Mercoledì, 12 Giugno 2024
Martedì, 30 Aprile 2024 09:04

Primavera 1 - Gil e Scienza matano il Torino, la Juventus fa suo il derby

Scritto da
Michele Scienza Michele Scienza

31^ GIORNATA - La Juventus vendica la sconfitta dell'andata con il medesimo risultato e si regala un mezzo sorriso. Il Torino perde una buona occasione per accorciare sulla Lazio e soprattutto staccare il Milan, sconfitto e sempre due punti dietro, ma con una gara in meno. Arriva invece l'aggancio del Sassuolo, ci sarà da soffrire fino all'ultimo in queste tre giornate.
 


JUVENTUS-TORINO 2-0
RETI: pt 15' Gil, st 36' Scienza
JUVENTUS (3-5-2): Vinarcik, Montero, Martinez, Gil, Savio, Crapisto, Owusu (st 39' Boufandar), Florea, Pagnucco (st 35' Ngana), Mancini, Grosso (st 11' Scienza). A disp. Zelezny, Radu, Biggi, Di Biase, Giorgi, Bassino, Finocchiaro, Pugno. All. Montero
TORINO (4-3-3): Abati, Marchioro, Dellavalle, Mendes, Muntu (st 35' Longoni), Silva (st 12' Perciun), Dalla Vecchia (st 1' Gabellini), Ruszel, Ciammaglichella, Padula (st 1' Savva), Njie. A disp. Brezzo, Casali, Rettore, Dell'Aquila, Mullen, Bonadiman, Franzoni. All. Scurto
AMMONITI: pt 18' Grosso (J), 40' Padula (T), st 17' Gabellini (T), 29' Pagnucco (J), 46' Dellavalle (T)
ESPULSI: Savva (T), Boufandar (J)

LA PARTITA

Il derby è sempre un incontro a se e anche in un campionato vissuto in tono minore la Juventus trova la forza per fare lo sgambetto ai cugini, azzerando sul campo il divario di classifica e rallentando la loro corsa verso i playoff scudetto.
L'inizio dei Torelli è propositivo, ma senza che Vinarcik sia chiamato ad alcun intervento e così alla prima vera occasione sono i padroni di casa a passare avanti. Sugli sviluppi di un corner Gil si fa trovare pronto sul cross di Crapisto e di testa porta avanti la Vecchia Signora. L'inerzia si sposta quindi tutta dalla parte dei bianconeri, ma come per il gol, anche in questo caso un po' dal nulla arriva l'occasione per il Torino di pareggiare, in un momento in cui gli avversari hanno decisamente il controllo del campo. E' Ciammaglichella a mancare l'occasione da buona posizione, su azione propiziata da un tiro di Dellavalle deviato dalla difesa. E' un fuoco di paglia perché i ragazzi di Montero riprendono subito il pallino del gioco fino al duplice fischio, senza però vi siano ulteriori grossi pericoli.

Pronti via Scurto opta subito per due cambi e gli ospiti tornano in campo più decisi, in linea con l'inizio del primo parziale. La gara è più vibrante e nei primi 25 minuti arrivano le conclusioni di Silva e Savva da una parte e Florea e Scienza dall'altra, ma per il Toro due volte la sfera termina sul fondo, mentre dall'altro lato è Abati a non farsi sorprendere. Niente di trascendentale, ma la foga aumenta e serve un salvataggio di Martinez su Njie per salvare il risultato. Scampato pericolo la Juve fa quadrato e dopo cinque minuti trova il raddoppio sull'asse Mancini-Scienza, con il trequartista che capitalizza al meglio il bell'assist di tacco del compagno. Finisce sostanzialmente qui, c'è tempo giusto per una conclusione di Mancini di poco a lato e il giallo a Dellavalle nel recupero, pesante perché diffidato. Al triplice fischio un po' di nervosismo, con il direttore di gara che sventola il cartellino rosso nei confronti di Savva e Boufandar.

Letto 614 volte

Registrati o fai l'accesso e commenta