Lunedì, 04 Marzo 2024

International Europe Garino Cup - 28 squadre ai nastri di partenza, sui campi della Polisportiva Garino appuntamento al 2 giugno

Fabrizio Novarese e il presidente Gianni Matacchione Fabrizio Novarese e il presidente Gianni Matacchione

UNDER 12 FEMMINILE - Divertimento per tutte le partecipanti, la parola d'ordine per questa seconda edizione del torneo. Dopo il successo della scorsa stagione aumentano i numeri, per la soddisfazione della Polisportiva Garino e per le ambizioni di crescita del movimento, di cui la società vuole essere parte attiva ed appassionata.


La splendida cornice del Castello della Rovere di Vinovo ha ospitato, nella Sala Mosaico, la presentazione della “International Europe Garino Cup”, giunta alla sua seconda edizione e già punto di riferimento del movimento calcistico femminile italiano e non solo. Dal 2 al 4 giugno 2023 l’impianto sportivo di via Europa 25 a Garino, frazione di Vinovo a due passi da Torino, ospiterà il torneo riservato alla categoria Under 12 Femminile.

Le società partecipanti sono impressionanti. In rigoroso ordine alfabetico, le professioniste italiane sono Atalanta, Genoa, Inter, Juventus, Milan, Modena, Parma, Roma, Sampdoria, Sassuolo, Torino e Triestina. Ma non basta, perché dalla Francia arrivano due big come Lione e Nizza, cui si aggiungono le dilettanti Gap Foot 05 e CA Plan de Cuques. Le dilettanti piemontesi sono otto, ovvero Accademia Torino, Bra, Bulé Bellinzago, Cit Turin, Juventus Femminile, Freedom, Pinerolo, SCA Scuola calcio astigiana. Tre squadre arrivano dalla Lombardia - Pro Sesto, Rhodense e Uesse Sarnico - infine c’è il Colli Ortonovo dalla Liguria.

LA PRESENTAZIONE

Alla presenza del sindaco e dell'assessore allo sport di Vinovo e del rappresentante della federazione Luciano Loparco, il presidente Matacchione e l'organizzatore Fabrizio Novarese presentano con viva emozione la seconda edizione del bel torneo nato la scorsa stagione. A Garino non c'è il settore femminile, quindi come mai lanciarsi in questa organizzazione? E' una domanda che lo stesso presidente propone alla platea di ascoltatori.

La risposta che da è tuttavia semplice: "Passione e amore per questo sport sono alla base. Il modello è quello della Juventus, che si allena già da tempo nel nostro impianto. L'obbiettivo è quello di entrare nel bellissimo mondo del calcio femminile, un mondo in espansione di cui vogliamo far parte. Per ora ci blocca la logistica, visto che abbiamo una media di 280 tesserati e non possiamo andare oltre non avendo gli spazi. Anche per questo torneo abbiamo dovuto alla fine dire no ad alcune richieste. Lo scorso anno parteciparono 12 squadre, questa volta ce ne saranno 28, a dimostrazione della buona riuscita della prima edizione e dell'interessa che c'è per il calcio femminile. Siamo molto soddisfatti del successo riscontrato e il nostro obbiettivo è quello di rendere la manifestazione un evento fisso della stagione.

Il torneo inizierà con quattro gironi da quattro squadre, composti per la maggior parte dalle compagini dilettantistiche. La vincente di ogni raggruppamento sarà inserita nei gironi delle professioniste che giocheranno il sabato. Appuntamento al pomeriggio, dopo la sfilata che alle 15 vedrà protagoniste tutte le partecipanti. Le squadre che non si saranno qualificate andranno invece a giocare incontri di consolazione, che le vedranno protagoniste anche la domenica mattina. Il 4 pomeriggio semifinali e finali, con anche seconde terze e quarte ad affrontarsi in modo da avere una graduatoria delle migliori 16".

Ringraziando tutte le parti in causa e i circa 80 volontari che si impegneranno in questa tre giorni di calcio e divertimento, il presidente lascia la parola a Luciano Loparco, coordinatore regionale SGS. "Il calcio femminile sta sempre più prendendo piede. Il lavoro che svolgono le società dilettantistiche è importante, un torneo come questo speriamo possa diventare punto fermo a livello nazionale, un volàno per lanciare sempre più l'attività femminile".

Gli fanno eco il sindaco Gianfranco Guerrini e l'assessore allo sport del comune di Vinovo, che rimarcano: "Siamo orgogliosi di ospitare un torneo internazionale che dia visibilità al calcio femminile. Un ringraziamento va alla società e a tutti coloro che si impegnano per questo movimento".

In chiusura un anticipo della prossima stagione, con la presentazione ufficiale di Daniele Bindini (ex Nichelino Hesperia e Beiborg) come nuovo direttore sportivo del settore giovanile e di Fabrizio Novarese come nuovo direttore generale. Proprio Novarese chiude la presentazione: "Lavoreremo per portare il calcio femminile qui a Garino, senza fretta, ponderando le scelte. Servono degli spazi, l'importanza delle strutture è vitale per costruire qualcosa. Ciò che c'è qui a Garino è l'ambizione, l'aspetto più importante su cui fondare ogni progetto. Questo torneo ne è l'esempio".

IL CALENDARIO

PRIMA FASE

Girone A: Cit Turin, Femminile Juventus, Sarnico, Pinerolo
Girone B: Bulé Bellinzago, Sca Asti, Rhodense, Accademia Torino
Girone C: Bologna, Plan De Cuques, Bra, Colli Ortonovo
Girone D: Freedom, Gap, Modena, Pro Sesto

SECONDA FASE

Girone A: Inter, Parma, Lione, 1ª girone A
Girone B: Torino, Sampdoria, Atalanta, 1ª girone B
Girone C: Sassuolo, Genoa, Roma, 1ª girone C
Girone D: Juventus, Milan, Nizza, 1ª girone D

Registrati o fai l'accesso e commenta