell'Audax San Bernardino e promotore della "legge della gentilezza tra i bambini"; Francesco Maiorano, fondatore dei Rangers Savonera; Giuliano Roncon, dirigente della Pro Eureka; Mauro Vanzella, dirigente e allenatore della Moranese Trino; e Laura Capello, dirigente del Castagnolese che ha ideato il progetto scolastico "Costruisci il tuo futuro".

Accanto a loro, sono stati premiati cinque calciatori provenienti da diverse società di tutto il Piemonte, il cui comportamento si è contraddistinto per grandi gesti di fair play, accompagnati e celebrati dai sindaci delle rispettive città che a loro volta saranno premiati per il supporto dato alle proprie società sportive. Ecco i veri protagonisti della serata: Diego Formaggio, classe 2011 Vale Elvo, che ha annullato un calcio di rigore a favore ammettendo un fallo di mano; Francesco Cara, portiere della Crevolese 2013, che ha assegnato un gol agli avversari, non visto dall'arbitro perché la rete era bucata; Riccardo Erik Giraudo, 2014 del San Giacomo Chieri, che ha riconosciuto un calcio d'angolo agli avversari; Andrea Lo Turco, 2008 del Giaveno, che ha soccorso un avversario a terra; dulcis in fundo Greta Masciaga, centrocampista classe 1995 del Bulè Bellinzago, autrice di una lettera in cui stigmatizza gli insulti provenienti dagli spalti.

PANCHINE - Sollevato dall'incarico Nicolò Sperotto, la società ha dato la panchina all'attuale tecnico dell'Under 15.
 


Obbiettivo doppia salvezza per Andrea Roano, proverà a conquistarla sia con i suoi ragazzi del 2009, sia in Eccellenza con la prima squadra. Scelta di esperienza quella del sodalizio azzurro giallo, visto che l'allenatore, al suo primo anno con la nuova maglia, vanta già esperienze si con i più giovani che nel calcio degli adulti. Dalla Juniores con Valdilana e Cavaglià ai Giovanissimi con la JL Biellese, passando poi all'Eccellenza con Biellese e Oleggio prima dell'ultima esperienza pre-Cossato nella Prima Categoria con il Ponderano.

Caccia ai playout ora, distanti per entrambe le squadre pochissimi punti. Di seguito il comunicato stampa della società.

L'Asd Città di Cossato comunica di aver sollevato dalla guida tecnica della Prima Squadra, l'allenatore Sperotto Nicolò.
Al Mister vanno i più sentiti ringraziamenti per l'impegno, la dedizione ed i risultati ottenuti in queste settimane di gestione.
Ma a partire da oggi, il nuovo allenatore della nostra Prima Squadra, partecipante al campionato di Eccellenza, sarà Mister Roano Andrea.
L'attuale tecnico della nostra Under 15, con diverse panchine in Prima Squadra Eccellenza e Promozione, guiderà il suo primo allenamento, domani sera.

24^ GIORNATA - Il Torino di Antonio La Rocca sfiora il bel colpo in casa della Lazio, ma alla fine deve accontentarsi di un punto che vale comunque il quarto risultato utile consecutivo. Barone porta avanti gli aquilotti al 9' e i bianco celesti tengono il risultato fino all'intervallo. Nella ripresa sale allora in cattedra Acar, che prima pareggia dal dischetto, poi manda avanti i torelli. I granata tengono il risultato fino a quattro minuti dal termine, quando la panchina premia il tecnico Punzi. E' infatti Milano, subentrato al 16', a regalare il pari ai suoi e il 2-2 non cambierà più fino al triplice fischio.
 


LAZIO-TORINO 2-2
RETI: pt 9' Barone (L), st 17' rig. e 26' Acar (T), 41' Milano (L)
LAZIO (4-3-3): Gagliano, Ferrari, Ercoli (st 16' Milano), Barone, Bordoni, Silvestri, Farcomeni (st 36' Gningue), Marinaj, Urbano (st 13' Proromo), Serra, Paolocci (st 36' Cogo). A disp. Cipriani, Iorio, Battisti, Plutnik, Gelli. All. Punzi
TORINO (4-3-3): Cabella, Zaia, Camatta (st 1' Finizio), Mahari, Bonadiman, Desole, Di Paolo (st 41' Magui), Galantai (st 1' Armocida), Raballo, Acar (st 44' Gasti), Soulier (st 33' Rossi). A disp. Sorensen, Vagnati, Cacciamani, Kenny. All. La Rocca

