Giovedì, 25 Aprile 2024
Martedì, 26 Marzo 2024 22:37

Un'Italia Under 19 da record stende 5-0 la Georgia e stacca il pass per l'Europeo. Gravina: "Siamo orgogliosi dei risultati degli Azzurrini"

Scritto da redazione

FASE ÈLITE / 3ª GIORNATA - I ragazzi di Bernardo Corradi, campioni d'Europa in carica, vincono grazie alle reti di Pafundi, Palestra, Zeroli, Sia e Di Maggio chiudendo a punteggio pieno il girone della fase élite dopo 16 anni. Il tecnico: "Abbiamo avuto una grandissima crescita"


Dopo l'Under 17, che ha festeggiato grazie al 2-2 in Finlandia, anche l'Under 19 stacca il biglietto per la fase finale dell'Europeo. Ai ragazzi di Bernardo Corradi serviva un pareggio ma, al 'Guido Teghil' di Lignano Sabbiadoro, è arrivata una straordinaria vittoria 5-0 sulla Georgia grazie alle reti messe a segno da Pafundi, Palestra, Zeroli, Sia e Di Maggio, che consente agli Azzurrini di chiudere a punteggio pieno il gruppo 5 della fase élite dell'Europeo (non accadeva dal 2008). Un risultato che, sommato a quello dei ragazzi di Massimiliano Favo, incorona la Federazione Italiana Giuoco Calcio come l'unica ad aver portato per cinque anni consecutivi entrambe le formazioni alle rispettive fasi finali.

"La qualificazione alla fase finale del campionato europeo della Nazionale Under 19, subito dopo quella dell’Under 17, conferma l’alto livello competitivo delle giovanili azzurre - sottolinea il Presidente della FIGC Gabriele Gravina -. Siamo orgogliosi dei risultati degli Azzurrini a tutti i livelli, perché sono frutto della qualità che sta emergendo dai settori giovanili dei club e soprattutto perché certificano l’ottimo lavoro svolto dal Club Italia, dagli staff tecnici e dal coordinatore Maurizio Viscidi. Nella storia recente della UEFA, nessun’altra Federazione ha qualificato alle finali continentali così tante squadre come la FIGC".

PARTITA. Gli Azzurrini partono subito forte e, al 4', conquistano un calcio di rigore: corner dalla destra calciato, con il mancino, da Pafundi per Chiarodia che, inseritosi sul secondo palo, calcia a rete con il mancino trovando il braccio del georgiano Bukia. Dagli undici metri si presenta Pafundi che, con un preciso sinistro rasoterra, spiazza l'estremo difensore avversario, Kurtanidze, sulla sinistra realizzando il suo 3° gol in 3 partite in questa fase élite. I ragazzi di Bernardo Corradi continuano ad attaccare e, dopo una debole conclusione con il mancino di Basiladze al quarto d'ora, trovano il gol del raddoppio: Palestra, servito nei pressi del vertice destro dell'area di rigore avversaria dal retropassaggio del vicino Misitano, si coordina e, di prima intenzione, lascia partire un mancino a giro che trafigge il numero 1 georgiano sotto il sette alla sinistra.

L'Italia è in completo dominio e, dopo aver preso una traversa con un colpo di testa di Mane sugli sviluppi di un calcio di punizione del solito Pafundi, si portano sul 3-0: splendida azione corale lungo la fascia destra prima che Misitano serva centralmente Zeroli, il quale, dopo aver addomesticato la sfera, trafigge centralmente un non impeccabile Kurtanidze. Nei minuti finali del primo tempo, c'è spazio per un altro legno (un cross basso di Palestra deviato dall'estremo difensore georgiano sul palo) e per un tiro da fuori di Ciammaglichella, che termina di poco alto sopra la traversa.

Nella ripresa, dopo un paio di tentativi georgiani di Sherozia prima e Pridonishvili poi in apertura, gli Azzurrini vanno vicinissimo al quarto gol con Zeroli, che si vede respingere una conclusione ravvicinata dall'estremo difensore avversario, prima di trovarlo con il classe 2006 Diego Sia che, al 67', dribbla in bello stile il portiere avversario dopo neanche 60 secondi dal suo ingresso in campo. Nel finale, dopo il quinto gol azzurro firmato da Di Maggio a dieci minuti dalla fine, l'Italia avrebbe addirittura l'occasione del 6-0 ma Misitano, dal dischetto, si fa ipnotizzare da Kurtanidze.

"Sono felice - confessa il tecnico Bernardo Corradi -, soprattutto per i ragazzi che, dalla prima fase di qualificazione ad oggi, hanno avuto una grandissima crescita. Questo risultato, sommato a quello dell'Under 17, è frutto del grande lavoro della nostra Federazione che, ci tengo a dirlo, è l'unica ad aver centrato per cinque anni consecutivi la qualificazione alla fase finale dell'Europeo in entrambe le categorie".

L'Italia ha raggiunto la fase finale dell'Europeo, in programma dal 15 al 28 luglio in Irlanda del Nord, insieme a Spagna, Francia, Norvegia, Danimarca, Turchia e Ucraina, che si aggiungeranno ai padroni di casa nordirlandesi. La manifestazione, che fungerà anche da qualificazioni alla Coppa del Mondo Under 20 in programma nel 2025 in Cile, avrà come scenari Belfast (Seaview Stadium e National Football Stadium al Windsor Park) e Larne (Inver Park). L'IFA (Irish Football Association) aveva già organizzato la competizione nel 2005 e avrebbe dovuto ospitarla nel 2020 prima che venisse annullata a causa COVID-19.

ITALIA-GEORGIA 5-0 
Reti: 4' rig. Pafundi, 22' Palestra, 32' Zeroli, 67' Sia, 80' Di Maggio.
ITALIA: Bellucci Marin; Palestra (73' Di Maggio), Mane (73' Amey), Chiarodia, Bartesaghi; Ciammaglichella (79' Romano), Lipani (79' Corradi C.), Mannini; Zeroli; Pafundi (67' Sia), Misitano. A disp.: Magro (P), Anghelè, Pagnucco, Harder. All.: Corradi B.
GEORGIA: Kurtanidze; Bukia, Narimanidze, Giunashvili (73' Sadgobelashvili); Tsetskhladze N., Berelidze (46' Sherozia), Tsetskhladze G., Lordikipanidze (68' Bubuteishvili), Chikovani; Basiladze (46' Pridonishvili), Samushia (46' Geguchadze). A disp.: Kopaliani (P), Phagava, Mashava, Tkeshelashvili. All.: Maisuradze.
NOTE: ammoniti Giunashvili (G), Pafundi (I), Romano (I), Geguchadze (G), Narimanidze (G). All'87' Misitano (I) ha fallito un calcio di rigore.

Calendario, risultati e classifica del Gruppo 5 della Fase élite

Prima giornata (mercoledì 20 marzo)
Georgia-Repubblica Ceca 0-1
Scozia-ITALIA 1-3

Seconda giornata (sabato 23 marzo)
Scozia-Georgia 2-3
Repubblica Ceca-ITALIA 1-2

Terza giornata (martedì 26 marzo)
ITALIA-Georgia 5-0
Repubblica Ceca-Scozia 2-0

Classifica: ITALIA 9, Repubblica Ceca 6, Georgia 3, Scozia 0.

Fonte: www.figc.it

Letto 349 volte Ultima modifica il Martedì, 26 Marzo 2024 22:50

Registrati o fai l'accesso e commenta