Giovedì, 09 Febbraio 2023
Lunedì, 19 Dicembre 2022 12:14

Campionati provinciali di Cuneo - In U15 dominio Albese, in U14 Cheraschese scintillante. Livello stellare in Under 16

Scritto da
Albese U15 Albese U15

GIRO DI BOA - I gironi A di U15 e U14 sembrano chiusi ad ogni pronostico per la vetta. Tutti gli altri raggruppamenti promettono sfide molto tirate fino all'ultimo respiro.
 


UNDER 17

Campionato emozionante quello che vede coinvolti i ragazzi del 2006. La Monregale di Aldo Apicella guida la classifica a 30 punti, forte di un attacco da 56 reti in 12 giornate. E' però veramente difficile fare pronostici, anzitutto perché mancano ancora tre giornate alla conclusione del girone di andata; in secondo luogo perché le inseguitrici sono agguerrite e di spessore. A partire dalla Roretese, staccata di un solo punto e miglior difesa di categoria con sole 8 reti al passivo. Unica squadra fino a questo momento a dare un dispiacere ai ragazzi di Mondovì, per altro violando il campo avversario per 3-2.
La squadra di Cherasco deve però guardarsi le spalle, avendo il fiato sul collo del Saluzzo. La squadra guidata da Fabrizio Ambrassa ha perso solo alla prima giornata, per poi piegare subito dopo la Roretese e nell'ultimo turno prima della sosta ha imposto il 3-3 alla Monregale, può contare su un'ottima difesa (11 reti subite) e un prolifico attacco (48), capitanato da un Nicola Druetta in gran forma, a segno in tutte le ultime quattro gare. Come lui attenzione anche ai trascinatori di Pedona Borgo (27 punti) e Benarzole (24), parliamo di Lorenzo Viale e Audisio Justin, entrambi a quota 16. Le loro squadre saranno sicuramente protagoniste fino alla fine, così come Valle Po e Boves (25 punti).

UNDER 16

Torneo Under 16 di altissimo livello in quel di Cuneo, con un parterre di squadre a lottare per il vertice che daranno spettacolo fino all'ultima giornata.
Con quattro giornate da disputare prima del giro di boa, è il Fossano ad andare alla pausa in vetta con 33 punti, un attacco stellare (106) e una difesa ermetica (7). Tommaso Podio il bomber con 26 gol, ma tutta la squadra sta disputando una stagione strepitosa, con diversi elementi che si stanno ben destreggiando anche ai Regionali con l'Under 17. Podio ovviamente, con lui Berardo, entrambi a 3 reti, passando per Fofana, Alfieri, Guerra, un gruppo davvero forte, ma che sta trovando in questo girone pane per i suoi denti. I numeri sono spettacolari, ma grazie alla qualità degli avversari il campionato è apertissimo, complice anche la partita in più disputata dagli azzurri rispetto alle inseguitrici. 
Alle loro spalle si assesta l'Albese, sconfitta nello scontro diretto, ma a soli 3 punti di distacco. La squadra di Alba ha potuto contare su un vero cecchino come Mattia Pronzati, arrivato a 20 reti in stagione e a secco solo in tre giornate su dodici. Prestazioni che gli sono valse il ritorno al KL Pertusa, squadra con cui disputerà i Regionali. Seguono poi Saluzzo (28) e Monregale (27), che hanno dimostrato di avere tutte le carte in regola per conquistare la promozione. I primi, forti del trio Allio-Menzio-Riviera, hanno si perso malamente con la capolista, ma per quella che è risultata l'unica sconfitta. La Monregale invece ha dalla sua i gol di un ispirato Andrea Barberis, ma dopo aver sorpreso il Fossano è caduto nei restanti scontri diretti con Saluzzo e Albese. Questo quartetto ci farà divertire fino alla fine.

UNDER 15

Nel girone A una dominatrice assoluta: è l'Albese, che con 10 vittorie su 10 sta dominando il raggruppamento. Anche qui numeri da capogiro, con 72 gol all'attivo e solo 9 al passivo e l'estro offensivo di Nicola Fiore a brillare con 24 reti realizzate. Tuttavia i giochi non sono affatto chiusi, visto che le dirette concorrenti Orange Cervere e Monregale stanno disputando una stagione da incorniciare.
Gli arancio neri sono a sole tre lunghezze di distanza, hanno perso lo scontro diretto con la capolista, ma possono vantare una difesa di tutto rispetto (solo 10 reti subite), un bomber ispirato come Alessandro Fassi e soprattutto si sono imposti 3-2 sulla Monregale. 
Salvo sorprese sarà quindi una corsa a tre, con la squadra di Mondovì (25 punti) che ha numeri simili all'Albese in fatto di gol (70-9, Christian Rubini a quota 19), ma deve ancora affrontare la prova del fuoco con la capolista. Sarà la sfida che aprirà il nuovo anno, vedremo se potrà scombinare le carte.

Molto incerta la situazione nel girone B. Il Valle Po guida a 32 punti, ma pur se imbattuto ha due gare in più della prima inseguitrice Pedona (27) che a sua volta ha al passivo solo una sconfitta (proprio con la capolista), ma ha disputato un turno in più di Saluzzo (25) e Saviglianese (23). Si prospetta un confronto colpo su colpo a suon di gol e anche qui si prenderanno i riflettori i bomber di squadra. Il Valle Po può contare su Davide Bonansea, giunto a 24 reti stagionali e a secco in due sole circostanze. Media altissima anche per Gioele Piretro del Pedona, praticamente infallibile con 19 centri, messi a referto in 9 giornate su 10. 
Da non sottovalutare, almeno per la corsa al gradino basso del podio, Sant'Albano e Busca, entrambe a 20.

UNDER 14

Non sembra esserci storia nel girone A: la Cheraschese è una schiacciasassi, con un percorso immacolato fatto di sole vittorie, 66 reti fatte, di cui 22 da uno scatenato Matteo Maiolo e solo 4 subite. La classifica dice che la prima inseguitrice Vinovo Sport Events è staccata di soli 3 punti, ma pesa tantissimo lo scontro diretto stravinto dai lupi per 5-1.
Non sembra esserci spazio per grosse sorprese, ma i ragazzi di Vinovo ci proveranno fino all'ultimo, tenendo però un occhio alle spalle dove resta incerta la situazione per il gradino basso del podio. L'Area Calcio Alba Roero è in vantaggio con 27 punti, a seguire il Beiborg a 24. Attenzione anche al potenziale ritorno della Roretese, più attardata a 22 punti.

Girone B molto più incerto, con Monregale a 31, Busca a 30 e Carrù Magliano Alpi a 23, ma con una gara in meno rispetto alle altre due e soprattutto unica squadra ad aver preso lo scalpo della capolista. La pausa anticipata ci ha privato della sfida tra Carrù Magliano e Busca (unica squadra del raggruppamento ancora imbattuta) e la ripresa si prospetta molto interessante, con anche Caraglio (20), Valle Po (20) e Bisalta (19), intenzionate a farsi sotto per strappare il terzo posto valido per gli spareggi promozione, potendo anch'esse contare sulla gara da recuperare.

Letto 756 volte Ultima modifica il Lunedì, 19 Dicembre 2022 16:18

Registrati o fai l'accesso e commenta