22^ GIORNATA - Torino e Under 17 ferme, quindi spazio alle Under 16 e Under 15 bianco nere. Assolo spaventoso della Juventus del tecnico Grauso, che strapazza lo Spezia e complice il pari della Sampdoria si riprende la vetta in solitaria. Brilla ancora Paolo Ceppi con una tripletta, ma nella festa del gol c'è spazio davvero per tutti. Brutto passo falso invece per i 2009, la trasferta in terra ligure risulta nefasta e non basta il vantaggio di Elimoghale. Bologna e Genoa là davanti si annullano quindi danni limitati, ma occorre non perdere la concentrazione in queste ultime quattro tornate, anche se il podio sembra ormai cosa certa.
 


UNDER 16

SPEZIA-JUVENTUS 2-9
RETI: pt 16', 33' e 39' Ceppi, 25' Tiozzo, 26' Bracco, st 7' Borasio, 20' Rosati (S), 25' Chessa, 29' Moschetta, 37' Amato (S), 40' Gjoka
SPEZIA: Marchetto (st 1' Ababei), Insignito (st 24' Rapallini), Venturi, Fiocchi, Vignati, Ravecca, Vannucci (st 1' Pellegrini), Ricci, Climi (st 1' Rosati), Del Sante, Cassano (st 1' Amato). A disp. Aloisi, Bruni, Sartori. All. Corallo
JUVENTUS: Huli, Cancila (st 1' Gecaj), Precupanu (st 1' Pomoni), Malfatti (st 1' Bonora), Vitrotti (st 1' Moschetta), Badarau (st 1' Gjoka), Borasio, Ceppi (st 9' Chessa), Bracco, Barido (st 19' Kaba), Tiozzo. A disp. Nava, Tognaccini. All. Grauso

UNDER 15

SPEZIA-JUVENTUS 2-1
RETI: pt 14' Elimoghale (J), 26' D'Auria (S), st 35' Carbone (S)
SPEZIA: Altemura, Mazzanti, Albani, Longhi (st 38' Lorè), Corallo (st 33' Giusti M.), Battistoni, Michelotti, Ghetti, Carbone C., D'Auria (st 38' Deiana), D'Antonio (st 7' Carbone R.). A disp. Samyr, Ballestracci, Giusti F., D'Andrea, Bertoncini. All. Migliorini
JUVENTUS: Giaretta, Rigo (st 24' Mosca), Carfora (st 27' Michelis), Osakue (st 1' Rocchetti), Demichelis, Brancato, Bruno, Benassi, Acrocetti, Marchisio (st 27' Giambavicchio), Elimoghale. A disp. Cerboneschi, Franco, Erdozain, Basile, Reale. All. Benesperi

RISULTATI - Giornata con più bassi che alti per le tre compagini piemontesi. Due sole vittorie, due pareggi amari (Novara U17 e Pro Vercelli U15). Il Novara perde con l'U16 ma fa una gran figura.
 


UNDER 17 / 24^ GIORNATA

Giornata negativa per i 2007. Solo il Novara porta a casa un punto, ma con tanto rammarico per non essere riuscito a chiudere l'incontro al momento giusto. Nicolello nella ripresa illude, poi i ragazzi di Viola hanno la chance del 2-0, ma la sciupano e Passo, entrato da pochi secondi, al primo vero pallone toccato punisce. Poco cinismo come la settimana scorsa, troppi punti persi per una squadra che ha dimostrato di esserci a livello di gioco.
Va decisamente peggio alle altre due piemontesi. Per l'Alessandria non c'è storia in casa del Giana Erminio, una vera debacle contro una diretta concorrente che lascia poco spazio alle interpretazioni. Di misura ma sempre sconfitta la Pro Vercelli, ma si sapeva che la trasferta sul campo della nuova capolista (che ora andrà ad Alessandria) sarebbe stata durissima. Buona la rezione nella ripresa, con Pregnolato a regalare incertezza fino al triplice fischio.

GIANA ERMINO-ALESSANDRIA 4-0
RETI: pt 3' rig. e st 9' Buzzi, st 6' Andreoni, 39' Bia
GIANA ERMINIO: Sala, Zizza, Massini (st 43' Lucifaro), Mangiagalli (st 43' Marinelli), Sandre, Silvestri (st 36' Bonifacio), Buzzi, Monella, Masotti (st 20' Bia), Andreoni (st 43' Pesce), Brambilla (st 20' Muntoni). A disp. Piacezzi, Pascale, Triberti. All. Ambrosoni
ALESSANDRIA: Coroama, Bonicco, Tugui (st 1' Kean, 40' Tavola), Lombardo (st 40' Zuddas), Torre, Crepaldi, Bosco (st 1' Martucci), Ceresero (st 11' Bernardi, 35' Demo), Migliore (st 11' Hoxha), Ierinò, Torti. A disp. Colla, Ponti. All. Picardi

NOVARA-SESTRI LEVANTE 1-1
RETI: st 16' Nicolello (N), 35' Passo (S)
NOVARA: Rossetti, Gioria (st 1' Lo), Eguaseki, Serati (st 40' Ndoye), Siciliano, Sinani (st 20' Tijani), De Mori, Vianoli (st 20' Vandoni), Nicolello (st 40' Porro), Prudnikov, Fabbrini. A disp. Gilardi, Dino, Piletta, Francavilla. All. Viola
SESTRI LEVANTE: Carnovale, De Lucia (st 25' Triolo), Santana, Cambi, Tornari (st 34' Carrabino), Barletta, Dell'Asta (st 34' Durante), Annaloro (st 34' Passo), Giorgy (st 10' Dasso), Arditi, Anzalone (st 10' Carboni). A disp. Montenegro, Lembo, Prete. All. De Lucia

RENATE-PRO VERCELLI 2-1
RETI: pt 15' Ferrari (R), 39' Valerin (R), st 24' Pregnolato (P)
RENATE: Alfieri, Brambilla (st 1' Galimberti), Oleoni (st 43' Maccarone), Fortunato, Napoli, Stagi, Zermo, Ferrari (st 33' Marnati), Carta, Valerin (st 17' Fumagalli), Bassani (st 1' Nahum). A disp. Lodi, Mandelli, Gornati, Ivan. All. Cristiano
PRO VERCELLI: Ghisleri, Ritacco, Bassi, Ronzier (st 9' Baù), Matella (pt 23' Gamba), Grillini, Savoini (st 25' Boukhanjer), Pregnolato, Caporale, Foti, Pigato. A disp. Aloj, De Lucia, Demo, Megna E., Megna C., Dyonisis. All. Rossini

UNDER 16 / 19^ GIORNATA

Prova di carattere dell'Alessandria, che in casa del fanalino Mantova non ha vita facile, ma finisce per portare a casa i 3 punti. La rete di Abdi nel finale di primo tempo poteva essere una mazzata dura da digerire, ma i ragazzi di Spalla hanno fatto quadrato e nella ripresa sono scesi in campo con lo spirito giusto, ribaltando il risultato grazie alla doppietta di Tabaku già prima del quarto d'ora.
E' l'unica gioia tra i 2008 del Piemonte impegnati oggi, perché escono sconfitte sia Pro Vercelli che Novara, anche se con stati d'animo sicuramente differenti. La Pro si porta subito avanti grazie a Shaker, salvo poi essere ripresa dalla doppietta di Roseni tra primo e secondo tempo. Casella entra in campo e ci mette tre minuti a trovare la via del gol e il pari sembra trascinarsi fino al triplice fischio, un risultato tutto sommato buono contro una diretta concorrente. Ma nel pieno del recupero arriva la beffa dal dischetto che permette ai toscani di prendersi 3 lunghezze di margine.
Niente punti anche per il Novara, ma la squadra del tecnico Rossi esce a testa altissima dal campo, dopo aver fatto sudare le proverbiali sette camicie alla capolista Virtus Entella. Da Andreotti a Donati grande prova del collettivo, caduta a pochi minuti dal termine della gara, ma senza nulla da rimproverarsi.

LUCCHESE-PRO VERCELLI 3-2
RETI: pt 1' Shaker (P), 19' e st 18' Roseni (L), st 20' Casella (P), 44' rig. Bilardo (L)
LUCCHESE: Cimminiello, Lorenzoni, Bilardo, Biagiotti, Scaglione, Miglianti, Stanti (st 32' Regali), Pellegrino, Roseni, Mastacchi, Cortopassi (st 32' Gega). A disp. Gentosi, Bracci, Pardini, Vitale, Mannini. All. Bonatti
PRO VERCELLI: Cantalovo, Cardamone (st 40' Gazzola), Cosi (st 17' Casella), Spassino (pt 24' Rosso, 30' Tommasi), Iuliano, Prella, Mindruta, Orsi, Shaker (st 30' Valentino), Money, D'Elia (st 30' Vidoli). A disp. Prato, Ferrara, Parente. All. Lisa

MANTOVA-ALESSANDRIA 1-2
RETI: pt 38' Abdi (M), st 5' e 12' Tabaku (A)
MANTOVA: Moratello, Telotti, Fuscaldo (pt 25' Abdi), Ghirardi, Mari, Lo Sole (st 38' Negri), Marchetti, Bassani, Toma (st 10' Fuscaldo), Borsari (st 10' Sandomenico). A disp. Ferrari, Procura, Cremonesi, Giordani, Taraschi. All. Cuffa
ALESSANDRIA: Rigaldo, De Faveri, Ciucci, Giachello (st 30' Simone), Di Franza, Simeone (st 17' Musso), Tabaku (st 17' Podio), Squarise (st 22' rainero), Randisi (st 1' Boccetta), Canapa (st 22' Danieli), Milaqi (st 17' Necchio). A disp. Muzio, D'Auria. All. Spalla

NOVARA-VIRTUS ENTELLA 1-2
RETI: pt 30' Maurizio (V), st 7' Donati (N), 34' Contu (V)
NOVARA: Andreotti, Topputi, Valente (st 10' Cairati), Finotti (st 22' Salvalaggio), Morganti, Scarioni, Zocco (st 1' Boukhalfa), De Mori, Donati, Battocchio (st 38' Sudano), Gatti (st 22' Bianchi). A disp. Angelino, Ferrando, Tiengo. All. Rossi
VIRTUS ENTELLA: Mazzino, Scotto (st 7' Rezzesi), De Rosa (st 7' Germi), Tarozzi, Bravoco, Rovegno, Maurizio (st 32' Mallamace), Demme, Croce (st 32' Santonastaso), Paltrinieri (st 10' Contu), Venturini. A disp. Guidi, Matei, Defilippi. All. Scotto

UNDER 15 / 24^ GIORNATA

E' il Novara a fare la parte del Leone in questa giornata. La squadra di Todisco è pressoché perfetta e travolge a suon di gol il Sestri Levante, chiudendo di fatto i giochi già nel primo tempo grazie alla doppietta di un ispirato Possagno e al timbro di Chieregato. Il successo poteva aiutare la Pro Vercelli, ma le Bianche Casacche si mordono le mani dopo aver subito una rimonta incredibile. Con Virtus Entella in pausa, Sestri sconfitto e Pergolettese fermata sul pari, il 2-0 sul Renate sembrava poter rilanciare le quotazioni della squadra di Mercuri in ottica playoff. Ma i padroni di casa sono stati bravi a non smettere mai di crederci e di puro orgoglio sono riusciti a recuperare il doppio svantaggio in pieno recupero, quando tutto ormai sembrava finito. Nero azzurri quindi da non sottovalutare, dovrà tenerlo a mente l'Alessandria, sua prossima avversaria, visto anche che i Grigi dovranno cancellare il passo falso in casa del Giana Erminio. Gara molto bloccata decisa da un innesto della panchina e ospiti che possono guardare un bicchiere non del tutto vuoto in virtù dei risultati delle dirette concorrenti.

RENATE-PRO VERCELLI 2-2
RETI: pt 35' Grandi (P), st 6' Piga (P), 37' Bonomi (R), 47' Pizzuto (R)
RENATE: Martini, Marotta, Branchini, Pastore, Jouni, Cattaneo (st 27' Zaccardi), Taranto (st 1' Bonanomi), Cutaia, Martelli (st 41' Pizzuto), Ingargiola (st 28' Piai), Coderoni. A disp. Redaelli, Mancioppi, Marelli, Consoli. All. Marcandalli
PRO VERCELLI: Mazziotti, Carmagnola (st 12' Spiga), Ridi, Vigato, Lopez (st 30' Vercellone), Borrelli (st 12' Lo Porto), Piga (st 14' Favaro), Chiono, Samaritano, Grandi, Borda (st 30' Casazza). A disp. Lanza, Trevisan, Genga, Guglielmi. All. Mercuri

GIANA ERMINIO-ALESSANDRIA 1-0
RETE: st 20' Lombardi
GIANA ERMINIO: Santoro, Cerato, Brambilla, Balconi, Manzono, Aloe, Divitini (st 7' Cosentino, 40' Aucone), Tognolo, Puglisi, Belloni Man. (st 10' Lombardi), Morano (st 28' Finardi). A disp. Madia, Beretta, Ferrari, Pizzati, Belloni Mat.. All. Gandaglia
ALESSANDRIA: Bello, Giaccone, De Benedetti (st 1' Lovisolo), Ribellino, Bonfanti (st 15' Galasso), Canepari, Sforzini (st 15' Tolomeo), Boulifi (st 40' Cipriani), Presenza (st 1' Idahosa), Tasso, Carrettin (st 30' Sorisio). A disp. Spinnato, Para, Tudisco. All. Alessandria

NOVARA-SESTRI LEVANTE 5-1
RETI: pt 3' e 24' Possagno, 36' Chieregato, st 12' Oliveti (S), 28' Laface, 40' Balcescu
NOVARA: Pappalardo, Marchettini (st 1' Balcescu), Jushi (st 20' Siciliano), Giannetti (st 15' Liguori), Pellati, Rottoli, Laface (st 30' Bari), Mauri (st 15' Musone), Inzerilli, Possagno, Chieregato. A disp. Esposito, Centonze, Valsesia,, Ardrizzini. All. Todisco
SESTRI LEVANTE: Bellebuono, Rossetti, Commissione (st 25' Icardi), Fortuna, Folegnani (st 1' Dattilo), Lepuscolo (st 10' Giudici), Selogni (st 10' Stasi), La Rosa, Costa, Agnetti (st 1' Bordonaro), Vernazza (st 1' Oliveti). A disp. Ghirelli, Albezzano, Rocco. All. Occhipinti

23^ GIORNATA - Il Volpiano Pianese e già in formato Finals e ora insidia il primo posto alla Pro Eureka, fermata dall'ottimo Charvensod. Retrocede il Pedona. Prezioso 1-1 per il Gozzano che tiene a distanza la Biellese. Il Cenisia non si arrende. Vincono tutte nelle zone nobili del girone E.
 


GIRONE A

SANTHIA'-JUVENTUS DOMO 0-2 (giocata sabato)
RETI: pt 1' Samb, st 20' Piemontesi

BORGOSESIA-BULE' BELLINZAGO 2-3
RETI: pt 5' e st 11' Marciaz (BB), pt 31' Bellini (B), st 19' Bisetti (BO), 33' Palmieri (BB)
ESPULSO: st 15' Bettini (BB)

ALICESE ORIZZONTI-CITTA' DI COSSATO 0-0

CITTA' DI BAVENO-SPORTIVA CALTIGNAGA 2-0
RETI: pt 18' Bahu, st 38' Carli

GOZZANO-BIELLESE 1-1
RETI: pt 32' Carminati (B), st 30' La Ferlita (G)
ESPULSI: st 14' Blotto (B), 35' Mongini (G)

OLEGGIO-ACCADEMIA BORGOMANERO 4-1
RETI: pt 4' e 13' Guaiana, 18' Izzillo, st 10' Piscitello (A), 33' Forzati

VERBANIA-RG TICINO 2-3
RETI: pt 3' e st 3' Bertelli (V), pt 30' Bompan (T), st 8' e 18' Uda (T)

GIRONE B

STRAMBINESE-OLYMPIC COLLEGNO 1-2 (giocata sabato)
RETI: pt 3' Chiechio (O), st 29' Suraci (O), 30' Pallante (S)

ATLETICO CBL-VIRTUS ACCADEMIA 1-1
RETI: st 4' a.g. Boggia (V), 27' Ferrero (A)
ESPULSI: st 24' Nizzi (V), 24' D'Amora (A)

IVREA-GASSINOSANRAFFAELE 1-1
RETI: st 5' Belfiore (G), 28' rig. Actis (I)

PRO EUREKA-VDA CHARVENSOD 0-0

RIVAROLESE-PARADISO COLLEGNO 7-0
RETI: pt 6' e st 5' Massara, pt 20' Italiano, st 15' e 25' Salvitto, 20' e 28' Visentini

VENARIA-QUINCINETTO TAVAGNASCO 0-11
RETI: pt 5' e 36' Lombardi, 9' Correa, st 1' Gigliotti, 6', 14', 27' e 29' Grosso, 20' Clemente, 26' Suquet, 37' Perrenchio

VOLPIANO PIANESE-BORGARO NOBIS 4-0
RETI: pt 22', st 23' e 35' Chira, st 29' Baudin

GIRONE C

PSG-SISPORT 1-4 (giocata sabato)
RETI: pt 8' e st 11' Ragagnin, pt 35' Lauriola, st 36' Lupascu, 37' Brossa (P)

VALLE DI SUSA-POLISPORTIVA BRUINESE 0-0 (giocata sabato)

ROSTA-VANCHIGLIA 1-2
RETI: st 15' rig. Lupo (V9, 22' Olivero (V9, 27' Alhijjawi (R)

CENISIA-LUCENTO 2-0
RETI: pt 6' e st 11' Salvatore

LASCARIS-CIT TURIN 10-0
RETI: pt 4' e st 3' Roncarolo, pt 32' Bernardinis, 34' e st 5' Tosku, st 7' Amendolagine, 18' Sarti, 20' e 31' Zamboni, 28' Carelli

MIRAFIORI-CBS 2-0
RETI: pt 35' e st 32' Boldrino E.

BSR GRUGLIASCO-ALPIGNANO 1-3
RETI: pt 11' Bevilacqua, 17' Bardus, 20' Coppola (G), st 23' Carella

GIRONE D

CUMIANA-CHISOLA 2-3 (giocata sabato)
RETI: pt 2' e st 28' D'Agostino (CU), pt 37' e st 20' Patruno (CH), st 33' Quero (CH)

MOREVILLA-FOSSANO 2-3
RETI: pt 10' e 25' rig. Necula (F), 23' Ivaldi (M), 29' Chiumino (M), st 15' Racca (F)
ESPULSO: st 10' Lazri (F)

BUSCA-PEDONA BORGO 5-1
RETI: pt 18' e st 14' Boglione, pt 27' Farro, st 10' Occelli, 34' Bastonero (B); Tomatis (P)

CHERASCHESE-GIOVANILE CENTALLO 4-2
RETI: pt 19' Calidio (G), 30' e st 6' Ferrero, pt 31' Balocco, st 4' Mendez, 36' Ariaudo (G)

CUNEO OLMO-CANDIOLO 5-1
RETI: pt 1' e st 29' Dalmasso, pt 16' e st 31' Barbero, st 24' Bucci (CA), 40' Toure

MONREGALE-PINEROLO 0-3
RETI: pt 7' e st 6' Ponticelli, st 10' Penno

NICHELINO HESPERIA-SAVIGLIANESE 1-1
RETI: st 17' Boenzi (N), 20' Racca (S)

GIRONE E

SCA ASTI-LENCI POIRINO 2-4 (giocata sabato)
RETI: pt 2' Fabaro, 20' rig. e st 10' Scala (S), st 11' Orrù, 24' Schito, 30' Trovato

MEZZALUNA VILLANOVA-ASTI 0-4
RETI: pt 16' Petkov, 20' Aversano, 28' Cavazza, 32' Manta

ACQUI-SPARTAK SAN DAMIANO 2-0
RETI: pt 15' rig. Ez Raidi, st 20' Rabino

ALBA CALCIO-SAN GIACOMO CHIERI 3-1
RETI: st 10' e 15' Kassimi, 16' Piazza (S), 32' Loscalzo

CHIERI-NOVESE 5-1
RETI: pt 15' Lopez (N), 21' Isufaj, 4', 23' e 33' Gamba, st 6' De Luca

DON BOSCO ALESSANDRIA-DERTHONA 1-2
RETI: pt 14' Boccaccio (D), st 29' rig. Gotta (DB), 35' Moretti (D)

MONCALIERI-ASCA 0-2
RETI: pt 21' Lupano, st 33' Patta

23^ GIORNATA - Il big match del girone B lascia tutto invariato, anche perché le altre contendenti Lascaris, Rivarolese e Pro Eureka non ne approfittano pareggiando anch'esse. Il classe 2008 La Marca regala al Caselle un successo importantissimo. Nel C frena il Vanchiglia e il KL Pertusa si avvicina, mentre la retrocessa Bruinese inguaia il Rosta. In ottica playout 3 punti d'oro anche per Pianezza, Saviglianese e Fortitudo. Chieri e Derthona provano a prendere il largo, ma con una partita in più.
 


GIRONE A

JUVENTUS DOMO-BIELLESE 1-5 (giocata sabato)
RETI: pt 20' Gaida, 29' Di Domenico (J), 38' Velcani, st 2' Bevilacqua, 26' Bottone, 39' Siviero

ACCADEMIA BORGOMANERO-OLEGGIO 6-2
RETI: pt 41' e st 5' Spagnoli (O), st 14' e 29' Crespi, 18' Tanku, 28' Maddamma, 32' Lupano, 41' Jazoj

ACCADEMIA CASALE-ROMAGNANO 4-0
RETI: pt 18' Serangeli, 31' Boja, st 6' Tallarico, 34' Farotto
ESPULSO: st 25' Segato (A)

CITTA' DI COSSATO-CITTA' DI BAVENO 2-1
RETI: pt 5' Ragno (C), st 37' De Giorgis (B), 42' Salerno (C)
ESPULSI: st 49' Ferrario (B), 49' Migliore (C), 50' Pagliara (C)

GRAVELLONA SAN PIETRO-IVREA 0-2
RETI: pt 12' Poma, 42' Piretto

LIBERTAS RAPID-DIAVOLETTI VERCELLI 2-5
RETI:pt 10' e 45' Francia, 24' e st 31' Bissacco E., pt 30' e 40' Nechnech (L), 38' Raviglione U.

RG TICINO-ALICESE ORIZZONTI 1-3
RETI: st 18' Bignoli (T), 22' e 30' Cesaretti, 40' Giallombardo

GIRONE B

BORGARO NOBIS-VOLPIANO PIANESE 3-3 (giocata sabato)
RETI: pt 8' e st 5' Peradotto (V), pt 40' Zitoli (B), st 10' Suquet (V), 28' e 44' Finetti (B)

VDA CHARVENSOD-VENARIA 5-2 (giocata sabato)
RETI: pt 21' Verrecchia (V), st 2' e 11' Cannatà, 4' Bieller, 18' Marzano, 25' Argiolas (V), 45' Giresi

AUTOVIP SAN MAURO-PIANEZZA 3-4
RETI: pt 12' Vurchio (P), 27' rig. Grosso (A), 32' e 39' Vidili (A), st 14' e 40' Di Biasi (P), 19' Di Corato (P)

GASSINOSANRAFFAELE-CASELLE 0-1
RETE: st 32' La Marca

GOZZANO-RIVAROLESE 2-2
RETI: pt 8' D'Amico (G), st 15' Sammartino (G), 23' rig. Correnti (R), 47' Lucifora (R)
ESPULSI: st 40' Valsesia (G), 46' Savastano (G), 47' Drocco (R)

PARADISO COLLEGNO-PRO EUREKA 1-1
RETI: st 25' Pace (P), 40' Pittavino (C)

VIRTUS ACCADEMIA-LASCARIS 1-1
RETI: pt 28' Vanegas (L), st 18' a.g. Triulcio (V)

GIRONE C

ALPIGNANO-BEIBORG 3-0
RETI: pt 5 e st 25' Mereu, pt 25' Zerbi

AVIGLIANESE-KL PERTUSA 3-4
RETI: pt 9' Amendola (A), 17', 33' e st 15' Masiello (P), pt 25' Melloni (P), st 42' Cogerino (A), 44' rig. Tortorici (A)

LUCENTO-POZZOMAINA 3-0
RETI: pt 18' Ferraris, st 12' Francioso, 42' Tomiato

POLISPORTIVA BRUINESE-ROSTA 2-0
RETI: pt 30' Marando, 44' Mazzarino

VANCHIGLIA-BACIGALUPO 0-0
ESPULSO: st 5' Goria (B)

CIT TURIN-MIRAFIORI 2-5
RETI: pt 5' Tragno, 6' e st 49' D'Amato (C), pt 15', st 12' e 23' Colletto, st 5' Milano

CBS-CENISIA 2-3
RETI: pt 21' e st 3' Ciocan (CB), st 5' Arlunno (CE), 18' Carotta (CE), 41' Doro (CE)
ESPULSO: st 42' Rogliatti (CB)

GIRONE D

FOSSANO-POLISPORTIVA GARINO 3-1
RETI: pt 18' e 32' Delle Curti, 40' Pugliese (G), st 22' Petiti

SALICE-BRA 1-1
RETI: pt 25' Piccardoni (S), st 6' Merca (B)

CHISOLA-CUNEO OLMO 2-0
RETI: pt 7' Naranjo, st 37' Luxardo

CARMAGNOLA-SAVIGLIANESE 2-3
RETI: pt 6' e st 20' Asanache (C), st 9' Sabena (S), 14' e 52' Olivero (S)

GIOVANILE CENTALLO-CHERASCHESE 0-2
RETI: st 23' Giachino, 45' De Francesco

PINEROLO-MONREGALE 6-0
RETI: pt 14' e st 45' Busico, pt 18' Gozzi, st 31' Sacco, 36' Fanotto, 38' Ferrazza

VILLAFRANCA-CARAGLIO 2-2
RETI: st 25' Chiarulli (V9, 28' Risso (C), 32' Caramia (C), 41' Solera (V)

GIRONE E

SAN GIACOMO CHIERI-SCA ASTI 4-2
RETI: pt 1' Speretta (A), 10' e 27' Ninni, 39' rig. Austa (A), st 37' Piazza, 44' Filincieri

ALBESE-FORTITUDO 0-1
RETE: st 3' Lazzarone
NOTE: pt 8' Bisoglio (F) para rigore a Xheka (A)

AREA CALCIO ALBA ROERO-PECETTO 2-1
RETI: st 6' Gili (A), 10' Scotto (P), 25' Spellecchia (A)

ASCA-DERTONA CALCIO GIOVANILE 1-1
RETI: pt 30' Armano (A), st 18' Nidasio (D)

ASTI-ACQUI 0-0
ESPULSO: st 29' El Hlimi (AC)

NOVESE-CHIERI 0-3
RETI: pt 21' Rosano, 35' Checa, sy 35' Borgna

DERTHONA-ALBA CALCIO 4-0
RETI: pt 30', st 3' e 14' Taverna, pt 37' Negruseri

23^ GIORNATA - Nulla da fare per l'Alessandria sul campo della terza forza Udinese. Il pari di Anatriello nel recupero del primo tempo regala fiducia ai ragazzi di Guaraldo, ma nella ripresa i padroni di casa fanno valere i galloni e mettono in cassaforte il risultato prima della mezzora. Per gli Orsi cambia poco, la prima concorrente Cittadella perde con la Reggiana (prossimo avversario degli alessandrini) e rimane sempre a 3 lunghezze di distanza.
 


UDINESE-ALESSANDRIA 3-1
RETI: pt 6' Asante, 47' Anatriello (A), st 10' Pejicic, 25' Bozza
UDINESE: Malusà, Scaramelli, Palma, Nwachukwu, Abankwah, Barbaro (st 17' De Crescenzo), Asante (st 35' Tedeschi), Di Leva (st 35' Zunec), Russo (st 17' Bonin), Pejicic (st 30' Cella), Bozzo. A disp. Mosca, Olivo, Barbana, Xhavara, Caccioppoli. All. Bubnjic
ALESSANDRIA: Rossi, Muratore (st 30' Guzman), Gueli, Straneo (st 26' Stivala), D'Alessandro, Zani (st 30' Burruano), Colletta, De Ponti (st 13' Cociobanu), Molinaro (st 13' Bello), Anatriello, Laureana. A disp. Ventura, Torriero, Jarre, Masi, Pacelli, Pozzan, Colla. All. Guaraldo